Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
Luxilon 4GOggi alle 9:17Uboat75
Nuove Beast 98 e 100Ieri alle 11:55fa
Luxilon ElementIeri alle 11:35fero
Dunlop SrixonIeri alle 10:13alex92
Nuove Burn CVIeri alle 9:03gabr179
Corde per burn 95 cvVen 22 Giu 2018 - 20:56Eiffel59
Nuova gamma Double Ar Ven 22 Giu 2018 - 20:36Uboat75
Yonex vcore pro 97Ven 22 Giu 2018 - 17:17GiRafa


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
avatar
letyoursoul
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 38
Data d'iscrizione : 21.10.10

Profilo giocatore
Località: Nord Ovest
Livello: Scarso in itinere
Racchetta: PRO KENNEX KI 15 300

Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Mer 12 Dic 2012 - 17:01
Promemoria primo messaggio :

Seguite il link, è in francese, ma molto, molto interessante per chi soffre di questa patologia.

http://www.sfmg.org/data/generateur/generateur_fiche/632/fichier_fichier_epicondylitedocmedecinregardsder7014a83e33.pdf

Se qualcuno è interessato e non capisce il francese posso tradurre.

In estrema sintesi:


  1. l'epicondilite è una malattia professionale in crescita che causa un grave danno all'economia dei paesi industrializzati;
  2. dall'analisi di tutte le fonti scientifiche pubblicate non esiste una vera e propria cura accertata!;
  3. non è necessario fare esami strumentali per diagnosticare l'epicondilite (RM, RX, Ecografia);
  4. l'epicondilite passa da sola e dura da 9 a 24 mesi (mediamente 12 mesi);
  5. non vi sono evidenze scientifiche condivise sul fatto che le terapie possano davvero accorciare i tempi di guarigione;
  6. le infiltrazioni di cortisone hanno beneficio limitato nel tempo, ma non curano a lungo termine;
  7. non è sicuro che le terapie fisiche siano efficaci anche se sembra che possano aiutare;
  8. onde d'urto, laser, tecar e chi più ne ha più ne metta non pare abbiano alcuna efficacia;
  9. pazienza, riposo, ghiaccio, qualche FANS ogni tanto e ascoltare l'evoluzione della patologia, questi i consigli.

A scrivere e divulgare queste cose sono i cugini Francesi, in particolare sono raccomandazioni dell "observatorie de la médicine générale" che conta più di 1500 medici iscritti. Loro hanno fatto queste raccomandazioni proprio per informare i pazienti (documento scaricabile via internet) e per evitare che la patologia finisca nelle mani dei sancta sanctorum degli specialisti. Avessi letto queste cose 9 mesi fa, non avrei certamente guarito la mia epicondilite ma avrei risparmiato quasi 1.000 euro e soprattutto evitato le chiacchere di tanti.

l’Observatoire [size=9]de la Médecine Générale
[/size]

GIUMBIBABIO
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 04.08.17

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Sab 2 Dic 2017 - 13:38
Ma davvero !!!
Bastasse una settimana !!!
Purtroppo, per esperienza, i tempi di recupero per la vera epi, si misurano in mesi; e niente e nessuno può garantire che non rimanga sempre dietro l'angolo pronta a saltar fuori nuovamente.
Paolo MIL
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 95
Età : 50
Località : Brandizzo (To)
Data d'iscrizione : 23.04.17

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Sab 2 Dic 2017 - 13:49
Anch'io ho avuto lo stesso problema, solo che è stato colpa del lavoro. Ho fatto le onde d'urto, dopo visita medica e come detto dal fisiatra e poi dal fisioterapista. Prima e dopo, l'uso della racchetta stretching ed in più nel dopo usare il ghiaccio anche senza dolore, in più mi hanno detto che prima di trovare benefici dopo le onde d'urto, passano mediante circa 2 mesi.
GIUMBIBABIO
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 04.08.17

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Dom 3 Dic 2017 - 17:32
@tomai ha scritto:Io le ho pagate 200 ciascuna più visita iniziale 120. fisioterapia di contorno si ma potrebbe anche bastare massaggio. È normale che fisio dica così anche perché se stai bene poi da lui vai meno. Ognuno porta acqua al suo mulino. Io le ho provate tutte e unici miglioramenti evidenti son stati con prp. E un altro compagno di circolo ha avuto stessa esperienza. Ripeto per epicondilite seria acuta non semplici dolori. Molti scrivono ho epicondilite ma ci gioco su oppure sto una settimana fermo e passa...... ca***** quelli son dolori e basta



Quali sino stati i tuoi tempi di recupero e guarigione ?
tomai
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 63
Località : emilia romagna
Data d'iscrizione : 04.09.13

Profilo giocatore
Località: emilia romagna
Livello: 33
Racchetta: babolat

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Dom 3 Dic 2017 - 20:16
Vendi giorni dopo la prima ho provato a fare due palleggi. Riuscivo a palleggiare pianissimo ma avevo ancora dolore e sentivo braccio debole. Dopo la seconda (un mese dopo la prima) ho iniziato a giocare regolarmente facendo sempre rinforzo con la tetra band rossa elastici e stretching. Dopo la terza, un mese dopo la seconda, non ho più avuto niente ho giocato parecchio e ho vinto anche un torneo giocando 5 partite in 6 giorni. A fine stagione ho fatto ultima.
avatar
Poliwhirl
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 163
Data d'iscrizione : 05.09.17

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 7 Dic 2017 - 7:09
Aggiungo la mia esperienza.
Ho avuto l'epicondilite nel 2007-8, ero molto giovane (16 anni circa)
e mi è venuta per un banale motivo: ho iniziato a provare telai diversi da quelli che avevo usato fino a quel momento.
Non si trattava di racchette più pesanti, ma semplicemente bilanciate in modo diverso, totalmente opposto l'una dall'altra
Non dico i modelli perché credo non c'entrino nulla con la malattia, come non c'entrano i marchi delle racchette.
Ho risolto semplicemente curandomi con del ghiaccio e delle fasce apposite, e anche smettendo di giocare per un po', e naturalmente, in seguito ritornando al modello che avevo usato precedentemente, ossia una Head Instinct.
Da quel giorno, nessun dolore, niente di niente.
Smile
La spiegazione che mi sono dato è che, quando ho fatto il cambio di racchetta, avevo già una tecnica solidissima da molti anni costruita con un altro attrezzo (la head) e replicare gli stessi movimenti con un telaio bilanciato diversamente, può avermi creato i fastidi. Che poi sono spariti ritornando al vecchio modello.
Alcuni cambi di racchetta sono scelte felici, altri possono risultare problematici. E purtroppo è stato così nel mio caso.
Cmq sono vicino a chiunque legga e abbia questo problema... è fastidioso e ti impedisce di giocare, ma sicuramente si può guarire e pazientemente eliminarlo... non abbiate fretta e non giocate a tutti i costi, fermatevi, guarite, cercate di capire le cause e eliminatele (inclusa la racchetta che state usando, come era nel mio caso) Wink
avatar
vitali
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1155
Data d'iscrizione : 06.11.11

Profilo giocatore
Località: Oceano Indiano
Livello: 4.0 ITR 4.3 15/4
Racchetta: Volkl organix 10 295, Donnay academy pro os, PD2015

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Mar 30 Gen 2018 - 17:50
https://www.osteopathie-france.fr/essai/formation-continue/1158-epicon
anche questo link é molto interessante...mi spiace ma l ho trovato solo in francese....
GIUMBIBABIO
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 04.08.17

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Lun 12 Feb 2018 - 16:37
Utilizzare una racchetta mod. Lite potrebbe aiutare ?
Grazie.
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 47937
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Lun 12 Feb 2018 - 19:38
No, ancor più se oltre ad essere leggera è anche particolarmente rigida (quasi tutte... Rolling Eyes )
avatar
mattia11
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 145
Data d'iscrizione : 11.03.15

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Mar 13 Feb 2018 - 14:39
Ciao, per esperienza personale se il dolore è lieve si fanno ottimi progressi con: esercizi di rinforzo, esercizi di stretching, calore, racchetta e corde adeguati. Se invece il dolore è forte ovviamente riposo. E abusare del ghiaccio non aiuta, quello va bene all'inizio.
GIUMBIBABIO
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 04.08.17

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 15 Feb 2018 - 20:02
Allora domando, dal momento che non lo so: come mai le racchette ( cosiddette ) " da epicondilite " sono tutte leggere e rigide ( e pure con piatto corde oversize ) ?
Grazie.
avatar
mattia11
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 145
Data d'iscrizione : 11.03.15

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 15 Feb 2018 - 20:12
Racchette da epicondilite in che senso? Che la favoriscono? Fai un esempio cosi' e' piu' chiaro.
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 47937
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 15 Feb 2018 - 20:24
Certo, che la favoriscono  Cool

Gradirei anch'io un esempio, hai visto mai, si impara sempre qualcosa... Smile
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 437
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 15 Feb 2018 - 20:36
@GIUMBIBABIO ha scritto:Allora domando, dal momento che non lo so: come mai le racchette ( cosiddette ) " da epicondilite " sono tutte leggere e rigide ( e pure con piatto corde oversize ) ?
Grazie.

c'è un motivo indiretto, non che colpevolizza questi telai, ma chi li usa.
perché avendo normalmente ss ampi, ovvero funzionano decentemente anche fuori centro, ed essendo leggere per cui con un controllo molto relativo sulla linea-binario dell'esecuzione del colpo, ci si mal-abitua a colpire in posizioni non adeguate tanto piú o meno vá lo stesso, o decentrato con tutte le conseguenze del caso, torsioni, vibrazioni ecc. ecc.
La stessa racchetta in mano a chi la sá usare o ad un non pigrotto non fa danno alcuno
avatar
mattia11
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 145
Data d'iscrizione : 11.03.15

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 15 Feb 2018 - 20:40
Non e' proprio cosi', nel senso che una racchetta molto leggera puo' essere fonte di guai per chiunque se ha su corde dure, per parlare del caso piu' pericoloso
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 437
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 15 Feb 2018 - 20:44
@mattia11 ha scritto:Non e' proprio cosi', nel senso che una racchetta molto leggera puo' essere fonte di guai per chiunque se ha su corde dure, per parlare del caso piu' pericoloso

corde son giá un altro discorso rispetto alle racchette e di solito sono le vere dannose
in realtà i danni possono arrivare da tantissimi fattori, con una vasta gamma di racchette e di corde, alla base c'è quasi sempre un motivo tecnico e spessissimo un motivo concomitante fuori dal tennis
GIUMBIBABIO
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 04.08.17

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 15 Feb 2018 - 21:03
Siamo tutti d'accordo che racchette leggere sono anche rigide.
Ma le " racchette da epicondilite ", passatemi il termine, quelle per chi ha male al gomito, intendo, non sono anche tutte molto leggere ?
Non è così ?
È questo che intendevo...
GIUMBIBABIO
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 04.08.17

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 15 Feb 2018 - 21:05
Poi, ovviamente, vanno accoppiate a corde giuste...
avatar
mattia11
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 145
Data d'iscrizione : 11.03.15

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 15 Feb 2018 - 21:21
No. Non sono necessariamente leggere. Sicuramente pesano di meno della racchetta pro stock di Murray, ma se si parla di comfort il peso basso non e' una delle prime cose da ricercare, anzi ...
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 47937
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 15 Feb 2018 - 21:24
Vero che un errata esecuzione dei colpi (specie del rovescio) può generare problemi. Vero che le corde hanno gran parte della colpa. Ma un telaio Lite abbinato a corde particolarmente rigide (quelle con cui tali telai rendono al meglio) è peggio della Kryptonite per Superman. Mi sfugge la ragione di limitarne od addirittura negarne l'incidenza... Suspect

@GIUMBIBABIO, i telai "da epicondilite" sono quelli che hanno una frequenza di vibrazione bassa ed un peso proporzionalmente alto.
Non sono "tutte molto leggere". Lo sono solo quelle che hanno sistemi particolari di ammortizzo dello shock da impatto.
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 437
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 15 Feb 2018 - 21:25
@GIUMBIBABIO ha scritto:Siamo tutti d'accordo che racchette leggere sono anche rigide.
Ma le " racchette da epicondilite ", passatemi il termine, quelle per chi ha male al gomito, intendo, non sono anche tutte molto leggere ?
Non è così ?
È questo che intendevo...

da epicondilite perché la fanno venire o perché ci si può giocare anche se l'hai ?
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 437
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Gio 15 Feb 2018 - 21:30
@Eiffel59 ha scritto:Vero che un errata esecuzione dei colpi (specie del rovescio) può generare problemi. Vero che le corde hanno gran parte della colpa. Ma un telaio Lite abbinato a corde particolarmente rigide (quelle con cui tali telai rendono al meglio) è peggio della Kryptonite per Superman. Mi sfugge la ragione di limitarne od addirittura negarne l'incidenza... Suspect

se mi metti una corda molle e non reattiva su un telaio pesante e rigidità molto bassa, tipo un 58 rischi lo stesso infortunio, ovvero, montare la corda sbagliata in un telaio estremo, da un lato o dall'altro è sempre sbagliato
io mi son cannato due volte cosí
GIUMBIBABIO
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 04.08.17

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Dom 4 Mar 2018 - 17:10
So che molti non saranno d'accordo ma personalmente, da quando sono passato ad una racchetta lite, sto decisamente meglio.
Mi permetto di postare la mia esperienza personale perché anche altri che si trovano nella mia stessa situazione, se lo riterranno opportuno, possano fare lo stesso tentativo. Ed io so bene che quando ci si trova in questa brutta situazione, qualunque possibile ed eventuale soluzione, quando le hai gia' provate tutte, ma proprio tutte ( io ho tentato anche il "rimedio del cavolo " ) anche la più estemporanea la tenti.
Magari non sara' stata questa la ragione, magari, visto quanti mesi ho già passato in questo stato, magari visto quante cure e tentativi svariati ho tentato, sarebbe un po' migliorato lo stesso ma io, da quando uso la lite posso giocare con meno fastidio e un po' più spesso.
In bocca al lupo a tutti !
GIUMBIBABIO
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 04.08.17

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Dom 4 Mar 2018 - 17:11
So che molti non saranno d'accordo ma personalmente, da quando sono passato ad una racchetta lite, sto decisamente meglio.
Mi permetto di postare la mia esperienza personale perché anche altri che si trovano nella mia stessa situazione, se lo riterranno opportuno, possano fare lo stesso tentativo. Ed io so bene che quando ci si trova in questa brutta situazione, qualunque possibile ed eventuale soluzione, quando le hai gia' provate tutte, ma proprio tutte ( io ho tentato anche il "rimedio del cavolo " ) anche la più estemporanea la tenti.
Magari non sara' stata questa la ragione, magari, visto quanti mesi ho già passato in questo stato, magari visto quante cure e tentativi svariati ho tentato, sarebbe un po' migliorato lo stesso ma io, da quando uso la lite posso giocare con meno fastidio e un po' più spesso.
In bocca al lupo a tutti !
avatar
Alessandro
Amministratore
Amministratore
Numero di messaggi : 4204
Età : 40
Località : Acireale (CT)
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località: Acireale (CT)
Livello:
Racchetta: Wilson Pro Staff 97
https://www.passionetennis.com

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Mar 6 Mar 2018 - 13:45
Prevenzione e allenamento prima di tutto.
Da quando uso la Flexbar (rossa) non ho più avuto fastidi.
La uso qualche minuto al giorno a casa e qualche volta in pre-partita per scaldare tutti i muscoli dell'avambraccio.
Consigliatissima!!

_____________________________________________________________
avatar
ernesto
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 05.03.18

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Mar 6 Mar 2018 - 14:41
epicondilite. avevo 2 racchette uguali che giocavo con tensione a kg 23, su una ho voluto aumentare a kg 25 dopo 2 ore è uscita la epicondilite, il mio miglior rimedio e non giocare per 6 mesi come ho fatto io è passato tutto senza pomate e punture al cortisone buon tennis.
avatar
ernesto
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 05.03.18

Re: Epicondilite, quello che in Italia non dicono...

il Mar 6 Mar 2018 - 14:42
epicondilite. avevo 2 racchette uguali che giocavo con tensione a kg 23, su una ho voluto aumentare a kg 25 dopo 2 ore è uscita la epicondilite, il mio miglior rimedio e non giocare per 6 mesi come ho fatto io è passato tutto senza pomate e punture al cortisone buon tennis.
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum