Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di Passionetennis!
Da qui potete connettervi o registrarvi per far parte anche voi della nostra comunità.
La registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato e molto altro.
Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!
Buona navigazione su Passionetennis.it

Unisciti al forum, è facile e veloce

Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di Passionetennis!
Da qui potete connettervi o registrarvi per far parte anche voi della nostra comunità.
La registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato e molto altro.
Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!
Buona navigazione su Passionetennis.it
Passionetennis - Il portale del tennista
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Accedi
Ultimi argomenti attivi
dunlop explosiveOggi alle 13:23Mario1
Stai Basso!Oggi alle 10:50drichichi
4G RoughOggi alle 8:17Eiffel59


Link Amici

Ultime dal mercatino
Andare in basso
LucaSanny
LucaSanny
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 14.06.21

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Mer 16 Giu 2021 - 17:20
Ciao a tutti,
scrivo questo post perché ultimamente sono afflitto da un grande dubbio relativo al rovescio.

Ho 37 anni e gioc0 da appena 5 anni, anche se con molta regolarità e lezioni costanti.
Utilizzo rovescio ad una mano che esteticamente e "ludicamente" preferisco ma, per contro, non posso che constatare empiricamente i numerosi vantaggi del rovescio bimane, quali ad esempio:

- maggiore "copertura" sulle palle alte e possibilità di potere "entrare" prima e meglio in campo negli scambi
- appoggio in open stance senza necessità di affiancarsi alla rete
- migliore controllo su palle alte (oggi come oggi diffusissime per via di superfici/palle sempre più veloci/dure) con possibilità di utilizzo migliore della chiusura del polso sinistro (per i destrimani).


D'altronde questi vantaggi sono conclamati e tecnicamente illustrati/argomentati anche dai massimi esperti di settore, basta fare qualche ricerca su internet sui siti specializzati.

Il punto è che, ultimamente, inizio a chiedermi se possa avere senso cambiare il mio rovescio a 1 mano per passare a quello bimane in un'ottica di longevità e competitività nel futuro (anche se ho 37 anni suonati vorrei continuare ad "investire", sempre amatorialmente ovvio, in questo sport…).

Vedo sempre più spesso miei avversari - di pari livello intendo - salvare e gestire palle sul rovescio molto meglio di come certamente non potrebbero fare con una sola mano. Questo mi da un po' di frustrazione  Neutral


Ritenete sia una scelta troppo complicata oppure che valga la pena provarci?

Spero che questo thread possa essere un'occasione di confronto sul tema.
Andrea0
Andrea0
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 28
Età : 51
Località : Genova
Data d'iscrizione : 12.09.18

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Mer 16 Giu 2021 - 18:07
È molto difficile passare dal rovescio ad una mano a quello a due. È molto più facile vedere il contrario. Anch’io da ragazzo ho avuto qualche dubbio perché il rovescio era il mio punto debole. Ora ti posso dire che sono molto contento del mio rovescio ad una mano, ed è diventato un colpo più sicuro e regolare del dritto. Anche il rovescio ad una mano ha i suoi vantaggi. Con il rovescio ad una mano puoi imprimere più potenza e più rotazioni, lo puoi variare con più facilità e ti perdona qualche momento in cui non hai la perfetta distanza dalla palla. In generale posso dirti che per decidere non devi valutare i pro e i contro dei due colpi ma la tua capacità di usare la mano sinistra. Gli allenatori quando devono decidere se il ragazzino che è impostato con il rovescio bimane può giovarsi dello staccare una mano guardano a come usa la mano sinistra.
Ragus
Ragus
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 672
Località : Regno Unito
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex Vcore100 custom (315g)

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Mer 16 Giu 2021 - 22:03
In una bella video intervista su Ubitennis qualche mese fa si parlava delle differenze tra i due rovesci. La cosa che vale la pena aggiungere a quanto già scritto è che per giocare ad una mano la palla in arrivo bisogna leggerla prima per non trovarsi spiazzati, senza possibilità di recupero con la mano sinistra.
Ragus
Ragus
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 672
Località : Regno Unito
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex Vcore100 custom (315g)

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Mer 16 Giu 2021 - 22:05
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
johnnyyo
johnnyyo
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 819
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 24.01.12

Profilo giocatore
Località: Emilia Romagna
Livello: 3.5 FIT
Racchetta: Yonex eZone 100

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Mer 16 Giu 2021 - 22:08
Ciao Luca, bell'argomento.
Io ho provato i tuoi stessi dubbi e una certa invidia per i bimani a lungo. Sono impostato a una mano da quando ho 7 anni e oggi è uno dei miei colpi più sicuri, ma tra i 18 e 20 anni ho giocato bimane proprio per le questioni che citi sopra.
Ti dico che molto sinceramente la scelta è stata condizionata anche dai miei giocatori preferiti dell'epoca (Rios e Moya su tutti). Oggi sono felicemente "monomane", confortato da un grandissimo ritorno dei rovesci a una mano anche tra i primissimi e penso che con l'allenaento e il giusto timing si possa fare tutto anche a una mano, aggiungendo però un sacco di vantaggi! Ne ha citati molti Andrea0, giustissimi, aggiungo che in gnerale il rovescio a una mano ti può accompagnare meglio verso l'età dei veterani, i benefici sono innumerevoli!
L'argomento poi mi tocca  da vicino perché il nostro maestro ha da poco chiesto a due miei amici di provare a fare tutto il mese solo a una mano (loro sono bimani), torneo del circolo incluso! Pensa che ne potranno trarre molti vantaggi e io sono d'accordo.
Con l'allenamento corretto, non sento che al mio rovescio a una mano manchi qualcosa rispetto a uno bimane.
Ovviamente tutto ciò è solo il mio parere =)
andyvakgj
andyvakgj
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2151
Età : 52
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: Pure Strike Tour 2019

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Gio 17 Giu 2021 - 11:01
A 37 anni non ha senso. Il rovescio a due mani è più faticoso e richiede maggiori spostamenti. Il mio consiglio e quello di imparare meglio quello a una mano.
taglia1964
taglia1964
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 690
Data d'iscrizione : 14.06.18

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: ITR 5.5 FIT 4.NC
Racchetta: WILSON BLADE 98 CV - 16 X 19

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Gio 17 Giu 2021 - 12:38
@jonnyyo,
giustamente hai enumerato alcuni vantaggi del rovescio bimane rispetto a quello ad una mano. Probabilmente esistono anche dei vantaggi di quello ad una mano rispetto a quello bimane. Se così non fosse si giocherebbe tutti il rovescio a due mani.
Tijuana92
Tijuana92
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 95
Data d'iscrizione : 11.03.21

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Gio 17 Giu 2021 - 14:46
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:In una bella video intervista su Ubitennis qualche mese fa si parlava delle differenze tra i due rovesci. La cosa che vale la pena aggiungere a quanto già scritto è che per giocare ad una mano la palla in arrivo bisogna leggerla prima per non trovarsi spiazzati, senza possibilità di recupero con la mano sinistra.
Non mi stupisce che Ubitennis  parli di questo argomento, come di altri argomenti interessantissimi e per nulla clickbait tipo "KuANto GuadagnIa MusEtty con la vittohria del Terzoh Turnoh?!!?!?!"

Insieme a quella su corde e racchette, credo che la diatriba tra rovescio a una o due mani sia una delle più grandi inutili elucubrazioni mentali del giocatore di tennis amatoriale.

Si tratta di moda, casualità, intuizioni di un maestro che vi ha seguito. Non c'è una tecnica che ha in assoluto vantaggi o svantaggi rispetto all'altra, ed    esistono numerosissimi esempi di questo, a tutti i livelli. 

Per cui consiglio di non pensarci più, migliorare la propria tecnica mattoncino dopo mattoncino e con pazienza  i risultati si hanno, se il problema è quello di  non avere un rovescio sufficientemente sicuro.

Io ho sempre giocato a due mani... da piccolo ero una mosca bianca, almeno nel mio circolo e tra i ragazzini che incontravo nei tornei, o comunque notavo sempre un 50/50 e non una prevalenza del bimane. Va detto che ero stato avviato al tennis da un maestro straniero e poi inserito in un gruppo dove i maestri erano ex giocatori professionisti negli anni '70, quindi vecchissima scuola... nel nostro circolo anche le bambine piccole giocavano tutte il rovescio a una mano, come la nostra maestra. Parliamo di fine anni '90, inizi 2000.

Nello stesso circolo, più avanti negli anni (diciamo attorno al 2008) quasi tutti i bambini nuovi giocavano a due mani, mentre oggi invece siamo tornati indietro e di nuovo su un 50/50 (o almeno così m'è sembrato di vedere ulltimamente). Questo vuol dire che è semplicemente cambiata la moda.

Avendo io un rovescio molto migliore del diritto e molto naturale (penso che sia perché, da bambino, ho giocato per tanti anni con altri bambini avversari che mi giocavano colpi incrociati in top solo sul rovescio, essendo io mancino) mi è capitato tantissime volte di incontrare nel mio percorso giocatori e giocatrici "a una mano" che, vedendo me, volevano provare a passare al rovescio a due mani, che gli sembrava più semplice.  Niente di più sbagliato, credo.

Non c'è garazia che, se un giocatore con il rovescio a una mano di cui non è contento, passa al rovescio a due mani e fa quei tot mesi di lezioni, alla fine avrà un rovescio migliore. Avrà speso mesi in lezioni, avrà un rovescio diverso, ma forse avrebbe potuto impiegare le stesse energie nel migliorare il rovescio che aveva prima con la stessa dedizione. Sotto consiglio di un bravo maestro e in una fase di gioco ancora embrionale, io forse cambierei. Su suggerimento del mio intuito personale e seguendo la "scimmia" del momento, assolutamente no.

Per riassumere, personalmente farei due cose: non cambierei rovescio e smetterei di porre l'eterna diatriba "2 mani vs. 1 mano", che lascerei ai blog già citati o ai commentatori Supertennis che non stanno zitti manco durante il punto.
Ragus
Ragus
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 672
Località : Regno Unito
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: Yonex Vcore100 custom (315g)

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Gio 17 Giu 2021 - 17:33
Deus ex machina 😁
Veterano
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2424
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Ven 18 Giu 2021 - 17:26
Bueno tra i due tipi di colpo non e' che  uno sia meglio dell' altro, ognuno ha i suoi pro ed i suoi contro,che  non dipendono solo dalle capacita' tecniche di un giocatore rispetto ad un altro ma anche  dalla fisico e dalla fisicita' del giocatore.
Ora a 37 anni non mi metterei dubbi in testa su eventuali cambi, almeno che il colpo in questione funzioni veramente male.
Purtroppo con il passare degli anni il bimane richiede ,molto piu' sforzo fisico che il rovescio monomane,ma ce sempre l'alternativa del rovescio in slice che e' obbligatorio per tutti i bimani.
Anche  perche' con il cambio non si sa mai dove si va a finire,perche' magari si spendono soldi e tempo per un cambio che magari non si arrivera' mai ad assimilare.
Li dipende dal soggetto, ce chi lo digerisce abbastanza in fretta (minimo due annetti ) ce chi invece lo sofrira' sempre.
Non e' solo una questione di tecnica, ma di movimento, distanze e punto di impatto sulla palla.
Percio' facendo un cambio del genere andiamo incontro a una serie di problematiche abbastanza complesse  che come ripeto  nel migliore dei casi hanno bisogno di molto tempo e molta pazienza per rendere questo cambio prolifico.
Insomma io a questo punto almeno che  il colpo in questione sia veramente traballante,non farei cambi,ma cercherei di migliorare quello che  ce.
Per il tennista bimane,sempre parlando di un ' eta' vicino ai 40,invece e' obbligatorio saper giocare un rovescio in slice come si deve,che  ti permetta di poter staccare la mano quando necessario.
Che purtroppo visto il passare degli anni diventera' una scelta obbligatoria, piu' fisica che  tecnica per tutti quelli che  vorranno essere competitivi dai 40 in su.
johnnyyo
johnnyyo
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 819
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 24.01.12

Profilo giocatore
Località: Emilia Romagna
Livello: 3.5 FIT
Racchetta: Yonex eZone 100

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Ven 18 Giu 2021 - 22:01
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:@jonnyyo,
giustamente hai enumerato alcuni vantaggi del rovescio bimane rispetto a quello ad una mano. Probabilmente esistono anche dei vantaggi di quello ad una mano rispetto a quello bimane. Se così non fosse si giocherebbe tutti il rovescio a due mani.

@[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] secondo me ti riferisci al post di qualcun altro, perché io ho scritto esattamente l'opposto  Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. 1f602  Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. 1f601  Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. 1f604
taglia1964
taglia1964
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 690
Data d'iscrizione : 14.06.18

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: ITR 5.5 FIT 4.NC
Racchetta: WILSON BLADE 98 CV - 16 X 19

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Mer 23 Giu 2021 - 13:02
sisisisi, era ovviamente rivolto a LucaSanny Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. 1f602
Andras
Andras
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1131
Età : 49
Località : Ferrara
Data d'iscrizione : 29.08.11

Profilo giocatore
Località: IN CAMPO
Livello: ITR 4.5
Racchetta: HEAD EXTREME PRO 2020

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Lun 19 Lug 2021 - 16:24
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:A 37 anni non ha senso. Il rovescio a due mani è più faticoso e richiede maggiori spostamenti. Il mio consiglio e quello di imparare meglio quello a una mano.

Non ne farei una questione di età. Personalmente ho fatto la scelta di passare al rovescio bimane a 47 anni (dopo due stop uno da 21 a 38 l’altro da 42 a 47 appunto) ed è stata un’ottima scelta visti i risultati. Concordo sul fatto che serva essere in ottima forma fisica e tutto il resto ma, come dice Agassi, parliamo dello “Scudo” sapendo che la “Spada” la estraiamo quando colpiamo alla destra del nostro corpo. Fuor di metafora ad un rovescio bimane chiedo 1 regolarità 2 profondità 3 passanti ergo per quel che mi riguarda è un’ottima soluzione/compromesso su un colpo col quale non si devono certo fare i buchi per terra (anzi). Certo, una delle sue chiavi più importanti è nella sensibilizzazione/attivazione/spinta del braccio sinistro perché senza di quelle non si va da nessuna parte. Ma se oggigiorno tutti i Maestri delle SAT impostano tutti i ragazzi in questo modo un perché esiste ed è lampante: è un rovescio molto più facile rispetto a quello ad una sola mano, dove a mio parere serve invece più “braccio” comunemente inteso. Ciao!
LucaSanny
LucaSanny
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 14.06.21

Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni. Empty Re: Passaggio da rovescio a una mano a rovescio bimane: riflessioni.

Lun 19 Lug 2021 - 18:44
Una cosa è certa (per quel che mi riguarda) nonostante i dubbi attuali, il senso di libertà e potenza e slancio/swing che conferisce il rovescio ad una mano è impareggiabile... In altri termini, se mettiamo da parte per un attimo gli aspetti funzionali e di efficienza, biomeccanica, ecc.,  il rovescio ad una mano mi soddisfa/gratifica/diverte molto più di quello bimane.
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.