Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Tensione differenziata e 2 nodi..

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da mark740215 il Sab 6 Apr 2013 - 8:51

Promemoria primo messaggio :

Sicuramente la mia domanda sarà un'eresia ma ve la faccio lo stesso... Embarassed
Ma se io incordo 25/24 facendo solo due nodi cosa succede??
Se ne faccio invece quattro, il set-up della racchetta cambia totalmente o in parte?
In poche parole se incordo tutto a 25 a due nodi o 25/24 a 2 nodi quali sono le sostanziali differenze?
A proposito, mi è stato detto che Rafa incorda 25 full, ma mi pare di aver capito che chi gioca con accentuato top spin differenzia sempre la tensione, e come mai lui invece anche se è un affermato arrotino non lo fa?
Non tiratemi le uova per queste domande, e spero che mi rispondiate!!
PS: quest'anno ho ricomnciato a fare tornei, e parlando un po' con tutti, anche gente di seconda cat. , ne ho sentite veramente di tutti i colori... affraid

mark740215
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 84
Età : 42
Data d'iscrizione : 29.02.12

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2 Fit
Racchetta: Wilson Blade 16x19

Tornare in alto Andare in basso


Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Leutonio il Lun 26 Set 2016 - 14:01

@Ziryab ha scritto:Domandone: non sarebbe logico introdurre il concetto di "durezza" o "tensione relativa" della corda?
Quando si parla di redistribuzione della tensione immagino si debba tener conto della lunghezza dei vari segmenti di corda perché se la "durezza" del piatto non é omogenea non puó esserlo neanche la sua risposta.
Se queste considerazioni fossero corrette, differenziare anche di poco V ed O potrebbe essere sensato...o no?

Esattamente. Ecco perchè a volte si differenzia anche di 2kg tra V e O.
Ci sono alcuni telai di forma molto piu ovalizzata rispetto ad altri.
Prendi per esempio Head Instinct e Head Extreme: sono entrambe piatto 100, 16x19, ma hanno l'ovale totalmente diverso, idem la Speed e altre...
Sulle Extreme a volte nemmeno differenzio la tensione, oppure mezzo kg.
La lunghezza delle corde V e O, che derivano dalla forma dell'ovale, va sempre considerata!!!
Sosterrò sempre che una corda lunga 35cm non può essere "tirata" alla stessa tensione di una corda lunga 25cm e viceversa.
Ecco perchè da 12 anni incordo SEMPRE TUTTO a 4 nodi. Wink

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da drichichi@alice.it il Lun 26 Set 2016 - 14:02

@Leutonio ha scritto:
@Ziryab ha scritto:Domandone: non sarebbe logico introdurre il concetto di "durezza" o "tensione relativa" della corda?
Quando si parla di redistribuzione della tensione immagino si debba tener conto della lunghezza dei vari segmenti di corda perché se la "durezza" del piatto non é omogenea non puó esserlo neanche la sua risposta.
Se queste considerazioni fossero corrette, differenziare anche di poco V ed O potrebbe essere sensato...o no?

Esattamente. Ecco perchè a volte si differenzia anche di 2kg tra V e O.
Ci sono alcuni telai di forma molto piu ovalizzata rispetto ad altri.
Prendi per esempio Head Instinct e Head Extreme: sono entrambe piatto 100, 16x19, ma hanno l'ovale totalmente diverso, idem la Speed e altre...
Sulle Extreme a volte nemmeno differenzio la tensione, oppure mezzo kg.
La lunghezza delle corde V e O, che derivano dalla forma dell'ovale, va sempre considerata!!!
Sosterrò sempre che una corda lunga 35cm non può essere "tirata" alla stessa tensione di una corda lunga 25cm e viceversa.
Ecco perchè da 12 anni incordo SEMPRE TUTTO a 4 nodi.  Wink
Grande @Leutonio cheers cheers cheers

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 5474
Età : 48
Località : Cirò marina (KR)
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Tante ma veramente tante!!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Ziryab il Lun 26 Set 2016 - 14:10

@Leutonio ha scritto:
@Ziryab ha scritto:Domandone: non sarebbe logico introdurre il concetto di "durezza" o "tensione relativa" della corda?
Quando si parla di redistribuzione della tensione immagino si debba tener conto della lunghezza dei vari segmenti di corda perché se la "durezza" del piatto non é omogenea non puó esserlo neanche la sua risposta.
Se queste considerazioni fossero corrette, differenziare anche di poco V ed O potrebbe essere sensato...o no?

Esattamente. Ecco perchè a volte si differenzia anche di 2kg tra V e O.
Ci sono alcuni telai di forma molto piu ovalizzata rispetto ad altri.
Prendi per esempio Head Instinct e Head Extreme: sono entrambe piatto 100, 16x19, ma hanno l'ovale totalmente diverso, idem la Speed e altre...
Sulle Extreme a volte nemmeno differenzio la tensione, oppure mezzo kg.
La lunghezza delle corde V e O, che derivano dalla forma dell'ovale, va sempre considerata!!!
Sosterrò sempre che una corda lunga 35cm non può essere "tirata" alla stessa tensione di una corda lunga 25cm e viceversa.
Ecco perchè da 12 anni incordo SEMPRE TUTTO a 4 nodi.  Wink
Ok, ma quando si dice che non é il caso di differenziare la tensione nell'incordatura a due nodi perché " tanto si redistribuisce", non si dovrebbe tener conto del fatto che non lo fa in maniera omogenea ma in base alla lunghezza dei vari segmenti di corda?
Per questo motivo riflettevo sul fatto che forse non é completamente insensato perché tirando meno i segmenti piú corti (le O) si dovrebbero ridurre i tempi di assestamento...

Ziryab
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1892
Data d'iscrizione : 16.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da albs77 il Lun 26 Set 2016 - 14:55

Io di solito preferisco il 2 nodi come impatto perchè mi infastidiscono un pò le verticali esterne più tese per via dei nodi: Per la stessa logica delle orizzontali meno tese di cui sopra, mi sfugge perchè serva sovratensionare le esterne che sono cortissime rispetto alle altre: capisco la possibile perdita di tensione dovuta ai nodi, ma non dovrebbe in qualche modo equilibrarsi col fatto che la corda è decisamente più corta?

Detto ciò il 4 nodi è veramente facilissimo, ma a volte su telai che hanno più di qualche anno sulle spalle ho trovato una certa difficoltà, sembrava quasi che fossero pensate per i due nodi visti i grommet.

Aggiungo alla lista delle racchette che, secondo me, sembrano fatte per essere incordate a due nodi la steam 99s e la pd 2015.

albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1180
Età : 38
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pacific Xfeel tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Eiffel59 il Lun 26 Set 2016 - 20:21

Curioso..la PD15 è stata il primo telaio del marchio francese con la specifica indicazione dei 4 nodi, ed obbliga comunque ad un certo posizionamento di short side e long side qualora si  voglia comunque il "due". La 99S è possibile montarla in entrambi i modi e non di rado la monto a 4: la casa l'ha addirittura provvista di 6 (nelle prime) ed 8 grommets allargati...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da cabtony il Mar 27 Set 2016 - 10:11

@Leutonio ha scritto:
@cabtony ha scritto:buongiorno, visto che la maggior parte dei telai dite che andrebbe incordata a 4 nodi, quali sono quei telai dove si può / deve incordare a 2 nodi? 
grazie

1) Principalmente si può su:
BABOLAT
WILSON
DUNLOP

2) ...si deve...da nessuna parte, tranne che se espressamente richiesto dal cliente o se stai incordando in un torneo e il giocatore pretende ciò.

3) ...si dovrebbe...mi viene in mente su tutte solo la Wilson Burn.

4) Considera sempre che principalmente YONEX, HEAD, PRINCE, PROKENNEX richiedono incordature a 4 nodi, salvo il punto numero 2.

Grazie,  Smile molto gentile.

cabtony
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 21
Data d'iscrizione : 15.01.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da cabtony il Mar 27 Set 2016 - 10:17

una curiosità, la tensione dinamica di una corda corrisponde sempre alla stessa tensione in kg o varia a seconda dei telai? confused

cabtony
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 21
Data d'iscrizione : 15.01.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Lucasss il Mar 27 Set 2016 - 12:23

@cabtony ha scritto:una curiosità, la tensione dinamica di una corda corrisponde sempre alla stessa tensione in kg o varia a seconda dei telai? confused
Ciao e benvenuto sul forum.

La Tensione Dinamica (del piatto corde), sigla: DT, è una forza e quindi non è espressa in kg ma in Kilopond (kp o kgf) ed è definita come la forza necessaria per deflettere il piatto cordse di 1 cm al centro del piatto corde (ossia dello sweetspot o area di dolce impatto).
Dal valore ottenuto dalla sua misurazione effettuata con appositi strumenti, si può risalire, tramite una tabella, al valore della tensione media del piatto corde in kg e questo valore è ovviamente influenzato dalla dimensione del piatto stesso.
Più il piatto è grande e più kg di tensione applicati saranno necessari per ottenere la stessa tensione dinamica rispetto ad un piatto corde più piccolo (senza prendere in considerazione la disposizione dei grommet dei vari telai che in alcuni casi creano una maglia più fitta o al contrario più larga al centro del piatto corde e che quindi vanno a modificare la sua rigidità)

Lucasss
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 260
Età : 37
Località : Tatooine
Data d'iscrizione : 04.10.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da cabtony il Mar 27 Set 2016 - 15:02

grazie, non capivo la relazione DT - kg che è quindi influenzata da vari fattori, ovale, grommet, ma il materiale della corda può influire? es: una cordatura in budello a 25 kg avrà la stessa DT di un monofilo? naturalmente sullo stesso telaio.

cabtony
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 21
Data d'iscrizione : 15.01.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Lucasss il Mar 27 Set 2016 - 17:30

@cabtony ha scritto:grazie, non capivo la relazione DT - kg che è quindi influenzata da vari fattori, ovale, grommet, ma il materiale della corda può influire? es: una cordatura in budello a 25 kg avrà la stessa DT di un monofilo? naturalmente sullo stesso telaio.
influiscono diversi fattori ovviamente: dimensioni del piatto, schema corde fitto o aperto (e all'interno dello stesso schema corde, anche la disposizione di quest'ultime = distanza tra i grommet come menzionato prima), tipo di corda e relativa rigidità statica + tensione applicata in fase d'incordatura (le corde, a seconda di quanto vengono trazionate, modificano le proprie caratteristiche), calibro della corda e tecnica d'incordatura utilizzata...


Ma non c'è sul forum una discussione dove si parla esclusivamente della Tensione Dinamica?! (domanda rivolta ai veterani del forum)...
mmm, mi sa che apro un Thread

Lucasss
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 260
Età : 37
Località : Tatooine
Data d'iscrizione : 04.10.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da cabtony il Mar 27 Set 2016 - 20:38

ma allora... c'e un modo semplice per conoscere la tensione reale delle corde montate su un telaio?

cabtony
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 21
Data d'iscrizione : 15.01.16

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da kingkongy il Mar 27 Set 2016 - 21:40

Schiacciarle con il pollice. Si fa così da quando hanno inventato il tennis....

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Lucasss il Mar 27 Set 2016 - 21:54

oppure così: http://www.ert300.com/pdf/manual_italiano.pdf

non sempre affidabile ma nella maggior parte dei casi si

Lucasss
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 260
Età : 37
Località : Tatooine
Data d'iscrizione : 04.10.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Matley il Mar 27 Set 2016 - 23:10

@Leutonio ha scritto:
@Ziryab ha scritto:Domandone: non sarebbe logico introdurre il concetto di "durezza" o "tensione relativa" della corda?
Quando si parla di redistribuzione della tensione immagino si debba tener conto della lunghezza dei vari segmenti di corda perché se la "durezza" del piatto non é omogenea non puó esserlo neanche la sua risposta.
Se queste considerazioni fossero corrette, differenziare anche di poco V ed O potrebbe essere sensato...o no?


......Ecco perchè da 12 anni incordo SEMPRE TUTTO a 4 nodi.   Wink

Ma come? Ma se più sopra hai scritto : "Per incordare a 2 nodi bisogna conoscere almeno un paio di pattern alternativi, io uso il Modified Box o il Liam, ma molti ti risponderebbero:
- sono degli attori?
- sono dei giocattoli?
- è un cibo cinese?

Allora deciditi, qual'è la risposta giusta?

Matley
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 531
Data d'iscrizione : 27.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Leutonio il Mer 28 Set 2016 - 0:03

...più sopra... Very Happy

Quel reply risale a quasi 4 anni fa, quando ancora non lavoravo per ERSA e in ERSA Italia e International non si era scelto (tra tutti i manager e tutor) di adottare esclusivamente il BOX, (per i corsi, le certificazioni e i tornei ATP/WTA) per motivi citati almeno una dozzina di volte. Nemmeno c'avevo fatto caso, pensa te. ;-)

BOX e la variante MOD BOX, sono lo stesso ATW tranne che per il passaggio dell'ultima o penultima orizzontale bassa.
La scelta, come sicuramente saprai, avviene in base al telaio da incordare e quindi in base a dove risulterà più vicina la chiusura dell'ultimo nodo in basso. (PD/APD penultima serie ad esempio).

L'ironia sui bizzarri nomi, a quel tempo, quando non esisteva ciò che esiste ora (informazione, gruppi FB, corsi di ogni tipo e formazione, ecc...) era rivolta a coloro che per 2 nodi intendevano l'inizio da sinistra a destra e le orizzontali alla membro di cane!

La risposta giusta (qual è) senza apostrofo è questa.
ERSA International e i principali Slam/ATP/WTA utilizzano 3 schemi incordatura:
- 4 nodi
- 2 nodi classico (su quei telai dove le V chiudono in alto)
- 2 nodi ATW BOX/MOD BOX

Altre associazioni o incordatori utilizzano anche altri pattern ATW come il LIAM.
Sono scelte più o meno condivisibili o scelte dettate appunto dagli organizzatori/supervisor dei tornei.

Wink

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Matley il Mer 28 Set 2016 - 0:11

@Leutonio ha scritto:...più sopra... Very Happy

Quel reply risale a quasi 4 anni fa, quando ancora non lavoravo per ERSA e in ERSA Italia e International non si era scelto (tra tutti i manager e tutor) di adottare esclusivamente il BOX, (per i corsi, le certificazioni e i tornei ATP/WTA) per motivi citati almeno una dozzina di volte. Nemmeno c'avevo fatto caso, pensa te. ;-)

BOX e la variante MOD BOX, sono lo stesso ATW tranne che per il passaggio dell'ultima o penultima orizzontale bassa.
La scelta, come sicuramente saprai, avviene in base al telaio da incordare e quindi in base a dove risulterà più vicina la chiusura dell'ultimo nodo in basso. (PD/APD penultima serie ad esempio).

L'ironia sui bizzarri nomi, a quel tempo, quando non esisteva ciò che esiste ora (informazione, gruppi FB, corsi di ogni tipo e formazione, ecc...) era rivolta a coloro che per 2 nodi intendevano l'inizio da sinistra a destra e le orizzontali alla membro di cane!

La risposta giusta (qual è) senza apostrofo è questa.
ERSA International e i principali Slam/ATP/WTA utilizzano 3 schemi incordatura:
- 4 nodi
- 2 nodi classico (su quei telai dove le V chiudono in alto)
- 2 nodi ATW BOX/MOD BOX

Altre associazioni o incordatori utilizzano anche altri pattern ATW come il LIAM.
Sono scelte più o meno condivisibili o scelte dettate appunto dagli organizzatori/supervisor dei tornei.

Wink

L'ho ritenuta una precisazione utilissima la tua, più che altro per non indurre chi legge (ora) una possibile confusione, tutto qua. Wink

Matley
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 531
Data d'iscrizione : 27.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Leutonio il Mer 28 Set 2016 - 0:14

Sono contento, spero di aver spiegato al meglio ciò che intendo. Wink

Leutonio
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2416
Età : 38
Data d'iscrizione : 28.07.11

Profilo giocatore
Località: Senigallia (AN)
Livello: 4.3
Racchetta: Yonex RDS 001 MP

http://www.michelefabbretti.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Ziryab il Mer 28 Set 2016 - 8:13

Ottimamente direi

Ziryab
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1892
Data d'iscrizione : 16.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da pasky76 il Mer 28 Set 2016 - 8:31

@Matley ha scritto:
@Leutonio ha scritto:L'ironia sui bizzarri nomi, a quel tempo, quando non esisteva ciò che esiste ora (informazione, gruppi FB, corsi di ogni tipo e formazione, ecc...) era rivolta a coloro che per 2 nodi intendevano l'inizio da sinistra a destra e le orizzontali alla membro di cane!
@Leutonio ma infatti a parte i metodi che sono abbastanza semplici spesso si fa confusione causa i molteplici nomi con cui essi vengono definiti!

pasky76
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 566
Età : 40
Data d'iscrizione : 08.07.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex Ezone DR98 - Züs Custom 100 - Tecnifibre TFight 315 ATP 16X19 Ltd.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Lucasss il Mer 28 Set 2016 - 9:25

@Leutonio ha scritto:3) Partendo dal presupposto che il lavoro venga svolto correttamente e che la tensione di riferimento sia quella che realmente la macchina e l'incordatore applicheranno durante il lavoro, una incordatura a 2 nodi full 25kg provocherà una tensione dinamica più alta o assai più alta rispetto ad un 4 nodi 25/24.
Leutonio, gentilmente aiutami a chiarirmi le idee su questo punto.
Ammettendo di fare tutto bene, come scrivevi tu sopra, e di incordare in full anche a 4 nodi, senza differenziare le tensioni. Il DT tra il 4 nodi e un due nodi (che sia il classico o un box), risulterà differente?
Se si, potresti spiegarmi il perché?
(grazie)

Lucasss
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 260
Età : 37
Località : Tatooine
Data d'iscrizione : 04.10.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da T_Muster il Mer 28 Set 2016 - 9:27

Ho 4 domande da fare.. Embarassed
Michele, Mario, Marco abbiate pazienza, spero che siano domande pertinenti, mi accontento di ricevere anche solo 2 risposte su 4 al momento...  Laughing Laughing


1) Mi viene in mente l'incordatura proporzionale a proposito di nodi e tensioni... che andava di moda qualche anno fa... a dire la verità non  so se qualche pro la chiede ancora.
La proporzionale, cioè tirare le centrali ad una determinata tensione e via via le altre a tensione minore avvicinandosi al telaio... è una gran c..xata alla luce di quanto detto? oppure c'è una tecnica specifica?


2) come si fa a sapere prima di partire con l'incordatura che le verticali terminano in alto?


3) Il Reverse box a quale corrisponde... Atw box oppure Mod box o nessuno delle due?


4) il Liam com'è.. conoscete un video ...qualcosa che lo illustra?

T_Muster
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 144
Data d'iscrizione : 29.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Eiffel59 il Mer 28 Set 2016 - 13:38

1)Se ne parlava giusto lunedì con Frank Messerer, ovvero chi tale sistema aveva studiato. Telai e soprattutto corde del tempo -ma anche di quelli  leggermente seguenti- non erano all'altezza, prova ne è che il "nuovo" proporzionale (S-M-F System) diventa efficiente solo con corde apposite...necessita pure di una tecnica specifica e di macchine incordatrici di alta gamma ed ultima generazione...

2)Dipende da quante sono le corde verticali centrali in rapporto al numero complessivo delle verticali. Se sottraendo le prime dalle seconde e dividendo per due il risultato è dispari le verticali finiranno in basso, e viceversa.

3)Nessuno dei due.

4)Non mi è mai piaciuto gran chè, a causa del fatto che le ultime verticali sono installate solo dopo che la quasi totalità delle trasverse lo è.
Non tanto, o non solo, per le possibili deformazioni, quanto per la scomodità dei multipli hard weaves a fine lavoro.
Comunque...

https://www.youtube.com/watch?v=XIA2AKB3AJw

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Matley il Mer 28 Set 2016 - 13:59

@Eiffel59 ha scritto:1)Se ne parlava giusto lunedì con Frank Messerer, ovvero chi tale sistema aveva studiato. Telai e soprattutto corde del tempo -ma anche di quelli  leggermente seguenti- non erano all'altezza, prova ne è che il "nuovo" proporzionale (S-M-F System) diventa efficiente solo con corde apposite...necessita pure di una tecnica specifica e di macchine incordatrici di alta gamma ed ultima generazione...


Secondo me funziona non soltanto con corde specifiche ma anche su telai specifici. Sarà una impressione ma S-M-F non lo vedo su di un 18/20 Suspect
Anche perchè Frank, almeno con me, non si è sbilanciato più di tanto quando gliel'ho chiesto l'anno scorso....

Matley
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 531
Data d'iscrizione : 27.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da T_Muster il Mer 28 Set 2016 - 14:26

...a limite di fa un nodo per ogni corda tirata Very Happy  come se fosse un Benjo... più proporzionale di così... Very Happy 

Grazie Mario per le risposte

T_Muster
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 144
Data d'iscrizione : 29.09.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Eiffel59 il Mer 28 Set 2016 - 14:30

Mah, Gianni, io "un paio" Cool  di prove le ho fatte sia allora che adesso (ho lavorato spesso con lui in passato e condividevamo una certa "tigna" nel testare nuove soluzioni) ed in effetti certe soluzioni lavorano meglio se tutti i componenti sono diciamo così "ben trimmati".

Però..il nuovo S-M-F non è che "non funzioni" sui 18/20...magari è meno vistosa la differenza, ma con le giuste corde (non solo e necessariamente le Dunlop NT) e tensioni non troppo elevate (massimo 23 kg) sulla mia ZUS funziona eccome...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Tensione differenziata e 2 nodi..

Messaggio Da Matley il Mer 28 Set 2016 - 14:41

@Eiffel59 ha scritto:Mah, Gianni, io "un paio" Cool  di prove le ho fatte sia allora che adesso (ho lavorato spesso con lui in passato e condividevamo una certa "tigna" nel testare nuove soluzioni) ed in effetti certe soluzioni lavorano meglio se tutti i componenti sono diciamo così "ben trimmati".

Però..il nuovo S-M-F non è che "non funzioni" sui 18/20...magari è meno vistosa la differenza, ma con le giuste corde (non solo e necessariamente le Dunlop NT) e tensioni non troppo elevate (massimo 23 kg) sulla mia ZUS funziona eccome...

Ho provato a 25 kg. le NT su rachetta NT e chi gioca piano (stranamente) si è trovato bene anche perchè non essendo uno spaccacorde ci fa una montagna di ore.....proverò altri set up, vedremo come si evolverà la situazione. Probabilmente a 21/22 kg quel tipo di corda rende al meglio.

Matley
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 531
Data d'iscrizione : 27.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum