Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

allenare...la tattica

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 5 Mar 2013 - 12:14

questo 3d trae origine da una situazione che si è verificata recentemente in una partita di torneo qualche giorno fa.
in breve:stavo giocando un singolo di un torneo con una avversaria con la quale non avevo mai giocato.per ragioni che non sto a raccontare riduciamo all'osso (in accordo) il riscaldamento e mi ritrovo a patire terribilmente nei primi giochi.l'avversaria sbaglia poco si appoggia bene sulla mia palla e non sbaglia mai di rovescio.io mi irrito (per una strana ragione mi irrito sempre quando l'avversario non sbaglia...mi offendo Very Happy Very Happy Very Happy ) e inizio a innervosirmi, il braccio si irrigidisce, sparacchio a rete e nei teloni.anche quando tengo la palla in campo bella tesa, l'avversaria mi restituisce pan per focaccia (siamo a genova!!!).
ad un cambio campo un solone del circolo ( e meno male che c'era) mi dice cosa fare:ovvero il contrario di quello che stavo facendo:palle lavorate e angolate, tenere lo scambio facendola muovere il più possibile.eseguo pedissequamente e recupero lo svantaggio e vinco agevolmente.

MORALE DELLA FAVOLA: se il gentile compare non mi avesse detto cosa fare io sono ben consapevole che quella partita l'avrei persa con conseguente ricaduta nella bulimia tennistica che ho patito in questi mesi. il gap che ho dovuto recuperare non era tecnico ma tattico.non sapevo cosa fare e mi ostinavo a mettere in palla l'avversaria senza fare nulla per cambiare fino a quando qualcuno non mi ha detto COME cambiare.
con il maestro sto facendo un lavoro meno tecnico e più tattico per allenare le situazioni di gioco (individuare il momento in cui è il caso di difendere e il momento in cui al contrario è il caso di spingere)ma la domanda che vi faccio è se esistono esercizi specifici che aiutano a sviluppare la capacità di LEGGERE LA PARTITA E ADOTTARE GLI ACCORGIMENTI GIUSTI.
ovviamente giocare più partite e con avversari diversi dovrebbe essere la soluzione ma spesso so che i maestri introducono o insegnano schemi e situazioni per allenare la capacità tattica.
voi fate questo tipo di lavoro?

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Adolfo il Mar 5 Mar 2013 - 13:42

Devi osservare per bene il tuo avversario e capire cosa gli piace e cosa non gli piace, una volta capito questo devi sperare di aver un bagaglio tecnico sufficiente per proporgli continuamente quello che non gradisce Razz

Esempi accademici:

- Mi accorgo che di dritto mi castiga mentre di rovescio la rimette? lo martello da quella parte e rischio anche il dritto a sventaglio per fargli prendere rischi sul suo rovescio lungolinea

- Mi accorgo che rema e corre come un matto? cerco di spingere ogni volta che mi accorcia (quelli che remano ogni tanto lo fanno ) per farlo correre ancora di più, prendere sempre più campo e chiudere facile

- Mi accorgo che affetta come i nani minatori di biancaneve e kk? faccio un passo dentro al campo per avvantaggiarmi sulle palle corte e cerco di aggredire i suoi back con dei top profondi

- Mi accorgo che preferisce stare a fondo a toppare? inizio a proporgli un pò di palle corte per farlo uscire dal guscio e fargli sperimentare per una volta nella sua vita il fantastico mondo del gioco a rete

- E' un giocatore di rete incallito e mi aggredisce ad ogni palla che non sbatta proprio sulla riga di fondo? questa non l'ho ancora scoperta, se qualcuno me la suggerisce prenderò appunti

_____________________________________________________________

Adolfo
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3306
Data d'iscrizione : 07.10.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4
Racchetta: Wilson Pro Open BLX

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da matador66 il Mar 5 Mar 2013 - 13:53

il tennis è lo sport che prediligo proprio perché oltre alla tecnica e all'agonismo, una delle doti da mettere in campo è la testa.

Chiaramente al mio livello, a volte la testa pensa una cosa e in pratica se ne fa un'altra, ma fa parte del gioco.

Li allora bisogna essere bravi a non innervosirsi e a pensare che in fondo ci può stare che l'avversario sia, almeno in quel frangente, più completo noi.

Poi tutto può cambiare, anche all'interno dello stesso set.

matador66
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1610
Località : Roma - Eur
Data d'iscrizione : 20.04.11

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: itr 4.0 (quasi)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da DrDivago il Mar 5 Mar 2013 - 13:56

@Adolfo ha scritto:
- E' un giocatore di rete incallito e mi aggredisce ad ogni palla che non sbatta proprio sulla riga di fondo? questa non l'ho ancora scoperta, se qualcuno me la suggerisce prenderò appunti
Gioco prevalentemente centrale e profondo (non gli dai angoli) e lobbone non appena si appropinqua alla rete (meglio se sul lato del rovescio: se ci arriva, la veronica è più difficile dello smash)...

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Età : 29
Località : Deep NE
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 5 Mar 2013 - 16:29

il vademecum come quello stilato da adolfo va bene (anche se non sono così d'accordo su alcuni punti, come quello di continuare a giocare sul lato debole;semmai giocare sul lato forte e CHIUDERE sul lato debole)
ma la mia domanda è un'altra e ha che vedere con la lettura della partita.

come si arriva a capire che cosa si deve fare?con l'esperienza (gioco tante partite con avversari diversi e così mi abituo a situazioni diverse) oppure anche in allenamento c'è la possibilità con schemi, esercitazioni di allenare quella parte del cervello DESTINATA ALLA TATTICA che deve ordinanarci che cosa fare in partita?

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Mar 5 Mar 2013 - 16:30

@marti ha scritto:questo 3d trae origine da una situazione che si è verificata recentemente in una partita di torneo qualche giorno fa.
in breve:stavo giocando un singolo di un torneo con una avversaria con la quale non avevo mai giocato.per ragioni che non sto a raccontare riduciamo all'osso (in accordo) il riscaldamento e mi ritrovo a patire terribilmente nei primi giochi.l'avversaria sbaglia poco si appoggia bene sulla mia palla e non sbaglia mai di rovescio.io mi irrito (per una strana ragione mi irrito sempre quando l'avversario non sbaglia...mi offendo ) e inizio a innervosirmi, il braccio si irrigidisce, sparacchio a rete e nei teloni.anche quando tengo la palla in campo bella tesa, l'avversaria mi restituisce pan per focaccia (siamo a genova!!!).
ad un cambio campo un solone del circolo ( e meno male che c'era) mi dice cosa fare:ovvero il contrario di quello che stavo facendo:palle lavorate e angolate, tenere lo scambio facendola muovere il più possibile.eseguo pedissequamente e recupero lo svantaggio e vinco agevolmente.

MORALE DELLA FAVOLA: se il gentile compare non mi avesse detto cosa fare io sono ben consapevole che quella partita l'avrei persa con conseguente ricaduta nella bulimia tennistica che ho patito in questi mesi. il gap che ho dovuto recuperare non era tecnico ma tattico.non sapevo cosa fare e mi ostinavo a mettere in palla l'avversaria senza fare nulla per cambiare fino a quando qualcuno non mi ha detto COME cambiare.
con il maestro sto facendo un lavoro meno tecnico e più tattico per allenare le situazioni di gioco (individuare il momento in cui è il caso di difendere e il momento in cui al contrario è il caso di spingere)ma la domanda che vi faccio è se esistono esercizi specifici che aiutano a sviluppare la capacità di LEGGERE LA PARTITA E ADOTTARE GLI ACCORGIMENTI GIUSTI.
ovviamente giocare più partite e con avversari diversi dovrebbe essere la soluzione ma spesso so che i maestri introducono o insegnano schemi e situazioni per allenare la capacità tattica.
voi fate questo tipo di lavoro?

Cara Marti da fuori siamo tutti molto piu bravi.......la parola che mi viene in mente piu' che degli appositi esercizi si chiama esperienza,gli esercizi che fai sono utili come possono essere utili degli esercizio per cercare di mettere in pratica la tua tattica,per il resto ci va esperienza sul campo,vedrai che dopo aver fatto un bel po di esperienza capirai cosa devi fare ,tu sei ancora troppo concentrata sul cosa devi fare che ti sfugge il cosa dovresti fare......adesso probabilmente sei ancora in una fase dove stai cercando chi sei tu sul campo da tennis e sei talmente presa nel cercare di applicare le cose che stai imparando che ti sfuggono le altre,pero' non ti preoccupare,vedrai che quando avrai ben chiaro chi sei tu e cosa sai fare,vedrai chiaramente anche le cose che adesso fai fatica a vedere.Gioca,gioca,gioca.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 5 Mar 2013 - 16:53

@Veterano ha scritto:tu sei ancora troppo concentrata sul cosa devi fare che ti sfugge il cosa dovresti fare......adesso probabilmente sei ancora in una fase dove stai cercando chi sei tu sul campo da tennis e sei talmente presa nel cercare di applicare le cose che stai imparando che ti sfuggono le altre,pero' non ti preoccupare,vedrai che quando avrai ben chiaro chi sei tu e cosa sai fare,vedrai chiaramente anche le cose che adesso fai fatica a vedere.Gioca,gioca,gioca.

grazie vet!!!!
sembri conoscermi e hai centrato il problema.
devo imparare a conoscermi tennisticamente.ho lavorato tanto con la tecnica, ho cambiato il mio modo di giocare, ho aggiunto molte cose nel mio bagaglio e questo ha generato un pò di confusione.
prima sapevo fare 2 cose e facevo sempre e solo quelle.ero solida nella mia pochezza.
ora so fare più cose ma devo metterle insieme, scegliere quando è il momento giusto per farle, scegliere la soluzione giusta.
ci lavorerò;grazie per l'incoraggiamento

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Zagreus60 il Mar 5 Mar 2013 - 17:13

Eppure Vet, eppure... conosco tanti che giocano benino ma, nonostante giochino da molto tempo, in partita si sgonfiano perché non sanno quando e come applicare i loro colpi a seconda dell'avversario. L'esperienza è fondamentale ma perché sia un'esperienza consapevole devi provare qualche schema di gioco, si pure solo per capire che non va e che sarebbe stato meglio fare altro. Conoscere solo i colpi e non mettere assieme uno schema è come quel mio amico giapponese che voleva imparare l'italiano imparando a memoria le parole sul vocabolario. Ci sta, certo! Ma devi anche imparare la sintassi, altrimenti non riuscirai ad esprimere nulla di sensato.

Zagreus60
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1130
Età : 56
Località : Reggio Calabria
Data d'iscrizione : 28.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.0
Racchetta: Blade 98 16X19 - Prince Rebel 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Mar 5 Mar 2013 - 17:30

Assolutamente zag,mai detto il contrario.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 5 Mar 2013 - 17:35

in tal caso prendendo spunto da quello che dice zag, quali sono gli schemi di gioco sui quali è bene lavorare, vet?

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Adolfo il Mar 5 Mar 2013 - 17:43

mi permetto di risponderere io in attesa che lo faccia Vet.
Per prima cosa ti consiglio di focalizzarti bene sul gioco sulle diagonali. Riuscire ad essere più incisiva del tuo avversario sulle diagonali ti permette di "scegliere" quella che fa più al caso tuo, guadagnare via via campo e chiudere il punto in lungolinea.
In genere chi comanda sulle diagonali al 90% porta a casa il match, più che una tattica vera e propria e una premessa per poi costruirci sopra qualcosa di più affinato, ma ti assicuro che è un ottimo punto da cui partire

_____________________________________________________________

Adolfo
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 3306
Data d'iscrizione : 07.10.10

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 4
Racchetta: Wilson Pro Open BLX

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da oedem il Mar 5 Mar 2013 - 17:52

domina le diagonali, perché fondamentalmente il tennis si gioca sulle diagonali (campo più lungo e rete più bassa).

se avrai solidità sulle due diagonali potrai fare ciò che vuoi perché a furia di spingere, se l'avversario è meno forte di te, inizierà a perder campo sempre più e ad accorciare e li potrai poi cercare di chiudere il punto:
- incrociando ancora e quindi sfruttando il contropiede con il tuo avversario che sta ancora tornando al centro per recuperare
- giocare lungolinea in modo che dovrà percorrere un bel po' di campo in affanno.
questi non vanno eseguiti al 100%, non sono già winner ma devono essere fatti in modo che o il tuo avversario non ci arrivi o, se ci arriva, possa al più ributtare una palla facilmente da chiudere, anche con una voleé nel caso abbia seguito il precedente colpo a rete.

edit: stessa cosa detta da Adolfo Wink

oedem
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1289
Località : sulle falde di un vulcano
Data d'iscrizione : 18.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: Scarserrimo
Racchetta: BB Delta Core pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Mar 5 Mar 2013 - 18:12

@oedem ha scritto:domina le diagonali, perché fondamentalmente il tennis si gioca sulle diagonali (campo più lungo e rete più bassa).

se avrai solidità sulle due diagonali potrai fare ciò che vuoi perché a furia di spingere, se l'avversario è meno forte di te, inizierà a perder campo sempre più e ad accorciare e li potrai poi cercare di chiudere il punto:
- incrociando ancora e quindi sfruttando il contropiede con il tuo avversario che sta ancora tornando al centro per recuperare
- giocare lungolinea in modo che dovrà percorrere un bel po' di campo in affanno.
questi non vanno eseguiti al 100%, non sono già winner ma devono essere fatti in modo che o il tuo avversario non ci arrivi o, se ci arriva, possa al più ributtare una palla facilmente da chiudere, anche con una voleé nel caso abbia seguito il precedente colpo a rete.

edit: stessa cosa detta da Adolfo Wink

Bravo vedi che a forza di dirti le cose qualcosa hai imparato lol!

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 5 Mar 2013 - 18:21

ok. giovedì in allenamento vado di diagonali esasperate!!! Basketball

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Mar 5 Mar 2013 - 18:22

Allora per sintetizzare un po,marti le basi sono le diagonali come credo che ormai ben saprai.Poil i discorso tecnica e tattica vanno di pari passo,nel senso che in base a cosa sai fare si possono fare degli schemi per sfruttare al massimo il tuo tipo di gioco,ora non ci sono degli schemi fissi che vanno bene per tutti.All' inizio si incomincia con le diagonali,poi si possono introdurre determinati schemi,a partire dal servizio......fion a finire il punto con la vole'.Ora questi schemi bisogna un po vestirli su chi si ha davanti e conoscere bene il suo potenziale per poterli attuare e sfruttare al massimo.Cosi senza vederti da quello che leggo mi sembra che il tuo percorso con il maestro stia andando bene........non mettere troppa carne sul fuoco..... per il momento quello che fai mi sembra che vada bene....al limite parla con il maestro e dille se ti consiglia o ti fa fare qualche schemino per riuscire a sfruttare al massimo il tuo potenziale in partita, e vedi qual e' la sua reazione.......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 5 Mar 2013 - 18:43

vet ti riassumo le situazioni di gioco che ho allenato in questi ultimi tempi (prima io e il maestro ci eravamo concentrati soprattutto sulla tecnica)

1) ho lavorato sulla ripsota al servizio (lettura del servizio dell'avversario e ho lavorato sulla risposta CENTRALE E PROFONDA oppure ANGOLATA ma soprattutto PROFONDA) da lì (A SECONDA DELLA RISPOSTA CHE HO FATTO) costruzione del gioco (ovvero costruisco e aggredisco se sono riuscita a rispondere profondo e centrale) oppure imposto la difesa se la mia risposta non è stata abbastanza incisiva o profonda

2)ho lavorato sulle palle a metà campo cercando di migliorare la lettura di queste. (es se palla che rimbalza a metà campo ma con molto spin (alla nadal) cerco di affiancarmi anzichè inditreggiare per colpirla col time giusto e non perdere campo; se palla corta alta cerco di prendere il campo anticiparla e colpirla in alto per chiudere il punto; palla corta dentro il campo e bassa avanzo cercando di colpiral usando il polso e molto spin per non rischiare di mandarla a rete o nei teloni e vado a rete(su quest'ultima mi sono spiegata meglio nel 3d su topspin pronazione)

3) apro il campo con diagonale di dritto per chiudere poi con il lungolinea di dritto o all'opposto col rovescio e lungolinea di rovescio o dritto anomalo.

sul 3) che è lo schema di sicuro e più usato per paradosso devo ancora lavorare molto perchè il mio problema è aprire il campo in maniera INCISIVA specie col dritto (con la diagonale di rovescio sono più incisiva perchè il rovescio è il mio colpo e riesco più facilmente a fare una diagonale di rovescio con toppone alto o una diagonale stretta ad uscire) col dritto invece la diagonale magari mi viene profonda ma mai troppo pesante oppure e quindi non apro bene iol campo perchè l'avversario riesce comuqne ad essere aggressivo.
ecco il punto è:alleno questo schema di gioco che magari non è incisivo, sperando che lo diventi o non lo applico e ne prediligo altro?
sembrano sensate questi tipi di lavoro?
possono dare dei risultati o finiscono col confondermi perchè magari è troppo presto lavorarci?
ok vet chiama allerta la neuro!!! Very Happy

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da johnmcenroe96 il Mar 5 Mar 2013 - 18:56

Serve and Volley, e quello che si preoccupa di cosa fare è l'avversario...

johnmcenroe96
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 982
Data d'iscrizione : 01.01.12

Profilo giocatore
Località: Scalea
Livello: 4.3
Racchetta: Wilson K Factor Blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da Veterano il Mar 5 Mar 2013 - 20:53

Bueno il lavoro fatto va bene,do per scontato che il footwork di base vada bene,il dritto deve essere piu' incisivo per fare un salto di qualita'......per il momento continua con quello che fai e lavora sul dritto.......io non aggiungerei molto di piu'........anzi una cosa si......il servizio.........come andiamo con il servizio.......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1990
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 5 Mar 2013 - 21:12

Il servizio va a giornate.
Se ho la "giornata fluida" va bene o almeno è'teso e profondo e riesco a indirizzarlo .ovviamente è' piatto sulla seconda devo ancora lavorare.
In generale devo lavorare sulla fluidità' e devo chiudere di + l'impugnatura che non è' proprio una continental per liberare completamente il polso.

Se però devo scegliere preferisco rispondere anziché servire!!!!!!!!
A proposito vet : per la fluidità del servizio cestini di allenamento e poi??????????

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da kingkongy il Mar 5 Mar 2013 - 21:28

Ueh, Vet, sono stato citato: esiste " l'affettatore-minatore di Kk e Biancaneve"!
A te niente! Prrrrr!
Comunque, ho molto apprezzato questa tua serie di analisi/consigli. Sei più "carino" quando non ti arrabbi (con me)!
Molto acuta la questione sulla "identità in campo". Io ci credo. E do ragione a Zag, anche, quando parla di alcuni soggetti affetti da balbuzia tennistica da gara.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da oedem il Mar 5 Mar 2013 - 21:56

@Veterano ha scritto:Bravo vedi che a forza di dirti le cose qualcosa hai imparato lol!
è ovvio, mi avete fatto il lavaggio del cervello! lol!

@marti ha scritto:.....
3) apro il campo con diagonale di dritto per chiudere poi con il lungolinea di dritto o all'opposto col rovescio e lungolinea di rovescio o dritto anomalo.

sul 3) che è lo schema di sicuro e più usato per paradosso devo ancora lavorare molto perchè il mio problema è aprire il campo in maniera INCISIVA specie col dritto (con la diagonale di rovescio sono più incisiva perchè il rovescio è il mio colpo e riesco più facilmente a fare una diagonale di rovescio con toppone alto o una diagonale stretta ad uscire) col dritto invece la diagonale magari mi viene profonda ma mai troppo pesante oppure e quindi non apro bene iol campo perchè l'avversario riesce comuqne ad essere aggressivo.
ecco il punto è:alleno questo schema di gioco che magari non è incisivo, sperando che lo diventi o non lo applico e ne prediligo altro?
...
marti, mi permetto una mia opinione.

è ben più importante dominare la diagonale di diritto perché è il colpo con cui si riesce a fare di più, soprattutto ai nostri livelli.
questo anche perché, se si ha un buon footwork, se si riesce ci si può anche girare intorno al rovescio e giocare in anomalo.

quindi io fossi in te insisterei a migliorare il peso del diritto perché è li che si fa veramente male e da cui nascono le costruzioni di molti punti.

oedem
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1289
Località : sulle falde di un vulcano
Data d'iscrizione : 18.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: Scarserrimo
Racchetta: BB Delta Core pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 5 Mar 2013 - 22:06

Si ribadisco che nel mio caso imparare a conoscersi tennisticamente e'fondamentale specie quando si accresce il bagaglio tecnico.
Fino al'anno scorso in campo durante un match non mi chiedevo mai cosa fare.mi concentravo semplicemente guardavo la palla e tenevo in moto le gambe.
Ora le domande che mi pongo sono molte di più' e anche le possibili soluzioni sono molteplici.
Il risultato e' che rischio la confusione.
Quindi direi che arrivare conoscermi a sapere cosa esattamente io sia in grado di fare in diverse situazioni sia fondamntalenper migliorarsi e divertirmi di fare più
study

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da kingkongy il Mar 5 Mar 2013 - 22:17

Sai Marti, ti sto leggendo con grande attenzione. Sai che ti seguo da tempo e che ammiro tantissimo la tua abnegazione.
Quello che non vorrei mai sentirti dire/sentire e' che ti "preoccupi". Mi raccomando: l'entusiasmo e la gioia non sono nemici della tecnica! Giocare con un sorriso, magari, ti potrebbe aiutare a "sbocciare".
Posso capire che a volte "ti girino", posso capire l'ansia da maestro, ma ci vuole anche un po' di sturm und drang. La "personalità" fa rima anche con la sua parola d'origine: persona.
Visto da come scrivi...tu persona lo sei e pure bella...è venuto il momento di "vivere il tennis" saltellando a testa alta. Proibito ingrugnirsi!!! Sono pronto a scommettere una mia racchetta (amata) che ironia e autoironia ti porteranno a fare un salto tecnico e di "gioco" enorme!

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da marti il Mar 5 Mar 2013 - 22:36

Mio amato scimmione,lo sai che mi considero la tua jjjjjjessssssica lange (con tutte le jj e tutte le sss)
La mia non è'abnegazione ma assoluta applicazione.
Ma ti do' ragione:e'capitato che mi sia ingrugnita e questo non va bene!
Prometto solennemente che eviterò che accada ancora.
E comunque io sono positivamente ostinata.in campo-do'ragione a vet - devo però'conoscermi un po' di più'

E per conoscermi di più'devo anche mettermi a giocare più'partite.in questi mesi ho evitato tornei e match come la peste pur continuando a giocare.e' ora che io scenda nell'arena!!!!!!!

marti
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 861
Data d'iscrizione : 23.11.11

Profilo giocatore
Località: genova
Livello: FIT 4.4
Racchetta: babolat pure drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: allenare...la tattica

Messaggio Da kingkongy il Mar 5 Mar 2013 - 22:42

Eh si' !
La "Marti da gara" sarà una personcina tutta da scoprire! Hehehe
Vedrai quanto ti starai sulle Dunlop...!!!
Poi, il giorno dopo, andrai in giro per casa con dei cartelli e le trombe "Marti for President"...
Very Happy Very Happy

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum