Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Campioni "umani"

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Campioni "umani"

Messaggio Da Alex il Mar 22 Set 2009 - 11:38

Apro questo Topic per condividere con voi (e spero di leggere anche tanti vostri ritratti di tennisti) ciò che un uomo, ancor prima che un tennista, ha fatto vivere in me.

Non potevo che partire da Stefan Edberg.

Ciao a tutti.


Ultima modifica di Alex il Mar 22 Set 2009 - 11:49, modificato 1 volta

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Stefan Edberg

Messaggio Da Alex il Mar 22 Set 2009 - 11:40

Questo mio Post prende spunto da un breve scambio di battute tra me Stefano e Paolo avvenuto qui:

http://www.passionetennis.com/news-comunicazioni-e-faq-sull-utilizzo-del-sito-f136/tutorial-ii-parte-per-inserire-le-foto-nella-firma-t844-15.htm

Parto proprio infatti nella mia valutazione dal tennista Stefan Edberg che, nonostante sia stato un grandissimo campione, neppure nei suoi momenti migliori è parso imbattibile.

Quando penso ai campioni assoluti mi vengono in mente Pete Sampras, per me la massima espressione del tennis che ho vissuto da spettatore, un campione che quando giocava al massimo batteva chiunque, anche se il suo avversario giocava al meglio, e Rod Laver, campione che ho conosciuto solo tramite filmati d'epoca e che quindi non ho mai avuto il privilegio di vedere dal vivo, ma che mi ha comunque lasciato l'impressione di campione assoluto proprio come ha fatto Pete.

Per campione assoluto io intendo un tennista che quando gioca al massimo delle sue possibilità è imbattibile da chiunque altro.

Da questa mia definizione di “Campione Assoluto” parto per spiegare ciò che per me è stato Stefan Edberg.

Sicuramente non rientra nella mia definizione appunto, ma le emozioni che mi ha regalato lui (enormi) non sono minimamente paragonabili a quelle che mi hanno regalato questi altri 2 tennisti che ho citato.

Stefan per me è stato prima di tutto un esempio di comportamento sul campo, sempre educato e misurato, corretto, mai sopra le righe ed estremamente sportivo.

Era un uomo, non un “cyborg”, con i suoi limiti e le sue debolezze che in campo non tentava di nascondere e che mi davano grandi emozioni.

Non lo conoscevo bene, proprio perché lui ha sempre tenuto un basso profilo e, in quel periodo, tutti i bambini come me erano tifosi di Boris Becker, molto più personaggio e già vincitore a Wimbledon per ben 2 volte.

Lo “conobbi” per la prima volta infatti durante la finale di Wimbledon del 1988 contro il mio idolo di allora, Boris appunto, e, via via che la partita continuava, mi sono accorto che “soffrivo” per questo tennista che sembrava quasi timido sul campo e con mille paure, che non aveva timore di manifestare in modo così palese, ma con cui conviveva grazie ad un grande carattere e una forza interiore rara.

Piano piano mi appassionai a lui ed ai suoi modi fino a diventare un suo tifoso.

Da lì in poi non mi persi più una sua partita, tante vittorie ma anche tante sconfitte brucianti e tanti tennsti come “nemesi”, ne ricordo alcuni: Ivanisevic, Agassi, Courier, Stich, Chang.

Quest'ultimo, mi ricordo ancora la partita come fosse oggi, gli tolse quello che secondo me gli sarebbe stato dovuto, quell'immortalità tennistica che uno come lui si meritava, per me tifoso, più di ogni altro, proprio in quanto uomo. Ma si sa, proprio per gli uomini, la perfezione non esiste.

Da quando ha lasciato il tennis ho smesso di fare il tifo e di “soffrire” quando guardo una partita di tennis.

Mi emoziono, certo, difronte a match combattuti, ma la vera “sofferenza” ad ogni punto non so se la proverò più (e devo dire che un po' mi manca).

Mi piacerebbe sapere se anche a voi è successo di emozionarvi per un uomo (che di “lavoro” faceva il tennista) come a me è successo per Stefan senza che fosse un “mostro”, ma solo una persona prima che un campione.

Ciao.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da AXEL il Mar 22 Set 2009 - 12:49

Personalmente a me questo succedeva e succede, anche se un pò meno in questi ultimi periodi, con Roger Federer.
Quando guardo una sua partita soffro veramente punto su punto e se alla fine perde ci resto veramente male.
Il ricordo della finale persa nel 2008 a Wimbledon è ancora cocente e non mi vergogno di dire che per diversi giorni, dopo quella partita, la notte non riuscivo a dormire bene. Sognavo quel diritto finito in rete e Nadal sdraiato per terra e il tutto mi faceva stare male.
Capisco cosa provi Alex quando dici che dopo Edberg non hai più provato sensazioni simili, ma ti posso dire che pensavo pure io la stessa cosa dopo aver sofferto per Borg. Poi ho scoperto Federer e mi sono appassionato a lui, al suo modo di giocare, al suo modo di stare in campo e fuori dal campo e quelle sensazioni di sofferenza e forte passione sono rinate in me.
Forse un giorno ci sarà un altro giocatore che sarà per te quello che Federer è stato per me, che ti farà riaccendere quelle emozioni ormai assopite dai tempi di Edberg e ti farà rivivere il tennis come una volta. Te lo auguro di cuore perchè è una bella sensazione.

AXEL
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 381
Età : 46
Località : Napoli
Data d'iscrizione : 08.12.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR : 3,5/4,0 (Bho!)
Racchetta: Alla ricerca del sacro Graal

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da MichaelStich il Mar 22 Set 2009 - 14:00

@AXEL ha scritto:
Il ricordo della finale persa nel 2008 a Wimbledon è ancora cocente e non mi vergogno di dire che per diversi giorni, dopo quella partita, la notte non riuscivo a dormire bene. Sognavo quel diritto finito in rete e Nadal sdraiato per terra e il tutto mi faceva stare male.

se proprio perdere doveva, avrei preferito mille volte che vincesse contro nadal nel 2008 e perdesse quest'anno da roddick... roddick si merita di vincere wimbledon.. spero per lui che prima o poi ce la faccia, anche se dopo aver fallito quest'anno mi sembra impossibile

MichaelStich
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3348
Località : -
Data d'iscrizione : 14.07.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.5
Racchetta: Head Youtek Speed MP 16x19

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da Alex il Mar 22 Set 2009 - 14:05

@MichaelStich ha scritto:

se proprio perdere doveva, avrei preferito mille volte che vincesse contro nadal nel 2008 e perdesse quest'anno da roddick... roddick si merita di vincere wimbledon.. spero per lui che prima o poi ce la faccia, anche se dopo aver fallito quest'anno mi sembra impossibile

Non trasformiamolo in un topic diverso, please...

Scrivete le emozioni che vi hanno dato i vostri tennisti preferiti.

Ciao.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da MichaelStich il Mar 22 Set 2009 - 14:21

@Alex ha scritto:
@MichaelStich ha scritto:

se proprio perdere doveva, avrei preferito mille volte che vincesse contro nadal nel 2008 e perdesse quest'anno da roddick... roddick si merita di vincere wimbledon.. spero per lui che prima o poi ce la faccia, anche se dopo aver fallito quest'anno mi sembra impossibile

Non trasformiamolo in un topic diverso, please...

Scrivete le emozioni che vi hanno dato i vostri tennisti preferiti.

Ciao.

ho un bellissimo ricordo del roland garros 96.. guardavo ogni match di stich come se fosse una finale.. indimenticabile il match contro muster.. grande delusione per la finale persa contro kafelnikov.. avevo quasi 10 anni, ci rimasi malissimo

MichaelStich
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3348
Località : -
Data d'iscrizione : 14.07.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.5
Racchetta: Head Youtek Speed MP 16x19

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da Magm4 il Mar 22 Set 2009 - 14:23

Guga Kuerten e Roger Federer, che dirvi qualche lacrimuccia me l'hanno fatta scendere.
Ma in generale questo meraviglioso sport mi emoziona sempre tanto.
Ci sono stati tanti altri campioni che ho tifato, ma da star male alle loro sconfitte solo questi due.
Due belle persone da conoscere (magari!).

Ciao

Magm4
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 429
Età : 42
Data d'iscrizione : 27.07.09

Profilo giocatore
Località: Cambiano (TO)
Livello: 4.5 (ITR)
Racchetta: 2Fischer Magnetic Tour 320g e Wilson nSix-One 16x18 (silver)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da jvƐƦdƐl il Mar 22 Set 2009 - 15:14

Carissimo Alex..leggere il tuo mesaggio su Edberg, è come guardarmi dentro l'anima di tennista e tifoso..lo hai descritto perfettamente e m'hai suscitato varie emozioni ai ricordi di quelle partite, cui pure io, ho sofferto non poco...
mi stavo interrogando ma, da come forse si capirà dall'avatar , non riesco a farmi venire in mente un altro giocatore che incarni gli aspetti del topic..umano e non assoluto, MA campione!! eccome!
anche nella sua gestualià dentro il campo, si notava l'umiltà e la trasparenza nelle sue espressioni, dall'entusiamo alla sofferenza..emozioni che manifestava sempre in modo palese, vero, naturale e tutto sempre mantenendo quel garbo e lealtà che l'hanno sempre contraddistinto..oltre all'eleganza (a mio avviso ancora insuperata ed irrepetibile) nel tennis giocato e all'estrema correttezza che gli valse lo Sportsmanship award (Premio sportività) per 5 anni di fila ..
a onor del vero seppure nella sua apparente e voluta "incandescenza" e fama di "bad boy" ho sempre trovato una grandissima umanità in John McEnroe..anche ultimamente e da anni lo si conosce anche in vesti di cronista ma ancora di giocatore senior..e si può capire la grandissima bontà d'animo ed umanità..è sempre se stesso...ma ha un cuore molto grande..anche nel video di Djokovic che ha postato Paolo poco tempo fa..oltre a prestarsi a fantastici siparietti il suo abbraccio finale con uno molto più giovane di lui (quindi non il "suo" Borg) è sentito..si vede..viene da dentro..è un'inno al tennis..
almeno io la penso così..mi emoziona voglio dire..senza citare le sue esibizioni recenti con Borg..il calore umano è alle stelle..anche quando parlavano pre-partita a wimbledon 2008 davanti alla cronista..
ebbene..concludo dicendo che il cuore nel tennis (come in molti altri frangenti) è molto importante..magari "non aiuta" ad essere campioni cyborg, ma sicuramente ad essere uomini sì.

jvƐƦdƐl
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 3317
Data d'iscrizione : 14.03.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex C, oggi decisamente troppo acciaccato... :(
Racchetta: Wilson n6.1 tour 90 pro room, H22, Ps 6.0 95, Ps 85 St. Vincent, Ps Classic 6.1 95 (18x20), Volkl PB10mid, Pk Ki5 Pse USA, Dunlop 4D 100 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da magazzie il Mar 22 Set 2009 - 16:32

Vi dico solo che nella finale quest'anno degli us open, dopo il 2° set ho spento incazzato la tv e non sono riuscito a dormire tutta notte per il nervoso

magazzie
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3257
Età : 40
Località : la capitale del monferrato....
Data d'iscrizione : 25.06.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R 4.5
Racchetta: speed mp 16x19+STARBURN

http://www.eiffel59ts.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da oedem il Mar 22 Set 2009 - 16:44

Alex, spettacolare il tuo post, commovente Sad

Edberg è stato il mio primo riferimento tennistico.
avrò avuto 6 anni quando giocai per la prima volta a tennis (per abbandonarla 6 mesi dopo perché un medico mi diagnosticò una scoliosi......sbagliando Evil or Very Mad) ed io ero affascinato da questo biondo svedese....un vero signore del tennis che rimane un mito nella mia mente

è stato l'unico giocatore di cui abbia avuto la maglietta:


p.s.: quando vedo MacGyver mi viene in mente lui Smile

oedem
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1289
Località : sulle falde di un vulcano
Data d'iscrizione : 18.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: Scarserrimo
Racchetta: BB Delta Core pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mar 22 Set 2009 - 16:52

@oedem ha scritto:
è stato l'unico giocatore di cui abbia avuto la maglietta
anche io ho avuto una sola maglietta (ce l'ho ancora!): quella di edberg, che è sempre stato il mio giocatore preferito, anche se all'epoca mi emozionavano in tanto (non come edberg):
il cogno korda, gattone mecir, quello sciagurato di leconte, becker, sanchez, agenor, neuro canè (io sono un po' anche bolognese) e altri di cui ora non ricordo il nome!
in realtà mi emozionava il tennis in se', escluso quei maledetti terraioli arrotini che non potevo sopportare, ma senza i quali io miei amati giocatori di rete non sarebbero stati così belli ed emozionanti da seguire.
tutte le volte che vedevo un incontro tra un arrotino e ungiocatore serve and volley, quando andavo a giocare andavo a rete ogni punto, sulla seconda di servizio, sulla palla alta in controtempo, sulla risposta col chop... e prendevo sempre un sacco di bastonate!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da jvƐƦdƐl il Mar 22 Set 2009 - 17:10

@oedem e nano8672:
HE!..io invece, "da scemo", quando mi fecero fare il torneo di montecarlo junior nell'89 (Se non ricordo male) con tutta la squadra (feci un solo turno ovviamente)..c'erano Wilander, Nystrom, ecc
ed anche Edberg ed al "baretto" del circolo mi feci fare l'autografo sulla custodia
della mia (al tempo) rossignol F200 Carbon..
che ovviamente persi chissà dove..


p.s. @oedem (little OT): riguardo alla "scoliosi": pure io iniziai a
6anni e continuai fino ad oggi..a me diagnosticarono "scoliosi,
spondilolistesi e spondilosi" e avevano ragione..infatti a 30anni mi
sono venute fuori due ernie ma io ho "inconsciamente" continuato e mi si spezzerà la schiena sicuro .

jvƐƦdƐl
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 3317
Data d'iscrizione : 14.03.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex C, oggi decisamente troppo acciaccato... :(
Racchetta: Wilson n6.1 tour 90 pro room, H22, Ps 6.0 95, Ps 85 St. Vincent, Ps Classic 6.1 95 (18x20), Volkl PB10mid, Pk Ki5 Pse USA, Dunlop 4D 100 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da Alex il Mar 22 Set 2009 - 20:09

@oedem ha scritto:Alex, spettacolare il tuo post, commovente

Grazie, è merito di questo splendido tennista che mi ha regalato le emozioni che ho cercato di scrivere.

@oedem ha scritto:
Edberg è stato il mio primo riferimento tennistico.
avrò avuto 6 anni quando giocai per la prima volta a tennis (per abbandonarla 6 mesi dopo perché un medico mi diagnosticò una scoliosi......sbagliando ) ed io ero affascinato da questo biondo svedese....un vero signore del tennis che rimane un mito nella mia mente

è stato l'unico giocatore di cui abbia avuto la maglietta


Io ne ho tante di sue magliette tranne quella che ho nella firma...non so cosa darei per trovarla.

Pensare che l'ho vista addosso ad un ragazzo qualche tempo fa...

@oedem ha scritto:
p.s.: quando vedo MacGyver mi viene in mente lui

Questo è incredibile.
E' esattamente lo stesso per me.

Pensa che ho cominciato a guardare MacGyver proprio perché somigliava a Stefan (soprattutto nella sigla, non so se ti ricordi, quando era al semaforo e si mangiava il gelato ).

Poi mi è andata bene perché era un gran bel telefilm, ma la partenza è stata proprio quella.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da MichaelStich il Mar 22 Set 2009 - 20:11

@Alex ha scritto:
@oedem ha scritto:Alex, spettacolare il tuo post, commovente

Grazie, è merito di questo splendido tennista che mi ha regalato le emozioni che ho cercato di scrivere.

@oedem ha scritto:
Edberg è stato il mio primo riferimento tennistico.
avrò avuto 6 anni quando giocai per la prima volta a tennis (per abbandonarla 6 mesi dopo perché un medico mi diagnosticò una scoliosi......sbagliando ) ed io ero affascinato da questo biondo svedese....un vero signore del tennis che rimane un mito nella mia mente

è stato l'unico giocatore di cui abbia avuto la maglietta


Io ne ho tante di sue magliette tranne quella che ho nella firma...non so cosa darei per trovarla.

Pensare che l'ho vista addosso ad un ragazzo qualche tempo fa...

@oedem ha scritto:
p.s.: quando vedo MacGyver mi viene in mente lui

Questo è incredibile.
E' esattamente lo stesso per me.

Pensa che ho cominciato a guardare MacGyver proprio perché somigliava a Stefan (soprattutto nella sigla, non so se ti ricordi, quando era al semaforo e si mangiava il gelato ).

Poi mi è andata bene perché era un gran bel telefilm, ma la partenza è stata proprio quella.

grande alex

non ci hai detto nulla riguardo big jim però

non va assolutamente bene

MichaelStich
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3348
Località : -
Data d'iscrizione : 14.07.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.5
Racchetta: Head Youtek Speed MP 16x19

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da scozzese78 il Mar 22 Set 2009 - 21:57

Non nego di essermi molto emozionato nell'ammirare l'escalation che vide Ivanisevic vincitore in quel di Wimbledon partendo da una comunissma WC... Aveva perso altre finali precedentemente dove era piu' quotato.. ma vinse per "ispirazione divina" l'edizione dove nessuno gli dava una lira bucata

scozzese78
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 123
Età : 38
Località : Bari
Data d'iscrizione : 12.09.09

Profilo giocatore
Località: Bari
Livello: insospettabile
Racchetta: dunlop biomimetic 300

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da MichaelStich il Mar 22 Set 2009 - 23:49

@scozzese78 ha scritto:Non nego di essermi molto emozionato nell'ammirare l'escalation che vide Ivanisevic vincitore in quel di Wimbledon partendo da una comunissma WC... Aveva perso altre finali precedentemente dove era piu' quotato.. ma vinse per "ispirazione divina" l'edizione dove nessuno gli dava una lira bucata

come ti quoto.. hai ragionissima

che wimbledon stupendo quello.. avesse perso anche quella finale ci sarei rimasto malissimo tuttora..

lui stesso disse qualche mese dopo aver finalmente vinto: "la mia paura piu grande è stata, temere che qualcuno arrivasse a svegliarmi e dirmi che non avevo vinto nemmeno questa volta!"

idolo goran

MichaelStich
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3348
Località : -
Data d'iscrizione : 14.07.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: 4.5
Racchetta: Head Youtek Speed MP 16x19

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da Jimbo il Mer 23 Set 2009 - 1:09



LUI, mio idolo incontrastato e incontrastabile, al quale non dimentichiamolo HANNO impedito perchè glielo HANNO impedito, di (provare a) vincere lo SLAM nel '74 negandogli la partecipazione al Roland Garros...
Antipatico sì no forse ma come posso/si può dimenticare il suo ultimo USOPEN?


Un ambasciatore di questo sport, ha giocato a ottimi livelli fin quasi a 40 anni, mio idolo a tal punto da aver giocato per anni il mio dritto destrorso a due mani come il suo rovescio mancino...a ancora oggi ogni tanto .

Jimbo
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 654
Età : 44
Località : Sardegna
Data d'iscrizione : 27.08.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: 3.5 ITR
Racchetta: Mantis 300 - Head Prestige Liquidmetal Mid

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da Alex il Mer 23 Set 2009 - 1:40

@Jimbo ha scritto:
Antipatico sì no forse ma come posso/si può dimenticare il suo ultimo USOPEN?

Mi ricordo di questo punto e di quello che fece in quel torneo come fosse oggi.

Ho ancora la pelle d'oca.

Di lui mi ricordo ciò che spesso ricorda Clerici quando dice che non si arrese mai all'evidenza che Borg fosse più forte di lui, nonostante le moltissime sconfitte: vero spirito da fighter.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da Alex il Mer 23 Set 2009 - 1:43

@scozzese78 ha scritto:Non nego di essermi molto emozionato nell'ammirare l'escalation che vide Ivanisevic vincitore in quel di Wimbledon partendo da una comunissma WC... Aveva perso altre finali precedentemente dove era piu' quotato.. ma vinse per "ispirazione divina" l'edizione dove nessuno gli dava una lira bucata

Per me quello fu un Wimbledon agrodolce, fui contento per Goran perché sinceramente si meritava (umanamente) quel titolo dopo le tante finali, ma meritava di vincere anche Pat Rafter...

Sinceramente non so se per me fu più la gioia per lui o la tristezza per Rafter.

Comunque gran bel momento di sport.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da nanobabbo8672 il Mer 23 Set 2009 - 17:06

goran vincente a wimbledon fu per me come la fine di un incubo: il mio più caro socio di racchetta era molto simile a lui, fisico identico, ottimo talento su risposta e servizio, dinoccolato, scemo come lui, solo ad un livello NC... noi lo chiamavamo goran... è per lui che ora spesso gioco la volè in avanzamento da sotto le gambe, o il recupero dopo un pallonetto, anche in torneo!
ho conservato la pagina della gazzetta con la foto do goran che alza la coppa e l'ho regalata incorniciata al mio amico per il suo trentesimo compleanno... ora ce l'ha appesa nel soggiorno di fianco a quella di mcenroe! che emozioni

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da Smokingbs1 il Lun 26 Ott 2009 - 15:08

sottolineo l'unica wild card della storia a vincere Wimbledon!!!

Smokingbs1
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 311
Età : 32
Località : Brescia
Data d'iscrizione : 15.10.09

Profilo giocatore
Località: Brescia
Livello: 3.4 FIT
Racchetta: pt57a

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da boris75 il Lun 15 Feb 2010 - 22:13

Nel 95 quando Becker perse la finale di wimbledon contro Sampras piansi , sapevo che forse quella era la sua ultima possibilità di vincere wimbledon anche se poi l'anno dopo rivinse gli australin open. Becker ha fatto molte cazzate fuori dal campo e l'ha tutte pagate sulla sua pelle, ma che tennista che era ? Perfetto in ogni colpo se in giornata capace di battere chiunque anche Sampras, trasudava personalià da tutti i pori , Edberg era una gazzella nel prendere la rete , Boris era un leone. Insiemad Edberg era il miglior tennista al volo del tennis moderno e a fondo campo pateva palleggiare sul veloce sia con Lendl Courier Agassi. Il suo problema a parte la condizione atletica che andava e veniva e una vita non proprio dedita al tennis, un modo di giocare sempre al massimo del rischio , sempre a tutto braccio , avversari affrontati sempre senza tattica erano loro che la dovevano fare contro di lui. Parliamo della spettacolarità dei suoi tuffi ? Aveva vinto 2 wimbledon a 18 anni, cioè il torneo più famoso e importante del mondo lui a 18 anni ne aveva già vinti due , contro il numero uno del mondo di allora Lendl , ci vuole carattere !!!!!!!! Ha vinto poco per il campione e per i colpi che aveva , indoor poi era una furia...
La sua bestia nera era Agassi , sempre in semifinale nel 95 a wimbledon che partita che emozioni anche ora dopo 15 anni , che bel tennis.

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da wila il Lun 15 Feb 2010 - 23:16

Anche per me IL TENNIS è Stefan Edberg.
Nella finale di Wimbledon 1988 avrebbe battuto Becker, Sampras e Federer messi insieme!
Non posso aggiungere nulla di più e di meglio di quello che è stato scritto sopra.

wila
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 399
Età : 46
Data d'iscrizione : 02.01.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: più 3.5 che 4.0 NC
Racchetta: Fischer Magnetic Speed 320gr

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da boris75 il Lun 15 Feb 2010 - 23:40

Non mi fraintendete a me edberg piaceva un sacco , ma Becker e Sampras erano più completi come colpi, ma l'amore è amore. ANche a me anche se becker non ha vinto quanto Fed. non ce lo cambio come giocatore .

boris75
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 599
Età : 41
Località : Siena
Data d'iscrizione : 25.12.09

Profilo giocatore
Località: Siena
Livello: giocatore di club 3.5
Racchetta: Aerostorm GT custom, Volkl DNX9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Campioni "umani"

Messaggio Da Alex il Mar 16 Feb 2010 - 1:11

@boris75 ha scritto:Becker...Perfetto in ogni colpo se in giornata capace di battere chiunque anche Sampras.

Su questo non sono d'accordo.

Penso che Pete al meglio non potesse perdere da nessuno (terra battuta esclusa).

Naturalmente solo mia opinione personale.

Ciao.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum