Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
Novak DjokovicIeri alle 22:39nw-t
Rafael NadalIeri alle 0:09nw-t
Corde Stringlab Sab 14 Lug 2018 - 22:33Tor
Head Velocity MLTSab 14 Lug 2018 - 21:26araton32
Custom ultra tour 97Sab 14 Lug 2018 - 20:59Eiffel59
Wilson bladeVen 13 Lug 2018 - 19:37aa.ones
Pure Aero VSVen 13 Lug 2018 - 15:59nw-t


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
T_Muster
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 29.09.15

Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 22 Mag 2018 - 13:15
Promemoria primo messaggio :

Se esiste una spiegazione vorrei sapere perchè i migliori telai mai prodotti dai vari marchi vengono tolti dal mercato...
Secondo me se un'azienda si accorge di avere prodotto un telaio efficace dovrebbe mantenerlo in commercio... per carità ok modificare il pantjob... Ok continuare la ricerca sui materiali, sulle aerodinamiche ecc.. ma se ai professionisti vengono garantiti gli attrezzi di 15-20 anni fa ...cosa cambierebbe produrli in larga scala?

Se mi rispondete che è una questione di costi per le aziende allora significa che ci stanno prendendo in giro, infinocchiandoci attrezzi economici e scadenti.. ma a costi di listino sempre più esorbitanti.
 
Idem riguardo le corde

T_Muster
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 29.09.15

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Dom 27 Mag 2018 - 19:11
rieccomi...
tutte le opinioni lette fin ora possono essere condivisibili, ma secondo voi produrre una PT57 è davvero molto più costoso rispetto ad una radical graphene? secondo me no... ovvero ammesso che la differenza costi 20€ di materiali grezzi a Head e ammesso che per utenza finale questa differenza diventi 50€... io sarei contento di pagare questa differenza! perchè la qualità percepita e la goduria, a mio parere, vale più di quei 50€ di differenza... per non parlare dei soldi guadagnati senza dovere ricorrere al fisioterapista! 30€ di Tecar terapia per almeno cinque sedute = 150€  Very Happy
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Dom 27 Mag 2018 - 19:53
Reputazione del messaggio: 100% (1 voti)
vado a memoria, quindi potrei anche dire castronerie: la pt57
era prodotta in austria o forse in alcuni periodi in repubblica ceca,
le head attuali sono prodotte in cina. tu pensi che una differenza
del genere sulla quantità prodotta e i vari costi di manodopera,
impianti e via dicendo sia paragonabile a quello che andrebbe
a spendere in più un singolo acquirente ? per fare queste
operazioni si fanno delle stime di un certo livello. evidentemente
l'azienda ha fatto i suoi conti e ha stimato che il quantitativo che
avrebbe venduto di quel modello non avrebbe ammortizzato tutti
i costi. oppure ha scelto di improntare le strategie di mercato su
nuovi modelli a suo avviso più idonei alle esigenze stesse del
mercato. ovvio che piacerebbe a tutti avere anche la possibilità di
accedere a quegli stampi ancora oggi, ma penso che sia un pò
come il discorso della moglie ubriaca e la botte piena.
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Dom 27 Mag 2018 - 19:59
perchè prima si andava al negozio di dischi e ci si stava anche un'ora
e adesso invece si ascolta musica da ipod e youtube ? c'erano clienti
affezionati che ancora oggi rimpiangono quei tempi e negozianti che
facevano quel lavoro sia per profitto che per passione. poi sono arrivati
i noleggi dei compact disc, che stranamente hanno avuto vita breve se
confrontati con i noleggi dei film. sicuramente diverse regolamentazioni
legislative. poi è arrivato internet. poi tutti a osannare quel gran genio
di steve jobs, che sarà stato pure geniale ma per esserlo ha causato il
suicidio di alcuni suoi dipendenti. insomma...certe cose....devono fare
i conti con la pigrizia mentale di tante persone e con le inadeguate
regolamentazioni di mercato. ecco perchè ci ritroviamo spesso con
prodotti che non hanno un'anima, ma servono solo a fare soldi e a
rimbambirci
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13069
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Dom 27 Mag 2018 - 20:29
@VANDERGRAF ha scritto:vado a memoria, quindi potrei anche dire castronerie: la pt57
era prodotta in austria o forse in alcuni periodi in repubblica ceca,
le head attuali sono prodotte in cina. tu pensi che una differenza
del genere sulla quantità prodotta e i vari costi di manodopera,
impianti e via dicendo sia paragonabile a quello che andrebbe
a spendere in più un singolo acquirente ? per fare queste
operazioni si fanno delle stime di un certo livello. evidentemente
l'azienda ha fatto i suoi conti e ha stimato che il quantitativo che
avrebbe venduto di quel modello non avrebbe ammortizzato tutti
i costi. oppure ha scelto di improntare le strategie di mercato su
nuovi modelli a suo avviso più idonei alle esigenze stesse del
mercato. ovvio che piacerebbe a tutti avere anche la possibilità di
accedere a quegli stampi ancora oggi, ma penso che sia un pò
come il discorso della moglie ubriaca e la botte piena.
no, no: bestemmia! La PT 57 è sempre stata fatta a Kennelbach.
Nella Rep Ceca e in Cina sono stati prodotti i modelli retail.
Il mold è stato usato ed è ancora impiegato da diversi produttori. Il mold non è "il" problema; è cosa ci metti dentro e come lo metti che fa tutta la differenza.
Progressivamente il mold H22057 andrà in pensione per via delle dimensioni.
avatar
mattiaajduetre
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13473
Età : 24
Località : manerbio
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: tra mantüa e bresà
Livello: 3.1 F.I.T.
Racchetta: yonex Sv98

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Lun 28 Mag 2018 - 10:26
buon giorno a tutti

solleverei solo una questione: ammettiamo che magicamente la Pt57 diventi un prodotto da rastrelliera e che sia disponibile (ma credo la manodopera specializzata inciderebbe più dei materiali) a circa trecento euri...
premesso siano pensieri personalissimi:
non sono convinto la comprerebbero tanti giocatori: costo, difficoltà d'uso e tennis odierno credo ne decreterebbe un flop commerciale.
del resto, sempre mie sensazioni, l'ottanta per cento degli infortuni non è dovuto a telai scadenti ma a capacità di gioco non adeguate e in parte a incordature tenute troppo tempo.
ricordo la Rd7 che era una spin-machine (all'epoca), materiali ottimi e a detta di molti nemmeno avvicinabili oggi eppure... spinna di più una sv98...
ribadisco: opinioni personalissime ma considerando che, la strada intrapresa dai costruttori è stata "rendere più facile e usufruibile l'attrezzo" l'obiettivo direi l'abbiano raggiunto.

buon tennis a tutti
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4372
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Lun 28 Mag 2018 - 10:52
penso che non sia così lineare e universale dire che spinna di più
la sv98 della rd7. potresti fare il confronto se avessero gli stessi
parametri, ma siccome sono molto diversi, il potenziale che offre
il telaio (senza considerare eventuali abbinamenti ideali con corde)
è correlato alla tipologia di giocatore che lo usa. sarebbe più
attendibile una media su un campione di giocatori che si trovano
a meraviglia con la rd7 e la confrontano con la sv98. ma nel caso
di una singola persona......diventa tutto più soggettivo.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13069
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 0:02
La PT57, con lo swing attuale, non è giocabile per più di mezz'ora. Anche meno.
Emanuele80
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 7:55
Reputazione del messaggio: 100% (1 voti)
Salve a tutti, pur non avendo letto tutti i post ecco il mio modesto contributo: ho imparato a giocare a tennis da piccolo, livello medio, racchetta pesante. Ho ripreso circa sei anni fa con parecchio impegno, raggiungendo subito un livello 4.0 Itr (non faccio molti tornei ma me la gioco alla pari con i 4.1). Da quando ho ripreso non ho trovato pace per il telaio, sentivo sempre che c'è qualcosa che mancava: ho usato sia 100x300 sia 98x310, "telai accessibili" leggevo. Ma questa tipologia di racchette spesso comporta swing molto veloci, tutt'altro che facile essere solidi. Tocco molto difficile, sensazioni mediocri. Corde poliestere che vanno cambiate ogni due settimane. 

Poi ho scoperto che la Pro Staff 97 del mio amico con cui gioco abitualmente è in realtà una RF con anche due grammi in punta. Lui ha un'ottima tecnica ma non è ne giovane ne tantomeno molto piazzato. "Non una racchetta per quarta" leggo. La provo e ci gioco bene. Provo una Six.one 95 prime versioni e ci gioco ancora meglio. Recuperi fantastici, sweetspot grande, potenza, controllo, tocco. Mi stanca? Forse più di una Pure Drive ma non quanto una Ai 98 310 grammi che non spingeva una mazza. 

Stesso esempio per il mio amico neofita: con una 300 grammi gioca decisamente meglio rispetto ad una 285grammi. 

Mi chiedo se il peso ridotto non convenga soprattutto alle aziende, da un punto di vista produttivo e di trasporto. 

Altra cosa: questa la dico da designer di prodotto. il profilo tondeggiante rispetto al boxed beam esce meglio dallo stampo (esce più facilmente perché ha degli angoli di sformo più accentuati) e questa potrebbe essere la ragione principale di tale evoluzione nel design.
avatar
Giampi83
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 176
Età : 35
Località : Caserta
Data d'iscrizione : 22.01.18

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Prince Beast 100

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 8:23
Di sicuro è un fattore, ma credo che la caratteristica principale sia la rigidezza torsionale ed inerzia della sezione..geometricamente parlando, a parità di perimetro e spessore della stessa, la forma più performante è quella circolare CAVA..

Poi se il costruttore ha determinati parametri da raggiungere, o deforma la tonda, o sceglie forme con valori leggermente più bassi per incrociare le specifiche...come quella quadra o la "v-shape" delle srixon, ad esempio.

In generale, cmq, si parte dalla forma della sezione, poi si valuta lo spessore, infine il materiale..le due ultime sono in corrispondenza quasi biunivoca, nel senso che sono inversamente proporzionali...più il Materiale è performante, più puoi assottigliare la sezione a parità di forma e viceversa, con le ovvie conseguenze su peso, quantità di materiale, fattibilità tecnologica, e in definitiva, costi. Alcune tecnologie, inoltre, hanno dei requisiti minimi necessari per essere applicate, richiedono spessori minimi per stampare, determinati angoli di sformo, determinati raggi, ecc...

In definitiva il design è una funzione di n variabili in cui si cerca il "best fit" (miglior compromesso) tra loro..
Emanuele80
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 8:30
@kingkongy ha scritto:Mah, non parlo volentieri di cose che non conosco bene, ovvero il mercato mondiale del tennis.
Circa i costi di ricerca e sviluppo concordo con Giampi. Diciamo che a volte si vende un po' di aria fritta e, a volte, si fanno discreti salti in avanti...ma non vedo grandi sforzi "specifici". Mi sembra invece che si tenda a sfruttare sviluppi effettuati in altri campi e trasferirli con abilità (o astuzia) al mondo del "ciapa la palletta gialla". Il Graphene ne è un esempio lampante: ma quanto ne mettono in realtà nei telai??? Qualcuno sospetta pure la supercazzola applicata. Sperem.

Circa la qualità costruttiva...beh, c'è poco da fare: venti anni fa la qualità era superiore. Forse-forse ne facevan meno di pezzi. E' anche vero che se vai sui grandi numeri, la Cina è una gran soluzione e puoi decidere sia il livello qualitativo sia l'affidabilità (come detto, costanza di adesione ai parametri e tolleranze di costruzione).
Alla fine il ragionamento "consumistico" ci sta anche: un tempo il telaio rimaneva in sacca per più tempo, ora, il paintjob stagionale è d'obbligo. E, pertanto, fatto un anno di lavoro, magari due e una decina di incordature...poi il telaio può anche morire senza programmarne la morte!

La qualità però si sente anche e una piccola parte di "influencer" rompe le palle con 'sta storia della qualità. C'è chi preferisce partire da livelli alti (pochi costruttori) e altri che preferiscono fare prima e seconda linea, vedi, per esempio, le "Silver Label" di Wilson.
Le Etichetta argento son fatte meglio di quelle di scaffale? BHOOOOOO?!!! Le customizzano ex post...ma proprio meglio-meglio non so.

C'è da stigmatizzare come ci siano costi "commerciali" molto alti che caricano i costi fissi di produzione, a cominciare dalla pubblicità/sponsorizzazioni. Chi non ha questi problemi, come la Ar-tech di Barbalonga, vende eccellenti prodotti a meno di 140 euro. E stiamo parlando di fior di racchette customizzate.
Il grande Ing Medri sta producento telai Made in Pro-T-One: il costo non lo conosco ma sulla qualità posso scommettere.

Diciamo che, secondo me, il mercato si sta svegliando più sul lato "su misura", piuttosto che su colpi di genio assoluti. Certo è che se si gioca tanto, a costare non sono i telai...ma le corde! Una volta si spendeva meno a livello amatoriale: un similbudello o budello e via...senza troppe pippe. Ora si va a 10 ore con il monofilo e.... ciaoooooo!
E' un mercato un po' rognosetto e con margini ridicoli per i negozianti o i tecnici. Insomma, nessuno è contento! heheheheh


Infatti secondo me i soldi veri li fanno anche sulle corde. Ma siamo sicuri che i mono siano da preferire a dei buoni multifilamenti? O forse anche qui andare dietro ai pro (che tra l'altro usano quasi sempre degli ibridi) non convenga più alle case Chen non agli appassionati?
Emanuele80
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 8:45
@Giampi83 ha scritto:Di sicuro è un fattore, ma credo che la caratteristica principale sia la rigidezza torsionale ed inerzia della sezione..geometricamente parlando, a parità di perimetro e spessore della stessa, la forma più performante è quella circolare CAVA..

Poi se il costruttore ha determinati parametri da raggiungere, o deforma la tonda, o sceglie forme con valori leggermente più bassi per incrociare le specifiche...come quella quadra o la "v-shape" delle srixon, ad esempio.

In generale, cmq, si parte dalla forma della sezione, poi si valuta lo spessore, infine il materiale..le due ultime sono in corrispondenza quasi biunivoca, nel senso che sono inversamente proporzionali...più il Materiale è performante, più puoi assottigliare la sezione a parità di forma e viceversa, con le ovvie conseguenze su peso, quantità di materiale, fattibilità tecnologica, e in definitiva, costi. Alcune tecnologie, inoltre, hanno dei requisiti minimi necessari per essere applicate, richiedono spessori minimi per stampare, determinati angoli di sformo, determinati raggi, ecc...

In definitiva il design è una funzione di n variabili in cui si cerca il "best fit" (miglior compromesso) tra loro..
Molto interessante. Immagino tu sia un ingegnere meccanico e sembrerebbe anche con esperienza nel settore specifico. Ti chiedo questo per togliermi un dubbio: ma è possibile che diciamo i 30 grammi di differenza tra un telaio "classico" ed uno "moderno" incidano sui costi di produzione (materia prima) e trasporto? Oppure è una differenza trascurabile? Stessa cosa per la rigidità: perché spesso si ha l'impressione che si stia andando verso soluzioni molto rigide senza un reale beneficio per la giocabilita'? Vedi Head e Wilson.
avatar
Giampi83
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 176
Età : 35
Località : Caserta
Data d'iscrizione : 22.01.18

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Prince Beast 100

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 8:58
Si, si ti confermo che il mio lavoro è quello. I 30g in se non dicono niente se non in relazione ai volumi di vendita, su volumi molto grossi (centinaia di migliaia di pezzi/ anno) anche 5g, per tot cent a grammo, fanno una bella perdita..chiaro che, se 30 anni fa si producevano centinaia di pezzi, magari in Europa per il mercato italiano, un grezzo più pesante di qualche punto percentuale (c'è una forbice consentita per requisiti di qualità anche per questo aspetto) è accettato e non scartato.


 Trasporti meno, perché la tendenza è quella di creare stabilimenti strategici nei mercati di riferimento, difficile che producano in cina per consegnare negli stati uniti.

Sull'ultimo punto non saprei, potrei avanzare l'ipotesi che semplicemente se ne fregano, pur di omologare le famiglie di prodotti tra loro e fare cost saving..magari fare telai così, costa meno. Nel mio contesto, sarebbe una ragione più che sufficiente. Ma ribadisco che non essendoci dentro, non posso saperlo.
T_Muster
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 448
Data d'iscrizione : 29.09.15

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 9:19
purtroppo o per fortuna va tutto aventi di pari pari passo, le mie considerazioni non sono fatte sull'evoluzione ma sulla qualità, è giusto che ci siano gli stampi nuovi ed anche esasperati (vedi Pure Aero) ed è giusto che su una pure aero si debba mettere una corda ipermoderna come potrebbe essere una Hyper G. La scelta tanto la fa sempre l'utilizzatore..  è lui responsabile di cosa acquista e del suo set up... su una pure aero non si può mettere sicuramente un multi in full e sua una Prestige mp la corda sagomata estrema stona parecchio.

Quindi la mia domanda è sempre la stessa, ed esula dai "tempi moderni o tempi passati"... una Pure Drive fatta di graphite di alta qualità, non porterebbe grossi vantaggi agli utilizzatori? Perchè non la fanno così?
Emanuele80
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 9:33
Quindi nell'offerta di telai più leggeri (ultimi 20 anni) il risparmio sulla quantità di materia prima può essere stato uno dei fattori ad aver spinto in quella direzione, dato che credo che i grossi quattro marchi facciano dei numeri molto elevati. 30 grammi di differenza  (300 invece che 330, 310 invece che 340...), sono più del 10% della grafite, dato che passacorde e manico non vanno presi in considerazione. 

L'altro aspetto un po' triste per me è che il mercato è guidato esclusivamente dal marketing: ho l'impressione che ogni tre anni tirino fuori "tecnologie" fittizie al limite della frode, dove in realtà mi sembra che quello che vanno a fare sia sostanzialmente rimescolare di poco gli equilibri tra rigidità inerzia e bilanciamento per creare sensazioni leggermente diverse (non necessariamente migliori dunque ma semplicemente "nuove" rispetto al modello precedente) per smuovere tutta la catena di recensioni, pubblicità, forum. 

A mio avviso si è creato uno spazio interessante per un produttore che voglia fare un discorso opposto: pochi modelli, qualità, prezzo alto, nessun rinnovamento ogni due anni. Insomma una semplificazione che crei senso e valore.
avatar
Giampi83
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 176
Età : 35
Località : Caserta
Data d'iscrizione : 22.01.18

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Prince Beast 100

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 9:35
La pubblicità è l'anima del commercio, diceva qualcuno!
Emanuele80
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 9:36
@T_Muster ha scritto:purtroppo o per fortuna va tutto aventi di pari pari passo, le mie considerazioni non sono fatte sull'evoluzione ma sulla qualità, è giusto che ci siano gli stampi nuovi ed anche esasperati (vedi Pure Aero) ed è giusto che su una pure aero si debba mettere una corda ipermoderna come potrebbe essere una Hyper G. La scelta tanto la fa sempre l'utilizzatore..  è lui responsabile di cosa acquista e del suo set up... su una pure aero non si può mettere sicuramente un multi in full e sua una Prestige mp la corda sagomata estrema stona parecchio.

Quindi la mia domanda è sempre la stessa, ed esula dai "tempi moderni o tempi passati"... una Pure Drive fatta di graphite di alta qualità, non porterebbe grossi vantaggi agli utilizzatori? Perchè non la fanno così?

Bisogna vedere cosa vuol dire qualità: flex più basso? Controllo qualità? Materiali migliori e cioè? Il discorso tipologico progettuale non è estraneo al discorso qualità. Dubito che la Pure Aero di Nadal abbia un flex di 70 punti e peso 300 grammi.
Emanuele80
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 9:46
@Giampi83 ha scritto:La pubblicità è l'anima del commercio, diceva qualcuno!

 Esatto, qui siamo anche oltre Smile 
Mi pare che le case, tutte, si siano accorte che l'importante sia dare l'impressione di produrre modelli sempre "nuovi". 

Questa logica applicata ad un prodotto tutto sommato semplice come una racchetta (non è uno smartphone) porta ad un paradosso: se, faccio un esempio, una determinata casa raggiungesse il modello perfetto per una o più tipologie (100x300 16x19 ecc ecc) due anni dopo quel modello "perfetto" dovrebbe cambiarlo! E dunque peggiorarlo.
avatar
nw-t
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 17152
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 9:56
Reputazione del messaggio: 100% (1 voti)
@T_Muster ha scritto:
Quindi la mia domanda è sempre la stessa, ed esula dai "tempi moderni o tempi passati"... una Pure Drive fatta di graphite di alta qualità, non porterebbe grossi vantaggi agli utilizzatori? Perchè non la fanno così?
L'ultima PD fatta x "fattura materiali" non ha NIENTE da invidiare a nessun altra racchetta in commercio
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 10:41
Reputazione del messaggio: 100% (1 voti)
Mi chiedo se il peso ridotto non convenga soprattutto alle aziende, da un punto di vista produttivo e di trasporto. 

Altra cosa: questa la dico da designer di prodotto. il profilo tondeggiante rispetto al boxed beam esce meglio dallo stampo (esce più facilmente perché ha degli angoli di sformo più accentuati) e questa potrebbe essere la ragione principale di tale evoluzione nel design.



Emanuele, secondo me hai toccato due aspetti cardine della questione.
Ovvio che chi produce racchette non potrebbe dire, semplicemente: "signori, dora in poi, realizzeremo questa tipologia di telai perchè ci costa meno e, in fondo, la palla di la della rete la buttano lo stesso ..." mentre introdurre questi cambiamenti con la promessa di agevolare la giocabilità ha tutt'altro effetto sul giocatore poco avvezzo alle dinamiche più profonde insite nel colpire una palla da tennis. Proprio così si fece strada la nuova era che caratterizza la maggior parte dei telai attuali.


Nel 1982, con la locandina seguente, la Yonex lanciava sul mercato la R-7 e la R-10, le prime più significative racchette che abbinavano la graphite, l'isometrico ed il concetto oversize (anche se si tratta di un piatto corde di soli 95 inch)
Tra le tante cose, si dice:
"Superlight And Head-Light Balance
Yonex square head tennis rackets are superlight. Unstrung, square heads have a weight range from 11.5 to 12 ounces - 325 to 340 grams.
The combination of superlight and head light balance helps you to respond quickly and maneuver easily."
Sostanzialmente;
"Leggerissima e Bilanciata al Manico
Le racchette da tennis isometriche della Yonex sono leggerissime. Il telaio non incordato può pesare da un minimo di  325 ad un massimo di 340 gr.
La combinazione di leggerezza con bilanciamento al manico agevola risposte rapide e a manovrare facilmente la racchetta."
Si potrà obbiettare che sono passati tanti anni, la tecnologia si è evoluta, i materiali e, conseguentemente, il tennis è cambiato, ecc., ecc., ma possibile che 350 gr. circa di racchetta, corde comprese, possa ritenersi leggera nel 1982 e, praticamente, ingestibile al giorno d'oggi per il suo peso eccessivo? Aggiungo che filerouge del messaggio commerciale/pubblicitario è una maggiore facilità di gioco introdotta da queste innovative soluzioni progettuali ...
Difficile stemperare il sospetto che, in fondo, le dinamiche alla base di certe soluzioni industriali che hanno caratterizzato, in particolare, le produzioni del 3° millennio  possano essere anche altre ...



avatar
Giampi83
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 176
Età : 35
Località : Caserta
Data d'iscrizione : 22.01.18

Profilo giocatore
Località: Torino
Livello: ITR 3.5
Racchetta: Prince Beast 100

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 11:00
Reputazione del messaggio: 100% (1 voti)
Poi avevo già scritto sopra che l'utente ignora completamente (le aziende giammai) il concetto di obsolescenza programmata..in pratica più andremo avanti più le racchette si romperanno prima..concetto applicato benissimo e in maniera più che evidente sulle corde...

In linea di principio, senza entrare nel merito dei risultati in campo, sarebbe possibile realizzare armeggi in grado di resistere mooolto più tempo che una manciata di ore..in alcuni campi, i requisiti di sicurezza nella progettazione di cavi e corde, richiedono VITA INFINITA (ad es. Cavi ascensori o tensostrutture negli stadi)..
avatar
mattiaajduetre
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 13473
Età : 24
Località : manerbio
Data d'iscrizione : 27.10.12

Profilo giocatore
Località: tra mantüa e bresà
Livello: 3.1 F.I.T.
Racchetta: yonex Sv98

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 11:09
buon giorno a tutti
che poi: che significato ha oggi "graphite di alta qualità"? credo sia la manodopera specializzata il vero up-grade

discorso Sv98 - Rd7 :
per mille motivi è pacifico sia più facile MEDIAMENTE spinnare con un attrezzo moderno: più leggero, studiato per ottenere risultati prefissati e raccordato ai mono moderni...
poi tre dei ragazzi, terza alta, che giocano con sv98 hanno provato la rd7 e il feedback ...

concordo alla grande con Enrico: il tennis di oggi è troppo cambiato 

buon tennis
Emanuele80
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 11:21
@mattiaajduetre ha scritto:buon giorno a tutti
che poi: che significato ha oggi "graphite di alta qualità"? credo sia la manodopera specializzata il vero up-grade

discorso Sv98 - Rd7 :
per mille motivi è pacifico sia più facile MEDIAMENTE spinnare con un attrezzo moderno: più leggero, studiato per ottenere risultati prefissati e raccordato ai mono moderni...
poi tre dei ragazzi, terza alta, che giocano con sv98 hanno provato la rd7 e il feedback ...

concordo alla grande con Enrico: il tennis di oggi è troppo cambiato 

buon tennis


Secondo me il discorso non è così semplice. Un terza alta ha una tecnica ed un livello atletico per cui può permettersi swing molto veloci e precisi. Una persona che gioca discretamente due tre volte a settimana no. Poi dipende anche dalla superficie, il veloce non necessita necessariamente di molto spin. Il tennis è cambiato ma la maggior parte dei pro atp utilizza racchette sostanzialmente identiche a quelle di 20 anni fa. Insomma non voglio dire che non sia così, dico che i benefici e i costi da pagare di telai più leggeri secondo me per molte persone sono meno sbilanciati a favore dei benefici di quanto non venga ripetuto su questo forum.
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 11:22
 ... concetto di obsolescenza programmata ...
I Romani realizzavano colonne portanti e architravi che sono rimasti in piedi dopo oltre 2000 anni e, ora, sono ancora li a tenere su qualche cosa ... chissà se impiegassero tale metodologia  Very Happy?


Questo aspetto è uno tra i più sviluppati nella produzione di manufatti negli ultimi 20 anni?
Nessun oggetto di massa è progettato/prodotto per tempi di funzionamento indefiniti e, anzi, questi si accorciano sempre più, vuoi per ridurre i costi di realizzazione, vuoi per alimentare, indirettamente, il ciclo produttivo generale, una volta rottosi un oggetto, ne servirà un'altro; chiamasi consumismo  Rolling Eyes
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13069
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 11:31
Ueh, sarete ingegneri ed esperti ma sulle racchette non è che avete le idee chiarissime...

" Trasporti meno, perché la tendenza è quella di creare stabilimenti strategici nei mercati di riferimento, difficile che producano in cina per consegnare negli stati uniti"
Punto primo le racchette le fanno in Cina e non in giro per il mondo per evidenti economie di scala: stabilimenti strategici nei mercati di riferimento non esistono.

Punto secondo le racchette non vanno a peso e la fibra non si compra al kg... Il peso dipende anche dalla resina che incolla le pelli e le pelli possono essere di materiale di qualità merceologica e qualità tecnica estremamente eterogenee. Le racchette si fanno in prepreg (compositi) con moduli, distribuzioni e orientamenti delle fibre molto differenti. Una pelle della Toray può costare anche tre volte e una virgola di una Xiangu (nomi a caso); di certo Torayca non è una monodirezionale fatta a Shenzhen. Il tutto senza considerare le aramidiche e i vari fullereni (ovviamente di carbonio) che sono un mondo a parte con costi non banali. Graphene e Carbyde non li prendo manco in considerazione perché la loro presenza è molto "discussa". Qui si parla di costi al picogrammo, non al kg con la bilancia del Lidl.

Inoltre, meccanicamente, le racchette hanno dei punti di flessione caratteristici, pertanto non si tratta di cercare sezioni tubolari "ideali", bensì sezioni e distribuzione dei materiali, delle masse (inerzie), dell'orientamento della fibra, della deformazione controllata, della erodinamicità, delle risonanze e del mia nonna svizzera. Tanto è vero che dalla forma ideale ellittica di alcune parti si è passati a tutta una serie di varianti "twin" e, per esempio gli steli, a deformazione controllata.

Come se non bastasse...le racchette moderne sono più leggere per favorire certi gesti tecnici (swing): la qualità costruttiva è un'altra storia.
Emanuele80
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 156
Data d'iscrizione : 20.03.16

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 11:42
No King credo che tu abbia leggermente frainteso su quello che abbiamo scritto a proposito del peso e della sezione. 

Comunque dipende anche dall'inprinting che uno ha avuto. Non metto in dubbio che per uno magari nato nel 95 le dinamiche e le sensazioni di una pure drive siano migliori di quelli di una Six.one, io gioco meglio con la seconda, i pro giocano con telai più simili alla seconda, tanta gente di livello diciamo 4.0 / 4.5 itr gioca con telai più sostanziosi... a fronte di tanta (di più) che gioca con le 100/300. Quello che metto in discussione è l'assioma "racchetta più leggera è sempre più facile". Non è vero.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13069
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Perchè i migliori telai vengono tolti dal mercato??

il Mar 29 Mag 2018 - 11:47
Risposta mia: PESO, polarizzazione e punti di flessione DIPENDONO dallo swing.
Tu dici quello che vuoi fare e l'ingegnere (tennistico) fa la racchetta col compromesso migliore.

Le caratteristiche meccaniche e dinamiche della racchetta non sono valori assoluti. Vuoi tirare piatto? Ti serve un tipo di racchetta. Vuoi spinnare? Te ne serve un'altra. Fai un movimento unico su un unico piano? Ti serve questo tipo. La racchetta scorre su più piani ha delle accelerazioni, quanto tempo ha per sviluppare velocità, quanto spazio serve, quali leve del corpo sono coinvolte, quali muscoli, quali pesi etc etc? Allora la racchetta "meno peggio" è quest'altra.
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum