Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultime dal mercatino
Ultimi argomenti
» E' tutto relativo ... nel tennis
Oggi alle 1:21 Da kingkongy

» Budello per prestige rev pro
Oggi alle 0:44 Da nw-t

» Multifilo per Pure Drive GT 2013
Oggi alle 0:39 Da LucaCs76

» Babolat Skin Feel pesa quanto il grip originale?
Oggi alle 0:25 Da fa

» piombo negli steli
Oggi alle 0:21 Da fa

» quando inizia l'apertura ?? pareri contrastanti
Oggi alle 0:11 Da drichichi@alice.it

» il mulinello nel servizio
Oggi alle 0:08 Da drichichi@alice.it

» racchetta adatta ad un swing veloce
Oggi alle 0:05 Da drichichi@alice.it

» l'importanza del servizio nel tennis
Oggi alle 0:01 Da drichichi@alice.it

» Textreme tour 100p 18x20
Ieri alle 23:57 Da drichichi@alice.it

» Nuove Pure Strike VS & VS Tour
Ieri alle 23:56 Da captivik

» Giovanni Falcone
Ieri alle 23:53 Da fabioborg

» Che scarpe usi per giocare a tennis?
Ieri alle 23:47 Da fa

» Corde per GrapheneXT Speed MP
Ieri alle 23:46 Da Paolo_69

» IBRIDO MIGLIORE
Ieri alle 23:31 Da drichichi@alice.it

» Stupore...
Ieri alle 23:24 Da drichichi@alice.it

» Ore dedicate al tennis per crescere!
Ieri alle 23:22 Da drichichi@alice.it

» Corde Synthetic Gut
Ieri alle 23:19 Da drichichi@alice.it

» Prestige MP: You Teck ig vs XT Graphene? Cambio alla pari?
Ieri alle 23:18 Da drichichi@alice.it

» PRINCE TENNIS FANS CLUB...sei appassionato Prince? Official Thread
Ieri alle 23:15 Da drichichi@alice.it

» Pura 1.25
Ieri alle 22:17 Da Uboat75

» Luxilon alu power feel 1.20
Ieri alle 22:13 Da Pat75

» Schiavone
Ieri alle 21:22 Da vdario

» corde per Vcore SV100
Ieri alle 19:27 Da Foundland

» Corde multifilamento per HEAD graphene xt speed mp
Ieri alle 18:21 Da fa

» Corde Extreme tennis
Ieri alle 17:29 Da Ivanlendl

» Migrazione alla nuova area "Mercatino"
Ieri alle 17:26 Da Alessandro

» Nuova Head Graphene Xt Prestige S
Ieri alle 17:12 Da pacianka

» Pure drive, che mettere???
Ieri alle 16:58 Da drichichi@alice.it

» Juan Martin Del Potro Fans Club
Ieri alle 16:35 Da micioneforever



Link Amici

Web stats powered by hiperstat.com


19515 Utenti registrati
191 forum attivi
657929 Messaggi
New entry: geofr71

SHOCK & VIBRAZIONI

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da drichichi@alice.it il Mar 3 Dic 2013 - 22:48

Promemoria primo messaggio :

Leggendo TW ho approfondito alcuni argomenti. Ci sono un'infinità di telai e di sistemi antishock e antivibrazioni. Ma quanti di loro sono realmente efficaci e quanti solo strategie di marketing per vendere??? tanto poi articolazioni, muscoli e tendini sono nostri, giusto??? Quindi conviene continuare a seguire le mode del momento o invertire la tendenza e tornare al tradizionale magari costruendoci ognuno la racchetta su misura con ZUS o ANGEL avendo forse almeno una garanzia sulla composizione e sulla genuinità dei componenti senza ripercussioni sul nostro fisico??? Attendo i vostri commenti numerosi!!!

Shock (frame): , oscillazioni ad alta ampiezza iniziale (stridente) della racchetta durante o subito dopo il contatto palla. Spesso confuso con vibrazioni del telaio, ammortizzatore telaio è generalmente creduto di contribuire di più al polso, gomito e / o lesioni della spalla di vibrazioni. In generale, una più piccola racchetta più rigida, più leggero infilate ad alta tensione produrrà più scosse di un più ampio, flessibile, telaio leggero infilate liberamente. Colpi fuori centro anche aumentare la quantità di shock trasmesse alla mano e al braccio. Infatti, se si può colpire il centro di percussione (COP) area del sweetspot ogni volta, i vostri colpi saranno senza urti. Alcuni sistemi maniglia (per esempio, del principe Air + Comfort Maniglia e Head ShockStop) sono efficaci nel ridurre di shock prima che raggiunga la mano. Inoltre, Triad Tecnologia di Wilson e la tecnologia Kinetic System Pro di Kennex sono progettati per assorbire gli urti telaio. After market metodi di riduzione delle vibrazioni shock telaio includono l'aggiunta di peso al telaio, abbassando la tensione delle corde, utilizzando una stringa calibro sottile e dimensioni crescenti aderenza (ad un punto) per ridurre la coppia. String antivibranti sono inefficaci a ridurre o assorbire urti telaio.
 
Vibrazioni (Frame): Il persistente, a bassa frequenza di oscillazione della racchetta dopo il contatto palla che i giocatori si sentono.In generale, racchette più flessibili producono una maggiore vibrazione a basso livello di frame più rigide. Spesso confuso con la vibrazione della corda, vibrazioni del telaio ha una durata più breve e non può essere ridotto utilizzando piccoli, gommata stringa antivibranti. Alcuni sistemi manico sono efficaci nel ridurre vibrazioni del telaio. Inoltre, colpendo la zona del nodo del sweetspot produce la minor quantità di vibrazioni del telaio. Metodi di post-produzione per ridurre vibrazioni del telaio includono l'aggiunta di peso e tesatura a mid-range. String antivibranti non ridurranno vibrazioni del telaio.
 
Babolat Cortex
Babolat Cortex Active Technology
Donnay XeneCore
Head String Dampener integrata (ISD)
ProKennex ionica Tecnologia
ProKennex Kinetic System Technology
Prince Triple Braid
Prince Tungsten Triple Threat
Prince doppio ponte
Pacific BasaltX
Pacific Air Damping
Tecnifibre Tour Prepared
Tecnifibre Synergy link
Volkl Vibration Control Maniglia
Volkl Sensor Tour Handle Sistema
Volkl morbida Cap Butt
Volkl Doppia Absorber
Volkl Bio Sensor
Wilson Amplifeel
Wilson Amplifeel 360
Yonex OPS sistema
Yonex Neofade
Sistema Yonex doppia intercettazione Passacavi shockless
avatar
drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8098
Età : 49
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Prince TeXtreme Tour 100P & Turbo 6 1,114.

Tornare in alto Andare in basso


Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da drichichi@alice.it il Lun 10 Apr 2017 - 15:17

@Dagoberto eppure ti dico che io con l'elastico la differenza l'ho sentita e vista.... sarà... ma credo che valga la pena metterlo.

drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8098
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Prince TeXtreme Tour 100P & Turbo 6 1,114.

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da Dagoberto il Lun 10 Apr 2017 - 15:34

@drichichi@alice.it ha scritto:@Dagoberto eppure ti dico che io con l'elastico la differenza l'ho sentita e vista.... sarà... ma credo che valga la pena metterlo.
Io per anni ho usato l'elastico di caucciù, stile Agassi, molto fashion afro , ma soprattutto economico; con un bel doppio nodo alla marinara lo legavi alle corde centrali e quando lo perdevi più?   Da quando ho ripreso a giocare con racchette di legno faccio mettere power pad in cuoio più che altro per rendere più avvolgente l'impatto della palla con il piatto corde, aumentando il dwell time e in questo caso ogni possibile effetto del dampener sarebbe anullato. 
Comunque, con il legno ed il peso medio di queste racchette, il problema delle vibrazioni e, in parte,  degli shock è fortemente ridotto. cheers
avatar
Dagoberto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 381
Età : 56
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: amatore - ITR 4
Racchetta: Graphite: Yonex Wood: Wilson JK e Pro Kennex Blue Ace

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da drichichi@alice.it il Lun 10 Apr 2017 - 22:17

Io uso l'elastico di caucciù ma lungo per prendere 6 corde... e la differenza si sente, non solo col rumore.
avatar
drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8098
Età : 49
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Prince TeXtreme Tour 100P & Turbo 6 1,114.

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da VANDERGRAF il Lun 10 Apr 2017 - 22:24

@VANDERGRAF ha scritto:su yonex mp tour 5 ho provato babolat addiction e head velocity, calibro 1.30 a 23/22 chili. grip sintetico e overgrip. ma ho con ambedue le corde un indolenzimento del braccio, nonostante il telaio sia morbido. cosa che non succede con wilson blade 104 blx, usata nello stesso breve periodo di tempo. i telai con lunghezza maggiorata possono avere più vibrazioni nocive ? quel modello yonex ha particolari vibrazioni nonostante la bassa rigidità ? il problema si è verificato in concomitanza con applicazione di nastro piombato ad alta densità nella misura di 2+2 grammi all'interno degli steli; potrebbe essere causa di risonanza o effetti simili che incidono sulle vibrazioni ? a parte il silicone e i vibrakill, ci possono essere soluzioni efficaci da provare senza stravolgere il peso complessivo della racchetta ?
scusate, faccio up, perchè altrimenti rischio che passi in cavalleria. è molto importante per me risolvere questo problema, gioco benissimo con questa racchetta ma ci sono dolori che non riesco a spiegarmi. chiedo l'intervento dei maggiori esperti per sapere se il telaio in questione ha una frequenza vibrante alta o se si tratta di un problema che potrebbe risolversi lavorando sul manico o sulle corde. grazie
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3378
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger, puma cps e yonex 70cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da Eiffel59 il Mar 11 Apr 2017 - 8:59

La maggior parte dei commentatori di Supertennis del suddetto sport capiscono un beato caXXo (basta sentire le loro telecronache...normalmente metto il "mute" Rolling Eyes ) e per di più confondono shock e vibrazioni.
Certi sistemi sono efficienti ma possono togliere sensibilità all'impatto (quelli che prendono più corde).
Generalmente, sono da preferire quelli più pesanti (appunto) e meglio se di ridotte dimensioni. Gamma RedEye, Babolat RVS/Vibrakill e soprattutto Custom Damp sono quelli che vanno per la maggiore.
Da misurazioni il più efficiente è l'RVS.
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 42577
Età : 58
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da Dagoberto il Mar 11 Apr 2017 - 10:43

@Eiffel59 ha scritto:La maggior parte dei commentatori di Supertennis del suddetto sport capiscono un beato caXXo (basta sentire le loro telecronache...normalmente metto il "mute" Rolling Eyes ) e per di più confondono shock e vibrazioni.
Certi sistemi sono efficienti ma possono togliere sensibilità all'impatto (quelli che prendono più corde).
Generalmente, sono da preferire quelli più pesanti (appunto) e meglio se di ridotte dimensioni. Gamma RedEye, Babolat RVS/Vibrakill e soprattutto Custom Damp sono quelli che vanno per la maggiore.
Da misurazioni il più efficiente è l'RVS.
Io ho postato un redazionale pubblicato su una pagina web di Supertennis; non so perchè, ma mi sento tirato in causa Rolling Eyes .
A questo punto, è doverosa una mia replica Very Happy .
Non ho particolare interesse a difendere il lavoro di Supertennis, ma il redazionale da me postato è stato scritto da Mario Simoncini, oltre che maestro al Tc Milano Bonacossa, uno dei circoli più blasonati nella storia del tennis milanese, è giornalista del settore e notorio tester di racchette da tennis da anni.
Se i commentatori di Supertennis siano competenti non sono in grado di stabilirlo, ma la storia di Simoncini mi sembra sia in grado di garantire sufficiente competenza.
http://www.supertennis.tv/archivio-news/629-ma-gli-antivibrazioni-sono-utili-o-necessari.html
Comunque, il tema è molto articolato, legato a doppio filo all'evoluzione delle racchette che ha caraterizzato l'impiego di materiali più rigidi rispetto al legno; una volta il dampener non sapevano neanche cosa fosse ... e, come si dice, inutile chiedere al panettiere se il pane sfornato sia buono Laughing.
L'industria moderna delle racchette ha inventato questo piccolo dispositivo promettendo l'abbattimento delle vibrazioni, ergo ...
Peccato, poi, scoprire una nutrita schiera di convinti assertori, apparentemente competenti considerato la loro appartenenza al settore nelle diverse specialità, della loro sostanziale inutilità nell'evitare/limitare il problema delle ricorrenti infiammazioni.
Ad ogni buon conto, posto altri link di analoghi redazionali sul tema da altre fonti  
 http://tuttoracchette.altervista.org/gommino-antivibrazioni/
http://www.tennisitaliano.it/il-senso-del-gommino-tennis-7705
https://cordetennis.wordpress.com/2017/03/09/lanti-vibrazione-dampener-e-davvero-utile/
Ai posteri ardua sentenza cheers
avatar
Dagoberto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 381
Età : 56
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: amatore - ITR 4
Racchetta: Graphite: Yonex Wood: Wilson JK e Pro Kennex Blue Ace

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da drichichi@alice.it il Mar 11 Apr 2017 - 10:58

Io @Dagoberto uso elastico su 6 corde e la differenza la sento eccome.
avatar
drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8098
Età : 49
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Prince TeXtreme Tour 100P & Turbo 6 1,114.

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 11 Apr 2017 - 11:05

bene, vedo che del mio problema non interessa a nessuno....
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3378
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger, puma cps e yonex 70cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da drichichi@alice.it il Mar 11 Apr 2017 - 11:08

@VANDERGRAF ha scritto:@VANDERGRAF ha scritto:
su yonex mp tour 5 ho provato babolat addiction e head velocity, calibro 1.30 a 23/22 chili. grip sintetico e overgrip. ma ho con ambedue le corde un indolenzimento del braccio, nonostante il telaio sia morbido. cosa che non succede con wilson blade 104 blx, usata nello stesso breve periodo di tempo. i telai con lunghezza maggiorata possono avere più vibrazioni nocive ? quel modello yonex ha particolari vibrazioni nonostante la bassa rigidità ? il problema si è verificato in concomitanza con applicazione di nastro piombato ad alta densità nella misura di 2+2 grammi all'interno degli steli; potrebbe essere causa di risonanza o effetti simili che incidono sulle vibrazioni ? a parte il silicone e i vibrakill, ci possono essere soluzioni efficaci da provare senza stravolgere il peso complessivo della racchetta ?
Qui solo @Eiffel59 o @Leutonio potrebbero districare la matassa...
avatar
drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8098
Età : 49
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Prince TeXtreme Tour 100P & Turbo 6 1,114.

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da wetton76 il Mar 11 Apr 2017 - 11:18

@VANDERGRAF ha scritto:
@VANDERGRAF ha scritto:su yonex mp tour 5 ho provato babolat addiction e head velocity, calibro 1.30 a 23/22 chili. grip sintetico e overgrip. ma ho con ambedue le corde un indolenzimento del braccio, nonostante il telaio sia morbido. cosa che non succede con wilson blade 104 blx, usata nello stesso breve periodo di tempo. i telai con lunghezza maggiorata possono avere più vibrazioni nocive ? quel modello yonex ha particolari vibrazioni nonostante la bassa rigidità ? il problema si è verificato in concomitanza con applicazione di nastro piombato ad alta densità nella misura di 2+2 grammi all'interno degli steli; potrebbe essere causa di risonanza o effetti simili che incidono sulle vibrazioni ? a parte il silicone e i vibrakill, ci possono essere soluzioni efficaci da provare senza stravolgere il peso complessivo della racchetta ?
scusate, faccio up, perchè altrimenti rischio che passi in cavalleria. è molto importante per me risolvere questo problema, gioco benissimo con questa racchetta ma ci sono dolori che non riesco a spiegarmi. chiedo l'intervento dei maggiori esperti per sapere se il telaio in questione ha una frequenza vibrante alta o se si tratta di un problema che potrebbe risolversi lavorando sul manico o sulle corde. grazie

Una cosa che si potrebbe verificare è se il telaio non abbia crepe, o principi di crepa!

Un punto che controllo sempre e che di solito passa inosservato è l'attaccatura del ponte con gli steli della gola, in particolare la parte sotto il ponte a destra e sinistra.

Se la racchetta è ok, proverei a cambiare corde, mettendo un multifilamenteo o synthetyc gut molto morbido ... ad esempio un rip control ... 

Ti consiglio infine un dampener "artigianale": ritaglia un cilindretto da una spugna fatta a parallelepipedo e applicalo al centro nelle prime due corde orizzonatali (dal basso), prova a vedere se è migliore dei soliti.


Ultima modifica di wetton76 il Mar 11 Apr 2017 - 11:22, modificato 1 volta
avatar
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1100
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da wetton76 il Mar 11 Apr 2017 - 11:21

Ho provato a dare un contributo!!! Magari ho detto qualcosa di sensato  Smile

La parola comunque ai più esperti! Grazie.
avatar
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1100
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 11 Apr 2017 - 11:22

il telaio è perfetto e ci giocai a ottobre senza problemi. per adesso ho messo un pò di feltro leggero sotto al grip, poi proverò anche la rip control. e ho tolto il piombo dagli steli, che a ottobre non c'era
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3378
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger, puma cps e yonex 70cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 11 Apr 2017 - 11:23

grazie mille wetton !
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3378
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger, puma cps e yonex 70cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da Dagoberto il Mar 11 Apr 2017 - 11:37

@drichichi@alice.it ha scritto:Io @Dagoberto uso elastico su 6 corde e la differenza la sento eccome.
Io non sono un tecnico specializzato sul tema, prendo solo atto delle tante esternazioni di segno contrario fatte dagli operatori del settore rispetto alle promesse di chi propone commercialmente queste soluzioni.
Peraltro, la gomma è sicuramente un dissipatore di energia, la caratteristica propria della mescola con cui questi dispositivi sono prodotti ha certamente tra le sue capacità quello di assorbire il movimento ondulatorio tipico delle corde quando sono colpite dalla palla.
Il punto è quanto riescano ad assorbire e quanto le vibrazioni si scarichino, comunque, sul telaio (inutile sottolineare che i punti di contatto tra la corda ed il telaio sono molteplici rispetto a quello dove si colloca il dampener) e quanto tutto ciò possa coinvolgere, comunque, le articolazioni e l'assetto tendineo sottoposto durante un'ora di tennis agli effetti di non meno di un centinaio di colpi repentinei con la racchetta.
Tra l'altro, mi verrebbe da aggiungere un'altro spunto di riflessione.
Il fatto stesso che sia stato necessario inventarsi un escamotage come risoluzione dei tanti problemi infiammatori registrati dall'avvento delle racchette (ma anche corde) di nuova concezione, mi sembra testimoni il fallimento, sotto il profilo della sicurezza di gioco,  del processo di evoluzione industriale che ha caraterizzato le racchette da tennis post anni '80; certo, sperare in un generalizzato dietro front dopo anni di investimenti e scelte tecnologiche ed industriali di un certo tipo è utopia, anche perchè chi potrebbe iniziare l'inversione di tendenza accollandosi l'onere del rischio d'impresa di invertire per primo direzione?
Tema che assomiglia molto al vaso di Pandora, meglio non aprirlo ... e cercare, noi tennisti della domenica (io gioco, per la verità, il mercoledì ), di limitare i danni.
avatar
Dagoberto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 381
Età : 56
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: amatore - ITR 4
Racchetta: Graphite: Yonex Wood: Wilson JK e Pro Kennex Blue Ace

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da drichichi@alice.it il Mar 11 Apr 2017 - 11:42

Comunque sembra strano... non è che grip piccolo o grande?
avatar
drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8098
Età : 49
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Prince TeXtreme Tour 100P & Turbo 6 1,114.

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da drichichi@alice.it il Mar 11 Apr 2017 - 11:44

@Dagoberto ha scritto: noi tennisti della domenica
Veramente io gioco martedì - giovedì e sabato...  Very Happy
avatar
drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8098
Età : 49
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Prince TeXtreme Tour 100P & Turbo 6 1,114.

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da Eiffel59 il Mar 11 Apr 2017 - 14:27

@Dagoberto Sulla competenza di insegnante di Simoncini non ho nulla da eccepire. Sulla conoscenza di fenomeni specifici relativi al comportamento delle varie componenti fisico-meccaniche dell'impatto, però, c'è parecchia confusione.
I 600 Hz di cui si parla in tutti gli articoli sono in media il complessivo (corde+telaio) e l'influenza sulla frequenza complessiva è 65% corde e 35% telaio (sempre in media) ma non esiste al mondo l'idea di suddividerne l'importanza rispetto al peso delle singole componenti, in quanto il risultato deriva dall'interazione delle stesse.
Non basta...la massa agisce da contrasto allo shock, e così pure eventuali sistemi integrati nel telaio (se/quando realmente efficaci).

Ergo si potranno ottenere tempi ed intensità di vibrazione (e conseguentemente shock) anche identici da una miriade di combinazioni diverse, ma sempre relative al giocatore.

Non esiste, in alcun modo, una "regola fissa".

Una cosa è il miglior risultato ottenibile in linea teorica, altra è quanto possa essere gradito lo stesso al giocatore in termini di sensazioni di gioco...

P.S. personalmente, tolgo il "mute" a Supertennis solo quando voglio farmi due risate ("Uh...noooo...disaaastrooo" Very Happy) e poi non pronunciano giusto un nome/cognome francese o francofono manco a pagarli Wink
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 42577
Età : 58
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da onemore il Mar 11 Apr 2017 - 15:29

Ci sono un sacco di variabili. Ma per fare chiarezza partiamo dal primo passo...e cioè l'acquisto della racchetta:

1) i dati più importanti da leggere sono lo swing weight e la  rigidità? a quali livelli per un amatore iniziano a diventare pericolosi?

2) quali sono le marche di racchette più affidabili in tal senso? Pro Kennex? e basta?

onemore
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 63
Età : 34
Data d'iscrizione : 23.02.16

Profilo giocatore
Località:
Livello: Pagliaccio
Racchetta: pro staff 97 ls 2017

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da Dagoberto il Mar 11 Apr 2017 - 15:46

@Eiffel59 ha scritto:@Dagoberto Sulla competenza di insegnante di Simoncini non ho nulla da eccepire. Sulla conoscenza di fenomeni specifici relativi al comportamento delle varie componenti fisico-meccaniche dell'impatto, però, c'è parecchia confusione.
I 600 Hz di cui si parla in tutti gli articoli sono in media il complessivo (corde+telaio) e l'influenza sulla frequenza complessiva è 65% corde e 35% telaio (sempre in media) ma non esiste al mondo l'idea di suddividerne l'importanza rispetto al peso delle singole componenti, in quanto il risultato deriva dall'interazione delle stesse.
Non basta...la massa agisce da contrasto allo shock, e così pure eventuali sistemi integrati nel telaio (se/quando realmente efficaci).

Ergo si potranno ottenere tempi ed intensità di vibrazione (e conseguentemente shock) anche identici da una miriade di combinazioni diverse, ma sempre relative al giocatore.

Non esiste, in alcun modo, una "regola fissa".

Una cosa è il miglior risultato ottenibile in linea teorica, altra è quanto possa essere gradito lo stesso al giocatore in termini di sensazioni di gioco...

P.S. personalmente, tolgo il "mute" a Supertennis solo quando voglio farmi due risate ("Uh...noooo...disaaastrooo" Very Happy) e poi non pronunciano giusto un nome/cognome francese o francofono manco a pagarli Wink
Scusa, ma ci ho capito poco, colpa mia Laughing .
Come già detto, non sono un tecnico specialista, ma sul tema ho letto molto, non fosse altro per un inizio di epicondelite accusato un cinque anni fa dopo aver usato per circa sei mesi la classica racchetta leggera (inizialmente 270 gr non incordata!) dal bilanciamento in testa, maggiorato con una bella aggiunta di nastro piombato, alla VANDERGRAF, tanto per dare un messaggio alla sua richiesta di aiuto Smile , per portarla intorno ai 300 gr, non di più, ovviamente munita di apposito dampener.
Che esista una forte tendenza al convincimento che questi dispositivi poco possano fare per limitare l'accuirsi di infiammazioni tendinee credo sia, ormai, poco contestabile.
Dove stia la ragione?
Difficile dirlo, forse, ma mi fa specie che un pezzetto di gomma/plastica/pvc di un paio ci centimetri possa allievare l'effetto prodotto dall'impiego di attrezzi che nella loro ideazione progettuale sono, di per se, esposti a sollecitazioni che possono creare i presupposti per possibili infortuni nella pratica sportiva, in particolare da parte di chi non abbia una muscolatura adeguata agli sforzi sostenuti con questa tipologia di racchette, facilmente gestibili e muovibili nell'aria, ma anche per questo causa di gesti bruschi, scattosi, quindi disarmonici e/o non sufficientemente accompagnati dall'insieme spalla/braccio/avambraccio, nonchè arti inferiori.
Mai amato le racchette, diciamo,  moderne, ma dopo questo incidente ho cominciato a documentarmi per la scelta ideale di altri telai scoprendo un mondo di segno completamente opposto a quanto abitualmente creduto dai più.
Da un paio di anni gioco regolarmente con racchette in legno (anche se il materiale non è determinante, benchè possegga forti capacità di assorbimento degli shok e delle vibrazioni) del peso non inferiore ai 350 gr. incordate e non ho accusato più alcun dolore pur in assenza di dampener.
Il vero nemico delle vibrazioni e degli schok da impatto, oltre al legno, nel caso si volesse impiegarlo ancora, è la massa di impatto, ergo il peso della racchetta usata, nonchè un bilanciamente equilibrato, oppure al  manico.
Allego link dov'è possibile trovare molta documentazione in merito, tra cui un redazionale proprio su racchette ed
epicondelite che sintetizza un po' il concetto di Jack Krammer; usa la racchetta più pesante che riesci a gestire agevolmente (parola+, parola - )
https://lealidellafarfalla.wordpress.com/2008/09/26/come-risolvere-i-problemi-del-gomito-del-tennista-utilizzando-una-racchetta-migliore/
avatar
Dagoberto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 381
Età : 56
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: amatore - ITR 4
Racchetta: Graphite: Yonex Wood: Wilson JK e Pro Kennex Blue Ace

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da Eiffel59 il Mar 11 Apr 2017 - 21:19

Guarda che il concetto massa contro shock si conosce dalla notte dei tempi (sportiva e non):
E, nella teoria, anche quello delle bilanciature.

Presumo/spero tu conosca il significato di polarizzazione delle masse in un telaio...è la maniera più facile di "dopare" un telaio lasciando inalterata la massa ed addirittura arretrarne la bilanciatura...fregando la teoria.

In pratica, anche se a reggerla sembra una racchetta di uguale peso, bilaciatura, rigidità di costruzione tradizionale, è tutt'altro. Un tutt'altro che ha costretto i fabbricanti ad indurre nell'equazione i vari Countervail, Tough-G, Grafene Touch e quant'altro.

Fin quando parliamo di telai di dieci anni fa (epoca dell'articolo in questione ed altri similari) il tutto ha una certa logica, ammesso di trovare telai dell'epoca in condizioni ottimali.

Per inciso: 30 grammi di piombo/silicone/putty/pasta al forno su un telaio da 270, a meno non si sia pro che cambiano i propri telai ogni tre/quattro mesi o meno, è una stron*ata di dimensioni colossali indifferentemente da dove gli stessi sono messi. Quello che può essere un beneficio iniziale è contrastato da altri effetti sulla costruzione più dannosi ancora.
Esistono centinaia di telai, più efficienti e meno dannosi/invasivi che possono essere corretti con quantitativi minimi di custom..al caso, e se non ci sono controindicazioni.

Prima di parlare di peso (e basta) meglio cominciare a capire al meglio i concetti di inerzia (e di Condition 1 e 2). Leggere soltanto senza capire in maniera approfondita "di cosa", serve a poco.
E magari, tenersi informati sulle ultime evoluzioni di materiali e costruttive Wink

Giocare con racchette pesanti in legno può -forse- evitare l'epicondilite (che ha però anche altri "padri e madri", come movimenti scorretti specie sul rovescio o setup errati budello escluso ma determinati multi inclusi specie a tensioni elevate) ma può causare problemi a spalle e polso. L'epicondilite esisteva anche ai tempi dei telai in legno, come pure problemi alla cuffia dei rotatori ed al polso.

L'ottenimento del setup ottimale, anche con i telai che con dispregio chiami "moderni" è cosa ottenibile, ma solo con studi mirati e la giusta attrezzatura.
Il fai da te lascialo a cose potenzialmente meno dannose per la salute, visto che il 95% dei presenti del Forum vorrebbe solo divertirsi ed al limite vincere qualche partita... Cool
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 42577
Età : 58
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 11 Apr 2017 - 21:36

mario, riesci a dirmi se la yonex mp tour 5 ha una frequenza vibrante bassa ? il flex è basso, ma ho visto che alcune yonex con flex basso sono un pò "nervosette" a livello di comfort assoluto dell'avambraccio. può dipendere anche dai materiali o la frequenza vibrante risolve l'enigma ? grazie
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3378
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger, puma cps e yonex 70cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da Eiffel59 il Mar 11 Apr 2017 - 22:57

Ti vado a cercare nei miei vecchi libroni...

Domattina però, che ora "me cala la palpebra" Wink

P.S. Non è che sia sfibrata, eh? Suspect
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 42577
Età : 58
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da Dagoberto il Mar 11 Apr 2017 - 23:01

@Eiffel59 ha scritto:Guarda che il concetto massa contro shock si conosce dalla notte dei tempi (sportiva e non):
E, nella teoria, anche quello delle bilanciature.

Presumo/spero tu conosca il significato di polarizzazione delle masse in un telaio...è la maniera più facile di "dopare" un telaio lasciando inalterata la massa ed addirittura arretrarne la bilanciatura...fregando la teoria.

In pratica, anche se a reggerla sembra una racchetta di uguale peso, bilaciatura, rigidità di costruzione tradizionale, è tutt'altro. Un tutt'altro che ha costretto i fabbricanti ad indurre nell'equazione i vari Countervail, Tough-G, Grafene Touch e quant'altro.

Fin quando parliamo di telai di dieci anni fa (epoca dell'articolo in questione ed altri similari) il tutto ha una certa logica, ammesso di trovare telai dell'epoca in condizioni ottimali.

Per inciso: 30 grammi di piombo/silicone/putty/pasta al forno su un telaio da 270, a meno non si sia pro che cambiano i propri telai ogni tre/quattro mesi o meno, è una stron*ata di dimensioni colossali indifferentemente da dove gli stessi sono messi. Quello che può essere un beneficio iniziale è contrastato da altri effetti sulla costruzione più dannosi ancora.
Esistono centinaia di telai, più efficienti e meno dannosi/invasivi che possono essere corretti con quantitativi minimi di custom..al caso, e se non ci sono controindicazioni.

Prima di parlare di peso (e basta) meglio cominciare a capire al meglio i concetti di inerzia (e di Condition 1 e 2). Leggere soltanto senza capire in maniera approfondita "di cosa", serve a poco.
E magari, tenersi informati sulle ultime evoluzioni di materiali e costruttive Wink

Giocare con racchette pesanti in legno può -forse- evitare l'epicondilite (che ha però anche altri "padri e madri", come movimenti scorretti specie sul rovescio o setup errati budello escluso ma determinati multi inclusi specie a tensioni elevate) ma può causare problemi a spalle e polso. L'epicondilite esisteva anche ai tempi dei telai in legno, come pure problemi alla cuffia dei rotatori ed al polso.

L'ottenimento del setup ottimale, anche con i telai che con dispregio chiami "moderni" è cosa ottenibile, ma solo con studi mirati e la giusta attrezzatura.
Il fai da te lascialo a cose potenzialmente meno dannose per la salute, visto che il 95% dei presenti del Forum vorrebbe solo divertirsi ed al limite vincere qualche partita... Cool
Wow, di fronte a tale disquisizione mi inchino , non era certo mia intenzione di introdurre concetti nuovi.
Però, prendo atto che almeno il concetto massa contro shock è attendibile, quindi una racchetta con maggiore massa, caratteristica direttamente proporzionale al peso, sosterrà meglio l'impatto con la palla trasferendo meno shock all'arto conduttore e questo è aspetto non da sottovalutare se consideriamo la rincorsa ingiustificata che c'è in molti tennisti amatoriali all'attrezzo più light, come se fosse un toccasana.
Per quanto concerne il fai da te, che dire, spesso è semplice forma di autodifesa e non arrogante presunzione; di questi tempi non tutti si possono permettere customizzazioni proposte dagli addetti ai lavori o rincorrere sempre l'ultimissimo telaio. Tra l'altro, personalmente, trovo molte scelte estetiche dei telai più recenti poco accattivati, nulla a che vedere con l'eleganza ed il fascino di molti telai degli anni '90, per non parlare dei pezzi quasi artigianali ante anni '90. Sarà la globalizzazione, le manifatture cinesi o non so cosa, ma in quanto a stile i telai attuali veramente interessanti si contano sulle dita di un paio di mani.
avatar
Dagoberto
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 381
Età : 56
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: amatore - ITR 4
Racchetta: Graphite: Yonex Wood: Wilson JK e Pro Kennex Blue Ace

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 11 Apr 2017 - 23:03

ok, perfetto. no, non è sfibrata. ci ho giocato a ottobre una decina di ore e andava tutto bene, l'ho ripresa tre settimane fa e ci ho messo il piombo negli steli e ogni volta che ci ho giocato mi faceva indolenzire il braccio. passato da babolat addiction a head velocity 1.30 23/22, stesso problema, cambiato grip sintetico, idem. ci sto giocando benissimo ma dopo ogni ora di gioco arriva questo dolore che poi faccio sparire con ghiaccio e artrosilene nel giro di 2/3 giorni. nel frattempo gioco anche con la blade 104 blx e non ho alcun tipo di dolore, quindi non penso sia dovuto alla lunghezza extra, ormai ci sono abituato.
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3378
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger, puma cps e yonex 70cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da drichichi@alice.it il Mar 11 Apr 2017 - 23:05

@VANDERGRAF scusami posteresti una foto dove indichi il punto esatto dove ti fa male dopo che giochi? Grazie
avatar
drichichi@alice.it
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 8098
Età : 49
Data d'iscrizione : 22.09.13

Profilo giocatore
Località: Terronia!
Livello: Scarsissimo ed anche di più!!!
Racchetta: Prince TeXtreme Tour 100P & Turbo 6 1,114.

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOCK & VIBRAZIONI

Messaggio Da VANDERGRAF il Mar 11 Apr 2017 - 23:31

avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3378
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger, puma cps e yonex 70cm

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum