Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it

Accedi
Ultimi argomenti
NUOVA KI 10Ieri alle 15:25drichichi
Pure aero 2019Ieri alle 15:17tomai
Prince Phantom 100XMar 30 Giu 2020 - 23:21drichichi
corde x Tour O3 290 grMar 30 Giu 2020 - 21:02Roger75
Pure Aero VS 2020Mar 30 Giu 2020 - 16:16geriko007
Scelta racchetta PrinceMar 30 Giu 2020 - 14:22tappata17
Mantis Custom 98Mar 30 Giu 2020 - 11:25drichichi




Ultime dal mercatino
Link Amici

www.Auto-DOC.it: Ricambi auto online

Andare in basso
BaselinerV
BaselinerV
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 02.03.20

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Lun 2 Mar 2020 - 22:03
Salve a tutti, chiedo consigli agli esperti del forum riguardo quale tra le corde elencate può essere più adatta al mio gioco. Gioco prevalentemente da fondo ed esasperando il topspin, picchio molto la palla e cercavo quindi qualcosa che mi aiutasse a non andare sui teloni😅
Basandomi su quanto letto in giro stavo pensando alle vortex turbo 6 (1,25), alle Signum Pro Tornado, alle Higstring storm8 (marchio emergente ma di cui mi hanno parlato gran bene) ed anche alle Weiss Cannon Ultra Cable.
Non che queste corde siano necessariamente simili tra loro (lo sono?) ma da quanto ho capito hanno tutte le caratteristiche comuni di avere un ottimo accesso alle rotazioni e controllo (caratteristiche fondamentali) oltre a non peccare molto in termini di potenza al contrario della maggior parte dei monofilamenti.
Quindi.....qualcuno che conosca le suddette può suggerirmi quale fa meglio cosa rispetto alle altre e magari anche dove eventualmente pecca?
Se dovessi aver scritto qualche castroneria perdonate la mia ignoranza😁
Grazie in anticipo a tutti
blwi85
blwi85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 645
Località : Pescara
Data d'iscrizione : 15.08.10

Profilo giocatore
Località: Pescara
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: yonex EZone 100 2020

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Lun 2 Mar 2020 - 22:15
Ciao e benvenuto.. in generale sì, le corde che hai citato sono votate allo spin , però prima di dare un qualche tipo di consiglio va capito di che racchetta stiamo parlando? Wink
BaselinerV
BaselinerV
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 02.03.20

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Lun 2 Mar 2020 - 22:22
Ciao, grazie 1000! Hai ragione, ero sicuro di averlo scritto 😅 Parliamo di una Babolat pure drive 2018, motivo per cui cercavo una corda che oltre allo spin faccia del controllo una delle caratteristiche principali. Ad esempio tra quelle che ho provato (ma non ancora convinto al 100%) ci sarebbe anche la Banana bite della stringa kong che mi fece provare il mio maestro.
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 56810
Età : 61
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 8:11
Tornado e Turbo 6 non c'entrano nulla con le altre due (Banana Bite e Storm 8, la Signum nel caso non c'azzecca proprio) quanto a spin esasperato e con quell'uso, su un telaio del genere, non hanno sufficiente tenuta di tensione e/o stabilità.

Di Starburn molto più "centrata" la nuova Mario 6,  la Ultra Cable è assolutamente ingestibile in full sulla PD, potrebbe andare la TF Black Code 125 $S ma è forse troppo rigida se non sei fisicamente e tecnicamente preparato.
La più potente è la Storm 8 ma è pure quella meno elastica e la più soggetta a rotture sulle steccate, la più spinosa la Banana Bite ma a discapito del confort (cosa da tenere in considerazione anche per la rigidità del telaio), la più stabile ma meno potente la TF, la più equilibrata la Mario 6 che però è solo leggermente più potente della TF.

Forse, se il tuo livello tecnico non è particolarmente elevato, converrebbe ibridare ad una di queste o a corde più esasperate sullo spin come la Ultra Cable o la nostra Lime 4 ("cugine" tra loro) un mono tondo ed elastico in orizzontale, per non perdere troppa potenza e confort.
avatar
T_Muster
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 725
Data d'iscrizione : 29.09.15

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 8:44
High String Snap (la nuova verde) è la soluzione più centrata ed eviterai anche di farti male al braccio considerata la rigidità della Pure Drive, tensione 22KG pari  Wink
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 56810
Età : 61
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 8:51
Ha meno controllo di tutte quelle indicate, caratteristica che era stata specificamente richiesta.
Ed ha una rigidezza dinamica superiore a tutte le altre, da misurazioni di Stringingpedia.
blwi85
blwi85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 645
Località : Pescara
Data d'iscrizione : 15.08.10

Profilo giocatore
Località: Pescara
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: yonex EZone 100 2020

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 9:22
Se proprio si va di spin un giretto con rpm blast rough e TF black code 4s non sarebbe da fare? Sono entrambe corde da spin, non troppo rigide e con  potenza nella media Smile
taglia1964
taglia1964
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 498
Data d'iscrizione : 14.06.18

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: ITR 5.5 FIT 3.2
Racchetta: WILSON BLADE 98 CV - 16 X 19

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 9:24
non sarebbe più idonea al tipo di gioco dichiarato una PA con un setup più umano?
BaselinerV
BaselinerV
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 02.03.20

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 11:45
Per quanto riguarda la PA l'ho provata e riprovata ma non sono mai riuscito ad apprezzarla a pieno, non come l'APD, mi dicono che la versione 2019 sia un'altra racchetta, ma nel frattempo ho iniziato a giocare con la PD ed a trovarmici davvero bene.
La Snap da quanto ho sentito sembrerebbe davvero una signora corda, ma come detto e da quanto sentito anche in precedenza difetterebbe leggermente in controllo (o meglio, non sarebbe la sua caratteristica principale).
La TF a questo punto la provo SICURAMENTE in settimana (anzi a pensarci strano che ancora non l'avessi provata).
La Mario 6 mi sta incuriosendo molto, cosa intendi con più centrata? E che differenze ha con la vortex?🙂
A non avere sufficiente tenuta di tensione sono le tornado/vortex o le banana/storm8? (Scusami sono durissimo di comprendonio😅)
Grazie 1000 ancora

E già che sono in tema....ho sentito dire più volte che montare in full un mono sagomato potrebbe rallentare l'uscita di palla (o comunque non garantire la stessa rispetto ad un mono liscio), confermate?
blwi85
blwi85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 645
Località : Pescara
Data d'iscrizione : 15.08.10

Profilo giocatore
Località: Pescara
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: yonex EZone 100 2020

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 11:55
La banana bite come tenuta di tensione è una signora corda specie se nel confronto per uso "da spin" , ossia l'uso per la quale nasce, per cui Eiffel si riferiva a T6/tornado che potrebbero essere messe in crisi con quell'uso su quella racchetta.

Eiffel potrà sicuramente dirti di più, ma conta che da quel che so la Mario6 ha la stessa base dalla turbo6 ma con un trattamento superficiale al laser (o una cosa del genere) che rende la corda più adatta al gioco che scrivi specie sulla PD

La differenza non è tra sagomato e liscio, è tra corda e corda: ci sono corde lisce che non spingono e corde sagomate che spingono di più, come sempre la generalizzazione ci potrebbe anche stare ma non è sempre così. Ad ogni modo in generale la corda che spinna, è potente , controlla, tiene la tensione è super stabile e super precisa non esiste, va sempre cercato un compromesso in base a quello che si cerca
BaselinerV
BaselinerV
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 02.03.20

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 13:26
Purtroppo no...diciamo che a questo punto questo compromesso sembrerei poterlo trovare nelle Mario 6, nelle Black Code 4s, nelle storm8 (o ho capito male io?) O in qualche ibrido liscio/sagomato🙂
Ho letto più su anche delle RPM blast. Probabilmente sono stato uno dei pochi a non averle apprezzate....Sono io a non capirci una ceppa o durano effettivamente pochissimo?😅
taglia1964
taglia1964
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 498
Data d'iscrizione : 14.06.18

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: ITR 5.5 FIT 3.2
Racchetta: WILSON BLADE 98 CV - 16 X 19

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 13:34
La PD profilata è una racchetta per chi gioca piatto (non a caso è usatissima dalle ladies). Lo spin con un pattern così chiuso è sicuramente meno semplice. Può essere migliorato scendendo di tensione ma il rischio è di bucare i teloni se non si ha una buona mano. 
Se sei un arrotatore seriale dovresti passare alla PA 300gr con magari un mono tipo linx a 20kg. 
PA e PD hanno la stessa rigidità, ma grazie ai grommet da spin la rigidità percepita della PA è davvero inferiore. Fai qualche prova. Vedrai che otterrai sicuramente più che da armeggi estremi sulla PD che non è nata per essere la tua racchetta.

buon tennis
BaselinerV
BaselinerV
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 02.03.20

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 13:53
Un giro su quella nuova allora devo farlo! Diciamo che tra le profilate dal piatto 100 provate (Wilson ultra, Ezone e, magari bestemmio, sullo stesso livello della Extreme) è quella che da quel punto di vista mi è sembrata migliore.
Quasi quasi ritiro fuori le mie amate APD😁
Grazie e altrettanto!
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 56810
Età : 61
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 14:23
Come facilità di accesso allo spin la PA è superiore a tutte, anche se devo dissentire in pieno sull'uso di corde come la Lynx a tensione bassa.
La Extreme MP arrota leggermente meno ma è più potente, la APD tanto più arrota tanto più rallenta la palla.
Essenziale sarebbe stabilire quali sono le priorità in rapporto al livello di gioco, ma sembra che la cosa abbia difficoltà ad essere recepita.
BaselinerV
BaselinerV
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 02.03.20

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 14:54
Il livello è decisamente basso (sono un 4.2 fit), come detto faccio dei topponi da fondo la mia (unica ad essere sincero) arma. Il resto del gioco lascia molto a desiderare, 0 sensibilitá, volèè lasciamo stare, solo tanta corsa e rotazioni (e potenza, ma ovviamente solo se paragonata a quella della mia categoria). Classico giocatore noioso da vedere😁
Come detto la prioritá è una corda che oltre ad adattarsi al mio "gioco" ed al telaio, faccia delle rotazioni e del controllo i suoi punti forti, senza magari lasciar a desiderare nemmeno in termini di potenza (per quanto si possa pretendere da un monofilamento ovviamente). Altri aspetti come ad esempio il comfort mi interessano meno.
Per ora la corda che mi ha soddisfatto di più in questi termini è stata la banana bite. Volevo sapere le ultime citate (mario6, storm8 e BC4g) come si comportassero confrontate a questa, che non mi ha ancora convinto al 100% e che sinceramente non costa nemmenemo pochissimo.
Cerco una corda da utilizzare stabilmente per mettermi l'anima in pace!
blwi85
blwi85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 645
Località : Pescara
Data d'iscrizione : 15.08.10

Profilo giocatore
Località: Pescara
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: yonex EZone 100 2020

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 16:26
Come ti hanno detto anche Mario e Taglia sopra, tutte le corde da te citate sono ottime per rotazioni e controllo, per cui inutile (ovviamente secondo me) farsi eccessive "pippe mentali" sul "è un filo più quello, è un filo meno quello" non ti resta che provarne 2-3 (ti sconsiglio di provarne di più altrimenti non ci capisci nulla) stessa tensione e stessa racchetta (altrimenti rischi veramente di capirci poco) e scegliere quella che ti piace di più. 
Ovvio che noi qui possiamo consigliarti in base alle esperienze e ai dati, ci mancherebbe, però poi ci vuole la prova sul campo Wink
taglia1964
taglia1964
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 498
Data d'iscrizione : 14.06.18

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: ITR 5.5 FIT 3.2
Racchetta: WILSON BLADE 98 CV - 16 X 19

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 17:08
chiarisco che sul linx a 20 kg probabilmente sono una mosca bianca visto che io lo tendo sulla PA a 17-18 con prestretch +15% per stabilizzarlo un po'. mi rendo conto però che i più stiano sempre sopra i 21 kg.
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 56810
Età : 61
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mar 3 Mar 2020 - 21:03
Taglia, una cosa è parlare delle proprie esperienze personali, un'altra consigliarle. Come parametro assoluto (la famosa "massa") se la suddetta corde del genere su telai abbastanza estremi (anche se meno del precedente) non le montano o le montano almeno ad uno/due kg in più forse una ragione c'è.

Non dubito che tu ti ci trovi benissimo, anzi….però se anche tu stesso ammetti che "i più" stanno oltre i 21 kg, forse ad un utente incerto sul proprio controllo dei colpi, una soluzione da "maggioranza silenziosa" è forse più indicata.
taglia1964
taglia1964
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 498
Data d'iscrizione : 14.06.18

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: ITR 5.5 FIT 3.2
Racchetta: WILSON BLADE 98 CV - 16 X 19

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mer 4 Mar 2020 - 9:44
si si sisi, infatti mi ero reso conto che la mia esperienza non poteva costituire una generalizzazione in quanto estrema, ed infatti ho chiarito.
BaselinerV
BaselinerV
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 02.03.20

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Mer 4 Mar 2020 - 14:45
Seguendo i vostri consigli sono corso dall'incordatore sotto casa ed ho montato le BC 4s su una (l'unica di quelle citate che aveva in negozio), e già che ero in vena di prove ho deciso di provare le ultra cable sull'altra.
Dopo un pomeriggio ed una mattinata di tennis le mie impressioni sono state:
Le prime gran corde a 360°, ora devo solo capire in termini di durata come si comporta.
La Weiss cannon mi ha davvero IMPRESSIONATO. Ok, per usare un eufemismo non è proprio una corda confortevole😁 ma davvero, tiene tutto in campo, spin a livelli pazzeschi, potenza ok....dove sta la fregatura?? Roba che oggi già mi sono prefissato di usarla in torneo.
Riguardo quest'ultima chiedo in particolare a Eiffel che più su me le sconsigliò, e che so essere un grande esperto, per capire su che punto di vista lascia a desiderare🙂

Sempre tornando ai vostri consigli, in settimana dovrei avere in prova la PA 2019, che mi confermano essere davvero un'altra racchetta rispetto le precedenti PA.
Delle corde citate, ce ne sarebbe qualcuna che calzi a pennello anche su questo telaio/stile di gioco?

Grazie ancora, siete fantastici😁
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 56810
Età : 61
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Gio 5 Mar 2020 - 13:41
Giocaci altre due-tre ore. Ti assicuro che lo capisci da solo. Fosse stata la PA e lavorando sulle tensioni fregandosene della durata sarebbe stata molto più fruibile, anche se in full la rigidità può far danni. Noi la Lime4 (sua "cuGGina" nel marchio Starburn) la ibridiamo, in orizzontale, con la più morbida Fluopower.
Che peraltro è un setup che sfruttiamo parecchi proprio sulla PA.

Sulla stessa, sempre "di tendenza" la cara vecchia Black Code "normale", magari gusto Lime…. What a Face
BaselinerV
BaselinerV
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 02.03.20

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Lun 9 Mar 2020 - 18:54
Ritorno dopo diversi giorni di prove sul campo oltre che a due partite di torneo prima dello stop ai tornei Fit.
Ho giocato molte ore sia con la BC 4s Che con la Ultra Cable, entrambe sia su Pure drive che sulla Aero 2019.
Parto con il dire che entrambe le corde mi sono piaciute di più sulla PA (che nemmeno volevo provare dopo aver giocato per poco con l'ultima, ma che nel frattempo è diventata il mio telaio😅) ma forse dipende dal mio gioco o da altri fattori, come già detto non sono un esperto e quelle che riferisco sono le MIE sensazioni da umile 4.2😁
Ricapitolando: la BC 4s, tanto controllo, buono lo spin, però non mi ha conquistato. Confrontanta alla Ultra Cable rispetto alla quale non mi sembra neanche di troppo più confortevole (da questo punto di vista poca roba anche la BC o sbaglio? Non che mi importi più di tanto eh) perde (secondo me😁) in tutto.
La UC ok, tosta come poche, però per il resto la sto amando (montata a 23/22)
Insieme alla Banana Bite la corda che più mi ha convinto fino ad ora (a proposito, può andare sulla PA?)
Eiffel, quando mi avvertivi riguardo il giocarci qualche ora in più, ti riferivi al bassissimo confort della corda e che di conseguenza potrebbe portare noie alle articolazioni?🙂
Riguardo alla durata non mi è sembrata durare meno degli altri monofilamenti, fatta eccezione per quelli particolarmente "forti" da quel punto di vista.
Riguardo la Lime 4, come si comporterebbe sull'ultima Aero? In full come andrebbe? Meglio ibridata con le fluo-power? Rispetto la UC come si comporta?😁
Scusa le tante domande ma mi incuriosisce molto.
Grazie infinite ancora
blwi85
blwi85
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 645
Località : Pescara
Data d'iscrizione : 15.08.10

Profilo giocatore
Località: Pescara
Livello: 4.3 FIT
Racchetta: yonex EZone 100 2020

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Lun 9 Mar 2020 - 19:26
Mah dai dati che leggo la ultra cable non è che sia tanto rigida ... 4s e black code sono più rigide
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 56810
Età : 61
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring) Empty Re: Dubbio corde Babolat 2018 (Starburn, signum, Higstring)

il Lun 9 Mar 2020 - 20:11
Non è rigida in assoluto.
Lo diventa in modo più che proporzionale compattandosi col passare delle ore, ed essendo sia più elastica che meno stabile frequenza e durata delle vibrazioni aumentano causando maggiore shock e minore stabilità.
La Lime4 ha un rivestimento esterno più rigido e vatesa meno, od ibridata con la FLP, per aumentarne la resa.

Ciononostante c'è chi la monta in full sulla PA, avendo l'accortezza di abbassare di un kg la tensione.
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum