Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di Passionetennis!
Da qui potete connettervi o registrarvi per far parte anche voi della nostra comunità.
La registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato e molto altro.
Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!
Buona navigazione su Passionetennis.it

Accedi
Ultimi argomenti
blade 102 swOggi alle 19:09monitor
Head Pt57aIeri alle 15:56derwelt





Ultime dal mercatino
Link Amici

Andare in basso
Maxillo58
Maxillo58
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 02.09.20

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty un dritto che non viaggia

il Mer 2 Set 2020 - 15:48
Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti, sono nuovo del forum e dopo aver letto parecchi post provo a formulare il mio, più per avere qualche suggerimento che per trovare una risposta certa !
Dopo aver giocato per tantissimi anni in modo diciamo "casuale", non avendo mai preso lezioni, mi sono imbattuto alla tenera età di 60 anni nei video-lesson di Youtube e ne sono rimasto folgorato! Avendo ancora una condizione fisica decorosa, ho provato ad adattare il mio gioco seguendo i vari consigli on line e devo dire che ha funzionato benino, passando da un livello basso ad uno basso+ Razz . Sicuramente mi diverto tantissimo a provare le varie opzioni, stance, impugnature, rotazioni.
A livello di risultati me la cavo con dei 4.4 - 4.3.
Vengo al punto: il mio dritto non cammina. Gioco semiwestern e inevitabilmente do troppo spin. Solo se palleggio piano riesco a metterla un po più piatta e profonda, ma come tento di spingere do un top eccessivo e la palla o va in rete o arriva a metà campo. Certo non sempre ma spesso. A volte faccio punto così perchè la palla arriva all'avversario carichissima, ma il colpo fa obiettivamente schifo!
P.S. Ho provato anche eastern ma la solfa non cambia
Secondo voi dove sbaglio maggiormente? Come posso tenere più piatto il colpo.
Grazie a tutti per l'attenzione e spero che qualche maestro possa illuminarmi.

Iron
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 935
Data d'iscrizione : 04.03.13

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: Scarso...ma mi diverto troppo
Racchetta: Head Speed 360 MP

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 11:55
Chiaramente l'apertura è fatta tardi,mi focalizzerei anche sulla posizione del gomito del braccio raccheta,mi sembra spesso troppo vicino e poco esterno.

Il mio consiglio è sempre lo stesso:sopratutto in palleggio centrale mentre non si fa partita  se la tecnica ancora non è sufficientemente buona meglio focalizzarsi su una stance neutrale che è molto piu facile da gestire di stance open o semi open che spesso a livello di club nascono esclusivamente dalla poca voglia di muovere i piedi.
taglia1964
taglia1964
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 542
Data d'iscrizione : 14.06.18

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: ITR 5.5 FIT 4.NC
Racchetta: WILSON BLADE 98 CV - 16 X 19

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 12:11
ora vado a pranzo, ma quando torno spero di leggere qualche consiglio di @vandergraf su come migliorare posizione e tecnica cambiando le corde... Very Happy
avatar
kingkongy
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13749
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 12:30
Io ho visto parecchie cose ma....non dico nulla.
Ho preso i pop-corn e 'mo leggo.
Al minuto 3:00 il movimento diciamo "simbolo" del problema (nel bene e nel male).
Comunque, stiamo facendo cazzegging in poltrona hehehhehehe GRAZIE Maxillo che ci fai chiacchierare! Comunque, ci si può lavorare.

P.S. Con il video a bassa definizione, quando sei entrato in campo sembravi Mac nei tornei senior. Sono subito passato dal telefonino al pc perché mi son detto: "porca miseria, altro che non viaggia, questo la tocca a velocità Autovelox!!!"
Very Happy
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 6671
Età : 52
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.6 fit
Racchetta: Mantis Custom 98 16x19 - Prince Beast 100 16x19 & Phantom pro 100P 16x18 - Zus Custom 100 ra 62 e 70 16x19 & Wepem X 100 16x19, Prince Graphite 100 Longbody 16x18, Beast 100 16x19, Tour 100 290gr 16x18

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 12:57
@taglia1964 ha scritto:ora vado a pranzo, ma quando torno spero di leggere qualche consiglio di @vandergraf su come migliorare posizione e tecnica cambiando le corde... Very Happy
Fai poco lo spiritoso (scherzo) Very Happy ed invece dagli tu qualche consiglio vero visto che qua dentro pochi possono parlare veramente di tecnica.👍
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5414
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 13:48
è chiaramente un problema tecnico come era chiaramente (per chi capisce l'italiano) un'ipotesi la mia. eventuale, in attesa di certezze. non capisco come fate a divertirvi pensando sempre male di persone in buona fede. è abominevole. anche a me sembrava supermac !
Maxillo58
Maxillo58
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 02.09.20

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 14:13
@kingkongy ha scritto:GRAZIE Maxillo che ci fai chiacchierare! 
Very Happy

Almeno è qualcosa ...  Very Happy

Grazie a tutti dei commenti. In effetti anch'io rivedendomi (per la prima volta) sono rimasto perplesso sul ritardo nella preparazione  Shocked ... dal campo non te ne rendi conto. Però la sensazione di "strappare" ,soprattutto in partita, c'è ..
Devo dire che quelle (poche) volte col maestro non mi ha parlato di ritardi sul dritto ... forse non ne aveva voglia  Rolling Eyes
Mi piacerebbe anche vedere qualche vostro video se ne avete
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5414
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 14:57
secondo me l'abitudine più destabilizzante è che usi sempre la gamba sinistra sia per l'equilibrio che per la spinta. associato ad un modo di caricare e impattare un po' frettoloso ti porta problemi di altezza variabile della palla. io con la Continental nel dritto uso la gamba opposta al braccio/racchetta per l'equilibrio e l'altra per accompagnare e ruotare. non so se è chiaro come ho descritto
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5414
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 15:31
non ho ancora visto tutti i minuti, nel palleggio alcune volte fai quello che intendevo dire con le gambe, la palla ti si alza quando colpisci in ritardo. sul rovescio il maestro ti ha detto che vai peggio probabilmente perché è un effetto atipico, non è né topspin, né back, è un miscuglio che hai inventato tu. ancora non ho visto niente di quello che avevi descritto. parlavi di top eccessivo e traiettoria alta e molto corta. lo cercherò meglio....
taglia1964
taglia1964
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 542
Data d'iscrizione : 14.06.18

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: ITR 5.5 FIT 4.NC
Racchetta: WILSON BLADE 98 CV - 16 X 19

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 15:49
caro @maxillo58,
fortunatamente potrai crescere e migliorare senza spendere molto in corde e telai, ma magari in lezioni che ti consiglierei collettive (si vedono da vicino gli errori degli altri e si capiscono le correzioni).

in sintesi, e senza usare paroloni, posso dirti quanto segue:

Preparazione: sei in ritardo, (e la discontinuità della palla che ti arriva non aiuta) con le gambe, con l'apertura e con la chiusura. Il risultato è che giochi il 70% dei diritti in back/slice. Il 30% che vorresti giocare in top con semiwestern, di fatto sono colpi in cui, per trovarli ad una distanza accettabile, sei costretto a giocare in arretramento, ossia scappando dalla palla.

nel tennis una delle maggiori difficoltà è proprio quella di muoversi in anticipo, fermarsi e riuscire a trasferire il peso del corpo sulla palla. Tu fai tutto il contrario di quello che un principiante/progredito dovrebbe fare: cerchi la palla in modo frontale (open stance) che è la più difficile da eseguire in modo corretto ma la più comoda  perché non prevede l'allineamento dei piedi al busto spalla. Lavori solamente di braccio, in ritardo e scappando dalla palla. Risultato? una palla alta e senza spin, una affossata in rete, una scamorza in campo… ecc. Non ci sono due palle uguali… ma neppure simili.

Il mio consiglio, quando giochi con amici è quello di lavorare ad un ritmo più basso, tira piano e cerca ripetibilità del gesto. Gioca senza cercare angoli, in sostanza cerca di darla al tuo compagno-avversario meglio che puoi. Col maestro invece, sali di ritmo piano piano, seguendo quello che ti dà lui. 

Sul lavoro delle gambe devo dire che sei un grandissimo passeggiatore. A tennis ci si muove a scatti e balzelli, soprattutto con corsa laterale, proprio per migliorare ed affinare la ricerca della giusta distanza dalla palla. per spostarsi di 50 cm si fanno due passi per un metro 3 passi, per 4 metri 6 passi. scatto, fermata ricerca fine con saltelli.

con il dispendio energetico che un tennista usa per fare 1 km durante il gioco, un maratoneta di km ne fa almeno 8. 

Sul gesto tecnico della chiusura per giocare il top spin, onestamente non riesco a vedere né un corretto punto di impatto ne la testa della racchetta che scende sotto la palla per poi accelerare verso l'alto per innescare la rotazione. il movimento non è "rotondo". Troppe magagne per indicare una via d'uscita se non quella di fare qualche lezione riducendo un po' le aspettative per l'immediato. 

Chiaramente i miei sono solamente i consigli di un tennista che non interessi di alcun tipo nella strada che deciderai di seguire.

buon tennis
Dagoberto
Dagoberto
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 97
Data d'iscrizione : 28.05.20

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 16:01
@Maxillo58 ha scritto:ciao a tutti,
sono riuscito a fare 2 video, uno di palleggio e uno estratto di partitella.
Purtroppo la qualità è scarsa ma spero sufficiente a farsi un'idea.
Attendo commenti!






Complicato ... scratch ... però ho visto più colpi in underspin che in topspin e ciò fa un po' venir meno tutto il discorso; gli aspetti che più mi sono saltati all'occhio sono la modesta se non assente presenza di un efficace lavoro di gambe, in particolare sulla verticale. Sposti a sufficienza il peso del corpo da dietro in avanti (linea orizzontale), anche se non appare ancora ben consolidato l'automatismo e, forse, c'è anche un po' poca energia, ma è praticamente assente il piegamento con accompagnamento ascensionale quando impatti la palla, aspetto molto importante in particolare nel topspin per dare una traiettoria a salire. Insomma, giochi con le ginocchia un po' rigide, nel match un po' le pieghi, anche perchè se no non riusciresti a correre  Wink, ma non aiuti minimamente l'impatto nello swing. Prepari il colpo troppo tardi, non fai a tempo a chiudere l'impatto, spesso arretrato e l'arto non dominante fa poco o nulla. Il raquetdrop nel diritto in top non è malaccio, diciamo che lo esegui, ma mancando tutto il resto l'impatto rimane un po' poco aiutato, nel rovescio, invece, non mi sembra tu riesca ad effettuare un sufficiente raquetdrop e non piegando le gambe diventa complicato, quasi impossibile, impattare la palla da sotto per potergli dare la rotazione ... c'è un po' da lavorare. Però, se molto semplicemente, prendi uno di quei video che ti solo stati postati e confronti lo swing criticamente con il tuo registrato in questi filmati, qualche riscontro su dove lavorare dovresti riuscire a trovarlo anche da solo, cfedo.
Maxillo58
Maxillo58
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 02.09.20

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 16:38
Grazie per i consigli dettagliati! Alla mia età sarà difficile modificare ma ci si prova. Resto perplesso che il maestro non abbia osservato queste cose, d'altronde ben visibili anche a me riguardando i filmati.
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5414
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 16:54
senza offesa, ma questa situazione l'avevi descritta proprio male. io immaginavo uno spazzolamento eccessivo da sotto verso l'alto, un po' spagnoleggiante, con palla che andava alta da subito e ricadeva vicino la rete. se c'è sui video indicami dove, forse non ho visto tutto bene. mi sa che tra maestro e allievo state un po' distratti...si fa per scherzare...non te la prendere
Maxillo58
Maxillo58
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 02.09.20

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 17:30
Hai perfettamente ragione, in questa occasione non si vede, ma mi capita sovente andando incontro ad una palla corta (si, i miei avversari la mettono spesso li un dritto che non viaggia - Pagina 6 622327 ), diciamo zona riga del servizio: non riesco a dare profondità e chiudere un punto facile e strappo in alto. Non era questa la partita. Certo visti gli altri difetti passa forse in secondo piano, ma erano i miei gratuiti più evidenti  Sad
Figurati, non me la prendo e grazie anche per i consigli sulla racchetta/corde
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5414
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 17:39
beh, quello è tutto un altro discorso. di solito succede a chi è troppo frontale e non usa adeguatamente polso e avambraccio.
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 6671
Età : 52
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.6 fit
Racchetta: Mantis Custom 98 16x19 - Prince Beast 100 16x19 & Phantom pro 100P 16x18 - Zus Custom 100 ra 62 e 70 16x19 & Wepem X 100 16x19, Prince Graphite 100 Longbody 16x18, Beast 100 16x19, Tour 100 290gr 16x18

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 18:52
@taglia1964 ha scritto:caro @maxillo58,
fortunatamente potrai crescere e migliorare senza spendere molto in corde e telai, ma magari in lezioni che ti consiglierei collettive (si vedono da vicino gli errori degli altri e si capiscono le correzioni).

in sintesi, e senza usare paroloni, posso dirti quanto segue:

Preparazione: sei in ritardo, (e la discontinuità della palla che ti arriva non aiuta) con le gambe, con l'apertura e con la chiusura. Il risultato è che giochi il 70% dei diritti in back/slice. Il 30% che vorresti giocare in top con semiwestern, di fatto sono colpi in cui, per trovarli ad una distanza accettabile, sei costretto a giocare in arretramento, ossia scappando dalla palla.

nel tennis una delle maggiori difficoltà è proprio quella di muoversi in anticipo, fermarsi e riuscire a trasferire il peso del corpo sulla palla. Tu fai tutto il contrario di quello che un principiante/progredito dovrebbe fare: cerchi la palla in modo frontale (open stance) che è la più difficile da eseguire in modo corretto ma la più comoda  perché non prevede l'allineamento dei piedi al busto spalla. Lavori solamente di braccio, in ritardo e scappando dalla palla. Risultato? una palla alta e senza spin, una affossata in rete, una scamorza in campo… ecc. Non ci sono due palle uguali… ma neppure simili.

Il mio consiglio, quando giochi con amici è quello di lavorare ad un ritmo più basso, tira piano e cerca ripetibilità del gesto. Gioca senza cercare angoli, in sostanza cerca di darla al tuo compagno-avversario meglio che puoi. Col maestro invece, sali di ritmo piano piano, seguendo quello che ti dà lui. 

Sul lavoro delle gambe devo dire che sei un grandissimo passeggiatore. A tennis ci si muove a scatti e balzelli, soprattutto con corsa laterale, proprio per migliorare ed affinare la ricerca della giusta distanza dalla palla. per spostarsi di 50 cm si fanno due passi per un metro 3 passi, per 4 metri 6 passi. scatto, fermata ricerca fine con saltelli.

con il dispendio energetico che un tennista usa per fare 1 km durante il gioco, un maratoneta di km ne fa almeno 8. 

Sul gesto tecnico della chiusura per giocare il top spin, onestamente non riesco a vedere né un corretto punto di impatto ne la testa della racchetta che scende sotto la palla per poi accelerare verso l'alto per innescare la rotazione. il movimento non è "rotondo". Troppe magagne per indicare una via d'uscita se non quella di fare qualche lezione riducendo un po' le aspettative per l'immediato. 

Chiaramente i miei sono solamente i consigli di un tennista che non interessi di alcun tipo nella strada che deciderai di seguire.

buon tennis
Sono più di semplici consigli di un tennista, è un'analisi dettagliata del problema.
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5414
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

un dritto che non viaggia - Pagina 6 Empty Re: un dritto che non viaggia

il Mar 15 Set 2020 - 21:17
sicuramente non ti sei scelto la strada più facile, perché con quel tipo di impugnatura e stando frontale alla rete devi avere sempre timing e riflessi perfetti per produrre una traiettoria costante ed efficace. in più alterni tagli da sotto a "schiaffi" e quindi non hai mai un piano di inclinazione di riferimento. sul dritto io proverei impugnatura Continental e gamba destra costantemente avanti con rotazione di anche e busto
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.