Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

allenare...la tattica

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 5 Mar 2013 - 12:14

Promemoria primo messaggio :

questo 3d trae origine da una situazione che si è verificata recentemente in una partita di torneo qualche giorno fa.
in breve:stavo giocando un singolo di un torneo con una avversaria con la quale non avevo mai giocato.per ragioni che non sto a raccontare riduciamo all'osso (in accordo) il riscaldamento e mi ritrovo a patire terribilmente nei primi giochi.l'avversaria sbaglia poco si appoggia bene sulla mia palla e non sbaglia mai di rovescio.io mi irrito (per una strana ragione mi irrito sempre quando l'avversario non sbaglia...mi offendo Very Happy Very Happy Very Happy ) e inizio a innervosirmi, il braccio si irrigidisce, sparacchio a rete e nei teloni.anche quando tengo la palla in campo bella tesa, l'avversaria mi restituisce pan per focaccia (siamo a genova!!!).
ad un cambio campo un solone del circolo ( e meno male che c'era) mi dice cosa fare:ovvero il contrario di quello che stavo facendo:palle lavorate e angolate, tenere lo scambio facendola muovere il più possibile.eseguo pedissequamente e recupero lo svantaggio e vinco agevolmente.

MORALE DELLA FAVOLA: se il gentile compare non mi avesse detto cosa fare io sono ben consapevole che quella partita l'avrei persa con conseguente ricaduta nella bulimia tennistica che ho patito in questi mesi. il gap che ho dovuto recuperare non era tecnico ma tattico.non sapevo cosa fare e mi ostinavo a mettere in palla l'avversaria senza fare nulla per cambiare fino a quando qualcuno non mi ha detto COME cambiare.
con il maestro sto facendo un lavoro meno tecnico e più tattico per allenare le situazioni di gioco (individuare il momento in cui è il caso di difendere e il momento in cui al contrario è il caso di spingere)ma la domanda che vi faccio è se esistono esercizi specifici che aiutano a sviluppare la capacità di LEGGERE LA PARTITA E ADOTTARE GLI ACCORGIMENTI GIUSTI.
ovviamente giocare più partite e con avversari diversi dovrebbe essere la soluzione ma spesso so che i maestri introducono o insegnano schemi e situazioni per allenare la capacità tattica.
voi fate questo tipo di lavoro?

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso


Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Ospite il Lun 11 Mar 2013 - 20:23

@marti ha scritto:si la parola è brutta...diciamo che volevo muovere l'avversaria per cui mandavo la palla una volta a destra (ma molto a destra) e una volta a sinistra (ma molto a sinistra) ma evdientemente la mia palla non viaggiava perchè quella arrivava sempre

alla fine la mia compagna di allenamento che era a bordo campo mi ha detto che per assurdo quella che faceva gioco ero io.
se ho perso vuol dire che tatticamente era sbagliata la mia scelta e comunque lei era più forte tatticamente e tecnicamente.
in ogni caso mi ha fatto piacere perchè anche se non per tutta la partita sono comunque riuscita a fare quello che volevo, che poi fosse la scelta sbagliata non ha importanza, ma non ho giocato a caso o in balia dell'avversaria e questo mi ha fatto capire che sono migliorata e posso ancora migliorare

probabilmente tu il punto non lo volevi chiudere, il tuo obiettivo come appunto dici era fargli fare il tergicristallo ma non quello di fare il punto. Cioè questo è quello che si capisce da questo post, poi io la partita non l'ho vista. Comunque la tattica in quel caso suggerirebbe di andare a rete perché amenoché non ci sia nadal dall'altra parte sul secondo o terzo recupero è difficile che ti passino a sti livelli e la volè basta appoggiarla, roba che anche simon ci becca!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da alba77 il Lun 11 Mar 2013 - 20:37

kennex ha scritto:
Comunque la tattica in quel caso suggerirebbe di andare a rete perché amenoché non ci sia nadal dall'altra parte sul secondo o terzo recupero è difficile che ti passino a sti livelli e la volè basta appoggiarla, roba che anche simon ci becca!
Consiglio giustissimi. Sto cominciando ad allenare il s&V per abituarmi alle discese proprio per questi casi ma.... ma....
Certo per venire a rete al nostro livello se non siamo davvero baravi sotto rete (purtroppo ci manca l'abitudine ma ancor peggio l'attitudine) è un grande rischio. Non tanto il passante quanto il pallonetto è all'agguato e non c'è smash che tenga per quanto noi donne siamo tendenzialmente basse e non sappiamo fare quei 3-4 passi indietro e ammesso che la tocchiamo a schiacciare anche bene.

Per venire a rete dev'essere davvero in difficoltà e quello che ho capito la tizia non faceva che alzare.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da kent08 il Lun 11 Mar 2013 - 21:02

L'approccio è generalmente più importante della volée, dopo segue il posizionamento

kent08
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1463
Età : 38
Località : castelnuovo rangone
Data d'iscrizione : 28.08.11

Profilo giocatore
Località: modena
Livello: 4.2
Racchetta: yonex v core sv 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Lun 11 Mar 2013 - 21:33

Allora per rispondere a Marti,incomincio con il ricordarti una cosa, che bisgna avere ben chiara,quando devo spostare il mio avversario.......ritorniamo alla legge delle diagonali,quando devo spostare il mio avversario:quando si muove veramente male e peggio di noi.Se cerchi di muovere uno che sa coprire l campo meglio di te non fai altro che fare il suo gioco e al posto di trarne vantaggio sarai tu a a perdere confidenza ed andare in difficolta'. uno perche' la tua copertura campo va di conseguenza in base al colpo che hai tirato,percio' cambiando sempre angolo e diagonale dovrai anche tu per forza di cose muoverti di conseguenza a coprire il campo,secondo cosi' facendo le offrirai angoli che magari da solo non e' in grado di trovare.ora la soluzione qual' e giocare profondo sulla diagonale e tenerla,cerca di spingerla ben fuori dal campo e vedi cosa succede,se ti tira il candelotto bene poco imorta calma e sangue freddo e si ricomincia da capo fino ad avere un effettivo vantaggio da questo cambio di direzione.
Non devi mica vincere perche' all avversario escono fuori gli occhi dalle orbite,pensa a non reglare niente e rispetta le giagonali.Ora se fai bene il tuo compitino ma non ottieni i risultati voluti le cause possono essere molteplici,puo essere che hai bisogno di un po di piu' di profondita' o di pesantezza di palla,anche perche' se pressi come si deve sulla diagonale, se il tuo dritto e superiore a quello della tua avversaria chi comanda il gioco sei sempre tu.Per riuscire a giocare sistematicamente il tergicristallo o l'avversario si muove veramente male o tu hai dei colpi che ti permettono di chiudere facile dopo pochi scambi, indipendentemente da cosa ti arriva.
Poi la chiave del match e' stato il secondo set,cosa hai fatto nel secondo set.....hai cercato sistematicametne il tergicristallo o hai costruito pazientemente il punto.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Lun 11 Mar 2013 - 21:53

Alba in certe situazini di gioco hai voglia a saper leggere il colpo dell avversario,a volte non ce lettura che ti lasci scampo tante sono le variabili che puo' scegliere il tuo avversario,a volte copri un lato al posto che un altro,a volte ti va bene a volte no.Piu che altro da quello che leggo specialmente quando vai tu a servire,devi essere cattiva,come dice king,ora questa cattiveria e frutto di tanto allenamento e di controllare il servizio come si deve per la tua categoria si si ontende e non avere dubbi nella riuscita del colpo,insomma la metto li e deve andare li e punto.Il servizio e' un colpo che specialmente in quarta si allena poco e va un po dove gli capita,bisogna lavorare molto sul servizio ed avere delle certezze se no andraii sempre a seguire e non ce nessuna lettura del colpo che ti puo salvare.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da alba77 il Lun 11 Mar 2013 - 22:13

Grazie Vet.
Mi segno parola per parola anche l'intervento sulle diagonali. E' un bene saperne l'importanza. Noi tendiamo a giocare prevalentemente dove l'avversario non c'è o a volte a me piace mantenere la diagonale per 2-3 colpi ala ricerca del contropiede.

Per quanto riguarda la gestione del servizio - per quanto possa essere migliorato tra di noi di 4a bene o male si risponde e anche se i colpi a cui mi riferivo non sono delle fotografie sono comunque abbastanza tesi e arrotati per crearmi difficoltà.
E' pur vero che questo inverno ne ho prese tanto perché il servizio in continua evoluzione ed aggiustamenti dal maestro non era solido come è tipico da me ma è anche vero che il mio carnefice era comunque un ragazzo la cui palla col diritto vuoi o non vuoi viaggia di più della mia ma sono anche soddisfatta che c'è stato un periodo in cui lui era migliorato di colpo e a malapena gli strappavo 2-3 game in 2 set e sono tornata a giocarmela su uno a volte 2 break.

Stranamente però più va avanti la partita più riesco a leggere la risposta -anche con gli avversari che conosco e dai quali so cosa aspettarmi.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Lun 11 Mar 2013 - 22:17

Vet cerco di analizzare anche se non so se la mia lettura e'corretta
Sicuramente mi è mancata pesantezza di palla e in alcuni scambi di profondità'
Là verIta' e' che la mia avversaria contrastata con topponi che non riuscivano ad allontanarmi dalla linea di fondo ma che contrastavo a mia volta con topponi.insomma una guerra di nervi......
Ne voglio parlare con il maestro (era a bordo campo) anche perché voglio che questa sconfitta mi serva a capire qualcosa di me e mi aiuti in quel percorso di conoscenza tennistica che tu mi auspichi
Siccome in questa partita ho anche fatto cose positive voglio ccomprendere gli errori e lavorarci
Sicuramente questa partita nonostante la sconfitta mi ha fatto tornare la voglia di giocare tornei,voglia che avevo un Po'smarrito negli ultimi mesi

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Lun 11 Mar 2013 - 22:27

Be pero marti se ti poui permettere di entrare comoda in campo tanto topponi non erano,magari ti manca ancora la confidenza per entrare come si deve su palle come queste,se no veramente si va a finire in una battaglia allo sfinimento dove saltnoa tutti gli schemi e il solo pensiero e di buttarla di aspetando l'errore dell avversario.Comunque visot che il tuo maestro ha visto parlane con lui e vedi cosa ti dice,lui ti vede noi ipotizziamo.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Lun 11 Mar 2013 - 22:37

Alba visto che hai citato i famosi match Federer.Nadal guarda come Federer tiene la diagonale di rovescio contro il dritto di Nadal,anche se gioca il suo peggior colpo contro il miglior colpo dell'avversario, e guarda quando cerca di uscirne. e come lo fa.Legge delle diagonali.......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Lun 11 Mar 2013 - 22:38

@Veterano ha scritto:Be pero marti se ti puoi permetterti di entrare comoda in campo tanto topponi non erano,magari ti manca ancora la confidenza per entrare come si deve su palle come queste,se no veramente si va a finire in una battaglia allo sfinimento dove saltano tutti gli schemi e il solo pensiero e di buttarla di aspettando l'errore dell avversario.Comunque visto che il tuo maestro ha visto parlane con lui e vedi cosa ti dice,lui ti vede noi ipotizziamo.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Lun 11 Mar 2013 - 22:39

Sorry volevo correggere e mi e' uscita di nuovo la stessa cosa eh eh eh

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da alba77 il Mar 12 Mar 2013 - 14:51

Comunque messaggio diagonali ricevuto - mi dedico a fare dei palleggi mirati cercando rotazione, peso e profondità o angolare stretto - giusto?

@Veterano ha scritto:Alba visto che hai citato i famosi match Federer.Nadal guarda come Federer tiene la diagonale di rovescio contro il dritto di Nadal,anche se gioca il suo peggior colpo contro il miglior colpo dell'avversario, e guarda quando cerca di uscirne. e come lo fa.Legge delle diagonali.......

Premettendo di partite tra i due ne ho viste comunque poche. Quello che ho notato è che Federer batte Nadal o lo domina per un set o due che sia anche non vincendo l'incontro, quando riesce a tenere col rovescio e quando gli cambia sul lungolinea costringendo Rafa a giocare di rovescio e di conseguenza cerca di prendere le redini dello scambio col diritto e giocare sul rovescio di Nadal per chiudere tante volte di là come anche giocare l'inside out sul diritto di Nadal e tante volte vince anche quegli scambi a meno che Nadal non esca col lungolinea di diritto vincente.

Quando perde è perché anche Nadal a sua volta tiene bene col rovescio e magari Federer scende ma spesso comincia a sbagliare di diritto e molte volée, alla fine perde fiducia, si spegne e non riesce a mettere pressione a Nadal. Spesso sono 2-3 episodi da parte dello spagnolo tra recuperi inimmaginabili e passanti che invertono la tendenza, ma comunque è la testa che perde prima del corpo.

@Veterano ha scritto:anche se gioca il suo peggior colpo contro il miglior colpo dell'avversario, e guarda quando cerca di uscirne. e come lo fa.Legge delle diagonali.......
E' questo che non riesco a gestire e capire - so che prima o poi trova il momento ma non so capire quale sia il momento giusto.
A meno che il tuo/suo avversario non accorci o proponga una palla più comoda per scegliere lungolinea o girarti di diritto in questo caso, Altrimenti non so come si faccia a scegliere che d'istinto.
Come lo fa in che senso? Intendi la variazione e tipo di colpo? Se non sbaglio spesso rovescio lungolinea in back o il top giocato in sicurezza senza cercare gli ultimi 20cm di campo e poi quando prende in mano il diritto inside. Però quella diagonale è più varia. A volte gioco con una ragazza del circolo col rovescio bimane micidiale per come esci in lungolinea e inside-out anche dal centro del campo eppure se riesco a tenere la palla arrotata e pesante profonda sul rovescio o trovando un angolo stretto vinco lo scambio.

Sulla diagonale del diritto invece?
Lì è controindicato usare il chop - hai il bel diritto spinto lungolinea e se la giochi bene l'avversaria arriva e quasi probabile che incroci, accorci o giochi il pallonetto

Però io a tenere la diagonale ho sempre paura che sia l'avversaria per prima a cambiare e allora sono io quella che cambia anche senza soffermarmi sulla diagonale Rolling Eyes
Allora?

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da RaTPlayer il Mar 12 Mar 2013 - 15:41

Ho visto oggi gli highlight della partita di Federer di statotte ed ho appunto osservato il gioco sulla diagonale di rovescio.

Diciamo che la strategia è: Giocare in slice di rovescio sulla diagonale per poi su una palla buona tirare un top di rovescio che manda fuori dal campo l'avversario che risponderà più corto/lento a quel punto lui si sposta sul dritto e ha due opzioni o lo prende in contropiede mentre cerca di rientrare più velocemente possibile sul centro oppure va di dritto lungo linea se l'avversario predilige continuare a presidiare la diagonale

(spero di non aver detto cavolate)

Quindi direi che il momenti giusti da sfruttare sono due:
1) Pallla che ti permette di spedire un rovescio in top efficace
2) Palla di risposta che ti permette di girarti sul dritto se la palla del punto 1 l'hai giocata bene

RaTPlayer
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 176
Età : 34
Località : Livorno
Data d'iscrizione : 29.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: quale livello?
Racchetta: 2x yonex ai 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 12 Mar 2013 - 16:49

alba secondo me la diagonale per come la intende vet deve essere quella che NON mette in condizione l'avversario di cambiare in lungolinea.
oggi in partita ho provato a insistere sulla diagonale e vedevo che se non era efficace l'avversaria tirava in lungolinea oppure un cross stretto perchè in effetti se la diagonale non è fatta bene finisco con l'aprire gli angoli all'avversario (e allora meglio profondo e centrale)

ecco allora torno al punto e mi ritrovo come sempre a ripetere le parole di vet.
per allenare la tattica bisogna in primo luogo capire sè stessi, capire che cosa si è in grado di fare e comportarsi di conseguenza.
possiedo la diagonale?sono in grado con la diagonale ad aprirmi il campo?
io dal match in torneo di domenica e dalla partita di oggi (ma ero scarica dopo le 2 ore e mezza di partita di domenica non ho ancora recuperato pienamente) mi sono resa conto che la mia diagonale non fa male come dovrebbe o meglio fa male solo a tratti e quindi dovrò lavorarci

vet già che ci siamo: per allenare la diagonale sono suff cestini di diagonali o esistono lavori ancora più mirati?

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Mar 12 Mar 2013 - 17:24

Un esercizio facile facile,palleggio sulla diagonale,ma con l'obbligo di far entrare la palla nel corridoio.Se giochi poco profondo e' un esercizio che ti aiuta molto,profondita' e precisione,perche' il corridoio non e mica tanto grande ehhh.Altro facile facile,devi delimitare un area dall latra aprte del campo che sia piu o meno di due metri quadri,non oltre,e coprendo il campo come se giocassi una partita cerchi di metere sempre la palla in quel settore,puoi proprio simulare la diagonale.il primo obbiettivo e quello di giocare profondo e stare demtro il settore che hai tracciato,senza fare errori gratuiti ad una velocita che puoi gestire, abbstanza facilmente.Poi andando avanti questo settore diventera sempre piu piccolo ,dai due metri passiam al metro e mezzo,che e' gia un buon risultato,fino ad arrivare al metro.Ora riuscire a tenrere 50-60 cambi di fila senza commetere errori ,coprendo il campo come in una situazione di gioco e' un lavoro per un giocatore di altissimo livello,ma se riesci a gestire il metro e mezzo con relativa sicurezza sei gia a un buon punto,poi chiaro che oltre alla precisione e profondita' a questo esercizio,raggiunto un certo limite di sicurezza a una velocita' gestibile,magari si puo aggiungere un po piu di pesantezza palla e velocita',pero andiamo con calma all 'inizio i due metri per due sono piu che sufficenti.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 12 Mar 2013 - 17:30

si vet!!!penso che 2 m per 2 siano più che sufficienti.

grazie per il suggerimento.

a fine settimana palleggio con un'amica e le proporrò questo esercizio
mi rendo conto da quello che dici e dall'andamento delle due ultime mie partite che ho trascurato la diagonale nel senso che tengo la diagonale ma alla fine in maniera poco efficace se non controproducente talvolta

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da alba77 il Mar 12 Mar 2013 - 17:34

@marti ha scritto:alba secondo me la diagonale per come la intende vet deve essere quella che NON mette in condizione l'avversario di cambiare in lungolinea.
oggi in partita ho provato a insistere sulla diagonale e vedevo che se non era efficace l'avversaria tirava in lungolinea oppure un cross stretto perchè in effetti se la diagonale non è fatta bene finisco con l'aprire gli angoli all'avversario (e allora meglio profondo e centrale)

ecco allora torno al punto e mi ritrovo come sempre a ripetere le parole di vet.
per allenare la tattica bisogna in primo luogo capire sè stessi, capire che cosa si è in grado di fare e comportarsi di conseguenza.
possiedo la diagonale?sono in grado con la diagonale ad aprirmi il campo?
io dal match in torneo di domenica e dalla partita di oggi (ma ero scarica dopo le 2 ore e mezza di partita di domenica non ho ancora recuperato pienamente) mi sono resa conto che la mia diagonale non fa male come dovrebbe o meglio fa male solo a tratti e quindi dovrò lavorarci

vet già che ci siamo: per allenare la diagonale sono suff cestini di diagonali o esistono lavori ancora più mirati?


Brava Marti, quello già lo so - la diagonale si intende che non permetta all'altro id prendere iniziative con palla pesante e profonda, ma a volte tu giochi la tua migliore palla e trovi chi è abituato a peggio e fa quello che non ti aspetti - allora mi direte - a questo punto sei tu che non sei abbastanza matura per quell'avversario.

Io già sono consapevole che come dicevi tu a tratti i colpi fanno male a tratti no.

Secondo me è utile palleggiare moltissimo sulle diagonali cercando palleggi "infiniti" ma di qualità e dentro il campo e quando si è più sicuri aggiungere i lungolinea dopo tot colpi e magari per creare agonismo farlo a punti come nel ping-pong

Per fortuna a me piace molto allenare questo tipo di palleggi ma non è facilissimo trovare altre entusiaste, però ora forse sono sulla buona stada perché ci sono al circolo una 4.3 e una 4.5 che vale pure 4.4 o 4.3 che hanno lo stesso problema. L'altra volta con la 2a abbiamo fatto del lavoro buono quindi io tengo il ritmo e anche lei è soddisfatta così ci potranno essere altri allenamenti in futuro.
Ora dovrei proporre di farlo con i punti e vediamo.

EDIT -SCUSATE MA NELFRATTEMPO è ARRIVATA LA RISPOSTA DI VET CHE VADO A LEGGERE

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Mar 12 Mar 2013 - 17:36

Altro esercizio che ti puo aiutare e' mettere una rete supplementare con un overnet almeno di un metro e venti o meglio un metro e mezzo, e tenere la diagonale.Le vendono da decatlhon e costano abbastanza poco,smontabile e rimontabile,vedrai che essendo obbligata ad alzare il tuo livello di palla sopra la rete,di consegunza giocheraii piu' profondo,e quando togli la rete ohhhh il giocare profondo non sara' piu un problema.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da alba77 il Mar 12 Mar 2013 - 17:45

Scusami Vet se faccio la figura della tonta ma non ho ben compreso, cioè:
@Veterano ha scritto:Un esercizio facile facile,palleggio sulla diagonale,ma con l'obbligo di far entrare la palla nel corridoio.
In questo caso il corridoio sia sui colpi profondi che sui cross stretti?
Ovviamente palleggiamo in due quindi vale anche per lei/lui
Ma il dubbio che mi viene - non c'è il rischio di abituarsi a giocare largo chiudendo troppo gli angoli??? - cioè - in doppio è molto pià facile prendere angoli che nel singolo sono improponibili, appunto perché ci sono i corridoi.

@Veterano ha scritto:Altro facile facile,devi delimitare un area dall latra aprte del campo che sia piu o meno di due metri quadri,non oltre,e coprendo il campo come se giocassi una partita cerchi di metere sempre la palla in quel settore,puoi proprio simulare la diagonale.
Ma l'area dev'essere quadrata , per esempio 145cm per lato o 1 metro lunga e 2 larga?

Anche qui non ho ben capito se essendo in due questa area riguarda entrambi nel palleggio sulla diagonale?

Altrimenti cosa intendi giocare come la normale gestione del punto? Uno gioca libero e tu hai solo quel quadrato?

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da alba77 il Mar 12 Mar 2013 - 17:48

@Veterano ha scritto:Altro esercizio che ti puo aiutare e' mettere una rete supplementare con un overnet almeno di un metro e venti o meglio un metro e mezzo, e tenere la diagonale.Le vendono da decatlhon e costano abbastanza poco,smontabile e rimontabile,vedrai che essendo obbligata ad alzare il tuo livello di palla sopra la rete,di consegunza giocheraii piu' profondo,e quando togli la rete ohhhh il giocare profondo non sara' piu un problema.

E la rete per i bambini posta nei pressi della linea del servizio con lo scopo di stare lunghi ha la stessa funzione o cambia qualcosa e in che cosa?

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 12 Mar 2013 - 17:53

io posso contare su un gruppo di 3 amiche con le quali giochiamo spesso sono come me 4.4 -4.3;il problema è che ormai le conosco a memoria (e loro conoscono me) e mi piacerebbe giocare con ragazze nuove..proprio per imparare a stare in campo.
ultimamente ho giocato con una ex 4.3 (non sta giocando tornei) che mi mette in palla ma di solito dopo un palleggio serrato di 10 minuti iniziamo la partita che è sempre tiratissima
comunque non è facile trovare tante fanciulle con livello omogeneo!!!

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Mar 12 Mar 2013 - 18:17

Niente strettino,gioca profondo nel corridoio avversario,lo fai per un 10 -15 minuti epoi ritorni alla diagonale tradizionale,e mi dici se ti e' servito a giocare piu' profondo adesso che usi il campo normale.Per l'altro esercizio lo puoi fare solo tu marcando la zona con dei coni nel campo della tua avversaria,o lo potete fare assieme marcando con i coni o con quello che vuoi tutti e due i lati del campo,due metri per due,anche senza misurare con il metro ehhhh fai due passi in avanti partendo dalla linea di fondo all incrocio delle righe e metti il primo cono,poi fai due passi parallela alla linea di fondo da quella posizione, e metti l'altro.mettine tre o quatro in modo che ti sia ben visibile la zona.Ora partendo da questo esercizio,si possono fare varianti nel senso che la tua compagna deve giocare profondo e mettere la palla nel settore marcato con i coni e tu quando la palla e piu corta hai l'obbligo di attaccarla,serve a lei per capire se gioca abbastanza profondo e a te per imparare ad attaccare quando e' il momento.Pirma fai quello di continuita' cercando profondita',per un 15 minuti poi passi all altro,ed in tanto tra una variabile e l'altra tra incambio e l'altro e gia passata un ora.

La rete messa nei pressi del servizio serve a darti un limite che devi superare per giocare profondo,pero' non ti da lo stesso overnet ceh ti da la rete supplementare.puoi giocare profondo ma con poco overnet,sia ben chiaro,pero sai benissimo che piu giochi vicino alla rete e piu rischi corri,con la rete supplementare devi perforza andare su con il finale e ti abitui a giocare con piu overnet profondo ed in sicurezza.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Mar 12 Mar 2013 - 18:23

Alba dimenticavo il palleggio nel corridoio non e' poi cosi tanto facile eh eh eh.altro esercizio facile facile,per il controllo e la precisione,palleggio solo nel corridoio,alleni il lungolinea ed impari a controllare la palla,fai quatro o cinque dritti e poi di sposti sul rovescio,Vedi che quando riuscirari a tenrere una trentina di palle dentro e profonde in quel settore,il piazzare la palla in un determinato settore del campo con tutto il campo a disposizione non ti sara' poi cosi tanto difficile.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Mar 12 Mar 2013 - 18:32

Se poi vuoi prorpio farti del male prendi una pallina da tennis e da fondo campo partendo dalla linea che delimita il servizio fai due passi in avanti e metti la pallina per terra.altrettanto fara' la tua compagna di allenamento dal suo lato del campo,bueno lo scopo dell'allenamento e quello di riuscire a colpire la pallina tenedo un palleggio con la compagna.Ti sfido a d arrivare a cinque in mezzora tenedo il tuo ritmo abituale di giocoAnche se non la colpisci non fa ninete ma almeno ti concentri a giocare in un punto ben preciso,e vedrai che di conseguenza anche la tua precisione aumentera'.Per rispondere alla tua prossima domanda.....anticipo la risposta......si la pallina si puo colpire eh eh eh

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da alba77 il Mar 12 Mar 2013 - 19:20

Grazie Vet.
Ora mi faccio una cartella schemi e ci incollo tutti i tuoi consigli.

Sul corridoio già ho palleggiato alcune volte sul lungolinea e lo so che non è facile. Purtroppo ultimamente non l'ho più fatto Rolling Eyes

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 12 Mar 2013 - 22:04

Anch'io mi annota tutti questi esercizi proposti da set.
Il problema sarà trovare qualcuno disposto a farli.
Di solito tutte le mie avversarie vogliono fare games Basketball

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum