Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1081
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Ven 7 Set 2018 - 11:14
Apro questo primo Post per approfondire come il tennista tipo caratterizzato da peculiari carenze tecniche o di pratica sul campo affronti alcune tipiche situazioni di gioco durante i suoi match, per poter fornire un’utile statistica ad alimentare utili riflessioni su possibili miglioramenti tecnici o individuare, anche, empiriche ricette free cost.  

L’intento non è tanto quello di sviscerare l’ortodossia più evoluta della tattica di gioco, rievocare il manuale del perfetto stratega, insomma, parlare del quello che si dovrebbe fare, il web è pieno di questi suggerimenti, piuttosto raccontare quello che voi fate, o riuscite a fare Laughing .
Ho deciso di partire con l’anima più controversa della categoria, ovvero il CANDELOTTO Twisted Evil , cioè quella palla che, mortifera, ti viene giocata alta e lenta esattamente in mezzo al campo.
Intanto, cominci a chiederti perché il tuo socio te l’abbia giocata se sono a fondo campo! Certo, io gli ho piazzato un bel dritto in mezzo ai piedi, ma … e, intanto, qualche decimo di secondo è già passato.
Un manuale sulla tattica di gioco sarebbe inequivocabilmente esplicito; “smesciare” tutta la vita.
Peccato che per un misterioso motivo io sia rimasto a fondo campo, con i piedi incollati al terreno, come ipnotizzato da quel puntino giallo che s’ingrandisce sempre più, man, mano che si avvicina all’amata terra, senza dare altro tempo per pensare.
Comunque è una palla facile, alta, lenta, che problema c'è?
Cosa fare, dunque, anzi, cosa fate bounce ?
avatar
Giampi83
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 254
Età : 35
Località : Caserta
Data d'iscrizione : 22.01.18

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Prince Beast 100

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Ven 7 Set 2018 - 11:18
Volee tutta la vita
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1081
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Ven 7 Set 2018 - 12:05
@Giampi83 ha scritto:Volee tutta la vita
e, ma sei sulla linea di fondo con i piedi incollati al terreno  Embarassed , troppo tardi per organizzare una volè efficace  Rolling Eyes ...
avatar
Giampi83
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 254
Età : 35
Località : Caserta
Data d'iscrizione : 22.01.18

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Prince Beast 100

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Ven 7 Set 2018 - 16:51
In quel caso potrebbe rimbalzare 2 volte! Very Happy Very Happy

Scherzi a parte..io di solito ci corro!
avatar
Theo_84
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 411
Età : 34
Località : Milano
Data d'iscrizione : 11.06.15

Profilo giocatore
Località: Monza
Livello:
Racchetta:

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Ven 7 Set 2018 - 17:08
Se riesco ad anticipare, volée; altrimenti corro, aspetto il rimbalzo, a seconda di dove si posiziona l'avversario o appoggio con molto taglio a 1 cm dalla rete (se lui resta a fondo) o se avanza tento di passarlo con un pallonetto. Se sono in vena di "sbagliare per imparare" tento la chiusura di dritto a spinta, inevitabilmente scagliando il solito razzo a rete, sul telone, o nella bella stagione, sul balcone del condominio confinante  Laughing
avatar
tommy82
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 22
Età : 36
Località : Cascina
Data d'iscrizione : 11.09.13

Profilo giocatore
Località: Cascina
Livello: 4.2 fit
Racchetta: Head Prestige Youtek MP, Babolat Aeropro Drive

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Mar 11 Set 2018 - 17:01
La soluzione ottimale è ridargli una palla difficile con il minor rischio nostro possibile. Io pertanto se è lontano dal campo provo una palla corta, anche non troppo corta, non è fondamentale, altrimenti un bel diritto non fortissimo però incrociato stretto. Lì poi dipende dal tipo di avversario: se tira solo mozzarelle lo faccio correre tutta la partita stando coi piedi in campo senza rischiare più di tanto, se invece può tirarti il passante o l'accelerazione improvvisa allora dovrò cercare di chiamarlo il più possibile avanti con le palle corte. Però a me riescono benino, forse è l'unica cosa insieme al servizio con la quale faccio veramente la differenza. Lo smash non lo gioco così volentieri perchè quelli a rimbalzo da metà campo tendo a tirarli in mezzo alla rete o in un altro comune.  Laughing
avatar
gp75
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 204
Età : 43
Data d'iscrizione : 25.10.12

Profilo giocatore
Località: Al confine Liguria/Toscana
Livello: Infimo...da migliorare
Racchetta: Babolat Aereoprodrive 2013 e PD Team 2005

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Mer 12 Set 2018 - 12:26
Per me se il candelotto rimbalza a metà canmpo e sei sulla riga di fondo, quindi in ritardo, sicuramente hai il tempo di spostarti sul diritto, carichi e gli mandi o una palla arrotatissima con una bella parabola su rovescio, ti avvicini a rete preparandoti a smesciare sulla successiva, oppure, se sei ingrado tiri a tutta e chiudi il punto. Io lascio stare palle corte ecc. vado sui miei colpi sicuri.
avatar
gilgamesh
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 930
Località : firenze
Data d'iscrizione : 18.05.12

Profilo giocatore
Località: firenze
Livello: 4.3 fit
Racchetta: Donnay pro one os ext.

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Ven 14 Set 2018 - 16:59
contro il candelotto se fatto bene è semplicissimo: perdo!
Rafael_98
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 66
Data d'iscrizione : 09.02.16

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Ven 14 Set 2018 - 18:00
in passato ho spesso affrontato avversari pallettari che spesso ricorrevano al candelotto (e spesso ne ho fatto anch'io largo uso); ora non mi capita quasi più di affrontare costoro
vista la mia scarsa attitudine a produrre vincenti, la mia arma, ben perfezionata all'epoca, era lo smash da fondocampo (spesso anche da un metro fuori) lento ma preciso: l'avversario poteva anche essere lesto a correre, ma dopo due o tre colpi veniva fregato  Cool Cool Cool
avatar
gp75
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 204
Età : 43
Data d'iscrizione : 25.10.12

Profilo giocatore
Località: Al confine Liguria/Toscana
Livello: Infimo...da migliorare
Racchetta: Babolat Aereoprodrive 2013 e PD Team 2005

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Lun 17 Set 2018 - 17:29
"non capita quasi piu"? io ne conosco ben 4 che tirano candelotti soporiferi e passino i 2 di 4° categoria ma gli altri sono 3.5 e 3.4 e tirano candelotti che passano a 3-4 metri sopra la rete senza pietà. Mon mollano nulla e non tirano neppure per sbaglio, quando giocano con i ragazzetti under li fanno diventare matti.
Anche se si sa giocare lo smash con loro occorre saperlo fare veramente bene e sapere quando attaccare altrimenti son dolori.
ilNovakdellabassa
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 65
Data d'iscrizione : 05.09.16

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Mar 18 Set 2018 - 17:16
dipende tutto dal livello tecnico che si possiede...
- step uno rispondere con un altro candelotto...rischio 0, punti eterni e mani nei capelli di chi guarda la partita da fuori Smile
- step due girarsi sul dritto (tanto il tempo per farlo non manca) e giocare una palla in topspin in relativa sicurezza ma con un certo peso per portare l'avversario ad accorciare al colpo successivo o sbagliare...più è preciso e potente il colpo più sarà probabile che ne basti uno per poi chiudere al colpo dopo o con i piedi in campo o gioco a rete
- step tre lo smash, ma qua si parla già di un livello di tecnica buono se non si vuole regalare 4 punti su 5 
- step 4...pro...colpo in coltrobalzo sopra la spalla a chiudere

non bisogna comunque confondere il candelotto piatto per piatto che è una cosa e una palla con molto topspin e traiettoria alta e profonda che arriva magari anche con una certa spinta...sono due cose molto diverse
avatar
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2201
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Gio 20 Set 2018 - 14:41
La risposta e'
solo una e si chiama técnica .........se posso entrare due metri dentro il campo il punto lo devo chiudere a qualsiasi livello di gioco......che poi lo chiuda direttamente o con una discesa a rete poco importa.....
avatar
taglia1964
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 50
Data d'iscrizione : 14.06.18

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: ITR 5.5
Racchetta: WILSON BLADE 98 CV - 16 X 19

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Ven 21 Set 2018 - 15:33
Mah...situazione sempre sgradevole.
Candelotto alto, su campo con ottime condizioni di illuminazione ed assenza di vento: se posso colpire a 3/4 campo attendo il rimbalzo della palla e lo fucilo con dritto o rovescio oppure, se la palla è davvero alta ed il rimbalzo lo consente, smash ad uscire
in condizioni di vento, o sole negli occhi, back corto centrale e fiacco per stanarlo dalla sua "confort zone"... insomma dipende da condizioni climatiche, tipo di superficie, stanchezza mia, e comunque mai tre volte di fila la stessa cosa.
avatar
Maffa
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 215
Data d'iscrizione : 24.11.15

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Sab 22 Set 2018 - 9:46
dritto in avanzamento oppure drop. mi sento più a mio agio con la seconda che non con la prima, ma solo perchè devo lavorarci di più e devo prendere più confidenza.
fedexpress
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 100
Località : Milano
Data d'iscrizione : 28.04.11

Profilo giocatore
Località: milano
Livello:
Racchetta: Yonex Xi100

Re: Il tennista amatoriale – IL CANDELOTTO

il Lun 24 Set 2018 - 10:56
@Veterano ha scritto:La risposta e'
solo una e si chiama técnica .........se posso entrare due metri dentro il campo il punto lo devo chiudere a qualsiasi livello di gioco......che poi lo chiuda direttamente o con una discesa a rete poco importa.....

Completamente d'accordo.
Importante trovare bene gli appoggi (non difficile su un candelotto) e giocare un colpo aggressivo (dritto/rovescio purchè con buon angolo) in sicurezza (a 30-50 cm dalla riga).
Se l'avversario ci arriva provo a chiudere di volo, se fa un passante alla Nadal bravo lui!
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum