Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Non riesco a battere potente

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Non riesco a battere potente

Messaggio Da Leon@rdo il Ven 29 Ott 2010 - 14:59

Ragazzi datemi qualche consiglio, è questione solo di tempo e costanza? Purtroppo cesto dopo cesto non vedo proprio un netto miglioramento come è successo con gli altri colpi....
Uso una presa CONTINENTAL sotto consiglio del maestro. E devo dire che il difficile per me è proprio cercare di prendere la palla di piatto e non di taglio. Non riesco a "Pronare"(così si dice?) del tutto l' avambraccio...

consigli?

grazie

Leon@rdo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 234
Data d'iscrizione : 19.08.10

Profilo giocatore
Località: Latina
Livello:
Racchetta: Babolat APD GT - Head YT Radical Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da Stefano. il Ven 29 Ott 2010 - 15:11

Cerca di concentrarti bene sul mulinello, e da un certo punto del caricamento in avanti, il movimento deve solo aumentare sempre di piu di velocita' (sia che tu voglia battere di piatto kick o slice che sia.
Domanda: avvicini i piedi durante il movimento (vedi Murray, Nalbadian ecc.) o li lasci staccati fino alla fine del servizio? (Federer, Cilic, Almagro, Nole)?

Stefano.
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 424
Età : 41
Data d'iscrizione : 01.07.09

Profilo giocatore
Località: Bagnacavallo, Ravenna
Livello: In leeento miglioramento...
Racchetta: Maxima Torneo Carbon W/ ibrido Poly Plasma/Micronite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da doppiofallo il Ven 29 Ott 2010 - 15:33

Ciao Leonardo. Io parto da basso, ossia mi allaccio a quello che giustamente ha detto Stefano,l'avvicinare ilpiede sinistro al destro porta potenza e minor controllo,quindi se vuoi più potenza inizierei da li. Poi : non ti scoraggiare, si è solo questione di tempo e allenamento, l'impugnatura ve bene, altre cose (capisci che senza vederti è difficile), per esempio, non lanciare troppo alto, lancia in modo che se fai la prova di "non" colpire la palla, questa cada NEL campo davanti al tuo piede sinistro, una 30ina di cm DENTRO il campo, va da se che la devi beccare in avanti e saltando leggermente. Velocità di braccio e sopratutto scioltezza, una piccolezza:: stringi completamente e fortemente il manico solo una frazione di secondo prima dell'impatto, se tendi troppo i muscoli della mano, si tenderanno eccessivamente anche quelli dell'avambraccio ,ci sarà un irrigidimento del braccio, spalla, anca, collo ,mandibola..non sto scherzando , addirittura servire senza serrare la dentatura contribuisce a sciogliere tuue le altre componenti che ti ho detto! Ex: il mal di denti per una cattiva chiusura delle mascelle, con il tempo porta a problemi al collo che si riflettono sulle vertebre e sulla postura. Scusa la divagazione Wink ma va da se anche il contrario, la massima scioltezza porta alla massima velocità di braccio e di conseguenza alla massima velocità di palla!! P.S Per evitare di tagliarla ed impattarla piatta, tenta fisicamente di portare la punta della racca (nel vero senso della parola) nell'angolo dove vuoi servire, propio come se volessi lanciare la racchetta e non l apallina, se fai così è impossibile che tu la lifti, nemmeno volendo Very Happy Ciaooo

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da Stefano. il Ven 29 Ott 2010 - 15:39

@doppiofallo ha scritto:Ciao Leonardo. Io parto da basso, ossia mi allaccio a quello che giustamente ha detto Stefano,l'avvicinare ilpiede sinistro al destro porta potenza e minor controllo,quindi se vuoi più potenza inizierei da li. Poi : non ti scoraggiare, si è solo questione di tempo e allenamento, l'impugnatura ve bene, altre cose (capisci che senza vederti è difficile), per esempio, non lanciare troppo alto, lancia in modo che se fai la prova di "non" colpire la palla, questa cada NEL campo davanti al tuo piede sinistro, una 30ina di cm DENTRO il campo, va da se che la devi beccare in avanti e saltando leggermente. Velocità di braccio e sopratutto scioltezza, una piccolezza:: stringi completamente e fortemente il manico solo una frazione di secondo prima dell'impatto, se tendi troppo i muscoli della mano, si tenderanno eccessivamente anche quelli dell'avambraccio ,ci sarà un irrigidimento del braccio, spalla, anca, collo ,mandibola..non sto scherzando , addirittura servire senza serrare la dentatura contribuisce a sciogliere tuue le altre componenti che ti ho detto! Ex: il mal di denti per una cattiva chiusura delle mascelle, con il tempo porta a problemi al collo che si riflettono sulle vertebre e sulla postura. Scusa la divagazione Wink ma va da se anche il contrario, la massima scioltezza porta alla massima velocità di braccio e di conseguenza alla massima velocità di palla!! P.S Per evitare di tagliarla ed impattarla piatta, tenta fisicamente di portare la punta della racca (nel vero senso della parola) nell'angolo dove vuoi servire, propio come se volessi lanciare la racchetta e non l apallina, se fai così è impossibile che tu la lifti, nemmeno volendo Very Happy Ciaooo

Doppio, e' la seconda volta in 24 h che ti meriti i miei complimenti per l' utilita' dell' intervento.
Leggo sempre cose interessanti in quel che scrivi.
D'ora in poi ti seguiro' con interesse...
cheers

Stefano.
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 424
Età : 41
Data d'iscrizione : 01.07.09

Profilo giocatore
Località: Bagnacavallo, Ravenna
Livello: In leeento miglioramento...
Racchetta: Maxima Torneo Carbon W/ ibrido Poly Plasma/Micronite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da Leon@rdo il Ven 29 Ott 2010 - 15:47

Grazie mille per i consigli. Bhe allora non mi scoraggio...devo solo provare provare e provare...Sai che c' è alla fine è da agosto che gioco, e ho imparato a tirare bene forte e "quasi" preciso sia di dritto che di rovescio (certo devo ancora imparare molto, ma mi posso ritenere soddisfatto), però non è così per la battuta...Quindi le partitelle ancora poco e nulla...mi spiego? è una cosa deleteria mentalmente pensare di poter reggere uno scambio sia di dritto che di rovescio, ma non poterne avere l' occasione ancora in una partita perchè non so battere bene... Sad

Comunque le gambe le metto nella posizione classica (federer)...
Scusate "mulinello" sta per??

Leon@rdo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 234
Data d'iscrizione : 19.08.10

Profilo giocatore
Località: Latina
Livello:
Racchetta: Babolat APD GT - Head YT Radical Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da doppiofallo il Ven 29 Ott 2010 - 15:55

D'ora in poi ti seguiro' con interesse...
NOOOOOOOOO NON LO FAREEEEEEEEEE affraid affraid Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da Stefano. il Ven 29 Ott 2010 - 16:11

@Leon@rdo ha scritto:
Scusate "mulinello" sta per??
Movimento rotatorio della racchetta nel colpo in questione.

@Leon@rdo ha scritto:

Comunque le gambe le metto nella posizione classica (federer)...


Quindi le tieni distaccate fino alla fine del movimento giusto?

Te lo chiedo perche' io fino all' inverno scorso, battevo avvicinando i piedi, poi un po alla volta (pensandoci ogni volta perche' non mi veniva naturale...) ho iniziato a tenerli staccati, avendo cura di non tenerli troppo lontani, se no poi (secondo me) piu li tieni distanti, piu fatichi "ad andare a prendere" la palla.
All' open di massa ho visto un B (che usava tra l' altro la mia racca Smile ...) che serviva tenendo si i piedi staccati ma era com se facesse un servizio unendo i piedi perche' tra i due piedi teneva si e no 5 cm... fantastico, una delle piu belle cose da sperimentare che io abbia mai visto.
..praticamente un Monfils che batte coi piedi molto piu vicini...

I maestri e quelli che in genere sanno fare a giocare a tennis (non io per intenderci) mi hanno sempre consigliato questa "variante" del movimento perche' si dice che "si senta" di piu la palla.
Onestamente mi sto accorgendo

1) che e' cosi,
2) che si "atterra" un po piu bilanciati rispetto all' altra variante

ma mi piacerebbe sapere un sacco di pareri al riguardo, perche' e' una questione di cui piacerebbe discutere...
Meglio avvicinare i piedi o meglio tenerli staccati???
e staccati quanto???
Dilemma....
PS: ma coma fanno Federer, Almagro, McEnroe nel senior Tour) a servire cosi bene e sciolto partendo da una posizione dei piedi cosi poco vicini tra loro????
Io quando ci provo, faccio una gran fatica a "spingere" comodamente sulla palla.
Mi riesce bene solo quando i piedi li avvicino un po, diciamo "un piede" (scusate il gioco di parole) tra i due...
C' e qualche segreto da sapere???

...secondo me e' un argomento interessante...

study


Ultima modifica di Stefano. il Ven 29 Ott 2010 - 16:12, modificato 1 volta

Stefano.
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 424
Età : 41
Data d'iscrizione : 01.07.09

Profilo giocatore
Località: Bagnacavallo, Ravenna
Livello: In leeento miglioramento...
Racchetta: Maxima Torneo Carbon W/ ibrido Poly Plasma/Micronite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da Stefano. il Ven 29 Ott 2010 - 16:12

@doppiofallo ha scritto:
D'ora in poi ti seguiro' con interesse...
NOOOOOOOOO NON LO FAREEEEEEEEEE affraid affraid Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

Very Happy

Stefano.
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 424
Età : 41
Data d'iscrizione : 01.07.09

Profilo giocatore
Località: Bagnacavallo, Ravenna
Livello: In leeento miglioramento...
Racchetta: Maxima Torneo Carbon W/ ibrido Poly Plasma/Micronite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da Leon@rdo il Ven 29 Ott 2010 - 16:14

Mmm...ci farò più caso a sta cosa...

Leon@rdo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 234
Data d'iscrizione : 19.08.10

Profilo giocatore
Località: Latina
Livello:
Racchetta: Babolat APD GT - Head YT Radical Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da chiros il Ven 29 Ott 2010 - 17:11

a Leonardo:
ci vuole tempo. Aggiungerei che per dare potenza occorre fare attenzione anche all'impostazione della racchetta dietro la schiena. Se durante la preparazione si porta la racchetta troppo vicino alla schiena (mio problema), si perde potenza perchè la racchetta viene lanciata solo (o quasi) verso l'alto. Poi ci sono altri fattori, come formare un angolo retto con l'avambraccio, ma ci vuole un buon maestro.

a Stefano: secondo me hai centrato il problema. Chi non ha quadricipiti forti deve aiutarsi avvicinando le gambe per poi salire in alto. In teoria si perde stabilità (infatti il maestro Federer non fa così) ma tanti altri tennisti fortissimi avvicinano le gambe. Evidentemente riescono a trovare una stabilità che per noi sarebbe più che ottima.

La considerazione finale è che, guardando i pro, non si può dire se un sistema è migliore di un altro.

chiros
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 956
Data d'iscrizione : 24.11.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: Adolfo dice 4 ITR
Racchetta: Prince Classic Response 97

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da doppiofallo il Ven 29 Ott 2010 - 20:05

Ciao. Allora , in realtà è un fatto fisico, nel senso che: Sulla prosecuzione del movimento a campana, ossia avanti-indietro-lancio di palla-avanti-salto in avanti con colpo etc etc, se lo si fa tenendo i piedi staccati tra loro, a spingere sarà quasi esclusivamente la sinistra, che porterà ad una minore elevazione e di conseguenza un copertura lievemente meno accentuata della palla, ma parliamo di dettagli, cm, in realtà quando si serve non è che si debba fare un Fosbury Very Happy , però i cm sono importanti. Questo tipo di servizio viene effettuato dai tennisti che istintivamente scaricano il 100% della loro forza sulla pallina e sono dotati di una forza naturale facilmente esplosiva. Di coseguenza usano questo tipo di servizio per autolimitarsi, cioè sfogano tutta la loro forza sulla pallina, ma riescono a controllarla ed indirizzarla. Becker e Federer come Sampras del resto erano tutti giocatori fisicamente e muscolarmente molto dotati, quindi il loro modo di servire piedi paralleli dava un certo margine di controllo, ma nessuno può dire che i loro servizi non viaggiavano...o viaggiano nel caso di Roger! I giocatori che invece hanno una minore forza fisica e vogliono più copertura ed elevazione nell'impatto avvicinano il piede sinistro al destro e caricano tenendoli vicini in modo che il fulcro da dove caricano sia più concentrato, questo servizio ovvio che porta con se i vantaggi non riscontrabili nell'altro, ma ovviamente anche gli svantaggi, tra cui il non trascurabile fallo di piede. Per quello che riguarda l'atterraggio dopo il servizio, è ininfluente il modo in cui si è servito poichè in entrambi i servizi si salta di almeno una 20 di cm e dopo si atterra comunque in piedi paralleli.

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da nw-t il Ven 29 Ott 2010 - 20:20

Il servizio lo puoi allenare e provare anche a "pezzi". Il lancio palla è una cosa che deve essere perfetta, facendo il movimento (anche senza racchetta) la palla ti deve sempre ricadere sulla mano del braccio che è rimasto teso in alto. Poi puoi curare il movimento del "mulinello" del braccio allenandoti per rinforzare i muscoli interessati facendo il movimento con 2 telai tenuti insieme accoppiati. Quando sarai padrone della sincronia dei 2 movimenti puoi anche cercare di fare il pendolo (gambe divaricate) partendo con il peso sul piede destro che ti rimane indietro x poi quando lanci la palla portare il peso in avanti per scaricare il peso della tua spalla/corpo verso la palla. Se la velocità del tuo braccio è buona vedrai che la palla viaggerà di più. Come inpugnatura prendi il manico della racchetta come fosse un manico di martello è ci devi piantare un chiodo.

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15460
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da Stefano. il Ven 29 Ott 2010 - 20:38

Sta venendo fuori un 3D interessantissimo.
Erano cose che da una vita volevo sapere ma che non avevo mai affrontato col mio maestro...
..chissa' perche'...

Stefano.
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 424
Età : 41
Data d'iscrizione : 01.07.09

Profilo giocatore
Località: Bagnacavallo, Ravenna
Livello: In leeento miglioramento...
Racchetta: Maxima Torneo Carbon W/ ibrido Poly Plasma/Micronite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da nw-t il Ven 29 Ott 2010 - 20:53

Sul campo sarebbe più facile farvi fare piccole correzioni per poi portarvi ad un movimento efficace e un pò personalizzato. Così a parole.....

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15460
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da Veterano il Ven 29 Ott 2010 - 21:32

Diciamo che non c'e' una tecnica migliore che l'altra,bisogna solo riuscire a trovare quella che ci e' piu' congeniale,la riuscita del servizio puo dipendere da diversi fattori come ben hanno scritto i ragazzi dei post precedenti,ognnuno ha un suo modo di servire,nel senso che rispettando i canoni tecnici ci sono delle varianti che per uno funzionanao e per un altro no,tipo la posizione dei piedi,c'e chi riesce a spingere con i piedi piu' affiancati alla linea,c'e chi mette il piede con la punta in avanti,insomma la posizione dei piedi puo' variare non c'e un angolatura fissa da rispettare,come puo variare la spinta dell gambe,certo che servire con i piedi quasi uniti non mi sembra proprio il migliore dei modi etc etc etc.bisogna cercare il movimento piu fluido possibile perche' e la velocita di braccio che ti fa servire con forza unita alla spinta dell gambe e da buoni addominali, e una buona cooordinazione ,per non parlare di un lancio palla corretto,a parole e abbastanza complicato e come sempre bisognerebbe vedere,a volta basta un gomito che sia troppo alto o basso per cambiare in meglio o peggio il servizio.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2001
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da Leon@rdo il Ven 29 Ott 2010 - 21:45

Bene Bene Bene, mi state rincuorando, ho capito che è il colpo più difficile e fondamentale, quindi ci vuole solo pazienza e costanza... D' altra parte su per giù le cose dette rispecchiano in altre parole quello che mi dice sempre il mio maestro quindi c' è bisogno di tanta pratica....
Grazie Mille a tutti!

Leon@rdo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 234
Data d'iscrizione : 19.08.10

Profilo giocatore
Località: Latina
Livello:
Racchetta: Babolat APD GT - Head YT Radical Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da chiros il Sab 30 Ott 2010 - 17:53

@doppiofallo ha scritto:Ciao. Allora , in realtà è un fatto fisico, nel senso che: Sulla prosecuzione del movimento a campana, ossia avanti-indietro-lancio di palla-avanti-salto in avanti con colpo etc etc, se lo si fa tenendo i piedi staccati tra loro, a spingere sarà quasi esclusivamente la sinistra, che porterà ad una minore elevazione e di conseguenza un copertura lievemente meno accentuata della palla, ma parliamo di dettagli, cm, in realtà quando si serve non è che si debba fare un Fosbury Very Happy , però i cm sono importanti. Questo tipo di servizio viene effettuato dai tennisti che istintivamente scaricano il 100% della loro forza sulla pallina e sono dotati di una forza naturale facilmente esplosiva. Di coseguenza usano questo tipo di servizio per autolimitarsi, cioè sfogano tutta la loro forza sulla pallina, ma riescono a controllarla ed indirizzarla. Becker e Federer come Sampras del resto erano tutti giocatori fisicamente e muscolarmente molto dotati, quindi il loro modo di servire piedi paralleli dava un certo margine di controllo, ma nessuno può dire che i loro servizi non viaggiavano...o viaggiano nel caso di Roger! I giocatori che invece hanno una minore forza fisica e vogliono più copertura ed elevazione nell'impatto avvicinano il piede sinistro al destro e caricano tenendoli vicini in modo che il fulcro da dove caricano sia più concentrato, questo servizio ovvio che porta con se i vantaggi non riscontrabili nell'altro, ma ovviamente anche gli svantaggi, tra cui il non trascurabile fallo di piede. Per quello che riguarda l'atterraggio dopo il servizio, è ininfluente il modo in cui si è servito poichè in entrambi i servizi si salta di almeno una 20 di cm e dopo si atterra comunque in piedi paralleli.

Normalmente è fondamentale spingere sempre anche con la gamba posteriore. La spinta che avviene quasi solamente con la sinistra (quindi con la gamba anteriore per un destro) è una cosa che non ho mai sentito dire a nessun maestro.
Non ho capito nemmeno l'atterraggio con i piedi paralleli. Se si fa il movimento canonico insegnato dai maestri e come si vede tra i pro, l'atterraggio è solo sulla gamba sinistra. Suspect
Question

chiros
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 956
Data d'iscrizione : 24.11.09

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR: Adolfo dice 4 ITR
Racchetta: Prince Classic Response 97

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da Aerogel il Sab 30 Ott 2010 - 19:03

io sapevo comunque che la posizione delle gambe non è casuale.

c'è la storia della gamba dinamica che è quella con la quale noi diamo istintivamente la spinta.
Ragionando per un destrimano, se la tua gamba dinamica è la sinistra (vedi federer) non avrai bisogno di avvicinare i piedi, ma anzi farai bene a tenerli larghi per avere una base più solida.

Se spingi con la destra, invece, farai bene a tenere i piedi uniti.

Chi ha la gamba dinamica sinistra è un po'avvantaggiato

Wink

Aerogel
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 729
Età : 31
Località : prov. LT
Data d'iscrizione : 27.11.09

Profilo giocatore
Località: Gaeta - Roma
Livello: I.T.R. "3.75"
Racchetta: Dunlop M-fil 300 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da nw-t il Sab 30 Ott 2010 - 19:50

Come usare i piedi non è uguale a battere potente. Il segreto è la velocità del braccio nel mulinello scaricata sulla palla dopo averla lanciata perfettamente. Solo queste 2 cose fatte come si deve aumentano la velocità della palla.

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15460
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da doppiofallo il Sab 30 Ott 2010 - 20:06

Allora: Se si serve tenendo i piedi lontanio tra loro, ossia come fa federer per esempio, nel momento in cui la palla viene lanciata dopo il movimento a campana atterrerà all'interno del campo, difatti i giocatori lanciano nel campo per avere più potenza appunto. Ora se la pala è dento il campo , la gamba destra (parlo per i destri) sarà più lontana dal baricentro del busto che ormai è proiettato in avanti, quindi la spint avverrà più con la sinistra che con la destra ovviamente. Questo non avviene quando la destra si avvicina alla sinistra (parliamo sempre per i destri) perchè la gamba spingerà più attivamente in quanto più vicina all'asse del baricentro che è proiettato verso la linea dentro il campo. Non ho mai detto che si deve spingere solo con la sinistra Laughing l'atterraggio a cui mi riferivo era quello ceh avviene naturalmente ..non c'è una regola da seguire, nel senso che se si serve saltando ovvio che poi i piedi atterreranno paralleli, forse il sinistro una frazione di secondo prima, ma tutto qui Wink

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da Veterano il Sab 30 Ott 2010 - 22:22

@Aerogel ha scritto:io sapevo comunque che la posizione delle gambe non è casuale.

c'è la storia della gamba dinamica che è quella con la quale noi diamo istintivamente la spinta.
Ragionando per un destrimano, se la tua gamba dinamica è la sinistra (vedi federer) non avrai bisogno di avvicinare i piedi, ma anzi farai bene a tenerli larghi per avere una base più solida.

Se spingi con la destra, invece, farai bene a tenere i piedi uniti.

Chi ha la gamba dinamica sinistra è un po'avvantaggiato

Wink
La posizione dei piedi non e' casuale e bisogna rispettare i canoni tecnici a secondo di come usi il movimento dei piedi per servire,pero' l'angolo della posizione non e' fisso e puo variare da persona a persona.

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 2001
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da luan il Dom 31 Ott 2010 - 7:37

@doppiofallo ha scritto:Allora: Se si serve tenendo i piedi lontanio tra loro, ossia come fa federer per esempio, nel momento in cui la palla viene lanciata dopo il movimento a campana atterrerà all'interno del campo, difatti i giocatori lanciano nel campo per avere più potenza appunto. Ora se la pala è dento il campo , la gamba destra (parlo per i destri) sarà più lontana dal baricentro del busto che ormai è proiettato in avanti, quindi la spint avverrà più con la sinistra che con la destra ovviamente. Questo non avviene quando la destra si avvicina alla sinistra (parliamo sempre per i destri) perchè la gamba spingerà più attivamente in quanto più vicina all'asse del baricentro che è proiettato verso la linea dentro il campo. Non ho mai detto che si deve spingere solo con la sinistra Laughing l'atterraggio a cui mi riferivo era quello ceh avviene naturalmente ..non c'è una regola da seguire, nel senso che se si serve saltando ovvio che poi i piedi atterreranno paralleli, forse il sinistro una frazione di secondo prima, ma tutto qui Wink

e ci risiamo scusa doppiofallo non ce l ho con te Very Happy il lancio intanto deve essere abbastanza alto per poi schiacciare la pallina, tutte e due le gambe devono spingere verso l alto per andare a prendere la pallina il più in alto possibile con il braccio disteso e dopo l impatto chiudere il colpo facendo arrivare il braccio al fianco opposto e l' atterraggio deve essere sulla sola gamba sinistra

luan
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 679
Età : 21
Località : venezia\bologna
Data d'iscrizione : 13.02.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: agonista
Racchetta: tgk 238.1 xl - i.prestige MP custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da vale il Dom 31 Ott 2010 - 10:18

@doppiofallo ha scritto:
Velocità di braccio e sopratutto scioltezza, una piccolezza:: stringi completamente e fortemente il manico solo una frazione di secondo prima dell'impatto, se tendi troppo i muscoli della mano, si tenderanno eccessivamente anche quelli dell'avambraccio ,ci sarà un irrigidimento del braccio, spalla, anca, collo ,mandibola..non sto scherzando , addirittura servire senza serrare la dentatura contribuisce a sciogliere tuue le altre componenti che ti ho detto! Ex: il mal di denti per una cattiva chiusura delle mascelle, con il tempo porta a problemi al collo che si riflettono sulle vertebre e sulla postura. Scusa la divagazione Wink ma va da se anche il contrario, la massima scioltezza porta alla massima velocità di braccio e di conseguenza alla massima velocità di palla!!

trovo giustissimo questo concetto, e non solo nel servizio. l'avevo sentito dire da diokovic nella sua lezione che c'è su you tube http://www.youtube.com/watch?v=R0dldQUtRbo.

io recentemente sto provando a farlo , per quanto posso perchè la tensione del gioco spesso me impedisce ( sono uno che stringe i denti e soffre di bruxismo.. ) un pò per tutti i colpi avendo trovato dei miglioramenti sulla velocità di braccio, ma anche di gioco impedendo di muoversi " a vuoto " ... non se se mi spiego.

vale
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 496
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 22.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da nw-t il Dom 31 Ott 2010 - 10:31

@nw-t ha scritto:Come usare i piedi non è uguale a battere potente. Il segreto è la velocità del braccio nel mulinello scaricata sulla palla dopo averla lanciata perfettamente. Solo queste 2 cose fatte come si deve aumentano la velocità della palla.
State parlardo da diversi post dell'uso dei piedi.... ma la POTENZA/VELOCITA' di palla si ha solo aumentando la velocità del mulinello del braccio che và a scaricarsi sulla palla.... se è lento siamo sempre lì......

nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 15460
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino...
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Non riesco a battere potente

Messaggio Da doppiofallo il Dom 31 Ott 2010 - 14:35

Ciao...ciao pure a te luan Very Happy Very Happy attento n-wt, non confondiamo potenza con velocità..... altrimenti se fosse solo braccio e velocità di braccio serviremmo tutti solo con il braccio. Il salto, e di conseguenza l'uso dei piedi etc etc serve per scaricare al meglio la velocità ed i kg (intesi come tutti i kg compresi i nostri) sulla pallina, da cui la velocità e la potenza che ne segue. Per Luan, si, l'atterraggio è ovvimente sulla sinistra, ma se ci fai caso è solo un attimo prima, ovviamente perchè la sinista diciamo non si arrampica con l'anca destra ed il braccio destro. Wink

doppiofallo
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1025
Età : 40
Data d'iscrizione : 02.08.10

Profilo giocatore
Località: A sud di goteborg
Livello: Mai più bravo di un 4.1 ma non oltre 4,5
Racchetta: si si , ne ho due!

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum