Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi










Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
Paul_90
Paul_90
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 64
Età : 29
Località : Torino
Data d'iscrizione : 29.06.13

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: in qualche modo la mando di là
Racchetta: Prince TeXtreme Beast 100

rovescio ad una mano- prime prove  Empty rovescio ad una mano- prime prove

il Gio 31 Ott 2019 - 13:42
Ho sempre giocato rovescio bimane, ma adesso che ho ripreso a giocare da 1 mese dopo uno stop totale di 4-5 anni ho voluto ricominciare con rovescio ad una mano...
ovviamente avendo ripreso a giocare da poco ho ancora tanti difetti (ritrovare il timing, distanza dalla palla, appoggi, etc..)ma il mio problema principale evidenziato dal mio maestro è che riesco a scendere poco con la testa della racchetta e quindi tendo a colpire più piatto. 
Ho una preparazione con la racchetta piuttosto alta (anche se in apertura dovrei cercare di tenerla piu dritta, andare un po' piu' indietro con il gomito sinistro e avere il piatto corde girato verso il lato esterno del campo) ma soprattutto devo ritrovare la fluidità dello swing per scendere bene sotto la pallina e far cadere bene il polso...
Consigli?


drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1807
Età : 51
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.5 fit
Racchetta: Mantis Custom 98; Prince Beast 100.

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Gio 31 Ott 2019 - 14:21
@Paul_90 ha scritto:Ho sempre giocato rovescio bimane, ma adesso che ho ripreso a giocare da 1 mese dopo uno stop totale di 4-5 anni ho voluto ricominciare con rovescio ad una mano...
ovviamente avendo ripreso a giocare da poco ho ancora tanti difetti (ritrovare il timing, distanza dalla palla, appoggi, etc..)ma il mio problema principale evidenziato dal mio maestro è che riesco a scendere poco con la testa della racchetta e quindi tendo a colpire più piatto. 
Ho una preparazione con la racchetta piuttosto alta (anche se in apertura dovrei cercare di tenerla piu dritta, andare un po' piu' indietro con il gomito sinistro e avere il piatto corde girato verso il lato esterno del campo) ma soprattutto devo ritrovare la fluidità dello swing per scendere bene sotto la pallina e far cadere bene il polso...
Consigli?


Più che colpire piatto sembra che la schiaffeggi, ossia sembra che sali subito invece di essere più progressivo, almeno mie sembra così.
Marco Magro da questi consigli:
"Le 3 fasi del rovescio ad una mano sono:
1.      UNIT TURN. Quando vedi arrivare la palla ruota subito le spalle portando indietro la racchetta. In questa maniera sarà più facile spostarsi lateralmente verso la palla e colpirla alla giusta distanza dal corpo.
2.      POWER POSITION. La fase di massimo caricamento avviene quando riesci ad avere una base d’appoggio ampia, meglio se con le gambe leggermente piegate, ma soprattutto con la racchetta perpendicolare al terreno. La testa in alto ed il manico in basso. Questa posizione è comune a tutti i giocatori professionisti e tenere le corde ad un livello superiore rispetto al manico ti permetterà di avere più spazio per accelerare l’attrezzo verso la pallina. Poi, quando vorrai colpire la palla, dovrai portare la testa della racchetta in basso vicino alla gamba posteriore e poi muoverla verso il punto d’impatto. In questa fase, puoi scegliere quanto far cadere in basso la testa della racchetta in base a quanta rotazione in top-spin vuoi imprimere sulla pallina. Più scenderai e più rotazione avrà la palla.
NB: un errore comune a molti giocatori è di trovarsi nella power position con la racchetta parallela al terreno, quindi con le corde basse, allo stesso livello del manico. In questa maniera si avrà poco spazio per accelerare e la palla finirà inevitabilmente corta.
3.      FINALE. Nell’ultima fase bisogna osservare due aspetti. La mano dominante che sorregge la racchetta si dovrà muovere verso avanti e ruotare verso l’alto in base alla quantità di rotazione in top-spin che hai dato alla pallina. La massima rotazione in top provocherà una rotazione completa della mano che terminerà col palmo rivolto verso l’alto. Se invece la rotazione sarà poca, potrai ruotare poco la mano e terminare col palmo rivolto di lato. La mano non dominante infine, dovrà rimanere vicina all’anca posteriore per dare stabilità al colpo ed evitare l’iper rotazione che ti farà perdere profondità. Se vuoi puoi anche anche avvicinare le scapole portando la mano non dominante indietro, come Roger Federer, ma è un personalismo che va inserito per gradi."
 https://www.giocareatennis.it/2019/06/11/rovescio-3-elementi-fondamentali/
potrai visionare molti video utili
qui ne trovi altri super slow motion
https://www.dartfish.tv/Videos?CR=p8107#AQEBAAEEAAEBAAEBAQABAQAAAQEBAAVDT0xQSQABABRST1ZFU0NJTyBBRCBVTkEgTUFOTwABAAAAAAA=
Paul_90
Paul_90
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 64
Età : 29
Località : Torino
Data d'iscrizione : 29.06.13

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: in qualche modo la mando di là
Racchetta: Prince TeXtreme Beast 100

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Gio 31 Ott 2019 - 14:46
Si..mi rendo conto che sono poco stabile nel momento d'impatto e tendo a "scappare via" in fretta ...infatti nel finale di movimento non tengo il braccio teso. Forse è l'abitudine da rovescio bimane...
taglia1964
taglia1964
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 380
Data d'iscrizione : 14.06.18

Profilo giocatore
Località: milano
Livello: ITR 5.5
Racchetta: WILSON BLADE 98 CV - 16 X 19

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Gio 31 Ott 2019 - 17:18
Reputazione del messaggio: 100% (1 voto)
Caro @Paul_90,
il tuo maestro ti tratta come una principessina e ti fa arrivare una palletta che si muove solamente alto-basso, il che non ha davvero senso, infatti per poter giocare un colpo con quella palla dovresti sempre colpirla all'apice del rimbalzo, e invece una volta è corta (bassa) e una volta troppo alta. Con la eastern di rovescio il punto di impatto ideale è tra il ginocchio e l'ombelico. La preparazione la fai abbastanza bene (porti la mano destra vicino all'orecchio sinistro) ma poi abbassi ponendo la racchetta in orizzontale e perdi slancio. Tieni la posizione con la mano dx vicino all'orecchio sx fino al momento di colpire, quindi lascia cadere il braccio racchetta e sfruttando la forza di gravità acceleralo verso l'esterno e in alto. Tutto il resto è conseguenza. Più fletti le gambe e più spingi in alto più la palla prende rotazione. 
basso-alto = rotazione 
dietro-avanti = velocità di palla

la palletta che ti dà il maestro va giocata con predominanza dietro-avanti perché è praticamente priva di quantità di moto mentre su di una palla più tesa sarebbe molto più facile scaricare rpm a gogo.
Paul_90
Paul_90
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 64
Età : 29
Località : Torino
Data d'iscrizione : 29.06.13

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: in qualche modo la mando di là
Racchetta: Prince TeXtreme Beast 100

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Gio 31 Ott 2019 - 19:13
@taglia1964 ha scritto:Caro @Paul_90,
il tuo maestro ti tratta come una principessina e ti fa arrivare una palletta che si muove solamente alto-basso, il che non ha davvero senso, infatti per poter giocare un colpo con quella palla dovresti sempre colpirla all'apice del rimbalzo, e invece una volta è corta (bassa) e una volta troppo alta. Con la eastern di rovescio il punto di impatto ideale è tra il ginocchio e l'ombelico. La preparazione la fai abbastanza bene (porti la mano destra vicino all'orecchio sinistro) ma poi abbassi ponendo la racchetta in orizzontale e perdi slancio. Tieni la posizione con la mano dx vicino all'orecchio sx fino al momento di colpire, quindi lascia cadere il braccio racchetta e sfruttando la forza di gravità acceleralo verso l'esterno e in alto. Tutto il resto è conseguenza. Più fletti le gambe e più spingi in alto più la palla prende rotazione. 
basso-alto = rotazione 
dietro-avanti = velocità di palla

la palletta che ti dà il maestro va giocata con predominanza dietro-avanti perché è praticamente priva di quantità di moto mentre su di una palla più tesa sarebbe molto più facile scaricare rpm a gogo.
Grazie mille dei consigli
Devo precisare che i colpi nel video erano su palline lanciate dal maestro con le mani, poi abbiamo fatto normale palleggio solo rovescio.
framan
framan
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1009
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: Head gravity mp

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Gio 31 Ott 2019 - 21:45
Per essere all'inizio del cambio vai bene
Fra un paio di mesi si evidenzieranno i punti dove manchi.
Per due mesi concentrati sul fatto che al contrario del bimane non devi usare la torsione di busto, è un colpo lineare e non circolare.
Fra un paio di mesi ci risentiamo.
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1807
Età : 51
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.5 fit
Racchetta: Mantis Custom 98; Prince Beast 100.

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Gio 31 Ott 2019 - 22:17
Se si ha la sensazione di essere legati nell'esecuzione, da cosa può dipendere?
framan
framan
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1009
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: Head gravity mp

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Gio 31 Ott 2019 - 22:46
@drichichi ha scritto:Se si ha la sensazione di essere legati nell'esecuzione, da cosa può dipendere?
Di solito è questione di equilibrio, baricentro alto o spostato, ovvero piedi messi male o non sei piegato a sufficienza.
È possibile anche una mancanza di coordinazione fra il lato destro e sinistro del corpo.
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1807
Età : 51
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.5 fit
Racchetta: Mantis Custom 98; Prince Beast 100.

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Gio 31 Ott 2019 - 23:17
@framan ha scritto:
@drichichi ha scritto:Se si ha la sensazione di essere legati nell'esecuzione, da cosa può dipendere?
Di solito è questione di equilibrio, baricentro alto o spostato, ovvero piedi messi male o non sei piegato a sufficienza.
È possibile anche una mancanza di coordinazione fra il lato destro e sinistro del corpo.
ci avevo pensato, nel senso che sto lavorando sui singoli colpi e mi rendo conto che quelli che sbaglio sono dovuti a mancanza di equilibrio: arrivo scomposto oppure ho fretta nell'esecuzione.
Soluzione? è facile vedere qualche video, fare cesti in allenamento, ma sotto tensione beh tutto cambia.
framan
framan
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1009
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: Head gravity mp

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Gio 31 Ott 2019 - 23:23
Concentrati su un punto ben preciso.
Esempio, metti il piede destro parallelo alla rete ? Anche se sei sotto pressione concentrati su quello, la palla arriva e pensi "mettilo a 45 gradi, mettilo a 45 gradi"
Finché non diventa un automatismo e il meccanismo di autocorrezione non diventa attivo.

Perdi la partita ? Fregatene, il tennis è sport di investimento, arriva il giorno che vincerai, e molto meglio.
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1807
Età : 51
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.5 fit
Racchetta: Mantis Custom 98; Prince Beast 100.

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Gio 31 Ott 2019 - 23:27
@framan ha scritto:Concentrati su un punto ben preciso.
Esempio, metti il piede destro parallelo alla rete ? Anche se sei sotto pressione concentrati su quello, la palla arriva e pensi "mettilo a 45 gradi, mettilo a 45 gradi"
Finché non diventa un automatismo e il meccanismo di autocorrezione non diventa attivo.

Perdi la partita ? Fregatene, il tennis è sport di investimento, arriva il giorno che vincerai, e molto meglio.
Grazie
Iron
Iron
Assiduo
Assiduo
Numero di messaggi : 885
Età : 40
Data d'iscrizione : 04.03.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: Scarso...ma mi diverto troppo
Racchetta: Dunlop Srixon Revo CV 3.0

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Ven 1 Nov 2019 - 9:23
Reputazione del messaggio: 100% (1 voto)
Un po di cose anche se da un video da una sola inquadratura molto stretta non è facile esprimersi:
-Non mi piace l'apertura,sopratutto il braccio sinistro e il gomito rimangono troppo di fronte al corpo troppo tempo,dovrebbero durante il primo movimento(unit turn) venire dietro e possibilmente il gomito sinitro distanziarsi dal corpo  in linea con le spalle. Sembra che utilizzi esclusivamente il braccio destro nella preparazione e il sinistro ti crei difficolta invece di aiutarti e questo blocca tutta la fase successiva

-Cominci con braccio destro disteso(che non è un errore ma ad alcuni  puo dare problemi di fluiditá del colpo) e al momento dell'impatto e finale lo hai piegato.Questo si è un problema da risolvere. Probabilmente nasce da un altro problema che mi sembra di vedere ma da questa inquadratura è molto difficile capire cioe che sembri colpire la palla troppo vicino al corpo,dovrebbe essere piu alla tua sinista in maniera di poter passare  il braccio andando in avanti e non come si vede nel tuo movimento che scappi troppo presto a destra.
Per il finale mi focalizzerei bene in una terminazione alta e in avanti e magari con la punta della racchetta che rimane guardando sul lato del sinistro ,prima di utilizzare il finale dove finisci mostrando il tappo della racchetta, questo ti potrebbe aiutare molto a effettuare una migliore estensione del colpo.

Da lavorare anche sugli appoggi.
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1807
Età : 51
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.5 fit
Racchetta: Mantis Custom 98; Prince Beast 100.

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Ven 1 Nov 2019 - 10:04
Altro ottimo suggerimento ma braccio destro troppo disteso non mi agevola, mi fa sentire legato e rigido.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13426
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

rovescio ad una mano- prime prove  Empty Re: rovescio ad una mano- prime prove

il Ven 1 Nov 2019 - 22:13
I
Beh, Taglia ha proprio ragione, il cesto con le palle date con le mani non aiuta e non fa migliorare. Perché? Perché la traiettoria di palla e il rimbalzo lungo servono proprio a costruire la corretta distanza e il corretto timing e tempo. Non solo. Sei sempre costretto a caricare senza poterti "appoggiare" e cercare di concentrarti il più possibile sulla qualità (fluidità) del movimento. Alla fine, come ti è stato detto fin da subito, tu schiaffeggi la palla, non la attraversi. E qui c'è quello che ha notato Iron, ovvero uno swing molto "compatto", ok, diciamo, troppo stretto.

Io, poi, noto un po' di problemi, soprattutto di preparazione del colpo.
Per vederli meglio....parti dalla fine. Guardi il finish e capisci meglio la traiettoria che fa la testa della racchetta.
Complessivamente, il tuo è uno swing "piatto", anzi, piattissimo: questo non ti aiuta di certo a sviluppare spin (top). La racchetta parte infatti alla stessa altezza dell'impatto palla. Cosa manca? La testa della racchetta all'altezza della testa tua, ovvero tacco che guarda terra e telaio verticale. Scendere con il tacco comporta proprio un doppio cambio di piano che genera la velocità finale della testa.
Sul polso spezzato...ne parliamo un'altra volta, sono raffinatezze.
Il rovescio, così come lo imposti (ribadisco il concetto di "impostare"), è di puro braccio, come se tu aprissi educatamente la porta a una signora.
Ma c'è un altro problema, visto da più di qualcuno prima di me: la spalla destra. Nel rovescio a una mano, l'omero NON guarda la palla, ovvero le spalle NON sono in linea con la traiettoria di palla. A "guardare la palla" è, invece, la scapola. In questo modo, la rotazione del busto è ben superiore e, pertanto, è maggiore la torsione di spinta del tronco.
Tutto qui? No.
Se non carichi correttamente la parte alta...anche il bacino rimane "in linea". E questo non ti permette il famoso, famigerato, indispensabile movimento di "apertura dell'anca".
Ricapitolando: bisognerebbe caricare dall'alto e scaricare dal basso.
In sequenza: caviglie, gambe, bacino (ovvero rotazione dell'anca), con l'anca destra che ruota verso la palla e la spalla che rimane indietro. Solo ad anche "aperte", parte il busto e poi, per ultimo, il braccio.
La supinazione dell'avambraccio - che a te tanto piace quando schiaffeggi la palla - è conseguente perché il tacco arriva prima e poi parte la testa della racchetta.
Questo dà a tutto il movimento una maggiore stabilità (vedi intervento di Iron, del tutto condivisibile).
Sui piedi non dico nulla: con palle-mozzarella lanciate a mano...boh? Fai un po' come ti pare. A me, personalmente, non convince come li metti i piedi. Amen.
Io ci riproverei, sempre a bassa velocità (per questo il maestro ti lancia le palle con le mani...) ma con la torsione completa della "molla".

Comunque, complimentissimi per la voglia di fare un'incursione nel mondo del rovescio a una mano partendo dal due mani... Titanico!
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum