Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da Wimbledonmygarden il Gio 20 Nov 2008 - 17:48

Avevo bisogno di un primo breve articolo, facile facile per rompere il ghiaccio e non fare brutta figura già da subito.
Per questo ho scelto questo argomento che è il mio problema personale quando gioco a tennis e che a quanto ho modo di vedere, è anche uno degli errori più ricorrenti anche tra i tennisti professionisti.
Non che questi ultimi non sappiano dove mettere i piedi ma il ritmo forsennato a cui i pro ormai giocano spesso li porta a tralasciare la parte bassa del corpo e a faticare con la parte superiore.
Cominciamo con dire che con dei buoni appoggi imprimere velocità e peso alla palla diventa molto più semplice e molto meno faticoso a livello fisico, non a caso i migliori colpitori del circuito da sempre hanno i migliori appoggi.
Ne cito due che, problemi "mentali" a parte, ho sempre ritenuto due straordinari colpitori: Safin e Grosjean.
Molti altri ce ne sono e la lista sarebbe lunga ma è solo un esempio e non è il caso di dilungarsi.
La prima cosa da ricordare è che saltare non serve a nulla, quando stacchiamo i piedi da terra andiamo in equilibrio precario e non abbiamo una base solida su cui scaricare la forza e spingere con le gambe.
Gli agonisti di alto livello spesso si vedono fotografati a 20cm dal suolo ma dobbiamo tenere conto che loro molto spesso non hanno il tempo di indietreggiare sulle palle alte per colpirle all'altezza giusta e comunque conta il momento dell'impatto con la palla, loro spesso spingono talmente tanto con le gambe che dopo aver impattato si alzano da terra nella prosecuzione del movimento elastico, ma quando impattano hanno i piedi a contatto con il terreno.
Inoltre la posizione dei piedi va vista in funzione del punto in cui vogliamo mandare la palla, ovvero in modo da garantirmi un solido appoggio ed il giusto angolo di separazione per generare potenza nel colpo.
In parole povere se voglio tirare lungolinea dovrei adottare una posizione di tipo closed-stance ma non perfettamente parallela alla riga laterale perchè così non sfrutterei a pieno la forza elastica della rotazione del busto, i piedi devono posizionarsi in modo che le spalle ruotino qualche grado di più delle anche (il cosiddetto angolo di separazione), questo è un argomento che per chi segue Supertennis è stato trattato anche nella prima puntata della rubrica tenuta da Roberto Lombardi ma non è propriamente degli angoli che volevo parlare, volevo solo ribadire che anche per dare la giusta potenza e la giusta direzione bisogna mettere i piedi nella giusta posizione ed il più in fretta possibile.
Non mi dilungherò sugli esercizi atti a migliorare il gioco di gambe che dovrebbero essere eseguiti da tutti gli agonisti e che io non faccio mai perchè mi manca il tempo.
Concludo ricordando le sole due cose che di tutto questo mio sproloquio sono importanti:
1) Appoggi stabili, non saltate se non vi siete proprio costretti.
2) La posizione dei piedi varia a seconda di dove vogliamo indirizzare la palla, non esiste una sola posizione valida per tutte le direzioni.
Saluto e buon tennis a tutti.

Wimbledonmygarden
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 580
Età : 39
Località : Vicenza
Data d'iscrizione : 18.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Pro Kennex ki 10 290 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da Alessandro il Gio 20 Nov 2008 - 19:32

Sono completamente daccordo su tutto, anche se alle volte per istinto (o magari chissà per il solo gusto di fare spettacolo) tendiamo ad impattare non tenendo ben saldi i piedi a terra. Oltretutto, secondo un mio modesto parere, rientra nel discorso avere anche una calzatura adatta, con suola quasi piatta, per aumentare l'area di appoggio.
Certo, c'è poi l'eccezione, vedi il diritto di Bolelli, quasi totalmente effettuato con i piedi staccati da terra.
Parlavi del canale Supertennis; la scorsa settimana hanno trasmesso "Colpo da Campione - Sviluppo della Potenza 1" (ovviamente l'ho registrato, e spero non perderne neanche una puntata), e domani, con replica sabato, alle 13.30 ed alle 20.00 la seconda parte. (A breve metterò su www.passionetennis.altervista.org il palinsesto giornaliero).
Daccordissimo anche per la posizione dei piedi, non per forza perpendicolare alla rete in ogni caso, ma a seconda dell'obbiettivo.

Grazie per il tuo contributo.

_____________________________________________________________

Alessandro
Amministratore
Amministratore

Numero di messaggi : 2750
Età : 39
Località : Acireale (CT)
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località: Acireale (CT)
Livello:
Racchetta: Head Graphene Touch Pro - Fischer Black Granite N°1

http://www.passionetennis.com

Tornare in alto Andare in basso

appoggi

Messaggio Da luciano il Lun 2 Mar 2009 - 23:51

Volevo ringraziare per l'ottima disamina sugli appoggi, un argomento che mi "intriga" moltissimo! Vorrei approfittare della vostra cortesia per chiedervi questo: è possibile inserire (magari nella sezione video) le lezioni di tecnica che il maestro Lombardi fa su SuperTennis? sarebbe fantastico...grazie e buon tennis a tutti!

luciano
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 1
Data d'iscrizione : 02.03.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da Alessandro il Mer 4 Mar 2009 - 9:18

@luciano ha scritto:Volevo ringraziare per l'ottima disamina sugli appoggi, un argomento che mi "intriga" moltissimo! Vorrei approfittare della vostra cortesia per chiedervi questo: è possibile inserire (magari nella sezione video) le lezioni di tecnica che il maestro Lombardi fa su SuperTennis? sarebbe fantastico...grazie e buon tennis a tutti!

Ciao Luciano, e banvenuto tra noi.
Questa è un'idea alla quale stavo già lavorando, intendo la possibilità di pubblicare l'inserto "Colpo da campione" su passionetennis (se ti riferisci a questa rubrica); sono in attesa che mi rispondano.
Ho già ottenuto lo stabene e pubblicato l'inserto "L'angolo della teccnica" della rivista ufficiale della F.I.T. (http://www.passionetennis.altervista.org/index.php/fit-langolo-della-tecnica); sono in attesa pure dello stabene per la pubblicazione dell'inserto relativo alla tecnica inerente la rivista "Il tennis italiano";: credo cmq non ci siano problemi.

Se avete materiale da pubblicare sul sito o volete segnalarmi qualche collegamento fatelo pure; sarò felice di pubblicarlo.
Un saluto.

_____________________________________________________________

Alessandro
Amministratore
Amministratore

Numero di messaggi : 2750
Età : 39
Località : Acireale (CT)
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località: Acireale (CT)
Livello:
Racchetta: Head Graphene Touch Pro - Fischer Black Granite N°1

http://www.passionetennis.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da Skorpion il Dom 28 Giu 2009 - 12:33

@Alessandro ha scritto:Certo, c'è poi l'eccezione, vedi il diritto di Bolelli, quasi totalmente effettuato con i piedi staccati da terra.
Anche Federer salta sul dritto

Skorpion
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1109
Data d'iscrizione : 09.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Autovalutazione
Racchetta: Babolat Aero pro drive 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da KingBM il Dom 28 Giu 2009 - 16:59

moltissimi ormai saltano sul diritto,tsonga,soderling ecc...fanno quello che faccio io,ma a loro,a differenza mia,entra sempre dentro maledizione!!! Very Happy

KingBM
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 812
Età : 25
Data d'iscrizione : 28.06.09

Profilo giocatore
Località: Aosta
Livello:
Racchetta: Babolat APD Cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da Alex il Dom 28 Giu 2009 - 17:13

@Skorpion ha scritto:
@Alessandro ha scritto:Certo, c'è poi l'eccezione, vedi il diritto di Bolelli, quasi totalmente effettuato con i piedi staccati da terra.
Anche Federer salta sul dritto

Io, soprattutto all'inizio, non prenderei però i PRO ad esempio.

Prima si impara a giocare e poi ci si perfeziona.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da Skorpion il Dom 28 Giu 2009 - 17:16

Mai preso un pro ad esempio, per certe cose vado dal maestro

Skorpion
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1109
Data d'iscrizione : 09.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 Autovalutazione
Racchetta: Babolat Aero pro drive 2013

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da KingBM il Dom 28 Giu 2009 - 17:17

verissimo!!prendere i pro come esempio non è per niente efficace ma soprattutto non è per niente salutare,perchè non credo che ad un ragazzino faccia bene servire come safin (la schiena piange!)!!!

KingBM
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 812
Età : 25
Data d'iscrizione : 28.06.09

Profilo giocatore
Località: Aosta
Livello:
Racchetta: Babolat APD Cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da Alex il Dom 28 Giu 2009 - 17:23

@Skorpion ha scritto:Mai preso un pro ad esempio, per certe cose vado dal maestro

Ma non tutti purtroppo fanno così...

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da Alex il Dom 28 Giu 2009 - 17:24

@KingBM ha scritto:verissimo!!prendere i pro come esempio non è per niente efficace ma soprattutto non è per niente salutare,perchè non credo che ad un ragazzino faccia bene servire come safin (la schiena piange!)!!!

o si spezza proprio Evil or Very Mad

E pensa che c'è gente che si scarica i video e fa l'autodidatta distruggendosi le articolazioni, pur di non andare dal maestro, no comment!

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da KingBM il Dom 28 Giu 2009 - 17:28

@Alex ha scritto:
@KingBM ha scritto:verissimo!!prendere i pro come esempio non è per niente efficace ma soprattutto non è per niente salutare,perchè non credo che ad un ragazzino faccia bene servire come safin (la schiena piange!)!!!

o si spezza proprio Evil or Very Mad

E pensa che c'è gente che si scarica i video e fa l'autodidatta distruggendosi le articolazioni, pur di non andare dal maestro, no comment!
si lo so...io purtroppo sono un pò tra loro,perchè ho imparato da solo,ma perchè dove abitavo io non c'erano maestri nel raggio di 30km!!!poi per fortuna mi sono trasferito ed ho incontrato un maestro che mi ha messo sulla retta via!ancora oggi faccio qualche lezione per pulire il gioco,anche perchè o gioco bene o mi si ripresenta il gomito del tennista!

KingBM
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 812
Età : 25
Data d'iscrizione : 28.06.09

Profilo giocatore
Località: Aosta
Livello:
Racchetta: Babolat APD Cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da Alex il Dom 28 Giu 2009 - 17:34

@KingBM ha scritto:
@Alex ha scritto:
@KingBM ha scritto:verissimo!!prendere i pro come esempio non è per niente efficace ma soprattutto non è per niente salutare,perchè non credo che ad un ragazzino faccia bene servire come safin (la schiena piange!)!!!

o si spezza proprio Evil or Very Mad

E pensa che c'è gente che si scarica i video e fa l'autodidatta distruggendosi le articolazioni, pur di non andare dal maestro, no comment!
si lo so...io purtroppo sono un pò tra loro,perchè ho imparato da solo,ma perchè dove abitavo io non c'erano maestri nel raggio di 30km!!!poi per fortuna mi sono trasferito ed ho incontrato un maestro che mi ha messo sulla retta via!ancora oggi faccio qualche lezione per pulire il gioco,anche perchè o gioco bene o mi si ripresenta il gomito del tennista!

Complimenti per la scelta dell'avatar:

mi piace un sacco come gioca Taylor Dent!

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da KingBM il Dom 28 Giu 2009 - 17:40

@Alex ha scritto:
@KingBM ha scritto:
@Alex ha scritto:
@KingBM ha scritto:verissimo!!prendere i pro come esempio non è per niente efficace ma soprattutto non è per niente salutare,perchè non credo che ad un ragazzino faccia bene servire come safin (la schiena piange!)!!!

o si spezza proprio Evil or Very Mad

E pensa che c'è gente che si scarica i video e fa l'autodidatta distruggendosi le articolazioni, pur di non andare dal maestro, no comment!
si lo so...io purtroppo sono un pò tra loro,perchè ho imparato da solo,ma perchè dove abitavo io non c'erano maestri nel raggio di 30km!!!poi per fortuna mi sono trasferito ed ho incontrato un maestro che mi ha messo sulla retta via!ancora oggi faccio qualche lezione per pulire il gioco,anche perchè o gioco bene o mi si ripresenta il gomito del tennista!

Complimenti per la scelta dell'avatar:

mi piace un sacco come gioca Taylor Dent!

grazie...è il mio giocatore preferito!io ho sempre giocato serve & volley,quando poi ho visto lui che giocava come me (a livelli diversi ovviamente!!) ho subito pensato "ma allora non sono più l'unico!!! Laughing "

KingBM
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 812
Età : 25
Data d'iscrizione : 28.06.09

Profilo giocatore
Località: Aosta
Livello:
Racchetta: Babolat APD Cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da Wimbledonmygarden il Ven 17 Lug 2009 - 8:58

@Skorpion ha scritto:
@Alessandro ha scritto:Certo, c'è poi l'eccezione, vedi il diritto di Bolelli, quasi totalmente effettuato con i piedi staccati da terra.
Anche Federer salta sul dritto

Bisogna precisare che qui Federer ha già colpito la palla ed è con il piede destro appena sollevato da terra, ciò significa che al momento dell'impatto i piedi (almeno uno) erano a contatto con il terreno, poi sulla spinta enorme che danno i pro con le gambe è inevitabile che finiscano col saltare ma al momento dell'impatto hanno sempre o quasi i piedi a contatto del terreno. L'errore che si fa nel tentare di imitarli è che si salti prima dell'impatto e si finisca col colpire la palla coi piedi staccati dal terreno il che nopn è una buona cosa per potenza, equilibrio e salute fisica.

Wimbledonmygarden
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 580
Età : 39
Località : Vicenza
Data d'iscrizione : 18.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Pro Kennex ki 10 290 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da alba77 il Gio 3 Mar 2011 - 17:12

Che bello rispolverare dei post di qualche tempo fa. Nel tennis sono sempre attuali. Smile

A me capita di saltare in situazioni estreme sul diritto ma sono quelle situazioni di salvataggio e a me fruttano bene - ovvio se ci si arriva meglio sulla palla si riesce a stare ben fermi e si dà più incisività al colpo.

Invece col rovescio mi succede di trovarmi in volo (saranno 5 cm da terra Very Happy) dopo l'impatto però con palle molto alte. Il risultato è che riesco a schiacciare bene la palla e non sono costretta a rispedire di là un altra palla alta.

alba77
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2845
Età : 39
Data d'iscrizione : 06.01.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4 / FIT 4.5 ¤—¤ Obiettivo: riuscire a giocare il mio miglior tennis e divertirmi / GA1
Racchetta: Leggere in firma... —>

Tornare in alto Andare in basso

Re: 1^ lezione: gli appoggi nel tennis

Messaggio Da Veterano il Gio 3 Mar 2011 - 19:17

Il salto che si vede effettuare dai pro come e' stato sottolineato da Wimbledonmygarden non e' un azione volontaria,non e pensato,e prorpio causa della spinta delle gambe,per i comuni mortali anche se non si salta cosi tanto e si solleva solo un po il piedino il risultato dovrebbe essere lo stesso soddisfacente,ma sempre come conseguenza della spinta delle gambe non come azione volontaria.
Comunque l'importanza degli appoggi e fondamentale perche' come dice un vecchio amico non si possono mica tirare cannonate da una zattera Cool .Sono d'accordo con il discorso che la posizione degli appoggi " puo' " variare in base a che direzione vogliamo dare alla palla.Il problema degli appoggi e conseguente step successivo va di pari passo con un footwork corretto per riuscire a posizionare i piedi - appoggi correttamente quando siamo in movimento,si ci saranno sempre delle situazioni straordinarie dove per cause di forza maggiore, tipo una rincorsa su una palla dificile da raggiungere i piedi andranno si posizioneranno come possono ,ma sono casi estremi,da qui l'inserimento dello split step e di una ricerca palla corretta per diagonali........dove credo si sia gia speso molto su questo forum..

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1998
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum