Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Il polso nel dritto

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il polso nel dritto

Messaggio Da dani81 il Ven 7 Ott 2016 - 7:52

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti, non riesco a giocare in modo sciolto il dritto col polso...il maestro mi ha consigliato di tenere la racchetta morbida con tre dita, con il dito indice quasi fuori dalla racchetta e di spezzare il polso all'impatto dando uno schiaffo alla palla (come sul baseball). Ho avuto dei lievi miglioramenti ma avverto della tensione sul polso (essendo piegato all'indietro non è rilassato ma in tensione) e riesco a giocare senza avere sensibilità. Penso sia giusto spezzare il polso ma come si fa ad avere la sensibilità giusta per muovere la racchetta in tutte le direzioni se il polso è spezzato, piegato all'indietro e rigido? Riesco solo a giocare dei colpi semipiatti tipo "boscaiolo con accetta

dani81
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 92
Data d'iscrizione : 13.08.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso


Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da kingkongy il Sab 8 Ott 2016 - 8:49

Comunque ...visto che ho fatto fioretto di non arrabbiarmi con le persone maleducate , la sensazione è di accompagnare con la parte bassa : bacino gambe piedi E dita dei piedi .
Mentre schiaffeggiare la palla è una immagine legata a un movimento strappato. Pertanto se uno vuole avere un'immagine deve pensare più a un pugno che a uno schiaffo. Lo schiaffo è un movimento di mano e di braccio, mentre il pugno è una torsione e una proiezione in avanti , un caricare con il peso .
Et de hoc satis

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da framan il Sab 8 Ott 2016 - 8:50

@dani81 ha scritto:Dicevo...spero non mi togliete il sei in pagella...mi è venuto un dubbio...è meglio accompagnare o schiaffeggiare la palla nel dritto?

son due modi di colpire differenti e ognuno deve cercare quello che più gli si adatta, a me piace di più il primo, ma quando serve schiaffeggio anche.
Comunque c'è tutta una gamma di grigi lí in mezzo, non solo il bianco e il nero

framan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 186
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da dani81 il Sab 8 Ott 2016 - 9:00

@kingkongy non mi ritengo una persona maleducata, ti ho anche ringraziato...per me l'episodio è chiuso. Resta intatta la tua competenza e dedizione...pace fatta?

dani81
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 92
Data d'iscrizione : 13.08.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da kingkongy il Sab 8 Ott 2016 - 9:07

Ti ringrazio per le scuse.
Vaffanculo.

Ok. Adesso abbiam fatto la pace e rientriamo nel clima che da sempre caratterizza questo forum.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da markraptus il Mar 1 Nov 2016 - 20:47

Personalmente gioco il dritto col polso quasi bloccato nell'80% dei casi. Questo mi permette di essere molto preciso nella direzione della palla, sopratutto in risposta al servizio. 
Saper colpire sfruttando anche l'effetto fionda del polso dà una serie di vantaggi infiniti. Quando mi serve più potenza colpisco spezzando il polso. faccio lo stesso quando la palla è particolarmente bassa, quando devo fare un recupero. 
La tecnica che uso per spezzare il polso è semplicemente quella di inarcare il polso stesso, cercando di portare la testa della racchetta più dietro possibile, durante la fase di apertura. Tutto il resto avviene da se, non devi pensare a nulla.

markraptus
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 75
Località : Reggio Calabria
Data d'iscrizione : 28.01.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: Dunlop R 300 NT Tour Classic

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da albs77 il Mer 2 Nov 2016 - 11:56

Il polso non è spezzato: il polso va spezzato.
La differenza fondamentale è che nel secondo caso si tratta di una conseguenza di un'altra azione. Il polso non si spezza all'impatto, caso mai si spezza quando il braccio parte e la racchetta rimane indietro, quello che in inglese chiamano LAG, letteralmente "Ritardo".
Immagina il polso come fosse una piccola catena di 3 anelli che tiene attaccato il braccio alla racchetta, solida ma "molle".

dai un occhiata a questo filmato , che è molto chiaro in merito


albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da albs77 il Mer 2 Nov 2016 - 12:02

In questo filmato lui insegna a fare il movimento di lag in modo volontario per abituarsi, ma quando l'hai memorizzato ti accorgerai che viene naturalmente nel momento in cui tiri la racchetta, e lei resta indietro. Questo inoltre crea un momento di inerzia molto alto, cos che non avviene se ruoti volontariamente la racchetta in un movimento senza continuità.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da framan il Mer 2 Nov 2016 - 14:43

@albs77 ha scritto:Il polso non è spezzato: il polso va spezzato.
La differenza fondamentale è che nel secondo caso si tratta di una conseguenza di un'altra azione. Il polso non si spezza all'impatto, caso mai si spezza quando il braccio parte e la racchetta rimane indietro, quello che in inglese chiamano LAG, letteralmente "Ritardo".
Immagina il polso come fosse una piccola catena di 3 anelli che tiene attaccato il braccio alla racchetta, solida ma "molle".



Il fatto più saliente di questa tecnica è che eviti di usare la spalla come asse e di creare cosí una rotazione del colpo, ma cosí facendo, l'asse diventa il gomito e la spalla solo accompagna, il tutto è molto più lineare, si spinge sulla linea e non sul semicerchio.
Il colpo diventa famelico Twisted Evil

framan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 186
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da kingkongy il Mer 2 Nov 2016 - 22:39

...con qualche petulante e bizantino distinguo quando si allunga la leva del braccio e si distende il colpo (più Federer e suoi emuli che Djoko; e se vogliamo anche Nadal in forma).

Carino "famelico"!

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da mattiaajduetre il Gio 3 Nov 2016 - 9:20

framan buon giorno

più leggo i tuoi interventi e più apprezzo!
buon tennis... famelico!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11980
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da mattiaajduetre il Gio 3 Nov 2016 - 9:22

[quote="kingkongy"]...con qualche petulante e bizantino distinguo quando si allunga la leva del braccio e si distende il colpo (più Federer e suoi emuli che Djoko; e se vogliamo anche Nadal in forma).

Carino "famelico"![/quote]


Enrico ciao 
alla grande... bizantino ma perfettamente in profondità
abbraccio mon ami

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11980
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

ass

Messaggio Da framan il Sab 5 Nov 2016 - 5:58

@mattiaajduetre ha scritto:framan buon giorno

più leggo i tuoi interventi e più apprezzo!
buon tennis... famelico!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
assie vecio
famelica è l'espressione che diede un mio amico alla tecnica "anticipo d'anca", e in effetti se si impara a dovere lo è davvero.
Mi rimase impressa, e per ogni trucco che rende il colpo una mannaia la uso.
Buon tennis famelico pure a te Twisted Evil

framan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 186
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da mattiaajduetre il Mar 8 Nov 2016 - 9:30

framan ciao
yesssssssssssssssssss!
abbraccio all family

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11980
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da albs77 il Mar 8 Nov 2016 - 10:52

@framan ha scritto:
@mattiaajduetre ha scritto:framan buon giorno

più leggo i tuoi interventi e più apprezzo!
buon tennis... famelico!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
assie vecio
famelica è l'espressione che diede un mio amico alla tecnica "anticipo d'anca", e in effetti se si impara a dovere lo è davvero.
Mi rimase impressa, e per ogni trucco che rende il colpo una mannaia la uso.
Buon tennis famelico pure a te Twisted Evil

Devo per forza postare questo video, che nella sua semplicità di spiegare l'anticipo d'anca ho trovato disarmante ed illuminante insieme.


albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da framan il Mar 8 Nov 2016 - 11:16

In realtà è una cosetta un po' diversa, quello lí è il caricamento dell'anca.
L'anticipo è il primissimo impulso che si dá in una open stance con la gamba destra sull'anca per mandare a bloccare la tendenza della rotazione del busto a spingere verso sinistra
In pratica concentra la spinta verso avanti senza dispersioni bloccando la rotazione sincrona con le spalle. Cosí facendo le spalle mandano il peso della rotazione sull'anca bloccata verso avanti che finisce per essere in leggero ritardo di rotazione producendo una spinta verso avanti e non in diagonale. Cosa che invece non fanno nel dritto Murray o Paire per intenderci che finiscono spesso e volentieri in trottola sull'incrociato.
Tutte robe che su youtube non trovi Cool, robetta che rende il dritto di una cattiveria unica

framan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 186
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da andreatennis98 il Mar 8 Nov 2016 - 12:27

@framan ha scritto:In realtà è una cosetta un po' diversa, quello lí è il caricamento dell'anca.
L'anticipo è il primissimo impulso che si dá in una open stance con la gamba destra sull'anca per mandare a bloccare la tendenza della rotazione del busto a spingere verso sinistra
In pratica concentra la spinta verso avanti senza dispersioni bloccando la rotazione sincrona con le spalle. Cosí facendo le spalle mandano il peso della rotazione sull'anca bloccata verso avanti che finisce per essere in leggero ritardo di rotazione producendo una spinta verso avanti e non in diagonale. Cosa che invece non fanno nel dritto Murray o Paire per intenderci che finiscono spesso e volentieri in trottola sull'incrociato.
Tutte robe che su youtube non trovi Cool, robetta che rende il dritto di una cattiveria unica
Potresti per favore spiegarlo più dettagliatamente?
Perché ne ho sempre sentito parlare ma non ho mai capito in cosa realmente consistesse.
Io da quel poco che avevo capito pensavo che l'anticipo d'anca fosse una rotazione dell'anca leggermente anticipata rispetto a quella delle spalle che dunque permetteva di raggiungere una velicità angolare complessiva superiore ad una rotazione sincrona di anca e spalle dato che, per l'appunto, la componente di velocità angolare fornita dalle spalle si va a "sommare" a quella dell'anca.
Sbaglio?
Inoltre, visivamente come faccio a capire se c'è anticipo d'anca o meno?scratch

andreatennis98
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2398
Età : 18
Località : Bagheria(Palermo)
Data d'iscrizione : 10.07.13

Profilo giocatore
Località: Bagheria(Palermo)
Livello: 4.5 FIT
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da framan il Mar 8 Nov 2016 - 13:21

Spiegarlo a parole è un'impresa.
Alura, partiamo da quando la terra era una palla di fuoco.
Dritto in open stance è un colpo che si basa sula spinta della gamba destra, al contrario del dritto in neutral-closed che è un colpo basato sul trasferimento di peso.
Di per sé la spinta della gamba destra è troppo poca per pensare di far correre la palla, ma questo tipo di colpo è perfetto per usufruire del caricamento di alcune molle che poi scattando all'improvviso creano l'arma letale.
Una di queste è la torsione del tronco.
Ora immagina di fare una normale torsione che parte dalle anche e arriva alle spalle, che succede ? si ruota in senso antiorario, che vettore ottimale ne salta fuori ? un vettore che vá in diagonale verso avanti-sinistra.
Ora immagina a questa rotazione applicare un vettore che deve andare in avanti, visto che noi dobbiamo mandare la pallina in avanti e non in diagonale. Dobbiamo rilasciare la forza del vettore prima della sua massima forza possibile, in pratica impediamo alla molla torsione di esprimere tutta la sua potenzialità. Ed è questo quello che succede  in un normale colpo.
Come posso trasferire invece il vettore ottimale della torsione verso avanti ?
Spingendo verso avanti prima che avvenga la torsione anche-spalle, agendo solo sull'anca.
Fai una prova, prepara senza racca e palla la posizione open stance, ora dai una leggerissima pressione della gamba a spingere l'anca verso avanti, e subito dopo fai partire le spalle. Vedrai che è sufficiente quella piccola pressione iniziale a creare la tendenza delle spalle a mandare la forza della torsione verso avanti, perché ? perché hai bloccato la torsione delle anche verso sinistra, che si immediatamente dopo cominceranno a girare con le spalle nella torsione, ma non col vettore verso avanti-sinistra, ma quasi solo verso avanti.
Se invece fai la prova senza questa mini-spinta iniziale sull'anca, vedrai che l'asse anche-spalle gira all'unisono che per forza centrifuga manderanno il vettore verso avanti-sinistra.
Lo scopo dell'anticipo d'anca è proprio questo, mandare tutta la potenza della rotazione del tronco verso avanti.
Come lo capisci ? beh dal di fuori ci vuole molto occhio, dal di dentro si sente che non esiste la minima dispersione di forza, che tutta la forza che stai producendo vá sulla pallina verso avanti, la palla è molto più piena.

framan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 186
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da drichichi@alice.it il Mar 8 Nov 2016 - 13:46

interessante....

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5530
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da albs77 il Mar 8 Nov 2016 - 14:03

@framan ha scritto:Spiegarlo a parole è un'impresa.
Alura, partiamo da quando la terra era una palla di fuoco.
Dritto in open stance è un colpo che si basa sula spinta della gamba destra, al contrario del dritto in neutral-closed che è un colpo basato sul trasferimento di peso.
Di per sé la spinta della gamba destra è troppo poca per pensare di far correre la palla, ma questo tipo di colpo è perfetto per usufruire del caricamento di alcune molle che poi scattando all'improvviso creano l'arma letale.
Una di queste è la torsione del tronco.
Ora immagina di fare una normale torsione che parte dalle anche e arriva alle spalle, che succede ? si ruota in senso antiorario, che vettore ottimale ne salta fuori ? un vettore che vá in diagonale verso avanti-sinistra.
Ora immagina a questa rotazione applicare un vettore che deve andare in avanti, visto che noi dobbiamo mandare la pallina in avanti e non in diagonale. Dobbiamo rilasciare la forza del vettore prima della sua massima forza possibile, in pratica impediamo alla molla torsione di esprimere tutta la sua potenzialità. Ed è questo quello che succede  in un normale colpo.
Come posso trasferire invece il vettore ottimale della torsione verso avanti ?
Spingendo verso avanti prima che avvenga la torsione anche-spalle, agendo solo sull'anca.
Fai una prova, prepara senza racca e palla la posizione open stance, ora dai una leggerissima pressione della gamba a spingere l'anca verso avanti, e subito dopo fai partire le spalle. Vedrai che è sufficiente quella piccola pressione iniziale a creare la tendenza delle spalle a mandare la forza della torsione verso avanti, perché ? perché hai bloccato la torsione delle anche verso sinistra, che si immediatamente dopo cominceranno a girare con le spalle nella torsione, ma non col vettore verso avanti-sinistra, ma quasi solo verso avanti.
Se invece fai la prova senza questa mini-spinta iniziale sull'anca, vedrai che l'asse anche-spalle gira all'unisono che per forza centrifuga manderanno il vettore verso avanti-sinistra.
Lo scopo dell'anticipo d'anca è proprio questo, mandare tutta la potenza della rotazione del tronco verso avanti.
Come lo capisci ? beh dal di fuori ci vuole molto occhio, dal di dentro si sente che non esiste la minima dispersione di forza, che tutta la forza che stai producendo vá sulla pallina verso avanti, la palla è molto più piena.

Quello di cui parli però non è l'anticipo d'anca in quanto starter dello swing, ma il blocco dell'anca che applicato ad ogni anello della catena cinetica lancia l'anello sucessivo. Infatti il blocco si "ripete" nel blocco del tronco che lancia la rotazione delle spalle che a sua volta si blocca e lancia il braccio in avanti.
Il concetto della frusta in pratica.

Il dritto di Federer è la massima espressione di questa tecnica, a differenza del dritto di ,ad esempio, Murray che tende a ruotare torso e spalle insieme.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1186
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da kingkongy il Mar 8 Nov 2016 - 17:28

Concordo con Albs. Ma Roger non è in open stance...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da framan il Mar 8 Nov 2016 - 17:51

Scusa Albs, ma la parola anticipo significa essere prima di un'altra cosa, caricare l'anca come sostieni tu anticipa cosa ? Al massimo lo possiamo chiamare sovracaricamento. E' un caricamento come avviene per tutte le parti del corpo coinvolte nella preparazione, non anticipa proprio nulla.
Anticipo d'anca come lo conosco io da 20 anni è un movimento che anticipa lo scaricamento delle energie accumulate nella preparazione, interlocutorio fra fine preparazione ed esecuzione del colpo.
Anche a rigor di logica della lingua italiana.

framan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 186
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da Veterano il Mar 8 Nov 2016 - 18:51

Concordo con Franman....l'azione del anca serve per anticipare ed innescare il movimento di ritorno del busto,perche' di fatto con questo movimento si aumenta il carico torsionale del busto ed ovviamente si puo tirare molto piu' forte......poi per scritto a volte ci si puo non spiegare bene o capire male,in campo e molto piu facile.....

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2001
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da kingkongy il Mer 9 Nov 2016 - 8:24

...infatti Vet... Io penso di aver capito quello che dice Albs che non è "in contrasto" con quanto sta spiegando Framan.
Se ho capito bene (il che proprio scontato non è...) Albs stava facendo un distinguo tra carico/scarico e carico/scarico-rotazione.
Mi son messo allo specchio (finestra di sera) come tutti noi psicopataici del tennis e non ne venivo fuori. Poi ho giocato un po' (senza racchetta, ovvio) e mi è sembrato di capire ma voglio ringraziare lo sponsor - "Cera Emulsio" - che mi ha reso possibile tutto ciò e la dirigenza del Tennis Club Mamma per avermi messo a disposizione il campo in marmo.... Very Happy
Allora, calzerotti in lana e una bella scivolata in OPEN stance: metti il piede a coltello e carichi a destra...ma per evitare di far saltare i legamenti e poi per via del campo in marmo...hihihihih la pianta del piede si "apre" leggermente e la punta si inclina un pelino verso l'esterno. E qui ho capito un po' cosa intende Albs.
Ho fatto la mia compressione e scarico alla Framan, per intenderci. Ovvero ho fatto quello che si fa e tutto scorre liscio. Al rallentatore sono un drago!
Very Happy
Poi, però, ho giocato alla Federer...e ho tirato (sempre davanti alla finestra...hihihihi) in SEMI-OPEN. E in questo caso il piede destro è più aperto, più in diagonale. Quando poi scarichi e distendi, il sollevamento non è così verticale (si fa per dire perché è anche in avanti) come nell'open stance: nel semi-open il ginocchio destro "entra" e questo porta a una vera e propria rotazione del bacino. Anticipo di anca, merluzzo di anca o come diavolo vogliamo chiamare 'sto cappero di movimento che credevo di farlo senza pensarci e mi avete rovinato l'esistenza...
 Evil or Very Mad Very Happy  
Poi, però, quando scarichi la "molla" del busto, il ginocchio e la pianta del piede "bloccano", ovvero fanno da "fine corsa" al movimento dell'anca. Se inclini la testa alla Federer (e qui siamo alla distribuzione delle masse...) "senti" proprio il lavoro della catena cinetica.

Spero di aver ben interpretato.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12080
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da Veterano il Mer 9 Nov 2016 - 10:09

Basterebbe fare un po di boxe per capirlo subito...pero in linea di massima il concetto e quello.....

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2001
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da framan il Mer 9 Nov 2016 - 11:04

@kingkongy ha scritto:
Mi son messo allo specchio (finestra di sera) come tutti noi psicopataici del tennis e non ne venivo fuori. Poi ho giocato un po' (senza racchetta, ovvio) e mi è sembrato di capire ma voglio ringraziare lo sponsor - "Cera Emulsio" - che mi ha reso possibile tutto ciò e la dirigenza del Tennis Club Mamma per avermi messo a disposizione il campo in marmo.... Very Happy

ne ho viste di tutti i colori dagli psicopatici del tennis Very Happy 

dal tizio che sperimentando il servizio in sala come da istruzioni ha distrutto il lampadario di cristallo, a quello che in garage ha messo in piedi un sistema di illuminazione per potersi correggere attraverso la proiezione della propria ombra, al tizio che per ringraziarmi delle istruzioni che gli davo via web mi ha riempito la casa di matassine di corde in regalo Very Happy

framan
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 186
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il polso nel dritto

Messaggio Da andreatennis98 il Mer 9 Nov 2016 - 12:06

Ok ho capito di che si tratta ed era proprio quello che intendevo, poi ovviamente ognuno lo spiega in maniera leggermente differente perché si tratta sempre di sensazioni, e credo anche di farlo perché so esattamente qual'è la sensazione descritta da framan.
Diciamo che io ci sono arrivato per tentativi perché sentivo di perdere energia e nontn trasferire tutto sulla palla, fino a quando non ho trovato un modo.
E in effetti si sente proprio di trasferire tutto sulla palla, cambia il suono all'impatto e l'uscita di palla. Ti fa godere come un riccio Twisted Evil

andreatennis98
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2398
Età : 18
Località : Bagheria(Palermo)
Data d'iscrizione : 10.07.13

Profilo giocatore
Località: Bagheria(Palermo)
Livello: 4.5 FIT
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum