Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

partita contro giocatore passivo

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

partita contro giocatore passivo

Messaggio Da tiebreak il Mar 27 Set 2011 - 14:49

Promemoria primo messaggio :

Son convinto che qualcuno come me c’è….

Perdere contro uno che "se la gioca" non mi da affatto fastidio. Sei più forte di me, mi hai messo in difficoltà, mi hai battuto amen. Quello che non sopporto è perdere contro quello che si limita a ributtare le palle verso di me, quello che gioca confidando nei miei errori. Ovviamente con le gambe c'è ma le braccia son braccia strappate all'agricoltura Smile

Situazione classica…. partita…. io forzo la stragrande
maggioranza dei colpi “quello di la” si
limita a rimettermi la palla nel mio campo, molto spesso il risultato è che io
sono l’artefice dell’ 80% dei punti sia a mio favore che a mio sfavore. Ovviamente se la percentuale dei punti a favore è superiore ho vinto, altrimenti perdo.

RAGIONAMENTO IN PARTITA
“caxxo se lui ti risponde da ragioniere (senza offesa per
nessuno io sono ragioniere) mettiti al suo livello e rispondigli da ragioniere"

risultato: la percentuale dei colpi finiti in rete o lunghi, aumenta a dismisura.

Morale:
non sono capace a giocare senza forzare, se trovo un
avversario come me ce la giochiamo, se per necessità devo ricorrere ad un gioco
calmo, di rimessa, puntualmente, forse proprio perché mi snaturo non ci riesco
proprio. Eppure dovrebbe essere più facile….

qualcuno ha già vissuto la mia esperienza?

Consigli.. yoga... autoconvincimento... appendere la racchetta al chiodo?? Laughing

Stefano

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso


Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da maurizioqua il Mar 27 Set 2011 - 19:04

La questione dei pro e contro i pallettari è infinita, lo dimostrano i diversi post che trattano l'argomento.

Posso concordare con chi sostiene che se uno è più forte tecnicamente deve vincere, ma farei 2 considerazioni

1) se per assurdo cloniamo lo stesso giocatore, quindi identiche capacità tecniche e ad uno gli facciamo fare il pallettaro e all'altro il giocatore che cerca i vincenti, senz'altro vincera il pallettaro perchè l'altro si prende più rischi.

2) se agli stessi 2 giocatori gli diciamo di giocare entrambi cercando di fare i punti con qualche colpo più rischioso (non intendo sparare cannonate senza senso)non so chi vincerebbe, ma penso che senz'altro si saranno divertiti di più che nella prima situazione.



Questo per dire che senz'altro il gioco regolare è più redditizio, ma ricordiamoci che (almeno parlo per me) giochiamo per divertirci, e quindi anche se ogni tanto mando una palla fuori di un metro, benvenga se giocando così mi diverto di più.

maurizioqua
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 73
Data d'iscrizione : 10.12.10

Profilo giocatore
Località: torino
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da nardac il Mar 27 Set 2011 - 20:37

@silvio72 ha scritto:io ho una modesta opinione su questo argomento ampiamente (a ragione perche' tocca un po' tutti ed in particolare chi spende soldi coi maestri)discusso in diversi post.

se sei "APPOSTO" (scusate il maiuscolo) atleticamente,,,e quindi non devi necessariamente dopo 2 colpi chiudere il punto ,non puoi perdere contro chi e' davvero inferiore tecnicamente a Te.

certo se dopo 2 colpi hai il fiatone,,,,,,,

p.s. io nn sopporto chi manda delle mozzarelle come vengon chiamate in questo bellissimo forum,ma in verita',,se devo scegliere se giocare contro un "tiramozzarelle" o contro uno che nn fa durare un punto per + di 2-3 scambi preferisco la prima categoria.

Concordo in tutto sopratutto l'ultima parte.
Giocare con un pallettaro ti da un vantaggio :
Sei tranquillo perché sai che non rischi di essere aggredito ed é un bel vantaggio , giocare invece con uno che se tiri corto ti aggredisce ti crea piú difficoltà

nardac
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 868
Data d'iscrizione : 20.12.10

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: 4.1
Racchetta: Pro Kennex

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da tiebreak il Mar 27 Set 2011 - 23:43

@maurizioqua ha scritto:



Questo per dire che senz'altro il gioco regolare è più redditizio, ma ricordiamoci che (almeno parlo per me) giochiamo per divertirci, e quindi anche se ogni tanto mando una palla fuori di un metro, benvenga se giocando così mi diverto di più.

Parole da scolpire sulla pietra all'entrata di ogni circolo :-))

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da alain proust il Mer 28 Set 2011 - 7:21

@maurizioqua ha scritto:
Questo per dire che senz'altro il gioco regolare è più redditizio, ma ricordiamoci che (almeno parlo per me) giochiamo per divertirci, e quindi anche se ogni tanto mando una palla fuori di un metro, benvenga se giocando così mi diverto di più.
in effetti anche su questo molto si è scritto. è noioso giocare "solo" per tenere la palla dentro? è piuù divertente giocare il tennis champagne? ci si diverte di più a perdere giocando "bene" o a vincere giocando "male"?
diatriba infinita e basata sul de gustibus, quindi non se ne può uscire con una conclusione valida per tutti.
quindi dico cosa vale per me.
se gioco bene, pulito, regolare, palleggio senza sbagliare, e forzo solo quando ho la palla giusta, sono soddisfatto, e se vinco lo sono ancora di più.
se gioco palleggiando e dopo un po' mi spazientisco e cerco il colpo risolutivo e ogni tanto entra e strappo l'applauso e ogni tanto ammazzo un piccione, mi incazzo, perchè non è così che - penso - si gioca a tennis.
non mi annoio a costruire il colpo, a "pallettare" se questo è necessario per cosrtuire il punto (che poi, insomma, pallettaro non sono, purtroppo, perchè comunque gioco sempre carico di top e palle mai morte e quindi non proprio a rischio zero).
io sinceramente avrei qualche dubbio che davvero ci si possa divertire perdendo sistematicamente ma credendo di giocare "bene". e sto parlando sia dfi patite di ttorneo che di partitelle.
non credo che ci cerca di giocare bene davvero, quindi senza fare necessariamente e sempre colpi da applauso, si annoi e dimentichi di giocare per divertirsi. io credo che interpreti il tennis nel modo migliore, capendone davvero il punto fondamentale che è in primo luogo tenerla dentro e solo poi forzare per cercare il punto.
l'ho gia scritto da altre parti, ma mi pare che spesso il non pallettare sedicente giocatore brillante nasconda le proprie lacune tecniche e giustifiche le proprie sconfitte con la scusa del divertimento, dicendo agli altri e mentendo a se stesso che lui gioca per divertirsi, che il risultato non conta, che è soddisfatto perchè gli è riuscita quella meravigliosa stop volley e quei tre passanti in corsa e quindi si è divertito, anche se, va be', sì, ha perso 62 63, ma insomma, siam qui per divertirci no?
voglio dire, ogni sport ha le sue regole ed è bello giocare seguendole e vincendo, se possibile, o almeno facendo di tutto per vincere, perchè il divertimento sta nel giocare bene, regolare, costruire i punti e se l'avversario non è più bravo ancora, vincere.
paragone calcistico fatto da altro utente altrove ma molto valido. se io gioco la partitella tra amici, può essere che mi diverta fare dribbling e tirare in porta. ma che forse mi metto a cercare di dribblare tutti gli avversari da metà campo? oppure che appena mi arriva una palla invece che costruire il gioco con passaggi vari, mi metto a tirare cannonate verso la porta? sarei lapidato dai miei compagni di squadra dopo due tentativi. eppure gioco anche lì per divertirmi, ma ci sono regole, tattiche, comportamenti di gioco che bisogna seguire per arrivare ad un risultato e il divertimento sta proprio in questo.

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da Ostin il Mer 28 Set 2011 - 10:03

Il discorso della regolarità o del tirare i vincenti è un classico che sento da anni. Dico la mia: quest'anno ho ripreso a fare tornei dopo 15 anni di astinenza (tempo,voglia ed altro).
Ho vinto 10 partite, ne ho perse 8,facendo una semifinale,un quarto ed un paio di ottavi.
Contro ragazzini di 17-20 anni ho sempre fatto valere l'esperienza (un maestro mio amico, allenatore tra l'altro di kuznetsova,sanchez ecc..., mi dice che i ragazzini agonisti, vanno ad allenarsi più per sfogarsi da scuola e altro, per questo in torneo sono spesso spaesati.
Contro 35enni e 40enni del mio livello ho giocato alla pari, perdendo un paio di volte, ma migliorando col tempo.
Mentre con quelli di livello superiore ho perso sempre abbastanza nettamente.
Ho perso una sola partita che dovevo vincere perchè non ho mantenuto la tranquillità necessaria, ma ho recuperato due partite dopo aver perso un set a zero e sotto 0-3 in quello decisivo una volta e nel secondo quell'altra...sono arrivato alla conclusione che ho moltissime occasioni per divertirmi coi vincenti quando mi alleno, ma in torneo mi diverto molto di più a portare a casa le partite...(l'ultima rimonta, venerdì' scorso 0-6 0-3 a 0-6 6-4 6-1, me la ricordo con grande gusto)...al diavolo se devo fare qualche back pure di diritto o ricorrere alla palla corta ossessivamente perchè l'avversario ha le gambe di marmo...conta solo "vincere il match".
Devo scoprire come vincere partite con gente di livello leggermente superiore sfruttando punti deboli e giornate storte.

Ostin
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 32
Età : 41
Località : saronno
Data d'iscrizione : 10.08.11

Profilo giocatore
Località: Chiasso
Livello: I.T.R. 3.5
Racchetta: Yonex Vcore Tour G L2

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da archery57 il Mer 28 Set 2011 - 10:24

@alain proust ha scritto:io sinceramente avrei qualche dubbio che davvero ci si possa divertire perdendo sistematicamente ma credendo di giocare "bene". e sto parlando sia dfi patite di ttorneo che di partitelle.
Condivido in pieno,
da quando ho ripreso a giocare sto racimolando una serie di sconfitte (mi pare di essere arrivato a quota 14 o 15) in "partitelle" con gli amici.
Beh, mi diverto ovviamente a giocare ma mentirei se dicessi che i colpi "brillanti" (e rari) che mi riescono nel corso di un'ora compensano la delusione della sconfitta.
Ora che progressivamente il corpo risponde più "felicemente" alle sollecitazioni del cervello mi ritrovo più spesso a valutare la tattica per fare il punto piuttosto che reagire, affaticato e spazientito con un tentativo di "vincente" (più correttamente "perdente" Wink).
Posso anche attribuire le sconfitte alla difficoltà di riprendere a giocare dopo un lungo periodo di stop da qualsivoglia attività sportiva ma non c'è dubbio, come dice Alain, il tennis ha le sue regole strategiche e tattiche, il buon giocatore le usa al meglio delle sue possibilità e... si diverte (anche se vincendo il match non ha mai tirato né un passante lungolinea né una stop volley) Wink

archery57
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2222
Età : 59
Località : Padova
Data d'iscrizione : 24.05.11

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR 3.5
Racchetta: 2 x Wilson Six One 95, 2 x Wilson Pro Staff Classic 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da otello69 il Mer 28 Set 2011 - 10:33

Alain e Ostin, come non sottoscrivere le vostre considerazioni...giocare pulito, profondo, regolare ma anche sporcare la palla/variare il gioco quando serve e prendersi rischi calcolati e alla propria portata rappresenta l'essenza del tennis che fa divertire e allo stesso tempo portare a casa le partite. Tutto il resto è (spesso) un modo per nascondere le proprie (anche le mie) lacune tecniche

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da maurizioqua il Mer 28 Set 2011 - 10:51

Ciao Alain, come dici tu è una diatriba infinita che alla fine si basa sul degustibus, quindi la cosa è soggettiva. però credimi che si puo anche essere soddisfatti da una partita persa ma giocando in maniera divertente (sempre a livello personale cioè quello che per me può essere divertente probabilmente per un altro non lo è) e non necessariamente per nascondere i propri limiti.

p.s. cmq da come descrivi il tuo gioco secondo me non rientri tra i "pallettari" cioè ti costruisci il punto con un palleggio regolare e pesante. Per me il pallettaro è quello che non si costruisce il gioco e si limita a mandare di la solo palle morte o mozzarelle.

maurizioqua
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 73
Età : 53
Località : torino
Data d'iscrizione : 10.12.10

Profilo giocatore
Località: torino
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da b52_ste il Mer 28 Set 2011 - 12:18

@maurizioqua ha scritto:Ciao Alain, come dici tu è una diatriba infinita che alla fine si basa sul degustibus, quindi la cosa è soggettiva. però credimi che si puo anche essere soddisfatti da una partita persa ma giocando in maniera divertente (sempre a livello personale cioè quello che per me può essere divertente probabilmente per un altro non lo è) e non necessariamente per nascondere i propri limiti.

p.s. cmq da come descrivi il tuo gioco secondo me non rientri tra i "pallettari" cioè ti costruisci il punto con un palleggio regolare e pesante. Per me il pallettaro è quello che non si costruisce il gioco e si limita a mandare di la solo palle morte o mozzarelle.

Beh, secondo me il "rimandare di là" e basta non paga, persino io che sono un giocatore scarso, se mi arrivano solo palle morte il modo di far punto lo trovo eccome!!! se invece dall'altra parte c'è un giocatore che non solo riesce ad essere sempre dove arriva la mia palla, ma me le rimanda in top a 2 cm dalla linea di fondo, oppure in slice raso rete, o angolate a destra e sinistra, allora stiamo parlando di un giocatore di un livello superiore al mio Wink

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da maurizioqua il Mer 28 Set 2011 - 12:24

[/quote]
Beh, secondo me il "rimandare di là" e basta non paga, persino io che sono un giocatore scarso, se mi arrivano solo palle morte il modo di far punto lo trovo eccome!!! se invece dall'altra parte c'è un giocatore che non solo riesce ad essere sempre dove arriva la mia palla, ma me le rimanda in top a 2 cm dalla linea di fondo, oppure in slice raso rete, o angolate a destra e sinistra, allora stiamo parlando di un giocatore di un livello superiore al mio Wink[/quote]

Infatti uno che ti rimanda una palla in top a 2 cm dalla linea di fondo non lo definirei un pallettaro ma uno molto solido che si costrusce e cerca di fare lui il punto giocando con una profondità e pesantezza di palla notevoli.

maurizioqua
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 73
Età : 53
Località : torino
Data d'iscrizione : 10.12.10

Profilo giocatore
Località: torino
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Drive

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da otello69 il Mer 28 Set 2011 - 12:58

@b52_ste ha scritto:
@maurizioqua ha scritto:Ciao Alain, come dici tu è una diatriba infinita che alla fine si basa sul degustibus, quindi la cosa è soggettiva. però credimi che si puo anche essere soddisfatti da una partita persa ma giocando in maniera divertente (sempre a livello personale cioè quello che per me può essere divertente probabilmente per un altro non lo è) e non necessariamente per nascondere i propri limiti.

p.s. cmq da come descrivi il tuo gioco secondo me non rientri tra i "pallettari" cioè ti costruisci il punto con un palleggio regolare e pesante. Per me il pallettaro è quello che non si costruisce il gioco e si limita a mandare di la solo palle morte o mozzarelle.

Beh, secondo me il "rimandare di là" e basta non paga, persino io che sono un giocatore scarso, se mi arrivano solo palle morte il modo di far punto lo trovo eccome!!! se invece dall'altra parte c'è un giocatore che non solo riesce ad essere sempre dove arriva la mia palla, ma me le rimanda in top a 2 cm dalla linea di fondo, oppure in slice raso rete, o angolate a destra e sinistra, allora stiamo parlando di un giocatore di un livello superiore al mio Wink

Non crederai il numero di "scalpi" che portano a casa nei tornei (dove forse la tensione penalizza chi deve attaccare) i giocatori che tirano palle senza peso...

Sul tema dell'avversario che tira a 2cm dal fondo in top etc etc permettimi una battuta...pagherei qualsiasi cifra per saperlo fare anche io perchè mi vedreste con foto e coppa nelle bacheche dei più prestigiosi open!!!!!!!!!

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da archery57 il Mer 28 Set 2011 - 13:01

@b52_ste ha scritto:se invece dall'altra parte c'è un giocatore che non solo riesce ad essere sempre dove arriva la mia palla, ma me le rimanda in top a 2 cm dalla linea di fondo, oppure in slice raso rete, o angolate a destra e sinistra, allora stiamo parlando di un giocatore di un livello superiore al mio Wink

Ci ho pensato su un po' ma, ma, ma... è la mia descrizione perfetta
Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

archery57
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2222
Età : 59
Località : Padova
Data d'iscrizione : 24.05.11

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR 3.5
Racchetta: 2 x Wilson Six One 95, 2 x Wilson Pro Staff Classic 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da tiebreak il Mer 28 Set 2011 - 14:41

[quote="b52_ste"]
@maurizioqua ha scritto:
Beh, secondo me il "rimandare di là" e basta non paga, persino io che sono un giocatore scarso, se mi arrivano solo palle morte il modo di far punto lo trovo eccome!!! se invece dall'altra parte c'è un giocatore che non solo riesce ad essere sempre dove arriva la mia palla, ma me le rimanda in top a 2 cm dalla linea di fondo, oppure in slice raso rete, o angolate a destra e sinistra, allora stiamo parlando di un giocatore di un livello superiore al mio Wink

Quello di cui tu parli è il "pallettaro" alla Borg, ma non è la tipologia di giocatore a me invisa. Magari poter incontrare sempre gente che me la rimanda in top a 2 cm dalla linea di fondo oppure in slice raso rete !! Perdo?? pazienza era più forte, preciso e regolare di me.

Questa è la razza "pallettaro attivo" io mi riferisco al "pallettaro larva" Smile che se riesce a mandarti una palla a 2 cm dalla linea è solo perchè il rapporto tra la forza del tuo colpo e la sua opposizione della racchetta ha fatto si che la risposta ti sia arrivata a 2 cm dalla linea. Se avessi colpito la pallina con meno forza, la sua risposta, per mera opposizione del piatto corde sarebbe arrivata a 1 metro dalla linea Smile, se avessi avuto il braccio dell'incredibile hulk avrebbe risposto fuori Smile

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da otello69 il Mer 28 Set 2011 - 15:01

[quote="tiebreak"]
@b52_ste ha scritto:
@maurizioqua ha scritto:
Beh, secondo me il "rimandare di là" e basta non paga, persino io che sono un giocatore scarso, se mi arrivano solo palle morte il modo di far punto lo trovo eccome!!! se invece dall'altra parte c'è un giocatore che non solo riesce ad essere sempre dove arriva la mia palla, ma me le rimanda in top a 2 cm dalla linea di fondo, oppure in slice raso rete, o angolate a destra e sinistra, allora stiamo parlando di un giocatore di un livello superiore al mio Wink

Quello di cui tu parli è il "pallettaro" alla Borg, ma non è la tipologia di giocatore a me invisa. Magari poter incontrare sempre gente che me la rimanda in top a 2 cm dalla linea di fondo oppure in slice raso rete !! Perdo?? pazienza era più forte, preciso e regolare di me.

Questa è la razza "pallettaro attivo" io mi riferisco al "pallettaro larva" Smile che se riesce a mandarti una palla a 2 cm dalla linea è solo perchè il rapporto tra la forza del tuo colpo e la sua opposizione della racchetta ha fatto si che la risposta ti sia arrivata a 2 cm dalla linea. Se avessi colpito la pallina con meno forza, la sua risposta, per mera opposizione del piatto corde sarebbe arrivata a 1 metro dalla linea Smile, se avessi avuto il braccio dell'incredibile hulk avrebbe risposto fuori Smile



Quello che tu chiami "pallettaro larva" semplicemente è uno che, con tutto il rispetto, non sa giocare a tennis e si ingegna a tirarla di là. Quello che alcuni definiscono pallettaro/rematore/regolarista (e ce ne sono in tutte le categorie) è invece un giocatore che ha buon controllo dei colpi, gioca prevalentemente da fondo, non ti attacca a meno che tu non tiri una mozzarella in mezzo al campo e da fondo sbaglia pochissimo tirando palle con un peso inferiore alla media dei giocatori suoi pari classifica. Per vincere bisogna essere tecnicamente superiori anche di molto, avere pazienza e aspettare la palla giusta per chiudere

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da b52_ste il Mer 28 Set 2011 - 16:34

@tiebreak ha scritto:

Quello di cui tu parli è il "pallettaro" alla Borg, ma non è la tipologia di giocatore a me invisa. Magari poter incontrare sempre gente che me la rimanda in top a 2 cm dalla linea di fondo oppure in slice raso rete !! Perdo?? pazienza era più forte, preciso e regolare di me.

Questa è la razza "pallettaro attivo" io mi riferisco al "pallettaro larva" Smile che se riesce a mandarti una palla a 2 cm dalla linea è solo perchè il rapporto tra la forza del tuo colpo e la sua opposizione della racchetta ha fatto si che la risposta ti sia arrivata a 2 cm dalla linea. Se avessi colpito la pallina con meno forza, la sua risposta, per mera opposizione del piatto corde sarebbe arrivata a 1 metro dalla linea Smile, se avessi avuto il braccio dell'incredibile hulk avrebbe risposto fuori Smile

e DAVVERO gente così riesce a vincere incontri? Secondo me non può durare sempre, se la sua unica tattica è quella di rimandarla di là, o è un fenomeno in difesa (e quindi sempre di "fenomeno" si tratta, oppure uno con un gran c..! Very Happy però prima di parlare devo fare un po' di esperienza in tornei, perchè semmai qua faccio lo "sborone" ma il primo che trovo mi dà un doppio 6-0 Very Happy


b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da b52_ste il Mer 28 Set 2011 - 16:39

@otello69 ha scritto:
Quello che tu chiami "pallettaro larva" semplicemente è uno che, con tutto il rispetto, non sa giocare a tennis e si ingegna a tirarla di là. Quello che alcuni definiscono pallettaro/rematore/regolarista (e ce ne sono in tutte le categorie) è invece un giocatore che ha buon controllo dei colpi, gioca prevalentemente da fondo, non ti attacca a meno che tu non tiri una mozzarella in mezzo al campo e da fondo sbaglia pochissimo tirando palle con un peso inferiore alla media dei giocatori suoi pari classifica. Per vincere bisogna essere tecnicamente superiori anche di molto, avere pazienza e aspettare la palla giusta per chiudere

Beh, allora giocare con questi è un piacere, mica una tortura!!! Almeno in allenamento... Rolling Eyes

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da gatto di marmo il Mer 28 Set 2011 - 16:43

@fossoparadiso ha scritto:però devo anche dire che fin ora me no sono capitati tutti correttissimi, consci della inferiorità tecnica e si sono quasi scusati di aver impostato i match in quella maniera. Per questo li ammiro un po!



Beh, perlomeno molto educati...

Mah, secondo me, il tennis è un gioco sia di "testa" che di "gambe"...

Il problema è che se trovi l'avversario che ti fa innervosire facilmente se ne vanno tutti e due (almeno così succede a me )

gatto di marmo
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 684
Età : 47
Località : milano
Data d'iscrizione : 29.10.10

Profilo giocatore
Località: MILANO
Livello: 3.5 ITR, circa, ma ho ancora margini di miglioramento, nonostante l'età.
Racchetta: 2HEAD RADICAL TOUR TWIN TUBE CANDYCANE 630, 2x radical pro ig 320 gr 31 cm bil nude.

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da otello69 il Mer 28 Set 2011 - 16:43

@b52_ste ha scritto:
@otello69 ha scritto:
Quello che tu chiami "pallettaro larva" semplicemente è uno che, con tutto il rispetto, non sa giocare a tennis e si ingegna a tirarla di là. Quello che alcuni definiscono pallettaro/rematore/regolarista (e ce ne sono in tutte le categorie) è invece un giocatore che ha buon controllo dei colpi, gioca prevalentemente da fondo, non ti attacca a meno che tu non tiri una mozzarella in mezzo al campo e da fondo sbaglia pochissimo tirando palle con un peso inferiore alla media dei giocatori suoi pari classifica. Per vincere bisogna essere tecnicamente superiori anche di molto, avere pazienza e aspettare la palla giusta per chiudere

Beh, allora giocare con questi è un piacere, mica una tortura!!! Almeno in allenamento... Rolling Eyes

Sono i migliori per allenarsi perchè mettono a dura prova la tua solidità; io ne conosco due o tre e me li tengo ben stretti nei periodi pre-tornei perchè se batto loro vuol dire che ci sono alla grande!

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da abracadabra78 il Mer 28 Set 2011 - 16:45

@otello69 ha scritto:
@b52_ste ha scritto:
@otello69 ha scritto:
Quello che tu chiami "pallettaro larva" semplicemente è uno che, con tutto il rispetto, non sa giocare a tennis e si ingegna a tirarla di là. Quello che alcuni definiscono pallettaro/rematore/regolarista (e ce ne sono in tutte le categorie) è invece un giocatore che ha buon controllo dei colpi, gioca prevalentemente da fondo, non ti attacca a meno che tu non tiri una mozzarella in mezzo al campo e da fondo sbaglia pochissimo tirando palle con un peso inferiore alla media dei giocatori suoi pari classifica. Per vincere bisogna essere tecnicamente superiori anche di molto, avere pazienza e aspettare la palla giusta per chiudere

Beh, allora giocare con questi è un piacere, mica una tortura!!! Almeno in allenamento... Rolling Eyes

Sono i migliori per allenarsi perchè mettono a dura prova la tua solidità; io ne conosco due o tre e me li tengo ben stretti nei periodi pre-tornei perchè se batto loro vuol dire che ci sono alla grande!
e quando ti decidi a batterne qualcuno?

abracadabra78
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 10016
Età : 38
Località : milano
Data d'iscrizione : 11.08.09

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: fit 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da alain proust il Mer 28 Set 2011 - 16:45

@b52_ste ha scritto:
Beh, secondo me il "rimandare di là" e basta non paga, persino io che sono un giocatore scarso, se mi arrivano solo palle morte il modo di far punto lo trovo eccome!!! se invece dall'altra parte c'è un giocatore che non solo riesce ad essere sempre dove arriva la mia palla, ma me le rimanda in top a 2 cm dalla linea di fondo, oppure in slice raso rete, o angolate a destra e sinistra, allora stiamo parlando di un giocatore di un livello superiore al mio Wink
eh eh eh, mi sa che non hai molta esperienza di tornei, oppure ti è capitato solo di vedere discreti o buoni giocatori. non immagini quanta gente gioca correndo come pazzi, puntando solo a spadellare la palla oltre la rete e dentro il campo avversario, ancora ed ancora sino all'ultimo punto. e quante volte gente così passa diversi turni. perchè trova quelli che saranno sì più impostati, ma non sapranno aspettare, avranno meno fiato, avranno meno pazienza, e dopo 3 scambi gli servono l'errore gratuito sul piatto d'argento, e loro non fanno altro che continuare così, inesorabili fino alla fine.
certo che è gente che se trova uno solido come loro ma che ha la tecnica per dare pressione, vengono spazzati via. ma per arrivare a questo livello bisogna già essere dei giocatorini discreti di quarta.
non per niente si dice che ai bassi livelli il miglior avversario per allenarsi è proprio il pallettaro che ti butta di là ogni palla possibile, con peso, profondità, rotazioni sempre variabili, che nemmeno lui sa prevedere, che non fa un errore gratuito o un doppio fallo che sia uno in tutta la partita. trovati davanti uno così al primo turno di un torneo fit e poi mi dici com'è finita. Very Happy

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da otello69 il Mer 28 Set 2011 - 16:51

@abracadabra78 ha scritto:
@otello69 ha scritto:
@b52_ste ha scritto:
@otello69 ha scritto:
Quello che tu chiami "pallettaro larva" semplicemente è uno che, con tutto il rispetto, non sa giocare a tennis e si ingegna a tirarla di là. Quello che alcuni definiscono pallettaro/rematore/regolarista (e ce ne sono in tutte le categorie) è invece un giocatore che ha buon controllo dei colpi, gioca prevalentemente da fondo, non ti attacca a meno che tu non tiri una mozzarella in mezzo al campo e da fondo sbaglia pochissimo tirando palle con un peso inferiore alla media dei giocatori suoi pari classifica. Per vincere bisogna essere tecnicamente superiori anche di molto, avere pazienza e aspettare la palla giusta per chiudere

Beh, allora giocare con questi è un piacere, mica una tortura!!! Almeno in allenamento... Rolling Eyes

Sono i migliori per allenarsi perchè mettono a dura prova la tua solidità; io ne conosco due o tre e me li tengo ben stretti nei periodi pre-tornei perchè se batto loro vuol dire che ci sono alla grande!
e quando ti decidi a batterne qualcuno?

Anche i tuoi globuli bastardi stanno bene...ora ti servo io...Twisted Evil (in un altro topic...)

otello69
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2762
Età : 47
Località : Pavia - Milano
Data d'iscrizione : 12.02.10

Profilo giocatore
Località: Pavia - Milano
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: TGK 260.1 xl

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da tiebreak il Mer 28 Set 2011 - 16:56

Comunque visto che siete i miei “amici virtuali” vi voglio
rendere edotti di ciò che mi è capitato proprio ieri



Sto riprendendo dopo molti anni di letargo. Ieri sera prima
partita. L’avversario era “random” tra i soci del circolo. Mi capita un
lungagnone 15 anni più giovane di me, lui 35 io 50 pale. L’inizio è
devastante. 4-0 per lui. Ha un servizio alla Tanner (per chi se lo ricorda) sul
quale riesco a fare ben poco, si aggiudica per 2 volte i suoi turni di battuta
a zero. Al 5° gioco, mentre ho già in testa la doccia e la pizza post-partita,
ho il culo (scusate la volgarità ma solo di quello si tratta) di arrivare su
una sua prima palla…. Palla?? Bomba di servizio!! Tiro fuori per una
incredibile congiunzione astrale (volontà di farlo inferiore allo zero) una
risposta alla Djokovic



Inizio a prendere un po’ di animo, capisco che i suoi colpi
son potentissimi ma non impossibili, l’importante è arrivarci (ah… le gambe…) mi
limito in molti casi ad opporre la racchetta vinco la partita 7-5 6-3 (da
notare che durante l’evoluzione della partita ho pensato spesso a questo thread
e ridevo da solo) Laughing, non è che mi sia forzato, non ce la facevo proprio a rispondere cercando il colpo, non ne avevo il tempo.



Nel dopo partita però mi è venuto naturale scusarmi per la tipologia
della mia vittoria. Oggi, l’ho metabolizzata ma non sono orgoglioso di me stesso, ho vinto la
mia prima partita dopo una lunghissima sosta ma non riesco ad esserne felice. A
differenza di quanto sopra letto, mi sembra da parte di "Proust" non riesco ad essere contento solo per il
fatto di aver vinto, sarà un mio limite ma a me vincere in questo modo mi ha dato una soddisfazione pari allo zero
Salutissimi

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da b52_ste il Mer 28 Set 2011 - 16:58

@alain proust ha scritto:
eh eh eh, mi sa che non hai molta esperienza di tornei, oppure ti è capitato solo di vedere discreti o buoni giocatori. non immagini quanta gente gioca correndo come pazzi, puntando solo a spadellare la palla oltre la rete e dentro il campo avversario, ancora ed ancora sino all'ultimo punto. e quante volte gente così passa diversi turni. perchè trova quelli che saranno sì più impostati, ma non sapranno aspettare, avranno meno fiato, avranno meno pazienza, e dopo 3 scambi gli servono l'errore gratuito sul piatto d'argento, e loro non fanno altro che continuare così, inesorabili fino alla fine.
certo che è gente che se trova uno solido come loro ma che ha la tecnica per dare pressione, vengono spazzati via. ma per arrivare a questo livello bisogna già essere dei giocatorini discreti di quarta.
non per niente si dice che ai bassi livelli il miglior avversario per allenarsi è proprio il pallettaro che ti butta di là ogni palla possibile, con peso, profondità, rotazioni sempre variabili, che nemmeno lui sa prevedere, che non fa un errore gratuito o un doppio fallo che sia uno in tutta la partita. trovati davanti uno così al primo turno di un torneo fit e poi mi dici com'è finita. Very Happy

Haha diciamo pure nessuna esperienza recente!!! L'ultima volta che ho fatto un torneo ero alto come la racchetta che uso ora... Very Happy però prima di affrontare un torneo vorrei allenarmi ancora un po', mi sento talmente una pippa!!! (in miglioramento ma sempre una pippa) Very Happy

b52_ste
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1461
Età : 34
Località : Faenza
Data d'iscrizione : 30.05.11

Profilo giocatore
Località: Faenza
Livello: direi ITR 3.5
Racchetta: 2x Dunlop Biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da alain proust il Mer 28 Set 2011 - 17:10

@tiebreak ha scritto: A
differenza di quanto sopra letto, mi sembra da parte di "Proust" non riesco ad essere contento solo per il
fatto di aver vinto, sarà un mio limite ma a me vincere in questo modo mi ha dato una soddisfazione pari allo zero
Salutissimi
allora, intanto vince sempre chi ha meritato di vincere. punto. quindi tu hai vinto meritatamente, anche se ti senti di non meritarlo perchè hai "solo" messo la racchetta per buttarla di là e contrastare le sue botte. e che altro dovevi fare? hai fatto la cosa giusta. hai vinto col merito di aver saputo in qualche modo contrastare un bombardiere, e lui ha meritato di perdere perchè sul 4-0 non ha saputo chiudere il set e si è sciolto.

io non ho detto esattamente che la soddisfazione stia solo nella vittoria (anche se questa dà una mano ad essere soddisfatti), ma nel modo in cui la si ottiene o la si cerca di ottenere. ossia, la soddisfazione sta nel giocare un tennis giusto per il proprio livello, che non è detto che porti alla vittoria, ma con avversari di pari o livello inferiore è molto facile che lo faccia. io sono convinto (almeno per me) che dia più soddisfazione giocare un tennis ordinato e tatticamente giusto, senza errori gratuiti e con punti costruiti, piuttosto che un tennis fatto a strappi, con punti formidabili ed errori gratuiti altrettanto formidabili. e, di solito, con avversari abbordabili, alla prima opzione segue la vittoria che aumenta il senso di soddisfazione. io contesto il luogo comune del "meglio perdere divertendosi che vincere annoiandosi". ecco, non vedo divertimento nel l'alternare un vincente ad un errore gratuito, come non vedo noia nel palleggiare in diagonale in attesa del momento propizio per chiudere.

alain proust
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1429
Data d'iscrizione : 28.11.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: PRINCE EXO3 TOUR 16x18

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da archery57 il Mer 28 Set 2011 - 17:24

@tiebreak ha scritto:....Nel dopo partita però mi è venuto naturale scusarmi per la tipologia della mia vittoria....
Per curiosità, come ha reagito l'avversario alle tue scuse?
In ogni caso complimenti per la vittoria, tu non sarai "contento" ma hai fatto quello che un vero giocatore dovrebbe fare, comprendere i propri limiti, valutare le vulnerabilità dell'avversario e fare ciò che serve per vincere Wink

P.S. impossibile dimenticare Tanner "il bombardiere di Chattanooga"


archery57
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2222
Età : 59
Località : Padova
Data d'iscrizione : 24.05.11

Profilo giocatore
Località: Padova
Livello: ITR 3.5
Racchetta: 2 x Wilson Six One 95, 2 x Wilson Pro Staff Classic 95

Tornare in alto Andare in basso

Re: partita contro giocatore passivo

Messaggio Da tiebreak il Mer 28 Set 2011 - 17:43

@archery57 ha scritto:
@tiebreak ha scritto:....Nel dopo partita però mi è venuto naturale scusarmi per la tipologia della mia vittoria....
Per curiosità, come ha reagito l'avversario alle tue scuse?
Ho notato la sua amarezza dopo la partita durante la pizza ci siamo messi a chiacchierare. Non ce l'ho fatta a trattenermi

Più o meno testuale

"Ho vinto nel modo che proprio io considero più meschino e proprio per questo ti chiedo scusa per la tipologia urtante del mio gioco, so cosa vuol dire perchè sono proprio io il primo a soffrirla. In genere non ci riesco nemmeno ma i tuoi colpi avevano una potenza tale che ad un certo punto mi è rimasta solo come unica possibilità. Son convinto che se ripetessimo la partita altre 10 volte vinceresti tu almeno 9 tanto mi son sentito inferiore nell'affrontarti. "

tiebreak
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1338
Età : 55
Data d'iscrizione : 23.09.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.7 FIT
Racchetta: Volkl Organix 8

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum