Passionetennis - Il portale del tennista
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Accedi
Ultimi argomenti attivi
Phantom 107GIeri alle 20:36nw-t
Nick KyrgiosIeri alle 17:11fiulin
Head lynx tourIeri alle 16:52Sim1
Head Boom ProIeri alle 14:34266
Ripstick infoIeri alle 6:55Eiffel59
YONEX POLY TOUR STRIKEDom 3 Lug 2022 - 18:35Eiffel59
Info Dunlop NT R4.0Dom 3 Lug 2022 - 6:57Eiffel59
Yonex Polytour REVSab 2 Lug 2022 - 16:49drichichi




Link Amici

Ultime dal mercatino

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

+9
Micheleavitabile
ellroadx81
Ursus
salvatore forte
isomax89
Eiffel59
campagnolo72
lorenz90
antarion
13 partecipanti
Andare in basso
avatar
antarion
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 70
Data d'iscrizione : 27.04.15

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Lun 22 Feb 2016 - 17:42
Promemoria primo messaggio :

Come primo approccio al mondo dell'incordatura ho optato per una manuale 442a che ho trovato usata.
Per questo, iniziando a fare pratica, volevo chiedere a voi più esperti, se ci sono accortezze particolari da adottare per ridurre al minimo l'errore di tensionamento su una manuale a contrappeso.
Che metodo posso usare per vedere se le pinze stringono bene o sono da sostituire?
Al momento ho messo nell'asta del bilanciere anche una piccola livella.
Prima di incordare misuro il discostamento di peso tra valore indicato dal bilanciere e ciò che appara dal dinamometro.

salvatore forte
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 178
Data d'iscrizione : 04.06.15

Profilo giocatore
Località: Ascea Marina (SA)
Livello: 4
Racchetta: POG 4 stripe - prince O3 RED - prince premier textreme 105 - Yonex vs vcore 100

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Mar 15 Mar 2016 - 13:17
io incordo per me e per gli amici che me lo chiedono.
ma quanto scritto su evidenzia tutto un sistema di tiraggio che non è per come la macchina indica. in pratica l'incordare una racchetta a x kg è il solo riferimento della tensione a cui il filo viene sollecitato. mi spiego meglio...
quando tiri le corde verticali a x kg queste non hanno interferenze. sono tirate a x kg e se il serraggio è fatto bene non perdi tensione (parliamo di un 4 nodi ma per il 2 nodi la storia è la stessa). in pratica ho un piatto corde verticali ad un tiraggio stabilito...
nel momento che inizio a tirare le orizzontali a y kg, queste vanno ad interferire con le corde verticali... ora qualcuno potra dirmi in che modo...? 
le corde verticali sono tesate dritte... man mano che inserisco le orizzontali il loro andamento cambia (ondulato...) il che corrisponde ad un valore superiore di tensione sulle verticali.
inoltre, il fenomeno degli smile identificano una forza tangenziale al tiro tale da determinare quanto piu evidente lo smile con la forza tangenziale al tiro... e indubbiamente gli attriti tra le corde sono notevoli riducendo di fatto l'esatto valore di tensione. questo che significa? che inizialmente e fino ad un terzo/metà dell'incordatura orizzontale si riesce a sopperire nelle tolleranze delle tensioni, dopo iniziano gli smile con difficoltà nell'infilare le corde e nel tiro.
è pur vero che dalla metà in poi accompagni lo smile evitandolo ma forzi di eguale forza tangenziale che viene applicata dalle verticali creando un sovratiro alle stesse.
ora qualcuno potrebbe obiettare sul mio discorso anche alquanto prolisso e difficile da comprendere ma le interferenze sulla costruzione di una incordatura eseguita da una manuale e da una elettronica sono tante e molteplici che spesso sono le soluzioni architettate da chi monta a far avere un prodotto finale quanto piu simile al richiesto.
per avere una reale visione di cosa succede bisognerebbe sapere le caratteristiche elastiche e di deformabilità delle corde e produrre un modello matematico al fine di stabilire la sequenza tensionale applicata e terminale su ogni singola corda. solo in questo modo potrò dire di avere un piatto corde la cui tensione è X in verticale e Y in orizzontale.
Ursus
Ursus
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1773
Età : 55
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello:
Racchetta: Head Prestige S

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Mar 15 Mar 2016 - 23:05
Le mie non sono sensazioni ma risultati di prove fatte con un dinamometro.
Quando avevo la contrappeso ho fatto tutti i test e le prove possibili per capire dove andavo a parare.
Sulla macchina che avevo, ma pensò che sia più o meno lo stesso con tutte, variazioni minime nell'angolo della barra comportavano variazioni sulla tensione.
A memoria 5 gradi erano quasi mezzo kg.
A mio parere tirare due corde esattamente allo stesso valore con una contrappeso è quasi impossibile.
Ma lavorando bene si possono limitare le differenze in un range accettabilissimo e che soprattutto che non influisce in ogni caso sul gioco.
avatar
salvatore forte
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 178
Età : 63
Località : Ascea Marina (SA)
Data d'iscrizione : 04.06.15

Profilo giocatore
Località: Ascea Marina (SA)
Livello: 4
Racchetta: POG 4 stripe - prince O3 RED - prince premier textreme 105 - Yonex vs vcore 100

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Mer 16 Mar 2016 - 7:28
Ursus ha scritto:Le mie non sono sensazioni ma risultati di prove fatte con un dinamometro.
Quando avevo la contrappeso ho fatto tutti i test e le prove possibili per capire dove andavo a parare.
Sulla macchina che avevo, ma pensò che sia più o meno lo stesso con tutte, variazioni minime nell'angolo della barra comportavano variazioni sulla tensione.
A memoria 5 gradi erano quasi mezzo kg.
A mio parere tirare due corde esattamente allo stesso valore con una contrappeso è quasi impossibile.
Ma lavorando bene si possono limitare le differenze in un range accettabilissimo e che soprattutto che non influisce in ogni caso sul gioco.
prima domanda: 5° ... 1/2 kg . a quale valore di tensione?...
seconda domanda: presupponendo che tu riesca a mettere in trazione la corda per quel valore, sei convinto dell'interferenza sulla tensione delle verticali da parte del montaggio delle orizzontali?
terza domanda: si è in accordo che metà del piatto orizzontale (le ultime 8/9) sono soggette ad un maggior attrito e quindi nella trazione, seppur di valore costante, la corda è tirata di meno?
quarta domanda: se si fanno gli smile vi è una componente trasversale legata ad una forza che altera lo stato di corda dritta delle orizzontali ed altera la tensione delle verticali?...

la cosa strana è che le modalità di incordatura, fondamentalmente, è rimasta invariata dall'avvento dei materiali compositi (solo sistemi diversi) ma in definitiva i costruttori di racchette hanno dato prevalenza ai materiali, agli ovali, alla rigidità ma non hanno studiato minimamente un sistema di serraggio a singola corda. se ci fosse un sistema del genere, sapendo il modulo di elasticità della corda, con gli elaboratori odierni e un programma che determina l'esatta trazione di ogni singola corda, si riuscirebbe ad ottenere risultati impensabili.
quindi, allo stato odierno, l'utilizzo della macchina manuale o elettronica è retrograda rispetto a tutti gli studi fatti per la racchetta. sembra strano ma si è speso tantissimo nella ricerca delle racchette ma non hanno valutato che le racchette stesse devono ancora indossare "un vestito".
se qualcuno ci penserà passeremo ad una nuova fase del tennis... e le macchine tensionatrici odierne saranno tutte nella preistoria.
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 65744
Età : 63
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Mer 16 Mar 2016 - 8:42
Non è esatto. Tale sistema esisteva già, introdotto nel 1981 da Head su una serie di telai in metallo col nome di String-lock system. Poteva essere incordato sia con tensioni tradizionali che scalari, ed alcuni tecnici avevano sviluppato schemi proporzionali che tenevano appunto in considerazione i diversi moduli elastici delle corde. Erano le macchine che all'altezza non erano all'altezza..elettroniche di prima generazione, equivalenti alle attuali entry level, che non permettevano di incordare due telai consecutivi senza che il secondo soffrisse del riscaldamento dei componenti elettronici. Già meglio con le manuali a manovella di alto livello, che non a caso erano quelle usate al tempo nei tornei ufficiali.

Per quel che riguarda il montaggio, weaving one ahead e feathering per ridurre l'attrito delle orizzontali e raddrizzamento in corso d'opera ed alla fine erano concetti già ben presenti ai livelli più alti...

Un piccolo appunto: il montaggio delle orizzontali innalza si le verticali in tensione, ma stando nei tempi tecnici ne contrasta pure la tendenza al creeping. Ergo alla fine il risultato è assolutamente vicino al desiderato, ovviamente ancor più nelle macchine top che dispongono di software sempre più aggiornati, ed a breve, aggiornabili online...il discorso della "preistoria" lo limiterei alle macchine che operano esclusivamente via hardware... Suspect
avatar
salvatore forte
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 178
Età : 63
Località : Ascea Marina (SA)
Data d'iscrizione : 04.06.15

Profilo giocatore
Località: Ascea Marina (SA)
Livello: 4
Racchetta: POG 4 stripe - prince O3 RED - prince premier textreme 105 - Yonex vs vcore 100

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Mer 16 Mar 2016 - 9:02
buono a sapersi del metodo head... ha creato il sistema ma non aveva il software (1981 siamo agli albori del mondo informatico).
l'assurdo è la non applicazione di tale sistema, potendo tirare ogni singolo filo alla tensione indicata dal programma in riferimento a ciò che si desidera facendo in modo da determinare quale filo e a che tensione tirare anche al fine di evitare o ridurre gli stati di deformazione o stress. 
in pratica per avere un piatto tirato a 20 kg si tireranno singole corde a tensione inferiore...
Ursus
Ursus
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1773
Età : 55
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello:
Racchetta: Head Prestige S

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Mer 16 Mar 2016 - 9:35
Le prove le ho fatte con un pezzo di corda e dinamometro. Quindi l'unica componente in gioco era la tensione e non posizione corde, verticali, orizzontali o altro. Infatti stavo ben attento che non ci fossero contatti e quindi attriti con niente. Valori impostati nel range 20 / 24 e prove fatte con monofilo.
ellroadx81
ellroadx81
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 163
Età : 41
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 27.05.17

Profilo giocatore
Località: Salerno
Livello: 3.5 fit
Racchetta: Prince textreme tour 100p

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Gio 6 Dic 2018 - 20:39
Salve ho da poco acquistato da eiffel una premium stringer 3600, sono alla 3 incordatura, la prima sulla mia racchetta torneo...posto questa foto. Il problema più evidente sono le orizzoontali nn allineate. Qualcuno può dirmi dove sbaglio? La macchina inoltre è su 24/23...la tensione di raquettune a lavoro finito mi da 21.7. I nodi dhh, starting clamp una eagnas (o presunta tale aquistata su ebay). Lavoro fatto in circa 2 ore Sad[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 65744
Età : 63
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 7 Dic 2018 - 8:29
Per prima cosa ti consiglio di acquistare un syngut super economico (anche se non ci giocherai mai) per fare esperienza.
Dal punto di vista tecnico si direbbe che non hai fatto il waving one ahead ed il fanning sulle orizzontali (o non li hai fatti in maniera corretta).
Le corde ovviamente non si allineano da sole ma vanno allineate manualmente corda per corda durante il montaggio ed ancora a montaggio finito prima di togliere la racchetta dal piatto.
Dopodiché si rifinisce un'ultima volta con le dita o con strumenti adeguati.

Per il discorso della tensione visto il fatto del non allineamento delle corde e del tempo impiegato ti va di lusso che abbia perso solo poco più di 2 kg…. Suspect
ellroadx81
ellroadx81
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 163
Età : 41
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 27.05.17

Profilo giocatore
Località: Salerno
Livello: 3.5 fit
Racchetta: Prince textreme tour 100p

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 7 Dic 2018 - 9:07
Weaving si intende allineare anche la successiva orizzontale giusto? Fanning nn so cosa sia onestamente...ok cmq penso sia meglio acquistare un syngut.
ellroadx81
ellroadx81
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 163
Età : 41
Località : Salerno
Data d'iscrizione : 27.05.17

Profilo giocatore
Località: Salerno
Livello: 3.5 fit
Racchetta: Prince textreme tour 100p

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 7 Dic 2018 - 9:54
Altra domanda...ma così com'è ci posso giocare qualche ora? Quali sono i problemi che rileverei nel colpire la palla?
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 65744
Età : 63
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 7 Dic 2018 - 12:51
Perdita di tensione, usura delle corde, perdita di precisione e controllo, e pure di potenza, sempre più marcati col passare delle ore e così anche dopo poco...
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 65744
Età : 63
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 7 Dic 2018 - 14:20
Waving one ahead è l'infilare la corda orizzontale seguente a quella da trazionare per dimezzare l'attrito, fanning il movimento di scorrere l'orizzontale avanti ed indietro mentre la si fa passare.
Micheleavitabile
Micheleavitabile
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 296
Data d'iscrizione : 22.01.19

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Mar 18 Feb 2020 - 21:43
Eiffel59 io ho una manuale 3600 ma se il bilancino lo metto per esempio su 22 kg la tensione sarà 1.5-2 kg in meno?
se devo incordare a 22 dovrei mettere il bilancino a 23 kg?
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 65744
Età : 63
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Mer 19 Feb 2020 - 8:43
A fronte di una tecnica corretta, e se la macchina è tarata, no.
Ovviamente anche la tempistica ha il suo peso; non dico di metterci 25 minuti, ma se ce ne metti il doppio la tensione finale non sarà quella impostata...
Micheleavitabile
Micheleavitabile
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 296
Data d'iscrizione : 22.01.19

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Mer 19 Feb 2020 - 8:58
Come posso vedere se é tarata bene?
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 65744
Età : 63
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Mer 19 Feb 2020 - 14:33
Con un dinamometro ed un pezzo di corda. Blocchi il piatto, agganci il dinamometro al blocco centrale del piatto, un pezzo di corda all'estremità misuratrice e trazioni, ripetendo l'operazione a diverse tensioni per vedere se è corretta e costante...
avatar
Astrid
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 39
Data d'iscrizione : 15.11.15

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Gio 23 Giu 2022 - 16:45
Salve, finalmente sono riuscito a prendere una incordatrice manuale su cui cominciare a far pratica non essendoci (correggetemi se sbaglio) corsi a Roma.
Ieri mi sono cimentato nella prima incordatura e mi e’ sorto subito un dubbio. Ho capito che se il contrappeso supera l’orizzontale si riporta su il contrappeso e poi si lascia di nuovo scendere. A questo punto mi (Vi) chiedo : se il contrappeso non arriva orizzontale e io lo devo spingere in basso, non c’è’ un aumento di tensione?
E se io vado a ritrazionare una corda già trazionata e bloccata da pinza o SC non si sommano le tensioni?
Perdonatemi se ho detto delle grandissime stupidaggini, ma sono veramente agli inizi .
Ragus
Ragus
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1002
Località : Regno Unito
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex Vcore100 2018 (310g)

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Gio 23 Giu 2022 - 22:25
Astrid ha scritto:Salve, finalmente sono riuscito a prendere una incordatrice manuale su cui cominciare a far pratica non essendoci (correggetemi se sbaglio) corsi a Roma.
Ieri mi sono cimentato nella prima incordatura e mi e’ sorto subito un dubbio. Ho capito che se il contrappeso supera l’orizzontale si riporta su il contrappeso e poi si lascia di nuovo scendere. A questo punto mi (Vi) chiedo : se il contrappeso non arriva orizzontale e io lo devo spingere in basso, non c’è’ un aumento di tensione?
E se io vado a ritrazionare una corda già trazionata e bloccata da pinza o SC non si sommano le tensioni?
Perdonatemi se ho detto delle grandissime stupidaggini, ma sono veramente agli inizi .
Si tratta di fare pratica. Il contrappeso deve essere orizzontale per avere la tensione impostata. Se è più alto sei andato troppo oltre con il trazionamento ma non lo devi spingere. Rilasci la corda e ritrazioni. Le tensioni non si sommano perché la corda è stata rilasciata ma avrai dato un pre stretch. Con la pratica non succede più, quando sei vicino all'orizzontale fai semplicemente movimenti più piccoli e controllati.
Le manuali hanno solitamente un riferimento per la posizione orizzontale che aiuta.
ciabo18
ciabo18
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 143
Data d'iscrizione : 24.06.21

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Head speed mp 2022, Pure drive 2015

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 24 Giu 2022 - 10:20
io ho una manuale a manovella. Pulisco e verifico con dinamometro la taratura praticamente ad ogni incordatura (incordo solo i miei telai una volta ogni 2-3 settimane a seconda di quanto gioco). vi pongo una domanda per quel che riguarda il tensionamento delle verticali per le quali impiego meno di 10minuti. Il problema che riscontro è una gran perdita di tensione sulle prime centrali dell'ordine dei 2-3 kg a scendere andando verso l'esterno. Ho la tensione giusta quando raggiungo la quarta/quinta corda dx/sx. Il problema andando per esclusione dovrebbe essere causato principalmente dalla scarsa qualità delle pinze e in generale da una scarsa robustezza della macchina. Il test col dinamometro l'ho eseguito fissando l'estremità fissa alle due pinze messe in cascata.
A questo punto ho due domande da farvi nell'attesa di acquistare una macchina migliore:
1) Qual'è il miglior metodo di starting per questo tipo di macchina per ridurre questo problema?
2) ha senso sovratensionare le verticali dal centro a scendere pin piano che vado verso l'esterno? una sorta di sergetti casalingo. Oppure rischio di rendere il piatto corde completamente imprevedibile e lo sweetspot asimmetrico?
Ragus
Ragus
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1002
Località : Regno Unito
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex Vcore100 2018 (310g)

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 24 Giu 2022 - 11:52
ciabo18 ha scritto:io ho una manuale a manovella. Pulisco e verifico con dinamometro la taratura praticamente ad ogni incordatura (incordo solo i miei telai una volta ogni 2-3 settimane a seconda di quanto gioco). vi pongo una domanda per quel che riguarda il tensionamento delle verticali per le quali impiego meno di 10minuti. Il problema che riscontro è una gran perdita di tensione sulle prime centrali dell'ordine dei 2-3 kg a scendere andando verso l'esterno. Ho la tensione giusta quando raggiungo la quarta/quinta corda dx/sx. Il problema andando per esclusione dovrebbe essere causato principalmente dalla scarsa qualità delle pinze e in generale da una scarsa robustezza della macchina. Il test col dinamometro l'ho eseguito fissando l'estremità fissa alle due pinze messe in cascata.
A questo punto ho due domande da farvi nell'attesa di acquistare una macchina migliore:
1) Qual'è il miglior metodo di starting per questo tipo di macchina per ridurre questo problema?
2) ha senso sovratensionare le verticali dal centro a scendere pin piano che vado verso l'esterno? una sorta di sergetti casalingo. Oppure rischio di rendere il piatto corde completamente imprevedibile e lo sweetspot asimmetrico?
Posso chiedere come misuri la perdita di tensione che stai lamentando sulle corde verticali?
ciabo18
ciabo18
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 143
Data d'iscrizione : 24.06.21

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Head speed mp 2022, Pure drive 2015

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 24 Giu 2022 - 12:27
Ragus ha scritto:
ciabo18 ha scritto:io ho una manuale a manovella. Pulisco e verifico con dinamometro la taratura praticamente ad ogni incordatura (incordo solo i miei telai una volta ogni 2-3 settimane a seconda di quanto gioco). vi pongo una domanda per quel che riguarda il tensionamento delle verticali per le quali impiego meno di 10minuti. Il problema che riscontro è una gran perdita di tensione sulle prime centrali dell'ordine dei 2-3 kg a scendere andando verso l'esterno. Ho la tensione giusta quando raggiungo la quarta/quinta corda dx/sx. Il problema andando per esclusione dovrebbe essere causato principalmente dalla scarsa qualità delle pinze e in generale da una scarsa robustezza della macchina. Il test col dinamometro l'ho eseguito fissando l'estremità fissa alle due pinze messe in cascata.
A questo punto ho due domande da farvi nell'attesa di acquistare una macchina migliore:
1) Qual'è il miglior metodo di starting per questo tipo di macchina per ridurre questo problema?
2) ha senso sovratensionare le verticali dal centro a scendere pin piano che vado verso l'esterno? una sorta di sergetti casalingo. Oppure rischio di rendere il piatto corde completamente imprevedibile e lo sweetspot asimmetrico?
Posso chiedere come misuri la perdita di tensione che stai lamentando sulle corde verticali?
giusta osservazione. La differenza si sentiva palesemente ad orecchio e cosi la prima volta la ho misurata grazie alla gentile concessione di un incordatore e la sua baiardo. Praticamente ci siamo messi li con le 2 corde che uso nei miei telai e mi sono fatto un mini database con le frequenze di risonanza alle varie tensioni (da 14 a 24kg). Con questo mini database ho confrontato le frequenze che ottenevo con la mia macchina e il risultato è la differenza descritta sopra. 
Ovviamente mi sono fidato della taratura della baiardo che in effetti sembra combaciare (hz + hz -) con la mia manuale dopo la quarta corda e della bontà della misurazione della frequenza di un app per smartphone
Ragus
Ragus
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1002
Località : Regno Unito
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex Vcore100 2018 (310g)

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 24 Giu 2022 - 12:45
ciabo18 ha scritto:
Ragus ha scritto:
ciabo18 ha scritto:io ho una manuale a manovella. Pulisco e verifico con dinamometro la taratura praticamente ad ogni incordatura (incordo solo i miei telai una volta ogni 2-3 settimane a seconda di quanto gioco). vi pongo una domanda per quel che riguarda il tensionamento delle verticali per le quali impiego meno di 10minuti. Il problema che riscontro è una gran perdita di tensione sulle prime centrali dell'ordine dei 2-3 kg a scendere andando verso l'esterno. Ho la tensione giusta quando raggiungo la quarta/quinta corda dx/sx. Il problema andando per esclusione dovrebbe essere causato principalmente dalla scarsa qualità delle pinze e in generale da una scarsa robustezza della macchina. Il test col dinamometro l'ho eseguito fissando l'estremità fissa alle due pinze messe in cascata.
A questo punto ho due domande da farvi nell'attesa di acquistare una macchina migliore:
1) Qual'è il miglior metodo di starting per questo tipo di macchina per ridurre questo problema?
2) ha senso sovratensionare le verticali dal centro a scendere pin piano che vado verso l'esterno? una sorta di sergetti casalingo. Oppure rischio di rendere il piatto corde completamente imprevedibile e lo sweetspot asimmetrico?
Posso chiedere come misuri la perdita di tensione che stai lamentando sulle corde verticali?
giusta osservazione. La differenza si sentiva palesemente ad orecchio e cosi la prima volta la ho misurata grazie alla gentile concessione di un incordatore e la sua baiardo. Praticamente ci siamo messi li con le 2 corde che uso nei miei telai e mi sono fatto un mini database con le frequenze di risonanza alle varie tensioni (da 14 a 24kg). Con questo mini database ho confrontato le frequenze che ottenevo con la mia macchina e il risultato è la differenza descritta sopra. 
Ovviamente mi sono fidato della taratura della baiardo che in effetti sembra combaciare (hz + hz -) con la mia manuale dopo la quarta corda e della bontà della misurazione della frequenza di un app per smartphone
L'approccio, se fatto con la dovuta attenzione, ha senso per me.
Direi che il punto e' trovare la pardita di tensione, non puoi pensare a mio avviso di risolvere il problema aggiungendo altre variabili che renderebbero il risultato inconsistente, che e' esattamente quello che non vuoi.
Le pinze sono un buon indiziato. Quando avevo dubbi, io segnavo con un pennarello le corde prima di togliere il trazionamento.
La robustezza del piatto e' un fattore, la mia 3600 si flette ma non penso crei kilogrammi ma forse etti.
ciabo18
ciabo18
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 143
Data d'iscrizione : 24.06.21

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Head speed mp 2022, Pure drive 2015

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 24 Giu 2022 - 13:48
Ragus ha scritto:
ciabo18 ha scritto:
Ragus ha scritto:
ciabo18 ha scritto:io ho una manuale a manovella. Pulisco e verifico con dinamometro la taratura praticamente ad ogni incordatura (incordo solo i miei telai una volta ogni 2-3 settimane a seconda di quanto gioco). vi pongo una domanda per quel che riguarda il tensionamento delle verticali per le quali impiego meno di 10minuti. Il problema che riscontro è una gran perdita di tensione sulle prime centrali dell'ordine dei 2-3 kg a scendere andando verso l'esterno. Ho la tensione giusta quando raggiungo la quarta/quinta corda dx/sx. Il problema andando per esclusione dovrebbe essere causato principalmente dalla scarsa qualità delle pinze e in generale da una scarsa robustezza della macchina. Il test col dinamometro l'ho eseguito fissando l'estremità fissa alle due pinze messe in cascata.
A questo punto ho due domande da farvi nell'attesa di acquistare una macchina migliore:
1) Qual'è il miglior metodo di starting per questo tipo di macchina per ridurre questo problema?
2) ha senso sovratensionare le verticali dal centro a scendere pin piano che vado verso l'esterno? una sorta di sergetti casalingo. Oppure rischio di rendere il piatto corde completamente imprevedibile e lo sweetspot asimmetrico?
Posso chiedere come misuri la perdita di tensione che stai lamentando sulle corde verticali?
giusta osservazione. La differenza si sentiva palesemente ad orecchio e cosi la prima volta la ho misurata grazie alla gentile concessione di un incordatore e la sua baiardo. Praticamente ci siamo messi li con le 2 corde che uso nei miei telai e mi sono fatto un mini database con le frequenze di risonanza alle varie tensioni (da 14 a 24kg). Con questo mini database ho confrontato le frequenze che ottenevo con la mia macchina e il risultato è la differenza descritta sopra. 
Ovviamente mi sono fidato della taratura della baiardo che in effetti sembra combaciare (hz + hz -) con la mia manuale dopo la quarta corda e della bontà della misurazione della frequenza di un app per smartphone
L'approccio, se fatto con la dovuta attenzione, ha senso per me.
Direi che il punto e' trovare la pardita di tensione, non puoi pensare a mio avviso di risolvere il problema aggiungendo altre variabili che renderebbero il risultato inconsistente, che e' esattamente quello che non vuoi.
Le pinze sono un buon indiziato. Quando avevo dubbi, io segnavo con un pennarello le corde prima di togliere il trazionamento.
La robustezza del piatto e' un fattore, la mia 3600 si flette ma non penso crei kilogrammi ma forse etti.

No certamente non è la robustezza del piatto a fare la differenza ma è insieme alla scarsa qualità delle pinze la cosa che balza prima all'occhio. Proverò stasera stessa a verificare se trovo il punto preciso dove si verifica la perdita di tensione, passo passo segnando la corda anche nella fase di starting.
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 65744
Età : 63
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 24 Giu 2022 - 15:19
Che una manuale perda mediamente un kilo è cosa normale, indipendentemente dalla -presunta o meno-- scarsa qualità dei componenti.
Se ne perde due o tre forse c'è qualcosa nella tecnica di montaggio che è da rivedere...
avatar
Astrid
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 39
Data d'iscrizione : 15.11.15

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 24 Giu 2022 - 18:10
Ragus ha scritto:
Astrid ha scritto:Salve, finalmente sono riuscito a prendere una incordatrice manuale su cui cominciare a far pratica non essendoci (correggetemi se sbaglio) corsi a Roma.
Ieri mi sono cimentato nella prima incordatura e mi e’ sorto subito un dubbio. Ho capito che se il contrappeso supera l’orizzontale si riporta su il contrappeso e poi si lascia di nuovo scendere. A questo punto mi (Vi) chiedo : se il contrappeso non arriva orizzontale e io lo devo spingere in basso, non c’è’ un aumento di tensione?
E se io vado a ritrazionare una corda già trazionata e bloccata da pinza o SC non si sommano le tensioni?
Perdonatemi se ho detto delle grandissime stupidaggini, ma sono veramente agli inizi .
Si tratta di fare pratica. Il contrappeso deve essere orizzontale per avere la tensione impostata. Se è più alto sei andato troppo oltre con il trazionamento ma non lo devi spingere. Rilasci la corda e ritrazioni. Le tensioni non si sommano perché la corda è stata rilasciata ma avrai dato un pre stretch. Con la pratica non succede più, quando sei vicino all'orizzontale fai semplicemente movimenti più piccoli e controllati.
Le manuali hanno solitamente un riferimento per la posizione orizzontale che aiuta.
Grazie infinite, mi è molto chiaro il discorso del trazionamento, un po’ meno quello del ritrazionamento soprattutto quando si ritraziona una corda bloccata con SC. In alcuni video si vede chiaramente che ritrazionando una corda bloccata con SC questa inizialmente attaccata al telaio al momento del ritrazionamento si distacca parecchio, quindi credo che in questo caso ci sia una somma di tensioni. 
Chiedo inoltre, questo metodo consigliato ad un altro utente dal maestro Eiffel qualche anno fa, e’ tuttora valido? :  -Parti trazionando le due verticali centrali: su una metti la pinza fissa interna,sull'altra la SC esterna, ritraziona sul lato della pinza fissa e riblocca, poi continua su quel lato del telaio fino all'ultima corda del "cuore".
Ragus
Ragus
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1002
Località : Regno Unito
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex Vcore100 2018 (310g)

consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale - Pagina 2 Empty Re: consigli tecnici per ridurre errori su incordatrice manuale

Ven 24 Giu 2022 - 21:17
Astrid ha scritto:
Ragus ha scritto:
Astrid ha scritto:Salve, finalmente sono riuscito a prendere una incordatrice manuale su cui cominciare a far pratica non essendoci (correggetemi se sbaglio) corsi a Roma.
Ieri mi sono cimentato nella prima incordatura e mi e’ sorto subito un dubbio. Ho capito che se il contrappeso supera l’orizzontale si riporta su il contrappeso e poi si lascia di nuovo scendere. A questo punto mi (Vi) chiedo : se il contrappeso non arriva orizzontale e io lo devo spingere in basso, non c’è’ un aumento di tensione?
E se io vado a ritrazionare una corda già trazionata e bloccata da pinza o SC non si sommano le tensioni?
Perdonatemi se ho detto delle grandissime stupidaggini, ma sono veramente agli inizi .
Si tratta di fare pratica. Il contrappeso deve essere orizzontale per avere la tensione impostata. Se è più alto sei andato troppo oltre con il trazionamento ma non lo devi spingere. Rilasci la corda e ritrazioni. Le tensioni non si sommano perché la corda è stata rilasciata ma avrai dato un pre stretch. Con la pratica non succede più, quando sei vicino all'orizzontale fai semplicemente movimenti più piccoli e controllati.
Le manuali hanno solitamente un riferimento per la posizione orizzontale che aiuta.
Grazie infinite, mi è molto chiaro il discorso del trazionamento, un po’ meno quello del ritrazionamento soprattutto quando si ritraziona una corda bloccata con SC. In alcuni video si vede chiaramente che ritrazionando una corda bloccata con SC questa inizialmente attaccata al telaio al momento del ritrazionamento si distacca parecchio, quindi credo che in questo caso ci sia una somma di tensioni. 
Chiedo inoltre, questo metodo consigliato ad un altro utente dal maestro Eiffel qualche anno fa, e’ tuttora valido? :  -Parti trazionando le due verticali centrali: su una metti la pinza fissa interna,sull'altra la SC esterna, ritraziona sul lato della pinza fissa e riblocca, poi continua su quel lato del telaio fino all'ultima corda del "cuore".
Il caso che citi è quando vai a chiudere la prima orizzontale, che avevi bloccato con la SC esterna al telaio. Ora, dipende se avevi già trazionato a tensione nominale la prima orizzontale o eri partito dalla seconda orizzontale, come faccio io. Nel secondo caso, visto che spero tu stia sovratensionando, è normale che la SC si sposti, la prima orizzontale non era nemmeno a tensione nominale.
Sull'iniziare le verticali, il safe method è quello che descrivi. Trazioni le due verticali insieme, SC esterna al telaio e pinza fissa interna ma sul lato opposto. Inizi poi a trazionare l'altra verticale, dove ti dovresti trovare la SC e vai avanti di 3. Questa cosa non mi è  sembrata chiara nella tua descrizione.
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.