Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultimi argomenti
» corde per donnay pro one 97 pentacore
Oggi alle 16:10 Da Rizza

» Racchetta impatto pastoso
Oggi alle 15:59 Da Taita87

» Prestige S Graphene XT
Oggi alle 15:09 Da MattiaMugello

» Head Graphene Touch Instinct MP
Oggi alle 14:57 Da Rafa74

» EZone 2017
Oggi alle 14:57 Da Generous

» Babolat Pure Aero Pro Stock
Oggi alle 14:44 Da Eiffel59

» 2018 - Passionetennis cambia look
Oggi alle 14:35 Da Rafa74

» Alternativa a Head Lynx per Radical S
Oggi alle 14:24 Da Eiffel59

» Pro line2 1,25
Oggi alle 14:21 Da Eiffel59

» Domande sparse Starburn
Oggi alle 14:14 Da Eiffel59

» Wilson pro stock Blade 16 x 20
Oggi alle 13:53 Da Eiffel59

» Miglior budello 1.25 in full per Prince tx235p
Oggi alle 9:21 Da franzx

» Signum Pro Poly Plasma
Oggi alle 8:27 Da Eiffel59

» Corde per Yonex Ezone DR 100
Oggi alle 8:03 Da Eiffel59

» Pure drive 2018
Oggi alle 7:17 Da Eiffel59

» head rip perfect control
Oggi alle 6:55 Da Eiffel59

» Wilson synthetic gut power
Oggi alle 6:49 Da Eiffel59

» Polarizzazione e maneggevolezza
Oggi alle 6:44 Da Eiffel59

» Cambio racchetta
Oggi alle 0:01 Da Attila17

» Che corde montare su Wilson burn100 cv
Ieri alle 20:46 Da matador66

» Corde per Wilson Blade 104 sw Courtevail Serena Williams
Ieri alle 15:32 Da archifaoro

» Tnt2 tour /Live wire xp
Ieri alle 14:45 Da nw-t

» Incordatura "a sei nodi"
Ieri alle 14:16 Da Eiffel59

» bow brand
Ieri alle 11:21 Da rey20

» Confronto duel g 310 - sv 95
Ieri alle 10:28 Da mattiaajduetre

» Forza Schumacher
Ieri alle 10:20 Da mattiaajduetre

» Che corde montare sulla Wilson pro staff 97 autograph
Ieri alle 10:14 Da Crowren91

» Incordare a Firenze
Ieri alle 10:02 Da tempesta

» Perché questi "raggruppamenti" ?
Ieri alle 9:04 Da Alessandro

» Budello interessante per prezzo
Ieri alle 8:50 Da franzx



Ultime dal mercatino
Link Amici


Pronazione nel servizio quando farla

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da Fedolester il Mer 11 Ott 2017 - 9:27

Promemoria primo messaggio :

Vedendo un video su internet sulla tecninca del servizio mi sono accorto di un difetto che forse mi porto dietro proprio da quando sono passato dalla eastern di dritto alla continental. 
Ma la pronazione in che preciso momento va fatta ? 
Perché secondo me io sbagliando la faccio già da subito dopo che sono nella posizione di trophy position ed infatti ho sempre fatto fatica a far scendere la racchetta dietro la schiena. 
La pronazione invece va eseguita dopo vero ? 
Cioè dopo la risalita della racchetta da dietro la schiena negli ultimi momenti prima di impattare la palla. 

Fedolester
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 272
Località : Potenza
Data d'iscrizione : 13.05.15

Tornare in alto Andare in basso


Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da Dagoberto il Ven 13 Ott 2017 - 14:42

@albs77 ha scritto:
@seneca85 ha scritto:Considerato che vi vedo interessati al tema vi consiglio di comprarvi un manuale di biomeccanica dei colpi del tennis. Se volete vi passo dei titoli. Basta saper leggere l'inglese, è sufficiente una conoscenza base della lingua.
Se poi non siete d'accordo nemmeno con questi manuali le cose sono due: o avete scoperto cose che fino ad ora non si conoscevano o continuate a non voler capire.

... Spiegare ad una persona che deve imparare a servire come deve scalciare sarebbe come cercare di spiegare ad uno che deve imparare il dritto facendogli fare schiaffi al volo.
Scusa albs77, mi presti un po' della tua abile capacità di sintesi Laughing ; applausiiiiiiiii ... recitavano i versi di una famosa canzone dei Camaleonti degli anni '70 Very Happy .

Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 657
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da Dagoberto il Ven 13 Ott 2017 - 15:06

La cosa sta diventando troppo complicata, l'uso di termini che portano a diverse interpretazioni è deleterio per chi legge scratch .
Ora, se uso il termine "perno", al di la dei gerghi settari che possano essere usati in qualche clan e che non fatico a dire di non conoscere, ritengo sia lecito pensare a qualche cosa cha possa rappresentare un centro di rotazione.
Un centro di rotazione, per sua natura, avrà una dimensione, per quanto misurabile, infinitesimalmente piccola, vogliamo dire uguale a zero, ovviamente in estrema teoria.
Fatta questa doverosa premessa e se la condividiamo, mi dite come si faccia associare a delle Anche umane il ruolo di perno?
Vi sembra una struttura che possa essere assimilata ad una  dimensione tanto modesta da poter fungere da fulcro di una rotazione?
Inoltre, le anche sono 2, quale delle due farebbe perno, o tutte e 2 lo fanno contemporaneamente? scratch

Forse mi sto rincoglionendo pale , ma non è che stiamo confondendo il ruolo di perno ricoperto nel servizio dal piede d'apoggio anteriore, per i destrorsi il sx attorno al quale, semmai, ruotano le anche o, meglio, il bacino?

Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 657
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da seneca85 il Ven 13 Ott 2017 - 15:16

No vabbè se per ogni cosa dobbiamo fare una disquisizione di semiologia mi rifiuto di continuare. Non mi appartiene scendere nel ridicolo.
Io chiudo qui, amici come prima e buon tennis a tutti.

seneca85
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 885
Età : 32
Località : Sezze (LT)
Data d'iscrizione : 29.12.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da Dagoberto il Ven 13 Ott 2017 - 15:36

@seneca85 ha scritto:No vabbè se per ogni cosa dobbiamo fare una disquisizione di semiologia mi rifiuto di continuare. Non mi appartiene scendere nel ridicolo.
Io chiudo qui, amici come prima e buon tennis a tutti.

Scusa seneca, non è che dobbiamo abbonarci all'accademia della crusca, io sono il primo che scrivo con una miriade di errori grammaticali, doppi messe che non servono, e non messe quando servono, predicati verbali dubbi, ecc., siamo in un Forum, ma se desideriamo cercare di offrire un contributo di chiarezza ad un altro appassionato che chiede spunti di riflessione su come eseguire meglio un determinato colpo, un minimo di precisione, di chiarezza nei termini che si impiegano è necessario, ritengo.
Già le competenze sono quelle che sono, se poi ci spieghiamo con gerghi e associazioni di dubbia interpretazione ...

Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 657
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da kingkongy il Ven 13 Ott 2017 - 17:14

Calma, calma. Bisogna prendere in esame la globalità delle condizioni in cui si inserisce il discorso didattico.
Un ragazzino di 12 anni o 13 con voglia di fare qualche tornino, l’arabesque/atterraggio su piede anteriore lo si insegna di BASE. Magari dopo sei mesi se il bipede è un po’ gnucco. 
Il problema - continuo a ripeterlo - è che lo swing del servizio è molto complesso ed è necessario fissare dei paletti. Si tratta di riferimenti fisici (sensoriali) che il giocatore riconosce come “segnali positivi”. 
Il maestro non spiega solo il movimento ma “quello che deve SENTIRE l’allievo”. 
Far fare il mulinello contro il pallone con la pronazione è un esempio... citato dallo stesso Fedolester! Far fare il mulinello sulle punte è un altro riferimento fisico e possiamo andare avanti con una decina di altri esercizi “propedeutici”. 
Rinunciare a insegnare l’uso delle anche su tutti gli swing può comportare veri problemi quando si scala di livello tecnico. 
Tutto qui. Questione di scelte nei tempi e nel programma. MA NON nell’obiettivo! Chi vuol servire “sul serio”, lo fa con la gamba destra “indietro”. 
A proposito, di arabesque, nella danza, a seconda del metodo, ve ne sono fino a 12 diverse...
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12762
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da kingkongy il Ven 13 Ott 2017 - 17:19

Dago...sulla dubbia interpretazione hai problemi solo tu: alla scuola tennis è più facile che un ragazzino capisca scalciare all’indietro piuttosto che dirgli “fammi un una Quarta Arabesque”... 
Di certo, però, non si cerca di spacciare per corretto uno swing SBAGLIATO, come da te suggerito con il piede destro avanti. 
Pertanto possiamo giocare sulla semantica ma non sulla semiotica.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12762
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da zak74 il Ven 13 Ott 2017 - 17:38



Beato il giudice di linea(se di sesso opposto).
avatar
zak74
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 426
Età : 43
Località : Monza
Data d'iscrizione : 07.12.12

Profilo giocatore
Località: Monza
Livello: 0.00001 ITR
Racchetta: Volkl Organix 10-325/Volkl Super G V1 Pro/Volkl V1 Classic/Volkl C10 Pro/Yonex Dr 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da kingkongy il Ven 13 Ott 2017 - 17:41

Dago io non so se tu sei rincoglionito di tuo o lo stai diventando progressivamente o inevitabilmente come tutti noi. Rimane il fatto - oggettivo - che ti manca qualche base del tennis. Non è una colpa o un’onta...però non è appropriato che tu spacci le tue mancanze per concetti esoterici o fantasiosi!
Le anche non sono un perno: nessuno l’ha mai detto. Il centro di rotazione sono le prime lombari. Il bacino è però un anello della catena e accumula energia in tre assi: inclinazione/basculaggio, rotazione, transizione. 
Le anche sono un “pallino” per chi gioca a tennis: lo sono da quando hanno inventato questo sport. Tu non lo sai, altri lo sanno. Seneca, per esempio, lo sa. 
Sai perché le anche sono così importanti? 
Perché sotto ci sono le gambe (che spostano e spingono) e sopra c’è il busto (che ruota) e più sopra c’è il braccio a cui è attaccata la racchetta. 
In tutte le arti marziali, nel baseball o nel golf...tutti hanno un pallino fisso: gestire le anche. 
Vai da un maestro di boxe e fatti spiegare perché, visto che qui nessuno è in grado di spiegarti nulla.
Ovviamente vedi di scegliere un interlocutore affabile: i maestri di boxe che conosco, alla prima minkiata che pronunci, fanno finta di nulla, ma se gli dici che non capiscono nulla ti trasformano in un sacco da allenamento....
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12762
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da kingkongy il Ven 13 Ott 2017 - 17:52

Zak... saggissimo!!!
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12762
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da zak74 il Ven 13 Ott 2017 - 17:52

L'atterraggio sarà sul piede Sx, perché è la naturale conseguenza di un movimento

verso l'alto in seguito alla rotazione intorno all'asse sagittale. Nel finale il gomito può
rimanere più o meno alto. Se rimane particolarmente alto è più facile che si abbia una
maggiore rotazione esterna-interna del braccio intorno alla spalla.
avatar
zak74
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 426
Età : 43
Località : Monza
Data d'iscrizione : 07.12.12

Profilo giocatore
Località: Monza
Livello: 0.00001 ITR
Racchetta: Volkl Organix 10-325/Volkl Super G V1 Pro/Volkl V1 Classic/Volkl C10 Pro/Yonex Dr 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da Fedolester il Ven 13 Ott 2017 - 17:55

Ragazzi dovevo aprire un 3d a parte lo sapevo...per giustizia qualche moderatore cambi il titolo del forum in PRONAZIONE ED ARABASQUE (SCALCIATA!!!)
Allora tanto per iniziare io non sono un neofita...sono 4.5, faccio tornei da due anni.
Sono abbastanza atletico od esplosivo, nel mio piccolissimo piccolo ricordo il fisico di stan the man....sono un metro e ottanta per 80 kg con pochissima pancetta...due settimane abbiamo fatto dei test  con misurazioni con un preparatore atletico e sono stato il primo in salto in alto, scatto a 20 metri, lancio della palla medica eccetera....nel mio circolo non è che ci siano campioni...però... però  nonostante il mio problema di pronazione avevo già il servizio più potente del circolo...come ci riuscissi sbagliando pronazione è un mistero...certo mancavo di continuità e dopo un oretta di gioco calavo...ma appunto sono un amatore non di più....quindi se riuscivo ad essere il più potente sbagliando la pronazione credo che ora abbia solo da migliorare...o almeno spero. 
Per quanto mi riguarda appena ho capito bene il discorso della pronazione ho fatto cosi...sono andato nel campo vicino al telone e colpivo il telone di taglio una decina di volte...proprio per acquisire la nuova sensazione fisica....poi colpivo di piatto facendo la pronazione solo all'ultimo...neanche a farlo apposta ieri sera ho visto su video di tennis winner game dove il tipo suggeriva di colpire la pallina di taglio....quindi vuol dire che ad intuito ho fatto qualcosa che viene insegnato proprio per memorizare la sequenza neuromotoria.
Cmq tutto il pippone sulla mia prestanza fisica per dire che si sono esplosivo e secondo me la destra mi ricade in avanti perchè ci metto tanta esplosività....ora per non capirne ai vostri livelli...però secondo me è il braccio destro racchetta che colpisce...e il petto destro che viene slanciato in avanti dallo swing quindi secondo me è logico che se non imponi alla gamba destra di restare indetro questa non resta....poi potrei sbagliarmi chi virà vedrà...però nel rovescio ad una mano non è una cosa naturale far andare lo il braccio sinistro in direzione opposta quindi credo che siamo tutti d'accordo...e ho visto un video che diceva  che anche la gamba sinistra deve andare indietro come il braccio sinistro.... ora secondo me il principio sul servizio è lo stesso...ma vado ad intuito...però secondo me sempre ad intuito la state facendo più complicata di come è ...o meglio forse,anzi sicuramente è complicata...però a volte cose complicate possono anche essere mediate in modo semplice...allora all'inizio scalcia all'indietro la gamba destra ti aiuta per memorizzare qualcosa che poi verrà naturale come logica conseguenza di vari tomi di fisica meccanica fisiologica che solo ultra esperti padroneggeranno...ma dato che secondo me shapolavov thiem o chi per lui avranno imparato a fare il servizio correttamente a 14 anni quando non erano certo dei geni alla einstein e nemmeno la maturità del 30/40 frequentatori di questi forum...allora secondo me è molto probabile che il loro allenatore super esperto abbia detto al piccolo federr thime shapalovov ...scalcia all'indietro con il destro....
chiudo dicendo che secondo me oltre a dare maggiore equilibrio e stabilità sul punto dell'impatto allo stesso modo del controbilanciamento del rovescio a una mano questa operazione si fa pure per evitare infortuni o sindromi del ginocchio del saltatore visto che il sinistro cmq ricadrebbe da 20 cm mentre il destro da mezzo metro se non di più....
ma vado sempre ad intuito....

Fedolester
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 272
Località : Potenza
Data d'iscrizione : 13.05.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da kingkongy il Ven 13 Ott 2017 - 18:10

...eh...io infatti ho usato da subito un linguaggio semplificato! Proprio perché la spinta volontaria, col tempo, si trasforma in gesto naturale e automatico.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12762
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da zak74 il Ven 13 Ott 2017 - 18:29

@kingkongy ha scritto:...eh...io infatti ho usato da subito un linguaggio semplificato! Proprio perché la spinta volontaria, col tempo, si trasforma in gesto naturale e automatico.

Un po come l'abbinamento poppante e cucchiaio. Prima nelle orecchie,poi gli occhi e finalmente in bocca. Stavo facendo un altro esempio ma non era il caso.
avatar
zak74
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 426
Età : 43
Località : Monza
Data d'iscrizione : 07.12.12

Profilo giocatore
Località: Monza
Livello: 0.00001 ITR
Racchetta: Volkl Organix 10-325/Volkl Super G V1 Pro/Volkl V1 Classic/Volkl C10 Pro/Yonex Dr 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da kingkongy il Ven 13 Ott 2017 - 18:32

...ecco, bravo...così non censurano il forum...
Very Happy
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12762
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da Dagoberto il Ven 13 Ott 2017 - 20:13

@kingkongy ha scritto:Dago io non so se tu sei rincoglionito di tuo o lo stai diventando progressivamente o inevitabilmente come tutti noi. Rimane il fatto - oggettivo - che ti manca qualche base del tennis. Non è una colpa o un’onta...però non è appropriato che tu spacci le tue mancanze per concetti esoterici o fantasiosi!
Le anche non sono un perno: nessuno l’ha mai detto. Il centro di rotazione sono le prime lombari. Il bacino è però un anello della catena e accumula energia in tre assi: inclinazione/basculaggio, rotazione, transizione. 
Le anche sono un “pallino” per chi gioca a tennis: lo sono da quando hanno inventato questo sport. Tu non lo sai, altri lo sanno. Seneca, per esempio, lo sa. 
Sai perché le anche sono così importanti? 
Perché sotto ci sono le gambe (che spostano e spingono) e sopra c’è il busto (che ruota) e più sopra c’è il braccio a cui è attaccata la racchetta. 
In tutte le arti marziali, nel baseball o nel golf...tutti hanno un pallino fisso: gestire le anche. 
Vai da un maestro di boxe e fatti spiegare perché, visto che qui nessuno è in grado di spiegarti nulla.
Ovviamente vedi di scegliere un interlocutore affabile: i maestri di boxe che conosco, alla prima minkiata che pronunci, fanno finta di nulla, ma se gli dici che non capiscono nulla ti trasformano in un sacco da allenamento....
Però, King, consentimi di darmi del rincoglionito da solo, perchè se lo fa un'altro l'effetto non è proprio lo stesso e, onestamente, tutta questa confidenza io non l'ho data, punto. 
Se etichettarmi come giocatore modesto nelle basi tecniche ti fa sentire meglio pensando di rafforzare le tue tesi, cosa posso aggiungere ... sei libero di pensarlo, figurati se mi metto di traverso se lo sottolinei in un tuo intervento; ognuno uso lo stile che gli appartiene.
Poi, sai, di maestri di perfezione tecnica non credo c'è ne siano molti tra di noi, io ho espresso la mia visione, non l'ho etichettata certo come modello a cui riferirsi, ma ho evidenziato come sia, comunque, in buona compagnia.
Le anche o il bacino che si voglia non ho mai affermato che non siano importanti, non credo neanche che tu mi possa aver letto nel pensiero (probabilmente hai anche queste capacità Laughing ) perchè non lo penso.
Ho fatto invece presente che abbinare l'uso del termine perno (mi sembra fosse questo o, forse, fulcro, comunque suo sinonimo) alle Anche non era molto adatto; se le anche ruotano, ruoteranno attorno ad un asse, quindi il perno è, semmai, quello attorno al quale ruotano.
Credo, però, che si sia, oramai scivolati su un binario morto.
Faccio un in bocca al lupo a Fedolester al quale volevo solo offrire un contributo spassionato ed amichevole e non credo che con le mie riflessioni potesse rischiare una paresi per il resto dei suoi giorni.
Forse un tantino di distacco nell'affrontare questi topic non guasterebbe ...
Pace e amen a tutti.

Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 657
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da Dagoberto il Ven 13 Ott 2017 - 20:39

@kingkongy ha scritto:Dago...sulla dubbia interpretazione hai problemi solo tu: alla scuola tennis è più facile che un ragazzino capisca scalciare all’indietro piuttosto che dirgli “fammi un una Quarta Arabesque”... 
Di certo, però, non si cerca di spacciare per corretto uno swing SBAGLIATO, come da te suggerito con il piede destro avanti. 
Pertanto possiamo giocare sulla semantica ma non sulla semiotica.
Lascia stare la danza, con me caschi male Evil or Very Mad .
La figura di base è questa:

Come in tutte le cose ci sono le sue immancabili evoluzioni legate alle necessità delle rispettive coreografie nelle quali è impiegata.
Nell'uso comune ci si riferisce a questa.
Come potrai notare, nulla a che vedere con un calcio.
Si tratta, semplicemente, di bilanciare alzando la gamba a mo di pendolo, lo spostamento accentuato del peso del corpo proiettato in avanti.  
Spesso, infatti, è usata proprio per stoppare, fermare, a chiusura di una corsa o una diagonale di Pirouette che producono un'inevitabile un'inerzia che si vuole frenare, un po' come si intende fare nel movimento del servizio.
Semplicemente, non si doveva usare il termine calciare e forse avremmo risparmiato tante parole inutili. Io comunque, l'arabesque non la faccio ... e dormo lo stesso la notte  Very Happy

Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 657
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da zak74 il Ven 13 Ott 2017 - 20:59

@Dagoberto ha scritto:
Forse un tantino di distacco nell'affrontare questi topic non guasterebbe ...
Buonasera Dagoberto,

per il primo punto.Sicuramente è stato amichevole e spassionato ma purtroppo palesemente errato. Per il secondo punto.Mi auguro in futuro che tu possa dar prova di "fare ciò che asserisci"(riferendoti ad altri).

Il post era(sì...era),bello ed interessante. 

Puoi interpretare personalmente il tennis come meglio credi. Sono io il primo a farlo. Ma forzare sempre la mano per difendere le proprie fantasiose opinioni,no. Come il voler sempre ribattere. Si rischia di diventare antipatici.

ti faccio due doni. Scegli ciò che preferisci. Destrorso o mancino. Uomo o donna. Mediterraneo o glaciale....

[img][/img]

[img][/img]
avatar
zak74
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 426
Età : 43
Località : Monza
Data d'iscrizione : 07.12.12

Profilo giocatore
Località: Monza
Livello: 0.00001 ITR
Racchetta: Volkl Organix 10-325/Volkl Super G V1 Pro/Volkl V1 Classic/Volkl C10 Pro/Yonex Dr 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da Dagoberto il Ven 13 Ott 2017 - 22:06

@zak74 ha scritto:
@Dagoberto ha scritto:
Forse un tantino di distacco nell'affrontare questi topic non guasterebbe ...
Buonasera Dagoberto,

per il primo punto.Sicuramente è stato amichevole e spassionato ma purtroppo palesemente errato. Per il secondo punto.Mi auguro in futuro che tu possa dar prova di "fare ciò che asserisci"(riferendoti ad altri).

Il post era(sì...era),bello ed interessante. 

Puoi interpretare personalmente il tennis come meglio credi. Sono io il primo a farlo. Ma forzare sempre la mano per difendere le proprie fantasiose opinioni,no. Come il voler sempre ribattere. Si rischia di diventare antipatici.

ti faccio due doni. Scegli ciò che preferisci. Destrorso o mancino. Uomo o donna. Mediterraneo o glaciale....

" />

" />
Normalmente sono noto per una persona che anche sotto pressione si sa contenere, ma non vorrei smentire questa fama proprio ora ... inviterei anche te, quindi, ad essere un po' più distaccato (non stiamo facendo l'Italia ...)
Non è con la saccenza che dimostri più credibilità.
Se non ti sono simpatico, poco male, vedrò di sopravvivere comunque.
Quale fantasia?
Io non ho difeso alcuna posizione fantastica ad oltranza (forse non hai letto tutti i miei interventi o li hai letti con qualche pregiudizio e questo non ti rende certo più credibile), ho solo cercato, inizialmente, di capire una situazione che il buon Fedolester dichiarava - lui - come inapropriata, e ciò senza immagini a supporto.
Sulla base della mia esperienza, quindi, ho cercato di comprendere cosa potesse causare una situazione dichiarata dall'interessato come anomalia; se invece che colpire la palla in ascesa come deve essere, la colpisci cadendoci sopra, come si suol dire, errore fatto da molti che approcciano all'inizio questo fondamentale quando non hanno ancora consolidato la necessaria dinamica, si possono sbilanciare troppo in avanti alzando istintivamente per compensare proprio la gamba posteriore e a questo avevo pensato.
Se avessi ipotizzato che Fedolester, probabilmente, esegue il saltello nel colpire, sarei giunto ad altre conclusioni perchè io non ho mai detto che è vietato alzare la gamba dietro.
Io ho sollevato una questione di chiarezza nell'usare il termine calciare, ma non vorrei ricomuinciare.
Inutile continuare a postare immagini di giovani virgulti che sparano bombe a partire da 150 fino a più di 200 Km all'ora come esmplificazione di come il buon Fedolester dovrebbe fare il suo servizio.
Auguro a lui di essere a questi livelli, ma normalmente tra gli amatori è un po' difficile trovare questa esplosività e quando questa manca il piedino alzato dietro non solo non è poi così importante, ma può anche sbilanciarti al contrario, nonostante quello che tu o altri continuino a dire.
Se vogliamo fare la gara a postare immagini bene, ma forse un po' di buon senso ed equilibrio aiuterebbe a capire che dipende molto a quale tipo di servizio e a quale tipo di tennista pensiamo, perchè i vecchieti (spero non mi stiano leggendo) che giocano al mio circolo (parliamo di tennisti anche di quasi 80 anni) ti posso garantire che il piedino non lo alzano in arabesque, ma se ti mettono la palla nella T con il piffero che la prendi.
Quindi, semmai, è sbagliato dire che se non alzi la gambetta non puoi fare un servizio corretto sotto gli altri aspetti della catena cinetica.
Tra l'altro atterrare sul piede sinistro senza avere un'adeguata preparazione atletica, non è che sia proprio il massimo per limitare rischi di distorsioni.

Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 657
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da kingkongy il Ven 13 Ott 2017 - 22:23

Con estremo distacco asserisco che non c'è un solo passaggio del tuo post che condivido e che ritengo condivisibile. Non solo, ma perseveri nel sostenere l'insostenibile.
Non essendoci pertanto punti di contatto e non essendoci spazi per spiegarti i tuoi errori...tieniti le tue convinzioni.

Anzi, rivedo io le mie posizioni. C'è infatti un passaggio, in questo tuo ultimo post, che mi vede totalmente concorde e recita: "Non è con la saccenza che dimostri più credibilità". Ecco, questa la considero un'eccellente analisi introspettiva da parte tua.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12762
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da VANDERGRAF il Ven 13 Ott 2017 - 23:44

ripeto, come già fatto in un post precedente, per dagoberto, che è matematicamente impossibile che tu abbia sempre ragione in qualsiasi cosa che scrivi, sia che si parli di tennis che di qualsiasi altra cosa. ma non perchè ci sono persone che ne sanno di più o perchè ti spieghi male e via dicendo, ma perchè il padreterno non vive in mezzo a noi. accetta questa condizione inevitabile e rassegnati, perchè non ci sono altre soluzioni possibili.
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3834
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger challenge tour 320 e pro graphite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da VANDERGRAF il Ven 13 Ott 2017 - 23:47

e tra l'altro scrivere in un forum solo per esporre ad oltranza le proprie convinzioni, senza mai prendere come utili nemmeno la centesima parte di quelle esposte dagli altri, non serve a NULLA
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3834
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger challenge tour 320 e pro graphite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da nw-t il Dom 15 Ott 2017 - 13:08

@Fedolester ha scritto:la gamba destra va scalciata proprio all'indietro volontariamente o dovrebbe andare indietro "da sola" come logica conseguenza del movimento del servizio ?
Dipende da che tipo di servizio effettui usando le gambe in un modo o in un altro. A me viene di conseguenza x il tipo di servizio che uso da sempre, servivo così anche con le racchette in legno 43 anni fa. Questo è il mio modo di servire.
avatar
nw-t
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 16662
Data d'iscrizione : 24.04.10

Profilo giocatore
Località: Terra di nessuno
Livello: Riesco a buttarla di là...benino
Racchetta: HEAD TGT 312.1 Prestige Grafene Rev Pro XL 69 cm

Tornare in alto Andare in basso

Re: Pronazione nel servizio quando farla

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum