Passionetennis - Il portale del tennista
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Passionetennis - Il portale del tennistaAccedi









Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

power_settings_newAccedi per rispondere
+53
Mirage
il tennista
kingkongy
drichichi
giper
taglia1964
maicolferra
ernesto
Alessandro
framan
mattia11
vitali
Poliwhirl
Paolo MIL
tomai
Dave71
ale1812
GIUMBIBABIO
rogerpersempre
seneca85
T_Muster
Matusa
Mauro 66
onehandjack
Eiffel59
kerox
moro
rebs
markraptus
space
Giulio Marino
foggy
tispringo
marco_dly
insideout
Max_mes
giotennis80
onehandedbackhand
Andrea 62
signorspock
Michele Forni
gugaste
masterdiego
Sp3CtR3
giuseppedona
benti77
Ziryab
nennedda58
mattiaajduetre
michele77
Tibia
alfredo scigliano
letyoursoul
57 partecipanti

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyEpicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Seguite il link, è in francese, ma molto, molto interessante per chi soffre di questa patologia.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Se qualcuno è interessato e non capisce il francese posso tradurre.

In estrema sintesi:


  1. l'epicondilite è una malattia professionale in crescita che causa un grave danno all'economia dei paesi industrializzati;
  2. dall'analisi di tutte le fonti scientifiche pubblicate non esiste una vera e propria cura accertata!;
  3. non è necessario fare esami strumentali per diagnosticare l'epicondilite (RM, RX, Ecografia);
  4. l'epicondilite passa da sola e dura da 9 a 24 mesi (mediamente 12 mesi);
  5. non vi sono evidenze scientifiche condivise sul fatto che le terapie possano davvero accorciare i tempi di guarigione;
  6. le infiltrazioni di cortisone hanno beneficio limitato nel tempo, ma non curano a lungo termine;
  7. non è sicuro che le terapie fisiche siano efficaci anche se sembra che possano aiutare;
  8. onde d'urto, laser, tecar e chi più ne ha più ne metta non pare abbiano alcuna efficacia;
  9. pazienza, riposo, ghiaccio, qualche FANS ogni tanto e ascoltare l'evoluzione della patologia, questi i consigli.

A scrivere e divulgare queste cose sono i cugini Francesi, in particolare sono raccomandazioni dell "observatorie de la médicine générale" che conta più di 1500 medici iscritti. Loro hanno fatto queste raccomandazioni proprio per informare i pazienti (documento scaricabile via internet) e per evitare che la patologia finisca nelle mani dei sancta sanctorum degli specialisti. Avessi letto queste cose 9 mesi fa, non avrei certamente guarito la mia epicondilite ma avrei risparmiato quasi 1.000 euro e soprattutto evitato le chiacchere di tanti.

l’Observatoire [size=9]de la Médecine Générale
[/size]

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Grazie tante. Info molto interessanti ed importanti. Ho capito da un pò che l'unica cosa che si può fare è allenamento, allenamento, allenamento e...molta pazienza! Ghiaccio e stretching aiutano anche parecchio...

Saluti

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Non per niente viene chiamata "la bestia" affraid, perchè a volte sembra impossibile da sconfiggere.

Ci vuola tanta tanta pazienza, per le cure ognuno di noi è un caso a sè.

Per stare in tema, quello che in Italia non dicono è che lo streching non andrebbe limitato al braccio, ma esteso a tutte le catene muscolari, il termine più appropriato sarebbe "streching posturale".

Se ci pensiamo bene il braccio si attacca alle spalle, che hanno collegamenti con la schiena che a sua volta ha collegamenti con le gambe: perchè allungare solo una parte se il resto rimane "accorciato"???

Ma queste cose non te le dice il medico di base, devi trovare un osteopata/fisioterapista bravo e spiecializzato nel tennis, altrimenti campa cavallo! Epicondilite, quello che in Italia non dicono... 113898

Ciao.

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Ciao Tibia,

si penso che tu abbia ragione. Attenzione che lo stretching è importante, ma può essere dannoso se fatto male e deve essere molto leggero se fatto in fase di riscaldamento, pena lo scadimento della prestazione e il rischio di infortunio. Concordo con te sul fatto che sia molto difficile trovare le persone giuste che possano aiutarti.

Nella mia carriera di sportivo amatoriale, fino ad oggi ho capito che la cosa più importante è verificare e capire (anche studiando con la propria testa) tutto ciò che ti viene proposto, sia che provenga dal fisioterapista che dall'affermato chirurgo...

Personalmente ritengo che tantissime tendinopatie inserzionali non abbiano ad oggi una vera e propria cura statisticamente e scientificamente definitiva. Siamo nella sfera dei tentativi ad personam, pochi però hanno l'onestà intellettuale di ammetterlo e di avvertire il paziente...

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Signori anch'io soffro di questa patologia e proprio oggi ho terminato una seduta di n.5 tecar e n.5 laser, ma come affermato da voi, il dolore persiste.

Devo ammettere che il dolore un po è diminuito, ma fa sempre male,domani vado a fare un controllo ecografico e sono curioso di sapere cosa mi dice

Please qualche cosiglio?

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Signori non posso che confermare...il sottoscritto afflitto da epicondilite,infiammazione del capolungo del bicipite e di eritrocleite dopo due anni di tribolamenti,dolori,fitte improvvise e impossibilitato pure ad aprire una bottiglia di acqua nelle fasi acute...come per incanto dopo circa due anni non ha più sentore alcuno al gomito!Sembra strano ma come è venuto all'improvviso è scomparso....mi è rimasto il problema dell'eritrocleite seppur in forma meno fastidiosa e il capolungo che non sembra voglia migliorare,anzi nei periodi di freddo intenso sembra addirittura peggiorare,ma l'epicondilite è letteralmente scomparsa!Per cui io credo fermamente alle considerazioni francesi.

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
DIMENTICAVO, il telaio potrebbe incidere? Per intenderci, io gioco con una Wilson K Blade Tour 93 e da quando ho eliminato l'antivibration si è presentato il dolore.

Mi consigliate di cambiare telaio? Vorrei farlo con una Wilson Blx Blade 98, cosa ne dite?

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Ciao, io convivo con un pò di dolore alla fine di ogni partita...ma il peggio l'ho passato quando ho ripreso a giocare dopo 11 anni...Epicondilite, quello che in Italia non dicono... 939115...usando monofilo...non ti dico! Poi ho capito qualcosa...ho cambiato corde, uso solo multifilo, ridotto di un paio di kg la tensione e iniziato a fare stretching prima di giocare e dopo ghiaccio e pomata. Devo dire che la risposta del braccio è migliorata, ma ancora un pò di dolore persiste. Bisogna usare corde "gentili" per le articolazioni, potenziare il braccio e prepararlo bene allo sforzo e concedersi i giusti tempi di recupero tra una partita e l'altra. Senza fermarsi del tutto, però, secondo me è fondamentale a meno che non sia in corso una forte infiammazione che ti impedisce di giocare. In quel caso fare passare l'infiammazione e ricominciare gradualmente. Ecco così la mia situazione è migliorata e sento di poter giocare ogni 3 giorni. Quindi ...NON MOLLARE!!!

Saluti:)

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
ciao...
possono incidere molti fattori e il telaio potrebbe essere uno...
certo che come prima cosa per prevenire l'epicondilite e similari problemi, valuterei l'uso di multifilamenti a tensioni corde non esagerate né verso l'alto ma nemmeno troppo molli e magari tenendo l'incordatura cambiata.
buon tennis ( .. e buona guarigione.. )

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Sto usando la Blade Blx 98...molto bella ma rigida (64 ra), importante usare multifilo. Ripeto da quando uso multi la storia è cambiata. A mio modesto parere la corda è più importante del telaio...e poi rimetti l'antivibrazione se hai riscontrato che è utile, in quanto filtra ulteriormente le vibrazioni.

Saluti

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
La mia opinione al riguardo è che il problema si risolve con azioni molteplici.
Premetto che ho sofferto di epicondilite ed epitrocleite simultaneamente. Nel periodo più acuto non riuscivo a sollevare una penna per scrivere, ho imparato per questo motivo a scrivere anche con la sinistra. Dopo quasi due anni di inattività tennistica, la voglia di giocare ha prevalso ed ho fatto su suggerimento del medico un ciclo di terapia laser: nessun effetto. Successivamente, ho fatto un ciclo di mesoterapia e devo dire che ha avuto un buon esito. Dopo ilciclo di iniezionied un breve periodo di riposo, ho ripreso il tennis gradualmente e devo dire che oggi, dopo circa due anni di gioco, mi è quasi del tutto scomparso, applicando queste regole:
- Utilizzo di racchette con basso flex, non profilate tipo Head Radical, Prestige/iPrestige e Prince Ozone.
- Inizialmente, dopo la terapia, uso di corde in multifilamento con riduzione via via sempre più consistente della tensione.
- Sostituzione frequente delle corde.
- Allenamento e rinforzo graduale dei muscoli del braccio e della spalla.
- Breve riscaldamento del braccio prima di ogni incontro.
- Last but not least, lezioni di tennis con il Maestro. Ho capito che l'infiammazione nacque da movimenti errati del braccio effettuati nel tempo.

Oggi, dopo questo percorso di cura-adeguamento della racchetta-rinforzo braccio-movimenti più corretti, avverto ogni tanto qualche piccolo fastidio a fine partita nel tendine dell'epitroclea ma ora uso corde in monofilamento (tensione max 23-22 kg) o ibride. Il giorno dopo già non avverto più nulla.

Questa è la mia esperienza che, spero possa essere d'aiuto a tutti coloro che soffrono di questa "bestia nera" del tennista.

Buon tennis a tutti,
Mario

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Io ho avuto una tendinite ma non all'epicondilo; l'ho risolta completamente e senza recrudescenze in 5 sedute di agopuntura associata a laserterapia (neanche 2 settimane in tutto).

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
direi che l'analisi di nennedda sia perfetta

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Signori buon giorno a tutti, volevo ringraziare tutti coloro che mi hanno consigliato di "fare ghiaccio". Ieri sera l'ho fatto per circa 1 ora e questa mattina mi sono svegliato con una sensazione di solievo, ripeto SENSAZIONE non SOLUZIONE DEFINITIVA, ma sicuramente meglio delle altre mattine. In mattinata,come già accennato ieri, devo effettuare un controllo ecografico e sono proprio curioso si sapere cosa mi dirà il dok.

Cmq posso affermare che da quando ho lasciato la palestra i dolori ai muscoli ed ai tendini sono aumentati, per non dire peggiorati.

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Signori eccomi di ritorno dal controllo ecografico, il dok dice che il tendine si è sfiammato molto,infatti il dolore è diminuito, ma che dovrei effettuare ancora n.3 sedute di tecar. La cosa però che mi ha lascio un tantino perplesso è stata questa:

Dice che non devo ASSOLUTISSIMAMENTE fermarmi, anzi mi ha consigliato di andare in palestra. Ovviamente i carichi di lavoro devono essere leggerissimi, pari allo zero, ma devo andare e ripeto, dice che è sbagliato fermarsi del tutto.

Mi ha anche consigliato di applicare dei cerotti,nuovi, IBUPAS per aiutare a sfiammare meglio il tendine.

Solo belle notizie, ma la mia preoccupazione è:

Se ricomincio non vado ad aggravare il danno? Lui dice di no, voi cosa ne dite? E,ancora vi chiedo, quale telaio sarebbe più adatto a me, dopo l'infortunio?

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
NOOOOO! Ha ragione! Fermarsi del tutto è sbagliato, anche perchè stai meglio, quindi riprendi con carichi non eccessivi, ma tieni il braccio impegnato...solo allenandolo andrà meglio.

Saluti

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
ciao...
anch'io penso non sia giusto che ti fermi del tutto.
riguardo ai consigli che chiedi per un nuovo telaio (vabbé non lo prenderei troppo profilato e meglio se non rigidissimo) ma primari: darei la precedenza al discorso corde mentre per il telaio: usa una racchetta alla tua portata al 100%.
in bocca al lupo

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
p.s.
ovviamente penso che non dovresti fermarti completamente perché da quanto scrivi e dal referto del medico non sei in fase acuta o cronica.
buon tennis

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Consigli su allenamenti in palestra?

Che ne dite della Wilson Blade Blx 98 ? Quali corde mi consigliate?

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
se vuoi stare su un telaio poco oltre i 300 gr , non rigido e che ti permetta ogni tipo di corda, condirererei la yonex 97t.
se poi dovessi dire la mia e sottolineo mia personalissima opinione tra 97t e blade 98 ( parlo della 18x20 "vecchia" ) non c'é paragone.
ciao

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Cioè meglio la Blade?

Le corde?

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
secondo me il miglior rimedio, oltre alla pazienza, è un ottimo chiropratico che ti riallinea un pò il corpo, così smetti di usare i muscoli oppositori e infiammare i tendini.
Per esperienza personale ha funzionicchiato (ero arrivato a non poter usare il gomito senza dolorini anche nel cambiare in auto...), e accoppiato a una prokennex sto rigiocando decentemente a tennis.

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Ottimo consiglio del CHIROPRATICO, e per quanto riguarda la PROKENNEX quale modello?

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
Multifilo di qualità...

Saluti

descriptionEpicondilite, quello che in Italia non dicono... EmptyRe: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

more_horiz
no michele...
mooooolto meglio la yonex ( magari accoppiata a un ottimo multifilo )
ciao
privacy_tip Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
power_settings_newAccedi per rispondere