Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di Passionetennis!
Da qui potete connettervi o registrarvi per far parte anche voi della nostra comunità.
La registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato e molto altro.
Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!
Buona navigazione su Passionetennis.it

Accedi
Ultimi argomenti





Ultime dal mercatino
Link Amici

Andare in basso
avatar
rocco11
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 99
Data d'iscrizione : 07.11.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

"Regole non scritte" Empty "Regole non scritte"

il Lun 14 Set 2020 - 14:54
Buongiorno a tutti
secondo voi, nei campionati a squadre tipo d2/d3  o nei torni di 3a e 4a, in doppio è "corretto" durante una partita di doppio, con posizionamento tra la linea di servizio e quella di fondo, sparare un missile lungolinea sull'avversario?????
ho visto le migliori risse aizzarsi per questo motivo!!!
personalmente credo sia pericoloso, perchè la palla viaggia dal basso verso l'alto, a differenza di uno smasch, dove la palla va verso il basso!
chiedo se rientra nelle regole non scritte del tennis?
Dagoberto
Dagoberto
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 99
Data d'iscrizione : 28.05.20

"Regole non scritte" Empty Re: "Regole non scritte"

il Lun 14 Set 2020 - 18:06
Formalmente non esiste nessun divieto normativo ... peraltro ... ricordo una sgradevle circostanza che mi capitò da ragazzotto ... invitato a sostituire un assente in un doppio di veterani - almeno al tempo li consideravo così - venni presi di mira insistentemente da uno dei due avversari che sottolineava con fare stucchevole e, per lui, goliardico, i tanti errori gratuiti che stavo producendo mettendo in serio pericolo lo score della mia coppia ... la rabbia mi stava montando senza limiti e dentro di me incominciai a coltivare sentimenti di vendetta ... pensai, ad un certo punto, alla prima volèe comoda lo centro in pieno ... ad un certo punto una palla si alzò docile e bellè pronta per il fattaccio ... il nemico era alla mia sx, proprio a presidiare la rete nel lato opposto al mio ... mi preparai con tutta la foga possibile guarando attentamente la palla come, forse, non si fa sempre, ma si dovrebbe fare ... la volèe partì cattiva, la palla impattata ancora di più e ... centrai in pieno lo sterno del poveretto ... rimase impietrito un attimo in piedi, come in trance ... poi, lentamente, cadde all'indietro come un soldatino di legno colpito con un elastico ... bom, fu il tonfo al conatatto con il terreno ... silenzio glaciale ... il veterano non dava segni di vita, silenzio generale, panico ... e il sangue che sentivo salirmi nella testa ... il poveretto non si svegliava ... letteralmente assopito ... poi, per fortuna, dopo qualche attimo ricominciò a muoversi e, piano, piano si rialzò ... non ricordo il seguito, ma ricordo ancora l'imbarazzo generale, in particolare da parte di chi mi aveva invitato che, chiaramente, non mi invitò mai più ... occhio a fare certi giochetti, vero che a rete si dice di tirare addosso all'avversario, ma se non si è in grado di gestire il colpo indirizzandolo verso il basso, il pericolo di far veramente male è molto alto. Forse, anche in assenza di regole precise, scritte o non scritte, il gioco non vale la candele, almeno a livello amatour, meglio non rischiare di passare successivi brutti momenti ...
avatar
rocco11
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 99
Data d'iscrizione : 07.11.13

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

"Regole non scritte" Empty Re: "Regole non scritte"

il Mer 16 Set 2020 - 9:35
nessuno dice la sua?????? afro
andyvakgj
andyvakgj
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1949
Età : 52
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: Pure Strike Tour 2019

"Regole non scritte" Empty Re: "Regole non scritte"

il Mer 16 Set 2020 - 9:38
io dico che tirare addosso volutamente all'avversario è da deficienti, sconsiderati, è antisportivo e oltretutto molto pericoloso
il tennis è uno sport e come in tutti gli sport è necessario portare rispetto per i propri avversari
taglia1964
taglia1964
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 543
Data d'iscrizione : 14.06.18

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: ITR 5.5 FIT 4.NC
Racchetta: WILSON BLADE 98 CV - 16 X 19

"Regole non scritte" Empty Re: "Regole non scritte"

il Mer 16 Set 2020 - 10:52
Ragazzi, capisco che vedersi arrivare una palla a 150 km/h non sia tra le cose più belle, ma fa parte del gioco. In doppio quando si tira il lungolinea sulla risposta al servizio bisogna spararlo a tutta. lo smash si fa necessariamente nei piedi del giocatore più avanzato. Se una coppia accorcia e poi anziché scappare dalla rete resta alta magari muovendosi per disturbare chi arriva a colpire ci sta tutto che prendano una pallata. L'obiettivo è sempre fare il punto, anche a costo di colpire l'avversario, mentre sicuramente sbagliato è perdere un punto per mancanza di cattiveria.

Chiaro che nel caso di grandi divari fra le coppie, i più forti dovrebbero evitare azioni con palla addosso all'avversario.
avatar
foco
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 159
Località : Romagna east coast
Data d'iscrizione : 21.02.12

"Regole non scritte" Empty Re: "Regole non scritte"

il Mer 16 Set 2020 - 12:09
Io la vedo in maniera un po' diversa. Se ripetutamente ti sparano a dosso quando sei a rete il problema e' del tuo compagno di doppio che non dovrebbe permetterlo. Mi spiego meglio. Mi capita di giocare spesso in doppio e lo gioco anche bene (livello terza bassa). Con il mio compagno di doppio abbiamo battuto anche coppie di classifica piu' alta e nessuno ci ha mai tirato addosso. Non lo permettiamo come tipo di gioco. Mi e' capitato invece di giocare doppi con l'amico "pallettaro" e di essere stato preso a pallata per tutta la partita. Se il tuo compagno serve una mozzarella di seconda e tu stai a rete a mio avviso non puoi chiedere a l'avversario di non tirarti addosso. Questo ovviamente vale per giocatori piu' o meno di pari livello.
Se il livello del doppio e' pari e tirando qualche palla sull'uomo a rete si porta a casa qualche punto a mio avviso e' accettabile. Sta al giocatore a rete decidere se stare a rete oppure no e ci sta che il suo compagno rischi di piu' giocando una palla piu' lunga e una seconda piu' solida. Fa parte del gioco.
Mi e' capitato invece di vedere in doppio due quarta categoria scarsi giocare contro un terza e un seconda categoria. Il seconda categoria ogni tanto sparava sull'uomo a rete. In quel caso vuol dire essere senza un minimo di cervello (avrebbero vinto anche con la sinistra).
A nessun livello non trovo corretto sparare uno smash in pieno petto. Bisogna cercare di mettere la palla dove non c'e' l'avversario o al massimo nei piedi. Questa per me e' l'unica regola non scritta.
Ciao
Poliwhirl
Poliwhirl
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 247
Data d'iscrizione : 05.09.17

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

"Regole non scritte" Empty Re: "Regole non scritte"

il Mer 16 Set 2020 - 21:30
Non rientra in nessuna regola non scritta. Se la cosa è fatta in modo pulito e se per sbaglio si colpisce o si spaventa l'avversario, bisogna chiedere scusa. Questa è la regola non scritta. Mai viste risse né discussioni per questa ragione in vita mia


Ultima modifica di Poliwhirl il Mer 16 Set 2020 - 21:31, modificato 1 volta (Motivo : m)
PistolPete
PistolPete
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 732
Località : Roma Garbatella / Caserta
Data d'iscrizione : 09.09.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Babolat Pure Drive

"Regole non scritte" Empty Re: "Regole non scritte"

il Gio 17 Set 2020 - 10:28
Io gioco serve and volley e so che se vado a rete mi "espongo". Se l'avversario riesce a prendermi a pallate vuol dire che ho attaccato male.
Così nel doppio, se in risposta l'avversario riesce regolarmente a impallinare l'uomo a rete, vuol dire che il servizio è una mozzarella e converrebbe che il compagno rimanesse dietro.

Poi colpire l'avversario è sempre una cosa antipatica, si chiede scusa, ma non è scorretto in sé.
wetton76
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1324
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

"Regole non scritte" Empty Re: "Regole non scritte"

il Gio 17 Set 2020 - 15:43
@andyvakgj ha scritto:io dico che tirare addosso volutamente all'avversario è da deficienti, sconsiderati, è antisportivo e oltretutto molto pericoloso
il tennis è uno sport e come in tutti gli sport è necessario portare rispetto per i propri avversari

Il fatto è che, anche se non fosse volontario, il rischio c'è sempre con certi personaggi.

Tipico caso (del doppio) quando uno è a rete e l'avversario, a pochi metri di distanza, ci spara addosso un missile (pur non volendo di proposito farci male)!

In situazioni del genere, se intuivo la pericolosità, di solito mi giravo completamente senza oppormi (sperando magari che la pallina andasse fuori).

Ho giocato anche doppi più tranquilli e per fortuna queste cose non succedevano...
andyvakgj
andyvakgj
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1949
Età : 52
Località : Rimini
Data d'iscrizione : 04.02.14

Profilo giocatore
Località: Rimini
Livello: del mare
Racchetta: Pure Strike Tour 2019

"Regole non scritte" Empty Re: "Regole non scritte"

il Gio 17 Set 2020 - 16:07
Mica stiamo parlando di davis. Parliamo di un altro sport i cui frequentatori abituali sono borghesotti attempati.
Tirarsi addosso volontariamente, per il mio modo di vedere, è da idioti.
Se parliamo di alti livelli il discorso è diverso per vari motivi. Uno su tutti i riflessi, un altro la consapevolezza del proprio corpo, un altro la capacità di lettura dei movimenti altrui.
È chiaro che nel tennis si possa tirare addosso all’avversario (tanto è vero che si realizza pure il punto), ma c’è tennis e tennis....
avatar
kingkongy
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13749
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

"Regole non scritte" Empty Re: "Regole non scritte"

il Gio 17 Set 2020 - 16:44
Di risse verbali (e non...) ne ho viste e vissute davvero tante. Le più divertenti con il doppio misto!!!

Mi ritrovo negli interventi di molti che mi hanno preceduto.
Il fatto è che nel tennis uno subisce le scelte, le decisioni e gli errori fatti e, se si è in doppio, non solo i propri ma anche quelli del compagno di gioco.
In certe situazioni poco simpatiche ci si può trovare, eccome, e a quel punto, visto che lo sai che sei "esposto", ci sta anche il "disturbo" (regolare) del colpo avversario, con finte di spostamento a coprire quelle praterie di campo lasciate libere. Non c'è nulla di strano, così come non c'è nulla di poco signorile nel tirare un colpo difensivo centrale tra i due avversari sperando che qualcuno si dimentichi la "regola del dritto"...
Come è stato detto: non te lo ha prescritto il dottore di stare a rete, soprattutto se il tuo compagno si ostina a giocare piano i colpi pari sul dritto avversario... Alla terza volta hai esaurito il bonus del kamikaze e te ne stai sulla riga di fondo... Ma è un tennis disperato, ovvero in relazione alle forze in campo.
Quando il dislivello è palese, la sportività e il buon senso sono più che obbligatori.
In linea di massima, se l'avversario ti tira addosso, prima arrabbiati con te stesso, con il compagno mai e, sempre mai con l'avversario ...perché ha fatto bene a farlo.
Chi rimane? Ah, l'acqua minerale troppo fredda...
Very Happy
gp75
gp75
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 212
Età : 44
Data d'iscrizione : 25.10.12

Profilo giocatore
Località: Al confine Liguria/Toscana
Livello: Infimo...da migliorare
Racchetta: Babolat Aereoprodrive 2013

"Regole non scritte" Empty Re: "Regole non scritte"

Ieri alle 16:18
Ciao a tutti, mi intrometto nella discussione perchè leggendo alcune risposte sembra che si descrivano situazioni in cui almeno uno dei "doppisti" sia di livello parecchio inferiore agli altri. Facendo spesso tornei di doppio, ed essendo uno dei doppisti nel campionato a squadre capita spesso sia di tirare forte verso un giocatore che è a rete e che un avversario mi tiri addosso. Tutto questo capita quando mandiamo dall'altra parte una palla facilmente attaccabile ed in questo caso occorre essere preparati. Se viene mandata dall'altra parte una palla lenta nell'area del servizio o si "scappa" indietro oppure ci si prepara eventualmente a ripararsi dalla pallata, normalmente quelli bravi bravi la pallata la tirano nel mezzo se siamo a rete in due.
Se qualcuno tira addosso all'uomo di rete giocando invece con i piedi all'altezza della riga di fondo e questo non si sa preparare le cose sono due: o quello a rete è troppo inadeguato all'incontro o quello che colpisce è troppo superiore al livello dell'incontro.
Certo di matti se ne trovano, se uno stecca e la palla rimbalza ad un metro da rete si cerca di non tirare a tutta sul giocatore davanti a te anche perchè con una palla del genere si può far punto tirando ovunque..... ma c'è sempre il caso di incontrare qualche "esaltato". A livello di terza medio/bassa non mi è mai capitato di discutere con nessuno, se si da o si prende una pallata ci si chiede scusa e finita lì.
johnnyyo
johnnyyo
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 749
Località : Emilia Romagna
Data d'iscrizione : 24.01.12

Profilo giocatore
Località: Emilia Romagna
Livello: 3.5 FIT
Racchetta: Babolat Pure Drive 2015

"Regole non scritte" Empty Re: "Regole non scritte"

Ieri alle 21:47
Secondo me avete affrontato bene tutte le sfumature del tema, i casi in cui il livello dei contentendenti è impari, ad esempio, le partite di circolo e altre circostanze.

Però l'autore del post parla di una situazione specifica:
1. La partita è ufficiale. Certo, non coppa  Davis, ma comunque anche in D2 spesso il livello è alto
2. Chi colpisce è abbastanza distante, oltre la metà campo almeno

Beh in questo caso credo che la risposta sia Assolutamente sì, anzi, deve farlo!
Non parlo di colpire con l'intento di fare male, è chiaro, ma è tatticamente corretto. Proprio ieri il maestro nazionale del nostro circolo allenava le ragazze dell'under 16 su questa cosa: in doppio, durante il classico scambio incrociato, se una accorciava, l'altra doveva forzare su quella a rete perché diventava vulnerabile! L'obiettivo non è fare punto perché la colpisci, ma quello di obbigarla a una volèe difensiva (e difficile), aprendosi il campo  a una conclusione successiva.

In mezz'ora così nessuna è mai stata colpita.
La situazione cambia quando il colpitore è davvero ravvicinato, a pochi passi dalla rete. Lì sì che diventa pericoloso e non ti da tempo di reazione, ma normalmente se si verifica quela circostanza, il giocatore vulnerabile si gira o si copre in qualche modo. Anche questo è stato detto counque =)
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.