Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

stance e posizione in campo

Pagina 11 di 13 Precedente  1, 2, 3 ... 10, 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Dom 6 Gen 2013 - 13:48

Promemoria primo messaggio :

Abbiamo più volte discusso della differenza tra open stance e neutral stance del diritto.
Ho però una curiosità.
Mi pare di aver capito che, al di là delle preferenze del giocatore, conviene giocare in neutral dal centro del campo, in open o semiopen quando si gioca dall'angolo dx per giocare incrociato, in neutral o addirittura in closed per giocare dall'angolo sx sul rovescio dell'avversario, in neutral quando si avanza.
Insomma il piede sx punta la direzione che si vuole dare alla palla.
Ho capito bene?
Grazie a chi mi darà una risposta.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso


Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Gio 10 Gen 2013 - 14:26

i gesti è chiaro che devono essere eseguiti correttamente, altrimenti questa teoria sballa infatti è piu per gente professionista. Se hai fatto la continental errata il tuo riferimento è la eastern. Quindi piu che istinto è correttezza.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da lollo__87 il Gio 10 Gen 2013 - 14:53

==te lo dico piu semplice. Devi giocare con le prese e aperture con cui nella tua carriera hai giocato per piu tempo perchè adottando uno stile nuovo per raggiungere con questo stile nuovo quello che hai adottato per piu anni dovrai farlo per gli stessi anni==

Questa mi sembra davvero grossa...

Per la mia personale esperienza - da modestissimo giocatoraccio quale sono - non sono assolutamente d'accordo. Ogni modifica che ho apportato al mio modo di giocare o di eseguire un colpo, nonostante un periodo iniziale di adattamento piuttosto critico, ha portato miglioramenti in tempi molto più brevi di quanto tu dica (2/3 mesi, non anni). Mi sembra impossibile ridurre il tutto ad un calcolo matematico così semplice...

lollo__87
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 319
Età : 29
Località : castiglione d'adda (LO)
Data d'iscrizione : 24.08.12

Profilo giocatore
Località: castiglione d'adda (LO)
Livello:
Racchetta: ce l'ho!

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Gio 10 Gen 2013 - 14:58

questa teoria è estendibile anche al telaio. E' per questo che i campioni difficilmente cambiano lo stampo del telaio perchè è il piu consono alla loro apertura. Possono negli anni come è successo per nadal aumentare il peso, o per il caso di djoko cambiare il flex, massimo il balance, ma fateci caso non cambiano mai lo stampo, quelli seri, djoko, del po, roger, sampras, roddick, agassi, murray etc. Perchè come per le aperture, stampo diverso, stesso tempo dello stampo utilizzato per piu tempo per l'adattamento e superamento in seguito. Quindi c'è anche questa variabile, che non vi diranno mai per non far decrementare le vendite dei nuovi telai sempre con stampi differenti.

p.s questo è anche il motivo per cui gulbis non esplode, cambia apertura del dritto ogni mese.. Altrimenti con rovescio e servizio che ha, non so cosa potrebbe fare quello li.


Ultima modifica di kennex il Gio 10 Gen 2013 - 15:02, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Adolfo il Gio 10 Gen 2013 - 15:01

... che mal di testa Rolling Eyes

_____________________________________________________________

Adolfo
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3307
Data d'iscrizione : 07.10.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4
Racchetta: Wilson Pro Open BLX

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da spalama il Gio 10 Gen 2013 - 17:11

kennex ha scritto:questa teoria è estendibile anche al telaio. E' per questo che i campioni difficilmente cambiano lo stampo del telaio perchè è il piu consono alla loro apertura. Possono negli anni come è successo per nadal aumentare il peso, o per il caso di djoko cambiare il flex, massimo il balance, ma fateci caso non cambiano mai lo stampo, quelli seri, djoko, del po, roger, sampras, roddick, agassi, murray etc. Perchè come per le aperture, stampo diverso, stesso tempo dello stampo utilizzato per piu tempo per l'adattamento e superamento in seguito. Quindi c'è anche questa variabile, che non vi diranno mai per non far decrementare le vendite dei nuovi telai sempre con stampi differenti.

p.s questo è anche il motivo per cui gulbis non esplode, cambia apertura del dritto ogni mese.. Altrimenti con rovescio e servizio che ha, non so cosa potrebbe fare quello li.

Caro il nostro Aldo Rock del tennis (chi segue radio deejay sa di chi parlo)....Nadal utilizzava una Pure Drive ad inizio carriera, Agassi anche lui ha cambiato dalla POG al resto, anche se ha sempre rimpianto la POG (e chi non la rimpiange dopo averci giocato ed averla sostituita?), la Seles è passata dal POG ad una Yonex profilata vincendo l'inverosimile, la Schiavone cambiando dalla Fischer alla AeroPro ha vinto un Roland Garros ed ha fatto un'altra finale sempre al Roland Garros, e che dire di Sara Errani che è passata da una Wilson Tour addirittura ad una Pure Drive Plus ed in un anno è arrivata in finale al Roland Garros etc...???

Ah scusa...dimenticavo la Graf che è passata dalla 200g alla Wilson Pro Staff 95 dominando il tennis mondiale.

Potrei fare una valanga di esempi che contraddicono ciò che dici, se per supportare le tue teorie prendi gli esempi che più ti fanno comodo magari documentati meglio prima, non tutti ci cascano sai?!?

Gulbis non vince perchè non ci sta con la testa, e perchè un giocatore senza dritto, nel circuito maschile è fortemente penalizzato, e come dicevo in un altro intervento di questo post...il dritto difficilmente si insegna e difficilmente si impara, altrimenti uno come Edberg avrebbe vinto molto di più.

Come dice Veterano, salendo di livello se ti manca la diagonale di dritto sei fottuto al 90%.

Io non sono nessuno ed ho cambiato una marea di telai nella mia vita tennistica e pensa che sonoo ancora vivo, oltre chè ho sempre mantenuto un livello costante di gioco.

Conosco bene l'amico Giovanni (alias Sonny) che addirittura è in grado di giocare sempre allo stesso modo passando nella stessa partita da un piatto 85 boxed, ad una 97 profilata, ad una POG 110.

E' anche vero, per tutta onestà, che non siamo "seri" come quei pro che hai citato.

Sulla storia dei paintjob delle racchette dei pro arrivi un pò tardi, inoltre dici altre inesattezze, perchè se cambi flex e/o peso e/o balance in ogni modo il telaio cambia ed anche i movimenti che devi fare per colpire la pallina si modificano, stampo a parte.

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da johnmcenroe96 il Gio 10 Gen 2013 - 17:37

Quel 90% non fa parte Agassi Very Happy
Non riesci a portarlo a scambiare Very Happy
Apertura più breve possibile dovrebbe essere quella più efficace, vero ?
Beh, Mac ne aveva una molto interessante...

johnmcenroe96
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Data d'iscrizione : 01.01.12

Profilo giocatore
Località: Scalea
Livello: 4.3
Racchetta: Wilson K Factor Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Gio 10 Gen 2013 - 17:39

@spalama ha scritto:
kennex ha scritto:questa teoria è estendibile anche al telaio. E' per questo che i campioni difficilmente cambiano lo stampo del telaio perchè è il piu consono alla loro apertura. Possono negli anni come è successo per nadal aumentare il peso, o per il caso di djoko cambiare il flex, massimo il balance, ma fateci caso non cambiano mai lo stampo, quelli seri, djoko, del po, roger, sampras, roddick, agassi, murray etc. Perchè come per le aperture, stampo diverso, stesso tempo dello stampo utilizzato per piu tempo per l'adattamento e superamento in seguito. Quindi c'è anche questa variabile, che non vi diranno mai per non far decrementare le vendite dei nuovi telai sempre con stampi differenti.

p.s questo è anche il motivo per cui gulbis non esplode, cambia apertura del dritto ogni mese.. Altrimenti con rovescio e servizio che ha, non so cosa potrebbe fare quello li.

Caro il nostro Aldo Rock del tennis (chi segue radio deejay sa di chi parlo)....Nadal utilizzava una Pure Drive ad inizio carriera, Agassi anche lui ha cambiato dalla POG al resto, anche se ha sempre rimpianto la POG (e chi non la rimpiange dopo averci giocato ed averla sostituita?), la Seles è passata dal POG ad una Yonex profilata vincendo l'inverosimile, la Schiavone cambiando dalla Fischer alla AeroPro ha vinto un Roland Garros ed ha fatto un'altra finale sempre al Roland Garros, e che dire di Sara Errani che è passata da una Wilson Tour addirittura ad una Pure Drive Plus ed in un anno è arrivata in finale al Roland Garros etc...???

Ah scusa...dimenticavo la Graf che è passata dalla 200g alla Wilson Pro Staff 95 dominando il tennis mondiale.

Potrei fare una valanga di esempi che contraddicono ciò che dici, se per supportare le tue teorie prendi gli esempi che più ti fanno comodo magari documentati meglio prima, non tutti ci cascano sai?!?

Gulbis non vince perchè non ci sta con la testa, e perchè un giocatore senza dritto, nel circuito maschile è fortemente penalizzato, e come dicevo in un altro intervento di questo post...il dritto difficilmente si insegna e difficilmente si impara, altrimenti uno come Edberg avrebbe vinto molto di più.

Come dice Veterano, salendo di livello se ti manca la diagonale di dritto sei fottuto al 90%.

Io non sono nessuno ed ho cambiato una marea di telai nella mia vita tennistica e pensa che sonoo ancora vivo, oltre chè ho sempre mantenuto un livello costante di gioco.

Conosco bene l'amico Giovanni (alias Sonny) che addirittura è in grado di giocare sempre allo stesso modo passando nella stessa partita da un piatto 85 boxed, ad una 97 profilata, ad una POG 110.

E' anche vero, per tutta onestà, che non siamo "seri" come quei pro che hai citato.

Sulla storia dei paintjob delle racchette dei pro arrivi un pò tardi, inoltre dici altre inesattezze, perchè se cambi flex e/o peso e/o balance in ogni modo il telaio cambia ed anche i movimenti che devi fare per colpire la pallina si modificano, stampo a parte.

dalla pure drive alla aero prima versione non cambia tanto, e poi non ho detto che la prima che si ha usato è quella che bisogna tenere. Ho detto quella con cui si è costruito il proprio tennis, che potrebbe avvenire anche a 30 anni, se quello che si è fatto prima era sbagliato. I casi della mia teoria sarebbero comunque superiori ai tuoi se facessimo un indagine piu approfondita. Dovresti postare anche gli anni di utilizzo dei telai pre e dopo cambio.E ci sarebbe da analizzare il gesto se è corretto nell'anno in cui si utilizzava quello stampo. Agassi è sempre rimasto su quegli stampi li in tutta la carriera poi se glielo faceva prince o head non gliene fregava. Gulbis con la testa ci sta, non soffre la pressione sul campo anzi, il suo problema è proprio quello, non è continuo sull'apertura. Lo stampo per uno di quei livelli è piu importante del flex, peso e balance. Con tutto il rispetto che ho per sonnyliston non mi sentirei di paragonarlo a un primi 10 della classifica mondiale.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da johnmcenroe96 il Gio 10 Gen 2013 - 17:40

Infatti sotto quella nuovo Pro Staff, Roger ha ancora la sua Amata Ncode...

johnmcenroe96
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Data d'iscrizione : 01.01.12

Profilo giocatore
Località: Scalea
Livello: 4.3
Racchetta: Wilson K Factor Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Gio 10 Gen 2013 - 17:43

@johnmcenroe96 ha scritto:Infatti sotto quella nuovo Pro Staff, Roger ha ancora la sua Amata Ncode...

e se lo fa lui, tocchera starlo a sentire o no?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da kingkongy il Gio 10 Gen 2013 - 17:58

Adesso vediamo di non dire sciocchezze assolute.
Il mold, o stampo, comporta una serie di caratteristiche meccaniche. Il pro vuole quelle: è per questo che vuole quello stampo. Non il contrario.
Pertanto Federer o Mianonnaincariola, se giocano ad alto livello, cercheranno, vorranno e pretenderanno sempre - o il più possibile - quelle caratteristiche tecniche dal telaio. Caratteristiche che sono legate a doppio filo con lo swing. Ogni evoluzione tecnico-tecnologica si riverbera sullo swing e viceversa.

Scrivere "Lo stampo per uno di quei livelli è piu importante del flex, peso e balance"...significa solo non avere la minima idea di cosa sia una racchetta agonistica e quale si il rapporto tra essa e il giocatore che la impiega.
Mi spiace, ma non ci siamo.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da spalama il Gio 10 Gen 2013 - 18:55

kennex ha scritto:
@johnmcenroe96 ha scritto:Infatti sotto quella nuovo Pro Staff, Roger ha ancora la sua Amata Ncode...

e se lo fa lui, tocchera starlo a sentire o no?

Ammesso Roger giochi con la Ncode 90 vuol dire che ha almeno cambiato la sua PS85, quindi maddechè state a parla???

Se poi si tiene la Ncode, come dite voi, è semplicemente perchè se aveste giocato con la Ncode 90, la K6.1 90, la BLX 90 e la nuova PS90, sapreste che il feeling della Ncode è nettamente superiore, stesso stampo ma diverse sensazioni di gioco, e magari la sua Ncode è anche diversa da quella che vendono.

Inoltre caro Kennex, hai provato a giocare con la PT57A e la PT57E? Stesso stampo ma diversa rigidità?

Ti sembrano due racchette uguali?

E poi non fare il furbo, certo che nè io nè Sonny, nè tutti gli utenti del forum, e tantomeno tu, possiamo essere minimamente paragonati ai tuoi campioni, ma dovresti sapere che il tennis giocato è fatto di livelli, ed ognuno all'interno del suo livello ha un suo perchè nel mondo del tennis, ed all'interno del suo livello ognuno di noi ha più o meno lo stesso valore che hanno i pro al loro livello, anche Sonny, Io, Veterano, KK etc..... e se anche delle pippe scatenate come noi (escluso Veterano) abbiamo certe sensazioni, figurati i professionisti, che però delle racchette che usano non capiscono una benamata mazza.

E soprattutto non hanno tempo per fare prove e loro col tennis ci vivono, quindi tendono a minimizzare al minimo i rischi.

Ah scusa...prima mi ero dimenticato...Tsonga non giocava mica con la Pro Staff Classic 95 prima di imbracciare la Kobra e poi la APD??

Ti servono altri esempi? Jimmy Connors forse? No perchè ne troviamo a a tonnellate sai? Stepanek forse?

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da johnmcenroe96 il Gio 10 Gen 2013 - 19:16

Parecchi in effetti, hanno cambiato telaio...Lo stesso Mac da Wilson a Dunlop, Boris da Slazenger a Volkl...Agassi da Prince ad Head, e ancora Djokovic...Tsonga...Tutti ! Tranne DEL POTRO !!!!!!!!!!! E' nato con la Kfactor in mano

johnmcenroe96
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Data d'iscrizione : 01.01.12

Profilo giocatore
Località: Scalea
Livello: 4.3
Racchetta: Wilson K Factor Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Gio 10 Gen 2013 - 19:30

Posto in primis che non tutti, come nella teoria antecedente seguono la retta via.
Roger, ps 85, 90, il tempo di utilizzo di roger con la 90 è comunque superiore, con, dal momento dell'assunzione, assoluta perfezione tecnica e comunque non è rivelante un cambio di 5 pollici perché non influiscono con la connessione di roger con il telaio.
Non ho detto che la rigidita non conta, ho detto che è meno importante; il professionista accetta un valore superiore o inferiore di 2 3 punti ma difficilmente (a meno di cifre assurde, Davydenko) cambierà mai il suo stampo ( davydenko è tornato alla sua vecchia O3 e ci ha sbattuto i denti per un bel pezzo per questa cosa). Roger non ha bisogno, i soldi se li fa in altro modo e meglio.
Tsonga, tempo con prostaff, correttezza del suo tennis(rovescio)?
kobra+aero vicinissimo allo prostaff come tempo se non di piu, correttezza del suo tennis dal momento del cambio.
Quelli come jimbo, in realta c'è solo lui cosi, ragionano in un modo quasi masochista.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da johnmcenroe96 il Gio 10 Gen 2013 - 19:33

Beh allora se porta ai risultati di Jimbo, diventerei volentieri un masochista anch'io

johnmcenroe96
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Data d'iscrizione : 01.01.12

Profilo giocatore
Località: Scalea
Livello: 4.3
Racchetta: Wilson K Factor Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Gio 10 Gen 2013 - 19:51

partita della vita, a federer gli imponi di fare 2 scelte. Gli dici, senti roger io qui ho due telai, quello con il tuo stampo solo che è bilanciato di un cm piu in testa o al manico, ha rigidita 67 al posto del tuo 65, ha inerzia superiore di 3 punti rispetto al tuo solito. In quest'altra mano ho una aero pro drive con le tue specifiche abituali. Quale scegli roger? La prima.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Gio 10 Gen 2013 - 20:18

scusate la scelta è una Smile

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da benti77 il Gio 10 Gen 2013 - 21:00

dalle parole di Agassi sul suo libro, quando ha cambiato telaio ha bestemmiato e s'è fatto mascherare la vecchia racchetta con il nuovo marchio.
Per non parlare dell'accordatore che se lo portava in giro, e gli rifaceva su misura tutto a parte il telaio della racchetta...

Ergo a quei livelli, dove giochi 4h al 100%, picchiando come un dannato per 7 partite in 2 settimane (se arrivi in finale allo slam), conta tutto dal cerotto sotto al pollicione, al grip fatto sui tuoi calli.
Ma rimango dell'idea che fino al n° 100 del mondo si può cambiare molto più facilmente senza troppi contraccolpi !
Io che poi sono il numero 2.... miliardesimo... posso giocare anche con un racchettone di legno Very Happy

benti77
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 137
Età : 39
Località : Bellinzona (Ticino)
Data d'iscrizione : 27.11.12

Profilo giocatore
Località: Roma - Bellinzona
Livello: NC
Racchetta: PK Ki5 e vecchia Head Vision 660

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Pistol_Pete il Gio 10 Gen 2013 - 21:05

Scusate una domanda, ma ultimamente non riesco a spalmare bene la nutella, potete dirmi se è perché ultimamente sto sbucciando molta frutta? Magari allenando l'emisfero dello sbucciamento della frutta mi si sta atrofizzando l'altro?

Pistol_Pete
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 508
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Ven 11 Gen 2013 - 0:20

@Pistol_Pete ha scritto:Scusate una domanda, ma ultimamente non riesco a spalmare bene la nutella, potete dirmi se è perché ultimamente sto sbucciando molta frutta? Magari allenando l'emisfero dello sbucciamento della frutta mi si sta atrofizzando l'altro?

Se non spalmi la nutella da 1 anno e sbucci la frutta tutti i giorni, non spalmerai mai bene e velocemente la nutella come sbucci la frutta. Quindi si.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Ven 11 Gen 2013 - 8:40

Fatemi capire: stamani ho un forte mal di testa; può essere che la miriade di emisferi che ho in testa oggi stiano litigando tra loro?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da contropiede il Ven 11 Gen 2013 - 9:03

So di essere "fuori sacco" rispetto al titolo dell'argomento, ma dato che ci si sta spostando alle scelte riguardo al rapporto performance/telai mi sarebbero molto graditi i consigli riguardo al mio dilemma.

dopo 40 anni di tennis io avrei scelto il mio "stampo": piatto 98 ,profilo max 22 ,inerzia intorno ai 320 incord, bilanc max 33 incord. rigidit int ai 65. Inutile nascondere pero' che col passare degli anni ho necessità di pesi inferiori e piu' spinta dalla racchetta. Ho provato ad usare "stampi" col profilo un po' piu' alto, ma non mi trovo, anche cercando di coprire di più la palla, anche con l'aiuto di maestri (prese fino alla semi-western).

Niente da fare. Finche' palleggio ok, mi diverto con ogni tipo di racchetta, ma se faccio partita mi esce istintivamente il mio imprinting, e cioè prese eastern, gioco piatto, ricerca angolazioni. Non solo non sfrutto le potenzialità delle profilate, ma mi frustrano pure.

Ho persino provato a "uscire totalmente dagli schemi" prendendo una q15 di 280 gr con alto profilo, ameno è maneggevole e spinge. Molto divertente, ma molto poco performante. Qualche volpone sa aiutarmi a trovare il mio nuovo stampo over 60?Rolling EyesSmile

contropiede
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 477
Età : 62
Località : Milano
Data d'iscrizione : 23.04.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: pro kennex ki5 295 custom - pro kennex q5 295 gr. custom - dunlop 300 4d aerogel

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da albs77 il Ven 11 Gen 2013 - 9:43

@contropiede ha scritto:So di essere "fuori sacco" rispetto al titolo dell'argomento, ma dato che ci si sta spostando alle scelte riguardo al rapporto performance/telai mi sarebbero molto graditi i consigli riguardo al mio dilemma.

dopo 40 anni di tennis io avrei scelto il mio "stampo": piatto 98 ,profilo max 22 ,inerzia intorno ai 320 incord, bilanc max 33 incord. rigidit int ai 65. Inutile nascondere pero' che col passare degli anni ho necessità di pesi inferiori e piu' spinta dalla racchetta. Ho provato ad usare "stampi" col profilo un po' piu' alto, ma non mi trovo, anche cercando di coprire di più la palla, anche con l'aiuto di maestri (prese fino alla semi-western).

Niente da fare. Finche' palleggio ok, mi diverto con ogni tipo di racchetta, ma se faccio partita mi esce istintivamente il mio imprinting, e cioè prese eastern, gioco piatto, ricerca angolazioni. Non solo non sfrutto le potenzialità delle profilate, ma mi frustrano pure.

Ho persino provato a "uscire totalmente dagli schemi" prendendo una q15 di 280 gr con alto profilo, ameno è maneggevole e spinge. Molto divertente, ma molto poco performante. Qualche volpone sa aiutarmi a trovare il mio nuovo stampo over 60?Rolling EyesSmile

Pure storm Team l'hai provata? o la Radical MP

p.s. poi ci metti le polystar energy,e ti ritrovi con un fucile a lunga gittata


Ultima modifica di albs77 il Ven 11 Gen 2013 - 9:46, modificato 1 volta

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da spalama il Ven 11 Gen 2013 - 9:44

kennex ha scritto:partita della vita, a federer gli imponi di fare 2 scelte. Gli dici, senti roger io qui ho due telai, quello con il tuo stampo solo che è bilanciato di un cm piu in testa o al manico, ha rigidita 67 al posto del tuo 65, ha inerzia superiore di 3 punti rispetto al tuo solito. In quest'altra mano ho una aero pro drive con le tue specifiche abituali. Quale scegli roger? La prima.

_________________________________________________________________________________________

Assurdo per assurdo:

1) Roger nella partita della vita non rimarrebbe mai senza la sua racchetta

2) Non credo si possano imporre certe scelte a Roger

3) Se vai con una APD da Federer credo che lui tela spacchi in testa molto elegantemente e Mirka la possa usare dalla parte del manico contro di te steso a terra sanguinante...ma non sulla tua testa.

4) Almeno se vuoi convincerlo presentati da Roger con la 6.1 95 e non con la APD

_________________________________________________________________________________________

Si fanno molti esempi di giocatori che comunque hanno cambiato mold e tu mi fai questo esempio?

Ho scritto che molti non cambiano, sia perchè di racchette non capiscono nulla, sia perchè non hanno tempo per sperimentare, sia perchè per loro il tennis = $$$$ e tu mi dici che Roger i soldi li fa in un altro modo?

E gli altri?

Il tennis professionistico non è fatto solo da Roger e dai FAB FOUR e tra l'altro dei 4 siamo sicuri che almeno 2, Federer e Nadal hanno cambiato mold nel corso della loro carriera, e se non ricordo male anche uno tra Djoko e Murray ha cambiato mold, e tanti altri lo hanno fatto, chi con fortuna chi con sfortuna (Davydenko come dici). Abbiamo visto anche Wawrinka passare da una PT57 ad una Yonex e così via.

Dunque puntare solo su Roger non mi pare convincente nè tantomeno indicativo visto che parliamo di un tennista completamente fuori dagli schemi moderni in voga negli ultimi anni.

Non so quanti anni tu abbia, ma poco importa, tanta gente, anche molto forte che calca i campi da tennis d'Italia e del mondo, è passata da telai in legno, a telai in alluminio, a telai in Fiberglass, a telai in graphite ed ora a telai compositi, cambiando Mold, Profilo, Pesi, Bilanciamenti, Inerzie e chi più ne ha più ne metta.

Per non paralre delle corde, delle palline, e delle scarpe.

Ne volgiamo parlare?

Io ho iniziato a giocare con le Superga Panatta...che per muoversi sul campo non erano proprio come le Vapor 9 di adesso.

Ci si adatta a tutto senza stravolgere i propri meccanismi, e ciò non vuol dire che non serva un pò di tempo ed un minimo di adattamento per entrare in sintonia con i nuovi materiali.

Noi questo tempo lo abbiamo, i PRO molto meno.

Se poi vuoi dire che il tennis è uno sport con gesti ripetitivi ed una volta che trovi l'assetto giusto meglio non scombinare l'alchimia tra uomo e materiali, questo è un altro discorso.

Per contropiede: non servono estremizzazioni per quello che cerchi, intorno al tuo stampo preferito ci sono molte soluzioni sul mercato senza dover provare per forza delle profilate, sia col piatto 100 che col piatto 107 (in casa Prince la Exo3 tour ad esempio, in casa head la Radical OS, in casa Wilson la Blade Team), per cui lavorando un pò sulle corde ed eventualmente aggiustando con un filo di piombo potresti avere esattamente quello che cerchi.

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da contropiede il Ven 11 Gen 2013 - 9:53

@ albs77 :intendi la pure storm gt da 295 gr nuda?...

@ spalama: messaggio ricevuto. Grazie;)

contropiede
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 477
Età : 62
Località : Milano
Data d'iscrizione : 23.04.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: pro kennex ki5 295 custom - pro kennex q5 295 gr. custom - dunlop 300 4d aerogel

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da albs77 il Ven 11 Gen 2013 - 10:23

@contropiede ha scritto:@ albs77 :intendi la pure storm gt da 295 gr nuda?...

@ spalama: messaggio ricevuto. Grazie;)

no intendo la pure storm Team, la versione più leggera e più potente. pesa un poco meno ed è bilanciata al centro

http://www.tennis-warehouse.com/descpage-bpst.html

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da contropiede il Ven 11 Gen 2013 - 10:25

@albs77 ha scritto:
@contropiede ha scritto:@ albs77 :intendi la pure storm gt da 295 gr nuda?...

@ spalama: messaggio ricevuto. Grazie;)

no intendo la pure storm Team, la versione più leggera e più potente. pera un poco meno ed è bilanciata al centro

[url=http://www.tennis-warehouse.com/descpage-bpst.html
http://www.tennis-warehouse.com/descpage-bpst.html[/quote[/url]]



visto. Grazie:)

contropiede
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 477
Età : 62
Località : Milano
Data d'iscrizione : 23.04.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: pro kennex ki5 295 custom - pro kennex q5 295 gr. custom - dunlop 300 4d aerogel

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 11 di 13 Precedente  1, 2, 3 ... 10, 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum