Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Non sono d'accordo.

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Non sono d'accordo.

Messaggio Da marco61 il Dom 14 Giu 2009 - 23:11

Promemoria primo messaggio :

Copio qui una parte di un articolo scritto di recente da Corrado Barazzutti, in merito alla presenza delle sorelle Williams in finale di Fed Cup:

...Capito le sorelle Williams? Non hanno giocato i due precedenti incontri
e adesso vogliono giocare perchè a loro piace il nostro paese.
Mannaggia dico io! Non voglio sembrare antisportivo, ma mi auguro che
le due americane ci ripensino. Non perchè con loro il match sarebbe
chiuso. Le nostre fantastiche ragazze hanno dimostrato piu’ di una
volta di che cosa sono capaci. E in questa finale ,se le due sorelle ci
saranno, per batterci dovranno faticare non poco. Questa finale le
nostre giocatrici l’ hanno conquistata con il sangue e si batteranno
fino all’ ultimo. Williams o non Williams. Ma vincere per la seconda
volta il titolo mondiale sarebbe per questo staordinario gruppo
riscrivere la storia del tennis italiano. Hanno battuto la Francia 5 a
0 . Hanno battuto la Russia 4 a 1 . Se batteranno l’ America
cambieranno la storia del tennis italiano. A chi potrà importare, dopo
aver vinto il titolo, se le William c’ erano o non c’ erano in questa
finale?!


A me personalmente importa. Battere una squadra che mette in campo il meglio che ha a disposizione, ha tutto un sapore diverso. A parte il fatto che l'evento, senza le Williams, avrebbe una risonanza decisamente inferiore, ma che il capitano che è chiamato a rappresentarci, arrivi a scrivere che spera nella loro assenza, mi sembra anti sportivo o quanto meno fuori luogo. Cosa ne pensate?

marco61
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 995
Età : 55
Località : Sanremo
Data d'iscrizione : 07.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R. 4.5, classifica fit 4.1
Racchetta: Volkl DNX 9

Tornare in alto Andare in basso


Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Florian il Mer 17 Giu 2009 - 22:29

@Skorpion ha scritto:Concordi che non trasmettere più in chiaro i match del grande tennis ha portato ad una caduta della popolarità?

Anche la mancanza di campioni nostrani ha fatto il resto... Cool

Il tennis in Italia conobbe un'immensa popolarità dal 1976 in poi, dopo la vittoria in Coppa Davis. Wink


Ultima modifica di Florian il Mer 17 Giu 2009 - 22:31, modificato 1 volta

Florian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 924
Data d'iscrizione : 18.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: Wilson [K] SIX.ONE TOUR 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da marco61 il Mer 17 Giu 2009 - 22:31

@Skorpion ha scritto:Concordi che non trasmettere più in chiaro i match del grande tennis ha portato ad una caduta della popolarità?
Posso intromettermi? Non sono d'accordo. Le scuole tennis in Italia pullulano di bambini, a discapito delle scuole calcio che soffrono del nostro perbenismo che non ci consente di riportare a casa i figli con le ginocchia sbucciate. Inoltre RAI e TMC trasmettevano alcuni eventi, ma niente in confronto all'offerta di Sky ed Eurosport che ormai entrano nelle case di tutti, direttamente o tramite conoscenti. Per il tennis è il momento del boom, non c'è bambino che non sappia risponderti su Federer e Nadal. Le basi ci sono, manca il giusto sviluppo.

marco61
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 995
Età : 55
Località : Sanremo
Data d'iscrizione : 07.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R. 4.5, classifica fit 4.1
Racchetta: Volkl DNX 9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Skorpion il Mer 17 Giu 2009 - 22:32

Ricordo che negli anni 80 quando già Panatta non vinceva un tubo il tennis era diventato un fenomeno di massa e la RAI faceva vedere le finali di Roland Garros, Wimbledon ed US Open

Skorpion
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1109
Data d'iscrizione : 09.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Autovalutazione
Racchetta: Babolat Aero pro drive 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Skorpion il Mer 17 Giu 2009 - 22:35

@marco61 ha scritto:Posso intromettermi? Non sono d'accordo. Le scuole tennis in Italia pullulano di bambini, a discapito delle scuole calcio che soffrono del nostro perbenismo che non ci consente di riportare a casa i figli con le ginocchia sbucciate. Inoltre RAI e TMC trasmettevano alcuni eventi, ma niente in confronto all'offerta di Sky ed Eurosport che ormai entrano nelle case di tutti, direttamente o tramite conoscenti. Per il tennis è il momento del boom, non c'è bambino che non sappia risponderti su Federer e Nadal. Le basi ci sono, manca il giusto sviluppo.

Ricordi quando la gente comprava le racchette e non sapeva giocare a tennis? Le comprava così per averle! Al parco dove ho iniziato a giocare tutti ne avevano una. Roba da matti quello che ho visto tra il 1978/1980 Very Happy

Skorpion
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1109
Data d'iscrizione : 09.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Autovalutazione
Racchetta: Babolat Aero pro drive 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Florian il Mer 17 Giu 2009 - 22:36

@marco61 ha scritto:...non c'è bambino che non sappia risponderti su Federer e Nadal. Le basi ci sono, manca il giusto sviluppo.

La popolarità del tennis ultimamente si è ripresa grazie proprio a questi due campioni NON italiani e grazie anche certamente alle tv a pagamento come SKY.

Il problema è che SKY è una tv di nicchia che non tutti possono permettersi.

Florian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 924
Età : 54
Località : Torino
Data d'iscrizione : 18.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: Wilson [K] SIX.ONE TOUR 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Florian il Mer 17 Giu 2009 - 22:36

@Skorpion ha scritto:Ricordi quando la gente comprava le racchette e non sapeva giocare a tennis? Le comprava così per averle! Al parco dove ho iniziato a giocare tutti ne avevano una. Roba da matti quello che ho visto tra il 1978/1980 Very Happy


Quelli erano ancora gli anni del boom tennistico... Wink

Racchette Maxima a palate... Very Happy


Ultima modifica di Florian il Mer 17 Giu 2009 - 22:41, modificato 1 volta

Florian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 924
Età : 54
Località : Torino
Data d'iscrizione : 18.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: Wilson [K] SIX.ONE TOUR 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Skorpion il Mer 17 Giu 2009 - 22:40

@Florian ha scritto: La popolarità del tennis ultimamente si è ripresa grazie proprio a questi due campioni NON italiani e grazie anche certamente alle tv a pagamento come SKY. Il problema è che SKY è una tv di nicchia che non tutti possono permettersi.

Ecco appunto infatti Bin-Haghen si vanta di aver creato Super Tennis che è gratis e credo sarà portata sul digitale terrestre. Comunque credo che tra una tv a pagamento ed una libera ci sia una grossa differenza a livello di potenzialità per la diffusione del "verbo".

Skorpion
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1109
Data d'iscrizione : 09.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Autovalutazione
Racchetta: Babolat Aero pro drive 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Florian il Mer 17 Giu 2009 - 22:43

@Skorpion ha scritto:
@Florian ha scritto: La popolarità del tennis ultimamente si è ripresa grazie proprio a questi due campioni NON italiani e grazie anche certamente alle tv a pagamento come SKY. Il problema è che SKY è una tv di nicchia che non tutti possono permettersi.

Ecco appunto infatti Bin-Haghen si vanta di aver creato Super Tennis che è gratis e credo sarà portata sul digitale terrestre. Comunque credo che tra una tv a pagamento ed una libera ci sia una grossa differenza a livello di potenzialità per la diffusione del "verbo".

Bisognerebbe che SKY diventasse una tv gratuita... Cool

Prova dirglielo a Murdoch... Very Happy

Florian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 924
Età : 54
Località : Torino
Data d'iscrizione : 18.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: Wilson [K] SIX.ONE TOUR 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da clemclem il Mer 17 Giu 2009 - 22:45

@Skorpion ha scritto:Concordi che non trasmettere più in chiaro i match del grande tennis ha portato ad una caduta della popolarità?
ma certo la televisione ha sempre avuto una grande importanza per rilanciare il tennis. però la vicenda bolelli/seppi/pistolesi, nonchè il non voler coinvolgere i nostri vecchi campioni nelle scuole della federazione vedi panatta ,reggi ecc e il non voler ne accettare ne sentire i consigli dei grandi coach come ad es piatti. insomma .... si poteva fare sicuramente meglio.

clemclem
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 689
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.0 fit 4.4
Racchetta: head mg radical pro con 6 gr piombo nel manico

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da marco61 il Mer 17 Giu 2009 - 22:45

@Skorpion ha scritto:
@marco61 ha scritto:Posso intromettermi? Non sono d'accordo. Le scuole tennis in Italia pullulano di bambini, a discapito delle scuole calcio che soffrono del nostro perbenismo che non ci consente di riportare a casa i figli con le ginocchia sbucciate. Inoltre RAI e TMC trasmettevano alcuni eventi, ma niente in confronto all'offerta di Sky ed Eurosport che ormai entrano nelle case di tutti, direttamente o tramite conoscenti. Per il tennis è il momento del boom, non c'è bambino che non sappia risponderti su Federer e Nadal. Le basi ci sono, manca il giusto sviluppo.

Ricordi quando la gente comprava le racchette e non sapeva giocare a tennis? Le comprava così per averle! Al parco dove ho iniziato a giocare tutti ne avevano una. Roba da matti quello che ho visto tra il 1978/1980 Very Happy
Erano altri momenti. La squadra di Coppa Davis era ad altissimi livelli, un Panatta stratosferico vinceva Roma e Parigi nello stesso anno. Tutto questo stimolava l'intero movimento tennistico italiano. Tomba ha fatto lo stesso nello sci. Nonostante questi campioni, attualmente, in Italia non si trovino, sono tantissimi i bambini che vengono avviati al tennis. E' un momento molto favorevole, sprecarlo sarebbe perdere l'ultima occasione.

marco61
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 995
Età : 55
Località : Sanremo
Data d'iscrizione : 07.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R. 4.5, classifica fit 4.1
Racchetta: Volkl DNX 9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da clemclem il Mer 17 Giu 2009 - 22:52

marco è verissimo tutti i numeri dicono che la base si è notevolmente allargata , ed è positivo ma non basta perchè non guardiamo al modello francese ? è vero hanno un sacco di soldi che noi non abbiamo loro hanno il roland garros noi roma c'è una bella differenza ma nonstante questo cè un clima diverso, la federazione è molto presente molto piu che da noi e riescono ad appropriarsi della grande esperienza dei loro campioni. i nostri juniores sono ottimi a livello mondiale ma quando si tratta di fare il salto????

clemclem
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 689
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.0 fit 4.4
Racchetta: head mg radical pro con 6 gr piombo nel manico

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Florian il Mer 17 Giu 2009 - 22:52

@Skorpion ha scritto:Ricordo che negli anni 80 quando già Panatta non vinceva un tubo il tennis era diventato un fenomeno di massa e la RAI faceva vedere le finali di Roland Garros, Wimbledon ed US Open

Poi arrivarono le tv commerciali Mediaset e addio tennis in tv... Mad

Perchè il tennis sia ancora più seguito serve una emittente gratuita specializzata che TUTTI possano vedere, quindi ben venga Super Tennis, anche se certe persone in quella tv spesso le sparano un pò troppo grosse... Laughing Wink

Meglio così che il buio assoluto... Wink

Florian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 924
Età : 54
Località : Torino
Data d'iscrizione : 18.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: Wilson [K] SIX.ONE TOUR 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Skorpion il Mer 17 Giu 2009 - 22:59

Certo se potessero trasmettere anche gli Slam sarebbe il massimo però nel momento in cui gli sponsor dovessero valutare positivamente l'impatto di Super Tennis TV sul grande pubblico forse potrebbe riaccadere il miracolo Smile

Skorpion
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1109
Data d'iscrizione : 09.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Autovalutazione
Racchetta: Babolat Aero pro drive 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Skorpion il Mer 17 Giu 2009 - 23:05

@marco61 ha scritto: Erano altri momenti. La squadra di Coppa Davis era ad altissimi livelli, un Panatta stratosferico vinceva Roma e Parigi nello stesso anno. Tutto questo stimolava l'intero movimento tennistico italiano. Tomba ha fatto lo stesso nello sci. Nonostante questi campioni, attualmente, in Italia non si trovino, sono tantissimi i bambini che vengono avviati al tennis. E' un momento molto favorevole, sprecarlo sarebbe perdere l'ultima occasione.

Anche io noto volti nuovi nei circoli soprattutto ragazzinee ragazzini che frequentano i corsi assiduamente. A livello agonistico credo che a 15/16 anni si debba tentare il salto di qualità lanciando i ragazzi nei Futures. Se và và altrimenti si ritorna a casa, tra l'altro non ci sono altri modi, perchè ad un certo livello bisogna testare a questa età la capacità di sopravvivenza in partita. Alcuni reggono altri no, altri inaspettatamente possono rivelarsi capaci ... come dire ... il goal si fà anche tirando Laughing

Skorpion
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1109
Data d'iscrizione : 09.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Autovalutazione
Racchetta: Babolat Aero pro drive 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Alex il Gio 18 Giu 2009 - 0:07

@clemclem ha scritto:per skorpion
non discuto le idee e le iniziative di binaghi ne ha avute anche tante buone lo riconosco, ma discuto il suo modo di intepretare il potere che ha, è un dittatore. e gestisce supertennis come se fosse un organo di partito. questo è quello che penso.

La pensa proprio come me sulla tavola rotonda Very Happy

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Alex il Gio 18 Giu 2009 - 0:08

@marco61 ha scritto:
@Skorpion ha scritto:Concordi che non trasmettere più in chiaro i match del grande tennis ha portato ad una caduta della popolarità?
Posso intromettermi? Non sono d'accordo. Le scuole tennis in Italia pullulano di bambini, a discapito delle scuole calcio che soffrono del nostro perbenismo che non ci consente di riportare a casa i figli con le ginocchia sbucciate. Inoltre RAI e TMC trasmettevano alcuni eventi, ma niente in confronto all'offerta di Sky ed Eurosport che ormai entrano nelle case di tutti, direttamente o tramite conoscenti. Per il tennis è il momento del boom, non c'è bambino che non sappia risponderti su Federer e Nadal. Le basi ci sono, manca il giusto sviluppo.

Sono d'accordissimo con te Marco, tanto per cambiare Wink .

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Alex il Gio 18 Giu 2009 - 0:14

@clemclem ha scritto:
@Skorpion ha scritto:Concordi che non trasmettere più in chiaro i match del grande tennis ha portato ad una caduta della popolarità?
ma certo la televisione ha sempre avuto una grande importanza per rilanciare il tennis. però la vicenda bolelli/seppi/pistolesi, nonchè il non voler coinvolgere i nostri vecchi campioni nelle scuole della federazione vedi panatta ,reggi ecc e il non voler ne accettare ne sentire i consigli dei grandi coach come ad es piatti. insomma .... si poteva fare sicuramente meglio.

Proprio su Piatti: è stato in federazione per un anno e poi è letteralmente scappato...

...chissà come mai?

E lui si che ha dimostrato sul campo di saperci fare.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Alex il Gio 18 Giu 2009 - 0:20

@Skorpion ha scritto:Certo se potessero trasmettere anche gli Slam sarebbe il massimo però nel momento in cui gli sponsor dovessero valutare positivamente l'impatto di Super Tennis TV sul grande pubblico forse potrebbe riaccadere il miracolo Smile

E' molto dura purtroppo.

Il tennis non è uno sport che si presta alla televisione come tempistica e, tra l'altro, lo share è veramente imbarazzante (in negativo), sentivo i dati degli internazionali ed erano agghiaccianti...

Ci vorrà sempre purtroppo una TV a pagamento, non ci si riesce ad autofinanziare con la pubblicittà purtroppo.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Alex il Gio 18 Giu 2009 - 0:22

@Skorpion ha scritto:... il goal si fà anche tirando Laughing

Bella questa! Wink

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da wik il Gio 18 Giu 2009 - 0:32

uhm,
complicatissimo districarsi in questo argomento, ma credo ci sia un po' di confusione.
Tirare su un ragazzino in Italia oggi per puntare a essere un top 100 costa, costa uno spropsito.
Si parla di 25.000 euro l'anno, e deve cominciare attorno ai 5-6 anni giocare. Questo è il problema, perchè a queste cifre e a quest'età ci sono solo piccole variazioni.
Piaccia o non piaccia è così, e chi si può permettere questi costi son solo figli di papà o quasi.
Ora, la domanda da un milione di dollari è : quanti figli di papà reggono alla lunga una carriera di crescita tennistica densa di pesanti sacrifici per arrivare ad essere un top 100 ? quando invece potrei godermi tutti i piaceri dell'aver il paparino con tanti soldini e prepararmi una bella carriera da avvocato o manger ?
Non è che all'estero sia così diverso, ma esistono tutta una serie di ammortizzatori che rendono molto più ampio il bacino di possibili futuri Federer in grado di crescere senza il papà coi soldi.
Devo dire che Bin-Hagen, malgrado il personalissimo modo di gestire la fit stà cercando di muoversi in tal senso e per lo meno ha capito di che iniziative ci sia bisogno. Qualcosa insomma si muove e qualche prospettiva sembra esserci anche se è presto per dirlo, ma siamo in ritardo di 30 anni. Paghiamo il buio più totale della disatrosa era Galliani, per vedere qualche reale prospettavia si parte da sottozero purtroppo.
La vera svolta si avrà quando la fit si deciderà a collaborare realmente e in maniera intensa con le accademie private.

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Florian il Gio 18 Giu 2009 - 0:35

Ora, la domanda da un milione di dollari è : quanti figli di papà reggono alla lunga una carriera di crescita tennistica densa di pesanti sacrifici per arrivare ad essere un top 100 ? quando invece potrei godermi tutti i piaceri dell'aver il paparino con tanti soldini e prepararmi una bella carriera da avvocato o manger ?


Perfetto, è proprio questo il punto, hai centrato il nocciolo della questione. Wink

Nei giovani manca lo spirito di sacrificio perchè tanto c'è mammà (o paparino)... Cool

Florian
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 924
Età : 54
Località : Torino
Data d'iscrizione : 18.04.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.0
Racchetta: Wilson [K] SIX.ONE TOUR 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da sergio1467 il Gio 18 Giu 2009 - 0:55

@wik ha scritto:uhm,
complicatissimo districarsi in questo argomento, ma credo ci sia un po' di confusione.
Tirare su un ragazzino in Italia oggi per puntare a essere un top 100 costa, costa uno spropsito.
Si parla di 25.000 euro l'anno, e deve cominciare attorno ai 5-6 anni giocare. Questo è il problema, perchè a queste cifre e a quest'età ci sono solo piccole variazioni.
Piaccia o non piaccia è così, e chi si può permettere questi costi son solo figli di papà o quasi.
Ora, la domanda da un milione di dollari è : quanti figli di papà reggono alla lunga una carriera di crescita tennistica densa di pesanti sacrifici per arrivare ad essere un top 100 ? quando invece potrei godermi tutti i piaceri dell'aver il paparino con tanti soldini e prepararmi una bella carriera da avvocato o manger ?
Non è che all'estero sia così diverso, ma esistono tutta una serie di ammortizzatori che rendono molto più ampio il bacino di possibili futuri Federer in grado di crescere senza il papà coi soldi.
Devo dire che Bin-Hagen, malgrado il personalissimo modo di gestire la fit stà cercando di muoversi in tal senso e per lo meno ha capito di che iniziative ci sia bisogno. Qualcosa insomma si muove e qualche prospettiva sembra esserci anche se è presto per dirlo, ma siamo in ritardo di 30 anni. Paghiamo il buio più totale della disatrosa era Galliani, per vedere qualche reale prospettavia si parte da sottozero purtroppo.
La vera svolta si avrà quando la fit si deciderà a collaborare realmente e in maniera intensa con le accademie private.

sono completamente d'accordo con te .porto un'esempio concreto che sto vivendo con un under 16 figlio di un caro amico .
Ragazzo di un talento smisurato che da quando ha compiuto 10 anni vive fuori di casa per poter crescere tennisticamente e
che quando è a casa io alleno sotto il profilo atletico , costa mensilmente praticamente tutto lo stipendio del padre
e si spera di riuscire a farlo diventare un giocatore vero . da quest'anno sta facendo futures e quali nei challenger e
automaticamente i costi sono decollati . gioca alla pari e spesso in allenamento vince con 2,4 2,3 nonostante una
struttura fisica ancora acerba per l'età (tranne l'altezza sembra fisicamente un quattordicenne alto )ma fare il salto
di qualità è veramente difficile e se non comincia a vincere per poter trovare fondi entro 2 anni il padre non potrà
più sostenerlo economicamente . è vero che la federazione gli ha dato delle wild card per poter fare esperienza ma
senza adeguato sostegno economico potrebbe dover smettere prima ancora di aver cominciato a raccogliere i frutti
di 6 anni di lavoro e sacrifici . e questo credo avvenga spesso se la famiglia non è piu che facoltosa , la federazione
dovrebbe aiutare concretamente soprattutto in questa fase per poter avere il maggior numero di giocatori di livello
che si giocano le loro possibilità senza l'assillo del fattore economico . questo e il mio pensiero ......

sergio1467
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 152
Età : 49
Località : Mazara del Vallo (TP)
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4,5-5
Racchetta: - microgel prestige pro-k-blade 98

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Alex il Gio 18 Giu 2009 - 1:02

@sergio1467 ha scritto:
Ragazzo di un talento smisurato che da quando ha compiuto 10 anni vive fuori di casa per poter crescere tennisticamente e
che quando è a casa io alleno sotto il profilo atletico , costa mensilmente praticamente tutto lo stipendio del padre
e si spera di riuscire a farlo diventare un giocatore vero . da quest'anno sta facendo futures e quali nei challenger e
automaticamente i costi sono decollati . gioca alla pari e spesso in allenamento vince con 2,4 2,3 nonostante una
struttura fisica ancora acerba per l'età (tranne l'altezza sembra fisicamente un quattordicenne alto )ma fare il salto
di qualità è veramente difficile e se non comincia a vincere per poter trovare fondi entro 2 anni il padre non potrà
più sostenerlo economicamente . è vero che la federazione gli ha dato delle wild card per poter fare esperienza ma
senza adeguato sostegno economico potrebbe dover smettere prima ancora di aver cominciato a raccogliere i frutti
di 6 anni di lavoro e sacrifici . e questo credo avvenga spesso se la famiglia non è piu che facoltosa , la federazione
dovrebbe aiutare concretamente soprattutto in questa fase per poter avere il maggior numero di giocatori di livello
che si giocano le loro possibilità senza l'assillo del fattore economico . questo e il mio pensiero ......

Questa è esattamente la situazione che a suo tempo ho vissuto io, quindi purtroppo la conosco molto bene.

E buon per lui che comunque oggi un barlume di federazione c'è, ai miei tempi era pura utopia aspettarsi qualcosa, c'erano soldi solo per i figli dei loro conoscenti...

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da wik il Gio 18 Giu 2009 - 1:09

@sergio1467 ha scritto:
sono completamente d'accordo con te .porto un'esempio concreto che sto vivendo con un under 16 figlio di un caro amico .
Ragazzo di un talento smisurato che da quando ha compiuto 10 anni vive fuori di casa per poter crescere tennisticamente e
che quando è a casa io alleno sotto il profilo atletico , costa mensilmente praticamente tutto lo stipendio del padre
e si spera di riuscire a farlo diventare un giocatore vero . da quest'anno sta facendo futures e quali nei challenger e
automaticamente i costi sono decollati . gioca alla pari e spesso in allenamento vince con 2,4 2,3 nonostante una
struttura fisica ancora acerba per l'età (tranne l'altezza sembra fisicamente un quattordicenne alto )ma fare il salto
di qualità è veramente difficile e se non comincia a vincere per poter trovare fondi entro 2 anni il padre non potrà
più sostenerlo economicamente . è vero che la federazione gli ha dato delle wild card per poter fare esperienza ma
senza adeguato sostegno economico potrebbe dover smettere prima ancora di aver cominciato a raccogliere i frutti
di 6 anni di lavoro e sacrifici . e questo credo avvenga spesso se la famiglia non è piu che facoltosa , la federazione
dovrebbe aiutare concretamente soprattutto in questa fase per poter avere il maggior numero di giocatori di livello
che si giocano le loro possibilità senza l'assillo del fattore economico . questo e il mio pensiero ......
Altra domanda da un milione di dollari, In Argentina ad esempio per questi ragazzi è molto facile trovare uno sponsor, perchè in Italia no ?
E' per caso che in Italia in ambito tennis si stà facendo troppa confusione e chi potrebbe e dovrebbe fare da collegamento fra sponsor e giocatori non opera come potrebbe ?
Ovviamente si, ma non solo, finchè la fit cerca di fregare giocatori alle accademie mettendoli in mano ad allenatori burocrati e poltronati gli sponsor in ambito di 'sto casino non ci credono e scappano. E finchè le accademie serie, e sono poche , ma ci sono in Italia non si uniscono in un comune percorso invece di fare a gara fra di loro per pigliarsi un paio di clienti in più, gli sponsor scappano.
Invito

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da wik il Gio 18 Giu 2009 - 1:13

@Alex ha scritto:
@sergio1467 ha scritto:
Ragazzo di un talento smisurato che da quando ha compiuto 10 anni vive fuori di casa per poter crescere tennisticamente e
che quando è a casa io alleno sotto il profilo atletico , costa mensilmente praticamente tutto lo stipendio del padre
e si spera di riuscire a farlo diventare un giocatore vero . da quest'anno sta facendo futures e quali nei challenger e
automaticamente i costi sono decollati . gioca alla pari e spesso in allenamento vince con 2,4 2,3 nonostante una
struttura fisica ancora acerba per l'età (tranne l'altezza sembra fisicamente un quattordicenne alto )ma fare il salto
di qualità è veramente difficile e se non comincia a vincere per poter trovare fondi entro 2 anni il padre non potrà
più sostenerlo economicamente . è vero che la federazione gli ha dato delle wild card per poter fare esperienza ma
senza adeguato sostegno economico potrebbe dover smettere prima ancora di aver cominciato a raccogliere i frutti
di 6 anni di lavoro e sacrifici . e questo credo avvenga spesso se la famiglia non è piu che facoltosa , la federazione
dovrebbe aiutare concretamente soprattutto in questa fase per poter avere il maggior numero di giocatori di livello
che si giocano le loro possibilità senza l'assillo del fattore economico . questo e il mio pensiero ......

Questa è esattamente la situazione che a suo tempo ho vissuto io, quindi purtroppo la conosco molto bene.

E buon per lui che comunque oggi un barlume di federazione c'è, ai miei tempi era pura utopia aspettarsi qualcosa, c'erano soldi solo per i figli dei loro conoscenti...
E perchè io no ?
E com'è possibile che malgrado fossi Italiano, addirittura la federazione francese mi abbia offerto una mano ?

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non sono d'accordo.

Messaggio Da Alex il Gio 18 Giu 2009 - 1:23

@wik ha scritto:
@Alex ha scritto:
@sergio1467 ha scritto:
Ragazzo di un talento smisurato che da quando ha compiuto 10 anni vive fuori di casa per poter crescere tennisticamente e
che quando è a casa io alleno sotto il profilo atletico , costa mensilmente praticamente tutto lo stipendio del padre
e si spera di riuscire a farlo diventare un giocatore vero . da quest'anno sta facendo futures e quali nei challenger e
automaticamente i costi sono decollati . gioca alla pari e spesso in allenamento vince con 2,4 2,3 nonostante una
struttura fisica ancora acerba per l'età (tranne l'altezza sembra fisicamente un quattordicenne alto )ma fare il salto
di qualità è veramente difficile e se non comincia a vincere per poter trovare fondi entro 2 anni il padre non potrà
più sostenerlo economicamente . è vero che la federazione gli ha dato delle wild card per poter fare esperienza ma
senza adeguato sostegno economico potrebbe dover smettere prima ancora di aver cominciato a raccogliere i frutti
di 6 anni di lavoro e sacrifici . e questo credo avvenga spesso se la famiglia non è piu che facoltosa , la federazione
dovrebbe aiutare concretamente soprattutto in questa fase per poter avere il maggior numero di giocatori di livello
che si giocano le loro possibilità senza l'assillo del fattore economico . questo e il mio pensiero ......

Questa è esattamente la situazione che a suo tempo ho vissuto io, quindi purtroppo la conosco molto bene.

E buon per lui che comunque oggi un barlume di federazione c'è, ai miei tempi era pura utopia aspettarsi qualcosa, c'erano soldi solo per i figli dei loro conoscenti...
E perchè io no ?
E com'è possibile che malgrado fossi Italiano, addirittura la federazione francese mi abbia offerto una mano ?

E io ero già tra i fortunati perché un paio di sponsor si erano interessati a me e, nonostante la fit si dovesse "accollare" solo in parte la mia crescita, mi risposero che già avevo 2 sponsor, cosa volevo da loro? Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad

Bello essere figli di papà... Rolling Eyes

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum