Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

partita contro giocatore passivo

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

partita contro giocatore passivo

Messaggio Da tiebreak il Mar 27 Set 2011 - 14:49

Promemoria primo messaggio :

Son convinto che qualcuno come me c’è….

Perdere contro uno che "se la gioca" non mi da affatto fastidio. Sei più forte di me, mi hai messo in difficoltà, mi hai battuto amen. Quello che non sopporto è perdere contro quello che si limita a ributtare le palle verso di me, quello che gioca confidando nei miei errori. Ovviamente con le gambe c'è ma le braccia son braccia strappate all'agricoltura Smile

Situazione classica…. partita…. io forzo la stragrande
maggioranza dei colpi “quello di la” si
limita a rimettermi la palla nel mio campo, molto spesso il risultato è che io
sono l’artefice dell’ 80% dei punti sia a mio favore che a mio sfavore. Ovviamente se la percentuale dei punti a favore è superiore ho vinto, altrimenti perdo.

RAGIONAMENTO IN PARTITA
“caxxo se lui ti risponde da ragioniere (senza offesa per
nessuno io sono ragioniere) mettiti al suo livello e rispondigli da ragioniere"

risultato: la percentuale dei colpi finiti in rete o lunghi, aumenta a dismisura.

Morale:
non sono capace a giocare senza forzare, se trovo un
avversario come me ce la giochiamo, se per necessità devo ricorrere ad un gioco
calmo, di rimessa, puntualmente, forse proprio perché mi snaturo non ci riesco
proprio. Eppure dovrebbe essere più facile….

qualcuno ha già vissuto la mia esperienza?

Consigli.. yoga... autoconvincimento... appendere la racchetta al chiodo?? Laughing

Stefano

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso


Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da tiebreak il Mer 28 Set 2011 - 17:43

@archery57 ha scritto:
@tiebreak ha scritto:....Nel dopo partita però mi è venuto naturale scusarmi per la tipologia della mia vittoria....
Per curiosità, come ha reagito l'avversario alle tue scuse?
Ho notato la sua amarezza dopo la partita durante la pizza ci siamo messi a chiacchierare. Non ce l'ho fatta a trattenermi

Più o meno testuale

"Ho vinto nel modo che proprio io considero più meschino e proprio per questo ti chiedo scusa per la tipologia urtante del mio gioco, so cosa vuol dire perchè sono proprio io il primo a soffrirla. In genere non ci riesco nemmeno ma i tuoi colpi avevano una potenza tale che ad un certo punto mi è rimasta solo come unica possibilità. Son convinto che se ripetessimo la partita altre 10 volte vinceresti tu almeno 9 tanto mi son sentito inferiore nell'affrontarti. "

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da tiebreak il Mer 28 Set 2011 - 17:54

Scusami ho frainteso, avevo capito mi chiedessi in che modo mi fossi scusato, invece mi hai chiesto come lui ha reagito.

Con un sorriso, forse un pò amaro ma con un sorriso

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da abracadabra78 il Mer 28 Set 2011 - 20:39

@otello69 ha scritto:
@abracadabra78 ha scritto:
@otello69 ha scritto:
@b52_ste ha scritto:
@otello69 ha scritto:
Quello che tu chiami "pallettaro larva" semplicemente è uno che, con tutto il rispetto, non sa giocare a tennis e si ingegna a tirarla di là. Quello che alcuni definiscono pallettaro/rematore/regolarista (e ce ne sono in tutte le categorie) è invece un giocatore che ha buon controllo dei colpi, gioca prevalentemente da fondo, non ti attacca a meno che tu non tiri una mozzarella in mezzo al campo e da fondo sbaglia pochissimo tirando palle con un peso inferiore alla media dei giocatori suoi pari classifica. Per vincere bisogna essere tecnicamente superiori anche di molto, avere pazienza e aspettare la palla giusta per chiudere

Beh, allora giocare con questi è un piacere, mica una tortura!!! Almeno in allenamento... Rolling Eyes

Sono i migliori per allenarsi perchè mettono a dura prova la tua solidità; io ne conosco due o tre e me li tengo ben stretti nei periodi pre-tornei perchè se batto loro vuol dire che ci sono alla grande!
e quando ti decidi a batterne qualcuno?

Anche i tuoi globuli bastardi stanno bene...ora ti servo io...Twisted Evil (in un altro topic...)
ehhh...mi sto allenando parecchio ultimamente Laughing....
p.s.:l'altro topic qual'e'?mo' devo cercare in tutto il forum?sei proprio una m....ela Smile

abracadabra78
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 10016
Età : 38
Località : milano
Data d'iscrizione : 11.08.09

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: fit 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da otello69 il Gio 29 Set 2011 - 9:00

Abra...ho visto che l'hai trovato

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da marco.tazzioli il Mar 4 Ott 2011 - 17:36

io ho giocato e perso regolarmente da questi "mozzarellari"... onore al merito loro SE... si divertono.

Quelli che vincono e poi si scusano per come hanno giocato... quanto si sono divertiti?

Allora meglio se vanno giocare a boccette, no?

marco.tazzioli
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 240
Data d'iscrizione : 26.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da b52_ste il Mer 5 Ott 2011 - 9:14

@marco.tazzioli ha scritto:io ho giocato e perso regolarmente da questi "mozzarellari"... onore al merito loro SE... si divertono.

Quelli che vincono e poi si scusano per come hanno giocato... quanto si sono divertiti?

Allora meglio se vanno giocare a boccette, no?

Ho visto partite a boccette più tirate della finale del Roland Garros... Very Happy ogni sport se preso seriamente prevede competizione!!!

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da marco.tazzioli il Mer 5 Ott 2011 - 9:23

Beh!!!!!
Allora anche l'acqua calda non è poi così calda se paragonata a quella bollente... cioè se cominciamo a relativizzare... ci sta tutto e di più. Quello che intendevo esprimere io è che se uno gioca in un modo, vince per demeriti altrui (nel mio caso, demeriti miei), poi si scusa per come ha giocato, riconoscendo di fatto il proprio gioco poco divertente... allora mi chiedo che gioca a fare?
Non a caso ho parlato di gioco... parola alla quale, IO (uso il maiuscolo volutamente), associo la parola divertimento.
Poi, per carità, mica mi diverto a perdere.
Ho perso 6-4 6-3 da un tipo molto + forte di me... ce le siamo date di santa ragione... ed io (lui sicuramente un pò di meno) mi sono divertito come un matto.

marco.tazzioli
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 240
Data d'iscrizione : 26.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da alain proust il Mer 5 Ott 2011 - 10:23

@marco.tazzioli ha scritto:Beh!!!!!
Allora anche l'acqua calda non è poi così calda se paragonata a quella bollente... cioè se cominciamo a relativizzare... ci sta tutto e di più. Quello che intendevo esprimere io è che se uno gioca in un modo, vince per demeriti altrui (nel mio caso, demeriti miei), poi si scusa per come ha giocato, riconoscendo di fatto il proprio gioco poco divertente... allora mi chiedo che gioca a fare?
Non a caso ho parlato di gioco... parola alla quale, IO (uso il maiuscolo volutamente), associo la parola divertimento.
Poi, per carità, mica mi diverto a perdere.
Ho perso 6-4 6-3 da un tipo molto + forte di me... ce le siamo date di santa ragione... ed io (lui sicuramente un pò di meno) mi sono divertito come un matto.
be', intanto mi sembra assurdo scusarsi per aver giocato in un modo o nell'altro per vincere. se io pallonetto come un pazzo e tu perdi, più che scusarmi io dovresti arrossire tu di non aver saputo gestire il gioco di un pallettaro.
riguardo al divertimento, se ne è parlato in mille 3d ed è giusto che ognuno resti della sua opnione: c'è chi si diverte a fare il tennista "brillante" limitatamente a un colpo o due nel game, c'è chi si diverte a costruire la partita per bene, puntando a vincere.
e "non sparacchiare" per cercare i punti spettacolari non equivale a "non divertirsi" (e lo dice uno come me che è tutto tranne un pallettaro, perchè se lo fossi avrei vinto molte più partite).

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da marco.tazzioli il Mer 5 Ott 2011 - 14:32

proust... forse non mi sono spiegato bene.
nel mio primo post, ho infatti detto: "chi vince senza rimpianti... tanto di cappello"... ma chi vince e si scusa per come ha "giocato schifosamente", mi sembra paradossale. Significherebbe, cioè, che questa persona non si diverte a GIOCARE così ma lo fa solo ed esclusivamente per vincere. Quindi se:
Gioco=Divertimento
Mozzarellaro scontento=poco divertimento, solo vincere...

... c'è qualche cosa che tocca

marco.tazzioli
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 240
Data d'iscrizione : 26.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da otello69 il Mer 5 Ott 2011 - 14:44

@marco.tazzioli ha scritto:proust... forse non mi sono spiegato bene.
nel mio primo post, ho infatti detto: "chi vince senza rimpianti... tanto di cappello"... ma chi vince e si scusa per come ha "giocato schifosamente", mi sembra paradossale. Significherebbe, cioè, che questa persona non si diverte a GIOCARE così ma lo fa solo ed esclusivamente per vincere. Quindi se:
Gioco=Divertimento
Mozzarellaro scontento=poco divertimento, solo vincere...

... c'è qualche cosa che tocca

Estremizzo il concetto e specifico che non è mai completamente così, tuttavia...

Il punto è che in torneo "Gioco" non è uguale a divertimento ma si gioca per vincere altrimenti nessuno ci obbliga a fare i tornei, basta giocare tra amici; per mia diretta e statisticamente significativa esperienza gli avversari che a inizio partita hanno dichiarato "io gioco solo per divertirmi" sono stati quelli meno piacevoli, meno corretti; in effetti già da quella prima frase hanno cominciato a non essere trasparenti

In amichevole allorà si che se non mi diverto non sono contento.

In allenamento raramente mi diverto perchè mi fanno un c...o così a correre come una trottola su e giù per il campo

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da marco.tazzioli il Mer 5 Ott 2011 - 14:53

bah!!!!!!
Ed io che credevo che fosse tutto votato al divertimento...

marco.tazzioli
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 240
Data d'iscrizione : 26.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da otello69 il Mer 5 Ott 2011 - 15:22

Nessuno ti obbliga a fare i tornei, ma se li fai e cerchi solo il divertimento o sei evidentemente più forte dell'avversario oppure perdi SEMPRE e ti garantisco che dopo un po' o smetti o se serve tiri qualche bel gocciolone...tempo fa ho assistito a una semifinale di un open e uno dei due contendenti si diceva spesso (a bassa voce ma chi era dalla sua parte del campo sentiva) " tirane una forte e una molle e alta che quello va fuori di testa!!!". Nessuno si è sognato di "rimproverarlo" anzi...tutti abbiamo pensato "se serve anche 3 goccioloni di seguito!!!".

Ma ripeto, nessuno ti obbliga e conosco tanti validissimi giocatori che non fanno tornei perchè semplicemente non ne hanno voglia e non amano quell'atmosfera. Giocano al circolo e si divertono anche se alcuni veri agonisti (pur non facendo tornei) spaccano ancora le panchine a calci quando perdono un punto

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da b52_ste il Mer 5 Ott 2011 - 15:23

Beh, alla fine lo scopo ultimo è sempre il divertimento, però spesso nei tornei si deve mettere da parte la questione "ludica" per raggiungere la vittoria! Mi spiego: se tu in torneo noti che il tuo avversario ha un dritto fulminante, ma un rovescio orribile, dove cercherai di indirizzare i tuoi colpi? E qua penso che sulla risposta siamo tutti d'accordo... Smile

In amichevole è un altro discorso: dipende molto da chi abbiamo di fronte, io preferisco che chi ho di fronte dia sempre il massimo, secondo me è un fatto di rispetto dell'avversario, ma è veramente soggettiva la cosa... Wink

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da alain proust il Mer 5 Ott 2011 - 15:46

@marco.tazzioli ha scritto:bah!!!!!!
Ed io che credevo che fosse tutto votato al divertimento...
il tennis al nostro livello DEVE essere divertimento.
tuttavia, chi ha fatto qualche torneo fit, come giustamente osserva otello, sa che la partita di torneo non è di per sè divertente, anzi, spesso se non quasi sempre è fonte di stress, sempre che non vado a giocare con uno talmente più scarso di me che faccio allenamento in scioltezza, ma comunque mi divertirò sempre meno che a giocare col mio migliore amico di racca.
il divertimento nel tennis è l'allenamento (a me piace allenarmi, fare cesti, fare 250 servizi in un ora, non mi pesa, lo farei tutti i giorni), sono le partite con gli amici.
già il torneo sociale inizia a presentare l'aspetto agonistico che prevale su quello meramente ludico. il torneo fit, poi, nonostante sia una cosa di nessuna importanza nella vita di una persona, è il massimo dello stress, e infatti non per niente tutti quelli che conosco prima di una partita sono un po' tesi, non hanno la voglia matta di giocare, risentono della tensione e del fatto che in quelle due orette di partita non giochi per divertirti e basta, giochi per vincere, il che non coincide.
il bello del torneo è l'esperienza in sè, il bello di giocare e vincere, di conoscere e incrociare la racchetta con persone nuove, la classifica che si muove (se si muove...), il ricordo di una partita ben condotta. ma la partita in sè, mentre la giochi, non è il divertimento assoluto come può esserelo quella con gli amici.
io non credo che nessuno ad un torneo fit entri in campo e dica "be', divertiamoci, tiriamo un po' di colpi spettacolari, proviamo a fare quello schema che non mi riesce mai". non credo, si entra per portare a casa il risultato.
ma anche in amichevole, se si tiene il punteggio , si potrà cazzeggiare, prenderla meno sul serio, però si cerca comunque di vincere, anche se manca la componente stressante e quindi ci si gode di più l'andamento del match.
e infine, e chiudo, per me è sorprendente come molti tennisti di club, in generale, trovino il divertimento solo nelle giocate spettacolari e rischiosissime, e pensino che chi gioca (o cerca di giocare) un tennis più ordinato e più meditato si annoi mortalmente, costruendo punto su punto invece che sparando a destra e a sinistra a tutto braccio.

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da marco.tazzioli il Gio 6 Ott 2011 - 9:11

Io non sono uno che cerca il colpo ad effetto a tutti i costi. Solo che, se non sparo, non riesco a sentire la palla. Sarò (fatte le debite proporzioni) il Chiellini del tennis... e non il Roberto Baggio, insomma. Ma a me era parso di capire che il riferimento era a quei giocatori campanile, mozzarellari. Non quelli che giocando 2 metri sopra la rete, si costruisco una situazione per poi tentare di fare il punto con un vincente. Comunque, ironia della sorte, ieri, in partitella allenamento, mi sentivo come un creme caramelle tutto spappolato... e gli unici punti che sono riuscito a fare sono stati errori del mio "avversario", su mie palle miseramente steccate ed alzate a campanile ... Non si è mai finito di imparare... ma non è proprio il mio gioco

marco.tazzioli
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 240
Data d'iscrizione : 26.09.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da Frantz il Gio 6 Ott 2011 - 10:04

@alain proust ha scritto:...il tennis al nostro livello DEVE essere divertimento.
tuttavia.....
condivido molto Alain, ma non tutto, gioco spesso con un amico che come colpi vale un 4.1 o 4.2 (io sono NC) è due se non tre gradini sopra di me, ma il fatto di giocare con un amico (io), e quindi senza stress, fa si che lui perda regolarmente, e anche (a dirla tutta) di brutto nel punteggio, 6/0 6/1 di solito fa anche un discreto numero di punti, forse più di me, però in quelli che decidono il game non c'è mai..... probabilmente per lui è difficile concentrarsi giocando con un amico, senza nulla in palio, e questo è un difetto, ma per venire al punto, come fa a divertirsi perdendo regolarmente da uno che vale tre categorie meno di te??? secondo me non si diverte affatto....

Io vado in campo per vincere, sempre, qualche volta mi riesce (poche) qualche volta no (più spesso), se vinco son contento, se perdo mi rode e cerco di capire perchè ho perso, e su quei punti deboli vado a lavorare; in questo modo credo di progredire e questo mi permette di misurarmi con gente più forte e migliorare il mio tennis.
Poi certo il tennis è una parte della nostra vita, quindi se perdo una partita non torno a casa ubriaco e picchio tutti, ovvio, la partita ha un suo spazio temporale che si esaurisce fra la doccia e il ritorno in auto, però a mio avviso uno sport che prevede la presenza contemporanea degli avversari richiede anche l' obbligo dell'impegno massimo di entrambi, qualunque sport....
a me non sembra rispettoso (dello sport e dell'avversario) andare in campo per "passare un'oretta all'aria aperta" o "per farsi una sudata"... in tal caso preferisco uno sport singolo, che posso praticare senza agonismo e senza avversario, corsa, ciclismo, arrampicata, nuoto....

quel che ho scritto in blu è il mio modo di vedere lo sport, una mia riflessione, non è un saggio sul tennis, ed è anche un bel po' OT Wink

Frantz
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 289
Località : Roma
Data d'iscrizione : 06.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5
Racchetta: wilson 6.1 95 team head prestige pro mg

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da alain proust il Gio 6 Ott 2011 - 10:17

@Frantz ha scritto:
@alain proust ha scritto:...il tennis al nostro livello DEVE essere divertimento.
tuttavia.....
condivido molto Alain, ma non tutto, gioco spesso con un amico che come colpi vale un 4.1 o 4.2 (io sono NC) è due se non tre gradini sopra di me, ma il fatto di giocare con un amico (io), e quindi senza stress, fa si che lui perda regolarmente, e anche (a dirla tutta) di brutto nel punteggio, 6/0 6/1 di solito fa anche un discreto numero di punti, forse più di me, però in quelli che decidono il game non c'è mai..... probabilmente per lui è difficile concentrarsi giocando con un amico, senza nulla in palio, e questo è un difetto, ma per venire al punto, come fa a divertirsi perdendo regolarmente da uno che vale tre categorie meno di te??? secondo me non si diverte affatto....

Io vado in campo per vincere, sempre, qualche volta mi riesce (poche) qualche volta no (più spesso), se vinco son contento, se perdo mi rode e cerco di capire perchè ho perso, e su quei punti deboli vado a lavorare; in questo modo credo di progredire e questo mi permette di misurarmi con gente più forte e migliorare il mio tennis.
Poi certo il tennis è una parte della nostra vita, quindi se perdo una partita non torno a casa ubriaco e picchio tutti, ovvio, la partita ha un suo spazio temporale che si esaurisce fra la doccia e il ritorno in auto, però a mio avviso uno sport che prevede la presenza contemporanea degli avversari richiede anche l' obbligo dell'impegno massimo di entrambi, qualunque sport....
a me non sembra rispettoso (dello sport e dell'avversario) andare in campo per "passare un'oretta all'aria aperta" o "per farsi una sudata"... in tal caso preferisco uno sport singolo, che posso praticare senza agonismo e senza avversario, corsa, ciclismo, arrampicata, nuoto....

quel che ho scritto in blu è il mio modo di vedere lo sport, una mia riflessione, non è un saggio sul tennis, ed è anche un bel po' OT Wink
intanto, i conti non tornano. Smile se lui vale un 4.1, tu non puoi essere itr 3.5. se lo batti davvero 60 61, o tu vali un terza categoria, o di sicuro lui non vale un 4.1, amichevole o torneo che sia, il gap è notevolissimo.
e al riguardo, ed è solo una mia opinione, il gap fra due persone come voi (e tutto a tuo vantaggio), non può dipendere dal fatto che sia amichevole o meno. 60 61 sta a significare che non c'è stata partita, non si discute, punti importanti o meno. non c'è partita. se uno è davvero ma davvero tecnicamente più forte dell'altro, vince sia in amichevole, sia in torneo.
per il resto, mi sembra che diciamo le stesse cose, no?

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da otello69 il Gio 6 Ott 2011 - 10:35

Quoto Alain, o tu non sei NC o lui non "vale" un 4.1/4.2. Probabilmente la verità sta nel mezzo, tu ti sottovaluti e lui, dato che non hai scritto "è un 4.1" ma "come colpi vale un 4.1/4.2", probabilmente è un po' sopravvalutato...Per mia personale esperienza il valore di ognuno di noi a tennis (nel bene e nel male) viene espresso solo dai risultati ottenuti in partite vere; ci sono eccezioni ma veramente poche. Chi pratica il "circuito" e suda anche a notte fonda in campetti male illuminati lo sa bene per averlo provato sulla propria pelle...

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da alain proust il Gio 6 Ott 2011 - 11:07

eh sì, contro quoto otello Very Happy .
i saggi dicono che un tennista è ciò che fa vedere in torneo, nè più nè meno, senza storie, senza se, senza ma, senza attenuanti per tensione, braccino o altro.
al più, si può comprendere l'inesperienza da torneo che può aumentare la differenza di risultato incontrando uno squalo da torneo, rispetto ad una partitella rilassata, ma nulla di più.
ma insomma, anche dalle partite amichevoli si può capire bene e oggettivamente quali sono i valori in campo.

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

pallettari

Messaggio Da pazein il Gio 6 Ott 2011 - 13:09

diventeremo tutti dei pallettari.

pazein
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 277
Data d'iscrizione : 30.10.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.5 itr
Racchetta: wilson kblade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da Frantz il Gio 6 Ott 2011 - 14:26

infatti dicevo come colpi, in palleggio...se lui azzecca il vincente (dritto o rovescio che sia) io non arrivo neanche a steccarla, e questo neanche in partita, solo che in partita gli entra una volta su cinque....
vero, ho commesso un errore, intendevo dire che "un set" finisce 60 o 61...ho scritto male.
sulla scala ITR mi sembra di valere quello.... se può dare un'indicazione ieri ho perso 64 da un 4.3 con due miei doppi falli nell'ultimo game, insomma ce la siamo giocata, però è un po' più su del mio livello, ci perderei quasi sempre...
posto che io possa valere (in giornate di grazia) 4.5 o 4.4 in partita, lui in palleggio vale due tre categorie più di me, quindi 4.1 o 4.2 non è lontanissimo....poi, come volevo evidenziare, in partita vale diverse categorie di meno... non so se sono stato chiarissimo...
si, per il resto siamo li...
p.s.: magari terza categoria, mica per il livello, ma per il divertimento, dev'essere bello vincere o perdere per la tattica e non per banali errori tecnici....

Frantz
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 289
Località : Roma
Data d'iscrizione : 06.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5
Racchetta: wilson 6.1 95 team head prestige pro mg

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da Frantz il Gio 6 Ott 2011 - 14:27

@otello69 ha scritto:...il valore di ognuno di noi a tennis (nel bene e nel male) viene espresso solo dai risultati ottenuti in partite vere...
esattamente!

Frantz
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 289
Località : Roma
Data d'iscrizione : 06.07.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5
Racchetta: wilson 6.1 95 team head prestige pro mg

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da rossano il Gio 6 Ott 2011 - 23:30

Quello che vedo in molti, al circolo, é che manca la
costruzione del punto.
Siete bravi, soprattutto i giovani 4^, a sparare forte.
Ma il punto si costruisce.
No guardate, dei pro, quanto titano forte. Tirano forte tutti.
Djokovic é nr. 1 del mondo, non perché tira forte, ma perché Federer e Nadal, contro di lui, devono sempre fare il punto due volte.

rossano
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 846
Età : 41
Località : Fasano
Data d'iscrizione : 14.02.09

Profilo giocatore
Località: Fasano
Livello: FIT: 4.6 O35
Racchetta: Yonex DR100

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da tiebreak il Ven 7 Ott 2011 - 23:54

Oggi altra partita.
Avevo già scambiato qualche palla con il mio avversario. Complessivamente lo avevo considerato inferiore. Inizio la partita con quella sensazione di superiorita.... capirete cosa intendo....

Inizio cauto, un conto è il palleggio un conto la partita. Gioco da fondo campo, regolare senza strafare, mi porto sul 4-0 divertimento zero ma sto vincendo la partita. All'inizio del 5° gioco credendolo già vinto decido di cedere al mio DNA . Cerco spesso la rete, colpi al volo, chiedo di più al mio fisico.... Insomma, come dice Proust inizio a giocare come quei giocatori che lui non comprende... alla ricerca del colpo spettacolare aumentando però vertiginosamente la percentuale degli errori.... insomma inizio a divertirmi (personalmente, per il mio ego, effettuare 1 attacco e volee vincente vale come 10 punti guadagnati con regolarità da fondocampo) risultato però 5-5 .

All'inizio dell' 11° gioco decido di ritornare a giocare senza strafare, ed in maniera, per me, anonima mi aggiudico il gioco 7-5. Più o meno la stessa cosa accade nel secondo set. Non c'è niente da fare. Non mi diverto senza cercare il colpo spettacolare anche se ciò comporta un aumento esponenziale dei miei errori.

25 anni fa avrei perseverato magari alla fine perdendo, oggi, con i capelli pepe e sale abdico alla ragion di stato Smile ed in nome della vittoria mi violento pur divertendomi molto meno

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da Mr Lybra il Lun 31 Ott 2011 - 11:52

Tiebreak, io con quello avrei perso sicuramente... Cavolo, ci sono un sacco di topic per risolvere sto problema dei pallettari... Per fortuna non sono l'unico. Ormai quando finisco le partite torno a casa e mio papà mi chiede "com'è andata"? E io "ho perso". E lui "era un pallettaro"? Ahahahahah...

@rossano ha scritto:
Siete bravi, soprattutto i giovani 4^, a sparare forte.
Ma il punto si costruisce.

Se costruire il punto vuol dire far sempre scambi da 20-25 colpi che sono dei "passaggi" all'avversario, preferisco prendere 6-1 6-1 ma fare il mio gioco.

Mr Lybra
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 426
Età : 30
Località : Quarto D'Altino
Data d'iscrizione : 18.08.11

Profilo giocatore
Località: Quarto D'Altino (VE)
Livello: 4.2
Racchetta: Wilson Pro open

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da Sonny Liston il Lun 31 Ott 2011 - 12:29

@tiebreak ha scritto:Son convinto che qualcuno come me c’è….

Perdere contro uno che "se la gioca" non mi da affatto fastidio. Sei più forte di me, mi hai messo in difficoltà, mi hai battuto amen. Quello che non sopporto è perdere contro quello che si limita a ributtare le palle verso di me, quello che gioca confidando nei miei errori. Ovviamente con le gambe c'è ma le braccia son braccia strappate all'agricoltura Smile

Appunto... se vince semplicemente buttando uno "straccetto" dalla tua parte, significa che è più forte di te.

O, al limite, tu sei ancora più scarso di lui.

Brutale... ma vero.


Sonny Liston
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8057
Data d'iscrizione : 19.10.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum