Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
PURE AERO 2019Ieri alle 21:32tempesta
Volkl v feel 9Ieri alle 20:28Mosian
SOSTITUZIONE GRIPIeri alle 20:27S&V
MeneschincheriIeri alle 19:36Eiffel59
Pure aero 2019Ieri alle 10:30Hammer72
SnauwaertIeri alle 9:29Hammer72
YONEX POLY TOUR STRIKELun 17 Dic 2018 - 21:22Eiffel59


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
avatar
thedriller
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 551
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 30.10.10

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello:
Racchetta: Head youtek IG prestige Pro

l'ABC dell'incordatura ibrida

il Gio 20 Ott 2011 - 10:32
Ciao a tutti, volevo riunire in un post tutto quello che c'è da sapere sulle incordature ibride..fare una specie di guida il più esaustiva possibile per chi, come me, dopo tanti anni di solo monofilo vuole affaciarsi verso un "nuovo mondo".
per esempio:

  • Che vantaggi ha l'incordatura ibrida?
  • Per che tipo di giocatori è indicata?
  • che differenza c'è tra mettere il monofilo sulle verticali o sulle orizzontali?
  • che diferenze di tensione ci devono essere tra monofilo e budello/multifilo?
  • esitono caratteristiche particolari che la corda deve avere per l'incordatura ibrida?
  • quali sono le corde più indicate?
grazie per la collaborazione.
avatar
adip89
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1284
Età : 29
Località : Urbino
Data d'iscrizione : 18.07.11

Profilo giocatore
Località: Urbino (PU)
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Volkl Organix 10 325

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Gio 20 Ott 2011 - 10:46
Non sono un esperto ma ad un po' di domande posso risponderti:

-il vantaggio dell'incordatura ibrida è poter combinare le proprietà di un monofilo con quelle di un multifilo/budello, sfruttando i pregi di entrambi i tipi di corda;
-se incordi con il multifilo/budello sulle orizzontali avrai più spin e peso di palla, sulle verticali maggior velocità di uscita di palla e tocco;
-il monofilo in genere va teso meno del multi/budello, di solito da 1 a 2kg di differenza.

Per il resto lascio la parola ai più esperti
avatar
Aeroblast
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 304
Località : Reggio Emilia
Data d'iscrizione : 15.10.10

Profilo giocatore
Località: Provincia di RE
Livello: 4.6 in peggioramento
Racchetta: ancora non ho deciso

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Gio 20 Ott 2011 - 10:56
@thedriller ha scritto:Ciao a tutti, volevo riunire in un post tutto quello che c'è da sapere sulle incordature ibride..fare una specie di guida il più esaustiva possibile per chi, come me, dopo tanti anni di solo monofilo vuole affaciarsi verso un "nuovo mondo".
per esempio:

  • Che vantaggi ha l'incordatura ibrida?
  • Per che tipo di giocatori è indicata?
  • che differenza c'è tra mettere il monofilo sulle verticali o sulle orizzontali?
  • che diferenze di tensione ci devono essere tra monofilo e budello/multifilo?
  • esitono caratteristiche particolari che la corda deve avere per l'incordatura ibrida?
  • quali sono le corde più indicate?
grazie per la collaborazione.

Domanda interessante...
..mi sa che Mario dovra' scrivere per una settimana Very Happy Very Happy
avatar
thedriller
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 551
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 30.10.10

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello:
Racchetta: Head youtek IG prestige Pro

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Gio 20 Ott 2011 - 11:36
@adip89 ha scritto:
-il vantaggio dell'incordatura ibrida è poter combinare le proprietà di un monofilo con quelle di un multifilo/budello, sfruttando i pregi di entrambi i tipi di corda;
ok ma sai dire quali sono questi vantaggi in particolare?
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 50300
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Gio 20 Ott 2011 - 11:58
A prescindere dall'ovvietà della risposta, è chiaro che abbinando corde di caratteristiche diverse su un determinato telaio si otterranno risultati magari simili ma mai uguali (dal poco al molto), così come abbinando corde uguali su telai diversi si otterranno pure differenti sensazioni e/o rese. L'ibrido è una scienza "abbastanza" esatta, grazie a tabelle più (quelle a pagamento) o meno (quelle libere) precise su rigidità e caratteristiche di telaio e corda. Esistono degli appositi strumenti (quelli solo a pagamento) per effettuare questi calcoli inserendo la maggior quantità di parametri possibili. E tanti più sono questi parametri -e tanto più è sincero chi li deve sfruttare- tanto più sarà "azzeccata" la combinazione.
Penso però che un insieme di circa 1200 telai per circa 1800 tipi di corde attualmente disponibili siano impubblicabili in un forum...
avatar
thedriller
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 551
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 30.10.10

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello:
Racchetta: Head youtek IG prestige Pro

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Gio 20 Ott 2011 - 18:36
immagino bene che non ci sia la panacea di ogni male, un'abbinamento che vada bene con tutte le racchette e per tutti i giocatori..appunto per questo la mia era una domanda generale..giusto per fare chiarezza su un argomento del quale si parla poco. credo che alla maggiorparte delle mie domande si possa rispondere in maniera imparziale..
avatar
thedriller
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 551
Località : Bologna
Data d'iscrizione : 30.10.10

Profilo giocatore
Località: Bologna
Livello:
Racchetta: Head youtek IG prestige Pro

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Ven 18 Nov 2011 - 15:07
ma che cosa cambia mettendo il budello/multifilo sulle verticali o sulle orizzontali? che differenza di tensione bisogna considerare tra le 2 corde?
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 50300
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Lun 21 Nov 2011 - 6:33
Cambia che se lo metti sulle verticali risulta meno efficiente in senso di spinta assoluta ma più progressivo e prevedibile, oltrechè più stabile sulle palle fuori centro grazie all'uso della corda più rigida sulle orizzontali. Nell'ibrido classico, il mettere la corda più morbida sulle orizzontali, oltre a rendere più confortevole il tutto rispetto al full mono pur conservandone il vantaggio in rotazione e peso di palla, si aumenta anche la velocità di uscita della stessa.
Per ovvie ragioni di efficienza, il primo sistema è più adatto a giocatori più tecnici e sensibili che prediligono il controllo alla spinta, mente il secondo (generalmente più "facile") è adatto pressochè a tutti ed a tutti i livelli.

Per la differenza di tensione come già detto in svariate occasioni dipende da durezza statica, calibro e tensione della corda e da ovale e pattern del telaio, comunque varia da 0 a 3 kg tra la corda più morbida e più rigida secondo la posizione.

P.S. @thedriller. sarei curioso di saperer in che modo si possa essere più o meno parziale nel rispondere... scratch
votantonio
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 550
Età : 45
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 14.02.13

Profilo giocatore
Località: Pavia
Livello: 4 cat nell'anima
Racchetta: Lacoste LT301

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Sab 1 Mar 2014 - 17:30
Ma queste tabelle per ad esempio la xi100? Le si possono trovare?
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 50300
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Dom 2 Mar 2014 - 6:23
Non in versione libera né commerciale.L'unica possibilità è essere iscritti all'USRSA, come per altri software specifici.
votantonio
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 550
Età : 45
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 14.02.13

Profilo giocatore
Località: Pavia
Livello: 4 cat nell'anima
Racchetta: Lacoste LT301

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Dom 2 Mar 2014 - 6:25
Grazie
avatar
Lucasss
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 403
Data d'iscrizione : 04.10.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: Help Me!
Racchetta: Yonex Ezone 98

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Gio 8 Set 2016 - 11:40
@Eiffel59 ha scritto:Cambia che se lo metti sulle verticali risulta meno efficiente in senso di spinta assoluta ma più progressivo e prevedibile, oltrechè più stabile sulle palle fuori centro grazie all'uso della corda più rigida sulle orizzontali. Nell'ibrido classico, il mettere la corda più morbida sulle orizzontali, oltre a rendere più confortevole il tutto rispetto al full mono pur conservandone il vantaggio in rotazione e peso di palla, si aumenta anche la velocità di uscita della stessa.
Per ovvie ragioni di efficienza, il primo sistema è più adatto a giocatori più tecnici e sensibili che prediligono il controllo alla spinta, mente il secondo (generalmente più "facile") è adatto pressochè a tutti ed a tutti i livelli.
(Rispolvero la discussione per chiarire un po' la differenza tra i due metodi di incordatura ibrida. Visionando altre discussioni su questo stesso forum è possibile ottenere diversi dati ed elementi ma bisogna in effetti effettuare un collage di nozioni)


1) Ibrido classico = Monofilo sulle Verticali e Multifilo/Budello sulle Orizzontali.
Rispetto ad una incordatura classica in full mono ha:
Rotazione =
Potenza (facilità profondità di palla) = o anche superiore
Controllo +
Sensibilità +
Comfort lievemente +
Durata della tensione = o anche superiore
Resistenza all'azione Meccanica -

2) Ibrido reverse = Multifilo/Budello sulle Verticali e Monofilo sulle Orizzontali.
Rispetto ad una incordatura classica in full mono ha:
Rotazione -
Potenza (facilità profondità di palla) +
Controllo -
Sensibilità ?
Comfort +
Durata della tensione +
Resistenza all'azione Meccanica --


@Effeil59:
Gentilmente, correggeresti i parametri dei due gruppi riportati sopra, eventualmente aggiugendo ciò che manca?
(grazie)
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 50300
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Ven 9 Set 2016 - 7:04
Fermo restando che si parla in linea generale (troppe comunque le eccezioni) gli assunti sono corretti; riguardo al paragrafo 2) la sensibilità è comunque superiore.
avatar
Lucasss
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 403
Data d'iscrizione : 04.10.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: Help Me!
Racchetta: Yonex Ezone 98

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Ven 9 Set 2016 - 13:14
(grazie mille come sempre per la tua disponibilità)

Visto che la discussione in questione è intitolata l'ABC dell'incordatura ibrida, possiamo asserire che tale metodo d'incordatura si basa sul fatto che:

1) le corde Verticali sono quelle che hanno la maggiore influenza sulla resa del piatto corde, perché sono quelle più lunghe e perché hanno maggiore voce in capitolo nei colpi più utilizzati nel tennis (dritto e rovescio)

2) incordando a 4 nodi le corde verticali e orizzontali lavorano in maniera più indipendente. Certo, il tutto alla fine crea pur sempre una rete con una resa propria che è un po' la risultante del lavoro delle corde verticali e orizzontali che nel piatto corde si "amalgamano", però incordando a 4 nodi le caratteristiche individuali delle corde in V e in O restano lievemente più evidenti

3) di conseguenza possiamo optare per la scelta del tipo di corda da installare in V o in O in base al fatto che:
I) le corde Verticali influiscono maggiormente sulla spinta, sulla rotazione, sul comfort e sulla durata di una corda (sia dinamica che meccanica)
II) le corde Orizzontali invece hanno maggiore peso per quel che concerne controllo e sensibilità e in misura minore delle V anche sul comfort


Quanto scritto sopra è giusto?
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 50300
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Ven 9 Set 2016 - 13:49
1)si
2)si
3)si e no (dipende sempre e comunque dalle caratteristiche, meccaniche e dinamiche, della singola corda...)
avatar
fa
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2510
Età : 51
Data d'iscrizione : 20.01.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.3
Racchetta: Prince Beast 100/Yonex Ezone 100

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Ven 9 Set 2016 - 14:08
@Lucasss ha scritto:

2) incordando a 4 nodi le corde verticali e orizzontali lavorano in maniera più indipendente. Certo, il tutto alla fine crea pur sempre una rete con una resa propria che è un po' la risultante del lavoro delle corde verticali e orizzontali che nel piatto corde si "amalgamano", però incordando a 4 nodi le caratteristiche individuali delle corde in V e in O restano lievemente più evidenti
giustissimo, anche perché l'ibrido a 2 nodi sarà dura. Wink
manuel17787
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 237
Età : 31
Località : Treviso
Data d'iscrizione : 27.09.15

Profilo giocatore
Località: Treviso
Livello: 4.1
Racchetta: Yonex DR100

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Ven 9 Set 2016 - 14:47
Leggendo il post di lucas di ieri sembrerebbe che un ibrido classico abbia (quasi) solo vantaggi.
E' vero che si sta parlando in generale, ma è veramente così?
avatar
PistolPete
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 616
Località : Roma Garbatella / Caserta
Data d'iscrizione : 09.09.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat PD 2012

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Ven 9 Set 2016 - 16:47
Ti dico la mia personale impressione da utilizzatore (ho provato ibrido classico, ibrido reverse, e attualmente uso un ibrido mono sagomato/mono liscio).

L'ibrido è comunque un po' più "difficile", l'incordatura in full ti dà una risposta più uniforme. Ogni tanto con l'ibrido, specialmente es. su una giocata di tocco, capita che la palla mi resti sulla racchetta, probabilmente perché col movimento troppo lento non sono riuscito a far andare in sintonia le due corde.

Con l'ibrido classico, IMHO, avrai sempre un po' meno controllo e meno spin rispetto al full mono, anche se di contro avrai più potenza e comfort, e probabilmente più sensibilità.
avatar
Luchino 67
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 257
Età : 51
Data d'iscrizione : 05.02.13

Profilo giocatore
Località: Reggio Emilia
Livello: N° 229 classifica ATP ( Arrotatori Tanto Pallettari )
Racchetta: Prince Rebel 98 exo3

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Mar 25 Lug 2017 - 11:23
Dopo tanto tempo, aggiorno questo trehad con questo interessante link, in cui si dice che si può arrivare anche a tendere da 4 - 6 kg. in più il multi/budello sulle orizzontali: http://www.irsa-stringers.com/evoluzione-delle-corde-in-poliestere/

Io ho provato ad ibridare per la prima volta nella mia vita, la mia Rebel 98 exo 3, con mono Starburn Turbo 6 1.25 sulle vert. a 19 kg. e multi Tecnifibre TGV black 1.30 a 21 kg. sulle orizz. ( tra l'altro, ad occhio, il multi mi sembrava più piccolo di calibro, ed infatti l'ho appurato, misurando le corde con calibro digitale centesimale; TGV = 1.26 effettivo....Turbo 6 = 1.28 ).
Per circa un'ora o poco meno, veramente ottime sensazioni, sia come tocco che come controllo Shocked Shocked , poi ho cominciato a faticare un po' nel controllo di palla, ma visto il mio periodaccio no, non ho dato la colpa solo alle corde scratch . Comunque, visto che devo incordare anche la Tour 98 exo 3, che mi ha sempre dato una minor sensazione di controllo rispetto alla Rebel, proverò a differenziare di 3 kg. le orizzon. ed a salire di un kg. col mono.......e poi si vedrà.. study study
Ciao a tutti e buon tennis.
avatar
fa
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2510
Età : 51
Data d'iscrizione : 20.01.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.3
Racchetta: Prince Beast 100/Yonex Ezone 100

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Mar 25 Lug 2017 - 11:48
@Luchino 67 ha scritto:Dopo tanto tempo, aggiorno questo trehad con questo interessante link, in cui si dice che si può arrivare anche a tendere da 4 - 6 kg. in più il multi/budello sulle orizzontali: http://www.irsa-stringers.com/evoluzione-delle-corde-in-poliestere/

Io ho provato ad ibridare per la prima volta nella mia vita, la mia Rebel 98 exo 3, con mono Starburn Turbo 6 1.25 sulle vert. a 19 kg. e multi Tecnifibre TGV black 1.30 a 21 kg. sulle orizz. ( tra l'altro, ad occhio, il multi mi sembrava più piccolo di calibro, ed infatti l'ho appurato, misurando le corde con calibro digitale centesimale; TGV = 1.26 effettivo....Turbo 6 = 1.28 ).
Per circa un'ora o poco meno, veramente ottime sensazioni, sia come tocco che come controllo Shocked Shocked , poi ho cominciato a faticare un po' nel controllo di palla, ma visto il mio periodaccio no, non ho dato la colpa solo alle corde scratch . Comunque, visto che devo incordare anche la Tour 98 exo 3, che mi ha sempre dato una minor sensazione di controllo rispetto alla Rebel, proverò a differenziare di 3 kg. le orizzon. ed a salire di un kg. col mono.......e poi si vedrà.. study study
Ciao a tutti e buon tennis.
solo per curiosità, il calibro delle corde lo hai misurato prima di montarle o già montate?
avatar
Luchino 67
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 257
Età : 51
Data d'iscrizione : 05.02.13

Profilo giocatore
Località: Reggio Emilia
Livello: N° 229 classifica ATP ( Arrotatori Tanto Pallettari )
Racchetta: Prince Rebel 98 exo3

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Mar 25 Lug 2017 - 12:24
Dopo montate........infatti, l'incordatore, mi ha poi detto che il multi, tende ad assottigliarsi quando lo si mette in tensione...
avatar
fa
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2510
Età : 51
Data d'iscrizione : 20.01.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.3
Racchetta: Prince Beast 100/Yonex Ezone 100

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Mar 25 Lug 2017 - 12:33
@Luchino 67 ha scritto:Dopo montate........infatti, l'incordatore, mi ha poi detto che il multi, tende ad assottigliarsi quando lo si mette in tensione...
in effetti te lo avevo chiesto proprio per questo motivo, il calibro "reale" è quello della corda non montata, perché non mi risultava che TGV fosse così più piccolo...Comunque grazie.
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 50300
Età : 59
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Mar 25 Lug 2017 - 12:45
Personalmente non porterei a 3 kg la differenza V/O ma mi limiterei a prestirare il multi (manualmente o con l'apposito programma della macchina se elettronica)
avatar
Luchino 67
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 257
Età : 51
Data d'iscrizione : 05.02.13

Profilo giocatore
Località: Reggio Emilia
Livello: N° 229 classifica ATP ( Arrotatori Tanto Pallettari )
Racchetta: Prince Rebel 98 exo3

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Mar 25 Lug 2017 - 23:06
Grazie della dritta Eiffel........al momento dell'incordatura, farò presente anche questa opzione Smile Smile
votantonio
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 550
Età : 45
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 14.02.13

Profilo giocatore
Località: Pavia
Livello: 4 cat nell'anima
Racchetta: Lacoste LT301

Re: l'ABC dell'incordatura ibrida

il Mer 4 Ott 2017 - 21:32
Mi scuso se è già stato scritto, ma la differenza di calibro tra multi e mono? Ad esempio multisensa yonex 1.30 e ptp 1.20? Meglio ptp 1.25?
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum