Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di Passionetennis!
Da qui potete connettervi o registrarvi per far parte anche voi della nostra comunità.
La registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato e molto altro.
Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!
Buona navigazione su Passionetennis.it

Unisciti al forum, è facile e veloce

Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di Passionetennis!
Da qui potete connettervi o registrarvi per far parte anche voi della nostra comunità.
La registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato e molto altro.
Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!
Buona navigazione su Passionetennis.it
Passionetennis - Il portale del tennista
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Accedi
Ultimi argomenti attivi
Box in the BoxIeri alle 18:20Eiffel59
YPF ProjectIeri alle 10:01drichichi
Blade 2021Mer 28 Lug 2021 - 14:52Bexent
Dunlop nuova serie SXMer 28 Lug 2021 - 11:18Mario1
k blade 98 VS blx blade 98Mer 28 Lug 2021 - 11:15Sp3CtR3


Link Amici

Ultime dal mercatino
Andare in basso
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 11132
Età : 53
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: Salirò... prima o poi
Racchetta: Una a caso tra le tante

JENNIFER CAPRIATI Empty JENNIFER CAPRIATI

Sab 1 Feb 2020 - 20:39
Jennifer Capriati
JENNIFER CAPRIATI Images22

Jennifer Maria Capriati [2] (nato il 29 marzo 1976) è un ex giocatore di tennis professionista americano. Membro della International Tennis Hall of Fame , ed ex numero 1 del mondo , ha vinto tre campionati singoli nei tornei del Grande Slam ed è stata la medaglia d'oro alle Olimpiadi estive del 1992 . [3] [4]
All'inizio della sua carriera, Capriati stabilì un numero di record tra i più giovani di sempre. Ha fatto il suo debutto professionale nel 1990 all'età di 13 anni e 11 mesi, raggiungendo la finale del torneo di campo a Boca Raton, in Florida. Capriati raggiunse la semifinale degli Open di Francia al suo debutto e in seguito divenne il più giovane giocatore in assoluto a raggiungere la top 10 all'età di 14 anni, 235 giorni nell'ottobre di quell'anno. Dopo una sconfitta al primo turno agli US Open del 1993, Capriati si è preso una pausa di 14 mesi dal tennis professionistico competitivo. Le sue lotte personali durante questo periodo (compresi gli arresti per taccheggio e il possesso di marijuana) furono ben documentate dalla stampa.
Nel 1998, Capriati ha vinto la sua prima partita singola nel Grande Slam in cinque anni a Wimbledon. Durante i successivi due anni, Capriati tornò lentamente al campionato, conquistando il suo primo titolo in sei anni a Strasburgo nel 1999 e riacquistando la top 20. All'Australian Open del 2001 , la rinvigorita Capriati divenne il seme più basso di sempre a vincere il campionato quando sconfisse Martina Hingis in serie consecutive per il suo primo campionato del Grande Slam. Ha anche vinto gli Open di Francia quell'anno, rivendicando la Women's Tennis AssociationClassifica n. 1 ad ottobre. Dopo aver difeso con successo il suo titolo di Australian Open nel 2002, Capriati è diventata la top-10 della classifica fino a quando gli infortuni non hanno fatto deragliare la sua carriera nel 2004. Ha vinto 14 tornei singoli professionisti durante la sua carriera, insieme a un campionato femminile doppio.

Carriera 

1990–1991: The records

Ha vinto il Junior Orange Bowl in entrambe le categorie 12 e 14 anni ed è uno dei soli nove giocatori di tennis a vincere il Junior Orange Bowl Championship due volte nei suoi 70 anni di storia, la cui lista comprende Andy Murray , Jimmy Connors , Monica Seles e Yishai Oliel . [5]
Capriati ha debuttato professionalmente come una tredicenne, raggiungendo la finale di due dei suoi primi tre eventi pro, perdendo rispettivamente con Gabriela Sabatini e Martina Navratilova nei tornei Boca Raton e Hilton Head , guadagnando le sue prime due vittorie in cima- 10 giocatori (n. 10 Helena Suková e numero cinque Arantxa Sánchez Vicario ). È entrata in classifica ad aprile, al n. 23. Capriati ha fatto il suo debutto al Grand Slam agli Open di Francia. È andata fino in semifinale, perdendo contro la campionessa Monica Seles . Ha quindi raggiunto il quarto round a Wimbledon , perdendo contro Steffi Graf. Più tardi nell'anno Capriati vinse il suo primo titolo in carriera a Puerto Rico, sconfiggendo Zina Garrison . Dopo questa vittoria, Capriati è entrata nella top 10. del mondo. Si è qualificata per i campionati WTA, perdendo per poco contro Graf nel primo turno in tre set. Ha terminato la sua prima stagione come professionista al numero 8 del mondo.
Per tutta la stagione Capriati ha stabilito più record "più giovani di sempre". Era la più giovane giocatrice a raggiungere la finale del tour, la più giovane a raggiungere le semifinali agli Open di Francia, il seme più giovane di sempre a Wimbledon e la più giovane a qualificarsi per i campionati di fine stagione. Era anche il quarto giocatore più giovane a vincere un titolo WTA.
Nella sua seconda stagione da professionista del turismo, Capriati si è affermata come una top-10 coerente. Ha vinto due titoli singoli durante il circuito estivo in pista, sconfiggendo il numero 1 del mondo Monica Seles in un terzo pareggio nella finale di San Diego, e Katerina Maleeva in serie consecutive nella finale di Toronto . Ha anche raggiunto due semifinali del Grand Slam, a Wimbledon e agli US Open . A Wimbledon, la 15enne Capriati ha sbalordito la nove volte campionessa Martina Navratilova , sconfiggendola nei quarti di finale in serie consecutive . [6]Capriati è diventato il più giovane ad aver mai raggiunto la semifinale del torneo, perdendo contro Sabatini. All'US Open, Capriati ha sconfitto Sabatini nei quarti ma ha perso in semifinale contro l'eventuale campione Seles in un tie-break di terzo set dopo aver servito per la partita due volte. Capriati si è qualificato per la seconda volta ai campionati di fine anno, raggiungendo i quarti di finale. Ha chiuso l'anno al n. 6, che sarebbe stato un massimo di carriera fino al 2001.
La Capriati ha anche vinto l'unico titolo doppio della sua carriera agli Open d'Italia , collaborando con Seles. [1]

1992–1993: continuo successo, medaglia d'oro olimpica 

La stagione 1992 di Capriati è stata evidenziata dalla sua vittoria alle Olimpiadi estive . Ha sconfitto in semifinale Arantxa Sánchez Vicario di seconda semenza e è sceso da un set down per sconfiggere Steffi Graf con il seme più alto nella partita della medaglia d'oro. La Capriati ha poi difeso il suo titolo a San Diego, sconfiggendo la Conchita Martínezin finale, l'unica volta in cui Capriati ha vinto titoli singoli back-to-back durante la sua carriera. Ha raggiunto i quarti di finale agli Australian Open (al suo debutto), agli Open di Francia e a Wimbledon, e poi ha perso al terzo turno agli US Open. A Miami, Capriati ha posto fine alla serie di 21 vittorie consecutive di Monica Seles, sconfiggendola nei quarti di finale. Capriati ha concluso l'anno classificato nella top 10 per il terzo anno consecutivo, al numero 7. È anche diventata la più giovane giocatrice a superare $ 1 milione in premi (Martina Hingis avrebbe poi battuto questo record). [1] Sempre nel 1992, Renovation Products ha pubblicato un videogioco Sega Genesis intitolato Jennifer Capriati Tennis . [7]
Al suo primo torneo (Sydney 1993), Capriati ha sconfitto Sabatini al terzo posto in semifinale prima di sconfiggere Anke Huber in finale. Per il secondo anno consecutivo, ha raggiunto i quarti di finale alle prime tre major dell'anno. Ha raggiunto la finale della Rogers Cup a Montreal , perdendo contro Steffi Graf. All'US Open, la settima capretta Capriati ha perso la partita di apertura con l'ex top 15 giocatori Leila Meskhi , la sua prima sconfitta nel primo round di qualsiasi torneo professionistico. Dopo questa perdita, Capriati ha deciso di prendersi una pausa dal tennis. Ha concluso l'anno al nono posto. [1]

1994–95: Break from tour 

Capriati ha giocato solo una partita nel 1994, perdendo nel primo round di Filadelfia contro Anke Huber. È caduta dalle classifiche a giugno. Non ha suonato affatto nel 1995. [1]

1996: Return

La Capriati, senza regole, ha disputato la sua prima partita in 15 mesi ad Essen, dove ha raggiunto i quarti di finale, perdendo contro Jana Novotná in tre set. Ha raggiunto la sua prima finale in oltre tre anni a Chicago, sconfiggendo Monica Seles lungo il percorso, prima di perdere di nuovo contro Novotná in tre set. Capriati ha anche raggiunto i quarti in autunno agli Open di Zurigo , sconfiggendo Sabatini nel round di apertura in quella che sarebbe stata l'ultima partita da single della carriera di Sabatini. La Capriati ha partecipato ai suoi primi tornei del Grande Slam dal 1993 ai French Open e agli US Open , perdendo nel primo round di entrambi. Capriati è riapparso nelle classifiche ad aprile al n. 103 e ha chiuso l'anno tra i primi 25, al n. 24. [1]

1997–98: discesa nelle classifiche 

Nel gennaio 1997, Capriati raggiunse la finale a Sydney per la seconda volta nella sua carriera, sconfiggendo la numero 9 del mondo Lindsay Davenport sulla strada per la sua unica vittoria nella top 10 dell'anno, perdendo contro Martina Hingis nella finale. Ha raggiunto i quarti di finale solo in un altro torneo, Oklahoma City, dove ha perso contro Davenport. Capriati ha chiuso l'anno al n. 66, dopo aver giocato in soli tre tornei.
La Capriati non ha giocato la prima metà del 1998. Entro la primavera, è stata classificata al di sotto della top 200. Ha accettato un ingresso jolly nel torneo di terra battuta ad Amburgo, in Germania, dove ha raggiunto i quarti di finale, ma poi ha perso contro Martina Hingis . Capriati era anche un quarto di finale a Palermo, in Italia. Nel primo turno a Wimbledon, Capriati ha vinto la sua prima partita singola nel Grande Slam in cinque anni, prima di perdere contro Lori McNeil nel secondo turno. Capriati ha terminato il 1998 classificandosi 101. [1]

1999–2000: Salita 

Il 1999 è stata la migliore stagione di Capriati da diversi anni. Ha vinto il suo primo titolo in sei anni a Strasburgo, sconfiggendo Nathalie Tauziat al nono posto in un quarto di finale per la sua prima vittoria su una delle 10 migliori giocatrici in due anni. Ha sconfitto la russa Elena Likhovtseva in finale. Ha vinto il suo secondo titolo dell'anno a Quebec City , sconfiggendo l'americana Chanda Rubin in finale. Ha anche raggiunto il round di 16 sia al Roland Garros che agli US Open. Ha finito l'anno al n. 23.
Al Australian Open 2000 , Capriati ha raggiunto il suo primo Grande Slam semifinale in nove anni prima di perdere al campione finale Lindsay Davenport in due set.
Ai Miami Masters , Capriati ha sconfitto la numero 6 al mondo Serena Williams per la sua prima vittoria su un giocatore classificato tra i primi sei in quattro anni in rotta verso un quarto di finale. Poco dopo, Capriati è stato messo da parte con la tendinite di Achille destra ad aprile e un infortunio al gomito a giugno.
Capriati ha avuto una forte stagione autunnale, vincendo il suo nono titolo in carriera a Lussemburgo , sconfiggendo Magdalena Maleeva . Ha anche finito il secondo classificato a Quebec City con Chanda Rubin ed è stata una semifinalista a Zurigo . Questi risultati hanno spinto Capriati a rientrare nella top 20 per la prima volta dall'aprile 1994. Si è qualificata per i campionati di fine stagione per la prima volta in sette anni. La sua classifica di fine anno era 14, la più alta in sette anni. Capriati è stato anche membro del US Fed Cup Team, vincendo un singolo e raddoppiando la gomma nella vittoria degli Stati Uniti sulla Spagna in finale. [1]

2001: campione del Grande Slam e numero 1 del mondo 

Capriati è stato seminato 12 ° agli Australian Open 2001 . Ha recuperato da un set e una rottura per sconfiggere Monica Seles per raggiungere le semifinali per il secondo anno consecutivo, battendo il numero 2 del mondo Davenport. Nella sua prima finale del Grande Slam, ha sconfitto i migliori semi e il numero 1 del mondo Martina Hingis in serie consecutive per vincere il suo primo titolo da singolo del Grande Slam. Era il seme più basso che abbia mai vinto il titolo, e anche la prima giocatrice dopo Tracy Austin nel 1979 a sconfiggere i primi due giocatori classificati in serie consecutive in una major. Come risultato di questo trionfo, Capriati è rientrato nella top 10 della classifica al n. 7, la più lunga assenza (quasi otto anni) dalla top 10 nella storia del WTA.
Capriati ha poi raggiunto la finale della Cellular Cup di Oklahoma City , perdendo in finale contro Seles. Dopo aver scelto di non partecipare agli Indian Wells Masters del 2001 , Capriati ha raggiunto la finale a Miami, perdendo contro Venus Williams dopo aver fallito la conversione in otto punti del campionato.
Capriati ha quindi intrapreso una campagna di terra battuta di notevole successo. Ha vinto il suo secondo titolo dell'anno alla Family Circle Cup di Charleston, nella Carolina del Sud, sconfiggendo Hingis in tre set nella finale. Ha quindi perso nella finale di Berlino contro Amélie Mauresmo , anch'essa in tre set. Al quarto posto agli Open di Francia del 2001 , Capriati ha sconfitto in semifinale Hingis in semifinale e il dodicesimo ha seminato Kim Clijsters in finale per vincere il suo secondo titolo consecutivo nel Grande Slam. La sua vittoria 1–6, 6–4, 12–10 sui Clijsters ha avuto il terzo set più lungo di sempre in una finale femminile agli Open di Francia. Capriati era a due punti di distanza dall'essere sconfitto quattro volte. Era solo la quinta donna nella storia a vincere consecutivamente l'Australian Open e il French Open.
A Wimbledon, Capriati ha recuperato dalle 7 alle 6, 5–3, 30–0 nei quarti per sconfiggere Serena Williams. La serie di vittorie di Grand Slam di 19 partite di Capriati si è conclusa in semifinale per mano dell'ottava seed di Justine Henin . Capriati ha rimbalzato alla Rogers Cup di Toronto , in Ontario, arrivando in finale prima di perdere contro Serena Williams dopo aver salvato il match point nel secondo set. Capriati ha poi perso in semifinale gli US Open contro Venus Williams. Nonostante la perdita, Capriati ha accumulato il miglior record del Grand Slam del 2001 ed è stata l'unica giocatrice a raggiungere almeno le semifinali di tutti e quattro i tornei del Grand Slam.
Nonostante abbia giocato pochissimo in autunno, Capriati è diventata la numero 1 al mondo il 15 ottobre. Ha perso la partita di apertura ai Campionati WTA Tour a Maleeva. La Capriati avrebbe concluso l'anno al primo posto se avesse raggiunto le semifinali. Invece, ha concluso al secondo posto, dietro a Lindsay Davenport, con un record di 56-14. [1]

2002: Terzo titolo del Grande Slam

Come risultato del ritiro di Lindsay Davenport dagli Australian Open a causa di un infortunio, Capriati è stato il seme principale. Ha sconfitto Amélie Mauresmo con il sesto seme e Kim Clijsters con il quarto seme in rotta verso la sua seconda finale consecutiva, dove ha affrontato ancora una volta Martina Hingis. La partita è stata giocata in condizioni molto calde, con una temperatura superiore a 35 gradi Celsius. Capriati ha reagito da 6–4, 4–0 in discesa e quattro punti del campionato per prevalere 4–6, 7–6 (7) , 6–2. Questo è stato il terzo e ultimo titolo del Grand Slam di Capriati.
In primavera, Capriati ha raggiunto le finali a Scottsdale e Miami, perdendo contro Serena Williams in entrambe le occasioni. La Capriati si è preparata per la sua difesa del titolo Open di Francia partecipando a eventi a Charleston, Berlino e Roma, perdendo in semifinale tutte e tre. Come primo seme agli Open di Francia, Capriati ha raggiunto le semifinali, prima di perdere contro la campionessa Serena Williams in tre set. La Capriati ha ceduto la sua posizione n. 1 a Venus Williams a seguito di questa perdita. La serie di sei semifinali consecutive del Grand Slam di Capriati è stata interrotta a Wimbledon, dove ha perso contro Amélie Mauresmo in tre set nei quarti di finale. Ha anche perso contro Mauresmo nelle finali del Canadian Opene nei quarti di finale degli US Open dopo aver servito per la partita.
La Capriati ha vinto solo una partita nei tre eventi indoor europei a cui ha partecipato. Rimbalzò ai campionati di fine anno, raggiungendo le semifinali per la prima volta, perdendo contro Serena Williams. Capriati ha concluso l'anno al terzo posto. [1]

2003: campione di New Haven 

Una settimana dopo i campionati WTA del 2002, Capriati ha subito un intervento chirurgico agli occhi per rimuovere i pterigi (macchie solari) da entrambi gli occhi. Il recupero dall'intervento ha ostacolato la preparazione fuori stagione di Capriati.
Nel round di apertura dell'Australian Open 2003, Capriati ha perso contro il non vedente e non consacrato Marlene Weingärtner . Capriati è stato il primo detentore del titolo Australian Open a perdere nel primo turno. Si ritirò dal Pan Pacific Open per riprendersi ulteriormente dal suo intervento chirurgico.
La Capriati è rimbalzata raggiungendo almeno le semifinali dei prossimi cinque tornei a cui ha giocato. Ha perso contro Lindsay Davenport nelle semifinali del torneo Indian Wells. Ha poi raggiunto la finale del Sony Ericsson Open per il terzo anno consecutivo prima di perdere contro il numero 1 al mondo Serena Williams. Capriati ha perso nel girone di 16 dell'Open di Francia contro Nadia Petrova non visto . Ha raggiunto i quarti di Wimbledon per la sesta volta, perdendo contro Serena Williams in tre set, la sua ottava perdita consecutiva contro il suo connazionale.
La Capriati ha poi raggiunto la sua seconda finale del 2003 a Stanford, perdendo contro Kim Clijsters in tre set. Una tensione pettorale costrinse la Capriati a ritirarsi dal suo incontro di apertura a San Diego e ad abbandonare Montreal. La Capriati ha vinto il suo primo titolo nel 2003 a New Haven dopo che Davenport si è ritirato in finale mentre era in finale. Questo ha chiuso un titolo a 28 tornei per Capriati ed è stata la sua prima vittoria in tournée da quando ha vinto gli Australian Open del 2002 . Seminata 6 agli US Open , la Capriati ha raggiunto la semifinale dove ha perso contro il secondo seme Justine Henin in uno stretto pareggio di terzo set che molti esperti credevano che avrebbe dovuto vincere. Capriati ha servito per la partita due volte ed è stato a due punti dalla vittoria undici volte, ma Heninprevalse in una maratona di tre ore, nonostante il servizio di Henin fosse visibilmente influenzato dai crampi muscolari della gamba sinistra per gran parte dell'ultima mezz'ora della partita.
La Capriati non ha giocato di nuovo fino al WTA Tour Championships quando ha perso di nuovo in semifinale contro Justine Henin, ora il numero 1 al mondo. [1]

2004: Final full season 

Gli infortuni hanno afflitto la stagione 2004 di Capriati. Una lesione alla schiena subita durante i WTA Tour Championships del 2003 ha costretto Capriati a ritirarsi dall'Australian Open 2004 e dal Toray Pan Pacific Open a Tokyo. Capriati è andata oltre i quarti di finale solo una volta nei suoi primi quattro eventi dell'anno a Doha , perdendo con Anastasia Myskina in semifinale. La sua schiena ha continuato a essere un problema, costringendola a uscire da Indian Wells e Miami . La sua classifica è scesa al n. 10 a causa delle sue ferite.
La Capriati ha prodotto i suoi migliori risultati dell'anno durante la stagione europea del campo in terra battuta. Ha raggiunto la semifinale di Berlino, sconfiggendo il numero 5 Myskina nei quarti per la sua prima vittoria nella top 5 della stagione, prima di perdere contro Mauresmo in semifinale. Al Aperto italiana , Capriati sconfitto testa di serie Serena Williams nei quarti di finale, la sua prima vittoria contro l'americano dal Wimbledon 2001. Capriati passato verso il finale, dove ha perso al Mauresmo in una lotta di 3 ore. Seeded 7 ° agli Open di Francia, Capriati è andato in semifinale, prima di perdere contro il sesto campione seminato e l'eventuale campione Myskina in serie consecutive.
A Wimbledon, Capriati raggiunse i quarti per il quarto anno consecutivo, dove perse contro Serena Williams in 45 minuti, il risultato più sbilenco della loro rivalità in 17 partite. Un infortunio al tendine del ginocchio l'ha costretta a ritirarsi da Los Angeles e San Diego , ma ha raggiunto i quarti di finale di Montreal e New Haven. All'ottavo posto agli US Open , Capriati ha sconfitto Williams in una controversa partita di quarti di finale per raggiungere la sua quarta semifinale US Open. La Capriati ha poi perso con il quinto seme Elena Dementieva negli ultimi quattro in un altro, il suo terzo tiebreak semifinale US Open , replicando il risultato nel torneo dell'anno precedente.
La Capriati aveva raggiunto le semifinali degli US Open quattro volte nella sua carriera (1991, 2001, 2003 e 2004), perdendo ogni volta contro un avversario diverso. Tre di quelle volte (1991, 2003 e 2004), aveva perso nei difficili spareggi del terzo set, e due di quei tre avversari ( Monica Seles nel 1991 e Justine Henin nel 2003) avevano continuato a vincere la finale e gli Stati Uniti Successivamente, puoi aprire facilmente i campionati in serie consecutive.
Dopo gli US Open , Capriati ha perso nei quarti di finale di Filadelfia contro il numero 11 del mondo Vera Zvonareva , la sua peggior sconfitta dal 1999 (dove ha vinto solo una partita contro Graf a Miami ). Capriati non è riuscito a qualificarsi per i campionati di fine stagione per la prima volta dal 1999 e ha chiuso l'anno n. 10 del mondo [1]

Stile di gioco 

Capriati è stato uno dei primi power player ad emergere sul circuito femminile nella prima metà degli anni '90, insieme a Monica Seles , Lindsay Davenport e Mary Pierce . Il suo stile di gioco era caratterizzato dal prendere la palla presto e in aumento, potenti colpi di terra e una mentalità aggressiva al ritorno del servizio.
Il gioco di Capriati è stato costruito intorno ai suoi movimenti e movimenti radicali. Il suo diritto piatto, devastante quando colpito duramente, era considerata la sua arma più grande, specialmente quando era distesa. Possedeva anche un solido rovescio. Era veloce in campo, in grado di giocare sia in difesa che offesa. La sua più grande debolezza era considerata il suo servizio. Il suo primo servizio fu potente ma compensato da un lancio di palla errante che spesso veniva lanciato troppo a destra, e il suo secondo servizio fu considerato la parte più vulnerabile del suo gioco. Tuttavia, Capriati era noto per contrastare il suo servizio incoerente con il suo eccezionale ritorno di servizio.

Attrezzature e specializzazioni 

Negli anni '90, ha firmato un contratto da $ 3 milioni con Diadora e un contratto da $ 1 milione con le racchette da tennis Prince . [8]
All'inizio degli anni 2000, l'abbigliamento di Capriati in campo è stato prodotto da Fila . [9] Ha usato una racchetta Prince Precision Retro 27 Midplus. [10]

Eredità e riconoscimenti 

Capriati è stato inserito nella International Tennis Hall of Fame nel 2012 a soli 36 anni ed è generalmente considerato uno dei più grandi giocatori di tennis di tutti i tempi. [3] [4] Un videogioco intitolato Jennifer Capriati Tennis è stato rilasciato per la Sega Genesis nel 1992. [7] Nel 2001, ESPN ha nominato Capriati uno degli atleti più sexy del mondo. [11]
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.