Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi

Ultimi argomenti
REGALO TENNISTAOggi alle 13:29Grissom









Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
Poliwhirl
Poliwhirl
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 243
Data d'iscrizione : 05.09.17

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Polemica contro Margaret Court. Empty Polemica contro Margaret Court.

il Mer 24 Gen 2018 - 12:24
Per chi non lo sapesse, quest'anno Margaret Court diserterà gli Australian Open a causa di una polemica che l'ha coinvolta in seguito alla pubblicazione, su un giornale locale, di una lettera da lei scritta dove dichiarava di voler boicottare una compagnia aerea il cui CEO è un attivista gay.
Dopo questo episodio della lettera, la Court (che dal 1991 è anche predicatrice cristiana) è stata interpellata nuovamente in varie interviste e ha ribadito la sua posizione di condanna nei confronti dell'omosessualità e di contrarietà rispetto alla parità di diritti e matrimonio egualitario, recentemente raggiunto in Australia.
Naturalmente ha sollevato un vespaio all'interno della WTA, dato il numero di campionesse omosessuali, come Billie Jean King, Martina Navratilova, Amelie Mauresmo, Casey Dellacqua e altre.
La Dellacqua è stata addirittura presa in esame dalla Court in un altro suo articolo nel quale la Court smonta nuovamente il matrimonio omosessuale Bibbia alla mano, definendolo "abominio agli occhi del signore", sostenendo che il bambino che Casey Dellacqua e la sua compagna hanno avuto tramite tecniche mediche sia stato vittima di violenza in quanto "privato del proprio padre".
Le Dellacqua ha twittato: "Enough is enough, Margaret".
Alla luce di tutto questo, Billie Jean King e numerosi attivisti lgbt hanno proposto di cambiare nome alla Margaret Court Arena, uno stadio bellissimo sotto il punto di vista architettonico (consiglio di googlare per chi non lo avesse mai visto) sostenendo che un campione, per avere un impianto a lui intitolato, debba essere anche un esempio di apertura alle differenze e alle minoranze in difficoltà. Come sono stati, ad esempio Arthur Ashe o la stessa Billie Jean King. Addirittura hanno proposto ai giocatori il boicottaggio di quel campo e la Court ha definito "una forma di bullismo" voler cancellare il nome o svalutare la sua fama di tennista per le affermazioni da lei fatte.

Cosa penso io?
Io credo che ci siano errori gravi da ambo le parti. La Court dovrebbe capire la differenza tra la libertà di espressione e di stampa e l'offesa o la discriminazione nei confronti delle persone lgbt. Può credere nella Bibbia e dire tranquillamente che - per lei - il matrimonio è fra uomo e donna, tuttavia non può offendere persone che la pensano diversamente, né può opporsi al fatto che esistano cittadini omosessuali che chiedono pari diritti e devono essere trattati dallo stato e dagli altri esattamente come gli eterosessuali. A me non piace la pizza e non la ordino, ma non vado a dire a chi la mangia o alle pizzerie che stanno compiendo un abominio.
Dell'altra parte, ovvero di Billie Jean King e co. penso che sia un comportamento infantile mettere in mezzo l'Arena dedicata a Margaret Court la tennista leggendaria, che va inquadrata, appunto, nel passato e nelle sue gesta sul campo da tennis, che sicuramente hanno ispirato molte persone, e non certo come la 75 enne che va in chiesa e predica contro i gay. Sembra anche a me una forma di bullismo vera e propria, tipicamente americana. Se andiamo a vedere, numerosi personaggi di spicco a cui sono dedicate strade o piazze erano omofobi, razzisti e chi più ne ha più ne metta. Roland Garros, per chi non lo sapesse, è stato l' aviatore francesce che, per primo, durante la prima guerra mondiale, ebbe il merito di abbattere aerei tedeschi. E il nome è stato imposto dal governo francese dell'epoca, che ha concesso i fondi per costruire il sito. Ecco, anche questo nome andrebbe cambiato, no?

Cosa pensate voi?

Allego video intervista della Court in una trasmissione australiana.
https://www.youtube.com/watch?v=SMXCg5cljeI
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4718
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello:
Racchetta:

Polemica contro Margaret Court. Empty Re: Polemica contro Margaret Court.

il Sab 27 Gen 2018 - 22:34
non capisco cosa c'entra un aviatore francese morto e sepolto con una ex tennista che sta interagendo in modo
quantomeno ambiguo con attuali o recenti tenniste in merito a cose che non dovrebbero avere nulla a che fare con lo sport.
sarebbe come equiparare garibaldi con un eventuale pietrangeli che si mette a sparlare in malo modo di suoi avversari o
di attuali tennisti. siccome si potrebbe discutere di togliere il nome al campo da tennis intitolato a pietrangeli, allora
bisognerebbe anche eliminare tutte le piazze e le strade intitolate a garibaldi ? mah.....
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum