Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultime dal mercatino
Ultimi argomenti
» Dubbio sulla "fiducia"
Oggi alle 2:10 Da Dagoberto

» Wilson Ultra 100 VS Babolat Pure Drive
Oggi alle 1:38 Da Dieghost

» Pure drive 2018
Oggi alle 0:14 Da napav

» Q+15, Ki15 280 e 300 info differenze e peculiarità
Oggi alle 0:09 Da napav

» Corde Vcore SV 98
Ieri alle 23:42 Da Giluka

» head speed pro e speed mp 2017
Ieri alle 22:54 Da fa

» babola RPM BLAST ROUGH
Ieri alle 20:59 Da Luca Montanari

» Test Pro Kennex Q5+ 290g
Ieri alle 20:19 Da Zeno81

» fastidio alla schiena
Ieri alle 19:29 Da Alex

» Wilson Ultra Tour
Ieri alle 18:43 Da fa

» Lago di Ledro
Ieri alle 18:10 Da Max Bertoli

» Equità nel trattamento degli utenti
Ieri alle 17:37 Da Alessandro

» Trovata vecchia CTS LIGHTNING 110
Ieri alle 16:47 Da DrDivago

» Differenze tra Wilson Revolve e Vortex Turbo 6
Ieri alle 15:52 Da Domenico Tim

» polytour fire
Ieri alle 15:43 Da LeoMent

» Blade 2017
Ieri alle 15:22 Da fred flintstone

» Babolat addiction
Ieri alle 14:41 Da Eiffel59

» Prima Incordatura Racchetta Legno
Ieri alle 14:32 Da Eiffel59

» Mi presento!
Ieri alle 14:06 Da incompetennis

» Artengo tr 960
Ieri alle 13:57 Da mfortuna

» Tourna Fill n Drill tennis trainer
Ieri alle 13:55 Da davenrk

» Ore dedicate al tennis per crescere!
Ieri alle 11:47 Da wetton76

» come diventare professionisti in 4 anni iniziando a 20 anni
Ieri alle 11:23 Da felipe

» Corde per Wilson Ultra 100
Ieri alle 8:15 Da fa

» Aiutatemi perché non ci capisco più nulla
Ieri alle 6:57 Da misterrovescio

» Iniettare schiuma ad espansione nel manico racchetta?
Mar 25 Lug 2017 - 23:40 Da tempesta

» l'ABC dell'incordatura ibrida
Mar 25 Lug 2017 - 23:06 Da Luchino 67

» Prince Phantom 100
Mar 25 Lug 2017 - 23:05 Da franzx

» Corde simili alle pro tennis iron magic
Mar 25 Lug 2017 - 20:01 Da Eiffel59

» Scelta nuova racchetta
Mar 25 Lug 2017 - 16:45 Da tempesta



I postatori più attivi del mese
Eiffel59
 
nw-t
 
Alex
 
VANDERGRAF
 
fa
 
Attila17
 
davenrk
 
Paolo070
 
kingkongy
 
gabr179
 

Link Amici

Web stats powered by hiperstat.com


19713 Utenti registrati
187 forum attivi
661910 Messaggi
New entry: Evgeny

Strano fenomeno che riguarda i multifili

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Strano fenomeno che riguarda i multifili

Messaggio Da Galeazzo il Lun 7 Gen 2013 - 17:32

Forse riguarda anche altre corde come il budello sintetico e il budello naturale, ma io uso solo multifili…
Portandomi appresso una racchetta di riserva, non taglio mai la corda quando al centro è tanto sfilacciata che sta per rompersi, ma lascio che si rompa da sé. Avrete visto che gli incroci al centro, in cui la corda orizzontale si assottiglia tanto da diventare 1/5—1/10 del suo calibro, sono solitamente due o tre, poi dopo un giorno o due si rompe.
Bene, è proprio in quelle poche ore che la corda dà il meglio del meglio, la battuta entra una meraviglia, i colpi a rimbalzo sono efficacissimi, precisissimi e non ne esce uno fuori, e così vanno i tiri di tocco, come le demivolé, o di semplice opposizione direzionando il polso, tutti escono alla grande.
Addirittura una volta, avendo rotto tutte e due le racchette, dovetti continuare a giocare facendo due nodi ai due capi della corda centrale rotta, e giocai ancora più che passabilmente.
A questo proposito ho scoperto nel regolamente un articolo che forse può aiutare a capire qualcosa. Nelle REGOLE DI TENNIS approvate dalla Federazione Internazionale Tennis, a pagina 17, nella appendice II dove parla della racchetta c’è scritto:
« La superficie di battuta della racchetta, definita come l'area principale del piatto delle corde individuato dai punti in cui le corde entrano nel telaio o entrano in contatto col telaio, prendendo quella più piccola delle due, deve essere piatta e formata da corde incrociate e fissate ad un telaio e, alternativamente, intrecciate o legate dove si incrociano; la cordatura deve essere generalmente uniforme e, in particolare, la densità al centro non deve essere inferiore a quella della rimanente superficie… »
Abbastanza indicativo, direi; quindi è vietato incordare togliendo una corda del centro, come, vista la buona prestazione, avevo pensato di fare.
E il fenomeno di cui sopra si può spiegare col fatto che le corde di calibro più piccolo al centro, quando si stanno per rompere, sono equivalenti a una densità al centro inferiore a quella della rimanente superficie.
avatar
Galeazzo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 284
Data d'iscrizione : 30.06.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex rds001 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strano fenomeno che riguarda i multifili

Messaggio Da Marcotop65 il Lun 7 Gen 2013 - 21:16

Vabbe' ma se giochi per divertimento con degli amici penso che nessuno ti darebbe " partita persa" a posteriori... cheers
avatar
Marcotop65
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4401
Età : 52
Località : Lavinio
Data d'iscrizione : 29.08.12

Profilo giocatore
Località: Lavinio
Livello: 20 metri s.l.m.
Racchetta: Radical Intelligence 107

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strano fenomeno che riguarda i multifili

Messaggio Da Galeazzo il Mar 8 Gen 2013 - 9:43

Sì, così per prova, una volta potrei anche, e con pochi pericoli di ricevere rimproveri dalla coscienza Twisted Evil ; è che forse non ho mai avuto la seria intenzione di farlo.
Però queste osservazioni, almeno un effetto lo hanno avuto, di farmi decidere per l’uso di calibri più sottili, avendo in passato sempre fatto uso di calibri grossi.
Ma con calma; prima lascio rompere le vecchie corde grosse, poi monto le nuove fini, che ho già comprato in quantità.
avatar
Galeazzo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 284
Data d'iscrizione : 30.06.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex rds001 90

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strano fenomeno che riguarda i multifili

Messaggio Da Eiffel59 il Mar 8 Gen 2013 - 13:27

..e così facendo non fai altro che seguire un trend ormai in diffusione anche tra i pro, scesi -anche grazie ai nuovi materiali impiegati (disponibili lo erano in gran parte già prima)- prima nella tensione e poi nel calibro.
Fanno ovviamente eccezione certi telai "nuovi" come il 99S ed il 105S Steam di Wilson, di cui si discute altrove. eccezione relativa, comunque: là si cresce di calibro per questioni di mera resistenza meccanica, ma visto il pattern, le "finestre" sono addirittura più ampie...
avatar
Eiffel59
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 43585
Età : 58
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Strano fenomeno che riguarda i multifili

Messaggio Da Galeazzo il Dom 27 Gen 2013 - 19:29

grazie Eiffel, non lo sapevo.
Scusate tutti il ritardo pale
avatar
Galeazzo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 284
Data d'iscrizione : 30.06.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex rds001 90

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum