Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

il tennis di una volta

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

il tennis di una volta

Messaggio Da ace59 il Gio 27 Set 2012 - 10:12

Promemoria primo messaggio :

quante volte diciamo e leggiamo di quanto bello e romantico era il tennis di una volta ?

gesti bianchi e racchette di legno come simbolo di bellezza !!!

poi , di colpo , una sera di qualche giorno fa , mi fermo a guardare su supertennis un match tra Barazzutti e Smid di non so quale torneo , forse Davis

di una bruttezza devastante affraid

eppure io mi sono avvicinato al tennis proprio in quel periodo ,magari guardavo Panatta , ma ragazzi ,chi dice che era meglio il tennis allora si merita come punizione di guardare qualche marth di quel tipo

adesso non dite che c'erano connors borg mac , ok togli quelli ma tuutti gli altri erano veramente inguardabili

tuttto sommato oggi , togli pure i fab four, se guardi una partita di due onesti primi 20 al mondo ti diverti sicuramente di più , o no ?

ace59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3377
Età : 57
Data d'iscrizione : 29.06.11

Profilo giocatore
Località: treviso
Livello: fit 4.2
Racchetta: 1 PT57A pj MP , 1 PT57E pj MP l , 2 prestige MP , 1 PK Ki5 315

Tornare in alto Andare in basso


Re: il tennis di una volta

Messaggio Da ace59 il Lun 18 Feb 2013 - 10:16

@Faranell ha scritto:
@ace59 ha scritto:

tuttto sommato oggi , togli pure i fab four, se guardi una partita di due onesti primi 20 al mondo ti diverti sicuramente di più , o no ?

io so solo che ieri sera ho visto raonic-tommy haas finale di san jose e vedere raonic fare 13 ace in 4 game di battuta non è stato affatto divertente.
vedere un (grande) giocatore di tennis contro una serving machine è da cavarsi gli occhi.
il confronto era con un higueras-smid o barazzutti-berasategui di turno Wink
comunque il meccanismo dei "bei tempi andati" a volte ci fa confondere i nostri ricordi ( giovanili e quindi belli per definizione ) con la realtà
per esempio ieri la partita tra la Serena e Ararenka è stata molto bella anche se non si trattava certo di serve&volley , quindi non sempre il bel tennis s identifica con mac o edberg , l'importante è che non sia uno snervante tic-toc a chi sbaglia meno

ace59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3377
Data d'iscrizione : 29.06.11

Profilo giocatore
Località: treviso
Livello: fit 4.2
Racchetta: 1 PT57A pj MP , 1 PT57E pj MP l , 2 prestige MP , 1 PK Ki5 315

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da Faranell il Lun 18 Feb 2013 - 10:44

@ace59 ha scritto:
@Faranell ha scritto:
@ace59 ha scritto:

tuttto sommato oggi , togli pure i fab four, se guardi una partita di due onesti primi 20 al mondo ti diverti sicuramente di più , o no ?

io so solo che ieri sera ho visto raonic-tommy haas finale di san jose e vedere raonic fare 13 ace in 4 game di battuta non è stato affatto divertente.
vedere un (grande) giocatore di tennis contro una serving machine è da cavarsi gli occhi.

comunque il meccanismo dei "bei tempi andati" a volte ci fa confondere i nostri ricordi ( giovanili e quindi belli per definizione ) con la realtà

si beh, questo vale per ogni aspetto della vita. comunque sia, in effetti, direi che ogni era tennistica abbia avuto i suoi pro ed i suoi contro.

Faranell
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 86
Data d'iscrizione : 25.07.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da ace59 il Lun 18 Feb 2013 - 10:48

piccolo ot
vedo che sei di mestre , valuta se partecipare al polenta open troverai una ventina di forumisti che se la mazzuoleranno di santa ragione tutto il giorno tra partite e mangiate varie
vai a IV Polenta Open , Piccoli Campioni Crescono
accorrete che più siamo meglio è
fine ot

ace59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3377
Età : 57
Data d'iscrizione : 29.06.11

Profilo giocatore
Località: treviso
Livello: fit 4.2
Racchetta: 1 PT57A pj MP , 1 PT57E pj MP l , 2 prestige MP , 1 PK Ki5 315

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da pink floyd il Lun 18 Feb 2013 - 12:34

@riccardino ha scritto:
@alexabis97 ha scritto:

incredibile il primo video, due palle corte da dietro la riga di fondo

Ma le smorzate si facevano sempre cosi'? Rolling Eyes

No.
Ma praticamente nulla di quanto faceva Mac sul campo "si faceva così".
Guarda la volée di rovescio dell'ultimo video...[/quote]


pink floyd
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1616
Età : 53
Località : brianza
Data d'iscrizione : 04.05.12

Profilo giocatore
Località: brianza
Livello: 4.2
Racchetta: head radical tour ----- dunlop max 200G ( 1983 )

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da gene mayer il Sab 9 Mar 2013 - 19:35

comunque il match più noioso che ricordo è stato un Barazzutti Higuera, qualcosa tipo 100 e più scambi da fondocampo aspettando l'errore del'avversario..TREMENDO!!!

gene mayer
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 34
Data d'iscrizione : 17.11.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da ...SoloSeGiocAdriano il Sab 9 Mar 2013 - 20:25

@gene mayer ha scritto:comunque il match più noioso che ricordo è stato un Barazzutti Higuera, qualcosa tipo 100 e più scambi da fondocampo aspettando l'errore del'avversario..TREMENDO!!!

E perché la finale del Roland Garros '94 tra Bruguera e Berasategui?

...SoloSeGiocAdriano
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1391
Località : Rego Park, Queens, New York
Data d'iscrizione : 26.01.12

Profilo giocatore
Località: New York
Livello: ...of our elaborate plans, the end
Racchetta: tsl 325 escape easy

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da gene mayer il Sab 9 Mar 2013 - 21:49

altri tempi, giocatori simili..ma io il match Higueras Barazzutti e Higueras Vilas li conservo tra i miei incubi più indissolvibili!!!! Shocked

gene mayer
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 34
Data d'iscrizione : 17.11.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da Paoloraz il Lun 25 Mar 2013 - 13:43

Tra gli incubi aggiungerei un Barazza-Clerc al Foro, Coppa Davis 1983, finito tipo 14-12 al 5° per Clerc (Italia-Argentina 0-5, ultima partita in Davis di Panatta&Bertolucci). Dopo che Vilas aveva asfaltato un Panatta appesantito e inguardabile tipo 62 61 61 in meno di un'oretta e mezza, inizia la partita di Barazza e io convinco i miei a ritardare la partenza per il mare con macchina già carica (era luglio). Dopo un tot di ore, mio padre ordina la partenza e stavano tipo al terzo. Mi ricordo che feci a tempo ad andare in Liguria da Milano, scaricare la macchina etc e...stavano ancora giocando, ed erano tipo al quarto!! Barazza era così, inguardabile anche allora, non tirava una palla, solo che era in diretta e soffrivi come un cane! A proposito di Barazza-Smid, e del fatto che prima della pausa prima del quinto Smid pareva stracotto e frollato, ho un matchball dell'epoca in cui intervistano il medico dell'Italia (prof. Santilli mi pare) che dice molto tranquillamente che Smid al quindo era palesemente sotto l'effetto di anfetamine!! Così, come se fosse la cosa più normale del mondo!!

Paoloraz
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 181
Età : 43
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.03.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: 4.3 FIT...a giugno!
Racchetta: Dunlop max 200g, Dunlop Maxply McEnroe, Dunlop Bio Max 200g, Wilson Pro Open, etc etc...

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da nanobabbo8672 il Lun 25 Mar 2013 - 14:20

io l'altra notte non riuscivo a dormire e mi sono visto il 5° set della semifinale del 1985 agli australian open tra edberg e lendl... che spettacolo, entrambi giocavano serve and volley (si giocava ancora sull'erba...) e mi sono divertito molto, è il tennis con cui sono cresciuto e forse era l'epoca in cui metà ancora giocavano a rete e l'altra metà iniziavano a stare a fondo, racchette in grafite, lendl aveva un gran bel top, anche se rispetto ad ora sembra piatto, ma trovava angoli incredibili... edberg aveva un senso della posizione a rete incredibile, sembrava sapesse dove lendl giocava il passante!
mi sono proprio divertito! è finita 9-7 per edberg...

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da Paoloraz il Lun 25 Mar 2013 - 14:40

@nanobabbo8672 ha scritto:io l'altra notte non riuscivo a dormire e mi sono visto il 5° set della semifinale del 1985 agli australian open tra edberg e lendl... che spettacolo, entrambi giocavano serve and volley (si giocava ancora sull'erba...) e mi sono divertito molto, è il tennis con cui sono cresciuto e forse era l'epoca in cui metà ancora giocavano a rete e l'altra metà iniziavano a stare a fondo, racchette in grafite, lendl aveva un gran bel top, anche se rispetto ad ora sembra piatto, ma trovava angoli incredibili... edberg aveva un senso della posizione a rete incredibile, sembrava sapesse dove lendl giocava il passante!
mi sono proprio divertito! è finita 9-7 per edberg...

L'ho vista anch'io qualche tempo fa (la danno spesso su ST), gran partita... Il tennis dal 1982-83 all'inizio anni '90 è stata una vera goduria...il gioco diventava via via 'moderno', giocato a velocità inferiori ad adesso ma non al rallentatore come nei '70 ed era ancora possibile giocare con stili diversi con profitto...

Gli angoli si trovavano perchè le racchette lo permettevano...quando adesso gioco con la Dunlop Maxply di legno (ovale da 68, 18x20) o con la 200g di Mac (ovale da 84, 18x20) con pesi sui 370-380g riesco a chiudere degli angoli assurdi, tipo dei cross di dritto o rovescio strettissimi accarezzando la palla che con una 300x100 moderna sono seplicemente impossibili perchè la racchetta spinge troppo, ed è 'gnucca', non ti da nessuna sensibilità...

Paoloraz
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 181
Età : 43
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.03.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: 4.3 FIT...a giugno!
Racchetta: Dunlop max 200g, Dunlop Maxply McEnroe, Dunlop Bio Max 200g, Wilson Pro Open, etc etc...

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da pink floyd il Lun 25 Mar 2013 - 18:41

IO l'altra sera, ho rivisto la finale sampras -federer a wimbledon, una noia mortale

penso una delle peggiori finali di wimbledon

quando non c'era l'ace , c'era l'ace sporco, o la risposta in rete

se facevano 2 scambi , il 3 era la volee vincente o in rete

ho visto due set, ma gli scmbi che superavano il 3 , si potevano contare sulle dita di 1 mano

pink floyd
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1616
Età : 53
Località : brianza
Data d'iscrizione : 04.05.12

Profilo giocatore
Località: brianza
Livello: 4.2
Racchetta: head radical tour ----- dunlop max 200G ( 1983 )

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da Paoloraz il Lun 25 Mar 2013 - 18:54

@pink floyd ha scritto:IO l'altra sera, ho rivisto la finale sampras -federer a wimbledon, una noia mortale

penso una delle peggiori finali di wimbledon

quando non c'era l'ace , c'era l'ace sporco, o la risposta in rete

se facevano 2 scambi , il 3 era la volee vincente o in rete

ho visto due set, ma gli scmbi che superavano il 3 , si potevano contare sulle dita di 1 mano



...comunque non era una finale...era, mi pare, un ottavo o giù di li... Wink

Però ti assicuro che al quinto il livello si è alzato moltissimo, Sampras si è svegliato e ha provato a vincere in ogni modo...ci son stati punti bellissimi!!

Paoloraz
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 181
Età : 43
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.03.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: 4.3 FIT...a giugno!
Racchetta: Dunlop max 200g, Dunlop Maxply McEnroe, Dunlop Bio Max 200g, Wilson Pro Open, etc etc...

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da pink floyd il Lun 25 Mar 2013 - 19:58

@Paoloraz ha scritto:
@pink floyd ha scritto:IO l'altra sera, ho rivisto la finale sampras -federer a wimbledon, una noia mortale

penso una delle peggiori finali di wimbledon

quando non c'era l'ace , c'era l'ace sporco, o la risposta in rete

se facevano 2 scambi , il 3 era la volee vincente o in rete

ho visto due set, ma gli scmbi che superavano il 3 , si potevano contare sulle dita di 1 mano



...comunque non era una finale...era, mi pare, un ottavo o giù di li... Wink

Però ti assicuro che al quinto il livello si è alzato moltissimo, Sampras si è svegliato e ha provato a vincere in ogni modo...ci son stati punti bellissimi!!

HAI ragione ,non era una finale,

io il 5 non l'ho visto xche' ne avevo abbastanza

pink floyd
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1616
Età : 53
Località : brianza
Data d'iscrizione : 04.05.12

Profilo giocatore
Località: brianza
Livello: 4.2
Racchetta: head radical tour ----- dunlop max 200G ( 1983 )

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da ...SoloSeGiocAdriano il Mar 26 Mar 2013 - 14:26

@pink floyd ha scritto:IO l'altra sera, ho rivisto la finale sampras -federer a wimbledon, una noia mortale

penso una delle peggiori finali di wimbledon

quando non c'era l'ace , c'era l'ace sporco, o la risposta in rete

se facevano 2 scambi , il 3 era la volee vincente o in rete

ho visto due set, ma gli scmbi che superavano il 3 , si potevano contare sulle dita di 1 mano

Alzo le mani in segno di resa

...SoloSeGiocAdriano
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1391
Località : Rego Park, Queens, New York
Data d'iscrizione : 26.01.12

Profilo giocatore
Località: New York
Livello: ...of our elaborate plans, the end
Racchetta: tsl 325 escape easy

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da Cesare il Mar 26 Mar 2013 - 15:23

@Paoloraz ha scritto:
@pink floyd ha scritto:IO l'altra sera, ho rivisto la finale sampras -federer a wimbledon, una noia mortale

penso una delle peggiori finali di wimbledon

quando non c'era l'ace , c'era l'ace sporco, o la risposta in rete

se facevano 2 scambi , il 3 era la volee vincente o in rete

ho visto due set, ma gli scmbi che superavano il 3 , si potevano contare sulle dita di 1 mano



...comunque non era una finale...era, mi pare, un ottavo o giù di li... Wink

Però ti assicuro che al quinto il livello si è alzato moltissimo, Sampras si è svegliato e ha provato a vincere in ogni modo...ci son stati punti bellissimi!!



Esattamente, erano gli ottavi di finale dell'edizione 2001,quella rimasta famosa perche' vide assegnare il titolo maschile il lunedi' pomeriggio,quando vinse Ivanisevic a cui era stata assegnata una Wild Car. Rispondo poi a Pink Floyd. Entrambi misero a segno 25 aces, un numero piuttosto normale per giocatori di questo livello, su erba. fecero poco piu' di 40 vincenti, escludendo il servizio, dei quali quasi la meta' avvennero sulla risposta. Vero che complessivamente i servizi vincenti furono 124. Partita in effetti dominata da questo fondamentale, ci furono complessivamente 5 break totali,1 a set quindi, 3 a 2 per federer. ma a wimbledon e' stata spesso una costante. sarei curioso di scovare per esempio le statistiche della finale tra Ivanisevic e Rafter, o vedere per esempio il numero dei servizi vincenti totali della finale tra Federer e Roddick nel 2009..

Cesare
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4592
Data d'iscrizione : 31.10.09

Profilo giocatore
Località: reggio emilia
Livello: basso
Racchetta: 3 Volkl V1 Custom @ 315 grammi senza corde(2 Japan + 1 Mercedes Cup edition)

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da gene mayer il Mar 26 Mar 2013 - 21:37

eh..lo so che quel tennis era "diverso"nel bene o nel male, ma io rimango sempre affezionato a quello..per me un Barazzutti Higueras vale molto di più di un Del Potro Djokovic

gene mayer
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 34
Data d'iscrizione : 17.11.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da tiebreak il Mar 26 Mar 2013 - 23:56

@ace59 ha scritto:

tuttto sommato oggi , togli pure i fab four, se guardi una partita di due onesti primi 20 al mondo ti diverti sicuramente di più , o no ?

no ........ Shocked

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mer 27 Mar 2013 - 7:05

ferrer-querrey (ora nei primi 20 al mondo) difficilmente riuscirei a vedere oltre il palleggio iniziale...

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da Marcotop65 il Mer 27 Mar 2013 - 7:20

Ho visto ( postato qui sul forum ) , alcuni spezzoni di una partita a Wimbledon tra Leconte e Mc Enroe...
Mi venivano le lacrime al solo pensiero di quanto sono andati indietro nel tennis professionistico !!!!

Marcotop65
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4406
Età : 51
Località : Lavinio
Data d'iscrizione : 29.08.12

Profilo giocatore
Località: Lavinio
Livello: 20 metri s.l.m.
Racchetta: Radical Intelligence 107

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da Paoloraz il Lun 1 Apr 2013 - 3:02

@Marcotop65 ha scritto:Ho visto ( postato qui sul forum ) , alcuni spezzoni di una partita a Wimbledon tra Leconte e Mc Enroe...
Mi venivano le lacrime al solo pensiero di quanto sono andati indietro nel tennis professionistico !!!!

credo fossero gli australian open...però gran tennis!

Mi ricordo un Leconte Becker a wimbledon credo 1993 che ho da qualche parte su cassetta, e un Leconte Cash forse 1987, dove si videro cose che voi umani...di leconte a wimbledon mi ricordo un passante di rovescio incrociato a tutto braccio a mille all'ora giocato con spalle alla rete e con la palla che l'aveva già oltrepassato, con polso d'acciaio. Un colpo umanamente impossibile.

Quel tipo di colpi che, a parte federer, all'epoca vedevi fare solo a leconte, mcenroe e mecir. Geni e folli. Becker e Edberg erano già più 'inquadrati' mentalmente e tatticamente. E che dopo per parecchio tempo nessuno ha fatto più.

Povero Leconte...che in finale a Parigi ha beccato Wilander in giornata di ipergrazia che in tutta la partita ha sbagliato 3 (TRE) prime palle...si è rifatto quando da ormai semi-pensionato ha impallinato Sampras facendo vincere la davis alla francia...

Paoloraz
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 181
Età : 43
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.03.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: 4.3 FIT...a giugno!
Racchetta: Dunlop max 200g, Dunlop Maxply McEnroe, Dunlop Bio Max 200g, Wilson Pro Open, etc etc...

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 1 Apr 2013 - 9:45

...oltretutto aveva tutto il pubblico contro..un po' per la faccenda della storia sentimentale con la moglie dell'eroe sportivo francese Guy Drut (allora in cura per un tumore), un po' perchè, da uomo del nord (è nato a Lillers, nel Pas-de-Calais, proprio a due passi da Drut), aveva pubblicamente dichiarato di preferire il sole del sud al clima ed alla gente del nord...cosa ampiamente ribadita nell'intervista del dopo match (ed a momenti viene giù il Centrale...)

Ottimo incordatore tra le altre cose...e gran bella persona.

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40476
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da Paoloraz il Lun 1 Apr 2013 - 13:43

@Eiffel59 ha scritto:...oltretutto aveva tutto il pubblico contro..un po' per la faccenda della storia sentimentale con la moglie dell'eroe sportivo francese Guy Drut (allora in cura per un tumore), un po' perchè, da uomo del nord (è nato a Lillers, nel Pas-de-Calais, proprio a due passi da Drut), aveva pubblicamente dichiarato di preferire il sole del sud al clima ed alla gente del nord...cosa ampiamente ribadita nell'intervista del dopo match (ed a momenti viene giù il Centrale...)

Ottimo incordatore tra le altre cose...e gran bella persona.

Vero, c'era un clima surreale in quella partita...Leconte aveva tutto il tifo contro in finale a Parigi con la gente che lo fischiava perchè stava prendendo una stesa da wilander (quell'anno praticamente imbattibile)!! I francesi son strani...oltre a quello che dice il Maestro, secondo me è che all'epoca erano abituati male e avevano la solita puzza sotto il naso...Noah aveva vinto da poco e pensavano ormai che di francesi in finale a parigi fosse facile averne...appunto, mai avuto un altro dopo... lol!

Che fosse un ottimo incordatore non lo sapevo...massima ammirazione!

Paoloraz
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 181
Età : 43
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.03.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: 4.3 FIT...a giugno!
Racchetta: Dunlop max 200g, Dunlop Maxply McEnroe, Dunlop Bio Max 200g, Wilson Pro Open, etc etc...

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da Kmore il Lun 1 Apr 2013 - 14:25

@gene mayer ha scritto:eh..lo so che quel tennis era "diverso"nel bene o nel male, ma io rimango sempre affezionato a quello..per me un Barazzutti Higueras vale molto di più di un Del Potro Djokovic

...ahhh, solo se quella volta non mi fossi addormentato sul tavolo della cucina davanti al televisore...saprei cosa mi sono perso!!!! Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Nooooo scherzo Very Happy mi sono svegliato in tempo per vedere l'ultima delle cinque ore di partita affraid affraid affraid

Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2657
Età : 53
Località : Torino
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.2 (obiettivo 2016 raggiunto: torno 4.1!!!!!!...a fine anno)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da Paoloraz il Lun 1 Apr 2013 - 15:11

@Kmore ha scritto:
@gene mayer ha scritto:eh..lo so che quel tennis era "diverso"nel bene o nel male, ma io rimango sempre affezionato a quello..per me un Barazzutti Higueras vale molto di più di un Del Potro Djokovic

...ahhh, solo se quella volta non mi fossi addormentato sul tavolo della cucina davanti al televisore...saprei cosa mi sono perso!!!! Nooooo scherzo mi sono svegliato in tempo per vedere l'ultima delle cinque ore di partita affraid affraid affraid

All'epoca, con gli amici, per commentare al circolo una partita tra due pallettari si diceva "sembrano Barazza e Higueras"!

Nella sua autobiografia, Panatta racconta che una volta in torneo finita la sua partita iniziarono Barazzutti e Higueras. Lui fece a tempo a farsi la doccia, andare al ristorante a mangiare, tornare dopo quasi 2 ore e vedere i due che stavano ancora a metà del primo set con la gente che tirava le lattine di birra (era in US)

Un po' quello che secondo me voleva fare la gente vedendo il primo set di Errani-Sharapova, durato quasi un'ora e mezza. Grande Sara, ma partita francamente agghiacciante... Shocked

Paoloraz
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 181
Età : 43
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.03.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: 4.3 FIT...a giugno!
Racchetta: Dunlop max 200g, Dunlop Maxply McEnroe, Dunlop Bio Max 200g, Wilson Pro Open, etc etc...

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da alex8mm il Lun 1 Apr 2013 - 23:57

Cmq, è un argomento già discusso molte volte.....la differenza fondamentale, tra il tennis di quegli anni e quello attuale (ma anche quello già a partire dalla seconda metà degli anni '80) la fanno i materiali, secondo me.
Con le racchette di legno, riuscire a fare un vincente da fondocampo era un'evento raro, da incorniciare.
Il punto lo facevi se eri un attaccante e scendevi a rete, a cercartelo, oppure sfinendoti di estenuanti palleggi ed aspettando l'errore dell'avversario, se prima non arrivava il tuo....
Con l'avvento di fiberglass & carbonio, è diventato la normalità, tirare delle fucilate imprendibili da fondocampo.
Il fisico degli attuali tennisti si è solo adattato a questi ritmi e velocità....se i materiali fossero rimasti quelli degli anni '70, legno ed alluminio, al max boron, non ci sarebbero i vari Nadal, Bherdyc, Serena, ecc....
Per rendercene conto, basta riprendere in mano per un set una racchetta di legno....provate a vedere quanti vincenti riuscite a fare con quella, al posto dei "bazookas" moderni in materiali alieni... Shocked

alex8mm
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 326
Età : 52
Località : Millesimo (Val Bormida, Savona)
Data d'iscrizione : 07.07.12

Profilo giocatore
Località: Millesimo (Savona)
Livello: Fantozziano
Racchetta: Yamaha EOS RZ - Dunlop Biomimetic 300plus - Yonex Ti-RD80

Tornare in alto Andare in basso

Re: il tennis di una volta

Messaggio Da Paoloraz il Mar 2 Apr 2013 - 2:02

@alex8mm ha scritto:...Per rendercene conto, basta riprendere in mano per un set una racchetta di legno....provate a vedere quanti vincenti riuscite a fare con quella, al posto dei "bazookas" moderni in materiali alieni... Shocked

Siccome adoro giocare col legno e ci gioco spesso, di vincenti se ne tirano pochi, anche perchè è molto complicato colpire "frustando" la palla... bisogna prepararsi per tempo e giocare molto fluidi, non si possono improvvisare i colpi o "sbracciare" perchè si stacca il braccio... Però in palleggio con una racca di legno escono delle palle pesantisse...tipo comodini in noce della nonna, che anche se camminano meno fanno male...si fa fatica a chiudere perchè la racchetta flette e non sprigiona abbastanza energia e soprattutto nei recuperi. Però, magari su una superficie veloce, se si riesce a giocare di incontro la palla cammina, si fa correre l'altro sfruttando la precisione di quelle racchette e ci si diverte molto. Insomma, una volta presa la mano, giocare con una racchetta di legno piatto standard offre anche dei vantaggi...solidissima all'impatto, si usa l'inerzia per far viaggiare la palla... Ecco, magari dopo 2 ore in torneo...ma secondo me è anche una questione di abitudine al peso, a dover fare tutto per tempo...non è impossibile...certo ci si complica magari un po' la vita...ma che goduria sentire il 'pofff' della maxply!! E il back viene mille volte meglio.

Paoloraz
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 181
Età : 43
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.03.13

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: 4.3 FIT...a giugno!
Racchetta: Dunlop max 200g, Dunlop Maxply McEnroe, Dunlop Bio Max 200g, Wilson Pro Open, etc etc...

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum