Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Non sono d'accordo.

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Non sono d'accordo.

Messaggio Da marco61 il Dom 14 Giu 2009 - 23:11

Promemoria primo messaggio :

Copio qui una parte di un articolo scritto di recente da Corrado Barazzutti, in merito alla presenza delle sorelle Williams in finale di Fed Cup:

...Capito le sorelle Williams? Non hanno giocato i due precedenti incontri
e adesso vogliono giocare perchè a loro piace il nostro paese.
Mannaggia dico io! Non voglio sembrare antisportivo, ma mi auguro che
le due americane ci ripensino. Non perchè con loro il match sarebbe
chiuso. Le nostre fantastiche ragazze hanno dimostrato piu’ di una
volta di che cosa sono capaci. E in questa finale ,se le due sorelle ci
saranno, per batterci dovranno faticare non poco. Questa finale le
nostre giocatrici l’ hanno conquistata con il sangue e si batteranno
fino all’ ultimo. Williams o non Williams. Ma vincere per la seconda
volta il titolo mondiale sarebbe per questo staordinario gruppo
riscrivere la storia del tennis italiano. Hanno battuto la Francia 5 a
0 . Hanno battuto la Russia 4 a 1 . Se batteranno l’ America
cambieranno la storia del tennis italiano. A chi potrà importare, dopo
aver vinto il titolo, se le William c’ erano o non c’ erano in questa
finale?!


A me personalmente importa. Battere una squadra che mette in campo il meglio che ha a disposizione, ha tutto un sapore diverso. A parte il fatto che l'evento, senza le Williams, avrebbe una risonanza decisamente inferiore, ma che il capitano che è chiamato a rappresentarci, arrivi a scrivere che spera nella loro assenza, mi sembra anti sportivo o quanto meno fuori luogo. Cosa ne pensate?

marco61
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 995
Età : 55
Località : Sanremo
Data d'iscrizione : 07.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R. 4.5, classifica fit 4.1
Racchetta: Volkl DNX 9

Tornare in alto Andare in basso


Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Alex il Mar 16 Giu 2009 - 17:36

Credo anche che se le cariche pubbliche fossero ricoperte da "gente normale" che lavora "normalmente" e che le ricopre solo per il piacere di farlo le cose già di per se migliorerebbero e non avremmo tutti quei "politicanti" di professione che appestano di buorocrazia il nostro paese.

L'arrivare a ricoprire una carica non dovrebbe essere il fine per garantirsi una bella vita, ma il mezzo per garantire una serena esistenza ai propri figli.

Il tutto secondo me naturalmente, e levare i compensi e i privilegi penso potrebbe essere un buon modo per accelerare questo processo di innovazione.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da clemclem il Mar 16 Giu 2009 - 17:36

quoto ben detto
cheers

clemclem
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 689
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.0 fit 4.4
Racchetta: head mg radical pro con 6 gr piombo nel manico

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da max-max il Mar 16 Giu 2009 - 19:17

dai clem! fonda un movimento sportivo. Tu presidente, Alex direttore generale e marco 61 sponsor cheers

max-max
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 329
Data d'iscrizione : 29.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Alex il Mar 16 Giu 2009 - 19:19

@max-max ha scritto:dai clem! fonda un movimento sportivo. Tu presidente, Alex direttore generale e marco 61 sponsor cheers

E se facessimo più una cosa tipo "tavola rotonda", il tutto a vantaggio della nostra Camelot... Very Happy

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da jvƐƦdƐl il Mar 16 Giu 2009 - 19:20

@Alex ha scritto:Credo anche che se le cariche pubbliche fossero ricoperte da "gente normale" che lavora "normalmente" e che le ricopre solo per il piacere di farlo le cose già di per se migliorerebbero e non avremmo tutti quei "politicanti" di professione che appestano di buorocrazia il nostro paese.

L'arrivare a ricoprire una carica non dovrebbe essere il fine per garantirsi una bella vita, ma il mezzo per garantire una serena esistenza ai propri figli.

Il tutto secondo me naturalmente, e levare i compensi e i privilegi penso potrebbe essere un buon modo per accelerare questo processo di innovazione.

QUOTO in TOTO !!!!!!!
QUOTO in TOTO !!!!!!!
QUOTO in TOTO !!!!!!!
Wink

jvƐƦdƐl
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 3317
Data d'iscrizione : 14.03.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex C, oggi decisamente troppo acciaccato... :(
Racchetta: Wilson n6.1 tour 90 pro room, H22, Ps 6.0 95, Ps 85 St. Vincent, Ps Classic 6.1 95 (18x20), Volkl PB10mid, Pk Ki5 Pse USA, Dunlop 4D 100 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da max-max il Mar 16 Giu 2009 - 19:23

@Alex ha scritto:
@max-max ha scritto:dai clem! fonda un movimento sportivo. Tu presidente, Alex direttore generale e marco 61 sponsor cheers

E se facessimo più una cosa tipo "tavola rotonda", il tutto a vantaggio della nostra Camelot... Very Happy


andata! tutti a san remo da marco61 a settembre.
chi c'è c'è! (grande alex)

max-max
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 329
Data d'iscrizione : 29.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da marco61 il Mar 16 Giu 2009 - 21:47

'Azz!! Avevo solo chiesto se è giusto sperare che le Williams non giochino la finale di Fed Cup, e mi ritrovo sponsor di un movimento a dir poco rivoluzionario.
E allora sia! Che il movimento nasca al motto:

polli per tutti!!!!

marco61
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 995
Età : 55
Località : Sanremo
Data d'iscrizione : 07.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R. 4.5, classifica fit 4.1
Racchetta: Volkl DNX 9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da jvƐƦdƐl il Mar 16 Giu 2009 - 22:06

@marco61 ha scritto:polli per tutti!!!!
cheers

jvƐƦdƐl
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 3317
Data d'iscrizione : 14.03.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex C, oggi decisamente troppo acciaccato... :(
Racchetta: Wilson n6.1 tour 90 pro room, H22, Ps 6.0 95, Ps 85 St. Vincent, Ps Classic 6.1 95 (18x20), Volkl PB10mid, Pk Ki5 Pse USA, Dunlop 4D 100 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da clemclem il Mar 16 Giu 2009 - 22:33

@max-max ha scritto:
@Alex ha scritto:
@max-max ha scritto:dai clem! fonda un movimento sportivo. Tu presidente, Alex direttore generale e marco 61 sponsor cheers

E se facessimo più una cosa tipo "tavola rotonda", il tutto a vantaggio della nostra Camelot... Very Happy


andata! tutti a san remo da marco61 a settembre.
chi c'è c'è! (grande alex)
io sarò ancora li a bordi.

clemclem
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 689
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.0 fit 4.4
Racchetta: head mg radical pro con 6 gr piombo nel manico

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da clemclem il Mar 16 Giu 2009 - 22:37

beh però è un peccato che un movimento di pensiero cosi rivoluzionario per lo sport vada perso.
scriviamo un decalogo del tennis:
secondo voi cosa dovremmo cambiare in italia per rilanciare il tennis?
poi se prende piede creiamo un blog e magari un gruppo su facebook. che dite? cosi lo rendiamo pubblico e diamo la possibilità a tutti di esprimersi e di contribuire.

clemclem
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 689
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.0 fit 4.4
Racchetta: head mg radical pro con 6 gr piombo nel manico

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Florian il Mar 16 Giu 2009 - 22:45

@marco61 ha scritto:'Azz!! Avevo solo chiesto se è giusto sperare che le Williams non giochino la finale di Fed Cup, e mi ritrovo sponsor di un movimento a dir poco rivoluzionario.
E allora sia! Che il movimento nasca al motto:

polli per tutti!!!!


Io preferirei:

palle per tutti!!!!





Che ne dite? Laughing

Florian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 924
Età : 54
Località : Torino
Data d'iscrizione : 18.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: Wilson [K] SIX.ONE TOUR 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da marco61 il Mar 16 Giu 2009 - 22:57

@clemclem ha scritto:beh però è un peccato che un movimento di pensiero cosi rivoluzionario per lo sport vada perso.
scriviamo un decalogo del tennis:
secondo voi cosa dovremmo cambiare in italia per rilanciare il tennis?
poi se prende piede creiamo un blog e magari un gruppo su facebook. che dite? cosi lo rendiamo pubblico e diamo la possibilità a tutti di esprimersi e di contribuire.
Si potrebbe seguire l'esempio francese. Invece di far marcire nei centri federali i nostri migliori talenti, la federazione dovrebbe mettere a disposizione, gratuitamente, i propri maestri, lasciando i giocatori all'interno del proprio contesto famigliare e delle proprie certezze. Quando poi entreranno nel circuito pro, una percentuale dei propri guadagni verrà versata alla federazione. Certo, è una scommessa, ma così facendo la federazione francese ha costantemente una quindicina di giocatori nei primi cento al mondo, e parecchi nei primi venti. Allora, funziona?

marco61
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 995
Età : 55
Località : Sanremo
Data d'iscrizione : 07.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R. 4.5, classifica fit 4.1
Racchetta: Volkl DNX 9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da sergio1467 il Mer 17 Giu 2009 - 1:41

eccome se funziona , purtroppo penso che in italia sia un'utopia , e la dimostrazione viene dalla federazione stessa che sta facendo di tutto per ridurre i propri costi ma di proposte concrete per ri-lanciare il tennis non se ne vede l'ombra . clem ha ragione , sarebbe un sogno una scuola dove ogni ragazzino può provare + sport e poi scegliere ma data la politica recente di ridurre gli organici scolastici la vedo veramente dura .io che di mestiere faccio l'educatore sportivo da 20 anni ho dovuto rinunciare a lavorare nella scuola proprio per questa chiusura totale dello stato nei confronti dell'attività sportiva . e poi ci si chiede perchè i nostri ragazzi hanno difficoltà di ogni genere e una scala di valori plasmata dalla TV........ :cry:

sergio1467
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 152
Età : 49
Località : Mazara del Vallo (TP)
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4,5-5
Racchetta: - microgel prestige pro-k-blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da jvƐƦdƐl il Mer 17 Giu 2009 - 10:19

@Florian ha scritto:Io preferirei:

palle per tutti!!!!





Che ne dite? Laughing

bounce bounce bounce bounce bounce bounce bounce bounce

jvƐƦdƐl
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 3317
Data d'iscrizione : 14.03.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex C, oggi decisamente troppo acciaccato... :(
Racchetta: Wilson n6.1 tour 90 pro room, H22, Ps 6.0 95, Ps 85 St. Vincent, Ps Classic 6.1 95 (18x20), Volkl PB10mid, Pk Ki5 Pse USA, Dunlop 4D 100 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da guido76b il Mer 17 Giu 2009 - 14:48

@Alex ha scritto:
@guido76b ha scritto:
@Alex ha scritto:

Lo spirito di sacrificio è insito, almeno per come la vedo io, nella cultura sportiva.
E' come la vedi tu, come la vedo io e come la vedono alcuni altri, ma, purtroppo, la maggiorparte la vede diversamente... :cry:

Sai forse quale potrebbe essere la soluzione?

Quella di potenziare la "macchina" degli sport a livello agonistico alto.

Mi spiego meglio, noi siamo una nazione di amatori e di sportivi da DIVANO, se si riuscisse ad allargare la base dei praticanti, però ad alto livello, si riuscirebbe ad acquisire cultura sportiva in modo "automatico" e direttamente dal campo.

Cosa ne pensi? Non è un processo facile, si dovrebbe già cominciare dando più spinta e importanza allo sport e al movimento nelle scuole (tra l'altro è quello che pare voler fare finalmente il coni stando alle ultime dichiarazioni, speriamo le mantengano questa volta), ma penso che poi, una volta messo in moto il processo, verrebbe tutto come conseguenza.

Quelli che la pensano diversamente credo proprio siano gli "sportivi da TV e divano di cui parlavo prima.
Ti do ragione in parte, nel senso che effettivamente allargare il bacino di affluenza allo sport in generale, potrebbe, fra qualche generazione, portare ad un innalzamento del livello culturale (intendo cultura sportiva). D'altro canto però, credo che il problema sia più complesso, perchè, anche quando il numero dei praticanti uno sport è altissimo, non necessariamente si ha una maggiore cultura sportiva. Ti porto come esempio il calcio, che conosco benissimo, sia da spettatore (17 anni di abbonamento all'Inter), sia da praticante (5 anni di arbitro A.I.A.). Se è vero che gli spettatori non hanno cultura sportiva, è altrettanto vero che i calciatori non ne hanno. Posso assicurarti che, dopo anni di arbitraggio, ne ho viste davvero di tutti i colori (pensa che in una gara presi pure un mezzo pugno in faccia).
Per questo credo che il problema della cultura sportiva sia molto più complesso e di difficile risoluzione. Credo che, prima di tutto, si dovrebbe rieducare totalmente in ambito non sportivo; solo a quel punto, l'acquisizione di una formazione sportiva migliore sarebbe una diretta conseguenza. Quindi sono fermamente convinto che si debba necessariamente intervenire sui valori primari della convivenza civile, perchè solo così si pottranno avere dei risultati anche in ambito sportivo.

guido76b
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 193
Età : 40
Località : Lombardia (a est di Milano)
Data d'iscrizione : 08.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5...
Racchetta: Babolat Pure Drive Cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da guido76b il Mer 17 Giu 2009 - 14:52

@clemclem ha scritto:caor alex, secondo me hai centrato il problema" le scuole" se , come si fa in altri paesi si potesse appaltare l'ora banale e inutile di ginnastica che si fa adesso nelle elementari ,medie e superiori a diciamo tre o quattro sport es: tennis,pallavolo,basket e calcio quello piu popolari allora le cose cambierebbero totalmente. lo soprt sarebbe accessibile a tutti con costi contenuti e ci sarebbe veramente la possibilità di allargare la base degli agonisti giovani.
non è facile in primis il maestro di ginnastica per legge deve avere una laurea isef e anche se è maestro nazionale di tennis ma non la laurea isef non può insegnare nelle scuole. due : le strutture non ci sono campi da tennis nelle scuole ma se si facesse un accordo con i campi privati o e comunali usufruibili nella mattina allora si potrebbe per il momento risolvere il problema. tre cambiare la legge in modo che ogni maestro che abbia conseguito un diploma riconosciuto dal coni per la sua disciplina abbia la possibilità di insegnare nelle scuole.
poi da li il movimento cresce co campionati a squadre delle scuole giovanili universitari ma anche delle scuole primarie. cazzo che sogno!!!!!
Quoto tutto.
Però ci si ricollega al discorso fatto da me: si deve cambiare la testa della gente... Tu parli di rifare le strutture o di promuovere accordi fra le scuole e le strutture private; parli di cambiare leggi... Io sono d'accordissimo, ma, sai meglio di me che in questo Paese le due cose sopra citate sono di difficilissima e lunghissima attuazione. E qui mi fermo, perchè si entrerebbe in ambiti non consoni a questo forum.

guido76b
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 193
Età : 40
Località : Lombardia (a est di Milano)
Data d'iscrizione : 08.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5...
Racchetta: Babolat Pure Drive Cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da guido76b il Mer 17 Giu 2009 - 14:53

@Alex ha scritto:Credo anche che se le cariche pubbliche fossero ricoperte da "gente normale" che lavora "normalmente" e che le ricopre solo per il piacere di farlo le cose già di per se migliorerebbero e non avremmo tutti quei "politicanti" di professione che appestano di buorocrazia il nostro paese.

L'arrivare a ricoprire una carica non dovrebbe essere il fine per garantirsi una bella vita, ma il mezzo per garantire una serena esistenza ai propri figli.

Il tutto secondo me naturalmente, e levare i compensi e i privilegi penso potrebbe essere un buon modo per accelerare questo processo di innovazione.
UTOPIA!!! Twisted Evil

guido76b
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 193
Età : 40
Località : Lombardia (a est di Milano)
Data d'iscrizione : 08.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5...
Racchetta: Babolat Pure Drive Cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da jvƐƦdƐl il Mer 17 Giu 2009 - 15:18

@guido76b ha scritto:...si deve cambiare la testa della gente...

...è questa la cosa più difficile infatti.

jvƐƦdƐl
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 3317
Data d'iscrizione : 14.03.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex C, oggi decisamente troppo acciaccato... :(
Racchetta: Wilson n6.1 tour 90 pro room, H22, Ps 6.0 95, Ps 85 St. Vincent, Ps Classic 6.1 95 (18x20), Volkl PB10mid, Pk Ki5 Pse USA, Dunlop 4D 100 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da clemclem il Mer 17 Giu 2009 - 15:19

@guido76b ha scritto:
@clemclem ha scritto:caor alex, secondo me hai centrato il problema" le scuole" se , come si fa in altri paesi si potesse appaltare l'ora banale e inutile di ginnastica che si fa adesso nelle elementari ,medie e superiori a diciamo tre o quattro sport es: tennis,pallavolo,basket e calcio quello piu popolari allora le cose cambierebbero totalmente. lo soprt sarebbe accessibile a tutti con costi contenuti e ci sarebbe veramente la possibilità di allargare la base degli agonisti giovani.
non è facile in primis il maestro di ginnastica per legge deve avere una laurea isef e anche se è maestro nazionale di tennis ma non la laurea isef non può insegnare nelle scuole. due : le strutture non ci sono campi da tennis nelle scuole ma se si facesse un accordo con i campi privati o e comunali usufruibili nella mattina allora si potrebbe per il momento risolvere il problema. tre cambiare la legge in modo che ogni maestro che abbia conseguito un diploma riconosciuto dal coni per la sua disciplina abbia la possibilità di insegnare nelle scuole.
poi da li il movimento cresce co campionati a squadre delle scuole giovanili universitari ma anche delle scuole primarie. cazzo che sogno!!!!!
Quoto tutto.
Però ci si ricollega al discorso fatto da me: si deve cambiare la testa della gente... Tu parli di rifare le strutture o di promuovere accordi fra le scuole e le strutture private; parli di cambiare leggi... Io sono d'accordissimo, ma, sai meglio di me che in questo Paese le due cose sopra citate sono di difficilissima e lunghissima attuazione. E qui mi fermo, perchè si entrerebbe in ambiti non consoni a questo forum.

si guido è vero però concordi che per lo meno nel tennis c'è un ambiente molto piu civile che comunque inibisce in parte i comportamenti estremi . detto questo credo che il tennis, al di la degli obbiettivi di carattere nazionale ,cioè di avere piu giocatori nei top cento ,sia gia di per se un strada che conduce verso una crescita morale, civica dell'individuo.
poi chiaramente dal semplice parlarne a fare delle leggi ce ne vuole.
però da qualcosa bisogna pur cominciare no?

clemclem
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 689
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.0 fit 4.4
Racchetta: head mg radical pro con 6 gr piombo nel manico

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da guido76b il Mer 17 Giu 2009 - 16:40

@clemclem ha scritto:
@guido76b ha scritto:
@clemclem ha scritto:caor alex, secondo me hai centrato il problema" le scuole" se , come si fa in altri paesi si potesse appaltare l'ora banale e inutile di ginnastica che si fa adesso nelle elementari ,medie e superiori a diciamo tre o quattro sport es: tennis,pallavolo,basket e calcio quello piu popolari allora le cose cambierebbero totalmente. lo soprt sarebbe accessibile a tutti con costi contenuti e ci sarebbe veramente la possibilità di allargare la base degli agonisti giovani.
non è facile in primis il maestro di ginnastica per legge deve avere una laurea isef e anche se è maestro nazionale di tennis ma non la laurea isef non può insegnare nelle scuole. due : le strutture non ci sono campi da tennis nelle scuole ma se si facesse un accordo con i campi privati o e comunali usufruibili nella mattina allora si potrebbe per il momento risolvere il problema. tre cambiare la legge in modo che ogni maestro che abbia conseguito un diploma riconosciuto dal coni per la sua disciplina abbia la possibilità di insegnare nelle scuole.
poi da li il movimento cresce co campionati a squadre delle scuole giovanili universitari ma anche delle scuole primarie. cazzo che sogno!!!!!
Quoto tutto.
Però ci si ricollega al discorso fatto da me: si deve cambiare la testa della gente... Tu parli di rifare le strutture o di promuovere accordi fra le scuole e le strutture private; parli di cambiare leggi... Io sono d'accordissimo, ma, sai meglio di me che in questo Paese le due cose sopra citate sono di difficilissima e lunghissima attuazione. E qui mi fermo, perchè si entrerebbe in ambiti non consoni a questo forum.

si guido è vero però concordi che per lo meno nel tennis c'è un ambiente molto piu civile che comunque inibisce in parte i comportamenti estremi . detto questo credo che il tennis, al di la degli obbiettivi di carattere nazionale ,cioè di avere piu giocatori nei top cento ,sia gia di per se un strada che conduce verso una crescita morale, civica dell'individuo.
poi chiaramente dal semplice parlarne a fare delle leggi ce ne vuole.
però da qualcosa bisogna pur cominciare no?
Certo, il tennis sarebbe un ottimo punto di partenza, perchè si tratta di uno sport meno "popolare" e, per questo, meno contaminato dalle impurità della società odierna... Però anche per il tennis si dovrebbe fare un discorso particolare... Sai quanti ragazzini "montati" e "straviziati" vedo passare per le strade attigue ai circoli di Milano? Evil or Very Mad

guido76b
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 193
Età : 40
Località : Lombardia (a est di Milano)
Data d'iscrizione : 08.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5...
Racchetta: Babolat Pure Drive Cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Skorpion il Mer 17 Giu 2009 - 18:14

A sentire Binaghi in conferenza stampa le cose starebbero diversamente. Dice di avere gettato le basi per una diffusione di massa del tennis e di aver creato attraverso Super Tennis un mezzo divulgativo utile sia per gli appassionati che per la base dei nuovi praticanti. Sul versante organizzazione di aver reso più professionale la gestione dei grandi eventi. Questo in estrema sintesi il succo del discorso. Personalmente credo che a livello di popolarità giovi la trasmissione delle partite tra campioni su canali visibili a tutti come negli anni 80 quado si potevano seguire tutti gli Slam ed il tennis impazzava come non mai.

Skorpion
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1109
Data d'iscrizione : 09.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Autovalutazione
Racchetta: Babolat Aero pro drive 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Alex il Mer 17 Giu 2009 - 18:24

@marco61 ha scritto:'Azz!! Avevo solo chiesto se è giusto sperare che le Williams non giochino la finale di Fed Cup, e mi ritrovo sponsor di un movimento a dir poco rivoluzionario.
E allora sia! Che il movimento nasca al motto:

polli per tutti!!!!

...o forse

POLLI TUTTI?

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Alex il Mer 17 Giu 2009 - 18:30

@guido76b ha scritto:
D'altro canto però, credo che il problema sia più complesso, perchè, anche quando il numero dei praticanti uno sport è altissimo, non necessariamente si ha una maggiore cultura sportiva.

Nel mio post infatti parlavo non di allargare solo il numero di praticanti, ma di allargare il numero di praticanti a livello agonistico alto.

Ti dico che, nel tennis, in II cat. non si vedono sceneggiate in campo, mentre in IV sì.

Era questo il senso del mio intervento, solo quando lo sport diventa una "cosa" seria e si pensa al gesto tecnico e atletico e non alle furbizie per vincere 1 partita o un torneo in più in un anno, allora cresce la cultura di un individuo.

Il tutto sempre secondo me e per la mia esperienza naturalmente.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da clemclem il Mer 17 Giu 2009 - 22:17

per skorpion
non discuto le idee e le iniziative di binaghi ne ha avute anche tante buone lo riconosco, ma discuto il suo modo di intepretare il potere che ha, è un dittatore. e gestisce supertennis come se fosse un organo di partito. questo è quello che penso.

clemclem
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 689
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.0 fit 4.4
Racchetta: head mg radical pro con 6 gr piombo nel manico

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Skorpion il Mer 17 Giu 2009 - 22:23

Concordi che non trasmettere più in chiaro i match del grande tennis ha portato ad una caduta della popolarità?

Skorpion
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1109
Data d'iscrizione : 09.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Autovalutazione
Racchetta: Babolat Aero pro drive 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Florian il Mer 17 Giu 2009 - 22:29

@Skorpion ha scritto:Concordi che non trasmettere più in chiaro i match del grande tennis ha portato ad una caduta della popolarità?

Anche la mancanza di campioni nostrani ha fatto il resto... Cool

Il tennis in Italia conobbe un'immensa popolarità dal 1976 in poi, dopo la vittoria in Coppa Davis. Wink


Ultima modifica di Florian il Mer 17 Giu 2009 - 22:31, modificato 1 volta

Florian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 924
Età : 54
Località : Torino
Data d'iscrizione : 18.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: Wilson [K] SIX.ONE TOUR 90

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum