Passionetennis - Il portale del tennista
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Passionetennis - Il portale del tennistaAccedi









prevenire epicondilite e simili

power_settings_newAccedi per rispondere
+21
maffo72
klan
Nicoesse
capi
dani1960
infinitejest
GIANLUINI DICA
fedeeffe
frobenius68
Tor
alba77
jvƐƦdƐl
crazyhorse
mrkermit
PetrKorda
Alessandra76
wbtit
zio Phil
stills63
doppiofallo
keccoblu
25 partecipanti

descriptionprevenire epicondilite e simili Emptyprevenire epicondilite e simili

more_horiz
Leggo molte discussioni dedicate alla cura del gomito del tennista mentre si legge poco o niente riguardo la prevenzione del problema.

Ho iniziato a giocare da circa un anno e fin'ora non ho avuto problemi di questo tipo.

Esiste un modo per evitare di incorrere nell'infiammazione di polso, gomito e spalla?

Ci sono degli esercizi di rinforzo o allungamento adatti?

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
Ciao. Fa piacere che ti interessi alla prevenzione. Allora tieni conto che alla tua età è difficile l'insorgere di questi probblemi in quanto la tua muscolatura è freschissima e si rigenera velocemente, ma è giusto non prendere sottogamba il probblema perchè può ma non te lo auguro presentarsi in futuro. Alcune semplici regole: Usare racchette sopra i 290 grammi aiuta- usare racchette bilanciate non oltre i 33cm sarebbe meglio-usare racchette non rigidissime aiuta- usare corde morbide tipo multifilo, ma vanno bene anche monofili di ultime generazioni a patto che questi ultimi non superino le 14 ore di gioco- fermarsi appena si sente una dolenzia anche non troppo elevata-usare un manico appena un pò più grande della misura che sentiamo comoda, tenendo conto del fatto che cos' facendo la muscolatura avambraccio si sforza meno e tenendo conto che il grip esterno con il tempo si assottiglierà. Eserzcizi per gli elastici li trovi nel forum con tanto di video, da alternare ad esercizi di peso un gioro gli uni ed un giorno gli altri, ma MAI e poi MAI nello stesso giorno in cui vai a giocare, fatteli consigliare da uno esperto non farli a casaccio altrimenti sei punto e accapo. Cose che provocano in genere infiammazioni: Racchette ultraleggere ,rigide e bilanciate in punta..sono una croce, manici troppo piccoli od eccessivamente grandi, palle sgonfie, corde troppo rigide o irrigidite dal troppo uso, (vedi monofili), giocare troppo spesso quadno non si è allenati oppure giocare tutti i giorni della settimana quando la precedente magari non si è presa la racchetta nemmeno per spostarla in casa, giocare senza riscaldamento alla zona avambraccio polso. Bhe spero di non aver tralasciato niente...aaaa un'ultima cosa..giocare con la PAURA che possa venirti un'infiammazione al braccio....è facile che ti venga Laughing Ciaoooo

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
Beh dai ho giusto 5 anni meno di te. Non credo ci sia poi una grande differenza a livello muscolare.

In ogni caso sono contento di aver appena acquistato una racchetta "giusta": 320 grammi, bilanciata a 32cm e corde di buona qualità
Mi sembrava un pelo troppo pesante ma visti i benefici vedrò di continuare ad utilizzarla, dando magari una rinforzatina a braccia e pettorali.

Grazie

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
Beh dai ho giusto 5 anni meno di te. Non credo ci sia poi una grande differenza a livello muscolare.
Io a28-29 anni volavo rispetto ad oggi Very Happy Very Happy Very Happy Parite di calcetto e tennis nello stesso giorno, oggi due ore di tennis tutti i giorni ed il terzo giorno ...beh diciamo ceh non sto una rosa... comunque ho capito che intendi, non è che diventi vecchio, però capirai col tempo che superati i trenta, i tempi di recupero si allungano di parecchio, però uno ci fa caso più per le gambe e schien ìa che per il resto, solo che il braccio te lo comunica così...all'improvviso, e siccome lo usi per colpire la pallina te ne accorgi eccome Wink Per quanto riguarda la racca stai apposto non temere, per gli esercizi nella sezione vai con il motore di ricerca e batti "elastici" , ci sono 2-3 post molto interessanti, se posso darti un consiglio compra l'elastico verde, è abbastanza neutro per un tennista Wink Ciaooo

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
Il fatto che le racchette pesanti siano meglio per il gomito rispetto a quelle leggere deve essere vero, visto che lo ripetono tutti... mi piacerebbe leggere però una volta una spiegazione del perchè!

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
La differenza sostanziale è che io ho ricominciato a fare qualcosa da un anno a questa parte dopo 10 anni di totale (o quasi) inattività. Quindi da qui ai prossimi 2-3 anni vedrò solo miglioramenti, sia a livello fisico che tennistico.
Inoltre devo buttar giù diversi chiletti, con conseguente miglioramento delle prestazioni.

Per il resto vedrò di seguire il tuo consiglio. I manubri per fare esercizi in casa ce li ho già, mi manca di passare dalla sanitaria a prendere l'elastico.

Grazie ancora

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
stills63 ha scritto:
Il fatto che le racchette pesanti siano meglio per il gomito rispetto a quelle leggere deve essere vero, visto che lo ripetono tutti... mi piacerebbe leggere però una volta una spiegazione del perchè!


Azzardo una risposta dal basso della mia incompetenza.

Forse dipende dal fatto che le racchette pesanti, quelle più usate dai professionisti, siano meno rigide. Uno forte non ha bisogno di troppa spinta da parte della racchetta, mentre tocco e feeling sono sempre molto ricercate.

Indi per cui ne consegue che le racche pesanti siano più "morbide" e quindi più flessibili e quindi più capaci di ammortizzare al vibrazione.
Poi bisogna mettere anche le corde giuste, altrimenti si è punto e a capo.

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
ciao Still, la risposta è semplicissima...sono le vibrazioni che un telaio pesante è in grado diciamo di.....filtrarti, come dirti, c'è più massa che ti protegge dall'impatto e le vibrazioni shock che ti arivano ai tendini /muscoli sono minori. Per kekko, ricordati di farti fare una scheda mi raccomando, non farli a casaccio, poi ricordati che dopo un pò di settimane la racchetta ti sembrerà leggerissima , quindi non fare troppo carico, se propio vuoi un consiglio a doc fai tre giorni a settimana di elastici che aiutano le fibbre bianche (quelle che servono di più al tennista) e uno o al massimo due di manubri, che allenano le fibbre rosse che servo si alla potenza ed alla resistenza, ma un pò meno al movimento del tennista. Wink

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
doppiofallo ha scritto:
ciao Still, la risposta è semplicissima...sono le vibrazioni che un telaio pesante è in grado diciamo di.....filtrarti, come dirti, c'è più massa che ti protegge dall'impatto e le vibrazioni shock che ti arivano ai tendini /muscoli sono minori.


Si, questo è sicuramente vero. Però se la ragione è solo questa, ne deriva che non sempre una racchetta più pesante è meglio di una più leggera. Ad esempio la rigidità del telaio e la qualità dei materiali incidono sulle vibrazioni trassmesse al braccio, come pure la presenza di sistemi come il kinetic di PK, e direi, almeno per gli amatori, anche l'ampiezza dello sweet spot..
Se infatti ho la racchetta da pro , pesante, bilanciata al manico e flessibile, e poi impatto spesso in zona decentrata, il mio braccio si becca più vibrazioni rispetto ai colpi che tiro con il racchettone leggero, che però impattano sulle corde e non sul telaio.
Insomma, secondo me la scelta della racchetta amichevole per il braccio non è solo una questione di peso o bilanciamento, ma anche di livello di gioco e di qualità dei materiali.

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
Si, difatti le racchette rigide di per se sono poco confortevoli propio perchè inviano più vibrazioni al braccio, per questo motivo ad accopagnare una racca rigida meglio che ci sia più massa (e grammi) rispetto ad una altrettanto rigida che però eè legerissima, il peso di per se è una protezione, uno scudo, il fatto che non sempre è meglio usare racche pesanti non è tanto pe runa questione di infiammazioni, ma eprchè chi non è allenato, si stanca prima e non la usa a dovere , diciamo che gli diventa più un impiccio che un aiuto, la qualità dei materiali incide sempre se intesa come materiale che trasmette più o meno vibrazioni, perndi il titanio, leggerissimo e rigidissimo, difatti nella serie head titanium ne misero un 5% in tutto il telaio, propio perchè se la percentuale saliva , ci si trovava a colpire con un piede di porco rigidissimo e dopo un set... Very Happy addio braccino. Per quello che riguarda i PRO, il discorso è simile ma un tantino diverso su alcuni punti. EX: loro usano racchette morbide e per non stressare un braccio che colpisce migliaia di palline nel corso di una settimana per esempio, ma sopratutto perchè dotati di una potenza naturale nello swing che noi ci sognamo, con una racchetta rigida, manderebbero le palline sulla tribuna, otre ad avere una pastosità diversa nell'impatto , cioè quel feeling che permette loro di sentire il colpo violento dell'avversario e appogiarcisi sopra avendo il tempo di lavorare la pallina come piace a loro. Poi come tutte le cose , ci sono le eccezioni. Wink

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
Dalla mia esperienza e dal mio punto di vista:
In 30 di tennis solo una volta ho avuto l'epicondilite.
Causa? Ho utilizzato per diversi giorni di seguito la racchetta con incordatura vecchia
dopo 2 mesi che non giocavo più... ed era ormai inverno!! Quindi, almeno per la mia esperienza occhio alle corde che alla fine sono molto più importanti di un telaio magari rigido che però con una corda adeguata puoi sempre tenere.. "sotto controllo"
Poi al circolo dove gioco sono in molti ad usare la famosa fascia per il gomito del tennista ma, udite udite, ho fatto caso ad un aspetto che pochi mettono in evidenza.
Tutte queste persone hanno una scarsa tecnica di base !!!
Ho paura che chi colpisce con poca fluidità, con un gesto poco tecnico (specialmente poca apertura) e quindi con più rigidità sia più soggetto di altri ad avere infiammazioni che possono interessare sia il citato gomito ma anche e molto spesso, pure la spalla.
Che ne dite?


Wink

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
zio Phil ha scritto:

Ho paura che chi colpisce con poca fluidità, con un gesto poco tecnico (specialmente poca apertura) e quindi con più rigidità sia più soggetto di altri ad avere infiammazioni che possono interessare sia il citato gomito ma anche e molto spesso, pure la spalla.
Che ne dite?
Wink


Io mi arrovello un bel po' su questi temi e penso che gli elementi da valutare siano contemporaneamente almeno due. Uno riguarda il peso ottimale che una racchetta dovrebbe avere in proporzione al proprio braccio/fisico al fine di ottimizzare l'efficienza del movimento. L'altro riguarda il peso minimo al di sotto del quale non solo si perde efficienza ma addirittura si a provocare uno shock [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Sono d'accordo con zio Phil perché alla fine di [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] si cita questa frase:

Comunque in dinamica di gioco il braccio può passare in secondo piano e la differenza la si può fare più giù, soprattutto, ma non solo, per tutta una serie di colpi in allungo e in equilibrio precario.

Capperi! Proprio quello che la scorsa lezione mi ha detto il maestro. Ma molto difficile da fare.

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
zio Phil ha scritto:
..ho fatto caso ad un aspetto che pochi mettono in evidenza.
Tutte queste persone hanno una scarsa tecnica di base !!!
Ho paura che chi colpisce con poca fluidità, con un gesto poco tecnico (specialmente poca apertura) e quindi con più rigidità sia più soggetto di altri ad avere infiammazioni che possono interessare sia il citato gomito ma anche e molto spesso, pure la spalla.
Che ne dite?
Wink


Beh certo...un conto è giocare col solo braccio...e magari prendendo la palla tardi...e controllarla col polso....ed un altro è poggiare i colpi sulle gambe con la giusta tecnica....condivido che la tecnica è molto importante....e con una buona tecnica si fa anche meno fatica Smile

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
Ciao a tutti,
gioco da un anno a livello amatoriale e sto cercando di migliorare la mia tecnica andando a lezione. Sto anche cercando di trovare la racchetta giusta per me (adesso gioco con la slaz 300 e mi trovo abbastanza bene).
Non credo di soffrire di epicondilite, ma dopo ogni partita (diciamo di circa due ore) qualche dolore all'avambraccio lo sento, in particolare ad esempio quando devo versare l'acqua dalla bottiglia al bicchiere. Poi i dolori di solito passano dopo un giorno.
Non vorrei che la cosa si trasformasse in una paranoia inutile e dannosa, però vi chiedo un paio di consigli.

1. giocare con un tutore al braccio potrebbe aiutare a ridurre i rischi ed i dolori?

2. ho letto da qualche parte che chi gioca il rovescio a due mani corre meno rischi di incorrere nell'epicondilite rispetto a chi lo gioca ad una mano, come me. Secondo voi è vero? Se si, mi consigliate di imparare a giocare il rovescio a due mani?

Grazie Smile

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
dopo anni di fermo, ho abbandonato la mia vecchia radical e sono passato alla APD, mai un problema sino al giorno in cui ho aggiunto 3gr di piombo per parte......................

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
PetrKorda, una delle cose che viene spesso presa sotto gamba sono le corde....molti aspettano che si rompino per cambiarle...e non c'è cosa più errata....quindi valuta che il tuo fastidio non sia dovuto appunto a loro...o per durezza non adatta al tuo gioco/racchetta oppure che abbiano già dato il loro e quindi siano da tagliare Wink

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
PetrKorda ha scritto:


1. giocare con un tutore al braccio potrebbe aiutare a ridurre i rischi ed i dolori?

2. ho letto da qualche parte che chi gioca il rovescio a due mani corre meno rischi di incorrere nell'epicondilite rispetto a chi lo gioca ad una mano, come me. Secondo voi è vero? Se si, mi consigliate di imparare a giocare il rovescio a due mani?

Grazie Smile


1. Secondo me no. Il dolore all'avambraccio è comunque un segnale da non trascurare. Potrebbe essere ancora una tecnica imperfetta, il manico troppo piccolo, oppure corde troppo tese, ecc. ecc. Quando una cosa simile è capitata a me ho subito cambiato telaio/corde e dimensione del manico, risultato: fastidio all'avambracio scomparso (sgrat).

2. A quanto ho capito però chi gioca a due mani rischia di danneggiarsi le ginocchia per effetto di un maggior lavoro di gambe e piegamenti. Dopo i 40 anni in molti consigliano di abbandonare il rovescio a due mani e orientarsi verso un buon rovescio monomane e ancor meglio a favore un solido rovescio in back!

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
Alessandra e wbtit,
grazie per i preziosi consigli.
Le corde che sto usando adesso sono le TF x-one 1.24 a 23/22. Le ho messe il mese scorso e finora ci ho giocato non più di 10 ore. Sicuramente a gennaio li cambierò e volevo provare a mettere le black code sempre a 23/22.
Ho avuto anche io la ki 15 300 e con quella sicuramente il gomito non soffre per nulla. Solo che non mi ci sono trovato a causa del bilanciamento troppo avanzato e della scarsa maneggevolezza.
Adesso il dolore sembra passato (sgrat anche io Wink) e comunque oggi per sicurezza sono andato a comprarmi un tutore. Se dovesse tornare con maggior continuità, sicuramente non lo ignorerò e quasi sicuramente tornerò ad un telaio kinetic (magari la ki 10 o la ki 5 295)

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
...e che in questi casi bisognerebbe analizzare talmente tante cose oltre a corde e racchetta....cose fra cui la tecnica....se alla seconda ora con la stanchezza cominci a steccare o a prendere la palla troppo in ritardo...e magari non usi più le gambe giocando prettamente di braccio....

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
PetrKorda ha scritto:
Ciao a tutti,

1. giocare con un tutore al braccio potrebbe aiutare a ridurre i rischi ed i dolori?


Grazie Smile



Il tutore (ma quale hai preso?) è sicuramente utile a patto di posizionarlo e stringerlo in maniera corretta. Ad esempio sulle istruzioni del mio BandIT c'è scritto di stringerlo quanto basta per mantenerlo in sede altrimenti altrimenti, serrandolo troppo, diventa controproducente.

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
quoto crazyhorse Smile
all'inizio (ne ho due uno "più medico" presa in una sanitaria ed un altro babolat "più sportivo") lo stringevo troppo e mi "strozzava" i muscoli..poi ho iniziato a stringerlo appunto il giusto tanto da non farlo poi scivolare per il movimento e gesto tennistico..e mi sembrava facesse qualcosa..
quanto non lo so nella realtà (non ho mai giocato senza (post e con epicondilite))
ecco...
quello che non so precisamente ,e lo chiedo a crazyh se magari mi può aiutare in questo, è il punto preciso dove posizionare il tutore..scratch
certe volte mi sembra di metterlo troppo in alto, altre volte, troppo in basso Neutral ..c'è un modo di determinare precisamente l'esatta posizione ?

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
jverdel ha scritto:

ecco...
quello che non so precisamente ,e lo chiedo a crazyh se magari mi può aiutare in questo, è il punto preciso dove posizionare il tutore..scratch
certe volte mi sembra di metterlo troppo in alto, altre volte, troppo in basso Neutral ..c'è un modo di determinare precisamente l'esatta posizione ?


In basso quanto basta per poter piegare il gomito. Dai un'occhiata anche qua:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
grazie crazyh!! Smile
ho letto velocemente..molto interessante la "XM (magnetic)"
chissà se come dicono fa proprio quell'effetto !
..
tu usi questo: ProBand®️ BandIT (forearm) giusto ?
l'hai acquistato direttamente da quel sito ?
(te lo chiedo perhcè vedo che è in USA e mi stavo interrogando su quanto costi la spedizione..forse non supera la soglia per il dazio doganale però Smile )

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
il ho il bandIT normale, lo uso da pochissimo ma da quello che ho letto prima di acquistarlo è fra i migliori tutori in commercio; l'ho preso da tenniswarehouse USA dove costa $ 19.95 + spese, quindi se compri solo questo fa in totale $ 27.50 che al cambio sono circa 20 euro.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

p.s. sotto i 50$ non ci dovrebbero essere sorprese di dogana!

descriptionprevenire epicondilite e simili EmptyRe: prevenire epicondilite e simili

more_horiz
crazyhorse ha scritto:
PetrKorda ha scritto:
Ciao a tutti,

1. giocare con un tutore al braccio potrebbe aiutare a ridurre i rischi ed i dolori?


Grazie Smile



Il tutore (ma quale hai preso?) è sicuramente utile a patto di posizionarlo e stringerlo in maniera corretta. Ad esempio sulle istruzioni del mio BandIT c'è scritto di stringerlo quanto basta per mantenerlo in sede altrimenti altrimenti, serrandolo troppo, diventa controproducente.

Ho preso anche io il BandIT (quello normale, non quello con le placche magnetiche).
Grazie dei consigli... domani proverò ad usarlo per la prima volta e cercherò di evitare di stringerlo troppo affraid
privacy_tip Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
power_settings_newAccedi per rispondere