Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di Passionetennis!
Da qui potete connettervi o registrarvi per far parte anche voi della nostra comunità.
La registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato e molto altro.
Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!
Buona navigazione su Passionetennis.it

Accedi
Ultimi argomenti
Head Pt57aIeri alle 15:56derwelt
Pro Staff V13Ieri alle 12:48Eiffel59





Ultime dal mercatino
Link Amici

Andare in basso
Luchino 67
Luchino 67
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 692
Età : 53
Data d'iscrizione : 05.02.13

Profilo giocatore
Località: Reggio Emilia
Livello: Me la cavo bene a rete
Racchetta: Prince Rebel 98 exo3 Prince Tour 100 O3 310

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Lun 1 Giu 2020 - 23:06
Promemoria primo messaggio :

@Veterano ha scritto:Agam Bernardini dice:


ciao ragazzi, vedo che vi siete dati da fare a discutere sui vari aspetti del tennis. Avete detto tutti delle cose molto giuste, ma vi chiedo una cosa? Riuscite ad entrare in campo e ricordarvi tutte quelle parole e quelle idee? Se io dovessi pensare anche a un centesima parte di tutto quello che è stato detto resterei paralizzato a pensare quale è quella giusta e quella sbagliata. Capisco la necessità di entrare in campo con le idee chiare e la voglia di sapere cosa fare. Quello che io propongo è di mettere tutta la vostra attenzione sulle tecniche di centratura e di attenzione, perché quando ci riuscite, contattate il vostro centro e allora saprete in ogni momento esattamente cosa fare, quale colpo eseguire, se attaccare o difendervi. Insomma cadrà ogni dubbio e saprete da "dentro" la cosa giusta da fare. Credo che ognuno di voi abbia provato almeno una volta quella sensazione, ha giocato la partita perfetta. Chiamiamo quella sensazione essere "In the zone" "stare nella zona". Se l'avete provata anche una sola volta vuol dire che l'avete dentro di voi e dovete solo ricontattarla facendo gli esercizi e le tecniche di centratura e di attenzione e darete il meglio di voi senza pensare. La mente è la prima nemica del tennista. Dobbiamo giocare con il corpo, non pensare, ma stare centrati, rilassati, attenti e presenti e giocheremo il nostro miglior tennis e ci divertiremo moltissimo e usciremo dal campo sempre soddisfatti e felici.
Un'ultima cosa, con un gruppo di amici stiamo cercando un posto dove creare "L'Accademia dello Zennis". Se sapete di qualche Circolo di tennis in vendita o in gestione, per favore fatemelo sapere, ciao a tutti e a presto, Agam Bernardini


Ciao ragazzi, scusate se ve lo dico, ma siete andati totalmente nella testa e nella mente. Nello zen la mente viene definita come un meccanismo nato per risolvere i problemi pratici, il guaio è che quando non ci sono problemi reali se ne inventa di inesistenti per mantenere il controllo su di noi.
L'altra cosa importante da ricordare è che il tennis si gioca con il corpo e non con la mente visto che come riconoscono anche gli scienziati moderni, la mente è molto più lenta del corpo nel decidere cosa fare quando arriva una pallina a tutta velocità. Il corpo risponde istintivamente e quasi sempre molto saggiamente, la mente si domanda:"Faccio così o il contrario di così?" e arriva l'errore. A mio avviso la cosa è molto semplice: se sono attento e centrato gioco bene, se non sono attento e centrato gioco male. Oppure si può discutere all'infinito di cose teoriche che secondo me non sono di nessun aiuto quando si è in campo. In attesa di sapere cosa ne pensate, buon gioco e buon divertimento, ciao Agam



Oggi ho giocato con un socio del mio club con cui non avevo mai giocato e so che gioca bene e tutti mi dicevano, stai attento è molto difficile giocarci contro. In palleggio non ho notato nessun punto debole, sbagliava poco o niente e non capivo se aveva meglio il dritto o il rovescio. Allora mi sono detto, quale migliore occasione per mettere tutta la mia attenzione sulla palla, guardarla fino a che tocca le corde e vedere cosa succede: ho giocato una partita quasi perfetta e ho vinto 6-1 3-1 senza nessuna fatica e nessuna tensione. Viva l'attenzione e lo Zen, ciao a tutti, Agam.



Comunque voglio condividere una mia esperienza. Ieri ho giocato con un mio amico veterano come me anche lui maestro di tennis. Fra noi c'è una bella rivalità e non ci piace perdere quando giochiamo insieme. Lui ha una bella battuta e un gran dritto con cui fa molti punti da fondo, per cui il mio pensiero fisso era:" Non giocargli sul dritto" e con mia grande sorpresa e frustrazione i miei colpi andavano tutti verso il suo dritto. Eravamo 2-0 per lui e palla del 3-0 quando mi sono fermato e mi sono chiesto: "cosa stai facendo? Stai giocando lui, la tua attenzione è tutta su di lui. Torna a giocare la palla e a guardarla fino a che tocca le corde!!!!" E' finita 6-3 3-1 per me.

https://www.passionetennis.com/t33263p25-libro-lo-zen-e-l-arte-di-giocare-a-tennis#486901

Questo è il lavoro principale da fare: appena vediamo che la nostra attenzione si sposta su un qualunque elemento esterno, torniamo a fare l'esercizio di attenzione che abbiamo scelto e che possiamo cambiare a piacimento a seconda della situazione che stiamo affrontando. L'attenzione va allenata continuamente, anche quando non giochiamo: mentre camminiamo mettiamo l'attenzione sul camminare ecc. ecc.

Ciao e a presto e attendo altri contributi, Agam



Non mi interessa fare polemiche che sia ben chiaro a tutti..... ne di fare guerre tra forum.....non ho bisogno di nessuna conferma sui contenuti che scrivo......sulla forma a volte si.....son quasi trenta anni che sono fuori dall' italia e parlo per la maggior parte Inglese e Spagnolo anche in casa, non ho la tv italiana e leggo poco niente in italiano, percio' a volte quando scrivo in italiano mi possono venire dei dubbi sulle parole usate, ma non sui contenuti.
Non ho mai voluto offendere nessuno e parlo sempre in generale, anche perche' se non lo facessi la patente dell' idiota me la darei da solo.
Dopo aver chiarito questo se  per qualche motivo qualcuno si puo' essere sentito chiamato in causa per qualche motivo, il problema e' solo suo, e a me non interessa proprio.
Mi sono anche scusato prima di lasciare la discussione, e se questo non basta, lascio il campo libero a qualsiasi tipo di insinuazione nei miei confronti,che scivola sui binari della mia indifferenza senza colpirmi benche' minimamente.
Se tutta la questione e' nata dal fatto che  per qualcuno io dicessi che la mente a livello di " attenzione" non conta nulla, dovrebbe andare a rileggersi per bene cosa dico,perche' non ho mai fatto un affermazione simile.
Comunque per quello che mi riguarda la questione si era gia' conclusa credo almeno 25 post fa.
Ho postato i messaggi di Bernardini l'autore di Lo Zen E l'arte di giocare a Tennis perche' trovo che sia un buon libro per chi a problemi di concentrazione, non parla molto di tecnica e tattica ma e' molto interessante per quello che riguarda l'aspetto mentale inteso come attenzione.
Saluti a tutti e veramente senza rancore per nessuno.
Buon proseguimento
Vet.
Ciao veterano, mi fa piacere che sei tornato a scrivere qui, veramente. Quello che ho evidenziato in grassetto, è esattamente, quello che mi è riuscito di fare per quasi un anno intero, ed esattamente quello che non riesco a rifare. Nel 2015, ho avuto il mio anno magico e grazie ai risultati raggiunti, passai in terza categoria. Ricordo che anche prima di entrare in campo, avevo piena consapevolezza di quello che sapevo fare, ed in partita, riuscivo a mettere in pratica il 90% di quello che mi proponevo di fare. Purtroppo, a tutt'oggi, non sono più riuscito a richiamare quella condizione mentale se non per brevi periodi, 3-4 partite al massimo, poi ritorno a giocare in maniera insicura.
Io intendevo proprio una cosa come questa, quando insistevo che la mente influisce sulla prestazione....poi, hai ragione tu, a dire che più sei allenato e meno rischi di cadere in questa condizione, ma comunque, il rischio che un qualche stato di ansia ti prenda, anche se sei un grande professionista, esiste sempre....a maggior ragione, a livelli più bassi, dove la scarsa consapevolezza tecnica, mette nella testa dei "poveri" giocatori, i dubbi delle proprie capacità.....
Questo è un campo, dove non esiste la ragione assoluta.....troppe variabili......e come dici tu, la discussione si poteva considerare finita già parecchie pagine fa...ci siamo intestarditi in parecchi, ma alcune cose utili, ne sono uscite fuori comunque....
Ciao e buon tennis e buon lavoro alla tua accademia..... Wink Wink

VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5414
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Mer 3 Giu 2020 - 23:22
e comunque non ho fatto nessuna analisi sul gioco della barty, l'ho citata soltanto per fare un esempio di tennis che prevede variazioni di traiettorie e rotazioni, al contrario ad esempio di camila giorgi che ha un gioco monocorde. ma queste non sono considerazioni personali, le fanno anche gli addetti ai lavori, compresi i commentatori televisivi che hanno esperienze notevoli di gioco o di allenamento. solo che se lo dicono loro va bene, se lo dico io divento un caso patologico. scusa la franchezza
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 6667
Età : 52
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.6 fit
Racchetta: Mantis Custom 98 16x19 - Prince Beast 100 16x19 & Phantom pro 100P 16x18 - Zus Custom 100 ra 62 e 70 16x19 & Wepem X 100 16x19, Prince Graphite 100 Longbody 16x18, Beast 100 16x19, Tour 100 290gr 16x18

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Mer 3 Giu 2020 - 23:33
@Iron ha scritto:
@drichichi ha scritto:O schemi simili
Finché non si controllano bene mi limiterei a diagonale dritto, diagonale rovescio,parallelo dritto contro rovescio in un lato del campo
Ripeto che la cosa fondamentale é non rimanere fermi dopo aver colpito,anche se sappiamo che la palla torna nello stesso punto,ma recuperare sempre almeno un minimo
Si ritorna sempre al centro e si dovrebbe sempre cercare di dare meno angoli possibili, credo.
piccolit
piccolit
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 370
Data d'iscrizione : 08.07.19

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4NC
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 8:19
@Veterano il senso di frequentare il forum è poter leggere messaggi come i tuoi, quindi spero di poterti leggere anche in futuro!
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5414
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 9:15
infine, vet, ti ricordo ancora una volta che il contesto di questa discussione nasceva con la 
richiesta di apportare contributi potenzialmente utili nella pratica di un tennis di quarta 
categoria non agonistico, stabile da una vita. un contesto che io conosco benissimo perchè
lo pratico e l'ho praticato, non giocando contro un muro, ma con avversari, partners e
maestri. quindi non è vero, come hai detto tu, che non ho le competenze necessarie 
per dare un contributo del genere. ed evidenziarlo più volte era un atto dovuto a sottolineare
che non avevo alcuna pretesa di invadere altri territori che non conosco e su cui non sono 
in grado di esprimere opinioni e valutazioni. tu invece l'hai recepito addirittura come una 
sfida verso le tue competenze !  se faccio un esempio di gioco con variazioni, universalmente
riconosciuto, mi si risponde che sono un farabutto se mi paragono alla barty. ma chi ci si 
è mai paragonato ?! cosa avrei dovuto dire ? guarda il gioco di osvaldo persichetti....che 
non lo conosce nessuno (nemmeno io) ? come si può pretendere di interagire con qualsiasi 
persona in questo modo ?
piccolit
piccolit
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 370
Data d'iscrizione : 08.07.19

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4NC
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 9:45
Secondo me, per chi è un professionista del tennis come Veterano, non esiste il tennis di 4a.
Cioè il tennis di 4a non è tennis. E nemmeno il tennis di 3a finchè non arriviamo a ridosso della seconda.
Il tennis che viviamo noi è un tentativo di giocare a tennis...e un maestro non può avere il nostro punto di vista, altrimenti allenerebbe mezze seghe a vita..
Lui ti parla come se dovessi diventare un 1a categoria, che secondo me ha senso visto il lavoro che fa, ed ecco perchè ti dice esiste solo un modo di giocare a tennis.

Che poi in quarta categoria ci sia una tipologia di gioco che ha poco a che vedere con il tennis con la T maiuscola, e che magari può anche risultare vincente nella maggioranza dei casi in 4a categoria, nessuno lo mette in dubbio.
Ma in un'ottica di crescita ,  nella scala del tennis dove 0 è il livello NC e 100 è roger federer o chi vi pare, questo vale zero.

Per me l'incomprensione è tutta li.
Luchino 67
Luchino 67
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 692
Età : 53
Data d'iscrizione : 05.02.13

Profilo giocatore
Località: Reggio Emilia
Livello: Me la cavo bene a rete
Racchetta: Prince Rebel 98 exo3 Prince Tour 100 O3 310

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 10:23
@piccolit ha scritto:Secondo me, per chi è un professionista del tennis come Veterano, non esiste il tennis di 4a.
Cioè il tennis di 4a non è tennis. E nemmeno il tennis di 3a finchè non arriviamo a ridosso della seconda.
Il tennis che viviamo noi è un tentativo di giocare a tennis...e un maestro non può avere il nostro punto di vista, altrimenti allenerebbe mezze seghe a vita..
Lui ti parla come se dovessi diventare un 1a categoria, che secondo me ha senso visto il lavoro che fa, ed ecco perchè ti dice esiste solo un modo di giocare a tennis.

Che poi in quarta categoria ci sia una tipologia di gioco che ha poco a che vedere con il tennis con la T maiuscola, e che magari può anche risultare vincente nella maggioranza dei casi in 4a categoria, nessuno lo mette in dubbio.
Ma in un'ottica di crescita ,  nella scala del tennis dove 0 è il livello NC e 100 è roger federer o chi vi pare, questo vale zero.

Per me l'incomprensione è tutta li.
Bravo piccolit...esattamente. cheers cheers
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5414
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 10:39
certamente, ma io sto parlando di interpretazione attinente alle parole, senza prendere sempre l'eventuale lato negativo, ammesso che ci sia. sto parlando di dialogo, per questo avevo proposto una telefonata. se io esprimo lo stesso concetto 12 volte e viene compreso soltanto alla dodicesima e le precedenti mi fanno fare la figura del buffone....capisci bene che qualcosa non funziona nell'approccio alla lettura e all'interpretazione
Luchino 67
Luchino 67
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 692
Età : 53
Data d'iscrizione : 05.02.13

Profilo giocatore
Località: Reggio Emilia
Livello: Me la cavo bene a rete
Racchetta: Prince Rebel 98 exo3 Prince Tour 100 O3 310

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 10:42
 Osvaldo Persichetti... affraid affraid affraid meno male che non lo conosci..nei palleggi di riscaldamento, gioca dei rovesci osceni, poi in partita, gli fai un back radente su quel rovescio orribile e lui subito, ti gioco un contro back in lungo linea, corto con il taglio ad uscire, che sei costretto a entrare 2 metri in campo e scendere a rete verso il centro per coprire più angolo possibile e lui ti gioca un lob in contropiede mortificante.....dici, è stato un caso....rifai lo schema e stavolta attacchi in lungo linea e lui ti passa con un back lento e basso in contropiede sul lungo linea.....vabbè, stavolta non attacco, torno indietro....e lui ti attacca con un back radente basso e incrociato, mentre ancora stavi riprendendo posizione in campo....e mo basta  Evil or Very Mad Evil or Very Mad  adesso gli gioco solo sul diritto....e comincia ad alzare la palla 2 metri sopra la rete senza sbagliare mai......uff  scratch scratch basta, tiro tutto.......NON NE SONO CAPACE E PERDO !
Ho voluto scherzare, per sdrammatizzare un pò, ma ho descritto, quello che può succedere in  una partita di quarta....dove alla fine, la tattica necessaria per vincere, non era supportata dalla tecnica.....fossi stato io l'avversario del buon Persichetti, avrei cominciato ad attaccare sempre al centro o a giocare palle alte e lente sul suo rovescio, con attacco in contro tempo, perchè il mio gioco, è attaccare alla prima occasione, un pò come Edberg, ma sempre con un occhio a quello che sa fare l'avversario......
Ciao a tutti e buon tennis...
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5414
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 10:51
questo non significa che la tua soluzione sia la più vincente a priori, perché se quello è così bravo avrà probabilmente una contromossa anche su quello. sono tutte situazioni che si devono usare in base alle proprie possibilità in quella singola partita o anche non usare per niente. non esiste una regola assoluta universale in un contesto così variabile e frastagliato
Luchino 67
Luchino 67
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 692
Età : 53
Data d'iscrizione : 05.02.13

Profilo giocatore
Località: Reggio Emilia
Livello: Me la cavo bene a rete
Racchetta: Prince Rebel 98 exo3 Prince Tour 100 O3 310

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 10:55
@VANDERGRAF ha scritto:questo non significa che la tua soluzione sia la più vincente a priori, perché se quello è così bravo avrà probabilmente una contromossa anche su quello. sono tutte situazioni che si devono usare in base alle proprie possibilità in quella singola partita o anche non usare per niente. non esiste una regola assoluta universale in un contesto così variabile e frastagliato
Assolutamente d'accordo......
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 6667
Età : 52
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.6 fit
Racchetta: Mantis Custom 98 16x19 - Prince Beast 100 16x19 & Phantom pro 100P 16x18 - Zus Custom 100 ra 62 e 70 16x19 & Wepem X 100 16x19, Prince Graphite 100 Longbody 16x18, Beast 100 16x19, Tour 100 290gr 16x18

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 10:56
Ecco la parola giusta è incomprensione. Forse in un campo dal vivo tutto sarebbe più chiaro e diretto a volte le parole da dietro uno schermo vengono fraintese o non comprese. Vedere giocare non è la stessa cosa di descrivere il proprio gioco. All'atto pratico è per questo che i maestri esaminano in campo e non in differita. 
Quindi forse è meglio analizzare in campo e portare esempi più pratici magari supportati da video.
Non sono d'accordo sulla valutazione di @piccolit anche se non è completamente sbagliata. Direi piuttosto che ci sono due categorie grandi: tennis amatoriale e tennis professionista. Entrambi importanti in modo diverso.
Porre una domanda può essere sbagliato nell'ambito sbagliato ma si potrebbe magari porre la cosa in modo diverso, tipo "quello che tu dici magari è poco utile al tuo gioco ma ci sono degli schemi facili facili che possono ugualmente farti ottenere quello che ti serve." Oppure il tuo è un problema diverso che puoi risolvere in tot modo.
E così via.
La discussione ha preso una deriva inaspettata e ci sono magari state reazioni sopra le righe perché effettivamente ci sono problematiche extra tennistiche che però la influenzano (lavoro, impegni, etc).
Conoscere o imparare a leggere il gioco dell'avversario avrebbe il seguente significato imparare a riconoscere determinati movimenti e/o azioni e magari imparare a comprendere meglio il mio gioco sia con un compagno di squadra che con un maestro (ma lì sarebbe lui a darmi queste dritte).
Questo non vuol dire che voglio sembrare o essere quello che non sono, non sarà questo che mi farà giocare come Edberg ma forse mi potrebbe aiutare a capire oppure no.
A volte i discorsi sono molto più ampi di quello che si può esprimere in un post e questo oltre alla mancanza del faccia a faccia rende tutto più complicato.
Io ho chiesto solo come capire o leggere il gioco dell'avversario, non ho chiesto di giocare la finale del Foro Italico (preferisco la Terra Rossa) da 4.6 (retrocessione per non aver fatto tornei.)
"Sono stato spiegato?" Cit. Annamaria Barbera


Ultima modifica di drichichi il Gio 4 Giu 2020 - 10:59, modificato 1 volta
Luchino 67
Luchino 67
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 692
Età : 53
Data d'iscrizione : 05.02.13

Profilo giocatore
Località: Reggio Emilia
Livello: Me la cavo bene a rete
Racchetta: Prince Rebel 98 exo3 Prince Tour 100 O3 310

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 10:59
@drichichi ha scritto:Ecco la parola giusta è incomprensione. Forse in un campo dal vivo tutto sarebbe più chiaro e diretto a volte le parole da dietro uno schermo vengono fraintese o non comprese. Vedere giocare non è la stessa cosa di descrivere il proprio gioco. All'atto pratico è per questo che i maestri esaminano in campo e non in differita. 
Quindi forse è meglio analizzare in campo e portare esempi più pratici magari supportati da video.
Non sono d'accordo sulla valutazione di @piccolit anche se non è completamente sbagliata. Direi piuttosto che ci sono due categorie grandi: tennis amatoriale e tennis professionista. Entrambi importanti in modo diverso.
Porre una domanda può essere sbagliato nell'ambito sbagliato ma si potrebbe magari porre la cosa in modo diverso, tipo "quello che tu dici magari è poco utile al tuo gioco ma ci sono degli schemi facili facili che possono ugualmente farti ottenere quello che ti serve." Oppure il tuo è un problema diverso che puoi risolvere in top modo.
E così via.
La discussione ha preso una deriva inaspettata e ci sono magari state reazioni sopra le righe perché effettivamente ci sono problematiche extra tennistiche che però lo influenzano.
Conoscere o imparare a leggere il gioco dell'avversario avrebbe il seguente significato imparare a riconoscere determinati movimenti e/o azioni e magari imparare a comprendere meglio il mio gioco sia con un compagno di squadra che con un maestro (ma lì sarebbe lui a darmi queste dritte).
Questo non vuol dire che voglio sembrare o essere quello che non sono, non sarà questo che mi farà giocare come Edberg ma forse mi potrebbe aiutare a capire oppure no.
A volte i discorsi sono molto più ampi di quello che si può esprimere in un post e questo oltre alla mancanza del faccia a faccia rende tutto più complicato.
Io ho chiesto solo come capire o leggere il gioco dell'avversario, non ho chiesto di giocare la finale del Foro Italico (preferisco la Terra Rossa) da 4.6 (retrocessione per non aver fatto tornei.)
"Sono stato spiegato?" Cit. Annamaria Barbera
D'accordo anche qua.......
piccolit
piccolit
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 370
Data d'iscrizione : 08.07.19

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4NC
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 11:18
Secondo me la risposta è che per vincere non ne hai bisogno (a meno che l'altro non sia esageratamente superiore in un fondamentale come qualcuno ha scritto poco sopra), ed è una risposta che a noi di 4a non piace, perchè sappiamo fare poco, e ci illudiamo di poter provare a fare tutto (parere personale).

Prendo spunto per analizzare la questione dell'osvaldo, chi non ha mai incontrato l'osvaldo del circolo o della provincia? Magari anche più di uno.

Si parte dicendo che ha un rovescio osceno. Poco dopo io leggo back incrociati, lungolinea, corti ad uscire lob, palleggia senza sbagliare mai qualsiasi cosa io faccia.
Delle due una: o l'osvaldo è un seconda categoria, oppure fa tutto male, ma io faccio tutto ancora peggio di lui.
A mente fredda io propenderei per la seconda, e se io faccio tutto peggio di lui, non ci sarà variazione che mi farà vincere con l'osvaldo. Vincerò quando sapro fare 1 colpo e dico anche solo 1 meglio di lui.
Per me il resto sono scuse (parlo a me stesso). E mi costa un sacco dirlo perchè tantissime volte ho giocato con gente che sembra colpire "a caso" e mi son detto ma non è possibile che io abbia perso!! IO?!?!?! CONTRO DI LUI?!?!??!?! 
L'unica maniera per cui uno può rispondere ai tuoi colpi e metterti in difficoltà, è che in un modo o nell'altro sia più bravo di te, anche in un modo che magari non ci piace. Che non accettiamo. Avete mai visto fognini prendere per i fondelli opelka per come colpisce? Siamo tutti un po fognini

Altra cosa (prendo solo spunto eh sono sicuro che nella realtà non giochi così Luchino) :
Ho provato A e ho perso il punto.
Allora provo B. E se non funziona C. E se non funziona ancora D.
Vedo 2 cose che non condivido : prima è che se tento di far punto in un modo per 3 volte e non ci riesco, allora devo cambiar modo...sicuro?
La seconda: sono un quarta e so fare con congnizione di causa ed efficacia A, B , C e D? e come mai sono un quarta?  Suspect

(Io faccio uguale perchè quando non riesco a concentrarmi sul mio tennis mi invento qualsiasi cosa ma realisticamente parlando, a posteriori e solo per quanto riguarda me personalmente, è la strategia della disperazione...)
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 6667
Età : 52
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.6 fit
Racchetta: Mantis Custom 98 16x19 - Prince Beast 100 16x19 & Phantom pro 100P 16x18 - Zus Custom 100 ra 62 e 70 16x19 & Wepem X 100 16x19, Prince Graphite 100 Longbody 16x18, Beast 100 16x19, Tour 100 290gr 16x18

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 11:38
@piccolit ha scritto:Secondo me la risposta è che per vincere non ne hai bisogno (a meno che l'altro non sia esageratamente superiore in un fondamentale come qualcuno ha scritto poco sopra), ed è una risposta che a noi di 4a non piace, perchè sappiamo fare poco, e ci illudiamo di poter provare a fare tutto (parere personale).

Prendo spunto per analizzare la questione dell'osvaldo, chi non ha mai incontrato l'osvaldo del circolo o della provincia? Magari anche più di uno.

Si parte dicendo che ha un rovescio osceno. Poco dopo io leggo back incrociati, lungolinea, corti ad uscire lob, palleggia senza sbagliare mai qualsiasi cosa io faccia.
Delle due una: o l'osvaldo è un seconda categoria, oppure fa tutto male, ma io faccio tutto ancora peggio di lui.
A mente fredda io propenderei per la seconda, e se io faccio tutto peggio di lui, non ci sarà variazione che mi farà vincere con l'osvaldo. Vincerò quando sapro fare 1 colpo e dico anche solo 1 meglio di lui.
Per me il resto sono scuse (parlo a me stesso). E mi costa un sacco dirlo perchè tantissime volte ho giocato con gente che sembra colpire "a caso" e mi son detto ma non è possibile che io abbia perso!! IO?!?!?! CONTRO DI LUI?!?!??!?! 
L'unica maniera per cui uno può rispondere ai tuoi colpi e metterti in difficoltà, è che in un modo o nell'altro sia più bravo di te, anche in un modo che magari non ci piace. Che non accettiamo. Avete mai visto fognini prendere per i fondelli opelka per come colpisce? Siamo tutti un po fognini

Altra cosa (prendo solo spunto eh sono sicuro che nella realtà non giochi così Luchino) :
Ho provato A e ho perso il punto.
Allora provo B. E se non funziona C. E se non funziona ancora D.
Vedo 2 cose che non condivido : prima è che se tento di far punto in un modo per 3 volte e non ci riesco, allora devo cambiar modo...sicuro?
La seconda: sono un quarta e so fare con congnizione di causa ed efficacia A, B , C e D? e come mai sono un quarta?  Suspect

(Io faccio uguale perchè quando non riesco a concentrarmi sul mio tennis mi invento qualsiasi cosa ma realisticamente parlando, a posteriori e solo per quanto riguarda me personalmente, è la strategia della disperazione...)
Ma parli di un "Osvaldo" che qualcuno ti descrive, io parlo comunque a prescindere dello sconosciuto che ti trovi di fronte mai visto prima.
piccolit
piccolit
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 370
Data d'iscrizione : 08.07.19

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4NC
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 11:41
@drichichi ha scritto:
@piccolit ha scritto:Secondo me la risposta è che per vincere non ne hai bisogno (a meno che l'altro non sia esageratamente superiore in un fondamentale come qualcuno ha scritto poco sopra), ed è una risposta che a noi di 4a non piace, perchè sappiamo fare poco, e ci illudiamo di poter provare a fare tutto (parere personale).

Prendo spunto per analizzare la questione dell'osvaldo, chi non ha mai incontrato l'osvaldo del circolo o della provincia? Magari anche più di uno.

Si parte dicendo che ha un rovescio osceno. Poco dopo io leggo back incrociati, lungolinea, corti ad uscire lob, palleggia senza sbagliare mai qualsiasi cosa io faccia.
Delle due una: o l'osvaldo è un seconda categoria, oppure fa tutto male, ma io faccio tutto ancora peggio di lui.
A mente fredda io propenderei per la seconda, e se io faccio tutto peggio di lui, non ci sarà variazione che mi farà vincere con l'osvaldo. Vincerò quando sapro fare 1 colpo e dico anche solo 1 meglio di lui.
Per me il resto sono scuse (parlo a me stesso). E mi costa un sacco dirlo perchè tantissime volte ho giocato con gente che sembra colpire "a caso" e mi son detto ma non è possibile che io abbia perso!! IO?!?!?! CONTRO DI LUI?!?!??!?! 
L'unica maniera per cui uno può rispondere ai tuoi colpi e metterti in difficoltà, è che in un modo o nell'altro sia più bravo di te, anche in un modo che magari non ci piace. Che non accettiamo. Avete mai visto fognini prendere per i fondelli opelka per come colpisce? Siamo tutti un po fognini

Altra cosa (prendo solo spunto eh sono sicuro che nella realtà non giochi così Luchino) :
Ho provato A e ho perso il punto.
Allora provo B. E se non funziona C. E se non funziona ancora D.
Vedo 2 cose che non condivido : prima è che se tento di far punto in un modo per 3 volte e non ci riesco, allora devo cambiar modo...sicuro?
La seconda: sono un quarta e so fare con congnizione di causa ed efficacia A, B , C e D? e come mai sono un quarta?  Suspect

(Io faccio uguale perchè quando non riesco a concentrarmi sul mio tennis mi invento qualsiasi cosa ma realisticamente parlando, a posteriori e solo per quanto riguarda me personalmente, è la strategia della disperazione...)
Ma parli di un "Osvaldo" che qualcuno ti descrive, io parlo comunque a prescindere dello sconosciuto che ti trovi di fronte mai visto prima.

Ma a maggior ragione se non lo conosci, in quel caso partirai da quello che sai fare BENE tu, o dalla paura di come ti potrà rispondere lui? Mentalmente sei già in svantaggio, sta già vincendo, sei già in affanno. Prova a pensarci..
Stai già correndo ai ripari senza nemmeno conoscerlo.
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 6667
Età : 52
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.6 fit
Racchetta: Mantis Custom 98 16x19 - Prince Beast 100 16x19 & Phantom pro 100P 16x18 - Zus Custom 100 ra 62 e 70 16x19 & Wepem X 100 16x19, Prince Graphite 100 Longbody 16x18, Beast 100 16x19, Tour 100 290gr 16x18

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 11:48
Però mentre io faccio il mio gioco, quello che so fare bene senza improvvisare guardo pure come risponde, come si propone, se fa il muro o prende iniziativa, se si posiziona sul diritto anche se il colpo è sul rovescio, etc.
piccolit
piccolit
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 370
Data d'iscrizione : 08.07.19

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4NC
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 12:00
@drichichi ha scritto:Però mentre io faccio il mio gioco, quello che so fare bene senza improvvisare guardo pure come risponde, come si propone, se fa il muro o prende iniziativa, se si posiziona sul diritto anche se il colpo è sul rovescio, etc.

Si certamente, ma non bisogna mai perdere di vista che tra notare qualcosa, e sfruttarla....ci passa di mezzo il mare..

Se fa muro cosa faccio, tiro solo vincenti? Se sono capace si, Se non sono capace, 8000 errori non forzati e perdo.
Se prende l'iniziativa cosa faccio? Idem come sopra, se ho le armi per contrastarlo bene altrimenti non imparerò certo ad affilarle in partita..
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5414
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 12:00
ecco..lo sapevo...ho sbagliato pure con Osvaldo 😂😂
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 6667
Età : 52
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.6 fit
Racchetta: Mantis Custom 98 16x19 - Prince Beast 100 16x19 & Phantom pro 100P 16x18 - Zus Custom 100 ra 62 e 70 16x19 & Wepem X 100 16x19, Prince Graphite 100 Longbody 16x18, Beast 100 16x19, Tour 100 290gr 16x18

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 12:03
@piccolit ha scritto:
@drichichi ha scritto:Però mentre io faccio il mio gioco, quello che so fare bene senza improvvisare guardo pure come risponde, come si propone, se fa il muro o prende iniziativa, se si posiziona sul diritto anche se il colpo è sul rovescio, etc.

Si certamente, ma non bisogna mai perdere di vista che tra notare qualcosa, e sfruttarla....ci passa di mezzo il mare..

Se fa muro cosa faccio, tiro solo vincenti? Se sono capace si, Se non sono capace, 8000 errori non forzati e perdo.
Se prende l'iniziativa cosa faccio? Idem come sopra, se ho le armi per contrastarlo bene altrimenti non imparerò certo ad affilarle in partita..
Regolarità per eccellenza, in quarta vince chi è più regolare e fa meno errori. Ma esistono anche i vincenti.... dell'avversario  Very Happy
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 6667
Età : 52
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.6 fit
Racchetta: Mantis Custom 98 16x19 - Prince Beast 100 16x19 & Phantom pro 100P 16x18 - Zus Custom 100 ra 62 e 70 16x19 & Wepem X 100 16x19, Prince Graphite 100 Longbody 16x18, Beast 100 16x19, Tour 100 290gr 16x18

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 12:04
@VANDERGRAF ha scritto:ecco..lo sapevo...ho sbagliato pure con Osvaldo 😂😂
piccolit
piccolit
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 370
Data d'iscrizione : 08.07.19

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4NC
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 12:05
@drichichi ha scritto:
@piccolit ha scritto:
@drichichi ha scritto:Però mentre io faccio il mio gioco, quello che so fare bene senza improvvisare guardo pure come risponde, come si propone, se fa il muro o prende iniziativa, se si posiziona sul diritto anche se il colpo è sul rovescio, etc.

Si certamente, ma non bisogna mai perdere di vista che tra notare qualcosa, e sfruttarla....ci passa di mezzo il mare..

Se fa muro cosa faccio, tiro solo vincenti? Se sono capace si, Se non sono capace, 8000 errori non forzati e perdo.
Se prende l'iniziativa cosa faccio? Idem come sopra, se ho le armi per contrastarlo bene altrimenti non imparerò certo ad affilarle in partita..
Regolarità per eccellenza, in quarta vince chi è più regolare e fa meno errori. Ma esistono anche i vincenti.... dell'avversario  Very Happy

Quanti vincenti ti fanno in una partita? contali...e dimmi se ci vinci 2 set.
Poi conta quanti vincenti fa federer in una partita, e dimmi se ci vinci 2 set. Se non ce la fa lui...ci provo io?  Very Happy
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 5414
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 12:09
allora lo sai che faccio ? al posto del gatorade bevo il martini. no martini...no barty. alle volte la soluzione è al bar dietro l'angolo ma non la vediamo
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 6667
Età : 52
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.6 fit
Racchetta: Mantis Custom 98 16x19 - Prince Beast 100 16x19 & Phantom pro 100P 16x18 - Zus Custom 100 ra 62 e 70 16x19 & Wepem X 100 16x19, Prince Graphite 100 Longbody 16x18, Beast 100 16x19, Tour 100 290gr 16x18

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 12:11
@piccolit ha scritto:
@drichichi ha scritto:
@piccolit ha scritto:
@drichichi ha scritto:Però mentre io faccio il mio gioco, quello che so fare bene senza improvvisare guardo pure come risponde, come si propone, se fa il muro o prende iniziativa, se si posiziona sul diritto anche se il colpo è sul rovescio, etc.

Si certamente, ma non bisogna mai perdere di vista che tra notare qualcosa, e sfruttarla....ci passa di mezzo il mare..

Se fa muro cosa faccio, tiro solo vincenti? Se sono capace si, Se non sono capace, 8000 errori non forzati e perdo.
Se prende l'iniziativa cosa faccio? Idem come sopra, se ho le armi per contrastarlo bene altrimenti non imparerò certo ad affilarle in partita..
Regolarità per eccellenza, in quarta vince chi è più regolare e fa meno errori. Ma esistono anche i vincenti.... dell'avversario  Very Happy

Quanti vincenti ti fanno in una partita? contali...e dimmi se ci vinci 2 set.
Poi conta quanti vincenti fa federer in una partita, e dimmi se ci vinci 2 set. Se non ce la fa lui...ci provo io?  Very Happy
Oh yessssssss  Very Happy
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 6667
Età : 52
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.6 fit
Racchetta: Mantis Custom 98 16x19 - Prince Beast 100 16x19 & Phantom pro 100P 16x18 - Zus Custom 100 ra 62 e 70 16x19 & Wepem X 100 16x19, Prince Graphite 100 Longbody 16x18, Beast 100 16x19, Tour 100 290gr 16x18

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 12:12
@VANDERGRAF ha scritto:allora lo sai che faccio ? al posto del gatorade bevo il martini. no martini...no barty. alle volte la soluzione è al bar dietro l'angolo ma non la vediamo


Ultima modifica di drichichi il Gio 4 Giu 2020 - 12:15, modificato 1 volta
piccolit
piccolit
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 370
Data d'iscrizione : 08.07.19

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4NC
Racchetta:

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 12:13
@VANDERGRAF ha scritto:allora lo sai che faccio ? al posto del gatorade bevo il martini. no martini...no barty. alle volte la soluzione è al bar dietro l'angolo ma non la vediamo

Beh scusa ma tra gatorade e martini cocktail bisogna essere masochisti per scegliere il gatorade...nella vita ci sono scelte che vanno oltre il tennis  Very Happy
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 6667
Età : 52
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.6 fit
Racchetta: Mantis Custom 98 16x19 - Prince Beast 100 16x19 & Phantom pro 100P 16x18 - Zus Custom 100 ra 62 e 70 16x19 & Wepem X 100 16x19, Prince Graphite 100 Longbody 16x18, Beast 100 16x19, Tour 100 290gr 16x18

Identifica i punti deboli del tuo avversario - Pagina 3 Empty Re: Identifica i punti deboli del tuo avversario

il Gio 4 Giu 2020 - 12:15
@piccolit ha scritto:
@VANDERGRAF ha scritto:allora lo sai che faccio ? al posto del gatorade bevo il martini. no martini...no barty. alle volte la soluzione è al bar dietro l'angolo ma non la vediamo

Beh scusa ma tra gatorade e martini cocktail bisogna essere masochisti per scegliere il gatorade...nella vita ci sono scelte che vanno oltre il tennis  Very Happy
Però un Martini o un cocktail Martini? Very Happy
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.