Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Imparare ad incordare:si o no?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Imparare ad incordare:si o no?

Messaggio Da zak74 il Ven 4 Lug 2014 - 23:29

Rivolgo queste mie considerazioni a chi incorda per diletto,passione e/o lavoro. Premetto che imparare mi piacerebbe. Ma:

-lo farei per togliermi uno sfizio
-Non avrei tanto tempo per aggiornarmi e migliorare
-Il tempo per un corso lo avrei
-Ci metterei passione e curiosità in quello che faccio o come detto sarebbe solo uno sfizio(scusate,la domanda era rivolta a me stesso)

Mi sono informato presso l'Ersa,ma dopo ho cercato di fare un esame introspettivo. E le considerazioni fatte sopra sono solo una parte. Ho ancora qualcosa che mi dice di provare ma non vorrei diventare un "pessimo incordatore di me stesso".

Voi come avete cominciato?Cosa vi ha spinto a farlo?Con quale spirito(no alcool) e obiettivi?

Mi piacerebbe che scriveste le vostre esperienze e consigli.

zak74
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 289
Età : 42
Località : Monza
Data d'iscrizione : 07.12.12

Profilo giocatore
Località: Monza
Livello: 4.0 I.T.R.
Racchetta: Volkl Organix 10-325/Volkl Super G V1 Pro/Volkl V1 Classic

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare ad incordare:si o no?

Messaggio Da Robbyc il Sab 5 Lug 2014 - 0:25

L'incordatore più vicino si trovava a 20 km e la racchetta dovevo lasciargliela minimo 2-3 giorni.... visto che la cordite cominciava ad essere dilagante, a ottobre dello scorso anno mi sono deciso di acquistare una contrappeso economica (pro's pro), trovata proprio qui sul mercatino.... mi sono documentato sui forum e vedendo qualche video e non è stato difficile partire... le incordature sicuramente non erano perfette ma ci si giocava... e soprattutto non dovevo fare: 20 km - aspettare 3 gg - 20km
Poi la "svolta" sotto natale, quando per una botta di fortuna ho trovato una buona elettronica ad un prezzaccio... incentivato dal possedere questa, ho cercato di affinare la tecnica documentandomi il più possibile sulla rete... e, sebbene non sia la stessa cosa che ricevere un buon corso sono abbastanza soddisfatto di me, tanto che mi azzardo ad incordare a qualche amico...

Robbyc
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 832
Età : 40
Data d'iscrizione : 12.03.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.3 fit
Racchetta: PD 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare ad incordare:si o no?

Messaggio Da Leutonio il Sab 5 Lug 2014 - 1:30

@zak74 ha scritto:Rivolgo queste mie considerazioni a chi incorda per diletto,passione e/o lavoro. Premetto che imparare mi piacerebbe. Ma:

-lo farei per togliermi uno sfizio
-Non avrei tanto tempo per aggiornarmi e migliorare
-Il tempo per un corso lo avrei
-Ci metterei passione e curiosità in quello che faccio o come detto sarebbe solo uno sfizio(scusate,la domanda era rivolta a me stesso)

Mi sono informato presso l'Ersa,ma dopo ho cercato di fare un esame introspettivo. E le considerazioni fatte sopra sono solo una parte. Ho ancora qualcosa che mi dice di provare ma non vorrei diventare un "pessimo incordatore di me stesso".

Voi come avete cominciato?Cosa vi ha spinto a farlo?Con quale spirito(no alcool) e obiettivi?

Mi piacerebbe che scriveste le vostre esperienze e consigli.

Ciao Zak, come sai incordare è il mio lavoro e la mia passione, da tanti anni ormai.  Wink 
Quando ho ripreso a giocare a tennis, nel 2005, portavo le mie racchette in un negozio della mia piccola città e per puro caso sono rimasto una volta a guardare il ragazzo che mi faceva quel lavoro. Non avevo mai visto incordare.
Sono da sempre una persona molto curiosa che si appassiona subito di tutto, ma soprattutto sono un perfezionista e quel giorno, con grandi occhi, cercavo di immagazzinare più informazioni possibili... Sapevo che qualcosa stava nascendo!
Ho deciso poco dopo di acquistare la mia prima macchina incordatrice, la Pro's Pro Xp Plus, con la quale mi sono veramente divertito ad incordare le mie racchette, oltre un'ora per ogni racchetta, ma non puoi capire che soddisfazione a lavoro finito e soprattutto giocarci!!!
Anche io raccontavo a mia mamma e ai pochi amici che mi vedevano incordare che l'avrei fatto solo per me stesso e solo per passatempo.
In effetti i primi tempi era così, una racchetta ogni tanto e niente di più.
...tempo qualche mese e il mio giro s'era allargato ad un sacco di amici e amici di amici e in tasca mettevo i primi soldini...
Pensa che chiedevo 5 euro e le corde le mettevo pure io, avevo il mio bag con corde in nylon, pochi syngut e qualche corda strana, poi lucidavo e cambiavo l'overgrip sempre a tutti.
Quando riconsegnavo la racchetta vedevo le facce della gente, non ci credevano. Era ovviamente una rimessa per me, ma la soddisfazione e la gratificazione erano incredibili!
Quello mi piaceva, non i soldi, mi piaceva la soddisfazione che mi davano gli amici e i conoscenti e poi tutti si trovavano bene, non mi sentivo sfruttato, ma cercato e richiesto.
Poi ho conosciuto i miei attuali colleghi di lavoro, nel 2007, con i quali ho avuto da subito un e-commerce online e nel 2011 l'apertura di un negozio di tennis dove lavoro da solo ogni giorno, circondato dalle migliori macchine incordatrici sul mercato, dove incordo circa 2000 telai ogni anno e soprattutto mi ha dato l'opportunità di incordare in diversi tornei ITF e a Roma agli Internazionali già nel 2012, 2013 e 2014. Chi l'avrebbe detto?
Non avrei scommesso nemmeno 1 centesimo che quel ragazzo curioso oggi sarebbe diventato un incordatore.
Io dico sempre a tutti che ci vuole veramente tanta passione, ma non basta, non basta mai, perchè non bisogna mai sentirsi arrivati.
E' per questo che ho deciso dopo aver incordato a Roma nel 2011, di associarmi con l'ERSA e di imparare DA ZERO il giusto metodo, quel metodo che solo i migliori incordatori del mondo utilizzano, quei segreti, quelle malizie, quei meccanismi che fanno incordare un telaio perfettamente. L'arte dell'incordatore.
Il mio amico, collega e maestro Marco Rossani mi ha permesso di far parte dello staff ERSA ed attualmente tengo corsi Basic ed Advanced ed organizzo sessioni d'esame insieme a lui.

In bocca al lupo per tutto.  Wink 

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare ad incordare:si o no?

Messaggio Da Kmore il Sab 5 Lug 2014 - 12:14

Ragazzi se continuate cosi' finisce che ci casco anch'io ... che a curiosita' non scherzo  Shocked 
Ma secondo voi puo' aver senso acquistare una manuale per limitarsi ad incordare solo le proprie racchette, diciamo per un totale di 30/40 incordature l'anno?
Ed il risultato (una volta imparata la giusta tecnica ed acquisito un minimo d'esperienza) puo' essere qualitativamente buono? O mai paragonabile a quello di un "normale" incordatore con una elettronica?

Kmore
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2657
Età : 53
Località : Torino
Data d'iscrizione : 25.09.11

Profilo giocatore
Località: Torino - sud - Sisport Fiat
Livello: O50 - 4.2 (obiettivo 2016 raggiunto: torno 4.1!!!!!!...a fine anno)
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare ad incordare:si o no?

Messaggio Da jasper il Sab 5 Lug 2014 - 12:52

Il gioco vale la candela? Dipende dalle circostanze, sopratutto dalla serietà dell'incordatore vicino, se c'è.
Certo è che se si gioca spesso, con necessità di sostituire corde spesso, l'incordatore non da garanzie sulla qualità e/o non è vicino... un pensierino lo farei.
Io per natura voglio sempre fare più, e quando mi si è presentata l'occasione ho preso una bella elettronica. Dopo una decina di telai incordati iniziavo a capirci qualcosa, anche perché mi ero letto il mondo e guardato video per serate intere, dopo un centinaio ero orgoglioso dei miei "lavori". Non si smette mai di imparare ma dopo quasi 3 anni posso affermare di essere un ottimo incordatore e i miei amici apprezzano Wink

jasper
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4011
Età : 42
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 21.02.10

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.5 - Arrotino monomane
Racchetta: Babolat PA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare ad incordare:si o no?

Messaggio Da zak74 il Sab 5 Lug 2014 - 13:18

Avete tutti detto cose interessanti. È palese che debbano essere le motivazioni a spingerti a farlo. Questioni logistiche,economiche per chi deve incordare spessissimo o la passione. Comunque imparare qualcosa è sempre un qualcosa che accresce il proprio "sapere". Ma o lo si fa bene,spendendo tempo e risorse,o è meglio lasciar stare. Calcolando poi che due soldini bisogna impegnarli. Ad ognuno la propria sentenza.

zak74
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 289
Età : 42
Località : Monza
Data d'iscrizione : 07.12.12

Profilo giocatore
Località: Monza
Livello: 4.0 I.T.R.
Racchetta: Volkl Organix 10-325/Volkl Super G V1 Pro/Volkl V1 Classic

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare ad incordare:si o no?

Messaggio Da sixers85 il Sab 5 Lug 2014 - 14:28

@Kmore ha scritto:Ragazzi se continuate cosi' finisce che ci casco anch'io ... che a curiosita' non scherzo  Shocked 
Ma secondo voi puo' aver senso acquistare una manuale per limitarsi ad incordare solo le proprie racchette, diciamo per un totale di 30/40 incordature l'anno?
Ed il risultato (una volta imparata la giusta tecnica ed acquisito un minimo d'esperienza) puo' essere qualitativamente buono? O mai paragonabile a quello di un "normale" incordatore con una elettronica?
direi di si,che ha senso sopratutto per il tuo scopo se le circostanze ti fanno risparmiare.

il risultato dipende da chi ci mette le mani, puoi avere tutte le elettroniche che vuoi ma se chi ci mette le mani non sa cosa fare...
chi sa cosa fare lo sa fare benissimo anche con una drop-weight; ci mettera piu tempo, ma lo farà comunque bene.

sixers85
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 484
Località : sardinia
Data d'iscrizione : 27.04.13

Profilo giocatore
Località: sardinia
Livello: dipende...
Racchetta: 2x ncode six one tour silver

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare ad incordare:si o no?

Messaggio Da Simonb il Lun 7 Lug 2014 - 11:08

Io ho imparato a incordare guardando un video su YouTube, ma soprattutto grazie al forum (Leutonio e Mario).

Si fanno degli errori, ovviamente, ma si impara. L'ultimo consiglio, dopo 1 anno che incordo, me lo ha dato proprio Leutonio: sbagliavo a incordare le orizzontali, nel senso che perdevo un po' di tensione. Non me ne accorgeva perché, forse, compensavo in modi strani.


Comunque, si può fare, ci si diverte, si impara qualcosa di nuovo.

Io incordo solo le racchette mie e della famiglia. Tra l'altro budello su alcune racchette, quindi adesso sto incordando di meno: le corde durano di più.

Per assurdo penso di incordare meglio ora, sempre grazie ai consigli

Simonb
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1627
Età : 26
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 08.01.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: Boh!
Racchetta: Wilson PS90 - Yonex 89 - Volkl Ox10 Mid

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare ad incordare:si o no?

Messaggio Da babolat94 il Lun 7 Lug 2014 - 12:07

@Kmore ha scritto:Ragazzi se continuate cosi' finisce che ci casco anch'io ... che a curiosita' non scherzo  Shocked 
Ma secondo voi puo' aver senso acquistare una manuale per limitarsi ad incordare solo le proprie racchette, diciamo per un totale di 30/40 incordature l'anno?
Ed il risultato (una volta imparata la giusta tecnica ed acquisito un minimo d'esperienza) puo' essere qualitativamente buono? O mai paragonabile a quello di un "normale" incordatore con una elettronica?
Per quanto possa dire io dal mio bagaglio e esperienza di piccolo incordatore personale , meglio una discreta macchina a tamburo rotante ( se non ci si può permettere quelle a trazione lineare ) di qualunque contrappeso,ad eccezione delle string way forse. Con il contrappeso l'incordatura era meno precisa , perdevo più tensione e avevo una sensazione di piatto corde molle, mentre con la tyger 630 rotante , e' bella solida e soprattutto sento il piatto corde più preciso , stabile e solido . Imparare i rudimenti non è difficile , ma fare il salto di qualità si , perché spesso si rischia imparando da autodidatti di calcificare errori o vizi che poi alla lunga sono difficili da eliminare. Io ho postato qualche foto delle mie incordature e più o meno ho preso un foto più che discreto , diciamo un 7 dal guru Mario . Questo non vuol dire che mi sento bravo , ma mi da sicurezza quando faccio le mie racchette. Non c'è poi niente di meglio di incordare il reverse ! È proprio un piacere farlo!ovviamente il segreto sta nella passione perché non conviene quasi mai , incordarsi da solo, soprattutto per me che non rompo mai !
Comunque andando un po' tanto OT , vedo molta gente di quarta anche nc che rompono dopo 3-4 ore . Secondo me sono tutti errori del loro incordatore . Io in 3 anni non ho mai rotto una mia incordatura tranne la seconda , quando si ruppe dopo 1 ora in prossimità del nodo . Quindi se incordi ogni mese al costo di 7 euro( solo la mano considero) e' difficile ripagarsela la macchina.

babolat94
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6164
Data d'iscrizione : 14.01.12

Profilo giocatore
Località: della Capitale
Livello: tra Federer e un 4.6
Racchetta: ?????? xchè una alla fine vale l'altra

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imparare ad incordare:si o no?

Messaggio Da miguel il Lun 7 Lug 2014 - 13:23

secondo me se uno ha un incordatore valido vicino, con prezzi buoni, veloce nel fare le racchette e che prende le tue corde o non applica un ricarico eccessivo sulle sue si puo' anche fare a meno. ma se mancano queste condizioni e magari si rompe anche frequentemente o piace comunque cambiare spesso corda allora il gioco vale sicuramente la candela.
con 400€ (anche meno volendo) si prende una manuale e poco alla volta si impara non é niente di complicato, basta un po' di attenzione e di manualità. le cose diventano difficili quando si vuole incordare bene mettendoci 20 minuti. se poi si diventa bravini qualche racchetta da fare nel proprio giro di conoscenti si trova e si amortizza più velocemente la spesa. io ho cominciato perché dalle mie parti non c'erano negozi validi ed anche al circolo chi c'era lasciava abbastanza a desiderare. lo faccio solo per me perché non avrei né tempo né voglia di incordare per altri pero' é comunque una soddisfazione.
certo cosi' se faccio schifo non posso prendermela con chi mi ha incordato la racchetta  Very Happy 
io ho comin

miguel
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 282
Età : 50
Località : torino
Data d'iscrizione : 15.01.09

Profilo giocatore
Località: torino
Livello: decente
Racchetta: ezone xi 98

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum