Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da vecchiofrak il Sab 3 Lug 2010 - 11:50

Promemoria primo messaggio :

Dopo aver perso, gli ultimi incontri, pur non giocando male (ho un buonissimo dritto, leggermente coperto e un buon rovescio bimane), in vista del torneo sociale, ho deciso di provare la tattica del "pallettaro" (che, ho sempre odiato) e, stamani, ho giocato con un ragazzo, tecnicamente inferiore a me (almeno, così mi sembra), ma che, l'ultima volta, mi aveva dato 6-4 7-5.....ebbene, con mia somma sorpresa, ho stra-vinto 6-0 6-0 6-0 e, senza fare nessuna fatica, spingendo le palline al 60/70 % della forza che uso di solito
Non mi piace giocare così, ma devo ammettere che, almeno al mio livello, è molto redditizio....cosa devo fare, stravolgo la mia tattica di gioco o ri-torno a tirare botte da fondo campo, cercando di migliorare la tecnica ?

vecchiofrak
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 726
Età : 54
Località : Albinia (GR)
Data d'iscrizione : 11.01.10

Profilo giocatore
Località: Albinia (GR)
Livello: 4.0 ITR
Racchetta: Donnay Pro One Os Ext

Tornare in alto Andare in basso


Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da DrDivago il Mar 6 Lug 2010 - 10:13

secondo me, in un Wimbledon abbastanza noioso, Berdych-Djokovic è stata una delle partite più divertenti da vedere...un gran peccato per quel doppio fallo di Nole nel tie-break...

DrDivago
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6416
Data d'iscrizione : 31.05.10

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR: 4.5 ca
Racchetta: 2x Angell TC105 RA70 DOC CUSTOM

http://www.zeroquaranta.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da andrea77ve il Mar 6 Lug 2010 - 10:43

@Giorgino ha scritto: palleggio ad un buon livello cercando di nn fare errori finche nn arriva la mia possibilita e scelgo come giocarla (di potenza, di fino..ecc ecc)!!

giocare in questo senso nn credo sia un modo da pallettari..anzi..credo sia un modo egreggio di giocare..palleggio finche nn sbaglia lui o finche nn mi da la possibilita di chiudere!!provate a farlo..altro che pallettari..

Il palleggio è intelligente. Il pallettaggio è perfido (ma soprattutto non è palleggio)

andrea77ve
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 886
Età : 39
Località : Mestre
Data d'iscrizione : 27.02.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 3.5 - N.C.
Racchetta: Wilson Blx 6.1 Tour 90 (custom)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da Veterano il Mar 6 Lug 2010 - 14:09

Il pallettaro si limita a fare quello che meglio sa,tirare la palla dall'altra parte della rete,non rischia perche' non regala niente o perche' probabilmente non ha colpi per poter rischiare piu' di tanto pero' molto spesso vince.
Perche' vince? perche' utilizza il gioco a percentuale e chi sbaglia meno specialmente a livello quarta vince.In genere a questi livelli vedo giocatori che passano i proprii limiti cercando di chiudere il punto con colpi che non sono alla loro portata ,regalando un infinita' di punti che a fine partita fanno la differenza.Se sbaglio dopo tre o quattro scambi non e' il palletaro che gioca male sono io che non gioco bene.Bueno questo puo' essere dovuto ad una errata concezione del tennis ,seguendo il ritmo del pallettaro so gia' che perdero' e allora dwevo inventare qualcosa,chiudere con un vincente,attaccare il piu possibile,fare serve and volley.
Si devo fare qualcosa di diverso,devo sbagliare meno.
Se non sono capace di vincere ad un ritmo di gioco blando,come posso pensare di vincere cercando un tipo di gioco che mi fa correre piu' rischi,sempre ammesso che abbia la capacita' per farlo.
Con i vincenti non si vincono le partite,le partite si vincono costruendosi una base solida di gioco e non improvvisando cose che non sono alla nostra portata,se perdo mettendomi a palleggiare e dopo tre o quatro colpi sbaglio il problema non e' il mio avversario,il problema sono io,e fin quando non riusciro' a battere uno che tecnicamente fa schifo ma tatticamente ci e' superiore,nei tornei non andro da nessuna parte.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1989
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da Felipo il Mar 6 Lug 2010 - 14:35

@Veterano ha scritto:Il pallettaro si limita a fare quello che meglio sa,tirare la palla dall'altra parte della rete,non rischia perche' non regala niente o perche' probabilmente non ha colpi per poter rischiare piu' di tanto pero' molto spesso vince.
Perche' vince? perche' utilizza il gioco a percentuale e chi sbaglia meno specialmente a livello quarta vince.In genere a questi livelli vedo giocatori che passano i proprii limiti cercando di chiudere il punto con colpi che non sono alla loro portata ,regalando un infinita' di punti che a fine partita fanno la differenza.Se sbaglio dopo tre o quattro scambi non e' il palletaro che gioca male sono io che non gioco bene.Bueno questo puo' essere dovuto ad una errata concezione del tennis ,seguendo il ritmo del pallettaro so gia' che perdero' e allora dwevo inventare qualcosa,chiudere con un vincente,attaccare il piu possibile,fare serve and volley.
Si devo fare qualcosa di diverso,devo sbagliare meno.
Se non sono capace di vincere ad un ritmo di gioco blando,come posso pensare di vincere cercando un tipo di gioco che mi fa correre piu' rischi,sempre ammesso che abbia la capacita' per farlo.
Con i vincenti non si vincono le partite,le partite si vincono costruendosi una base solida di gioco e non improvvisando cose che non sono alla nostra portata,se perdo mettendomi a palleggiare e dopo tre o quatro colpi sbaglio il problema non e' il mio avversario,il problema sono io,e fin quando non riusciro' a battere uno che tecnicamente fa schifo ma tatticamente ci e' superiore,nei tornei non andro da nessuna parte.

Quoto dalla prima all'ultima parola Wink

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da andrea77ve il Mar 6 Lug 2010 - 14:48

Bah.. un po' come chiedersi: Il mondo va male perché non faccio nulla per migliorarlo oppure va male per colpa degli altri?

(A mio parere): sembra vogliate tutti (in maggioranza almeno) vincere a tutti i costi, vincere e basta, quasi unico scopo di questo sport.

Ho fatto quasi tutti gli sport ma questa spasmodica voglia di vincere, quasi (e spesso) con cattiveria, con somma goduria nel risultato ottenuto, l'ho trovata solo in questo sport.

Non è che siete irrequieti per qualcos'altro? ...

Poi, se uno gioca solo per vincere, il discorso di Veterano è assolutamente corretto.

Io penso che giocare con uno che tira palle indecenti è una palla/noia allucinante....
è la tomba di questo sport:



Capisco il pallettaro per incapacità tecnica. Ma non tutti gli altri. ..o meglio: li capisco.. ma questo pensiero me lo tengo per me.

andrea77ve
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 886
Età : 39
Località : Mestre
Data d'iscrizione : 27.02.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 3.5 - N.C.
Racchetta: Wilson Blx 6.1 Tour 90 (custom)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da Felipo il Mar 6 Lug 2010 - 15:51

@andrea77ve ha scritto:Bah.. un po' come chiedersi: Il mondo va male perché non faccio nulla per migliorarlo oppure va male per colpa degli altri?

(A mio parere): sembra vogliate tutti (in maggioranza almeno) vincere a tutti i costi, vincere e basta, quasi unico scopo di questo sport.

Ho fatto quasi tutti gli sport ma questa spasmodica voglia di vincere, quasi (e spesso) con cattiveria, con somma goduria nel risultato ottenuto, l'ho trovata solo in questo sport.

Non è che siete irrequieti per qualcos'altro? ...

Poi, se uno gioca solo per vincere, il discorso di Veterano è assolutamente corretto.

Io penso che giocare con uno che tira palle indecenti è una palla/noia allucinante....
è la tomba di questo sport:



Capisco il pallettaro per incapacità tecnica. Ma non tutti gli altri. ..o meglio: li capisco.. ma questo pensiero me lo tengo per me.

Io invece non riesco a capire dove vuoi arrivare con questo post, davvero. Salti di palo in frasca, e non capisco perchè.

Anche io ho praticato numerosi sport, e se uno pratica uno sport di competizione ha come fine ultimo, dopo il divertimento e la salute, la vittoria. Mai visto uscire nessuno contento dopo una sconfitta, nè da un campo di tennis nè da un campo di calcio/pallavolo/etc.

Se il tennis lo pratichi come svago, puoi anche fare il tiro al piccione con le palline, in sostanza hai fatto del movimento e ti sei tenuto in forma, e finisce lì. Che tu abbia messo la pallina in campo 1 volta su mille o 999, non cambia molto.
A questo punto, però, non hai il problema del pallettaro, perchè se non ti piace giocare con un rappresentante di tale specie, fai semplicemente a meno di giocarci, punto. Il compagno te lo puoi scegliere. Per cui il problema non sussiste.

Ma quando giochi un torneo (o anche una partita con un amico) e tieni i punti, allora si parla di competizione, ed allora uno deve cercare di dare il proprio meglio per vincere, non c'è storia. Voglio vederti, dopo aver speso 22€ di iscrizione ed aver perso al primo turno del torneo (con un pallettaro o con uno scarsone, non importa), quanto felice esci dal campo. "Ho perso 60 60, ma hai visto i miei due vincenti?" non l'ho mai sentito dire da nessuno, anzi ho sentito sempre elogi nei confronti di chi ha sbagliato poco ed è riuscito a vincere la partita. E non mi sembra che chi compete abbia problemi personali/fisici/mentali/caratteriali più di quanti ne abbia il resto della popolazione umana, solo perchè preferisce (e si impegna cercando di giocare bene) vincere piuttosto che perdere.

Perciò a quel punto capisci che forse tirare a tutto braccio - difficilmente in campo, però - è divertente finchè lo fai a fine allenamento tanto per provare, mentre giocare con accortezza ogni punto (il che non vuol dire essere pallettaro) e cercare di migliorare la propria solidità e il proprio tennis sono l'unica via per ottenere qualche successo in questo sport.

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da andrea77ve il Mar 6 Lug 2010 - 16:29

@Felipo ha scritto:
Se il tennis lo pratichi come svago, puoi anche fare
il tiro al piccione con le palline, in sostanza hai fatto del movimento
e ti sei tenuto in forma, e finisce lì. Che tu abbia messo la pallina
in campo 1 volta su mille o 999, non cambia molto.
A questo punto,
però, non hai il problema del pallettaro, perchè se non ti piace giocare
con un rappresentante di tale specie, fai semplicemente a meno di
giocarci, punto. Il compagno te lo puoi scegliere. Per cui il problema
non sussiste.

Farei molto volentieri a meno di giocare con molte persone però in italia è più facile trovare 10 persone in 10 minuti per una partitella di calcio (che poi finisce in birra e risate) che 2 persone in 10 giorni per due tiri a tennis. ...e poi quei due che trovi alla fine fanno pure gli schizzinosi sul tuo livello (mai sul loro però).
Almeno dalle mie parti.

Il mio discorso voleva solo evidenziare un aspetto del tennis: si gioca anche per giocare. Ed in quel caso i pallettari sono una noia infinita.

Se poi questo mio discorso da fastidio (non parlo di te nello specifico, Felipo) è la prova alle mie impressioni generali su questo sport e sugli individui di cui accennavo.

Poi, il mondo è bello perché vario e dogni discussione è costruttiva solo per il fatto che esiste !

(IMHO)

andrea77ve
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 886
Età : 39
Località : Mestre
Data d'iscrizione : 27.02.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 3.5 - N.C.
Racchetta: Wilson Blx 6.1 Tour 90 (custom)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da foreveredberg il Mar 6 Lug 2010 - 16:47

@Giorgino ha scritto:..ho visto recentemente la partita tra Berdych e Djocovic a wimbledon!!

nn mi pare tirassero sempre al massimo delle loro forza..ovvio..il livello era molto alto..e la velocita che davano alla palla anche se trattenuta al 70/80% noi ce le sognamo (..ovviamente e giustamente..) ma credo sia un modo intelligente di giocare!! palleggio ad un buon livello cercando di nn fare errori finche nn arriva la mia possibilita e scelgo come giocarla (di potenza, di fino..ecc ecc)!!

giocare in questo senso nn credo sia un modo da pallettari..anzi..credo sia un modo egreggio di giocare..palleggio finche nn sbaglia lui o finche nn mi da la possibilita di chiudere!!provate a farlo..altro che pallettari..

nn ci soffermiamo a pensare che nel nostro piccolo..il punto va cosi: serve..rispondo..e sbaglia!!o nel migliore dei casi..serve..rispondo..tira lui..tiro io e sbaglia lui!! (tutto questo in un ottica molto ottimistica..perche l errore..possiamo farlo sempre prima noi..alla risposta..o al secondo scambio.. )

il numero di scambia aumentera all aumentare della nostra bravura e incontrando avversari di livello piu elevato!!

tutto questo..secondo il mio modo di vedere!!


Buon tennis a tutti!!

hai ragione da vendere, abbiamo tutti strafretta di chiudere in fretta, invece è bello fare scambi lunghi senza regalare il punto con un gratuito e aspettando l'occasione giusta per attaccare o per far sbagliare l'avversario.....

foreveredberg
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 312
Età : 42
Località : forlì
Data d'iscrizione : 21.12.09

Profilo giocatore
Località: forlì
Livello: ITR 4.0 / fit 4.4
Racchetta: wilson BLX blade98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da Felipo il Mar 6 Lug 2010 - 16:50

@andrea77ve ha scritto:
@Felipo ha scritto:
Se il tennis lo pratichi come svago, puoi anche fare
il tiro al piccione con le palline, in sostanza hai fatto del movimento
e ti sei tenuto in forma, e finisce lì. Che tu abbia messo la pallina
in campo 1 volta su mille o 999, non cambia molto.
A questo punto,
però, non hai il problema del pallettaro, perchè se non ti piace giocare
con un rappresentante di tale specie, fai semplicemente a meno di
giocarci, punto. Il compagno te lo puoi scegliere. Per cui il problema
non sussiste.

Farei molto volentieri a meno di giocare con molte persone però in italia è più facile trovare 10 persone in 10 minuti per una partitella di calcio (che poi finisce in birra e risate) che 2 persone in 10 giorni per due tiri a tennis. ...e poi quei due che trovi alla fine fanno pure gli schizzinosi sul tuo livello (mai sul loro però).
Almeno dalle mie parti.

Il mio discorso voleva solo evidenziare un aspetto del tennis: si gioca anche per giocare. Ed in quel caso i pallettari sono una noia infinita.

Se poi questo mio discorso da fastidio (non parlo di te nello specifico, Felipo) è la prova alle mie impressioni generali su questo sport e sugli individui di cui accennavo.

Poi, il mondo è bello perché vario e dogni discussione è costruttiva solo per il fatto che esiste !

(IMHO)

No allora son d'accordo con te, se devo giocare per "divertirmi" evito il pallettaro come la peste.
Se devo allenarmi, invece, preferisco il pallettaro perchè il suo gioco mette in evidenza i miei limiti.
Immagino che purtroppo non in tutti i circoli ci sia la possibilità di scegliere "liberamente" con chi giocare, evidentemente da questo punto di vista sono abbastanza fortunato perchè, pur essendo piccoli, i tennis club dove gioco hanno un'ottima varietà di giocatori...ti dirò di più, i latitanti sono proprio gli odiati pallettari Wink

Felipo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 13.06.09

Profilo giocatore
Località: Friuli
Livello: 4.0 itr / 4.4 Fit
Racchetta: Aeropro Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da cristiano75 il Mar 6 Lug 2010 - 17:58

Leggo cose 1pò assurde... secondo il mio concetto di sport...

1_ Se perdi con un palettaro, nn è che perdi xchè tu vuoi fare federer... perdi xchè TU sei più scarso di LUI!

2_ Se in campo ci vai per tirare 1 dritto a 200 km/h sulla riga... beh pensa che magari il tuo avversario vorrebbe divertirsi, ed ogni tanto gli piacerebbe rispondere ai tuoi dritti, per approccciare a degli scambi...

3_ Se nn t'interessa fare degli scambi più o meno lunghi da fondo campo, e neppure t'interessa costruire un certo gioco... ma ti piace solo bombardare, beh ti conviene andarti a fare un corsa ed immaginare i tuoi dritti alla federer nella tua testa, almeno eviti di occupare il campo a gente che vuole allenarsi seriamente.

Chiudo, dicendo che il tennis come tutti gli sport si fa per gradi, quindi impara a tirare il tuo dritto 8 su 10 in campo, poi acceleri 1pò finchè nn riesci a tenerlo in campo sempre 8 su 10 e così via...fin quando nn sei un proff... Wink

Rivolto a tutti e nessuno! Cool

cristiano75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 41
Data d'iscrizione : 17.06.09

Profilo giocatore
Località: Pordenone
Livello: 4.0
Racchetta: Head Radical MG Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da andrea77ve il Mar 6 Lug 2010 - 19:24

Cavolacci, questo argomento tocca sul vivo le persone!

E io sono sempre più convinto che iol tennis venga visto da molti (dai più?) con l'unica finalità della vittoria sul campo: in 5 anni di tennis mi sono scambiato il numero di cell con solo 3 persone (che la pensano come me). Sarà significativo!? no?

Cristiano stesso lo dice con le sue parole: se devi giocare a tennis per passare il tempo vai a correre e lascia liberi i campi.

Un po' come dire: se devi fare una partitella di calcetto tra amici tanto per farsi due risate, lascia perdere, passa subito al pub post-partita.

Arrivo all'assurdo: l'alpinismo non serve a nulla perché non c'è competizione (...non mi rispondete che c'è competizione con la montagna).

(non ce l'ho con te Cris e non voglio offenderti in alcun modo)

Va beh.. sarò l'unico che ama palleggiare un'ora e giocare per divertirmi, che applaude ai colpi dell'avversario e ride delle vaccate che combina in campo.. senza troppe preoccupazioni di DOVER vincere o subire l'onta della sconfitta

andrea77ve
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 886
Età : 39
Località : Mestre
Data d'iscrizione : 27.02.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 3.5 - N.C.
Racchetta: Wilson Blx 6.1 Tour 90 (custom)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da cristiano75 il Mar 6 Lug 2010 - 20:27

@Andrea

Tranquillo nn mi offendo, siamo tra persone adulte e ci scambiamo le ns. opinioni...

Secondo me tu fraintendi, o forse nn mi spiego bene... alcuni concetti.
Un conto è voler vincere... e questo sta alla base dell'agonismo, un conto e voler intraprendere uno sport, vuoi per relax o per curiosità.
Ma anche nel secondo caso, cioè impararee divertirsi in uno sport, significa imparare le regole base per giocare a quel determinato sport...
Quindi imparare a giocare a tennis, significa giocare in un determinato modo...

Tu hai fatto l'esempio della partita a calcetto tra amici... unba cosa che il 99% degli italiani hanno o fanno spesso... ma per caso durante queste partite hai mai visto gente prendere il pallone con le mani, oppure cercare di fare gol dalla propria difesa, magari con uomo che ti marca?!?!? Io nn credo...
ecco il fatto, (continuo sul calcio, xchè forse è più facile spiegarsi)... anche quando giochi tra amici, senza alcuna competizione, si cerca il gioco del calcio, passaggi, qualche dribbling nn troppo esasperato, il tiro da posizioni corrette etc... stessa cosa dev'essere il tennis... se uno a tennis decide di tirare un dritto che al 90% esce, è come se a calcio il portiere volesse fare gol dalla rimessa dal fondo... insomma bisogna imparare a giocare!
E se tu giocassi a calcio con amici che nn la passano mai, ma vogliono entare col pallone in porta nn ti darebbe fastidio!??! Stessa cosa se in una partita di tennis... nn fai mai degli scambi con l'avversario...

Mentre il fatto che tu applaudi il colpo dell'avversario... è corretto, ma nn centra col fatto che uno vuole vincere!
Nn penso che tu quando entri in campo vuoi perdere... chiaro che ci sono die momenti in cui vuoi provare un colpo, oppure fai 1pò di serven volley...etc... insomma si prova ci si allena e se si perde pazienza...(si dorme ugualmente la notte), ma se si vince meglio... e se perdi per provare dei colpi, lo fai appunto xchè vuoi migliorare, per giocare meglio e di conseguenza vincere l'amico con cui spesso giochi al campo... ma provare die colpi che hai nelle corde è un conto, tirare senza sneso colpi che nn sai fare, solo per il gusto di dire "guarda che pappina ho tirato"... nn ha molto senso!

Poi chiaramente nessuno mette in discussione, che tra i tennisti c'è a chi gli pesa di perdere più che a un altro... come in tutte le cose... Però secondo me, lo sport è proprio confrontarsi, avere un obiettivo... che può essere:
battere l'avversario
superare un tempo
arrivare ad una vetta
tutte queste sono tappe, che ogni sportivo deve cercare di raggiungere... e solo mettendoti alla prova riuscirai a crescere... se invece hai paura di confrontarsi, hai paura di dire "questa volta nn ce l'ho fatta", beh sarà difficile crescere... molto meglio far finta di nulla e far credere che alla cosa nn si da importanza... così nn si rischia nulla!

P.S. Ciò che ho scritto nn è riferito a te, nn ti conosco... è puramente indicativo!

Ho scritto di getto, spero sia tutto comprensibile!

cristiano75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 41
Data d'iscrizione : 17.06.09

Profilo giocatore
Località: Pordenone
Livello: 4.0
Racchetta: Head Radical MG Pro

Tornare in alto Andare in basso

grande Cristiano

Messaggio Da otello69 il Mar 6 Lug 2010 - 22:27

"tutte queste sono tappe, che ogni sportivo deve cercare di raggiungere... e solo mettendoti alla prova riuscirai a crescere... se invece hai paura di confrontarsi, hai paura di dire "questa volta nn ce l'ho fatta", beh sarà difficile crescere... molto meglio far finta di nulla e far credere che alla cosa nn si da importanza... così nn si rischia nulla!"
GRANDE Cristiano! In poche parole hai espresso la goduria e il tormento, la passione, la tenacia, il rispetto per l'avversario, la serenità del confronto, l'accettazione dei propri limiti, la tensione verso il miglioramento...che dire...il tennis

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da Hammer72 il Mer 7 Lug 2010 - 0:40

in italia è più facile trovare 10 persone in 10 minuti per una partitella di calcio (che poi finisce in birra e risate) che 2 persone in 10 giorni per due tiri a tennis. ...e poi quei due che trovi alla fine fanno pure gli schizzinosi sul tuo livello (mai sul loro però).
Almeno dalle mie parti.

Poi, il mondo è bello perché vario e dogni discussione è costruttiva solo per il fatto che esiste !

(IMHO)[/quote]

quoto pienamente questa parte , se voglio giocare a calcio gli appuntamenti mi si sovrappongono con 2 partite al giorno assicurate e dovendo poi declinare inviti ; ora che mi son dato al tennis e vorrei giocare tutti i giorni devo pagare un maestro x 2 gg a settimana e sperare nella benevolenza di altri giocatori x arrivare a 4-5gg su 7 spero torni ai fasti degli anni 80 questo sport in questo paese x avere + giocatori con cui confrontarmi.

Hammer72
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4709
Età : 43
Località : Alessandria / Torino
Data d'iscrizione : 25.05.10

Profilo giocatore
Località: Alessandria
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: BABOLAT PURE AERO E APD GT ROLAND GARROS

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da andrea77ve il Mer 7 Lug 2010 - 7:49

@Cristano:

Perfetto nel discorso che fila assolutamente e mi trova d'accordo..

Nel mio volevo solo criticare e mettere in nuce la tendenza che vedo in chi pratica il tennis ad avere come obiettivo la "vittoria ad ogni costo" più che lo sport/la dispiplina in se. Un po 'come dire: "vado in go-kart solo per vincere" invece che perché mi piace la velocità, l'adrenalina, la corsa, il vento tra i capelli. (Poi se vado in go-kart e gli altri si mettono a fare una briscola in mezzo al campo un po' mi girano...)

Poi è chiaro che se inizi la partita, una bella vittoria è sempre ben gradita Wink


@Hammer: lo spero anch'io ma ci credo poco. Beh, mio filgio/a lo farò giocare a tennis fin da subito. Poi se vorrà continuare... ... sarà costretto a farlo! Very Happy Razz Wink

andrea77ve
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 886
Età : 39
Località : Mestre
Data d'iscrizione : 27.02.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 3.5 - N.C.
Racchetta: Wilson Blx 6.1 Tour 90 (custom)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da Hammer72 il Mer 7 Lug 2010 - 14:32

@andrea77ve ha scritto:@Cristano:

Perfetto nel discorso che fila assolutamente e mi trova d'accordo..

Nel mio volevo solo criticare e mettere in nuce la tendenza che vedo in chi pratica il tennis ad avere come obiettivo la "vittoria ad ogni costo" più che lo sport/la dispiplina in se. Un po 'come dire: "vado in go-kart solo per vincere" invece che perché mi piace la velocità, l'adrenalina, la corsa, il vento tra i capelli. (Poi se vado in go-kart e gli altri si mettono a fare una briscola in mezzo al campo un po' mi girano...)

Poi è chiaro che se inizi la partita, una bella vittoria è sempre ben gradita Wink


@Hammer: lo spero anch'io ma ci credo poco. Beh, mio filgio/a lo farò giocare a tennis fin da subito. Poi se vorrà continuare... ... sarà costretto a farlo! Very Happy Razz Wink


eh l'ho pensato anche io , poi mia moglie è una ex tennista e saremmo pure daccordo ma visto che ho dato 25 anni della mia vita al calcio su questo sarò combattuto e faro' scegliere a lui ; sperando che non dica DANZA!!

Hammer72
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4709
Età : 43
Località : Alessandria / Torino
Data d'iscrizione : 25.05.10

Profilo giocatore
Località: Alessandria
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: BABOLAT PURE AERO E APD GT ROLAND GARROS

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da cristiano75 il Mer 7 Lug 2010 - 19:51

@otello69 ha scritto:"tutte queste sono tappe, che ogni sportivo deve cercare di raggiungere... e solo mettendoti alla prova riuscirai a crescere... se invece hai paura di confrontarsi, hai paura di dire "questa volta nn ce l'ho fatta", beh sarà difficile crescere... molto meglio far finta di nulla e far credere che alla cosa nn si da importanza... così nn si rischia nulla!"
GRANDE Cristiano! In poche parole hai espresso la goduria e il tormento, la passione, la tenacia, il rispetto per l'avversario, la serenità del confronto, l'accettazione dei propri limiti, la tensione verso il miglioramento...che dire...il tennis

Tu dici il tennis... io per equità ed oggettività, preferisco dire LO SPORT!!!

cristiano75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 41
Data d'iscrizione : 17.06.09

Profilo giocatore
Località: Pordenone
Livello: 4.0
Racchetta: Head Radical MG Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da cristiano75 il Mer 7 Lug 2010 - 19:56

Tornando sul discorso del pallettaro, dello scambio lungo, che dura 10/20 scambi... mi viene in mente questo...:

Molte eprsone dicono che si stufano di tirare e far durare uno scambio molto a lungo.... beh, per capirci è come se un maratoneta, che deve fare 10k... dicesse "io dopo 2k mi stufo, allora preferisco dare il max al primo k"... è per quello che gli direi, scusa ma hai sbagliato sport... fai altro... e così per chi si stanca degli scambi lunghi e di quelli che nn sbagliano tirando piano (nel tennis)! Con questo nn voglio dire che nel tennis bisogna tirare piano, ma bisogna tirare quel tanto che sai per far rimanere la tua palla in campo (quindi a bassi livelli, è chiaro che la palla andrà piano)...


cristiano75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 41
Data d'iscrizione : 17.06.09

Profilo giocatore
Località: Pordenone
Livello: 4.0
Racchetta: Head Radical MG Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da Hammer72 il Mer 7 Lug 2010 - 21:41

Oggi vado ad un circolo dove non ero mai stato , poiche' scopro che un vecchio amico insegna li ; ci sono i quarti di finale del torneo sociale e vedo un pallettaro 60enne entrare convinto in campo ( dai commenti dei presenti scopro esser il vincitore delle 2 precedenti edizioni del suddetto torneo ...lo danno per favorito sbaglia poco niente e mette lente palle che rimbalzano alte..) poi vedo l'avversario : lo conosco era ad un torneo NC che ho appena disputato!!
Un 40enne che ha ripreso dopo 15 anni , fisico da culturista alto 1m.95 che gli tirava delle bombe incredibili compresa una contro una coscia che l'ha demiolito ( abbiamo pensato gli spezzasse il femore ) beh il pallettaro ha tenuno i primi 2 game ma poi vederlo soccombere sotto quei missili terra aria che umiliavano il suo gioco pallettaro , NON HA PREZZO!

Hammer72
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4709
Età : 43
Località : Alessandria / Torino
Data d'iscrizione : 25.05.10

Profilo giocatore
Località: Alessandria
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: BABOLAT PURE AERO E APD GT ROLAND GARROS

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da andrea77ve il Gio 8 Lug 2010 - 9:51

@Hammer: toglimi una curiosità. La palla la colpiva: subito dopo il rimbalzo (controbalzo, credo si dica), in salita, in discesa?

Ieri ho giocato contro un pallettaro e, perso il primo set 6-4, ho fatto mente locale iniziando a prendere le palle mentre salivano -giocandole solo in top- riuscendo così a non giocare pure io da pallettaro e chiudere quelle dannate palle lente, tanto facili da vedere quando insidiose per chi non ha una tecnica consolidata. Secondo finito 6-1 per me.

Capito l'andazzo ed avendo le gambe che ti portano, devo dire che presi con lo spirito giusto è come fare 2 ore col maestro.. ..però pagando solo il campo! .
Un set l'ho giocato quasi solo di rovescio. Poi in uno ho provato e fatto pratica di back di dritto. Ho provato il top (e scoperto che mi viene meglio con la Wilson Tour che con una babolat.. boh!) ed il back. Ho pure cambiato modo di fare la battuta (kick).

(Tutto questo solo perché avevo appena finito anche un'ora col maestro che mi ha riscekerato tutti i movimenti, essendomi lagnato che il mio gioco piatto era tanto piacevole in palleggio quanto facile per l'avversario in partita)

andrea77ve
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 886
Età : 39
Località : Mestre
Data d'iscrizione : 27.02.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 3.5 - N.C.
Racchetta: Wilson Blx 6.1 Tour 90 (custom)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da chiros il Gio 8 Lug 2010 - 10:02

@andrea77ve ha scritto:@Hammer: toglimi una curiosità. La palla la colpiva: subito dopo il rimbalzo (controbalzo, credo si dica), in salita, in discesa?

Ieri ho giocato contro un pallettaro e, perso il primo set 6-4, ho fatto mente locale iniziando a prendere le palle mentre salivano -giocandole solo in top- riuscendo così a non giocare pure io da pallettaro e chiudere quelle dannate palle lente, tanto facili da vedere quando insidiose per chi non ha una tecnica consolidata. Secondo finito 6-1 per me.

Capito l'andazzo ed avendo le gambe che ti portano, devo dire che presi con lo spirito giusto è come fare 2 ore col maestro.. ..però pagando solo il campo! .
Un set l'ho giocato quasi solo di rovescio. Poi in uno ho provato e fatto pratica di back di dritto. Ho provato il top (e scoperto che mi viene meglio con la Wilson Tour che con una babolat.. boh!) ed il back. Ho pure cambiato modo di fare la battuta (kick).

(Tutto questo solo perché avevo appena finito anche un'ora col maestro che mi ha riscekerato tutti i movimenti, essendomi lagnato che il mio gioco piatto era tanto piacevole in palleggio quanto facile per l'avversario in partita)

Questi sono i vantaggi di giocare contro un pallettaro!

chiros
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 956
Data d'iscrizione : 24.11.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: Adolfo dice 4 ITR
Racchetta: Prince Classic Response 97

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da Hammer72 il Gio 8 Lug 2010 - 14:02

@andrea77ve ha scritto:@Hammer: toglimi una curiosità. La palla la colpiva: subito dopo il rimbalzo (controbalzo, credo si dica), in salita, in discesa?

Ieri ho giocato contro un pallettaro e, perso il primo set 6-4, ho fatto mente locale iniziando a prendere le palle mentre salivano -giocandole solo in top- riuscendo così a non giocare pure io da pallettaro e chiudere quelle dannate palle lente, tanto facili da vedere quando insidiose per chi non ha una tecnica consolidata. Secondo finito 6-1 per me.

Capito l'andazzo ed avendo le gambe che ti portano, devo dire che presi con lo spirito giusto è come fare 2 ore col maestro.. ..però pagando solo il campo! .
Un set l'ho giocato quasi solo di rovescio. Poi in uno ho provato e fatto pratica di back di dritto. Ho provato il top (e scoperto che mi viene meglio con la Wilson Tour che con una babolat.. boh!) ed il back. Ho pure cambiato modo di fare la battuta (kick).

(Tutto questo solo perché avevo appena finito anche un'ora col maestro che mi ha riscekerato tutti i movimenti, essendomi lagnato che il mio gioco piatto era tanto piacevole in palleggio quanto facile per l'avversario in partita)

Premetto che non so' se sia la tecnica corretta ma ti dico semplicemente quella che ha usato il bestione : la colpiva in discesa quando le tagliava e le colpiva bene all'altezza della vita di piatto in salita.

Piccolo OT : stamattina ho fatto 1 ora con il mestro , un nuovo maestro non il mio solito che dal mio solito ( orrendo ..) rovescio bimane a provato a insegnarmi quello a una mano ; mi viene molto ma molto meglio!!!

Hammer72
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4709
Età : 43
Località : Alessandria / Torino
Data d'iscrizione : 25.05.10

Profilo giocatore
Località: Alessandria
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: BABOLAT PURE AERO E APD GT ROLAND GARROS

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da Bonifacio Angius il Gio 8 Lug 2010 - 16:46

@Felipo ha scritto:
@Veterano ha scritto:Il pallettaro si limita a fare quello che meglio sa,tirare la palla dall'altra parte della rete,non rischia perche' non regala niente o perche' probabilmente non ha colpi per poter rischiare piu' di tanto pero' molto spesso vince.
Perche' vince? perche' utilizza il gioco a percentuale e chi sbaglia meno specialmente a livello quarta vince.In genere a questi livelli vedo giocatori che passano i proprii limiti cercando di chiudere il punto con colpi che non sono alla loro portata ,regalando un infinita' di punti che a fine partita fanno la differenza.Se sbaglio dopo tre o quattro scambi non e' il palletaro che gioca male sono io che non gioco bene.Bueno questo puo' essere dovuto ad una errata concezione del tennis ,seguendo il ritmo del pallettaro so gia' che perdero' e allora dwevo inventare qualcosa,chiudere con un vincente,attaccare il piu possibile,fare serve and volley.
Si devo fare qualcosa di diverso,devo sbagliare meno.
Se non sono capace di vincere ad un ritmo di gioco blando,come posso pensare di vincere cercando un tipo di gioco che mi fa correre piu' rischi,sempre ammesso che abbia la capacita' per farlo.
Con i vincenti non si vincono le partite,le partite si vincono costruendosi una base solida di gioco e non improvvisando cose che non sono alla nostra portata,se perdo mettendomi a palleggiare e dopo tre o quatro colpi sbaglio il problema non e' il mio avversario,il problema sono io,e fin quando non riusciro' a battere uno che tecnicamente fa schifo ma tatticamente ci e' superiore,nei tornei non andro da nessuna parte.

Quoto dalla prima all'ultima parola Wink

Confermo e sottoscrivo

Bonifacio Angius
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 129
Età : 33
Località : Sassari, Italia
Data d'iscrizione : 27.04.10

Profilo giocatore
Località: Sassari
Livello: n.c.
Racchetta: Babolat APD Gran Turismo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da Hammer72 il Gio 8 Lug 2010 - 22:07

ecco stasera ci ho giocato io e ho perso 6-0 , 6-0

Hammer72
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4709
Età : 43
Località : Alessandria / Torino
Data d'iscrizione : 25.05.10

Profilo giocatore
Località: Alessandria
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: BABOLAT PURE AERO E APD GT ROLAND GARROS

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da andrea77ve il Ven 9 Lug 2010 - 8:50

Non abbatterti! Ci siamo passati tutti Wink ...e non è detto che ne siamo venuti fuori Very Happy

PS: Questo 3ad sta diventando molto simile all'altro:

http://www.passionetennis.com/tecnica-e-tattica-di-gioco-f195/quante-legnate-odio-il-gioco-lento-consigli-t2734.htm

Fosse il caso di unirli?

andrea77ve
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 886
Età : 39
Località : Mestre
Data d'iscrizione : 27.02.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 3.5 - N.C.
Racchetta: Wilson Blx 6.1 Tour 90 (custom)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ho scoperto di essere un "pallettaro" :-(

Messaggio Da cristiano75 il Lun 19 Lug 2010 - 22:34

Belli questi commenti, magari chiariranno ciò che sostengo... a chi nn è ancora del tutto convinto!

http://www.federtennis.it/TribunaApertaBlogCommenti.asp?IDPost=1326

cristiano75
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 41
Data d'iscrizione : 17.06.09

Profilo giocatore
Località: Pordenone
Livello: 4.0
Racchetta: Head Radical MG Pro

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum