Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Tr3z3g0l il Mar 5 Lug 2016 - 14:12

Salve a tutti,come da titolo vorrei conoscere(in percentuale) la reale incidenza di una corda buona/costosa rispetto ad un'altra corda scarsa/economica,mi spiego meglio :
io ho sempre avuto problemi di sensibilità nel senso che non mi rendo conto della differenza quando cambio tipo di corda,per questo motivo dopo aver comprato corde costose in passato come le RPM BLAST(matassa 200mt circa 150 euro)ora uso da un paio d'anni le Topspin Cyber Max Rotation(matassa 220mt circa 70 euro) non trovando differenze.
Siccome l'altro giorno un mio amico 3.5 mi ha detto che ha preso queste corde luxilon qualcosa e mi ha detto che la matassa costa piu' di 200 euro,mi è venuta la curiosita' di capire quanto effettivamente in percentuale si puo' ottenere in termini di potenza e controllo,ad esempio con una luxilon da 200 euro avro' un 20% di potenza ed un 20% di controllo in piu' o avro' solo un aumento del 2% di questi fattori?perche' se il gioco vale la candela iniziero' a spendere anche io di piu' sulle corde ma se mi dite che la migliore corda del mondo ti da solo un 2% in piu' della peggiore corda allora non conviene,spero di essermi spiegato bene!!

Tr3z3g0l
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 191
Età : 41
Località : Palau
Data d'iscrizione : 17.05.13

Profilo giocatore
Località: Palau
Livello: FIT 3.5 mancino
Racchetta: Head Microgel Prestige Pro(telaio 325g)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Eiffel59 il Mar 5 Lug 2016 - 14:18

Tante idee, ma tutte ben confuse.  Suspect

L'adattabilità di una corda non è "universale", ma strettamente personale. In soldoni, inutile spendere di più se non sei all'altezza della corda e se ottieni risultati simili -ed in certi casi addirittura superiori- col tuo telaio con una corda di costo inferiore: anche perchè non è affatto detto che la corda più cara sia adatta all'attrezzo che usi...

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Tr3z3g0l il Mar 5 Lug 2016 - 14:26

confermo la totale confusione in questo campo,ma mettiamo la domanda cosi':
quanto potrebbe incidere sempre in percentuale la corda che piu' si adatta a me rispetto a quella che meno si adatta?
insomma vorrei avere un riferimento chiaro,poi ,ovvio che non potrai essere preciso ma mi basta un idea tipo il 2-5% od il 20-30% ?

Tr3z3g0l
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 191
Età : 41
Località : Palau
Data d'iscrizione : 17.05.13

Profilo giocatore
Località: Palau
Livello: FIT 3.5 mancino
Racchetta: Head Microgel Prestige Pro(telaio 325g)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da ThirdEye_ il Mar 5 Lug 2016 - 14:39

Parecchio, fidati. Ma più che alla qualità assoluta della corda (che comunque può incidere su durata, comfort e susseguenti possibili dolori articolari) guarda all'adattabilità della corda stessa al telaio. Non metterei una Alu Power su una Pure Drive e non metterei una Black Code su una Pro Staff 85, eppure sono entrambe corde blasonate. Parti dal telaio che usi, verifica qui sul forum una lista di 5-6 corde consigliate e scegli fra quelle la tua preferita, dopo prove sul campo. Io ho fatto così e mi è andata bene.

ThirdEye_
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1397
Età : 38
Data d'iscrizione : 26.09.14

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: ITR 3.5 - 4.0
Racchetta: Tecnifibre TFight 315 16M Ltd; 2x Wilson Pro Staff 97 RFA.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da starsky86 il Mar 5 Lug 2016 - 17:28

Perché no Alu Power su Pure Drive?

starsky86
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 341
Data d'iscrizione : 19.03.16

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da ThirdEye_ il Mar 5 Lug 2016 - 17:36

Perché ci sono corde più recenti che rendono meglio su quel telaio, costano la metà e sicuramente durano molto di più.

ThirdEye_
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1397
Età : 38
Data d'iscrizione : 26.09.14

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: ITR 3.5 - 4.0
Racchetta: Tecnifibre TFight 315 16M Ltd; 2x Wilson Pro Staff 97 RFA.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da jasper il Mar 5 Lug 2016 - 18:00

Non si può parlare, a mio avviso, di percentuale perché le variabili in gioco sono così tante che sarebbe troppo semplicistico.

Treze, con le Topspin ti trovi bene? Visto che hanno anche un costo accettabile continua con quelle. Quando si cerca una corda la prima sensazione che si deve avere è quella di  feeling... l'hai trovato? Continua cosi!

Io le Luxilon le sconsiglio per due motivi:
- Costo. 200 euro per una corda sono una follia;
- Corda troppo agonistica, con resa eccezionale per solo poche ore, poi confort si azzera.

Paradossalmente io faccio il ragionamento inverso al tuo, e cioè.. ti sei trovato bene con una corda? Ok, ora prova le simili ma che costano meno Wink

jasper
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4006
Età : 42
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 21.02.10

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.5 - Arrotino monomane
Racchetta: Babolat PA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Tr3z3g0l il Mar 5 Lug 2016 - 18:11

il mio problema(che non è un problema alla fine anzi...)è che io mi trovo bene con tutte!!!ho scelto le topspin perche' costano poco,ma se qualcuno puo' indicarmi secondo lui la piu' corretta corda per la mia racchetta(la leggete a fianco) sarebbe fantastico!ovviamente anche io so che non necessariamente deve costare molto,la mia era proprio una curiosita' nel senso che se le luxilon costano piu' di 200 euro volevo sapere se davvero c'era il motivo per quel prezzo o è solo un fatto di moda,per me un motivo sarebbe appunto aumentare considerevolmente(20-30%) almeno in uno di questi fattori,potenza,controllo e comfort.

Tr3z3g0l
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 191
Età : 41
Località : Palau
Data d'iscrizione : 17.05.13

Profilo giocatore
Località: Palau
Livello: FIT 3.5 mancino
Racchetta: Head Microgel Prestige Pro(telaio 325g)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Tr3z3g0l il Mar 5 Lug 2016 - 18:15

@jasper ha scritto:Non si può parlare, a mio avviso, di percentuale perché le variabili in gioco sono così tante che sarebbe troppo semplicistico.

Treze, con le Topspin ti trovi bene? Visto che hanno anche un costo accettabile continua con quelle. Quando si cerca una corda la prima sensazione che si deve avere è quella di  feeling... l'hai trovato? Continua cosi!

Io le Luxilon le sconsiglio per due motivi:
- Costo. 200 euro per una corda sono una follia;
- Corda troppo agonistica, con resa eccezionale per solo poche ore, poi confort si azzera.

Paradossalmente io faccio il ragionamento inverso al tuo, e cioè.. ti sei trovato bene con una corda? Ok, ora prova le simili ma che costano meno Wink
vero le variabili in gioco sono tantissime io cercavo solo di avere un'idea generale,perche' non ne so davvero nulla di corde e vorrei capire se è un mondo dove conviene provare a cambiare per migliorare o è abbastanza inutile(che è poi quello che penso io in fondo).

Tr3z3g0l
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 191
Età : 41
Località : Palau
Data d'iscrizione : 17.05.13

Profilo giocatore
Località: Palau
Livello: FIT 3.5 mancino
Racchetta: Head Microgel Prestige Pro(telaio 325g)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Eiffel59 il Mar 5 Lug 2016 - 18:25

Il compito toccherebbe ad un tecnico con i controcaXXi che dovrebbe vederti giocare e relazionarsi al tuo telaio -ed a caratteristiche e livello del tuo gioco- per consigliarti al meglio.

Facile da trovare quanto un quadrifoglio in un campo irlandese... Rolling Eyes

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Tr3z3g0l il Mar 5 Lug 2016 - 18:46

@Eiffel59 ha scritto:Il compito toccherebbe ad un tecnico con i controcaXXi che dovrebbe vederti giocare e relazionarsi al tuo telaio -ed a caratteristiche e livello del tuo gioco- per consigliarti al meglio.

Facile da trovare quanto un quadrifoglio in un campo irlandese... Rolling Eyes
capito....Sad,
quindi i consigli che date qui tipo monta quella corda su quella racchetta,o il numero di nodi o mille altri consigli che leggo qui sono piu' o meno inutili?nel senso che lo stesso abbinamento racca-corde-nodi su 2 giocatori diversi potrebbe dare risultati molto diversi?
quindi vale tutto ed il contrario di tutto?se è cosi' lascio perdere vedo gente che impazzisce per le corde e non vorrei diventare uno di quelli,pensavo fosse molto piu' semplice chiedendo a qualche esperto.

Tr3z3g0l
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 191
Età : 41
Località : Palau
Data d'iscrizione : 17.05.13

Profilo giocatore
Località: Palau
Livello: FIT 3.5 mancino
Racchetta: Head Microgel Prestige Pro(telaio 325g)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Eiffel59 il Mar 5 Lug 2016 - 18:57

Come già detto più volte, una bella fetta di frequentatori è "anche" nostra cliente "fisica".

Ergo quando leggi consigli molto dettagliati è perchè sono propriamente a ragion veduta....

In altri casi ci mandano un filmato,  insieme ad una mail con descrizione del setup corrente, cosa piace e cosa no, cosa si vorrebbe.

Altri ancora ci danno indicazioni su livello e stile di gioco, ma in questo caso la sincerità fa testo: se ci dicono di giocarsela alla pari con i terza bassa pur essendo NC e poi fanno fatica a far partita pari con i 4.4, hai voglia a dar consigli...

Ma non c'è proprio uno straccio di teNNico nelle tue lande? Suspect

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da gabr179 il Mar 5 Lug 2016 - 18:59

Mah, secondo me le corde contano tantissimo e la percentuale di miglioramento tra una corda e l'altra non dipende certo solo dal prezzo. Come han detto altri si può giocare meglio con corde economiche piuttosto che con corde blasonate e costose. Detto ciò, se non dovessi guardare il portafoglio, giocherei con Alu Power e budello in ibrido.

gabr179
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1017
Età : 37
Località : Monza Brianza Como
Data d'iscrizione : 08.08.12

Profilo giocatore
Località: Monza Brianza - Como
Livello: Scarso
Racchetta: Solinco Protocol 325 - Prince Response 97 - Wilson RF97A - Angell TC95 - Volkl Super G 8 315

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 5 Lug 2016 - 20:55

@Tr3z3g0l ha scritto:il mio problema(che non è un problema alla fine anzi...)è che io mi trovo bene con tutte!!!ho scelto le topspin perche' costano poco,ma se qualcuno puo' indicarmi secondo lui la piu' corretta corda per la mia racchetta(la leggete a fianco) sarebbe fantastico!ovviamente anche io so che non necessariamente deve costare molto,la mia era proprio una curiosita' nel senso che se le luxilon costano piu' di 200 euro volevo sapere se davvero c'era il motivo per quel prezzo o è solo un fatto di moda,per me un motivo sarebbe appunto aumentare considerevolmente(20-30%) almeno in uno di questi fattori,potenza,controllo e comfort.
scusa la schiettezza, ma se ti trovi bene con tutte le corde, che te ne importa di sapere se esiste una corda che potrebbe darti qualcosa in più ?  l'esigenza del consiglio nasce in presenza di un presunto problema. nel tennis ci sono talmente tanti fattori soggettivi, e più si scende di livello e più sono soggettivi, che pensare che un prodotto costoso sia garanzia di migliorie è fuori luogo, sia per il telaio che per le corde. l'unica cosa che puoi fare è provare cercando di limitare la spesa, dove possibile e necessario. poi di ogni modello di corda trovi le relative recensioni sia "ufficiali" che "amichevoli" e in tutti i casi in cui non hai a disposizione una persona in grado di poterti vedere e capire cosa ti serve (ammesso che sia facile), puoi solo basarti su ipotesi in attesa della risposta sul campo. senza contare che non è solo il modello di corda che determina la resa, ma anche l'interazione col telaio, il calibro, la tensione e la qualità dell'incordatura. secondo te può esistere a priori una percentuale prevedibile di miglioramento nel controllo o nella potenza o nella sensibilità, dati questi presupposti ?

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Tr3z3g0l il Mar 5 Lug 2016 - 23:07

@VANDERGRAF ha scritto:
@Tr3z3g0l ha scritto:il mio problema(che non è un problema alla fine anzi...)è che io mi trovo bene con tutte!!!ho scelto le topspin perche' costano poco,ma se qualcuno puo' indicarmi secondo lui la piu' corretta corda per la mia racchetta(la leggete a fianco) sarebbe fantastico!ovviamente anche io so che non necessariamente deve costare molto,la mia era proprio una curiosita' nel senso che se le luxilon costano piu' di 200 euro volevo sapere se davvero c'era il motivo per quel prezzo o è solo un fatto di moda,per me un motivo sarebbe appunto aumentare considerevolmente(20-30%) almeno in uno di questi fattori,potenza,controllo e comfort.
scusa la schiettezza, ma se ti trovi bene con tutte le corde, che te ne importa di sapere se esiste una corda che potrebbe darti qualcosa in più ?  l'esigenza del consiglio nasce in presenza di un presunto problema. nel tennis ci sono talmente tanti fattori soggettivi, e più si scende di livello e più sono soggettivi, che pensare che un prodotto costoso sia garanzia di migliorie è fuori luogo, sia per il telaio che per le corde. l'unica cosa che puoi fare è provare cercando di limitare la spesa, dove possibile e necessario. poi di ogni modello di corda trovi le relative recensioni sia "ufficiali" che "amichevoli" e in tutti i casi in cui non hai a disposizione una persona in grado di poterti vedere e capire cosa ti serve (ammesso che sia facile), puoi solo basarti su ipotesi in attesa della risposta sul campo. senza contare che non è solo il modello di corda che determina la resa, ma anche l'interazione col telaio, il calibro, la tensione e la qualità dell'incordatura. secondo te può esistere a priori una percentuale prevedibile di miglioramento nel controllo o nella potenza o nella sensibilità, dati questi presupposti ?
Mi importa saperlo per il fatto che non avendo sensibilità nel sentire le differenze sulla mano,magari con una corda piu' adatta a me o alla mia racchetta,potrei portare dei vantaggi a me stesso tipo potenza o controllo anche non accorgendomene come sensazione ma ad esempio dai risultati,mi spiego meglio,magari non sento la differenza ma vedo che mi entrano magicamente piu' colpi.
Comunque da quello che mi avete detto ho capito che la cosa è molto soggettiva,poi volevo dire che anche io non penso che per forza una corda costosa debba essere migliore.
Detto questo la mia domanda ve la ripropongo in un altro modo cosi' dovrete rispondermi per forza eheh(ho bisogno di statistiche,le parole non mi bastano):
dalle vostre esperienze POSITIVE dopo un cambio di corde di una marca nuova,potete dire di avere migliorato il vostro  tennis o i vostri risultati tennistici nell'ordine del 5%,del 20% o addirittura del 50% in piu'?o in parole di aver migliorato poco,abbastanza o tanto?

Tr3z3g0l
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 191
Età : 41
Località : Palau
Data d'iscrizione : 17.05.13

Profilo giocatore
Località: Palau
Livello: FIT 3.5 mancino
Racchetta: Head Microgel Prestige Pro(telaio 325g)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 5 Lug 2016 - 23:23

dipende da cosa cerchi e da come le cerchi, come in tutte le cose. di certo se hai un determinato livello, quello rimane, è più probabile che ti possa giovare una racchetta diversa, ma solo nel caso in cui quella che stavi usando non era "la tua". più che il modello può contare la tipologia di corda, in relazione anche ad eventuali esigenze di natura fisiologica, ad esempio io non posso usare i monofili perchè mi portano problemi al braccio. poi posso dirti che rimasi meravigliato dalle sensazioni che mi dava una corda multi-mono su uno dei miei telai, ma sono stato costretto a cambiarla perche' si spostava troppo e di conseguenza perdevo controllo direzionale. posso rispondere solo per quello che è il mio livello, molto diverso dal tuo: una corda abbinata ad un telaio può farti giocare bene per quello che sono le tue potenzialità, un altra corda abbinata allo stesso telaio o ad altri può crearti qualche problema se è troppo votata al controllo o alla spinta. nel tennis raramente esiste una soluzione ottimale su tutto, perchè sia i telai che le corde, o sono votati alla spinta o al controllo, se hai molta spinta hai poco controllo e viceversa. ti sembrerà sicuramente un discorso troppo generico ma è l'unico che mi sento in grado di farti, dopo aver provato almeno venti racchette e una quindicina di corde. nel mio caso mi occorre prima di tutto una racchetta che "lavora" come serve a me e poi la perfeziono provandoci delle corde che ne possano rendere ancora più utili le caratteristiche. utili per me, ma non per altri. è per questo che il problema non si pone, quello che per me è fantastico per te può risultare pessimo o viceversa

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Manrovescio il Mer 6 Lug 2016 - 1:19

@Tr3z3g0l
Provo ad interpretare i tuoi dubbi perchè secondo me hai posto una domanda interessante.
Si potrebbe porre la questione così: prendiamo per ipotesi una corda in poliestere, con determinate caratteristiche, che ci costa 5 euro. Questa corda poi viene migliorata  (in potenza, spin, durata), ma ora costa 20 euro.
Ora quello che penso si chieda @Tr3z3g0l è: questo miglioramento di prestazioni della corda giustifica il prezzo di 4 volte superiore?
Secondo me assolutamente NO!
Il mio parere è che "la luxilon" da 200 euro non ti fa fare più punti o vincere più partite.
Quello che per me conta di più al nostro livello dilettantistico è invece una racchetta incordata come si deve e con le corde sempre fresche, in modo che l' attrezzo lavori sempre al massimo. In questo modo, anche senza accorgertene, le tue prestazioni saranno migliori.

Manrovescio
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 14.01.16

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Eiffel59 il Mer 6 Lug 2016 - 8:24

Ma potrebbe anche essere che le corde da 200 euro i vantaggi (in punti e piacere di gioco) li diano...se sono adatte a lui ed al suo telaio.

"A naso" potrei pure dire che sono più confacenti al suo telaio di quanto non lo siano le sue attuali (nate anni dopo e concepite per altre tipologie di racchetta), ma la controprova sta solo nel suo braccio.

Poi sicuramente, corde sempre fresche e ben montate fanno la differenza....

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Tr3z3g0l il Mer 6 Lug 2016 - 10:55

@Manrovescio ha scritto:@Tr3z3g0l
Provo ad interpretare i tuoi dubbi perchè secondo me hai posto una domanda interessante.
Si potrebbe porre la questione così: prendiamo per ipotesi una corda in poliestere, con determinate caratteristiche, che ci costa 5 euro. Questa corda poi viene migliorata  (in potenza, spin, durata), ma ora costa 20 euro.
Ora quello che penso si chieda @Tr3z3g0l è: questo miglioramento di prestazioni della corda giustifica il prezzo di 4 volte superiore?
Secondo me assolutamente NO!
Il mio parere è che "la luxilon" da 200 euro non ti fa fare più punti o vincere più partite.
Quello che per me conta di più al nostro livello dilettantistico è invece una racchetta incordata come si deve e con le corde sempre fresche, in modo che l' attrezzo lavori sempre al massimo. In questo modo, anche senza accorgertene, le tue prestazioni saranno migliori.
Esatto hai colto l'essenza della domanda,è ovvio che pagando 4 volte tanto non potro' pretendere di giocare 4 volte meglio e cioè il 400% in piu',ma volevo riuscire a quantificare in qualche modo il miglioramento,sempre se c'è effettivamente.

Tr3z3g0l
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 191
Età : 41
Località : Palau
Data d'iscrizione : 17.05.13

Profilo giocatore
Località: Palau
Livello: FIT 3.5 mancino
Racchetta: Head Microgel Prestige Pro(telaio 325g)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da VANDERGRAF il Mer 6 Lug 2016 - 11:32

scusa se insisto ma non fai prima a prendere quella fatidica corda, a giocarci e a quantificare tu stesso il miglioramento ? ammesso che gli altri riescano a quantificarlo, cosa te ne fai se poi quando tu ci vai a giocare hai un miglioramento diverso o, come ti è successo finora con tutte le corde, non noti differenze ?

VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2802
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: becker - tecnifibre -slazenger

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da coccodrillo il Mer 6 Lug 2016 - 11:37

ha ragione vandergraf; se tu giochi uguale qualunque sia la corda, che importanza ha che SULLA CARTA una corda sia migliore di un'altra?

coccodrillo
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 05.10.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Eiffel59 il Mer 6 Lug 2016 - 11:42

"Quantificare" in termini scientifici rispetto all'utilizzatore è una cosa che è fattibile solo attraverso macchinari appositi.
Il tecnico dei materiali col supporto di un palleggiatore/maestro/compagno di allenamenti abituali può darti un'idea dei campi di miglioramento (la palla esce più veloce/pesante/precisa/carica di spin...) ma senza usare i giusti "attrezzi", non quantificarla...

Rispetto all'ultima richiesta, mi sa che non hai letto a fondo le risposte sopra.
Comunque, cercare di mettere a paragone due corde come quelle indicate, nate per telai ed utilizzatori abbastanza opposti, non è una cosa che ha molto senso... Suspect

Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 40379
Età : 57
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Tr3z3g0l il Mer 6 Lug 2016 - 11:43

@VANDERGRAF ha scritto:scusa se insisto ma non fai prima a prendere quella fatidica corda, a giocarci e a quantificare tu stesso il miglioramento ? ammesso che gli altri riescano a quantificarlo, cosa te ne fai se poi quando tu ci vai a giocare hai un miglioramento diverso o, come ti è successo finora con tutte le corde, non noti differenze ?
Hai perfettamente ragione!Ci avevo pensato anche io ieri quando in uno di questi post avevo scritto che anche non avendo sensibilità magari avrei potuto cogliere dei miglioramenti nei risultati,solo che ormai era troppo tardi ahahah!!!E poi ho pensato che qualche consiglio da esperti non mi avrebbe fatto male comunque!

Tr3z3g0l
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 191
Età : 41
Località : Palau
Data d'iscrizione : 17.05.13

Profilo giocatore
Località: Palau
Livello: FIT 3.5 mancino
Racchetta: Head Microgel Prestige Pro(telaio 325g)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da Tr3z3g0l il Mer 6 Lug 2016 - 11:47

@coccodrillo ha scritto:ha ragione vandergraf; se tu giochi uguale qualunque sia la corda, che importanza ha che SULLA CARTA una corda sia migliore di un'altra?
non è che gioco uguale,è che non sento differenze io,ma magari il mio gioco le sente le differenze,quindi ha un senso!

Tr3z3g0l
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 191
Età : 41
Località : Palau
Data d'iscrizione : 17.05.13

Profilo giocatore
Località: Palau
Livello: FIT 3.5 mancino
Racchetta: Head Microgel Prestige Pro(telaio 325g)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Reale incidenza di una corda rispetto ad un'altra

Messaggio Da kingkongy il Mer 6 Lug 2016 - 11:57

ma di che kakkio stiamo parlando????
Il sistema è composto da: giocatore, telaio, corde.
Obiettivo: dilettante = giocare meglio
               professionista = vincere di più
Procedura: dilettante = sensazioni personali e/o (non necessarie) impressioni di altri
                 professionista = sensazioni personali e impressioni di altri (coach), misurazione strumentale.

Attrezzatura (telaio, customizzazione, corde) hanno un "costo" e un "valore": il costo è noto, il valore ognuno lo determina come vuole. Vuoi giocare con le Luxilon da 200 euro a matassa? Fatti tuoi. Io gioco con 12 metri di budello che costano 85 euro. Ok, e allora?

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12074
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum