Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Incredibile ma vero!!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Incredibile ma vero!!

Messaggio Da marco61 il Dom 11 Ott 2009 - 19:31

Riporto il testo originale, anche se chi scrive non conosce la differenza tra incordare ed accordare. Ma l'articolo è ugualmente interessante:

Finora erano solo leggende di cui si sentiva parlare da qualche incordatore, la voce girava ma lo scetticismo le era sempre intorno a stretto contatto, pressante a rinsaldare l’alone mitologico dell’inarrivabile sensoriale. L’eventualità che Boris Becker avesse giocato con due racchette, le stesse che aveva riportato insoddisfatto all’incordatore e che il professionista si era rifiutato di accordare nuovamente, era un ipotesi dal sapore vagamente irreale. Possibile che un professionista non si renda conto della differenza tra due incordature? Sì è possibile. Ora è stato dimostrato.

I test sono stati eseguiti in Australia: sono stati scelti un gruppo di giocatori amatoriali e un gruppo di giocatori professionisti (ranking nazionale e entro i primi 1.5oo del mondo). Tutti i giocatori in un questionario hanno dichiarato di avere accordature che preferiscono, tra le 55 libre (24,9 kg) e le 66 (29.9 kg) libre e la tensione più diffusa era di 61 libre (27,6 kg).

Le racchette e le corde erano uguali per tutti con l’eccezione del variare della tensione all’insaputa dei giocatori. La palla da colpire era lanciata da una macchina spara palline a velocità costante. I risultati sono stati molto interessanti:

Il 74% dei giocatori professionisti non è riuscita a distinguere una differenza tra 64 libre (29 Kg) e 53 libre (24 Kg) ovvero una differenza di cinque chili.

Solo l’ 11% (nel caso due giocatori) è riuscita a distinguere lo scarto di 6 libre (2.7 Kg., quasi tre).

Di coloro che non hanno passato il primo test solo il 13% è riuscito a distinguere uno scarto di 17 libre (7,7 Kg), mentre 11 giocatori, il 65% è caduto in errore. Il risultato è che più della metà dei giocatori non è in grado di distinguere una differenza che oscilla tra le 47 libre ( 21. Kg) e 64 libre (29 Kg).

Sarebbe da aggiungere che al di sotto di uno scarto di 2,7 chili le possibilità di distinguere la differenza si riducono notevolmente, nonostante una distanza di due chili e forse anche di un chilo possa avere effetti considerevoli sul gioco e soprattutto sul numero degli errori commessi nel corso di una competizione.

Lo studio ha inoltre rivelato che i giocatori di professione, o che lo sono stati, non sono meglio dei dilettanti non occasionali (advanced) nel distinguere la tensione delle corde: tra questi ultimi infatti solo il 18% distingue la differenza di 15 libre (6 Kg) o meno, e il 37% non identifica una differenza di 22 libre (9,9 chili).

La realtà sembra essere quindi varia e sfaccettata, ma soprattutto più lontana dalle costruzioni emotive e fantastiche delle nostre menti: nel circolo della vostra città potrebbero esserci giocatori che hanno la sensibilità di Roger Federer, e, tra coloro che sono nel tabellone di Wimbledon, qualcuno potrebbe non essere in grado di distinguere una differenza di cinque chili nell’incordatura.


Lo studio completo: R. Bower and R. Cross, Elite tennis player sensitivity to changes in string tension and the effect on resulting ball dynamics, Sports Engineering, (2008).

marco61
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 995
Età : 55
Località : Sanremo
Data d'iscrizione : 07.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R. 4.5, classifica fit 4.1
Racchetta: Volkl DNX 9

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incredibile ma vero!!

Messaggio Da wik il Dom 11 Ott 2009 - 21:53

Contesto un po' il sistema.
Usare racchetta differente e corda differente dall'abituale in un range anche verso l'alto di tensione che appiattisce le prestazioni non è molto indicativo.
Se tu mi dai la mia racchetta e la mia abituale corda io ti sò riconoscere differenze di un chilo tranquillamente, se mi dai in mano cose che non conosco prima di sviluppare la sensibilità sull'attrezzo ci deve passare un buon tempo altrimenti non ci capisco un'enemerita ostrega, abbastanza ovvio.
Comunque alla storia di Becker ci credo, forse qualcuno l'avrà già letta da un'altra parte, ma io e il mio amico Walter lo sperimentammo di persona con Vilas, e a ripetizione non una volta sola.

wik
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 682
Data d'iscrizione : 11.01.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incredibile ma vero!!

Messaggio Da correnelvento il Ven 23 Ott 2009 - 12:29

Marco, nulla di nuovo (sul fronte occidentale).

E' stata fatta la stessa prova con dei famosi sommelier,con bottiglie senza etichetta.

Figure di me..a a profusione!

correnelvento
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1619
Età : 54
Data d'iscrizione : 19.10.09

Profilo giocatore
Località: basso Lazio
Livello: 4.3 (tennis che fa INORRIDIRE)
Racchetta: kennex type C 98 (quanto durerà?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incredibile ma vero!!

Messaggio Da nanobabbo8672 il Ven 23 Ott 2009 - 12:53

quoto wik, anche io distinguo le differenze nella mia racchetta, con le altre so solo che non riesco a giocare!!!
PS potete spiegare meglio la storia di becker e delle 2 racchette? l'articolo è un po' criptico!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incredibile ma vero!!

Messaggio Da correnelvento il Ven 23 Ott 2009 - 13:21

Becker durante un torneo (parigi) portò le sue racche all'incordatore ufficiale, dicendo che erano poco tese, e di ri-incordarle con 2 kg in più.

L'incordatore, conoscendo bene i campioni le mise da parte senza fare nulla.

Becker le riprese, giocò, ed espresse la sua soddisfazione.

correnelvento
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1619
Età : 54
Data d'iscrizione : 19.10.09

Profilo giocatore
Località: basso Lazio
Livello: 4.3 (tennis che fa INORRIDIRE)
Racchetta: kennex type C 98 (quanto durerà?)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incredibile ma vero!!

Messaggio Da nanobabbo8672 il Ven 23 Ott 2009 - 14:33

grazie correnelvento, è una storia che non conoscevo!

nanobabbo8672
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6677
Età : 44
Località : Ravenna
Data d'iscrizione : 10.09.09

Profilo giocatore
Località: Ravenna
Livello: ITR 4.0 - FIT NC
Racchetta: Pro Kennex KI15 300 2011

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incredibile ma vero!!

Messaggio Da Wimbledonmygarden il Ven 23 Ott 2009 - 14:53

Attenzione che qui avete un esperto di Becker.
Questa storia l'avevo sentita ed è in parte vera.
Dico solo in parte perchè Becker prese indietro le racchette convinto che gliele avesse incordate nuovamente.
All'atto pratico però in partita, più volte fu visto battere il palmo sul piatto della racchetta come se non fosse convinto della sensibilità che la racchetta gli restituiva.
Comunque giocò bene e vinse.
Tornò poi dall'incordatore e lo ringraziò per avere reincordato le racchette e disse che si era trovato bene, scoprendo solo allora che le racchette non erano state reincordate.
Morale della favola: Becker a sensazione sentiva che c'era qualcosa di diverso, pensava fosse la tensione e forse lo era ma questa differenza non lo penalizzò nel gioco, anzi forse lo favorì.

Wimbledonmygarden
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 580
Età : 39
Località : Vicenza
Data d'iscrizione : 18.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Pro Kennex ki 10 290 custom

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incredibile ma vero!!

Messaggio Da Alex il Dom 25 Ott 2009 - 1:58

Sposto nell'area adatta.

Alex
Aiutante
Aiutante

Numero di messaggi : 6106
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 5.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Incredibile ma vero!!

Messaggio Da Aceman il Dom 27 Dic 2009 - 11:41

Morale della favola: E' tutta questione di testa

Aceman
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 243
Età : 30
Località : Sciacca (AG)
Data d'iscrizione : 20.12.09

Profilo giocatore
Località: Sciacca
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Storm Tour

http://www.ilmercatinodeltennista.forumup.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum