Passionetennis - Il portale del tennista
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Passionetennis - Il portale del tennistaAccedi









descriptioncaviglie malconce Emptycaviglie malconce

more_horiz
CIao a tutti,

mi sono appena iscritto al forum e spero che anche questo mio post possa dare seguito, come negli altri già presenti, a dei commenti utili.
Gioco a tennis da una vita e purtroppo negli utlimi mesi sono riuscito con altri sport ad avere una distrazione al legamento peroneo astragalico di un piede e alla rottura del malleolo peroneale dell'altro.
Sto pian piano guarendo dopo un'operazione e tanta riabilitazione.
Ora però inizia la vera salita, ovvero pian piano tornare sui campi e capire quali accorgimenti prendere.
Quali campi mi consigliate? Terra, come dicono in molti?
E per proteggere le caviglie, avete dei consigli?
Vedo tennisti che come Murray le usano regolarmente, ma io per ora non saprei dove girarmi.

Grazie dei commenti!
SImon

descriptioncaviglie malconce EmptyRe: caviglie malconce

more_horiz
caviglie malconce 855446 

Ciao Simon,
lo stesso problema al legamento peroneo astragalico l'ho avuto nel 2003.
Successivamente ho giocato un po' su tutte le superfici senza problemi. Poi sono passato alla terra ma per altri problemi.
Per la protezione della caviglia esistono cavigliere rigide, ma che personalmente ho trovato poco confortevoli. Le cavigliere elastiche non servono a nulla. Il sistema migliore, anche se è un po' scomodo, è l'utilizzo di taping adesivo altezza 5 cm. Attenzione il nastro di cui sto parlando è quello bianco NON elastico. Su youtube puoi trovare dei tutorial su come applicarlo, non è difficile.
Roby

descriptioncaviglie malconce EmptyRe: caviglie malconce

more_horiz
Io sono rientrato da poco dopo una brutta distorsione... niente rotture, ma comunque una bella sberla, ed essendo la terza volta sullo stesso piede nel giro di qualche anno, ho deciso di prendere un tutore.

Un amico del circolo, che invece ha avuto un problema più serio ai legamenti tempo fa, mi ha consigliato questa, che ha usato per un paio d'anni (è un seconda, quindi non uno che trotterella in campo, ma "frusta" i piedi parecchio):
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

E' semi-rigida, nel senso che il tessuto non è elastico, linguetta a parte, e usa le fasce in nylon per fare una simil-fasciatura a incrocio, in più ha due piccole stecche laterali che possono essere tolte quando ti senti un po' più tranquillo.

Io mi sono trovato subito molto bene, tolto il piccolo impaccio iniziale dovuto all'ingombro; zero fastidi, ottima sensazione di stabilità, e il piede è comunque sufficentemente libero per fare qualche allungo laterale, scivolata sulla terra ecc... tra una decina di giorni provo a togliere le stecche.

Un qualunque negozio di ortopedia-parafarmacia dovrebbe potertela ordinare, come ho fatto io, se no anche online ma prendi bene la misura del piede come indicato

Sulla superfice è difficile dire... normalmente la terra è quella che da meno shock alle articolazioni, ma nel caso particolare della caviglia può essere un arma a doppio taglio, perchè è meno "prevedibile" di un campo duro; io ad esempio mi sono fatto male proprio facendo un recupero in scivolata, dove mi si è "piantata" la punta del piede in una parte di campo un pochino più morbida di dove ero partito.

descriptioncaviglie malconce EmptyRe: caviglie malconce

more_horiz
Non ho idea se Antaniserse hai l'età "giusta", ma una volta i maestri di tennis, quelli con la pelle bruciata, quando guardavano i ragazzini aspiranti tennis-decente, si mettevano appoggiati alla recinzione e commentavano come all'ippodromo: "Quello non è malaccio, ha delle caviglie da tennista...".

descriptioncaviglie malconce EmptyRe: caviglie malconce

more_horiz
ciao
io sono fermo ormai da un mese e mezzo per caviglia instabile piu' modesto versamento liquido sinoviale nella parte posteriore... ho fatto tutti i giorni gli esercizi per potenziare i legamenti della caviglia piu' magnetoterapia piu adesso sto prendendo l'antinfiammatorio ananase ma sento di non avere migliorato ..ho ancora gli stessi sintomi di quando mi sono fermato il primo giorno...qualcuno mi puo' aiutare o consigliarmi un bravo specialista zona milano lombardia emilia? grazie
privacy_tip Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
power_settings_newAccedi per rispondere