Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di Passionetennis!
Da qui potete connettervi o registrarvi per far parte anche voi della nostra comunità.
La registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato e molto altro.
Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!
Buona navigazione su Passionetennis.it

Accedi
Ultimi argomenti
dunlop black widowIeri alle 23:19266
DR100 Ieri alle 20:39Eiffel59





Ultime dal mercatino
Link Amici

Andare in basso
avatar
oppilif92
Frequentatore
Frequentatore
Numero di messaggi : 52
Data d'iscrizione : 08.10.14

Differenza Elettriche/Elettroniche Empty Differenza Elettriche/Elettroniche

il Gio 20 Set 2018 - 10:46
Ciao!

So che le elettroniche sono anni luci avanti alle elettriche ma perché?

Sapevo che le elettroniche avevano un modo di percepire lo stretch della corda e si comportavano di conseguenza, vero?

Grazie
Eiffel59
Eiffel59
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 58027
Età : 61
Località : Brescia/Parigi
Data d'iscrizione : 06.10.09

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta: vedi firma

Differenza Elettriche/Elettroniche Empty Re: Differenza Elettriche/Elettroniche

il Gio 20 Set 2018 - 14:06
Le elettriche montano (ancora oggi la maggior parta) un motore da tergicristallo con un interruttore a pressione ed un potenziometro che si stara con facilità quando il motore surriscalda ovvero dopo più di due telai consecutivi. In pratica se è per montarsi le corde "una tantum" va bene, altrimenti non serve ad un caXXo.
Le elettroniche hanno uno (o, meglio, due) sensori di controllo per "sentire" le differenti durezze di corda ed adattarne la trazione rispetto alla tensione selezionata. Se con due sensori, il secondo si prende in carico lo sforzo del motore limitandone al massimo il surriscaldamento e consentendone la ritaratura.
Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.