Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Accedi
Ultimi argomenti
PRINCE 2020Ieri alle 19:41drichichi
Pure aero vs Ieri alle 14:41Eiffel59
Highstring Ieri alle 9:22matador66




Ultime dal mercatino
Link Amici

www.Auto-DOC.it: Ricambi auto online

Andare in basso
fa
fa
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 3679
Età : 53
Data d'iscrizione : 20.01.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Adria Cup e COVID19

il Lun 22 Giu 2020 - 10:44
Reputazione del messaggio: 50% (2 voti)
Promemoria primo messaggio :

Brutte notizie, dalla manifestazione risultano positivi Dimitrov e Coric, Djokovic rifiuta di fare il test in Croazia...tanta irresponsabilità da certi campioni è difficle da accettare, sono dispiaciuto e al tempo stesso schifito. Evil or Very Mad

Dagoberto
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 43
Data d'iscrizione : 28.05.20

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 10:04
https://www.google.com/amp/s/www.corriere.it/cronache/20_giugno_19/coronavirus-remuzzi-nuovi-positivi-non-sono-contagiosi-stop-paura-bf24c59c-b199-11ea-842e-6a88f68d3e0a_amp.html
Non credo sia un fatto di mancanza di rispetto verso chi ha, purtroppo, perso la vita ed i loro famigliari cercare il coraggio di abbandonare certe paure coltivate in questi ultimi mesi ... la vita deve continuare e la paura irrazionale non aiuta.

La situazione sta mutando, per fortuna ... dovrebbero mutare anche i criteri di valutazione dei fenomeni legati al virus, anche in relazione ai possibili contagi e rispettive connotazioni patologiche  o meno ... si sta consolidando, in tal senso, una linea di convincimento da parte di una sempre più nutrita schiera di medici considerabili, per molti motivi, superpartes

Il direttore del Mario Negri, noto centro di ricerca, senza ombra di dubbio, profarmaco, dott. Remuzzi si è dichiarato ancora sul CdS in tal senso.
Mi sembra una testimonianza scentifica importante ... anche le istituzioni dovrebbero aiutare il cittadino ad abbamdonare il terrore istintivo e ritrovare un po' di serenità ...
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5193
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 11:12
dago....non c'entra un fico secco. qui si parla di accorgimenti da adottare, che se hai buon senso e spirito di sacrificio li adotti serenamente. non si parla di terrore e serenità
piccolit
piccolit
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 308
Data d'iscrizione : 08.07.19

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4NC
Racchetta:

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 11:24
Beh un po c'entra, visto che si sta puntando il dito, e potrebbe dico potrebbe  (ce lo auguriamo tutti) anche non essere necessario farlo, se quello che dice il dott. Negri venisse confermato in maniera inconfutabile...
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5749
Età : 52
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.6 fit
Racchetta: Mantis Custom 98 16x19 - Prince Beast 100 16x19 & Phantom pro 100P 16x18 - Zus Custom 100 ra 62 e 70 16x19 & Wepem X 100 16x19

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 11:26
Forse sfugge il senso di Pandemia
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5193
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 11:48
Reputazione del messaggio: 100% (1 voto)
piccolit, le persone non usano il gomito per tosse e starnuti non perché hanno ascoltato il dott. negri, ma perché non hanno la minima attitudine al senso civico e a modificare abitudini, anche le più banali
piccolit
piccolit
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 308
Data d'iscrizione : 08.07.19

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4NC
Racchetta:

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 11:52
Su questo non c'è dubbio, ecco perchè io spero che negri abbia ragione, perchè è l'unica speranza, a livello mondiale proprio.
Dagoberto
Dagoberto
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 43
Data d'iscrizione : 28.05.20

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 15:52
Non capisco, ma d'altronde è la sindrome sociale del Pifferaio magico d Hamelin della quale tutti, un po', soffriamo ... 
Ci sono sempre più riconosciuti personaggi della scienza medica internazionale che invitano a non drammatizare più, forti di dati empirici statistici sempre più significativi a conforto, suggeriscono di sforzarsi di ricominciare a tornare alla normalità, auspicano che anche le Istituzioni aiutino a recuperare un po' di fiducia, abbandonare la paura che si è giocoforza maturata in questi mesi, mi riferisco a persone che ricoprono ruoli e responsabilità importanti nel mondo accademico e istituzionale della medicina e della scienza, come anche il dott. Giusepe Remuzzi, tra l'altro, direttore di un rinnomato centro di ricerca per sua natura profarmaco ... quindi, direi, fuori da possibili equivoci, tantomeno, strumentalizzazioni (accordo per 60.000.000 di vaccini già sottoscritto dal Ministro della salute, docet ...) e fatichiamo, comunque, ad uscire dalle nostre ansie ormai cuciteci addosso ... tutti con la mascherina pwersonalizzata, loggata, marchiata, manco fosse un vezzo ... nessuno che pensa al fatto di respirare la propria anidride carbonica emessa ... boh, certo che l'essere umano se le va proprio a cercare ...
fa
fa
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 3679
Età : 53
Data d'iscrizione : 20.01.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 16:40
@Dagoberto ha scritto:Non capisco, ma d'altronde è la sindrome sociale del Pifferaio magico d Hamelin della quale tutti, un po', soffriamo ... 
Ci sono sempre più riconosciuti personaggi della scienza medica internazionale che invitano a non drammatizare più, forti di dati empirici statistici sempre più significativi a conforto, suggeriscono di sforzarsi di ricominciare a tornare alla normalità, auspicano che anche le Istituzioni aiutino a recuperare un po' di fiducia, abbandonare la paura che si è giocoforza maturata in questi mesi, mi riferisco a persone che ricoprono ruoli e responsabilità importanti nel mondo accademico e istituzionale della medicina e della scienza, come anche il dott. Giusepe Remuzzi, tra l'altro, direttore di un rinnomato centro di ricerca per sua natura profarmaco ... quindi, direi, fuori da possibili equivoci, tantomeno, strumentalizzazioni (accordo per 60.000.000 di vaccini già sottoscritto dal Ministro della salute, docet ...) e fatichiamo, comunque, ad uscire dalle nostre ansie ormai cuciteci addosso ... tutti con la mascherina pwersonalizzata, loggata, marchiata, manco fosse un vezzo ... nessuno che pensa al fatto di respirare la propria anidride carbonica emessa ... boh, certo che l'essere umano se le va proprio a cercare ...
è proprio quello che hanno fatto con quel contorno carnevalesco dell'adria cup
Jimbo77
Jimbo77
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 196
Località : Milano
Data d'iscrizione : 17.07.18

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1
Racchetta: Prince Beast 100

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 17:47
se non bastano 35000 italiani morti ufficiali (i reali saranno purtroppo molti di più) allora è tutto inutile. Forse qualcuno nella sua casetta dorata non ricorda i camion militari che la notte trasportavano incessantemente i morti. quelle persone sono morte solo poche settimane fa. tutto dimenticato?
Dagoberto
Dagoberto
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 43
Data d'iscrizione : 28.05.20

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 18:36
Io non penso che cercare di tornare alla vita di prima sia irrispettoso vetso i tanti decessi e gli affetti coinvolti ... la vita é giusto che continui, la vita contiinua e se molti medici, con cognizione di causa, sostenuti dai dati che stanno emergendo via, via, spingono a rimanere sereni e, piano, piano, avvire un processo di normalizzazione, non capisco perché non tenerne conto. Le epidemie non sono la normalitá, iniziano e finiscono ... dobbiamo rimanere mascherati e chiusi in casa per rispetto di chi é deceduto? Non vedo quale valore darebbe a loro e ai loro cari, anzi, in fondo si dovrebbe cercare di tornste alla normalitá un po' anche per loro che questa fortuna non l"
l'hanno più. Esserecontaggiato non significa essere ammalati, tantomeno essere in pericolo di vitá. Le precauzioni servono, macontestualizzte all'evoluzione del fenomeno e, dopo l Cina, l'Italia é stata coinvolta prima di mti altri paesi, normale che la fi e inizi prima qui.
fa
fa
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 3679
Età : 53
Data d'iscrizione : 20.01.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 18:48
Reputazione del messaggio: 100% (1 voto)
@Dagoberto ha scritto:Io non penso che cercare di tornare alla vita di prima sia irrispettoso vetso i tanti decessi e gli affetti coinvolti ... la vita é giusto che continui, la vita contiinua e se molti medici, con cognizione di causa, sostenuti dai dati che stanno emergendo via, via, spingono a rimanere sereni e, piano, piano, avvire un processo di normalizzazione, non capisco perché non tenerne conto. Le epidemie non sono la normalitá, iniziano e finiscono ... dobbiamo rimanere mascherati e chiusi in casa per rispetto di chi é deceduto? Non vedo quale valore darebbe a loro e ai loro cari, anzi, in fondo si dovrebbe cercare di tornste alla normalitá un po' anche per loro che questa fortuna non l"
l'hanno più. Esserecontaggiato non significa essere ammalati, tantomeno essere in pericolo di vitá. Le precauzioni servono, macontestualizzte all'evoluzione del fenomeno e, dopo l Cina, l'Italia é stata coinvolta prima di mti altri paesi, normale che la fi e inizi prima qui.
da un estremo all'altro...
qui nessuno ha detto di rimanere chiusi in casa mascherati...e come hai scritto anche tu:
"e, piano, piano, avvire un processo di normalizzazione"...
direi che c'è differenza tra quello che scrivi e quello che si critica...si critica, o almeno io critico e lo ripeto di nuovo, tutto il contorno che c'è stato, discoteche baci e abbracci e compagnia bella, penso che con un pò di buon senso certe goliardate si sarebbero potute evitare senza per forza stare rinchiusi e mascherati in casa.
Dagoberto
Dagoberto
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 43
Data d'iscrizione : 28.05.20

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 20:12
Ma, goliardate ... i locali notturni sono fatti per intrattenere le persone tutte insieme, ci si va per condividere proprio vicinanza ... la movida é analogo discorso, quello che viene chiamato assembramento, usando una connotazione forzatamente negativa, é motivo di atrazzione, ci si va per vedere, incontrare gente, un po' come a Natale si va a vedere i mercatini o a Milano si va alla fiera degli obei, obei ... é proprio l'assembramento il bello, se non c'é assembramento non é la stessa cosa ... una birra me la posso bere anche a casa, magari pure piú buone e costa meno ... proprio questo significa non volere tornare alla normalitá, la movida é lanormalitá, le persone sanno che il virus potrebbe ancora contaggiare, si possono tenere precauzioni personali anche senza ateggiamenti da grande fratello e di natura poliziesca. Basterebbe non mettersi le mani in bocca, evitare di stare troppo vicini, ma pretendere come dopo 3 mesi dei locali notturni, dei ristoranti, delle discoteche stiano ancora chiùse o lavorino solo con il 50% di clienti significa non voler ripartire, significa voler rimanere al palo, oltre che far chiudere decine, centinaia di aziende, imprese dedite a queste manifestazioni sociali ... non comprendo come non si riesca a comprendere ... questo non ha nulla a che fare con i tanti morti, questo ha a che fare con il bisogno, il dovere di provare a ripartire ... un sistrma sociale si basa sulla socialitá ... qualcuno si infetterá, bene, sará curato come prima era piùcomplicato fare, i decessi, ora, sono molto pochi, esere contaggiati, essere positivi non significa per forza essere malati, tantomeno dover morire ...
fa
fa
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 3679
Età : 53
Data d'iscrizione : 20.01.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Mer 24 Giu 2020 - 20:50
@Dagoberto ha scritto:Ma, goliardate ... i locali notturni sono fatti per intrattenere le persone tutte insieme, ci si va per condividere proprio vicinanza ... la movida é analogo discorso, quello che viene chiamato assembramento, usando una connotazione forzatamente negativa, é motivo di atrazzione, ci si va per vedere, incontrare gente, un po' come a Natale si va a vedere i mercatini o a Milano si va alla fiera degli obei, obei ... é proprio l'assembramento il bello, se non c'é assembramento non é la stessa cosa ... una birra me la posso bere anche a casa, magari pure piú buone e costa meno ... proprio questo significa non volere tornare alla normalitá, la movida é lanormalitá, le persone sanno che il virus potrebbe ancora contaggiare, si possono tenere precauzioni personali anche senza ateggiamenti da grande fratello e di natura poliziesca. Basterebbe non mettersi le mani in bocca, evitare di stare troppo vicini, ma pretendere come dopo 3 mesi dei locali notturni, dei ristoranti, delle discoteche stiano ancora chiùse o lavorino solo con il 50% di clienti significa non voler ripartire, significa voler rimanere al palo, oltre che far chiudere decine, centinaia di aziende, imprese dedite a queste manifestazioni sociali ... non comprendo come non si riesca a comprendere ... questo non ha nulla a che fare con i tanti morti, questo ha a che fare con il bisogno, il dovere di provare a ripartire ... un sistrma sociale si basa sulla socialitá ... qualcuno si infetterá, bene, sará curato come prima era piùcomplicato fare, i decessi, ora, sono molto pochi, esere contaggiati, essere positivi non significa per forza essere malati, tantomeno dover morire ...
Non mi interessa indirizzare il discorso in modo globale e generalizzare. Questo è un 3d sull' Adria CUP e all' Adria Cup è mancato il buon senso. I circuiti ATP e WTA ancora sono chiusi, non si sa se ci sarà ancora pubblico o meno e questi a fare il trenino in discoteca a togliersi la maglietta ecc...Se non sono goliardate queste da irresponsabili vista la situazione, non so come possano essere chiamate, branco di dementi forse? E aggiungo anche l'aggravante, perché i coinvolti sono dei giocatori pro, dei campioni, non scapoli e ammogliati.
...tra l'altro sto leggendo una dichiarazione del padre di Nole imbarazzate...Dimitrov ha portato il virus e la colpa è sua...scarica barili iniziato.
Alessandro
Alessandro
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4728
Età : 42
Località : Acireale (CT) - Comiso (RG)
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località: Acireale (CT)
Livello:
Racchetta: Yonex Ezone 100
https://www.passionetennis.com

Adria Cup e COVID19 - Pagina 2 Empty Re: Adria Cup e COVID19

il Gio 25 Giu 2020 - 9:32
Quoto... rimaniamo in tema e oltretutto limitiamoci alla critica.

_______________________________________________

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum