Passionetennis - Il portale del tennista
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Passionetennis - Il portale del tennistaAccedi











cosa fareste al posto mio?

power_settings_newAccedi per rispondere
+7
nw-t
Matusa
kingkongy
Vietto
Zeus
Alessandro
cicciogrotta
11 partecipanti

descriptioncosa fareste al posto mio? Emptycosa fareste al posto mio?

more_horiz
buongiorno a tutti, gioco con una gravity s (285g)da circa due anni, livello intermedio e ho testato la pure drive. Finalmente ho avuto un buonissimo feedback sia nei colpi che nei movimenti, sembra finalmente di non avere una mazza da baseball in mano.
Il mio maestro è stato sin da subito d'accordo al vedere questo telaio nelle mie mani, ma il suo consiglio è stato quello, che secondo lui dovrei indirizzarmi sulla pure drive team (285g) per un miglioramento dei movimenti.
Il mio dubbio principale è tra:  seguire il suo consiglio con la paura che non ci sia lo stesso  feeling con quella piu leggera, o indirizzarmi comunque sulla pure drive per i motivi che ho detto sopra.
(considerando che nel negozio dove ho preso la pure drive in test, non c'è la possibilità di testare la pd team)
grazie a tutti  cosa fareste al posto mio? 1f600

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Vai tranquillo con quella più pesante. Squadra che vince non si cambia. Con peso minore hai un bilanciamento più avanti, quindi non è detto che voglia dire più fluidità e maneggevolezza. 300 grammi non rappresentano una scelta azzardata al tuo livello, tutt'altro

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Choppato ha scritto:
Vai tranquillo con quella più pesante. Squadra che vince non si cambia. Con peso minore hai un bilanciamento più avanti, quindi non è detto che voglia dire più fluidità e maneggevolezza. 300 grammi non rappresentano una scelta azzardata al tuo livello, tutt'altro


Quoto

_______________________________________________

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Choppato ha scritto:
Vai tranquillo con quella più pesante. Squadra che vince non si cambia. Con peso minore hai un bilanciamento più avanti, quindi non è detto che voglia dire più fluidità e maneggevolezza. 300 grammi non rappresentano una scelta azzardata al tuo livello, tutt'altro

grazie mille  cosa fareste al posto mio? 1f600

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
se con la pure drive ti sei trovato bene e non hai avuto affaticamenti di sorta non vedo perchè provare la versione leggera che come detto da  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] potrebbe avere un bilanciamento più verso la punta e magari trasmettere anche più vibrazioni...
poi altro consiglio che mi sento di darti (perchè l'ho sperimentato sul mio gomito) è di evitare di entrare nel mood dei test, perchè stare sempre a cambiare telaio non è salutare per il braccio

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Zeus ha scritto:
.... non vedo perchè provare la versione leggera che come detto da  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] potrebbe avere un bilanciamento più verso la punta e magari trasmettere anche più vibrazioni...
...

Purtroppo è credenza di molti maestri che per velocizzare la velocità del gesto (braccio) la racchetta più leggere aiuti, c'è passato anche mio figlio, il maestro gli aveva chiesti di portare la racchetta addirittura da 25 per velocizzare il braccio... fatta prova gli ha detto, continua con la tua nuova perché no cambia nulla!!

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Voce fuori dal coro, la mia...hehehhehe

Se il maestro (che ti vede in campo) ti dice una cosa... c'è un motivo.
Allo stesso modo tu hai tutto il diritto di chiedere spiegazioni e di capire i "perché" di certe scelte. Ovviamente argomentando e dando prova di quello che dici. E così farà il tuo maestro.
Ma se lui ti presenta una "linea tecnica" (la racchetta fa parte della tecnica di gioco e della didattica) e tu la scavalchi (per lo più chiedendo a un forum che manco ti conosce)... beh, ecco, non mi sembra né il massimo della correttezza né il massimo della logica.
Correttezza: non te la sto a spiegare.
Logica: beh, se è il tuo maestro, vuol dire che ti fidi e credi in quello che TU e LUI fate insieme. Se giochi da due anni con la stessa racchetta c'è tutto un Mondo di "cosette" tecniche che lui vede e sente e che, invece, tu - IN PARTE - vedi e - IN PARTE - senti.

Pertanto, non c'è nulla di male nello spendere 10 minuti di tempo per "Fare il punto sulla questione racchetta".
Il mio personalissimo augurio è che questo momento di confronto SULLE sensazioni tue e sulle sensazioni del maestro che risponde alle tue palle e ti vede con tanta "malizia", si possa rivelare un momento di crescita tecnica. Scoprirai un sacco di cose in più su di te e sul tennis in generale. Ne sono certo.

In bocca al lupo

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Vietto ha scritto:
Zeus ha scritto:
.... non vedo perchè provare la versione leggera che come detto da  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] potrebbe avere un bilanciamento più verso la punta e magari trasmettere anche più vibrazioni...
...

Purtroppo è credenza di molti maestri che per velocizzare la velocità del gesto (braccio) la racchetta più leggere aiuti, c'è passato anche mio figlio, il maestro gli aveva chiesti di portare la racchetta addirittura da 25 per velocizzare il braccio... fatta prova gli ha detto, continua con la tua nuova perché no cambia nulla!!

non è "credenza"...si chiama Fisica.
La questione è quanto la velocità maggiore generi effetti positivi.
E per velocità intendiamo la velocità della testa della racchetta.

Perché massa x velocità = energia. Poi c'è quanta energia riesci a trasferire alla palla.
Quale controllo sviluppi? Quale precisione hai? Che percentuali sulla distanza? Quanto guadagni in punteggio (partita)? Quali sensazioni hai? Come si riverbera sullo swing (gli swing)? Quali limiti tecnici o vantaggi tecnici sul colpo puro?
MA non è solo questione di peso e velocità! Si tratta dei momenti d'inerzia nei tre assi.

E, SOPRATTUTTO, come risponde il fisico?

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
kingkongy ha scritto:

non è "credenza"...si chiama Fisica.
La questione è quanto la velocità maggiore generi effetti positivi.
E per velocità intendiamo la velocità della testa della racchetta.

Perché massa x velocità = energia. Poi c'è quanta energia riesci a trasferire alla palla.
Quale controllo sviluppi? Quale precisione hai? Che percentuali sulla distanza? Quanto guadagni in punteggio (partita)? Quali sensazioni hai? Come si riverbera sullo swing (gli swing)? Quali limiti tecnici o vantaggi tecnici sul colpo puro?
MA non è solo questione di peso e velocità! Si tratta dei momenti d'inerzia nei tre assi.

E, SOPRATTUTTO, come risponde il fisico?


Non volevo dire che non è vero, la mia intenzione era, se la racchetta è più leggera e con lo stesso bilanciamento aumenti la velocità (lasciando perdere discorsi di vibrazioni e potenza...) se è più leggera ma bilanciata più verso la testa (come succede a tutte le racchette lite) allora non è detto che si riesca ad aumentare la velocità della testa.

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Vietto ha scritto:
kingkongy ha scritto:

non è "credenza"...si chiama Fisica.
La questione è quanto la velocità maggiore generi effetti positivi.
E per velocità intendiamo la velocità della testa della racchetta.

Perché massa x velocità = energia. Poi c'è quanta energia riesci a trasferire alla palla.
Quale controllo sviluppi? Quale precisione hai? Che percentuali sulla distanza? Quanto guadagni in punteggio (partita)? Quali sensazioni hai? Come si riverbera sullo swing (gli swing)? Quali limiti tecnici o vantaggi tecnici sul colpo puro?
MA non è solo questione di peso e velocità! Si tratta dei momenti d'inerzia nei tre assi.

E, SOPRATTUTTO, come risponde il fisico?


Non volevo dire che non è vero, la mia intenzione era, se la racchetta è più leggera e con lo stesso bilanciamento aumenti la velocità (lasciando perdere discorsi di vibrazioni e potenza...) se è più leggera ma bilanciata più verso la testa (come succede a tutte le racchette lite) allora non è detto che si riesca ad aumentare la velocità della testa.


Una racchetta "polarizzata" o, in generale, con più massa in testa non è detto che sia la racchetta con la maggiore velocità della testa. Concordo.
MA
Non è detto che sia quello l'obiettivo. Ovvero potrebbe essere il mantenimento della stessa velocità di rotazione con la massima inerzia consentita (dal giocatore, sia a livello tecnico sia a livello fisico).
Ma dipende anche dalle corde! Tanto. Se una corda prende molto spin...è un vantaggio la velocità della testa della racchetta.
E ancora: dipende anche dalla superficie di gioco. Sul cemento o superfici veloci (erba!), meglio una palla veloce che una palla supercarica.
E' solo la ricerca di un compromesso. Il miglior compromesso possibile per QUEL giocatore.

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
kingkongy ha scritto:
Voce fuori dal coro, la mia...hehehhehe

Se il maestro (che ti vede in campo) ti dice una cosa... c'è un motivo.
Allo stesso modo tu hai tutto il diritto di chiedere spiegazioni e di capire i "perché" di certe scelte. Ovviamente argomentando e dando prova di quello che dici. E così farà il tuo maestro.
Ma se lui ti presenta una "linea tecnica" (la racchetta fa parte della tecnica di gioco e della didattica) e tu la scavalchi (per lo più chiedendo a un forum che manco ti conosce)... beh, ecco, non mi sembra né il massimo della correttezza né il massimo della logica.
Correttezza: non te la sto a spiegare.
Logica: beh, se è il tuo maestro, vuol dire che ti fidi e credi in quello che TU e LUI fate insieme. Se giochi da due anni con la stessa racchetta c'è tutto un Mondo di "cosette" tecniche che lui vede e sente e che, invece, tu - IN PARTE - vedi e - IN PARTE - senti.

Pertanto, non c'è nulla di male nello spendere 10 minuti di tempo per "Fare il punto sulla questione racchetta".
Il mio personalissimo augurio è che questo momento di confronto SULLE sensazioni tue e sulle sensazioni del maestro che risponde alle tue palle e ti vede con tanta "malizia", si possa rivelare un momento di crescita tecnica. Scoprirai un sacco di cose in più su di te e sul tennis in generale. Ne sono certo.

In bocca al lupo

non mi sembra di andare al di là della correttezza nei suoi confronti, si tratta dal lato della mia totale ignoranza, se fidarmi del suo parere (ovviamente esperto nel settore), oppure fidarmi delle sensazioni provate in prima persona. 
indecisione totale, perchè a cose fatte potrei sempre pentirmi di una delle due ipotesi.
grazie comunque della risposta  Smile

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
cicciogrotta ha scritto:
kingkongy ha scritto:
Voce fuori dal coro, la mia...hehehhehe

Se il maestro (che ti vede in campo) ti dice una cosa... c'è un motivo.
Allo stesso modo tu hai tutto il diritto di chiedere spiegazioni e di capire i "perché" di certe scelte. Ovviamente argomentando e dando prova di quello che dici. E così farà il tuo maestro.
Ma se lui ti presenta una "linea tecnica" (la racchetta fa parte della tecnica di gioco e della didattica) e tu la scavalchi (per lo più chiedendo a un forum che manco ti conosce)... beh, ecco, non mi sembra né il massimo della correttezza né il massimo della logica.
Correttezza: non te la sto a spiegare.
Logica: beh, se è il tuo maestro, vuol dire che ti fidi e credi in quello che TU e LUI fate insieme. Se giochi da due anni con la stessa racchetta c'è tutto un Mondo di "cosette" tecniche che lui vede e sente e che, invece, tu - IN PARTE - vedi e - IN PARTE - senti.

Pertanto, non c'è nulla di male nello spendere 10 minuti di tempo per "Fare il punto sulla questione racchetta".
Il mio personalissimo augurio è che questo momento di confronto SULLE sensazioni tue e sulle sensazioni del maestro che risponde alle tue palle e ti vede con tanta "malizia", si possa rivelare un momento di crescita tecnica. Scoprirai un sacco di cose in più su di te e sul tennis in generale. Ne sono certo.

In bocca al lupo

non mi sembra di andare al di là della correttezza nei suoi confronti, si tratta dal lato della mia totale ignoranza, se fidarmi del suo parere (ovviamente esperto nel settore), oppure fidarmi delle sensazioni provate in prima persona. 
indecisione totale, perchè a cose fatte potrei sempre pentirmi di una delle due ipotesi.
grazie comunque della risposta  Smile


...ok perfetto: TU "ignorante", LUI "esperto".
Quindi --> Se lui parla e tu fai finta di ascoltarlo, oppure non condividi il suo punto di vista e non lo palesi...fai del male a te e al vostro rapporto.
Un maestro è una persona, non è una macchina a gettone.
Tutto qui.

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Io penso che nessun maestro, tranne qualche mago, è in grado di sapere a priori che un suo allievo giocherà e crescerà meglio con una racchetta da 285 grammi piuttosto che da 300, a somiglianza degli altri parametri ovviamente. Se lo pensa è comunque un azzardo o qualcosa di poco definito. L'unica risposta può darla il confronto sul campo.

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Una volta parlando con una ragazza che era arrivata al livello di entrata nella terza categoria agonistica, mi disse che montava le corde a 26 chili perché il maestro le aveva detto che alzando la tensione ...aumenta la spinta. Questi sono ...certi ...maestri. ovviamente è una parola poco idonea sulla loro "genialità"

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
kingkongy ha scritto:
non è "credenza"...si chiama Fisica.
La questione è quanto la velocità maggiore generi effetti positivi.
E per velocità intendiamo la velocità della testa della racchetta.

Perché massa x velocità = energia. Poi c'è quanta energia riesci a trasferire alla palla. 


Veramente  massa x velocità = quantità di moto.


Per avere l'energia devi moltiplicare la massa per il quadrato della velocità (e magari dividere per 2, ma dimensionalmente il 2 conta poco): energia = massa x velocità x velocità / 2. Nota che questo va a favore di quanto affermavi, ovvero aumentare la velocità della testa della racchetta aiuta a trasferire più energia alla pallina. 
Ma è solo uno dei tanti aspetti della questione. Per esempio, quanta energia va in rotazione e quanta in velocità lineare? Ecc. ecc.

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
E ci tengo a evidenziare che non è una mia visione distorta per partito preso, ma semplicemente quello che vedo nei circoli andando spesso a seguire le lezioni. Mi è capitato più volte di vedere allievi che chiedevano come orientarsi sulla racchetta facendo nomi di modelli e mostrando la propria. Io ero lì a 5 metri di distanza. E ascoltavo le risposte dei maestri. Mai ho sentito una risposta dettagliata e motivata dai gesti tecnici individuali

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Matusa ha scritto:
Ma è solo uno dei tanti aspetti della questione. Per esempio, quanta energia va in rotazione e quanta in velocità lineare? Ecc. ecc.

Mi hai anticipato alla grande  Smile quelli "bravi" hanno un gran bel mix delle 2 cose

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Matusa ha scritto:
kingkongy ha scritto:
non è "credenza"...si chiama Fisica.
La questione è quanto la velocità maggiore generi effetti positivi.
E per velocità intendiamo la velocità della testa della racchetta.

Perché massa x velocità = energia. Poi c'è quanta energia riesci a trasferire alla palla. 


Veramente  massa x velocità = quantità di moto.


Per avere l'energia devi moltiplicare la massa per il quadrato della velocità (e magari dividere per 2, ma dimensionalmente il 2 conta poco): energia = massa x velocità x velocità / 2. Nota che questo va a favore di quanto affermavi, ovvero aumentare la velocità della testa della racchetta aiuta a trasferire più energia alla pallina. 
Ma è solo uno dei tanti aspetti della questione. Per esempio, quanta energia va in rotazione e quanta in velocità lineare? Ecc. ecc.


Ho sbagliato per semplificare. Hai ragione, chiedo scusa.
Eh, la questione spin vs. velocità lineare è il problema che risolvono ad alto livello misurando  l'accelerazione del braccio (accelerometro in BT ormai hanno costi bassi), la velocità della palla (radar, idem per costi) e spin (qui i costi aumentano). Poi ci sarebbero i metri coperti di volo dalla palla e l'overnet.
Insomma, non è tutto facile.
Poi il giocatore può dare più spin o più velocità lineare...e ci sono abbinamenti corda-telaio che fanno proprio questo "per vocazione".

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
kingkongy ha scritto:
Matusa ha scritto:
kingkongy ha scritto:
non è "credenza"...si chiama Fisica.
La questione è quanto la velocità maggiore generi effetti positivi.
E per velocità intendiamo la velocità della testa della racchetta.

Perché massa x velocità = energia. Poi c'è quanta energia riesci a trasferire alla palla. 


Veramente  massa x velocità = quantità di moto.


Per avere l'energia devi moltiplicare la massa per il quadrato della velocità (e magari dividere per 2, ma dimensionalmente il 2 conta poco): energia = massa x velocità x velocità / 2. Nota che questo va a favore di quanto affermavi, ovvero aumentare la velocità della testa della racchetta aiuta a trasferire più energia alla pallina. 
Ma è solo uno dei tanti aspetti della questione. Per esempio, quanta energia va in rotazione e quanta in velocità lineare? Ecc. ecc.


Ho sbagliato per semplificare. Hai ragione, chiedo scusa.
Eh, la questione spin vs. velocità lineare è il problema che risolvono ad alto livello misurando  l'accelerazione del braccio (accelerometro in BT ormai hanno costi bassi), la velocità della palla (radar, idem per costi) e spin (qui i costi aumentano). Poi ci sarebbero i metri coperti di volo dalla palla e l'overnet.
Insomma, non è tutto facile.
Poi il giocatore può dare più spin o più velocità lineare...e ci sono abbinamenti corda-telaio che fanno proprio questo "per vocazione".

Quelle son cose da PRO ATP, robottini in costruzione x "guerre" vere.  Smile

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
nw-t ha scritto:
kingkongy ha scritto:
Matusa ha scritto:
kingkongy ha scritto:
non è "credenza"...si chiama Fisica.
La questione è quanto la velocità maggiore generi effetti positivi.
E per velocità intendiamo la velocità della testa della racchetta.

Perché massa x velocità = energia. Poi c'è quanta energia riesci a trasferire alla palla. 


Veramente  massa x velocità = quantità di moto.


Per avere l'energia devi moltiplicare la massa per il quadrato della velocità (e magari dividere per 2, ma dimensionalmente il 2 conta poco): energia = massa x velocità x velocità / 2. Nota che questo va a favore di quanto affermavi, ovvero aumentare la velocità della testa della racchetta aiuta a trasferire più energia alla pallina. 
Ma è solo uno dei tanti aspetti della questione. Per esempio, quanta energia va in rotazione e quanta in velocità lineare? Ecc. ecc.


Ho sbagliato per semplificare. Hai ragione, chiedo scusa.
Eh, la questione spin vs. velocità lineare è il problema che risolvono ad alto livello misurando  l'accelerazione del braccio (accelerometro in BT ormai hanno costi bassi), la velocità della palla (radar, idem per costi) e spin (qui i costi aumentano). Poi ci sarebbero i metri coperti di volo dalla palla e l'overnet.
Insomma, non è tutto facile.
Poi il giocatore può dare più spin o più velocità lineare...e ci sono abbinamenti corda-telaio che fanno proprio questo "per vocazione".

Quelle son cose da PRO ATP, robottini in costruzione x "guerre" vere.  Smile

hehhehe vero, vero...
Alla fine, il vecchio maestro che palleggia con te (o l'amico fidato) ti potrebbero dire: "Oh, mangiato l'Ovomaltina a merenda??"
Very Happy

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Come in tutte le cose anche nel tennis ci sono maestri bravi e maestri che fanno l’ora…
Certi manco conoscono i telai, non si informano.
Per il peso del telaio, io sono fautore dei 285/290 grammi.. perfetto telaio da circolo.

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
baccio7 ha scritto:
....
Per il peso del telaio, io sono fautore dei 285/290 grammi.. perfetto telaio da circolo.

Sul questo discorso sono d'accordo, anche se gioco con una 300g, con qualche grammo in meno è possibile personalizzare il telaio potendo aggiungere qualche grammo dove serve.

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Vietto ha scritto:
baccio7 ha scritto:
....
Per il peso del telaio, io sono fautore dei 285/290 grammi.. perfetto telaio da circolo.

Sul questo discorso sono d'accordo, anche se gioco con una 300g, con qualche grammo in meno è possibile personalizzare il telaio potendo aggiungere qualche grammo dove serve.


"Qualche grammo dove serve" significa sapere DOVE serve...hehehhehe
E un principiante non è esattamente la persona più indicata per dirlo. Manco capirlo. Ovvero fa un atto di fede, con una partenza la più accomodante e permissiva possibile.
Dovrebbe/Forse/Si spera.

Mi spiego: una 285 grammi, con 15 grammi di piombo in testa (300 massa totale nuda) diventa - finita & vestita (corde+overgrip+dumper) - una racchetta da almeno 330 grammi +/- 5 grammi. Ed è un discreto attrezzino come inerzia! Ovvero NON è una racchetta da circolo ma una racchetta agonistica.
  Cool

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
kingkongy ha scritto:
Vietto ha scritto:
baccio7 ha scritto:
....
Per il peso del telaio, io sono fautore dei 285/290 grammi.. perfetto telaio da circolo.

Sul questo discorso sono d'accordo, anche se gioco con una 300g, con qualche grammo in meno è possibile personalizzare il telaio potendo aggiungere qualche grammo dove serve.


"Qualche grammo dove serve" significa sapere DOVE serve...hehehhehe
E un principiante non è esattamente la persona più indicata per dirlo. Manco capirlo. Ovvero fa un atto di fede, con una partenza la più accomodante e permissiva possibile.
Dovrebbe/Forse/Si spera.

Mi spiego: una 285 grammi, con 15 grammi di piombo in testa (300 massa totale nuda) diventa - finita & vestita (corde+overgrip+dumper) - una racchetta da almeno 330 grammi +/- 5 grammi. Ed è un discreto attrezzino come inerzia! Ovvero NON è una racchetta da circolo ma una racchetta agonistica.
  Cool

Assolutamente, ma 15g tutti in testa mi sembrerebbero un po' troppi

descriptioncosa fareste al posto mio? EmptyRe: cosa fareste al posto mio?

more_horiz
Quoto King 285/290 stock ..al max un paio di grammi - per avere un risultato finale sugli 310/315 grammi max, ideale per giocatori di club.
privacy_tip Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
power_settings_newAccedi per rispondere