Passionetennis - Il portale del tennista
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Passionetennis - Il portale del tennistaAccedi









descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? Emptypassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
E' da un po' che mi chiedo se possa aver senso per me passare da una racchetta da 300 grammi ad una da 280 grammi, nel caso specifico dalla percept 100 alla vcore 100L.
Le ragioni di tale dubbio stanno nel fatto che ho 51 anni ed un fisico da sempre esile, 192 cm. di altezza per 66 kg. Gioco 1, massimo 2 ore per settimana ed il mio livello di gioco, benché privo di tessera agonistica, è equiparabile a 4.2/4.4, a seconda della giornata e della tipologia di gioco dell'avversario che incontro.
Data la mia struttura fisica, età e tecnica, non ho un tennis fatto di palle pesantissime, riesco spesso a chiudere il punto col dritto, ma rovescio ad una mano e servizio sono colpi "normali". Mi capita talvolta, dopo aver giocato, di avvertire un "affaticamento" alla spalla, non un dolore cronico, ma appunto un fastidio dovuto all'esecuzione ripetuta del servizio, soprattutto se cerco di forzarlo un po' di più. Nulla di cronico da richiedere antinfiammatori o antidolorifici, solo appunto un affaticamento non sempre presente.
Alla luce di quanto detto, può essere una buona scelta passare ad un attrezzo complessivamente più leggero, dallo swingweight inferiore, più facile da maneggiare e gestire per un "quasi anziano" dal fisico esile come il mio, che oltretutto non può passare più ore settimanali sul campo? In quali aspetti potrei beneficiarne, ed in quali invece perdere?

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
Prendere un telaio più leggero a volte è vantaggioso a volte no, se l'intento è quello di avere una racchetta leggera ed un swingweit più basso oppure mettere solo un paio di grammi il discorso è valido, ma se si cerca un telaio leggero per poi portarlo alle specifiche allora non vale la pena, oggi si trovano racchette belle e pronte per tutti i gusti, perché spendere tempo e soldi??
Io sono un amante del custom, però aggiungo nell'ordine dei max 2/3 grammi, se dovessi superare di tanto questi criteri mi rivolgerei ad altro.

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
Se passare da un telaio più pesante ad uno più leggero porta ad un aumento dello SW la scelta è senza senso volendo ridurre le possibili ricadute a livello spalla. Va considerato lo sw reale del tuo telaio attuale e confrontata con quella dell' eventuale telaio sostitutivo prima di prendere una decisione ed ovviamente se/quando possibile provarla

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] concordo con te, infatti un ipotetico cambio lo farei su due telai non customizzati, uso la percept in configurazione "di fabbrica", ed altrettanto farei con un telaio light

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] in effetti ho citato la Vcore 100L proprio perché la scheda tecnica dice avere uno SW abbastanza inferiore alla Percept che uso attualmente, ma come giustamente dici l'unica fonte attendibile sarebbe una misurazione dei dati reali. Purtroppo qui dove abito (prov. di Udine) non sono a conoscenza di nessun negozio che offra questo servizio...

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
Se vuoi ridurre lo sw ed avere comunque un telaio facile devi aumentare la rigidità del telaio che usi, cioè cerco di spiegarmi, un telaio più leggero ma più rigido compensa in "parte" la potenza di un telaio più pesante ma più morbido. Però occhio che poi altri parametri potrebbero essere nocovi a polso, gomito ecc ecc. Fai delle prove e valuta tu. Comunque telai molto interessanti leggeri potrebbe essere pure drive team, pure aero team, pro kennex ki 15 280 , yonex vcore 285 , .

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
Io prenderei la versione light del telaio che già hai. Se cambi telaio, non riuscirai a capire se le differenze sono dovute al cambio di telaio o al cambio di peso. Poi farei le mie riflessioni aggiungendo un po’ di custom, facendomi però seguire da una persona competente perché il custom non si improvvisa altrimenti ci si fa male

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] riflessioni interessanti, non avevo pensato a questi risvolti

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] in effetti lo considererei in ogni caso alla stregua di un cambio racchetta totale, ed avevo pensato alla vcore 100L in quanto tra le leggere ha fama di essere un buon telaio, in grado con i dovuti distinguo di reggere il confronto con la sorella maggiore, che conosco. Non sarei invece orientato al custom, altrimenti non avrebbe senso passare ad un attrezzo più leggero e maneggevole

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
Due racchette che ho provato e ne sono rimasto piacevolmente sorpreso sono state blade 104 V8 e babolat pure drive team, ti assicuro che senza custom abbassando un po' la tensione e con corde adatte spingono bene e non fanno rimpiangere altre racchette. Però considera che è tutto proporzionato al proprio livello, per l'uso di una/due ore settimanali a livello amatoriale o qualcosina in più vanno più che bene. Certo che una è all'opposto dell'altra, quindi prima prova e poi valuta. Buon tennis 🎾

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
dipende sempre da quello che serve ed il tennis che si vuole esprimere

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
wjnch ha scritto:
E' da un po' che mi chiedo se possa aver senso per me passare da una racchetta da 300 grammi ad una da 280 grammi, nel caso specifico dalla percept 100 alla vcore 100L.
Le ragioni di tale dubbio stanno nel fatto che ho 51 anni ed un fisico da sempre esile, 192 cm. di altezza per 66 kg. Gioco 1, massimo 2 ore per settimana ed il mio livello di gioco, benché privo di tessera agonistica, è equiparabile a 4.2/4.4, a seconda della giornata e della tipologia di gioco dell'avversario che incontro.
Data la mia struttura fisica, età e tecnica, non ho un tennis fatto di palle pesantissime, riesco spesso a chiudere il punto col dritto, ma rovescio ad una mano e servizio sono colpi "normali". Mi capita talvolta, dopo aver giocato, di avvertire un "affaticamento" alla spalla, non un dolore cronico, ma appunto un fastidio dovuto all'esecuzione ripetuta del servizio, soprattutto se cerco di forzarlo un po' di più. Nulla di cronico da richiedere antinfiammatori o antidolorifici, solo appunto un affaticamento non sempre presente.
Alla luce di quanto detto, può essere una buona scelta passare ad un attrezzo complessivamente più leggero, dallo swingweight inferiore, più facile da maneggiare e gestire per un "quasi anziano" dal fisico esile come il mio, che oltretutto non può passare più ore settimanali sul campo? In quali aspetti potrei beneficiarne, ed in quali invece perdere?


Non capisco il termine "affaticamento". Per me significa che i muscoli fanno fatica a muoversi. Ma se fai fatica a girare 320 grammi di racchetta incordata...il problema non lo risolvi cambiando attrezzo. Ti serve un po' di palestra, ma sul serio. Magari degli esercizi con gli elastici e qualche esercizio "da camera".
Una racchetta più leggera, con delle leve lunghe come le tue (braccia), significa giocare con momenti d'inerzia importanti, pertanto devi rivedere le tue priorità perché finché sono i muscoli, va anche bene, ma se il problema si trasferisce alle articolazioni ...sono guai !!!
Se proprio ti prende la scimmia della racchetta nuova e più leggera, provala con un polsino o due di spugna per raggiungere la stessa massa della vecchia racchetta. Si usa anche un po' d'acqua se serve a fare il peso giusto. Posizionata al fulcro della leva, la massa aggiuntiva non incide sullo SW. L'affaticamento muscolare dovrebbe essere uguale. Ma, se i dolori differenti e "articolari", hai problemi di SW. 
Se a parità di peso con il polsino bagnato non hai affaticamenti, puoi prendere del nastro da imbianchino e attaccare del piombo in testa (ovvero senza attaccarlo al telaio con il suo adesivo). In tal modo attacchi e stacchi a volontà senza sprecare piombo.
Si tratta di fare un po' di test per capire meglio l'abbinamento corpo-racchetta. Ovviamente togli ANCHE il polsino e prova a giocare con una racchetta più aggressiva o polarizzata. Polarizzata = racchetta leggera + polsino + piombo.

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
wjnch ha scritto:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] riflessioni interessanti, non avevo pensato a questi risvolti

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] in effetti lo considererei in ogni caso alla stregua di un cambio racchetta totale, ed avevo pensato alla vcore 100L in quanto tra le leggere ha fama di essere un buon telaio, in grado con i dovuti distinguo di reggere il confronto con la sorella maggiore, che conosco. Non sarei invece orientato al custom, altrimenti non avrebbe senso passare ad un attrezzo più leggero e maneggevole


Potresti provarle, al mega inter sport del città fiera offrono prove gratuite dei telai per 7 giorni

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
drichichi ha scritto:
dipende sempre da quello che serve ed il tennis che si vuole esprimere

quello che serve, idealmente, è un attrezzo adatto al proprio livello tecnico ma anche alla struttura fisica, in modo da trovare il miglior compromesso per giocare colpi di un certo peso senza però mandare in sofferenza il corpo, perché alla fine ci si diverte di più stando bene pur con qualche vincente in meno rispetto a tirare qualche bombarda in più per la quale muscoli o articolazioni ci presentano il conto


kingkongy ha scritto:
Non capisco il termine "affaticamento". Per me significa che i muscoli fanno fatica a muoversi. Ma se fai fatica a girare 320 grammi di racchetta incordata...il problema non lo risolvi cambiando attrezzo. Ti serve un po' di palestra, ma sul serio. Magari degli esercizi con gli elastici e qualche esercizio "da camera".

provo a spiegarmi meglio... intendo che solitamente non averto nessun fastidio dopo aver giocato, tranne talvolta alla spalla, quando magari per cercare di servire un po' più velocemente faccio (sbagliando, questo è ovvio) un movimento più "strappato" che fluido. non credo si tratti di infiammazione perché diversamente il dolore dovrebbe comparire sempre o spesso quando gioco, invece quando mi capita che compaia, in genere già il giorno dopo o massimo il giorno successivo se ne va, e gioco la volta successiva in tutta tranquillità.
non ho capito perché dici 
Una racchetta più leggera, con delle leve lunghe come le tue (braccia), significa giocare con momenti d'inerzia importanti, pertanto devi rivedere le tue priorità perché finché sono i muscoli, va anche bene, ma se il problema si trasferisce alle articolazioni ...sono guai !!!

la racchetta più leggera dovrebbe idealmente avere anche sw ridotto, altrimenti sarebbe tutto inutile.
infine, cosa intendi per posizionare il peso al fulcro della leva? applicare il polsino sopra il manico della racchetta verso il cuore?

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
wjnch ha scritto:
E' da un po' che mi chiedo se possa aver senso per me passare da una racchetta da 300 grammi ad una da 280 grammi, nel caso specifico dalla percept 100 alla vcore 100L.
Le ragioni di tale dubbio stanno nel fatto che ho 51 anni ed un fisico da sempre esile, 192 cm. di altezza per 66 kg. Gioco 1, massimo 2 ore per settimana ed il mio livello di gioco, benché privo di tessera agonistica, è equiparabile a 4.2/4.4, a seconda della giornata e della tipologia di gioco dell'avversario che incontro.
Data la mia struttura fisica, età e tecnica, non ho un tennis fatto di palle pesantissime, riesco spesso a chiudere il punto col dritto, ma rovescio ad una mano e servizio sono colpi "normali". Mi capita talvolta, dopo aver giocato, di avvertire un "affaticamento" alla spalla, non un dolore cronico, ma appunto un fastidio dovuto all'esecuzione ripetuta del servizio, soprattutto se cerco di forzarlo un po' di più. Nulla di cronico da richiedere antinfiammatori o antidolorifici, solo appunto un affaticamento non sempre presente.
Alla luce di quanto detto, può essere una buona scelta passare ad un attrezzo complessivamente più leggero, dallo swingweight inferiore, più facile da maneggiare e gestire per un "quasi anziano" dal fisico esile come il mio, che oltretutto non può passare più ore settimanali sul campo? In quali aspetti potrei beneficiarne, ed in quali invece perdere?


Io non sono un atleta, ho 50 anni e gioco la partitella con una prestige da 320 g senza problemi.
Il mio consiglio è di provare a cambiare movimento del servizio, lanciando meglio la racchetta e sfruttando la velocità della sua testa, invece di usare solo la tua forza muscolare per tentare di servire forte.
Fatti vedere da un maestro e trova un servizio efficace (non attaccabile dall'avversario), con un movimento che comporti poca fatica della spalla.
La percept 100 non dovrebbe mai dare problemi a un uomo di 192 cm sano.
Anche io affaticavo la spalla e a forza di cambiare racchette ho  capito che ero io il problema.

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
chiros ha scritto:
La percept 100 non dovrebbe mai dare problemi a un uomo di 192 cm sano.

Very Happy Very Happy Very Happy questa me la ripeterò come un mantra!!

descriptionpassaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso? EmptyRe: passaggio da racchetta 300 g. a 280 g.: ha senso?

more_horiz
wjnch ha scritto:




kingkongy ha scritto:
Non capisco il termine "affaticamento". Per me significa che i muscoli fanno fatica a muoversi. Ma se fai fatica a girare 320 grammi di racchetta incordata...il problema non lo risolvi cambiando attrezzo. Ti serve un po' di palestra, ma sul serio. Magari degli esercizi con gli elastici e qualche esercizio "da camera".

provo a spiegarmi meglio... intendo che solitamente non averto nessun fastidio dopo aver giocato, tranne talvolta alla spalla, quando magari per cercare di servire un po' più velocemente faccio (sbagliando, questo è ovvio) un movimento più "strappato" che fluido. non credo si tratti di infiammazione perché diversamente il dolore dovrebbe comparire sempre o spesso quando gioco, invece quando mi capita che compaia, in genere già il giorno dopo o massimo il giorno successivo se ne va, e gioco la volta successiva in tutta tranquillità.
non ho capito perché dici 
Una racchetta più leggera, con delle leve lunghe come le tue (braccia), significa giocare con momenti d'inerzia importanti, pertanto devi rivedere le tue priorità perché finché sono i muscoli, va anche bene, ma se il problema si trasferisce alle articolazioni ...sono guai !!!

la racchetta più leggera dovrebbe idealmente avere anche sw ridotto, altrimenti sarebbe tutto inutile.
infine, cosa intendi per posizionare il peso al fulcro della leva? applicare il polsino sopra il manico della racchetta verso il cuore?


mmmm no, il fulcro della leva è il centro della tua mano. Anzi il centro geometrico della superficie di contatto del manico (ovvero da 7 a 10 cm dal tacco).
Pertanto il o i polsini, per i test,...stanno al polso.
Una racchetta leggera non è detto che abbia uno SW inferiore... è però una racchetta tendenzialmente meno stabile all'impatto con la palla. Tendenzialmente, non è un'assioma. Considerando la non precisione nell'impattare la palla ...può esserci un affaticamento da shock meccanico che, in genere, affatica le articolazioni e non i muscoli. Ma, anche qui, è un "in genere".
Quello di fare un "tagliando" con un maestro mi sembra una buona idea. 
Generalmente hehehhehe Very Happy
privacy_tip Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
power_settings_newAccedi per rispondere