Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi

Ultimi argomenti
Luxilon SmartOggi alle 7:55Eiffel59









Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1824
Età : 51
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.5 fit
Racchetta: Mantis Custom 98; Prince Beast 100.

Ricchezza, Successo e Amore (storia) Empty Ricchezza, Successo e Amore (storia)

il Gio 21 Mar 2019 - 12:14
Ricchezza, Successo e Amore (storia)

Questa è una simpatica storia che ci può insegnare molte cose utili. Per quanto non sia certa l’origine di questa storia, a onor del vero essa mi è stata riportata da cari amici come raccontata originariamente da Bob Proctor, uno dei più famosi esperti della crescita personale e dello sviluppo delle potenzialità umane, attualmente in attività.

* * *

Si racconta che una mattina, una donna uscendo di casa vide seduti nel suo giardino tre uomini anziani con lunghe barbe bianche. 

L’aspetto di questi tre uomini anziani rivelava la loro certa povertà e forse erano anche che affamati. Così la donna si diresse verso di loro e gentilmente li invitò dicendo loro:

«Gentili signori, vorreste entrare in casa e prendere un caffè e qualche biscotto?»
Uno degli uomini chiese: «C’è vostro marito in casa? Ci sono i vostri figli, o il resto della famiglia?» 
La donna rispose: «NO. A quest’ora di mattina sono tutti via. Mio marito è al lavoro e i figli sono a scuola».
L’uomo rispose: «Allora non possiamo entrare». E la discussione termino qui.

Alla sera, tornando a casa la donna notò che i tre anziani erano ancora là, allo stesso posto. Li salutò ed entrò in casa.

Quando rientrarono il marito ed  i figli, davanti al loro giardino notarono, a loro volta quei tre personaggi e la donna raccontò loro l’accaduto della mattina. 
A questo punto il marito le disse: «Bene! Ora siamo tutti a casa.puoi andare là fuori dai tre vecchietti e dir loro che, se lo desiderano, ora possono entrare ed avere qualcosa da mangiare e riscaldarsi un po’».

La donna si recò là fuori ed invitò i tre anziani ad entrare in casa.

«Noi, non entriamo mai tutti assieme in nessuna casa» -disse uno dei tre.
«Ma che strana storia è questa?» -replicò la donna. 

«Vedi» -rispose uno degli anziani- «Il mio nome è Ricchezza» - ed indicando il compagno alla sua sinistra- «Il suo nome è Successo». 
Ed indicando l’altro compagno: «Il suo nome è Amore. Non entriamo mai tutti e tre nella stessa casa! Quindi vai a parlare con la tua famiglia e mettiti d’accordo con loro chi di noi tre deve entrare nella vostra casa».

La donna rientrò in casa e raccontò alla famiglia quanto era accaduto e, ovviamente cominciarono subito a discutere su quale dei tre arzilli vecchietti far entrare.

Per impulso immediato il marito disse subito: «Questa è un’opportunità più unica che rara. Facciamo entrare subito la ricchezza e lasciamo che riempia la nostra casa e la nostra vita». 

Invece la moglie disse: «Ma caro, perché non invitiamo il successo? È chiaro che il successo ci porterà anche la ricchezza; inoltre col successo avremo molte soddisfazioni, riconoscimento sociale e un sacco di cose che certamente ci faranno piacere».

Intanto i figli ascoltavano ed essendo ancora piuttosto piccoli e, non avendo ancora la testa infarcita di stupidaggini sociali, vollero portare anche il loro parere sulla discussione dicendo: «Piuttosto, perché non facciamo entrare l’Amore? Così la nostra casa sarà piena d’Amore e saremo tutti felici!»

Dopo un attimo di silenzio meditabondo, la moglie esclamò: «Va bene. Visto che non riusciamo a metterci d’accordo fra di noi seguiamo il consiglio dei nostri figli e riempiamo la nostra vita d’Amore». A questo punto il marito disse: «Va bene. Allora facciamo entrare questo vecchietto che si chiama Amore» .

La moglie uscì e comunicò ai tre anziani la decisione presa e chiese: «Chi di voi è Amore?» Uno dei tre vecchietti fece un passo in avanti. 
«Abbiamo deciso che sarai tu il nostro ospite! Prego, entra!».

Come Amore cominciò a camminare lo seguirono anche gli altri due. La donna sorpresa disse: «In base a quanto avete detto io ho invitato Amore. Come mai ora venite in casa anche voi?» 

I tre uomini risposero: «Se tu avessi invitato Ricchezza, o Successo, gli altri due sarebbero rimasti fuori. Ma avendo invitato Amore, ovunque egli sia, noi siamo con lui. Ovunque ci sia Amore, lì c’è anche Ricchezza e Successo».

Meditate gente, meditate. 
Ci sono cose che ti cambiano la vita e ti portano l'amore in casa. 
 
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1824
Età : 51
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.5 fit
Racchetta: Mantis Custom 98; Prince Beast 100.

Ricchezza, Successo e Amore (storia) Empty 7 secondi

il Gio 21 Mar 2019 - 23:50
“Sei single e ti manca un partner. 
Sei in coppia e ti manca la libertà. 
Lavori e ti manca il tempo. 
Hai troppo tempo libero e vorresti lavorare.
Sei giovane e vuoi crescere per fare le cose degli adulti.
Sei adulto e vorresti fare le cose dei giovani.
Sei nella tua città ma vorresti vivere altrove.
Sei altrove ma vorresti tornare nella tua città.
Forse è tempo di smettere col guardare sempre a ciò che ci manca e iniziare a vivere nel presente, apprezzando davvero quello che abbiamo.
Goditi il profumo della tua casa prima di aprire la porta ed uscire a cercare i profumi del mondo.
Perchè niente è scontato, e ogni cosa è un dono. Dagli valore.”


(Oscar Travino - Sette secondi)
Alessandro
Alessandro
Amministratore
Amministratore
Numero di messaggi : 4453
Età : 42
Località : Acireale (CT)
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località: Acireale (CT)
Livello:
Racchetta: Wilson Pro Staff 97
https://www.passionetennis.com

Ricchezza, Successo e Amore (storia) Empty I due vasi cinesi

il Ven 22 Mar 2019 - 15:13
“Un’anziana donna cinese aveva due grandi vasi, ciascuno sospeso all’estremità di un palo che lei portava sulle spalle.
Uno dei vasi aveva una crepa. Mentre l’altro era perfetto, ed era sempre pieno d’acqua.
Alla fine della lunga camminata dal ruscello a casa, quello crepato arrivava sempre mezzo vuoto.
Per due anni interi andava avanti così, con la donna che portava a casa solo un vaso e mezzo d’acqua.
Naturalmente, il vaso perfetto era orgoglioso dei propri risultati, ma il povero vaso crepato si vergognava del proprio difetto, ed era avvilito di saper fare solo la metà di ciò per cui era stato fatto.

Un giorno il vaso crepato parlò alla donna lungo il cammino: “Mi vergogno di me stesso, perché questa crepa nel mio fianco fa sì che l’acqua fuoriesca lungo tutta la strada verso la vostra casa."
La vecchia sorrise: “Ti sei accorto che ci sono dei fiori dalla tua parte del sentiero, ma non dalla parte dell’altro vaso? Ho sempre saputo del tuo difetto, così ho piantato dei semi dal tuo lato ed ogni giorno, mentre tornavamo, tu li innaffiavi. Per due anni ho potuto raccogliere quei bei fiori per decorare la tavola. Se tu non fossi stato come sei, non avrei avuto quelle bellezze per ingentilire la casa."


Ognuno di noi ha il suo difetto particolare…
ma sono solo le crepe e i difetti che fan si che le nostre vite siano così interessanti e gratificanti.

_____________________________________________________________
drichichi
drichichi
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 1824
Età : 51
Data d'iscrizione : 02.01.19

Profilo giocatore
Località: Ovunquemente
Livello: 4.5 fit
Racchetta: Mantis Custom 98; Prince Beast 100.

Ricchezza, Successo e Amore (storia) Empty OCCHI E POESIA

il Ven 22 Mar 2019 - 16:06
Oggi Giornata Internazionale della Poesia una raccolta di frasi su quello che è il centro del mio commitment...... che sia di gioia per tutti.


Ho passato la vita a guardare negli occhi della gente, è l’unico luogo del corpo dove forse esiste ancora un’anima. (José Saramago)


Vorrei vedere dai tuoi occhi, sentire dalle tue orecchie, sentire con la tua pelle, baciare con la tua bocca. (Frida Kahlo)


Tu non lo sai ma c’è qualcuno che appena apre gli occhi la mattina ti ha già nei suoi pensieri, e rimani lì fino a sera fin quando i suoi occhi non si chiudono. (Goethe)


Un altro giro nei tuoi occhi. Soltanto un altro, giuro. E poi scendo. (Andrew Faber)


Il primo bacio non è dato con la bocca ma con gli occhi. (Tristan Bernard)


I suoi occhi erano di colori diversi, il sinistro marrone come l’autunno, il destro grigio come il vento dell’Atlantico. Entrambi sembravano vivi con domande che non si potevano esprimere, come se non esistessero ancora le parole con cui inquadrarle… (Tim Willocks)


La bellezza di una donna non dipende dai vestiti che indossa né dall’aspetto che possiede o dal modo di pettinarsi. La bellezza di una donna si deve percepire dai suoi occhi, perché quella è la porta del suo cuore, il posto nel quale risiede l'amore (Audrey Hepburn)


I tuoi occhi, grandi, scuri e belli, per un istante si sono aggrappati ai miei e insieme ci siamo raddrizzati e rialzati, grazie quasi alla sola forza dello sguardo. (David Grossman)


I tuoi occhi sono fonti, nelle cui silenziose acque serene si specchia il cielo (William Shakespeare)


Gli unici occhi belli sono quelli che vi guardano con tenerezza. (Coco Chanel)


L’anima è la nostra dimora; i nostri occhi sono le sue finestre, e le nostre parole i suoi messaggeri. (Kahlil Gibran)


Tutto in lui era vecchio tranne gli occhi che avevano lo stesso colore del mare ed erano allegri e indomiti. (Ernest Hemingway)


Sogno un mondo al contrario in cui è l’agitarsi dei tuoi capelli a generare il vento, in cui è la luce dei tuoi occhi a illuminare il mare. (Fabrizio Caramagna)
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum