Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di Passionetennis!
Da qui potete connettervi o registrarvi per far parte anche voi della nostra comunità.
La registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato e molto altro.
Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!
Buona navigazione su Passionetennis.it

Unisciti al forum, è facile e veloce

Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di Passionetennis!
Da qui potete connettervi o registrarvi per far parte anche voi della nostra comunità.
La registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato e molto altro.
Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!
Buona navigazione su Passionetennis.it
Passionetennis - Il portale del tennista
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Accedi
Ultimi argomenti attivi
dunlop S-gutIeri alle 20:58drichichi
dunlop explosiveIeri alle 13:23Mario1
Stai Basso!Ieri alle 10:50drichichi
4G RoughIeri alle 8:17Eiffel59
Custom Pure Strike 100Gio 22 Lug 2021 - 17:50elan


Link Amici

Ultime dal mercatino
Andare in basso
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 0:11
IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA
Per calcolarlo entrano in gioco le masse del braccio di chi la utilizza e della palla da colpire. Innanzitutto bisogna partire da un rapporto: 1 a 6. Resta sempre chiave il rapporto tra peso e velocità impressa all’attrezza
di Crawford Lindsey e Rod Cross * | 27 novembre 2019
* docente di fisica al’Università di Sydney; insieme hanno scritto il libro "Technical Tennis”- Raquet Tech Publishing
Negli sport con cui si usa un attrezzo per colpire una palla, come il tennis (o il baseball), la racchetta (o la mazza) è di solito sei volte (5 nel baseball dove si impugna a due mani) più pesante della palla e circa un sesto (o un quinto sempre nel baseball) del peso del braccio del giocatore. La palla da tennis pesa 57 grammi. Un braccio pesa all’incirca 2kg (2000 grammi). Dunque il peso ideale della racchetta è di circa 340 grammi. Perché?
Ci sono svariate ragioni che spiegano perché funziona meglio di altri questo rapporto di pesi “uno a sei”. Innanzitutto il peso della racchetta tende a rallentare la velocità con cui possiamo muovere il braccio. Questo effetto è relativamente modesto fino a quando il peso stesso non supera il rapporto che dicevamo di “uno a sei”.
Per meglio capirci: quando la racchetta colpisce la palla, la velocità di quest’ultima in uscita dipende dalla velocità della racchetta e dal suo peso. A parità di velocità della racchetta, sarà quindi più veloce una palla colpita da un attrezzo più pesante. Però se il peso aumenta troppo la velocità della racchetta diminuisce e l’esito del colpo è meno efficace in termini di velocità della palla. Si arriva al punto che da una racchetta da 500 grammi si ottiene più o meno la stessa velocità che è in grado di generare una da 600 grammi.
Dall’altro lato della scala dei pesi, una racchetta da 200 grammi tira due volte più veloce di una da 100 grammi, ma non è possibile muovere quella da 100 grammi al doppio della velocità di quella da 200 semplicemente perché il braccio pesa comunque 2000 grammi e non lo si può far andare più veloce di tanto.
Per la fisica, il peso ideale della racchetta è di circa 340 grammi
Così si è sperimentato che il rapporto di “uno a sei” tra palla e racchetta e tra racchetta e braccio è quello che funziona meglio. Un'altra ragione che conferma la bontà di questo rapporto (uno a sei) tra palla, racchetta e braccio è legata alla catena cinetica del gesto.
Quando si colpisce, prima si muove velocemente tutto il braccio, poi questo rallenta e accelera l’avambraccio. Infine, quando la velocità si trasferisce alla racchetta, l’avambraccio rallenta.

Potremmo aggiungere che in un colpo da fondo campo l’accelerazione viene ulteriormente trasferita alla testa delle racchetta. In ogni modo, anche in questo caso si è visto che il rapporto “uno a sei” è quello che funziona meglio. Una racchetta più pesante arriva troppo tardi all’impatto, una più leggera raggiunge troppo presto la velocità massima.
avatar
Riki66
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 843
Data d'iscrizione : 12.06.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 7:17
Sinceramente mi sembra un articolo scritto davvero male.
Troppo generalista ed impreciso, oltretutto abbastanza vecchio come concezione.
Si trova di 6 volte meglio in questo forum.
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 8:36
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


L'articolo è del 27 novembre 2019. Non ho potuto commentare postando l'articolo per 
motivi di tempo. Credo che sia univoco piuttosto  che incompleto poiché tiene conto solo del rapporto peso braccio / peso telaio / peso pallina e nel tennis non si gioca solo col braccio ed in questo caso probabilmente hanno tenuto conto solo di giocatori professionisti ( non sono ancora andato a leggermi bibliografia). 
Credo che bisognava prendere in considerazione altri valori ed altri parametri quali prestanza, corporatura preparazione fisica limitazioni etc. 
Reggere un telaio pesante può essere facile ma muoverlo anche in condizioni di recupero è tutta un'altra cosa. 
Un telaio pesante protegge dalle vibrazioni ma se fisicamente sono appesantito e rallentato nei movimenti sarò agevolato da un telaio forse più leggero e maneggevole che posso muovere più facilmente. 
La regola, se non ricordo male, è quella di utilizzare il telaio più pesante che si riesce a gestire. Bene! È la prova che forse non basta solo la fisica per scegliere un telaio come non può esistere "la corda e la tensione per quel telaio". 
Ma l'articolo è una buona base di partenza per capire cosa realmente serve e che non sempre c'è solo una lettura univoca di un problema ma spesso ci sono innumerevoli risvolti e diverse soluzioni generate da variabili che forse non avevamo preso in considerazione fino a quel momento.
Il dibattito è aperto.
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 8:42
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] se ci sei batti un colpo.
piccolit
piccolit
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 503
Data d'iscrizione : 08.07.19

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4NC
Racchetta:

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 9:15
"una racchetta da 200 grammi tira due volte più veloce di una da 100 grammi, ma non è possibile muovere quella da 100 grammi al doppio della velocità di quella da 200"


Siccome l'energia cinetica dipende dal quadrato della velocità, e non dalla velocità, supponendo di dimezzare il peso non è necessario raddoppiare la velocità per ottenere la stessa energia cinetica.


Una racchetta  da 200 grammi imprime il doppio della forza di una da 100 a parità di velocità.
Se però prendiamo la racchetta da 200 grammi, e la muoviamo a 50 km/h e poi a 100, non abbiamo il doppio dell'energia, ma ben di più.
avatar
kingkongy
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13775
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 11:01
Inquadro la questione. L'articolo è del 2019 ma si ispira a testi sacri un po' più datati: "Technical Tennis” è un libro edito nel 2005 e, il celebre "The Physics and Technology of Tennis", è dell'anno prima.
Stiamo parlando di 15 anni, un'era geologica fa.

Che sia chiaro, le leggi della Fisica e della Meccanica o della Fisiologia umana non sono cambiate nel frattempo e l'accoppiata Lindsey & Cross ha scritto pietre miliari per il mondo del Tennis... però...quelli che sono alcuni "ragionamenti importanti" sono supportati dalle conoscenze scientifiche coeve. 
Ovvero, certe conclusioni fanno NECESSARIAMENTE i conti con la tecnologie (ovvero con l'applicazione di regole, principi, scoperte) e il progresso nell’ambito dei materiali, sia per telai sia per gli armeggi e, ancor più telaio+corda.


La regola del peso del braccio ha, oggigiorno, un peso inferiore nella scelta della racchetta, perché le priorità sono altre. Detto questo, il peso medio, statisticamente, si aggira su quel valore per una racchetta agonistica (un cin-ci-nin meno...hehheheheh).
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 11:05
Più peso spinge di più ma non spinge allo stesso modo un telaio più leggero ma più rigido?
avatar
kingkongy
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13775
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 11:05
Degli stessi autori, in giro, si trovano studi e analisi molto intriganti e perfettamente in linea con i tempi.
avatar
kingkongy
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13775
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 11:06
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Più peso spinge di più ma non spinge allo stesso modo un telaio più leggero ma più rigido?

Ekkekakkio! Ceteris paribus = a parità di condizioni. Insomma, un po' di parametri li devi tenere fissi... Very Happy
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 11:07
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Inquadro la questione. L'articolo è del 2019 ma si ispira a testi sacri un po' più datati: "Technical Tennis” è un libro edito nel 2005 e, il celebre "The Physics and Technology of Tennis", è dell'anno prima.
Stiamo parlando di 15 anni, un'era geologica fa.

Che sia chiaro, le leggi della Fisica e della Meccanica o della Fisiologia umana non sono cambiate nel frattempo e l'accoppiata Lindsey & Cross ha scritto pietre miliari per il mondo del Tennis... però...quelli che sono alcuni "ragionamenti importanti" sono supportati dalle conoscenze scientifiche coeve. 
Ovvero, certe conclusioni fanno NECESSARIAMENTE i conti con la tecnologie (ovvero con l'applicazione di regole, principi, scoperte) e il progresso nell’ambito dei materiali, sia per telai sia per gli armeggi e, ancor più telaio+corda.


La regola del peso del braccio ha, oggigiorno, un peso inferiore nella scelta della racchetta, perché le priorità sono altre. Detto questo, il peso medio, statisticamente, si aggira su quel valore per una racchetta agonistica (un cin-ci-nin meno...hehheheheh).
Quindi ho "letto" giusto quando ho detto che hanno preso in considerazione solo atleti agonisti.
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 11:08
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Più peso spinge di più ma non spinge allo stesso modo un telaio più leggero ma più rigido?

Ekkekakkio! Ceteris paribus = a parità di condizioni. Insomma, un po' di parametri li devi tenere fissi... Very Happy
Era la risposta a [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 11:10
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Degli stessi autori, in giro, si trovano studi e analisi molto intriganti e perfettamente in linea con i tempi.
Mi potresti dare qualche nome (libri articoli etc.)?
avatar
kingkongy
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13775
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 11:33
Così, al volo

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 11:48
Grazie  IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA 622327
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Gio 12 Dic 2019 - 23:42
Ho trovato un vecchio articolo dell'Ing. Gabriele Medri del 2016 sul Tennis Italiano

Tratto da “Il Tennis Italiano” del 29/12/2016
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
 
I GRAMMI CHE FANNO LA DIFFERENZA
Quali sono i vantaggi di un attrezzo pesante e quali quelli di uno leggero?
Se il gomito ci infastidisce su cosa è meglio puntare?
Ecco alcune indicazioni di Gabriele Medri
 
Il peso del telaio è una grandezza semplice, ma solo apparentemente.
Innanzitutto facciamo una distinzione banale - ma necessaria - che riguarda le modalità con cui rilevare i pesi di una racchetta, dato che anche in questo caso è bene partire con il piede giusto.
Il peso può essere rilevato senza corde, a telaio nudo (unstrung weight), oppure a telaio incordato (strung weight).
Spesso capita che nelle discussioni della domenica mattina fra tennisti, si senta riferirsi al peso della propria racchetta in modo vago e confuso, senza sapere come il peso è stato valutato, se con le corde o senza, se con l’overgrip o meno, se con o senza dumper antivibrazioni.
Il peso indicato sul fusto della racchetta è il peso del telaio nudo (unstrung), pronto per essere incordato, mentre su recensioni e siti internet si trova di frequente il peso dell’esemplare in prova in assetto da gioco.
Volendo confrontare dunque il peso di due differenti attrezzi, assicuriamoci che siano nelle medesime condizioni di base, in altre parole con o senza corde, overgrip o altri orpelli tipo nastro copritesta, strisce di piombo disseminate in modo fantasioso o, come capitatomi personalmente, senza che una delle due presenti un doppio grip (non overgrip) sovrapposto.
Fatto questo, l’approssimazione che possiamo accettare per due telai, per poterli definire dello stesso peso, è il grammo (approssimazioni al mezzo o al decimo di grammo sono possibili per i cultori e i racquet technician più “maniaci” ma vanno oltre quanto richiesto come minimo “standard”).
Proviamo ora a porci degli interrogativi:
1) Che effetti ha il peso su di una racchetta?
2) Quando conviene utilizzare una racchetta dal peso elevato e quando una racchetta leggera?
3) A chi sono destinati i telai sopra i 300 grammi (heavy) e quelli sotto i 300 (light)?
Partiamo da una premessa: lo standard attuale pone come misura intermedia, spartiacque fra i leggeri e i pesanti, il valore di 300g (unstrung, ovviamente) o meglio quelli compresi fra 295 e i 305.
Tutti quelli che rientrano in questo intervallo possono essere considerati telai versatili “all round”, destinati a un pubblico trasversale, che va dal semplice appassionato al giocatore agonista che può avvalersi di tutti i vantaggi messi a disposizione da un peso intermedio, ovvero maneggevolezza sforzo limitato (e dunque minore affaticamento anche in caso di match prolungati), nonché, come effetto finale, facilità di gioco.
 I telai più leggeri sono destinati a un’utenza composta da principianti che hanno bisogno di attrezzi molto maneggevoli, ma anche junior, amatori uomini e donne, giocatrici agonistiche e rampanti over.
Telai più pesanti al contrario, partendo dai 305 grammi a salire sino ai 310-315-320-325-330 grammi e oltre, a giocatori e giocatrici dal piglio sempre più agonistico e dalle caratteristiche tecniche assolutamente rimarchevoli, con colpi sicuri e rodati. Il maggiore peso garantisce, in termini generali, una maggiore stabilità in ogni condizione di gioco, una maggiore forza battente a patto di possedere sufficienti doti di spinta e resistenza.
Se vi può consolare, i giocatori agonisti, anche di livello molto alto (Atp), giocano con racchette finite intorno ai 325-340 grammi (305- 315 g di racchetta + 15 grammi di corde + 5 grammi di overgrip), con picchi superiori riservati a pochi, di élite assoluta, che arrivano a 345-360 grammi (vedi Federer e Djokovic).
Uno dei vantaggi del peso è legato alle maggiori capacità di smorzamento delle vibrazioni, dato che, con il crescere della massa si ha, a parità di energia da dissipare, uno shock da impatto inferiore, come pure un progressivo abbassamento della rigidezza dinamica del telaio, legata alla minore frequenza caratteristica di vibrazione dando quella percezione di pastosità, pienezza e feeling che i telai leggeri e rigidi non possono trasmettere, per limiti  fisici e non costruttivi, trasmettere.
In caso di problemi al gomito o al polso, in generale non è bene fare ricorso ad attrezzi rigidi e leggeri (come la maggior parte delle racchette “moderne” presenti sul mercato).
Meglio rivolgersi a fusti dallo stile “classico”, caratterizzati da peso consistente (310-320g) e bassa rigidezza statica (58-64 RA).



Fa chiaramente (e semplicemente) capire cosa serve e come cercare il telaio dal peso giusto per noi prendendo in considerazione "altre variabili" tra cui livello di preparazione, caratteristiche fisiche del giocatore (acciacchi e quant'altro).
Spiega come scegliere, come orientarsi e come in pratica non farsi male, ossia se ho avuto problemi alla spalla non credo sia il caso di usare un telaio di 350 gr anche se bilanciato 30.5.
Se ho avuto problemi al gomito meglio telaio non rigidi. etc etc etc
avatar
kingkongy
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13775
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Ven 13 Dic 2019 - 1:37
Medri sempre condivisibile!
mattiaajduetre
mattiaajduetre
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 15240
Età : 27
Località : manerbio
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: tra lac dè Garda, mantua, crèmuna e bresa (siAMO parecchi)
Livello: 3.1 F.I.T.
Racchetta: Ezone98 & Vcore98

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Ven 13 Dic 2019 - 9:31
buon giorno e (buona Santa Lucia) a tutti

premetto che è mia convinzione personalissima: 
in linea con Mario non credo ai "telai leggeri in mano agli agonisti" e faccio un passo in più: l'aspetto veramente importante da considerare è il discorso "massa da impatto" e ciò conta a qualsiasi livello...
ovvio che alla fine, bisognerà sempre fare i conti con le proprie capacità e il peso gestibile, ma personalmente dal 4.3 in su sconsiglio telai sotto i 300 grammi a meno che, e ritorno al pensiero di Mario, sia un acquisto ponderato in previsione di un custom fatto da un esperto/professionista e sia una scelta dettata da un pensiero alla base.
buon tennis
mattiaajduetre
mattiaajduetre
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 15240
Età : 27
Località : manerbio
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: tra lac dè Garda, mantua, crèmuna e bresa (siAMO parecchi)
Livello: 3.1 F.I.T.
Racchetta: Ezone98 & Vcore98

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Ven 13 Dic 2019 - 9:34
... e max. aggiunta di peso del 5/6% rispetto al peso del telaio di partenza nudo, customizzando.
buona giornata
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Ven 13 Dic 2019 - 9:39
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:buon giorno e (buona Santa Lucia) a tutti

premetto che è mia convinzione personalissima: 
in linea con Mario non credo ai "telai leggeri in mano agli agonisti" e faccio un passo in più: l'aspetto veramente importante da considerare è il discorso "massa da impatto" e ciò conta a qualsiasi livello...
ovvio che alla fine, bisognerà sempre fare i conti con le proprie capacità e il peso gestibile, ma personalmente dal 4.3 in su sconsiglio telai sotto i 300 grammi a meno che, e ritorno al pensiero di Mario, sia un acquisto ponderato in previsione di un custom fatto da un esperto/professionista e sia una scelta dettata da un pensiero alla base.
buon tennis
Perfetto. Un altro tassello aggiunto. Grazie
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Ven 13 Dic 2019 - 9:51
Giustamente se si sale di categoria il telaio dev'essere adeguato all'impatto. Ergo tranne rare eccezioni non sotto i 300, poi ricordo sempre quello che ha scritto un po' di tempo fa [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] (dove l'eccezione era più la dimensione del piatto corde) ossia che Nicola Ghedin è risultato il più forte seconda categoria nel 2017 giocando con una ki 15 300.
Poi noi ci facciamo le elucubrazioni mentali.
Mariagiovanna
Mariagiovanna
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 42
Data d'iscrizione : 06.12.20

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Mer 31 Mar 2021 - 10:27
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Più peso spinge di più ma non spinge allo stesso modo un telaio più leggero ma più rigido?
Non come potenza pura
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Mer 31 Mar 2021 - 11:14
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:Più peso spinge di più ma non spinge allo stesso modo un telaio più leggero ma più rigido?
Non come potenza pura
Perché la maggiore massa genera più potenza ed una palla più pesante e complessa da ribattere. Ho visto chiaramente passando con lo stesso telaio da 305\32.5 a 325\30.5 gioco migliorato in modo consistente.
malconcio
malconcio
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 168
Data d'iscrizione : 03.02.21

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Mer 31 Mar 2021 - 12:18
Mi scusino gli neri e i fisici per la banalizzazione.

La forza è uguale a massa per velocità. Mutatis mutandis la potenza di una racchetta è legata al peso della stessa e alla velocità del braccio. Ergo usare sempre la racchetta più pesante che non ti rallenti il braccio. La rigidità è poi importante perchè più un telaio è elastico più dissipa la forza impressale.
Infine più un telaio è bilanciato in testa più spinge.

Quindi se vuoi la massima potenza devi andare veloce di braccio, avere un peso importante, una racchetta rigida e bilanciata in testa. Poi ognuno in base alle sue esigenze (forza fisica posseduta, protezione del braccio e feeling) mixa le quattro varianti.

De hoc satis!
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11002
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Mer 31 Mar 2021 - 12:41
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] tutto ok tranne il bilanciamento in testa per me. Ho avuto problemi con racchette leggere bilanciate in testa.
malconcio
malconcio
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 168
Data d'iscrizione : 03.02.21

IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA Empty Re: IL PESO GIUSTO DELLA RACCHETTA, SECONDO LA FISICA

Mer 31 Mar 2021 - 12:50
si doc, ma io precisavo che stavo parlando di principi generali sulle caratteristiche che una racchetta deve avere per spingere, non dei gusti personali.
Io parlo sempre per principi generali, sulla soggettività non entro, se no non la finiremmo mai, ma proprio mai Wink
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.