Passionetennis - Il portale del tennista
Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Accedi
Ultimi argomenti
Nuove Beast 98 e 100Ieri alle 18:35fa
Luxilon 4GIeri alle 17:44Uboat75
PURE AERO 2019Sab 23 Giu 2018 - 23:21BatTennis
Prince Oports e snapbackSab 23 Giu 2018 - 21:24Eiffel59
Corde su Burn100s CVSab 23 Giu 2018 - 18:52napav
Luxilon ElementSab 23 Giu 2018 - 11:35fero
Dunlop SrixonSab 23 Giu 2018 - 10:13alex92
Yonex ezone 98 peso 285 grSab 23 Giu 2018 - 10:09pigi
Nuove Burn CVSab 23 Giu 2018 - 9:03gabr179
wilson revolveSab 23 Giu 2018 - 7:43Eiffel59
Starburn Ice Power 1,20Sab 23 Giu 2018 - 7:13Eiffel59
Corde per burn 95 cvVen 22 Giu 2018 - 20:56Eiffel59


Ultime dal mercatino
Link Amici

Condividi
Andare in basso
Larry
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 23.08.17

Percorso Allenamenti, Mini Tennis. Come funziona?

il Mer 4 Ott 2017 - 11:00
Buongiorno a tutti, provo a postare in questa sezione anche se non so se è quella giusta. 
Ho iscritto mio figlio presso un circolo tennis per eseguire questo sport. Lui ha l’ età di 8 anni. 
Ma volevo chiedervi questo: ho visto gli allenamenti e di fatto ai bambini non viene spiegata la tecnica base (ripeto di base, magari capisco anche io che a dei bambini non puoi spiegare tutto nel minimo dettaglio). Per tecnica di base intendo impugnatura racchetta, posizioni base per colpire, ecc.... 
Gli vengono fatti fare solo dei “giochini” tipo: conquista il campo, palla infetta, oppure vengono messi da un lato e devono tirare la palla di la dalla rete. Se magari sbagliano ripetutamente perché hanno un impostazione sbagliata non gli viene detto niente ma solo questo “tira la palla di là”. 
Ma è cosi che funziona il mini tennis? Oppure sono io che sono finito in un circolo strano?

Chiedo a chi ha più esperienza di me, perché non conosco i percorsi di insegnamento di questo sport. 

Ma vorrei sincerarmi su questo argomento.


Grazie
avatar
Veterano
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 2176
Data d'iscrizione : 20.06.10

Profilo giocatore
Località: Spagna
Livello: ex b3
Racchetta: Wilson Blade 104

Re: Percorso Allenamenti, Mini Tennis. Come funziona?

il Mer 4 Ott 2017 - 12:17
Ciao Larry,
Bisognerbbe vedere tutta la lezione per saperti rispondere.
Le lezioni in genere si dividono in diversi step,nel senso che ce uno step di insegnamento e di correzione e uno di pratica e di gioco.
Dipendendo da che step si sta' eseguendo si mette' piu o meno attenzione alle correzzioni.
Ma come ripeto bisognerbbe vedere per capire.
Saludos
Larry
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 23.08.17

Re: Percorso Allenamenti, Mini Tennis. Come funziona?

il Mer 3 Gen 2018 - 10:23
Riprendo il discorso perché, pochi giorni fa, parlando con i responsabili hanno detto che loro lasciano libero di interpretare al bambino ciò che meglio per lui senza dire "si fa cosi". Con le domande cercano di guidare il bambino e fargli capire ciò che è meglio per lui. Il tutto per un meccanismo che quando il bambino colpisce arrivano informazioni dai muscoli al cervello e così riesce a capire ciò che è meglio (altezza per colpire la palla, movimento, ecc...) Dopo 4 mesi al bambino (8 anni) non è stato neanche spiegato le varie impugnature della racchetta. A me questa cosa mi lascia molto perplesso. Io penso, opinione personale, che se un bambino meccanizza un movimento sbagliato poi e sempre più difficile correggerlo. Ma come dicevo Chiedo a chi ha più esperienza di me, perché non conosco i percorsi di insegnamento di questo sport. 


Io sono molto perplesso! Voi cosa ne pensate?
manuel17787
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 237
Età : 30
Località : Treviso
Data d'iscrizione : 27.09.15

Profilo giocatore
Località: Treviso
Livello: 4.1
Racchetta: Yonex DR100

Re: Percorso Allenamenti, Mini Tennis. Come funziona?

il Mer 3 Gen 2018 - 18:13
Secondo me per le impugnature è un po presto e si rischia fare confusione.
La prima cosa da assimilare è il timing e la distanza dalla palla, che avviene solo col tempo.

Opinione personale ovviamente Wink
Larry
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 23.08.17

Re: Percorso Allenamenti, Mini Tennis. Come funziona?

il Mer 3 Gen 2018 - 18:21
Intanto grazie per la risposta. Comunque l' impugnatura era un esempio. Diciamo che in 4 mesi di tennis (intendo sull' argomento tecnica base) non gli è stato insegnato ancora niente. Per ora è solo un gioco e un attività motoria. Ma di indicazioni tecniche sui colpi, ecc.... niente. Era questo che mi lasciava perplesso. E mi chiedevo se questo era il percorso iniziale che si adottava in via generale con i bambini.
avatar
jasper
Veterano
Veterano
Numero di messaggi : 4144
Età : 43
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 21.02.10

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.5 - Arrotino monomane
Racchetta: Babolat PD 2003

Re: Percorso Allenamenti, Mini Tennis. Come funziona?

il Mer 3 Gen 2018 - 19:56
Ciao Larry, i primi mesi di insegnamento credo sia corretto avvicinare i bimbi al tennis nel modo meno impegnativo possibile, ovviamente alcuni aspetti fondamentali non possono essere tralasciati, ma non è facile esprimere un giudizio senza vedere.
Mio figlio, che ha 8 anni, ha iniziato quando ne aveva 4 ed ovviamente il primo anno essendo molto piccolo "giocava" nel vero senso della parola, e così facendo si è appassionato al tennis divertendosi…   
Ovviamente iniziando a 8 anni cambiano le tempistiche e aspetti fondamentali come l'impugnatura e la tecnica di base dovrebbero essere impostati
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13022
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Percorso Allenamenti, Mini Tennis. Come funziona?

il Gio 4 Gen 2018 - 4:46
Carissimo...ci sono 8 anni per avvicinarsi per la prima volta al tennis e 8 anni di chi ha già trascorso un paio di stagioni a spadellare. Ci son 8 anni esili come fuscelli e 8 anni che ti stendono lo zio con un ceffone.
E' un'età "indecifrabile" e, soprattutto, non standarizzabile.
A me 'sto circolo "giocherellone" piace parecchio! Perché il Tennis, se non pigli una palla è frustrante, non ti diverti, ti annoi e molli tutto. Così come è impostato il percorso non fissa gli errori di swing: si accontenta di qualcosa che ci assomigli. La differenza vera vien dopo. Ovviamente dipende dal bipede e dal suo fisico.
Per esempio Vet ha risposto da tecnico, ovvero dando per scontato di avere in capo degli 8 anni "pronti" per imparare a giocare a tennis. In questo caso, il percorso didattico prevede sia il gioco sia la tecnica. Bisogna anche vedere quanti marmocchi ci sono...dopo 5 monelli in campo siamo già nell'associazione a delinquere!
avatar
Poliwhirl
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 163
Data d'iscrizione : 05.09.17

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Percorso Allenamenti, Mini Tennis. Come funziona?

il Ven 5 Gen 2018 - 8:26
Se non sei soddisfatto, sei libero di fargli cambiare istruttore/circolo... ma il punto è: lui che dice?
Io non sono un maestro ma sono d'accordo che l'approccio migliore al tennis sia proprio quello di "gioco", e non solo per i bambini ma anche per gli adulti dovrebbe essere così. I bambini in genere smettono se il maestro è troppo impostato. Io posso parlarti della mia piccola esperienza di bambino, visto che ho iniziato presto e ho avuto varie esperienze.
Iniziai a fare lezioni private da un maestro che mi spiegò tutto, dai nomi delle righe in campo ai nomi delle impugnature. (E non ci capii un cavolo, perché a sei anni uno che ti dice "eastern", per te sta dicendo "ist" che sono tre lettere messe in fila senza senso). Era caldo ed era molto noioso raccogliere le palline e provare a fare dritti e rovesci, senza grande successo. Dopo una gavetta di insuccessi con questo maestro, andar lì controvoglia, ecc, fui messo in un gruppo e cambiai maestro. E qui fui molto fortunato perché trovai un ex giocatore professionista che utilizzava un metodo molto simile a quello che descrivi tu, ovvero lasciava la libertà a noi ragazzini di esprimerci e competere nel modo a noi più congeniale. Facevamo pochissimi cesti, giocavamo a hockey sul prato e quasi sempre facevamo partita fra noi, avendo anche massima libertà di utilizzare tutti i campi della struttura dove ci allenavam e soprattutto pochissimo giudizi o commenti a come giocavamo (cosa per me fondamentale, perché il tennis è anche libertà di esprimersi individualmente in campo, e se uno è sempre rimproverato o corretto, alla fine perde la voglia). ricordo che addirittura un giorno ci inventammo il tennis "da seduti"'. E quando facevamo i tornei eravamo tutti molto più avanti dei ragazzi di altri circoli della provincia o regione.
Per me sono stati anni molto belli, la differenza col "prima" e col "dopo" (Perché dopo questa esperienza ho giocato anche in altri circoli, non riuscendo però mai a ricreare più di tanto un clima stimolante) era appunto nel divertirsi e nell'essere incoraggiati. Tecnicamente non avevamo quasi niente in testa, infatti la tecnica "consapevole" io l'ho costruita dopo. Quando facevo quel corso lì imparavo per osmosi e per imitazione, dato che il maestro era un ex pro, gli bastavano due o tre dritte giuste per indirizzarci e darci esattamente quello di cui avevamo bisogno sia livello tecnico che tattico (anche durante le partite)..' cosa che molti maestri improvvisati o teorici del gioco non capiscono. Ma ripeto, la cosa importantissima erano la voglia di giocare, il divertimento, ecc. Cose che, peraltro, non intaccavano minimamente lo spirito competitivo sano, che quasi tutti avevamo. Non credo quindi che serva molto farsi paranoie perché venga impostata l'impugnatura o il rovescio a una mano o lo slice prima possibile.. tra l'altro, ricordo benissimo la lezione sullo slice del suddetto mio ex maestro... durante uno dei rari cesti iniziò a tirare palle angolatissime sul nostro rovescio. Senza neanche sapere cosa fosse, avevamo tutti un grandissimo slice e rispondevamo senza problemi. Idem il topspin. Iniziai a farlo molto prima di capire il nome. Comunque se preferisci un altro tipo d impostazione, sei libero di cercarla altrove, se lo ritieni opportuno.
avatar
framan
Utente attivo
Utente attivo
Numero di messaggi : 437
Data d'iscrizione : 29.11.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: ex
Racchetta: pure aero plus

Re: Percorso Allenamenti, Mini Tennis. Come funziona?

il Mar 13 Mar 2018 - 10:40
Odio questo approccio
si vado controcorrente, c'é addirittura un movimento "no minitennis" 
Per vari motivi non insegno a bimbi di mia conoscenza, il lato emotivo prende piú che il lato didattico, la onde per cui una bimba, figlia di una mia funzionaria l'ho spedita al campo a fianco con uno di questi prof "minitennis".
Ogni tanto mi mettevo lí a guardare e mi son sempre piú o meno chiesto "ma cosa diavolo gli stá insegnando ?"
Detto questo alla fine di un anno di corso l'ho messa in campo con me a palleggiare e devo dire che ha imparato parecchio, al che ne deduco che il mio odio non trova fondamento, peró a me non piace, ecco.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore
Numero di messaggi : 13022
Età : 53
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Re: Percorso Allenamenti, Mini Tennis. Come funziona?

il Mar 13 Mar 2018 - 11:07
Framan...non sei tu che non vuoi bambini per minitennis....sono i bambini che non vogliono te!
Very Happy Very Happy 
1) Mettiti nell'ordine di idee che sei "vintage" (e non sei manco solo)
2) Mettiti nell'ordine di idee che ragioni da Over 8 anni e, pertanto, non ti ricordi più cosa sia "giocare"
3) Ma a te che te ne frega se il bambino non spadella subito ma lo fa dopo (e meglio)?
4) Parere personale, autobiografico e autoreferenziale: mai insegnare a parenti, amici e soprattutto figli di amici. MAI! Si finisce per incrinare rapporti e relazioni che SEMBRAVANO granitiche.
avatar
Dagoberto
Fedelissimo
Fedelissimo
Numero di messaggi : 1009
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Re: Percorso Allenamenti, Mini Tennis. Come funziona?

il Mar 13 Mar 2018 - 11:43
Il punto é che una volta a 8 anni si andava all'oratorio, se andava bene, se no si giocava in cortile o in stradetta. Adesso l'oratorio é snobbato dalla maggioranza delle famiglie che peró non sanno dove parcheggiare i figli piccoli ... ecco allora l'organizzazione delle settimane campali dove questi poveri bambini sona letteralmente trasportati, quasi sempre dai nonni, da un corso d'inglese al corso di nuoto, per passare magari al corso di tennis (sareppe meglio chiamarlo propedeutica al tennis), infine c'é il catechismo, quello si, concludendo con musica, all'insegna della piú esaltata proattivitá in una completa apnea di vero impegno ludico. Ma quando giocano questi bambini? Il tennis, sport tecnico per antonomasia, é tutto tranne che istintivo, non é come tirare un calcio ad una palla o correre in un prato e senza un pizzico di consapevolezza ha senso praticarlo? Certo, le associazioni, i maestri e tutta la macchina sportiva in qualche modo devono pur sbarcare il lunario, le bollette a fine mese fioccano ... ma queste iniziative profumano tanto di business fine a se stesso. Almeno che si definisse semplicemente ricreazione organizzata, punto. Sicuramente utile socialmente, per nulla dannosa, forse piú costoso dell'oratorio, ma molto piú trandy. Ha senso, peró, chiamarlo  corso di tennis ...?
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum