Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

stance e posizione in campo

Pagina 2 di 13 Precedente  1, 2, 3, ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Dom 6 Gen 2013 - 13:48

Promemoria primo messaggio :

Abbiamo più volte discusso della differenza tra open stance e neutral stance del diritto.
Ho però una curiosità.
Mi pare di aver capito che, al di là delle preferenze del giocatore, conviene giocare in neutral dal centro del campo, in open o semiopen quando si gioca dall'angolo dx per giocare incrociato, in neutral o addirittura in closed per giocare dall'angolo sx sul rovescio dell'avversario, in neutral quando si avanza.
Insomma il piede sx punta la direzione che si vuole dare alla palla.
Ho capito bene?
Grazie a chi mi darà una risposta.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso


Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Pistol_Pete il Dom 6 Gen 2013 - 21:56

Ah, dimenticavo. Kennex, sono d'accordo con te: per me l'impugnatura determina la stance (al massimo viceversa) ma non ho mai visto Nadal fare un gancio in closed.

Pistol_Pete
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 508
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Veterano il Dom 6 Gen 2013 - 22:15

kennex tu stai confondendo il tennis professionistico con il tennis che gioca la maggior parte degli utenti del forum.I tuio ragionamenti non sono del tutto sbagliati,come dicevo prima ci sono prese che sono piu favoreboli per certe stance,ma non e che sono vietate per le altre stance e si rischia di andare a finir all ospedale se non si usa una tecnica piu che corretta,Non so a che livello tu abia giocato ma il discorso di scegliere una presa in base alla stance che vuoi utilizzare non ha molto senso,Un professionista o un giocatore di buon livello non si fa mica di queste menate,gioca con la presa che meglio sa utilizzare.Poi per carita' loro fanno un po quello che vogliono ma sicurametne non prendono quelle decisioni che tu stai indicando,Con una presa in semi western giochi anche in stance austroungarica credimi.Non confondere la stance con la meccanica del colpo,sono due cose differenti.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Sp3CtR3 il Lun 7 Gen 2013 - 0:31

@Veterano ha scritto:kennex tu stai confondendo il tennis professionistico con il tennis che gioca la maggior parte degli utenti del forum.I tuio ragionamenti non sono del tutto sbagliati,come dicevo prima ci sono prese che sono piu favoreboli per certe stance,ma non e che sono vietate per le altre stance e si rischia di andare a finir all ospedale se non si usa una tecnica piu che corretta,Non so a che livello tu abia giocato ma il discorso di scegliere una presa in base alla stance che vuoi utilizzare non ha molto senso,Un professionista o un giocatore di buon livello non si fa mica di queste menate,gioca con la presa che meglio sa utilizzare.Poi per carita' loro fanno un po quello che vogliono ma sicurametne non prendono quelle decisioni che tu stai indicando,Con una presa in semi western giochi anche in stance austroungarica credimi.Non confondere la stance con la meccanica del colpo,sono due cose differenti.

Quoto. Sì sì

Sp3CtR3
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 934
Data d'iscrizione : 08.05.12

Profilo giocatore
Località: Basta che c'è una rete..
Livello: più infimo di quello di king!
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Lun 7 Gen 2013 - 0:58

@Veterano ha scritto:kennex tu stai confondendo il tennis professionistico con il tennis che gioca la maggior parte degli utenti del forum.I tuio ragionamenti non sono del tutto sbagliati,come dicevo prima ci sono prese che sono piu favoreboli per certe stance,ma non e che sono vietate per le altre stance e si rischia di andare a finir all ospedale se non si usa una tecnica piu che corretta,Non so a che livello tu abia giocato ma il discorso di scegliere una presa in base alla stance che vuoi utilizzare non ha molto senso,Un professionista o un giocatore di buon livello non si fa mica di queste menate,gioca con la presa che meglio sa utilizzare.Poi per carita' loro fanno un po quello che vogliono ma sicurametne non prendono quelle decisioni che tu stai indicando,Con una presa in semi western giochi anche in stance austroungarica credimi.Non confondere la stance con la meccanica del colpo,sono due cose differenti.

eccome se se le fa queste menate, proprio per levarsele le menate. Il padre di agassi utilizzava la macchina sparapalle modificata per questo motivo, sparandogli palle a 200 km/h agassi doveva per forza di cose concentrarsi solo sulla palla trascurando tutto il resto o quasi la presa e la scelta del finale. Ecco che la mia teoria combacia, quando ti arriva una palla del genere l'unica cosa che puoi fare (il segno della croce) è sceglierti la presa e sperare che il tuo corpo si adatti a quella situazione, un po quello che diceva darwin sulla teoria dell'evoluzione. Per trovare adattamento ad una situazione del genere ci vuole tempo infatti il padre glielo faceva fare tutti i giorni fino al punto che agassi colpiva senza pensare a quello che il suo corpo facesse quando la gialla arrivava, l'unica cosa che poteva scegliere in quei lassi di secondo era la presa e il tipo di chiusura, parallelo o sopra la spalla(in quel caso sopra per controllare). Che cosa gli ha permesso questo: di sciogliere l'elastico in tempi prematurissimi (per come si allenava forse anche in 2 anni) e di lavorare solo sulla palla. Non a caso la citazione di john mcenroe, "Non ho mai giocato contro nessun giocatore che colpisca la palla così forte, così spesso e in maniera così accurata." Questo esercizio mi dirai pero è utile solo ad un certo livello? Risposta negativa, perchè se ad agassi tiri una qualsiasi palla innocente lui ora ti fara la stessa cosa di quando gli arrivera una palla pesante a 160 km/h, ovvero scegliera la sua bella semiwestern e il suo corpo automaticamente prendera la posizione naturale per quel tipo di palla e lui scegliera il suo bel finale. Quindi anche voi potete beneficiare di questa teoria perchè anche sulle palle come candelotti, topponi, rasoiate, la vostra attenzione sara spartita in modo ottimale ovvero 10 per cento presa, 80 per cento concentrazione sulla palla, 10 per cento scelta del finale. Se invece vi fate tutte le menate sprecherete energia invano e la palla avra meno resa per via dell'attenzione rubata dalla stance e da altre cose, come la famosa mano che indica la palla e chi piu ne ha piu ne metta, ovvero tutte le teorie dei grandi lettori .

Quando giocate quindi toglietevi dalla testa qualsiasi cosa, mettetevi due cuffiette con la musica che piu vi piace a palla( il giusto per farvi scegliere la presa) danzate sul campo, tutta la concentrazione sulla gialla, controllate la chiusura, se controllate sopra , se dovete chiudere parallela e piano piano, anche voi, diventerete dei veri giocatori di tennis.

p.s . state vicini alla riga di fondo anche dentro per agevolare questo processo

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da locanton il Lun 7 Gen 2013 - 1:20

Da quando gioco a tennis, con tutte le varie lezioni che ho fatto negli anni, la stance me l'hanno sempre insegnata e poi fatta decidere in base alla palla che mi arriva. Le impugnature non sono mai cambiate, ma la spinta delle gambe è stata sempre diversa e il modo di colpire la palla con esse.

Purtroppo a scriverlo mi riesce molto più complicato che dimostrarlo sul campo ma non esistono semplicemente 3 stance(open-neutral-closed) ma molte di più, e tutte le varie modificazioni si basano sul tipo di palla che l'avversario ti gioca e sul tipo di palla che tu vorresti giocare.

Ad esempio in una situazione di palleggio da fondo, con i piedi poco più di 1metro dietro la riga, per non perdere campo e recuperare subito la posizione ideale si tenderà a giocare in open stance con, nel caso di un dritto, peso sulla gamba destra, conseguente spinta e ricaduta sulla stessa, con magari il taglio sotto in topspin per aver margine e profondità.

Nel caso si volesse essere più aggressivi e non indietreggiare potremmo giocare un dritto in open con i piedi sulla riga di fondo con caricamento del peso sulla gamba destra e ricaduta sulle sinistra, con un bel taglio da sopra in topspin per agevolare la velocità orizzontale della palla.
Non so se mi sono spiegato Smile

locanton
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 238
Data d'iscrizione : 10.06.10

Profilo giocatore
Località: Roma - Avellino
Livello: 5.0 ITR/3.4 FIT
Racchetta: Babolat Aeropro Drive GT

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da locanton il Lun 7 Gen 2013 - 1:35

per farmi capire meglio ecco le due situazioni:

- la prima:
http://www.youtube.com/watch?v=eVZVQMsb1AY&list=PLA32397BFCE2BA5EB&index=4

http://www.youtube.com/watch?v=7HPxSnQtFyU

http://www.youtube.com/watch?v=-6o71osiUE0

- la seconda:
http://www.youtube.com/watch?v=yKw1KhWa0LQ

http://www.youtube.com/watch?v=w0634KuEvfg&list=PL66E278AE87156ED2

locanton
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 238
Data d'iscrizione : 10.06.10

Profilo giocatore
Località: Roma - Avellino
Livello: 5.0 ITR/3.4 FIT
Racchetta: Babolat Aeropro Drive GT

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Lun 7 Gen 2013 - 2:42

Un altro ben lavato celebralmente dalla fit.. Li sto guardando ora su supertennis, che dire.. Esilaranti! Addirittura spiegano la posizione della testa all impatto,della mano sinistra troppo arretrata.. Il tipo mi e sceso in basso, addirittuta spiega il rovescio di gasquet come un puzzle come se fosse possibile fare tutte quelle operazioni pensandole in pochi secondi. Ma facciamo I seri

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da benti77 il Lun 7 Gen 2013 - 7:34

Bello il libro di Agassi, peró rifarsi a lui é peggio che voler imitare Federer, inoltre come spiega bene il suo stile di gioco é stato una evoluzione continua con Gil, Nick e Brad, oltre alla sua mente....
Poi parliamo si un rivoluzionatore e un talento incredibile.

Cmq piú ne parlate, piú a me che gioco sulle base di tecnica close tradizionale ma con spinta del corpo e rotazione del busto ben sviluppata (non sono mai stato un peso massimo, ma i colpi li spingo benino quando serve), mi pare (ripeto pare, sto maturando la voglia di fare qualche lezione per verificare due cosette) che le stance siano frutto del movimento laterale sul campo e della conseguente posizione all'impatto. Se giochi in anticipo la close é rara, una neutral é frequente, la open é per quando non mi muovo o anticipo molto il colpo.
Con esercizi a ventaglio etc te le inculcavano quasi naturalmente, anche se quando poi chiudo il colpo vincente sono quasi sempre in neutral/close.
Come presa io sono di base continental, ma switcho a eastern istintivamente ad ogni topspin, anche perché ho il polso cmq debole quindi la racchetta gira da sola con la rotazione impressa alla palla.

Ed ecco spiegato forse perché riprendendo a giocare mi é tornato piú facile il rovescio del dritto, dove la distanza dalla palla ci ho messo un pó a recuperarla.

benti77
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 137
Età : 39
Località : Bellinzona (Ticino)
Data d'iscrizione : 27.11.12

Profilo giocatore
Località: Roma - Bellinzona
Livello: NC
Racchetta: PK Ki5 e vecchia Head Vision 660

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 7 Gen 2013 - 8:42

@Veterano ha scritto:

Diciamo che certe prese sono piu' portate per un gioco in open stance e certe altre per delle stance piu' chiuse,Pero' ti garantisco personalmente che io con la semi western gioco in tutte le stance possibili ed immaginabilie senza mai aver avuto un infortunio per questo.Sul servizio invece bisogna fare attenzione alla presa ed al movimento li si rischia molto di piu'.



Non faccio fatica a crederti... succede pure a me! Cool

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 7 Gen 2013 - 8:51

kennex ha scritto:



chiros tu nn sei un poppante pero se fossi cosi bravo a tennis non ci mettrresti tanto a capire che quello che ho detto e una verita inequivocabile, pero certi meccanismi devi viverli non puoi leggerli sui libri , tu invece sei uno che legge ma di momenti illuminanti sul campo ne ha avuti pochi.

Kennex, queste affermazioni che fai mi suscitano un certo interesse.

Potresti (se vuoi) dire a che livello EFFETTIVAMENTE giochi (o hai giocato), la tua classifica, la tua età, dove giochi...

Sai... in questo Forum abbiamo avuto delle "paccate" di sedicenti fenomeni "ex professionisti" ed "ex B1".

Che poi si sono rivelati delle PIPPE SCATENATE (cit. Spalama)...

Quando il Vet parla (con cognizione di causa) di tecnica... sappiamo che è un ex B che insegna in Spagna...

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 7 Gen 2013 - 8:57

....................

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da fedmex il Lun 7 Gen 2013 - 9:23

Se mi è concesso: vagamente arrogante ma idee moooolto interessanti. Per me ( tra età e non talento ) impraticabili ma esistono in effetti varie pubblicazioni in altri sport ( una per tutte quella in cui si parla delle famose 10.000 ore o nel famoso libro the inner tennis) dove si tratta questa idea. Al mio scarso livello e vedendo partite di 4 il discorso sarebbe comunque applicabile salvo l'impossibilita pratica e fisica di allenarsi così tanto da rendere automatico e naturale il gesto per concentrarsi solo su posizione di campo e traiettorie. Purtroppo per me quest'ultima parola viene sempre più spesso deformata togliendo la "ie" Very Happy
Comunque leggo con interesse

fedmex
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1733
Data d'iscrizione : 13.10.10

Profilo giocatore
Località: Chiavari
Livello: disastro ( ma in crescita)
Racchetta: Donnay Pro 1 GT biturbo

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ljubo il Lun 7 Gen 2013 - 10:22

Perdonami Kennex, ma io -così come molti in questo forum (a quanto dicono), la totalità delle persone con cui ho giocato, i professionisti che ho visto giocare (anche dal vivo a pochi metri) - non modifico, né mi si modifica spontaneamente, il il tipo di grip in base alla stance che assumo.

Sicuramente ogni stance avrà il suo tipo di grip ideale, così come ogni grip ha ad esempio un suo punto di impatto ideale (continental ed eastern ad esempio hanno un punto di impatto ideale molto basso, la western è quella con il punto d'impatto ideale più alto); in altri termini qualsiasi grip ha i propri pregi e i propri difetti ma, detto questo, un giocatore di tennis ha, per il diritto e per il rovescio coperti, un' impugnatura fissa preferita che utilizza in tutte le situazioni.

O meglio: l'unico cambio di grip di cui io sappia è il passaggio dalla propria presa preferita per i colpi coperti a quella continental per giocare alcuni colpi per i quali, a tutt'oggi, la continental viene considerata la presa ideale (servizio, smash, volée, colpi in back, palla corta...).

Esempio:



Il terzo diritto è il primo giocato con una stance più aperta. Mi spiace, ma io non rilevo alcun cambio di grip rispetto ai primi due diritti eseguiti con una stance più chiusa.

Ljubo
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 20.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Lun 7 Gen 2013 - 11:58

ragazzi io ho detto la mia, non devo convincere nessuno. Se siete con me bene se no pazienza. Anzi forse, per me, è meglio che non mi crediate.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 7 Gen 2013 - 12:06

kennex ha scritto:ragazzi io ho detto la mia, non devo convincere nessuno. Se siete con me bene se no pazienza. Anzi forse, per me, è meglio che non mi crediate.



Resta il fatto che non dichiari il tuo livello/competenze di gioco....

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da chiros il Lun 7 Gen 2013 - 12:12

kennex ha scritto:
chiros tu nn sei un poppante pero se fossi cosi bravo a tennis non ci mettrresti tanto a capire che quello che ho detto e una verita inequivocabile, pero certi meccanismi devi viverli non puoi leggerli sui libri , tu invece sei uno che legge ma di momenti illuminanti sul campo ne ha avuti pochi.

A parte il fatto che leggere farebbe bene a tutti e che io ho sempre dichiarato il mio livello, mi sorge spontanea la domanda che ha già posto Sonny.

Comunque voglio solo precisare che io non scrivo quel che leggo. Ho l'umiltà necessaria per scrivere solo quello che sento dire dai maestri FIT che ho. Fino ad oggi ho avuto sempre conferme anche dai maestri che appaiono in TV e che tu critichi.
Non aggiungo nulla di mio.

G897500, qui ci sono tanti bravi giocatori che hanno perso di vista la "base tecnica" oppure non hanno mai preso serie lezioni. Quel che hai scritto va benissimo, il resto è pure un po' OT.

KK quanto mi manchi! Ritorna tra noi!

chiros
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 956
Data d'iscrizione : 24.11.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: Adolfo dice 4 ITR
Racchetta: Prince Classic Response 97

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ljubo il Lun 7 Gen 2013 - 12:21

kennex ha scritto:ragazzi io ho detto la mia, non devo convincere nessuno. Se siete con me bene se no pazienza. Anzi forse, per me, è meglio che non mi crediate.

Però non puoi metterla così. Sembra quasi che noi poveri mortali ti dovremmo credere sulla base di un atto di fede. Perché dovremmo ricorrere ad un atto di fede quando possiamo argomentare le nostre tesi?

Io ad esempio ho fatto un'affermazione e, a sostegno della mia tesi, ho portato il video di un palleggio di un professionista, il quale non mi pare proprio che il grip cambi al variare della stance assunta per eseguire il colpo.

Adesso ti chiedo:

1) siamo d'accordo sul fatto che il terzo diritto che Safin gioca nel video venga eseguito con una stance molto più aperta rispetto ai primi due diritti che gioca (mi riferisco sempre a Safin, non a Lu)?

2) Se sei d'accordo sul fatto che la stance del terzo diritto sia più aperta rispetto a quella dei primi due, ti sembra che il terzo diritto in open-stance sia giocato con un grip diverso rispetto ai primi due? E se sì, saresti in grado di indicarmi con quale grip secondo te esegue i primi due diritti, giocati con una stance di affiancamento, e con quale impugnatura esegua invece il terzo diritto, giocato invece con una stance più aperta?

Oppure potresti anche mostrarmi tu il video di un tennista che palleggia (su youtube ne trovi quanti ne vuoi) in cui si veda nettamente il cambio di grip di cui parli?
No, dico così perché magari Safin non ti aggrada. Magari anche lui come tutti noi non ha giocato ai tuo livelli e quindi certe cose non ha potuto "viverle sul campo"...

Ljubo
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 20.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 7 Gen 2013 - 12:25

@Ljubo ha scritto:


Oppure potresti anche mostrarmi tu il video di un tennista che palleggia (su youtube ne trovi quanti ne vuoi) in cui si veda nettamente il cambio di grip di cui parli?
No, dico così perché magari Safin non ti aggrada. Magari anche lui come tutti noi non ha giocato ai tuo livelli e quindi certe cose non ha potuto "viverle sul campo"...



Razz

Questa è fantastica!

Grande Ljubo!

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Lun 7 Gen 2013 - 12:25

@chiros ha scritto:
kennex ha scritto:
chiros tu nn sei un poppante pero se fossi cosi bravo a tennis non ci mettrresti tanto a capire che quello che ho detto e una verita inequivocabile, pero certi meccanismi devi viverli non puoi leggerli sui libri , tu invece sei uno che legge ma di momenti illuminanti sul campo ne ha avuti pochi.

A parte il fatto che leggere farebbe bene a tutti e che io ho sempre dichiarato il mio livello, mi sorge spontanea la domanda che ha già posto Sonny.

Comunque voglio solo precisare che io non scrivo quel che leggo. Ho l'umiltà necessaria per scrivere solo quello che sento dire dai maestri FIT che ho. Fino ad oggi ho avuto sempre conferme anche dai maestri che appaiono in TV e che tu critichi.
Non aggiungo nulla di mio.

G897500, qui ci sono tanti bravi giocatori che hanno perso di vista la "base tecnica" oppure non hanno mai preso serie lezioni. Quel che hai scritto va benissimo, il resto è pure un po' OT.

KK quanto mi manchi! Ritorna tra noi!

leggere, ascoltare memorizzi sempre cose di altri. se i maestri fit migliori, che devono esporre il verbo a tutta l'italia, sono quelli che hanno parlato ieri sera, non mi soprende il fatto che l'ultimo campione vero italiano risale agli anni 70, uno che si faceva comandare poco, pochissimo.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Veterano il Lun 7 Gen 2013 - 12:40

kennex ha scritto:ragazzi io ho detto la mia, non devo convincere nessuno. Se siete con me bene se no pazienza. Anzi forse, per me, è meglio che non mi crediate.
Guarda kennex qua siamo un po come al bar,e ognuno puo dire la sua opinione,ce chi a piu esperienza perche magari con iol tennis ci lavora e ci vive,ce chi invece ne ha meno e dice ugualmente la sua opinione,non per questo bisogna credere cecamente a quello che si dice anche se si vanta un certo palmares o percorso.Pero' se la maggior parte degli utenti con esperienza,non dico io ehh,che gioca a tennis da 30 0 40 anni e che ha tuttora a che fare con i maestri,non ha sentito mai parlare delle cose che tu dici e che siano vermante di importanza rilevante per giocare bene,un dubbio mi viene,nel senso che o hanno beccato tutti dei maestri incompetenti oppure qualcosa di vero dicono.
Comunque proprio pochi giorni fa parlando con un ex campione ,che di gioco ne sa piu di tutti noi messi insieme,mi ha confermato che quando giocava manco sapeva che impugnaura usasse,e lui le stance le utilizza tutte.L'importante e' che la preparazione del colpo sia fatta bene e che il caricamento consegunete ti permetta di swingare bene.Ci sono determinati tipi di preparazioni che si usavano con un tennis diciamo piu classico che poco si sposano con i nuovi tipi di stance.Pero in linea di massima modernizzando un po il tutto e preparando in un certo modo,la presa non cambia a seconda della stance.
Poi attenzione per che come direbbe Sonny di belinate in televisione e anche su colpo da campione ne dicono eccome.Parliamo del rovescio di Gasquet,per esempio che a me piace molto come efficacia,ora non so cosa dicevano su colpo da campione e poco mi interessa,pero sicuramente per la particolarita' del colpo e del caricamento,io non lo prenderei come esempio.Ora detto questo per quanto sia eficace e bello da vedere ha una particolarita' che a mio punto di vista e' difficilmente imitabile...........poi si puo' studiare per bene e cercare di imitare.......ma allla fin fine come dicevo in qualche altro post,anche senza imitare Gasquet si puo giocare un rovescio altrettanto efficace...











































Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Pistol_Pete il Lun 7 Gen 2013 - 12:44

Kennex, non ti sto accusando di essere un pallonaro, qui agiamo tutti con rispetto reciproco, ma perché non ci fai sapere il tuo livello? Ovviamente puoi anche dirmi fatti i cacchi tuoi, lo accetterei, ma non so se non vuoi rispondere o semplicemente non hai visto la domanda...
P.S. DI RINFORZO: Non voglio in nessun modo fare insinuazioni su di te con quello che ho appena scritto...
P.P.S.: Di pallonari veri ne abbiamo avuti su questo forum...

Pistol_Pete
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 508
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 7 Gen 2013 - 12:46

@Pistol_Pete ha scritto:

P.P.S.: Di pallonari veri ne abbiamo avuti su questo forum...

Chissà perchè mi viene in mente il Brasile? Razz

...oppure un agonista di calcio/arti marziali/ex B1/free climber/conferenziere in tutto il mondo (con fisico da fotomodello)? Cool

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Pistol_Pete il Lun 7 Gen 2013 - 12:48

E poi... io conosco personalmente persone che hanno giocato ad alto livello in vari sport (tennis, calcio ecc...) ma devo dire che una persona che ha giocato ad alto livello non va MAI sbandierando le sue peripezie. Mai visto un B2 dire: guarda che io sono stato un B2! Chiedo anche agli altri utenti... Eiffel59 (sia lodato) non ha nemmeno specificato il suo livello, e conosciamo tutti la sua "grandezza tennistica".

Pistol_Pete
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 508
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Pistol_Pete il Lun 7 Gen 2013 - 12:51

@Sonny Liston ha scritto:
@Pistol_Pete ha scritto:

P.P.S.: Di pallonari veri ne abbiamo avuti su questo forum...

Chissà perchè mi viene in mente il Brasile? Razz

...oppure un agonista di calcio/arti marziali/ex B1/free climber/conferenziere in tutto il mondo (con fisico da fotomodello)? Cool

Non volevo fare nomi... ma questo non lo conoscevo! Spiegati meglio... poi c'è stato un utente bannato, ma questo aveva presto di mira un pezzo grosso del forum XD... si è ritrovato il coltello dalla parte della lama! (Tutto il mio rispetto per chi è stato offeso, non sto insinuando sulla).

Pistol_Pete
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 508
Data d'iscrizione : 19.06.12

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da spalama il Lun 7 Gen 2013 - 12:55

Kennex....sono i toni che non vanno....non i contenuti.

Al di là di condizionamenti tra grip e stance e viceversa, di elastici annodati etc....di maestri più o meno titolati e quant'altro....nel momento in cui ti esprimi in questo modo diretto e duro verso qualcuno è normale che qualcuno ti chieda.....ma tu chi sei????

Però non rispondi.....

Allora posso dirti che il primo fattore che condiziona la stance del colpo è sicuramente come arrivi sulla pallina.

Anche la superficie di gioco ha un suo condizionamento, ad esempio sulla terra dove si può scivolare, si riescono a fare cose incredibili per quanto riguarda le stance, al di là del grip che utilizzi.

Anche la velocità del colpo dell'avversario condiziona la stance con cui colpisci e così via......

Poi certo che con un impugnatura piuttosto che un'altra sei più comodo con la open oppure con la neutral.

Trascuri anche il fatto che se giochi il rovescio a due mani la open è più semplice anche sul rovescio......mentre se lo giochi ad una mano...sono dolori.

Tornando alla posizione della testa (del corpo non della racchetta), sappi che è la prima fonte di equilibrio del gesto atletico.

spalama
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 572
Data d'iscrizione : 21.03.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: 4.2 FIT / I.T.R. 5.0
Racchetta: in prova

Tornare in alto Andare in basso

Re: stance e posizione in campo

Messaggio Da Ospite il Lun 7 Gen 2013 - 12:57


andreino aiutali tu..

copiatevi questo link su youtube che non me lo fa linkare, ma che storia è che bisogna aspettare 7 giorni per i video..boh

Andre Agassi against the tennis wall and Bollettieri forehand Attack

fino a 0.50 agassi vi dice e vi fa vedere quello che è il tennis, niente piu niente meno.




Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 13 Precedente  1, 2, 3, ... 11, 12, 13  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum