Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Strana durezza del piatto corde

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Strana durezza del piatto corde

Messaggio Da AME il Dom 31 Ott 2010 - 20:42

Promemoria primo messaggio :

Da quando sto facendo le prime incordature con la mia macchina elettronica (non lineare ma con la rotella Tyger StringEco 410) mi sembra di sentire una strana sensazione quando colpisco la palla una specie di durezza. Ora non so se è per il fatto che si è abbassata la temperatura rispetto all'estate e le corde sono meno elastiche ma sono sceso di 2 kg rispetto a quando mi facevo incordare in negozio con una macchina in linea..

Ho provato a vedere la tensione con un dinamometro e si trova molto bene però poi ovviamente quando la rotella scatta la corda allungandosi scende piano piano di tensione e in una decina di secondi, essendo un multi, arriva anche a 2-3 kg meno del valore raggiunto appena la rotellina è scattata.
Il mio dubbio è che ho aspettato ad alcune verticali più e a altre meno prima di pinzare mentre invece con le orizzontali sono velocissimo perché si fa prima a spostare le pinze dato che sono sempre vicine tra la corda che sgancio e quella che pinzo. Devo essere magari più veloce anche con le verticali o almeno impiegare lo stesso tempo per tutte o non c'entra niente? Posso ovviare aspettando che la rotella scatti per la seconda volta e subito pinzare o magari fare il prestretch automatico così ho un secondo in più per mettere le mani sulle pinze? scratch

AME
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 864
Età : 34
Data d'iscrizione : 25.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1 FIT
Racchetta: Head Prestige Pro Graphene

Tornare in alto Andare in basso


Re: Strana durezza del piatto corde

Messaggio Da vichi25 il Lun 22 Nov 2010 - 14:00

non si rovina caso mai e' il contrario,se tiri la corda dall'esterno rovini anche il passacorde.Fai come ti ha detto aerogel anche se non e' cosi semplice.Dovresti allargare un po' di piu' il foro dove farai il nodo di chiusura in modo da consentire al punteruolo di entrare senza rovinare la corda.

vichi25
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 630
Data d'iscrizione : 23.01.10

Profilo giocatore
Località: Palermo
Livello:
Racchetta: Head liquidmetal instinct tour XL

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strana durezza del piatto corde

Messaggio Da Ursus il Lun 22 Nov 2010 - 14:10

Il metodo è corretto, ma ci sono dei però.
1) con una manuale a contrappeso, se la corda è stata tagliata a misura bisogna usare la starting clamp; inoltre visto che il piatto ruota c'è un momento in cui bisogna avere 3 mani, una per fermare il piatto, una per tensionare la corda e una per mettere il punteruolo.
2) la cosa risulta abbastaza semplice quando all'interno del passacorde interessato all'operazione, tutte e due le corde sono dalla stessa parte. Questo consente di avere un lato libero dove fare entrare il punteruolo, sforzando sul grommet e stando quindi abbastanza lontani dalle corde. Ci sono però delle racchette dove le due corde sono ai lati del passacorde e il punteruolo si deve mettere in mezzo; in questo caso è molto facile segnare le corde soprattutto se il grommet è piccolo a magari si stanno usando dei calibri grossi.
Io uso il punteruolo solo nel caso delle due corde dalla stessa parte, nell'altro caso non mi attento in quanto rovinerei sicuramente la corda.

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strana durezza del piatto corde

Messaggio Da Aerogel il Lun 22 Nov 2010 - 14:55

Per quanto riguarda il bloccaggio del piatto corde, ci sono macchine manuali con il blocco meccanico (Dio le benedica).
Se non c'è (come sulla mia... uffa...) ti puoi aiutare appunto con il corpo "appoggiandoti" con il bacino e facendo tu stesso da "blocco vivente".
Così con una mano tiri (magari usando la pinza se manovrare la leva e il "ponte" con la starting clamp diventa troppo complicato) e con l'altra inserisci il punteruolo nel grommet.

Certo non è una manovra semplicissima, quindi bisogna fare molta attenzione e molta pratica...

Va detto che l'articolo che ho citato prima non parlava di nulla di tutto questo. Il succo, molto grossolanamente, era quello di tirare l'ultima corda e annodare senza adottare nessun trucco particolare. Se c'è perdita di tenisone... beh... avrai più tolleranza sui colpi scentrati!
What a Face

Aerogel
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 729
Età : 31
Località : prov. LT
Data d'iscrizione : 27.11.09

Profilo giocatore
Località: Gaeta - Roma
Livello: I.T.R. "3.75"
Racchetta: Dunlop M-fil 300 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strana durezza del piatto corde

Messaggio Da Ursus il Lun 22 Nov 2010 - 15:05

Per quanto riguarda il bloccaggio del piatto corde, ci sono macchine manuali con il blocco meccanico (Dio le benedica).
Se non c'è (come sulla mia... uffa...) ti puoi aiutare appunto con il corpo "appoggiandoti" con il bacino e facendo tu stesso da "blocco vivente".
Già, è l'unica soluzione; faccio così anch'io.
Dirò di più, quando sblocco la corda, visto che con una mano devo tenere il punteruolo e con l'altra devo fare scattare il cricco posto sotto al tamburo, alzo la barra con una coscia... affraid
Rocco Siffredi in questo sarebbe avvantaggiato in quanto potrebbe usare un'altra leva... Very Happy

Ursus
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1752
Età : 50
Località : Modena
Data d'iscrizione : 13.12.09

Profilo giocatore
Località: Modena
Livello: 4.4
Racchetta: Prince: Tour 16x18 / Exo3 Tour 16x18 Head: MG Extreme Teflon

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strana durezza del piatto corde

Messaggio Da Aerogel il Lun 22 Nov 2010 - 22:42

ursus... siamo in fascia protetta... Very Happy Very Happy Very Happy

Aerogel
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 729
Età : 31
Località : prov. LT
Data d'iscrizione : 27.11.09

Profilo giocatore
Località: Gaeta - Roma
Livello: I.T.R. "3.75"
Racchetta: Dunlop M-fil 300 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strana durezza del piatto corde

Messaggio Da gonkit il Sab 12 Nov 2011 - 15:44

@Aerogel ha scritto:

Va detto che l'articolo che ho citato prima non parlava di nulla di tutto questo. Il succo, molto grossolanamente, era quello di tirare l'ultima corda e annodare senza adottare nessun trucco particolare. Se c'è perdita di tenisone... beh... avrai più tolleranza sui colpi scentrati!
What a Face

YULitle nei suoi video non usa punteruoli (es. video "start your mains"). Non è che con il parnell knot non ce n'è bisogno?

gonkit
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 176
Età : 43
Località : Sardegna
Data d'iscrizione : 29.09.11

Profilo giocatore
Località: Cagliari
Livello: F.i.t. 4.3 (con luna crescente) - 4.5 (luna calante...)
Racchetta: pure drive gt 280 Grammi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strana durezza del piatto corde

Messaggio Da Eiffel59 il Dom 13 Nov 2011 - 11:03

Usando il punteruolo giusto (ce n'è, ma costano non poco e sono tutti d'importazione dal Giappone -Kimony, R'Deer- ergo ulteriormente gravati da dazio...) non ci sono problemi, visto che gli stessi sono a punta stondata (blunt) e molto sottili ma di ottima tenuta.
Io personalmente preferisco usarlo (questioni di abitudine) perchè per quanto uno possa essere bravo non esiste che non ci sia perdita semplicemente annodando, e come detto non amo aumentare la tensione sull'ultima corda per compensare.

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40434
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strana durezza del piatto corde

Messaggio Da gonkit il Dom 13 Nov 2011 - 13:40

@Eiffel59 ha scritto:..... e come detto non amo aumentare la tensione sull'ultima corda per compensare.

Perfetto un'ultima domanda: per l'ultima corda in un post avevo letto che consigliavi 2kg in più fino a una certa tensione (se nn ricordo male circa 25 sui multi e 23 sui mono e syn) ed oltre doppio tensionamento. Confermi oppure quello valeva solo in quel caso? (si trattava dell'uso di una babolat vecchio modello, se nn ricordo male vs 2001, con 1 sola pinza fissa e senza SC)
Grazie mille ancora

gonkit
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 176
Età : 43
Località : Sardegna
Data d'iscrizione : 29.09.11

Profilo giocatore
Località: Cagliari
Livello: F.i.t. 4.3 (con luna crescente) - 4.5 (luna calante...)
Racchetta: pure drive gt 280 Grammi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strana durezza del piatto corde

Messaggio Da Eiffel59 il Dom 13 Nov 2011 - 18:02

Valeva per quel caso specifico, essendo un telaio non freschissimo: può essere però considerata una buona linea di lavoro in tutti i casi, specie con macchine manuali o vecchiotte...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40434
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strana durezza del piatto corde

Messaggio Da gonkit il Dom 13 Nov 2011 - 18:40

Fantastico: sto arrivando alla quadratura del cerchio.....anzi....dell'ovale!!! cheers
Grazie tante, ora vedrò di trasmettere queste informazioni in maniera corretta. Wink

gonkit
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 176
Età : 43
Località : Sardegna
Data d'iscrizione : 29.09.11

Profilo giocatore
Località: Cagliari
Livello: F.i.t. 4.3 (con luna crescente) - 4.5 (luna calante...)
Racchetta: pure drive gt 280 Grammi

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum