Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da wetton76 il Lun 8 Dic 2014 - 21:12

Promemoria primo messaggio :

Ciao,
uno degli aspetti per la riuscita di un colpo (dritto o rovescio) è la distanza dalla pallina e l'azione coordinata di braccio e corpo (inteso come busto-bacino-gambe-piedi).
Ultimamente stò perdendo i miei riferimenti e sbaglio più spesso, in linea generale quali sono i principi da tenere sempre a mente?
Grazie mille!

study

wetton76
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 871
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso


Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da wetton76 il Mer 10 Dic 2014 - 20:22

@albs77 ha scritto:Io ci aggiungo anche lo swing.
Non è che magari hai cambiato impugnatura?

No perchè cambiando impugnatura cambi lo swing e ovviamente le distanze che usavi fino a prima non vanno più bene.

Non ho cambiato impugnatura, semplicemente nelle ultime parite ho avuto qualche difficoltà nel trovare le distanze giuste dalla pallina ... cmq penso che giocando più spesso riprenderò, come si dice, la mano!

wetton76
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 871
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da duluoz il Mer 10 Dic 2014 - 22:31

@wetton76 ha scritto:
@albs77 ha scritto:Io ci aggiungo anche lo swing.
Non è che magari hai cambiato impugnatura?

No perchè cambiando impugnatura cambi lo swing e ovviamente le distanze che usavi fino a prima non vanno più bene.

Non ho cambiato impugnatura, semplicemente nelle ultime parite ho avuto qualche difficoltà nel trovare le distanze giuste dalla pallina ... cmq penso che giocando più spesso riprenderò, come si dice, la mano!

Ciao.
Mio personale consiglio è aiutarti con i punti di riferimento principali. Braccio non dominante sul diritto e gomito/spalla sul rovescio.
Poi cerca di colpirla sempre il più spesso possibile alla medesima altezza, che so tra vita e spalla se impugni "aperto" o più all'altezza della vita se usi una presa più tradizionale (es. eastern). Poi riprendendo un consiglio precedente direi meglio con un live anticipo che in ritardo.
Chiaramente muoversi bene con i piedi è fondamentale.

duluoz
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 172
Età : 48
Località : Milano
Data d'iscrizione : 03.12.14

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: ITR 4.5
Racchetta: Yonex DR 98 - Tecnifibre TFight 300 Dynacore

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da kingkongy il Mer 10 Dic 2014 - 23:25

beh Wetton, qualche distinguo va fatto. Se c'è di mezzo il timing, la questione diventa delicata e andare "fuori palla" è una condizione davvero sgradevole che non si augura manco al troll di turno qui su PT...
Very Happy
I riferimenti sul tempo e sul timing son sempre split step e poi il rimbalzo della palla avversaria sul nostro campo: split per aprire, rimbalzo per chiudere. E per "chiudere" intendo soprattutto la fase finale di preparazione dell'apertura, quando lo swing raggiunge il punto di massima carica (da tutto il corpo).
Questa fase è quella che, spesso, genera i maggiori problemi perché nei momenti di black out è la causa principale di errori di ogni genere.
C'è anche da dire che è anche generalmente poco approfondita dai maestri, mentre i coach (scusate il gioco di parole), ovvero quelli che curano i giocatori agonisti, la ritengono "chiave".
Come è stato detto, ripetuto e scritto a mo' di ciclostile, l'apertura avviene il prima possibile, ovvero dallo split si esce direttamente in apertura per raggiungere l'area di campo dove giungerà la palla avversaria. Ma, quell'apertura lì NON è l'apertura definitiva, ovvero quella che si fa all'atto del piazzamento di fino con baby step e il massimo carico sulle gambe.
A livello alto-alto, ci son giocatori che iniziano il "carico finale" al rimbalzo e chi al rimbalzo della palla avversaria è già in massima apertura: meglio o peggio? Boh? Dipende da come il giocatore preferisce dare fluidità e continuità al movimento.
Si tratta, comunque, di automatismi molto solidi.
Nel giocatore non professionista, non supercostruito e non roccioso...può capitare che non si tenga più il ritmo. Succede con avversari che danno palle sempre differenti e molto lente: tipico il "io con quello non ci gioco che mi manda fuori timing per un mese!". E, nella migliore delle ipotesi, ecco un altrettanto chiaro e usuale post-partita: "non ci ho capito nulla".
Quando gli ingranaggi dell'orologio dello swing vanno in tilt, il maestro previdente (per evitare l'Apocalisse hehehehhehe) si mette lì col cesto e tira le palline tutte uguali, tutte lente uguali, tutte da colpire con lo stesso stance, alla stessa altezza e con un filo di gas. Vietatissimo sparacchiare!!! Lo scopo è di ritrovare il "tic-tac" tra split, spostamento, aggiustamento, massima carica, colpo.
Dico tutto questo dando per scontato che le fasi siano già "singolarmente" a posto. Se manca la fase di baby step...è un casino! Ma mica piccolo, perché un pezzo mancante manda in crisi il meccanismo di carica del colpo e rilascio...ovvero il timing.
Per dirla tutta ognuno ha i propri riferimenti. Certo, il braccio sinistro aiuta nella torsione e nel posizionare la "piattaforma di tiro"...ma serve l'automatismo nei baby step (o scivolate di aggiustamento se il terreno lo consente).
Francamente servirebbe esser lì e dare un'occhiata generale. A volte son sciocchezze.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da Ziryab il Gio 11 Dic 2014 - 0:40

Puntare la palla con il tacco della racchetta?

Ziryab
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1892
Data d'iscrizione : 16.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da kingkongy il Gio 11 Dic 2014 - 1:54

Zir....e tutto il resto?
Mica è un gesto scaramantico o un portafortuna: è una sequenza di azioni. Una routine "formato Wetton" di cui non sappiamo nulla.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da Ziryab il Gio 11 Dic 2014 - 7:56

Ho capito kong, l'ho scritto perché non lo avevo ancora letto e mi chiedevo se avesse utilità reale...poi puntare una palla a due metri può servire...se hai un fucile ^_^

Ziryab
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1892
Data d'iscrizione : 16.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da kingkongy il Gio 11 Dic 2014 - 8:13

Ho visto Zir. È che mi è scappata la battuta pensando ai vari tic nervosi e gesti scaramantici.....

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da Ospite il Gio 11 Dic 2014 - 8:26

Wetton, quando mi capita di perdere il tempo, mi concentro sul prendere la palla all'apice del rimbalzo.
Mi spego meglio: mi capita spesso di avere un atteggiamento sbagliato nei confronti della palla: talvolta l'aspetto troppo (e quindi ho la palla addosso), talvolta anticipo troppo (e quindi non scarico il peso del corpo sulla palla). Se però mi concentro sul prendere la palla all'apice del rimbalzo quasi per magia il mio timing diventa preciso.
Prova, magari va bene anche per te.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da mattiaajduetre il Gio 11 Dic 2014 - 10:49

[quote="g867500"]Wetton, quando mi capita di perdere il tempo, mi concentro sul prendere la palla all'apice del rimbalzo.
Mi spego meglio: mi capita spesso di avere un atteggiamento sbagliato nei confronti della palla: talvolta l'aspetto troppo (e quindi ho la palla addosso), talvolta anticipo troppo (e quindi non scarico il peso del corpo sulla palla). Se però mi concentro sul prendere la palla all'apice del rimbalzo quasi per magia il mio timing diventa preciso.
Prova, magari va bene anche per te.[/quote]
puntare il focus sulla palla è sempre un'ottima idea.
hola

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11942
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da Veterano il Gio 11 Dic 2014 - 12:37

Be infatti come dice king il dire ho perso il timing puo' vuol dire un mucchio di cose.Hai perso il timing perche' prepari in ritardo ???? perche' ci arrivi in ritardo ??? perche' non fai lo split step ??? o perche' magari aspetti troppo a colpire ??? il discorso di colpire la palla all'apice e di non aspettarla non e' importante e' fondamentale.........da li in avanti ad ognuno bisogna trovare la cura giusta,che in genere ,ammesso che non ci siano altre problematiche tecniche, e' quella che suggerisce king con il cesto.......

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1991
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da ercapretta il Gio 11 Dic 2014 - 19:55

ma il timing può succedere che lo perdi, perchè magari arrivi in ritardo. Se lo perdi sempre invece è un problema di impostazione, ma cerca di essere più rapido nello spostamento, di guardare la direzione fin dal principio del colpo nemico, fin da quando la palla rimbalza sul suo piatto corde. Concentrazione su quella palla gialla, devi essere un aquila in quell'istante, per intuire in anticipo la direzione della palla. Se guadagni anche qualche decimo di secondo significa muoversi prima e tutto diventa più facile , capace che arrivi sulla palla finalmente come cristo comanda, ossia in anticipo, e quindi la tieni davanti al corpo, prepari bene il colpo, con i piedi saldi per terra,e le ginocchia piegate (e se te parte la siusta quell'altro lo lasci come uno stoccafisso...)

ercapretta
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da wetton76 il Gio 11 Dic 2014 - 20:12

Il colpo che ogni tanto mi porta dei punti è il dritto a chiudere lo scambio (prendendo qualche rischio) ... se non mi riesce, ne risente tutto il mio gioco ... quando sbaglio mi accorgo che o sono troppo distante dalla pallina oppure che la colpisco in ritardo!

P.S.
ignoro cosa siano i baby step!

wetton76
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 871
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da mattiaajduetre il Gio 11 Dic 2014 - 21:05

buona serata
baby step è un saltello in avanti quando l'avversario colpisce la palla: lo scopo è innescare la massima reattività!
poi il consiglio è: concentrato sulla palla e soprattutto leggerei l'ultimo post di veterano, ci troverai il perfetto riassunto di ciò che dovrai fare per risolvere.
buon tennis

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11942
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da ercapretta il Gio 11 Dic 2014 - 22:31

@mattiaajduetre ha scritto:buona serata
baby step è un saltello in avanti quando l'avversario colpisce la palla: lo scopo è innescare la massima reattività!
poi il consiglio è: concentrato sulla palla e soprattutto leggerei l'ultimo post di veterano, ci troverai il perfetto riassunto di ciò che dovrai fare per risolvere.
buon tennis

scusa zì ma i baby step non sono per la reattività. tu confondi il movimento/saltellino di attesa , con i baby step, che non sono altro che un perfezionamento del posizionamento prima del tuo colpo.
Non mischiare le carte all'amico wetton, che voglio capisca bene questo concetto.
Allora Wetton, molti "pivellini" una volta che si posizionano per colpire non si muovono più, tecnicamente l'ideale è trovarsi in posizione già prima che la palla rimbalza. Ma dopo il rimbalzo ti rendi conto che non hai trovato la posizione "perfetta" perchè il rimbalzo incide sulla "maledetta" in maniera imprevedibile.
Solo dopo il rimbalzo capisci esattamente come posizionarti, quindi fai dei "passettini" rapidi per posizionarti meglio, modificando leggermente il posizionamento iniziale , ti stabilizzi di nuovo e fai partire la siusta.
I baby-step sono fondamentali...

ercapretta
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da Ziryab il Gio 11 Dic 2014 - 22:52

Scusa zì, ma detta come l'hai detta tu non è manco tanto chiara.
Non è che ti fermi e riparti quando ti accorgi che non ci sei proprio preciso, è proprio così che si fa sempre: gli ultimi passi sono piccini per avvicinare la palla in maniera accurata e scongiurare il rischio di superare il punto ottimale.
Scusa eh ma sto concetto è importante e vorrei che l'amico wetton lo capisse bene.

Ziryab
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1892
Data d'iscrizione : 16.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da kingkongy il Gio 11 Dic 2014 - 22:54

Matty si è confuso con lo "split step". Poco male, riavvolgiamo il nastro.
Split step = movimento di uscita dalla posizione di attesa. Un saltello e poi si "rimbalza" col corpo verso la direzione di arrivo della palla avversaria. È il punto zero dello swing.
Baby step = sono i passettini del bimbo che impara a camminare. Nella definizione ci stanno anche i movimenti di scivolamento. Un esempio il movimento del rovescio a una mano dove vedi che il giocatore punta il tallone destro per iniziare la compressione. A quello ci è arrivato con piccoli aggiustamenti per trovare la giusta distanza dalla palla. Poi punti il piede e lì ci giochi un po', soprattutto sulla terra battuta. Sull'erba maneggiare con cura!!! Sul sintetico e sull'erba i baby step diventan più importanti ancora che sulla terra....perché, appunto, si scivola molto meno o si scivola da farsela sotto (legamenti)...

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da kingkongy il Gio 11 Dic 2014 - 22:58

Come dice giustamente Zir i baby step sono la "regolazione di fino" per cercare la corretta distanza. Ovviamente in tutte le direzioni (laterali + avanti/indietro) e, come dice Matty, peso in avanti.

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da ercapretta il Gio 11 Dic 2014 - 23:22

@Ziryab ha scritto:Scusa zì, ma detta come l'hai detta tu non è manco tanto chiara.
Non è che ti fermi e riparti quando ti accorgi che non ci sei proprio preciso, è proprio così che si fa sempre: gli ultimi passi sono piccini per avvicinare la palla in maniera accurata e scongiurare il rischio di superare il punto ottimale.
Scusa eh ma sto concetto è importante e vorrei che l'amico wetton lo capisse bene.

scusa zì, voglio dividere bene le due fasi,  prima del rimbalzo e dopo il rimbalzo: prima del rimbalzo tu capisci la direzione della palla e dovresti già trovare la posizione, dai il fianco alla sfera , occhi pieni di rabbia e puoi anche iniziare a spezzare i polsi. 
Si, idealmente equivale a fermarsi , stabilizzarsi.
La seconda fase è dopo il rimbalzo, è qui che per quanto mi riguarda devono iniziare i baby step, che sono "baby" proprio perchè stai già in posizione con le ginocchia piegate ed il corpo profilato, e fai piccoli passetti per "regolare".
Si, confermo quello che ho detto: sei fermo ed inizi i baby step quando ti accorgi che non ci stai preciso. Se stai già messo bene nemmeno hai bisogno dei baby step, e fai partire una siusta che se la ricorda....credimi..

ercapretta
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 27
Data d'iscrizione : 26.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da Ziryab il Ven 12 Dic 2014 - 0:11

Io non ho mai visto un pro fermarsi e poi ripartire con i baby steps...credimi.

Ziryab
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1892
Data d'iscrizione : 16.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da Ziryab il Ven 12 Dic 2014 - 0:14

Semmai il contrario (o quasi): baby steps e poi ultimo passo lungo per sfruttare il peso del corpo.
Poi quando la palla non la raggiungi in corsa (perché è vicina) puoi anche fare a meno degli steps e addirittura approcciare con passi laterale.

Ziryab
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1892
Data d'iscrizione : 16.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da kingkongy il Ven 12 Dic 2014 - 0:24

Non guardate i video dei top player! Per favoreeee!
Positivo = fanno sempre split step anche se giocano con la vecchia gloria di turno o sono alla palla n. 32.147 della giornata.
Positivo = guardano sempre la palla anche se fanno il no look...
Negativo = si muovono con un anticipo e una precisione anche in allenamento che fanno sembrare una falcata di un metro e mezzo una regolazione micrometrica!

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da Ziryab il Ven 12 Dic 2014 - 10:58

Ellosò che quelli hanno i piedi magici, ma se scendi un po' in graduatoria, mi sembrano più umani...no?

Ziryab
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1892
Data d'iscrizione : 16.11.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da mattiaajduetre il Ven 12 Dic 2014 - 14:02

ho fatto un copia/incolla che doveva contenere split e baby ... chiedo venia ho letto male e scritto peggio Embarassed Embarassed

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11942
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da mattiaajduetre il Ven 12 Dic 2014 - 14:04

buon pomeriggio e buon tennis a tutti

mattiaajduetre
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 11942
Località : tosco.made.milza.seni.sange.(throu' all)
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: deepest padan
Livello: deepest lev.: fired out
Racchetta: once pt57e, now... yonex's 2 better!

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da Veterano il Ven 12 Dic 2014 - 16:11

@kingkongy ha scritto:Non guardate i video dei top player! Per favoreeee!
Positivo = fanno sempre split step anche se giocano con la vecchia gloria di turno o sono alla palla n. 32.147 della giornata.
Positivo = guardano sempre la palla anche se fanno il no look...
Negativo = si muovono con un anticipo e una precisione anche in allenamento che fanno sembrare una falcata di un metro e mezzo una regolazione micrometrica!
Leggendo questo tuo post mi e' ritornato in mente un particolare di quando mia moglie mi ha costretto ad imparare a ballare latino americano.Ma quanto cacchio di tempo ed ore mi ci sono volute per imparare a muovermi decentemente............

Veterano
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1991
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: babolat pure drive cortex

Tornare in alto Andare in basso

Re: azione braccio/corpo e distanza dalla pallina

Messaggio Da kingkongy il Ven 12 Dic 2014 - 16:58

Vet tanghero !!!
Vet fammi 'sta salsa!!!
Vecchio mio sei un mito! Io mi immagino te in un campo di tennis che ripeti i passi. Poi passa un allievo e ti fissa sbarrando gli occhi: "Hola maestro, ma como minkias se fa l'esercizio de footwork. Non se capisce un cogno de nada!".

kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12075
Età : 51
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 3 Precedente  1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum