Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 18 Giu 2012 - 11:31

Promemoria primo messaggio :

Apro questo post per affrontare un argomento piuttosto dibattuto nel mondo del tennis:

Partita d'allenamento vs partita di torneo.

Ogni giocatore esistente sulla faccia della terra che ha giocato tornei, vi spiegherà dettagliatamente che tra i due tipi di partita ci sta un ABISSO di differenza.

In torneo, la componente emotiva-psicologica, la posta in gioco, la situazione agonistica stessa... pongono in giocatore in uno "stato mentale" completamente diverso rispetto alla partitella di circolo.

Ovviamente sto dicendo cose lapalissiane...

Quello che mi stupisce e che gli unici che NEGANO questa sacrosanta verità sono coloro che non fanno (e non hanno mai fatto) tornei.

Sia chiaro che non ci sta nulla di male a non affrontare le competizioni...

Ognuno ha i suoi validissimi motivi: tempo, denaro, voglia, risentimento verso la FIT.

E sono tutte motivazioni validissime e degne del massimo rispetto.

Ma signori miei CHE NON FATE TORNEI: non cercate di spiegare A CHI LI FA... che il torneo e la partitella tra amici sia la stessa cosa.

Per un motivo molto semplice: Il Torneo è una cosa, la partitella... un'altra.





PS: onde evitare malintesi, non sto affermando che tutti quelli che fanno tornei sono "più forti" di chi non li fa... ci stanno "torneisti" scarsissimi, e "partitellari" che giocano bene...

Ma è in torneo che bisogna tirare fuori "LA GARRA" come dicono gli Spagnoli! Cool

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso


Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Frank71 il Mar 19 Giu 2012 - 10:18

Vi racconto un aneddoto fresco fresco:

prima delle gare di torneo di questo ultimo fine settimana, avevo piombato le Tour 97, perchè palleggiando e facendo partita di allenamento con i miei soliti avversari di circolo, tiravo a tutto braccio e mi uscivano pure belle saette!

Poi il torneo, caldo soffocante, swing rallentato.....quanta fatica inutile tutto quel piombo.....ho riportato stock i telai e tutto più semplice.

Questo per dire che, quando ci si allena, ci crediamo (erroneamente) più forti di quello che siamo realmente e crediamo (erroneamente) di poter gestire "mazze" pesanti ed inerzie elevate, perchè crediamo (erroneamente) che anche noi possiamo tirare mine da lasciare di sale gli avversari Suspect

Poi arriva il giorno fatidico del torneo e ci svegliamo tutti sudati

Frank71
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4542
Data d'iscrizione : 12.01.12

Profilo giocatore
Località: Latina...già Littoria Olim Palus
Livello: Basso...molto basso...
Racchetta: Head Graphene XT Prestige S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Penna il Mar 19 Giu 2012 - 10:25

Frank.......................perfetto!!!!!!!E' un altro sport...................dove c'è un avversario che vuole vincere e fa di tutto per farlo!!!Ma tranquilli.....vi dico un segreto.....scccccccccc: anche il vostro avversario ha il male al pancino!!!!eheheheheheheheheheh

Penna
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 431
Età : 47
Località : purtroppo......terrestre
Data d'iscrizione : 13.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: picchiatore
Racchetta: head extreme ig mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Veterano il Mar 19 Giu 2012 - 13:25

@Sonny Liston ha scritto:
@Veterano ha scritto:Comunque per ritornare al discorso di sonny tra la differenza di una partita di torneo e un amichevole a me fa sorridere il classico personaggio che dice che in allenamento se la gioca con dei terza




Vet.. ma i Forum PULLULANO di fenomeni che tiano missili e se la giocano con i terza! Cool
E va be sui forum si ha la tendenza ad esagerare un po eh eh eh eh .
E poi seguendo il resto del topic da fuori siamo tutti bravi ehhhhh e quando siamo dentro il campo che lo siamo meno eh eh eh.
L'allenamento o partita d'allenamento va presa come tale e si ci puo stare che in allenamento facio partita con un B,pero la prova che non mente e' il torneo li si vede cosa si vale.
Non fatevi spaventare dalle classifiche esibite ,per quello che mi riguarda la classifica dei miei aversari non e' mai stata un problema e non ci ho mai fatto molto caso,scendevo in campo e giocavo la mia onesta partita e di sorprese ne ho avute tente ehhhh a volte ho preso legnate da gante con una classifica piu bassa della mia,come invece altre volte o preso a pallate gente con classifica molto piu alta.Percio scendete in campo tranquilli e giocatevela fino in fondo senza farvi troppe pippe mentali,in campo si vedra' chi al momento e' piu forte.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1989
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Penna il Mar 19 Giu 2012 - 16:56

E va be sui forum si ha la tendenza ad esagerare un po eh eh eh eh .
E poi seguendo il resto del topic da fuori siamo tutti bravi ehhhhh e quando siamo dentro il campo che lo siamo meno eh eh eh.
L'allenamento o partita d'allenamento va presa come tale e si ci puo stare che in allenamento facio partita con un B,pero la prova che non mente e' il torneo li si vede cosa si vale.
Non fatevi spaventare dalle classifiche esibite ,per quello che mi riguarda la classifica dei miei aversari non e' mai stata un problema e non ci ho mai fatto molto caso,scendevo in campo e giocavo la mia onesta partita e di sorprese ne ho avute tente ehhhh a volte ho preso legnate da gante con una classifica piu bassa della mia,come invece altre volte o preso a pallate gente con classifica molto piu alta.Percio scendete in campo tranquilli e giocatevela fino in fondo senza farvi troppe pippe mentali,in campo si vedra' chi al momento e' piu forte.



Condivido ogni singola parola!!!!!!Quando hai la mente sgombra meni mazzate e te la giochi anche con persone più forti....il problema e quando si blocca il braccio........li si vede la tua virtù!!!!!!Mica Veterano per caso: ahahahahahahahahahah

Penna
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 431
Età : 47
Località : purtroppo......terrestre
Data d'iscrizione : 13.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: picchiatore
Racchetta: head extreme ig mp

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Ruskie il Gio 21 Giu 2012 - 22:03

@Frank71 ha scritto:Motombo, contro 2.000 persone giochi con altri 10 compagni....la tensione è diversa, ho giocato a calcio anche io ma le due cose non sono assolutamente paragonabili...

Ok... Allora come la metti per un arbitro, che gioca contro 2.000 persone, più 100 ultras in trasferta (no, non sono "persone" Very Happy) più 22 scalmanati in campo e altrettanti circa in panchina?? Forse un torneino FIT è più facile. Wink

Ruskie
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 111
Età : 41
Località : Roma
Data d'iscrizione : 17.08.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 3.0
Racchetta: Tecnifibre Tflash 300 2012

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Ruskie il Gio 21 Giu 2012 - 23:24

@Sonny Liston ha scritto:Tutto quello che ho letto conferma (se mai ce ne fosse bisogno) il mio post iniziale.

Chi non fa (e soprattutto chi non ha mai fatto) tornei parla semplicemente di cose che non conosce.

E, come TUTTI quelli che parlano di cose che non conoscono... finiscono per dire cose completamente sbagliate.

Però in buona fede...

Scusa eh, se mi intrometto, ma io direi che nei messaggi ci hai letto quello che ci vuoi leggere... Smile
Per quello che ho letto io c'è gente che ha scritto: che gioca i tornei e che ha più pressione; che gioca i tornei e non ha più pressione; che non gioca i tornei e avrebbe più tensione se li giocasse; e che non gioca i tornei e non si emozionerebbe comunque (e anche qualcuno come nw-t che i tornei non li gioca ma li ha giocati).

Perché non ammettiamo semplicemente che la tensione è un fatto soggettivo, e che ogni persona reagisce a modo suo? Tu indubbiamente sentirai una tensione completamente diversa quando scendi in campo per un torneo o per allenarti. Ma sei TU. Ci sarà poi gente che questa tensione non la sente, come altra che invece la sente a mille anche solo per una partita di allenamento. E' soggettivo.

Quindi la frase posta in senso assoluto è sbagliata, ma poi per ogni persona può benissimo essere vera, come è per te. Wink

Ruskie
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 111
Età : 41
Località : Roma
Data d'iscrizione : 17.08.11

Profilo giocatore
Località: Roma
Livello: ITR 3.0
Racchetta: Tecnifibre Tflash 300 2012

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 22 Giu 2012 - 7:54

@Ruskie ha scritto:
@Sonny Liston ha scritto:Tutto quello che ho letto conferma (se mai ce ne fosse bisogno) il mio post iniziale.

Chi non fa (e soprattutto chi non ha mai fatto) tornei parla semplicemente di cose che non conosce.

E, come TUTTI quelli che parlano di cose che non conoscono... finiscono per dire cose completamente sbagliate.

Però in buona fede...


Perché non ammettiamo semplicemente che la tensione è un fatto soggettivo, e che ogni persona reagisce a modo suo? Tu indubbiamente sentirai una tensione completamente diversa quando scendi in campo per un torneo o per allenarti. Ma sei TU. Ci sarà poi gente che questa tensione non la sente, come altra che invece la sente a mille anche solo per una partita di allenamento. E' soggettivo.






Ci sta anche un sacco di gente che, senza aver mai giocato un torneo, e senza aver mai avuto la Tessera FIT, parla delle sensazioni di torneo... Rolling Eyes che, ovviamente, non può conoscere.

Aspetto sempre con ansia la testimonianza di un giocatore DA TORNEO che la pensi diversamente da me... Cool

Sic et simpliciter.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Zagreus60 il Ven 22 Giu 2012 - 8:24

Condivido quello che dice Sonny. L'agonista è un'altra cosa, proprio perché abituato a gestire emozioni e tensioni più forti del giocatore amatoriale. Vale per tutti gli sport, non solo per il tennis.
Poi, Sonny, è anche vero che dopo una certa età, in generale, le emozioni le sai gestire o non imparerai mai, anche se giochi col dirimpettaio nel campetto in cemento del cortile di casa.

Zagreus60
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1130
Età : 56
Località : Reggio Calabria
Data d'iscrizione : 28.11.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.0
Racchetta: Blade 98 16X19 - Prince Rebel 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 22 Giu 2012 - 8:45

@Zagreus60 ha scritto:Condivido quello che dice Sonny. L'agonista è un'altra cosa, proprio perché abituato a gestire emozioni e tensioni più forti del giocatore amatoriale. Vale per tutti gli sport, non solo per il tennis.
Poi, Sonny, è anche vero che dopo una certa età, in generale, le emozioni le sai gestire o non imparerai mai, anche se giochi col dirimpettaio nel campetto in cemento del cortile di casa.

Sono d'accordo.

Ma non vorrei che chi leggesse il mio post lo interpretasse come un "elogio" a chi gioca tornei.

Non è (e non vuole essere) assolutamente così.

C'è, ripeto, moltissima gente che non gioca tornei, pur giocando un buon tennis. E la loro scelta è assolutamente rispettabile.

Quello che voglio dire (peraltro condiviso da TUTTI quelli che abitualmente giocano tornei), è soltanto che una partita di torneo E' DIFFERENTE da una partita da circolo.

Questo per una serie di fattori, tra i quali la tensione è solo una delle TANTE componenti.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da motombo il Ven 22 Giu 2012 - 8:59

pongo un altro quesito...........
quando vi trovate a giocare con un vostro amico con cui perdete spesso e volentieri........giocate per farvi una partitella o per scendere in guerra?

le soddisfazioni dal mio punto di vista si possono raggiungere in tanti modi....anche non facendo tornei dando il fritto allo stesso modo...

giova' tiro fuori un esempio:
vengo a giocare con te sapendo che devo fare una super partita per vincere e mettiamo il caso io vinca....
pensi che mi dai piu' soddisfazione vincere una partita di torneo fit con un 4.2 per esempio o vincere contro di te.........
e secondo te l'impegno che metterei e la concentrazione sarebbero maggiori in un torneo fit o in una partita contro di te?

io dico ci sono partite e partite........in molti casi con amici si sanno i valori in campo e questo puo' condizionare ma se sai che di la' hai uno forte come te o superiore non si scende mai in campo per fare una passeggiata.........

questo e' il mio parere......

motombo
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2225
Età : 39
Località : roma
Data d'iscrizione : 28.02.11

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Yonex Si 98

http://www.otticaalfa.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 22 Giu 2012 - 9:11

giova' tiro fuori un esempio:
vengo a giocare con te sapendo che devo fare una super partita per vincere e mettiamo il caso io vinca....
pensi che mi dai piu' soddisfazione vincere una partita di torneo fit con un 4.2 per esempio o vincere contro di te.........
e secondo te l'impegno che metterei e la concentrazione sarebbero maggiori in un torneo fit o in una partita contro di te?







Sandro quello che dici è giusto, ma è un'eccezione.

Una partita del genere... con sfottò varii sul Forum... con tanto di pubblico e "onore tennistico" in gioco è assimilabile ad una partita di torneo.

Ed a questo punto ti chiedo: quando tu scendi in campo contro di me... con pubblico e bevuta in gioco... ed eventuale "sputtanamento forumistico", il tuo stato mentale, la tua soglia dell'attenzione, la tua concentrazione...

Sono le stesse di quando giochi la partitella con gli amici?

Sono sicuro di no. Cool

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da motombo il Ven 22 Giu 2012 - 9:29

infatti giova'..............il discorso e' che ci sono partite e partitone........sia in fit che non...

tu quando vedi il tabellone e di la' c'e' un 4.5/4.6 tu parti sapendo che potresti aver vita facile....poi fai due palleggi e capisci che la partita durera' poco......anche in quel caso il tuo atteggiamento cambia o la prendi come un allenamento magari di basso livello...........
le partite di torneo secondo me prendono un verso di competizione e importanza quando vedi che devi dare il massimo in tutti i sensi allora si che il discorso fila.......pero' nei primi turni sono passeggiate di salute e non mi dire di no.............

cmq giova' tornando a noi per farti capire anche se non ho mai fatto tornei fit e sapendo che dovevo giocare contro di te....mi poteva venire un po' di tremarella mentre sono stati proprio i primi game che ho dato il meglio e devo ti ho messo in difficolta'..........
cmq alla prox lo faccio in tutta la partita Smile mi sto' allenando di brutto Smile

motombo
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2225
Età : 39
Località : roma
Data d'iscrizione : 28.02.11

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Yonex Si 98

http://www.otticaalfa.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da nw-t il Ven 22 Giu 2012 - 9:33

IO non continuo a capire...io quando gioco stacco la spina con quello che mi circonda e mi concentro solo pensando al gioco...dopo l'ultimo 15 stacco...e così lo facevo anche quando si giocava a calcio in campo quando si comincia si pensa solo al gioco. Quindi se perdo...non è x la tensione..ma perchè sono più scarso...o tecnicamente o fisicamente...

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15453
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 22 Giu 2012 - 9:43

@motombo ha scritto:


cmq giova' tornando a noi per farti capire anche se non ho mai fatto tornei fit e sapendo che dovevo giocare contro di te....mi poteva venire un po' di tremarella mentre sono stati proprio i primi game che ho dato il meglio e devo ti ho messo in difficolta'..........
cmq alla prox lo faccio in tutta la partita Smile mi sto' allenando di brutto Smile

La prossima partita entrerai in campo con "paura blu" di fare brutta figura.. e rischierai di fare ancora meno giochi dei 3 che hai fatto l'ultima volta! Razz

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da motombo il Ven 22 Giu 2012 - 9:57

alla prossima scendo in campo con la muta d iron man con i missili sul per il sedere vedi che per faere i punti ti faccio fare le capriole Smile

motombo
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2225
Età : 39
Località : roma
Data d'iscrizione : 28.02.11

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Yonex Si 98

http://www.otticaalfa.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 22 Giu 2012 - 10:15

@motombo ha scritto:alla prossima scendo in campo con la muta d iron man con i missili sul per il sedere vedi che per faere i punti ti faccio fare le capriole Smile

Ci conto.

Come sai... amo lottare, nelle partite. Cool

Non mi piace "vincere facile".

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Andras il Ven 22 Giu 2012 - 10:34

@Sonny Liston ha scritto:Apro questo post per affrontare un argomento piuttosto dibattuto nel mondo del tennis:

Partita d'allenamento vs partita di torneo.

Ogni giocatore esistente sulla faccia della terra che ha giocato tornei, vi spiegherà dettagliatamente che tra i due tipi di partita ci sta un ABISSO di differenza.

In torneo, la componente emotiva-psicologica, la posta in gioco, la situazione agonistica stessa... pongono in giocatore in uno "stato mentale" completamente diverso rispetto alla partitella di circolo.

Ovviamente sto dicendo cose lapalissiane...

Quello che mi stupisce e che gli unici che NEGANO questa sacrosanta verità sono coloro che non fanno (e non hanno mai fatto) tornei.

Sia chiaro che non ci sta nulla di male a non affrontare le competizioni...

Ognuno ha i suoi validissimi motivi: tempo, denaro, voglia, risentimento verso la FIT.

E sono tutte motivazioni validissime e degne del massimo rispetto.

Ma signori miei CHE NON FATE TORNEI: non cercate di spiegare A CHI LI FA... che il torneo e la partitella tra amici sia la stessa cosa.

Per un motivo molto semplice: Il Torneo è una cosa, la partitella... un'altra.





PS: onde evitare malintesi, non sto affermando che tutti quelli che fanno tornei sono "più forti" di chi non li fa... ci stanno "torneisti" scarsissimi, e "partitellari" che giocano bene...

Ma è in torneo che bisogna tirare fuori "LA GARRA" come dicono gli Spagnoli! Cool

Ciao Sonny, la tua analisi a mio parere è largamente condivisibile. E' altresì vero sempre a mio parere che maturare esperienza in torneo tende a far diminuire le differenze tecnico/emotive/mentali tra la partita che conta e quella di allenamento. Senza contare poi che il lato "bello" della partita di torneo è che in genere metti una concentrazione nei colpi che in allenamento non metti. L'altra faccia della medaglia è che in genere il braccio viaggia meno spedito per via della stessa tensione che ti impone di essere maggiormente concentrato che non in allenamento. Nel mio piccolo la parola d'ordine nei tornei che faccio è "fluidità", la ricerco con determinazione perchè so che più i miei movimenti sono fluidi migliori diventano i miei colpi, ed ovviamente più potenti. Un'altra cosa che mi ha aiutato psicologicamente è la consapevolezza (un uovo di Colombo direi) del fatto che comunque vada il mio torneo di Quarta si chiuderà con una sconfitta. Che sia al primo turno con l'NC "imboscato" che vince i tornei UISP o qualche turno più avanti contro un 4.3 particolarmente buono il mio torneo si chiuderà comunque con una sconfitta. Al che voglio solo concentrarmi sul tirar fuori il massimo da me, in senso tecnico/fisico/mentale. Lo scorso weekend ho giocato male e vinto 7/6 6/0 al primo turno per poi perdere 6/2 1/6 6/4 al secondo turno da un ex C3 che son 2 anni che non perde una partita in doppio (giocavamo al coperto (con 35 gradi........) su un sintetico velocissimo). Vincere è sempre bello ma uscire dal campo coi complimenti del GA è altrettanto bello. Perdere senza aver recriminazioni non è una sconfitta

Wink

Andras
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 872
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 29.08.11

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: mi son ritirato che ero appena diventato 4.3
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 22 Giu 2012 - 13:38

@Andras ha scritto:. Vincere è sempre bello ma uscire dal campo coi complimenti del GA è altrettanto bello. Perdere senza aver recriminazioni non è una sconfitta

Wink

Condivido alla grande. cheers

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da djwhites il Ven 22 Giu 2012 - 14:11

Tanto per dare la mia opinione a supporto (concordo pienamente con Sonny): la metà dei tennisti che conosco solo passando dalla partitella al torneo sociale (quindi robetta..) cambia modo di giocare completamente..la maggior parte passa da atteggiamento tipo "Gulbis in palla" con terra-aria-terra su ogni pallina a "il più moscio dei pallettari" col braccino ingessato dalla paura...

..se questa non è differenza!

djwhites
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 187
Data d'iscrizione : 17.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Andras il Ven 22 Giu 2012 - 14:58

@djwhites ha scritto:Tanto per dare la mia opinione a supporto (concordo pienamente con Sonny): la metà dei tennisti che conosco solo passando dalla partitella al torneo sociale (quindi robetta..) cambia modo di giocare completamente..la maggior parte passa da atteggiamento tipo "Gulbis in palla" con terra-aria-terra su ogni pallina a "il più moscio dei pallettari" col braccino ingessato dalla paura...

..se questa non è differenza!

Concordo, benchè l'agonista vero tenda ad essere più performante in partita ufficiale che non in allenamento

Andras
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 872
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 29.08.11

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: mi son ritirato che ero appena diventato 4.3
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da djwhites il Ven 22 Giu 2012 - 15:10

Concordo, benchè l'agonista vero tenda ad essere più performante in partita ufficiale che non in allenamento

Quelli veri (infatti è un chiaro segno positivo e di predisposizione naturale)...gli animali da competizione insomma!

Non capisco il "benchè" però..hai rafforzato ancora di più la mia tesi.. scratch

djwhites
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 187
Data d'iscrizione : 17.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Andras il Ven 22 Giu 2012 - 15:38

@djwhites ha scritto:
Concordo, benchè l'agonista vero tenda ad essere più performante in partita ufficiale che non in allenamento

Quelli veri (infatti è un chiaro segno positivo e di predisposizione naturale)...gli animali da competizione insomma!

Non capisco il "benchè" però..hai rafforzato ancora di più la mia tesi.. scratch

E che male c'è a rafforzare la tua tesi? Wink diciamo piuttosto che tanti match ufficiali tirano fuori il meglio da chiunque, in allenamento o si trovano i cosiddetti "cannibali" (gente che prova a non farti fare nemmeno un game sempre comunque quantunque ed ovunque) o l'atmosfera è comunque più rilassata (benchè anche lì certi siparietti sui punti "critici" del match........solo pochi mesi fa ho vinto un set d'allenamento 7/6 contro un buon 4.3 dopo avergli annullato 8 set point sul 5/4 per lui servizio suo, i primi 3 consecutivamente sul 40/0........la settimana prima avevo perso io 7/5 dopo aver sprecato due set points sul 40/15 e servizio. Indovina come )

Personalmente nelle partite di allenamento in genere provo i colpi e quando il punteggio diventa particolarmente tirato entro in modalità torneo, non provo nulla e gioco per fare il punto e basta. In torneo non mi sono ancora ritrovato a "provare i colpi" e dubito capiterà Wink

Andras
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 872
Età : 45
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 29.08.11

Profilo giocatore
Località: Ferrara
Livello: mi son ritirato che ero appena diventato 4.3
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Sonny Liston il Ven 22 Giu 2012 - 15:42

@Andras ha scritto:

Personalmente nelle partite di allenamento in genere provo i colpi e quando il punteggio diventa particolarmente tirato entro in modalità torneo, non provo nulla e gioco per fare il punto e basta. In torneo non mi sono ancora ritrovato a "provare i colpi" e dubito capiterà Wink

Corretto.

Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8044
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da djwhites il Ven 22 Giu 2012 - 15:49

E che male c'è a rafforzare la tua tesi?

Nessuno naturalmente! Ho solo male interpretato il "benchè" pensando a un distinguo.. Smile

In torneo, a meno che in stato di grazia o disperati, meglio non improvvisare nulla....quoto in pieno che i match ufficiali temprano molto lo spirito e la concentrazione...più di quanto si possa fare nella partitella..che invece come te cerco di immolare alla tecnica..

In genere ho notato che grazie ai tornei..i classici avversari del circolo con cui prima struggevo..non mi vedono più..e non tanto per la tecnica ma perchè si impara a vincere (quasi) sempre quando si trovano avversari alla portata/facili..solo la vera competizione allena questa capacità..

djwhites
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 187
Data d'iscrizione : 17.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da Veterano il Ven 22 Giu 2012 - 15:55

Comunque sia quando ci sono punti di mezzo non si vuole perdere neanche contro l'amico fraterno.
Poi bisogna vedere come si intende la partita d'allenamento,per me la partita d'allenamento serve per provare,schemi ,tattiche e colpi particolari o per allenarmi su cose che ritengo opportuno fare,indipendentemente dal risultato.
In torneo non si fanno esperimenti.
Capisco il discorso emozionale che puo essere piu acentuato o meno a secondo del carattere e della persona,perche' non tutti siamo uguali.
Pero quello che non capisco e come si faccia a dare tanta importanza all aspetto mentale da amatori o da tennisti di basso livello.
Io vedo molta gente a basso livello che non gioca a tennis ma corre dietro la palla senza una benche minima logica di gioco.
Giocare a tennis non e solo cecare lo swing perfetto, l'angolo perfetto al contatto con la palla,la tecnica perfetta.anzi a baso livello conta veramente poco.In cominciamo ad arrivarci per bene sulla palla,e per arrivarci per bene devo fare lo step,per colpire bene devo guardarla la palla,devo preparare a tempo la racchetta,devo ritornare a coprire,ma siamo sicuri che quando giocate fate tutte queste cose??? Scusate ma l'esperienza mi dice tutto il contrario e quando vedo un match di quarta dove non si fa uno step,dove non si ritorna a coprire,dove non si guarda la palla quando si colpisce,dove non si sta bassi,e perche' non lo si pensa e non si gioca a tennis,
Ma si corre solo dietro la palla,specialmente per un giocatore di basso livello il ripetersi e fare le cose che ho elencato,che sono le cose fondamentali,basta per far sciogliere qualsiasi tipo di paure,perche' non si ha tempo di pensare ad altro.Incominciate a fare per bene il compitino e giocate a tennis,poi parliamo di pesanteza di palla di impugnature di Federer,di anticipo d'anca e chi piu ne ha piu ne metta.
Che poi ce chi sente di piu il match ball o che si butti giu quando niente va per il verso giusto e' un altro paio di maniche ,ma prima di tirare fuori il discorso mentale cerchiamo di incominciare per bene dalle cose basilari.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1989
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Partitella d'allenamento vs partita di torneo

Messaggio Da djwhites il Ven 22 Giu 2012 - 16:01

ma prima di tirare fuori il discorso mentale cerchiamo di incominciare per bene dalle cose basilari

secondo me è anche vero...ma parlando di amatori, magari non più giovanissimi e quindi non con moltissimo tempo da dedicare a sviluppare gli automatismi in maniera perfetta....diventa significativo cercare di aumentare la percentuale di tecnica che si riesce a portare dal campo di allenamento a quello di partita..limitando i danni della tensione a competere...e massimizzando l'efficacia delle ore dedicate alla tecnica..

djwhites
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 187
Data d'iscrizione : 17.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum