Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultimi argomenti
» corde per donnay pro one 97 pentacore
Oggi alle 16:10 Da Rizza

» Racchetta impatto pastoso
Oggi alle 15:59 Da Taita87

» Prestige S Graphene XT
Oggi alle 15:09 Da MattiaMugello

» Head Graphene Touch Instinct MP
Oggi alle 14:57 Da Rafa74

» EZone 2017
Oggi alle 14:57 Da Generous

» Babolat Pure Aero Pro Stock
Oggi alle 14:44 Da Eiffel59

» 2018 - Passionetennis cambia look
Oggi alle 14:35 Da Rafa74

» Alternativa a Head Lynx per Radical S
Oggi alle 14:24 Da Eiffel59

» Pro line2 1,25
Oggi alle 14:21 Da Eiffel59

» Domande sparse Starburn
Oggi alle 14:14 Da Eiffel59

» Wilson pro stock Blade 16 x 20
Oggi alle 13:53 Da Eiffel59

» Miglior budello 1.25 in full per Prince tx235p
Oggi alle 9:21 Da franzx

» Signum Pro Poly Plasma
Oggi alle 8:27 Da Eiffel59

» Corde per Yonex Ezone DR 100
Oggi alle 8:03 Da Eiffel59

» Pure drive 2018
Oggi alle 7:17 Da Eiffel59

» head rip perfect control
Oggi alle 6:55 Da Eiffel59

» Wilson synthetic gut power
Oggi alle 6:49 Da Eiffel59

» Polarizzazione e maneggevolezza
Oggi alle 6:44 Da Eiffel59

» Cambio racchetta
Oggi alle 0:01 Da Attila17

» Che corde montare su Wilson burn100 cv
Ieri alle 20:46 Da matador66

» Corde per Wilson Blade 104 sw Courtevail Serena Williams
Ieri alle 15:32 Da archifaoro

» Tnt2 tour /Live wire xp
Ieri alle 14:45 Da nw-t

» Incordatura "a sei nodi"
Ieri alle 14:16 Da Eiffel59

» bow brand
Ieri alle 11:21 Da rey20

» Confronto duel g 310 - sv 95
Ieri alle 10:28 Da mattiaajduetre

» Forza Schumacher
Ieri alle 10:20 Da mattiaajduetre

» Che corde montare sulla Wilson pro staff 97 autograph
Ieri alle 10:14 Da Crowren91

» Incordare a Firenze
Ieri alle 10:02 Da tempesta

» Perché questi "raggruppamenti" ?
Ieri alle 9:04 Da Alessandro

» Budello interessante per prezzo
Ieri alle 8:50 Da franzx



Ultime dal mercatino
Link Amici


Le diagonali in quarta cat.

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da scottish il Lun 7 Ago 2017 - 16:17

Buongiorno a tutti, 
facevo una riflessione su quanto letto su questo sito parecchie volte, cioè sull'importanza di "tenere" la diagonale di diritto. Le partite generalmente a parità di livello si vincono li....la cosa non mi coninceva affatto.....

Sono un ovver 40 proveniente dal calcio, fisicaccio da 193 cm per 88 kg mi sono avvicinato a questo sport 4 anni fa e dal 2015 ho iniziato a fare tornei Fit, passo il primo anno da nc a 4.3 e il secondo 4.2 puntando molto sulla mia fisicità, sull' agonismo e concentrazione, ma soprattutto martellando il punto debole degli avversari e cioè al 90% il rovescio. Mi chiedevo allora perchè tennisti più esperti sostenevano che la diagonale da tenere e "vincere" fosse quella del diritto....

Ora prossimo a passare 4.1 e affrontando sovente questi (perdendoci spesso) mi sono accorto che vado in difficoltà proprio utilizzando la vecchia tattica di martellare sul rovescio avversario perchè fino a ieri facendo questo spesso riuscivo o a portare all'errore l'avversario o a chiudere facilmente il punto salendo a rete; diciamo che mi sono abituato a ricevere un certo tipo di palla, ora invece mi trovo in difficoltà proprio giocando ed attaccando sul rovescio dell'avversario perchè le palle che mi ritornano sono sicuramente più complicate da chiudere.

Mi sono incancrenito su una tattica di gioco ed ora spesso capita che pur accorgendomi che questa tattica sia diventata spesso deleteria, continuo per automatismo a perseguirla con scarsi risultati.

scottish
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 36
Data d'iscrizione : 21.08.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1
Racchetta: Wilson Pro Open 2012 / Wilson Ultra 100cv

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da ThirdEye_ il Lun 7 Ago 2017 - 17:04

In realtà la tattica che usi mica è sbagliata, anzi. Anche a livello pro è pieno di esempi in cui si martella il rovescio, che tendenzialmente è sempre il colpo più debole dell'avversario. E' solo che ora davanti a te hai giocatori più esperti e forti di quelli che ti trovavi davanti prima.
avatar
ThirdEye_
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1690
Età : 39
Data d'iscrizione : 26.09.14

Profilo giocatore
Località: Milano
Livello: ITR 4.0
Racchetta: Tecnifibre TFight 315 16M Ltd; 2x Wilson Pro Staff 97 RFA.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da kingkongy il Lun 7 Ago 2017 - 17:49

...ehhh sì...la musica è cambiata....
Se tu giocassi con un 3.1, questo ti martellerebbe su qualsiasi palla, anche quando gliele lanci con le mani al cambio campo!

In sostanza hai capito sulla tua pellaccia che la tattica conta poco: serve tecnica. Quando hai gli attrezzi da lavoro...lavori. Se a un muratore dai solo la cazzuola, non potrà farti una casa. Per carità, la cazzuola è fondamentale...ma gli serve tutto il resto.

Pertanto, fisicaccio o no, devi metterti a lavorare proprio sulle diagonali. E, ci sembra di intuire...sul TUO rovescio. hehehehhehehe
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12762
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da VANDERGRAF il Lun 7 Ago 2017 - 21:26

io non l'ho mai letta questa cosa della diagonale di dritto e sto su questo forum assiduamente da diversi anni. il tennis moderno, specialmente sul veloce, si basa sul servizio che mette in difficoltà l'avversario e sul colpo successivo, che deve essere tendenzialmente un vincente. ad esempio, per un destro, servizio ad uscire da destra e dritto dalla parte opposta del campo dopo la risposta dell'avversario. se trovi un avversario bravo sul dritto la diagonale sul dritto serve a poco, a meno che tu non sia poi in grado di variare con dritto lungolinea o molto stretto. altrettanto inutile la prima tattica esposta, se col servizio non hai un certo livello. quindi, come sempre accade a livelli di quarta categoria, dipende da tantissime cose
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3834
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger challenge tour 320 e pro graphite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da kingkongy il Lun 7 Ago 2017 - 22:22

Van , se vai a rivedere gli interventi di Veterano su tattica e strategia di gioco (tecnica), almeno un terzo erano dedicati alle diagonali .
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12762
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da VANDERGRAF il Lun 7 Ago 2017 - 22:24

allora chiedo venia, mi erano sfuggiti o li avevo dimenticati
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3834
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger challenge tour 320 e pro graphite

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da kingkongy il Lun 7 Ago 2017 - 22:30

E che problema c'è? Meglio che tu legga Vet, perché è la persona giusta.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12762
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da Uboat75 il Mar 8 Ago 2017 - 8:41

La tattica giusta e' martellare il colpo più debole che può essere il,dritto certe volte,ma probabilmente ora gli avversari sono pari livello tuo è si sanno difendere
Comunque la tattica funziona .
Il chiudere e andare a rete con 4.1 non è facile specie dopo la prima ora di gioco
avatar
Uboat75
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 345
Data d'iscrizione : 14.08.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da Iron il Mar 8 Ago 2017 - 9:51

A livello molto basso va benissimo martellare il colpo piu debole semplicemente perche l'avversario difficilmente riuscirá a buttare dal nostro lato 3-4 colpi o comunque arriveranno palle facili da gestire e non saprà approfittare delle situazioni che gli concediamo

A livello piu alto,quando i giocatori hanno un bagaglio tecnico piu ampio,le cose cambiano e le diagonali sono fondamentali per riuscire a coprire decentemente il campo
Piccolo esempio,l'avversario ci gioca un rovescio parallelo,noi vogliamo insistere e giocare sul suo punto debole,ma non giochiamo una palla complicata per il suo livello:un giocatore con un buon bagaglio tecnico avrà l'opportunita di giocare un rovescio incrociato con gran parte del campo aperto,perche difficilmente abbiamo avuto il tempo di recuperare la giusta posizione del campo(che sarebba alla sinistra del centro del campo nel momento dello split step)
avatar
Iron
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 700
Età : 38
Data d'iscrizione : 04.03.13

Profilo giocatore
Località:
Livello: Scarso...ma mi diverto troppo
Racchetta: Babolat Pure Drive 2018

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da albs77 il Mar 8 Ago 2017 - 11:00

Non è che la battaglia si gioca sulla diagonale di dritto a chi ce l'ha più grosso, è che ad un certo ritmo si manifesta il problema della copertura campo, come anticipato giustamente da Iron.

A questo ci devi aggiungere la crescente difficoltà del far cambiare direzione alla palla quando comincia a viaggare.

Colpire lungolinea ti mette in una situazione disastrosa per quanto riguarda la copertura del campo: se l'avversario è decente incrocia stretto e tu cominci a correre, se ci arrivi. 

Oppure ti offri in sacrificio per un contropiede proprio metre cerchi di riprendere posizione.
avatar
albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1312
Età : 39
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pro staff 90 2014

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da Paolo070 il Mar 8 Ago 2017 - 11:28

Allora ha mio avviso la questione sta in questi termini. La regola base del gioco, scuola tennis docet,  è come dice Vet scambiare sulla diagonale del colpo più sicuro, che di solito è il dritto, finchè l'avversario non ci dà una buona ragione (che di solito è un palla più corta) per mettere i piedi in campo anticipare colpendo la palla mentre sale e attaccare, di solito lungolinea. Questa è la regola base su cui ci sono poi le variazioni. Quali variazioni ? Di ritmo innanzi tutto, quindi alternare palle più "piene" a altre più cariche di spin e più alte sulla rete, i famosi cambi di ritmo, oppure giocare il back (non difensivo) per rallentare il gioco per poi accelerare magari con un piattone. Tutto questo è da manuale e vale per tutti i livelli, diciamo da chi lo sa fare ai professionisti. Questa è la base del gioco ordinato (per dirla alla Piatti). Orbene in quarta categoria molti giocatori veterani, diciamo i cagnacci di quarta che sono sempre ostici da battere sono dei maestri nel evitare di farti giocare ordinato, perchè sanno che li perderebbero facilmente. Sono giocatori artigianali o semiartigianali spesso...ma che hanno sviluppato tanta astuzia tattica per farti giocare male e per comandare il gioco loro giocando le palle che sono nella loro zona di confort in cui non sbagliano MAI. Questi giocatori, specialmente quelli più bravi sanno benissimo qual'è il loro ritmo e sono sveltissimi a capire quali sono i colpi e le situazioni scomode per l'avversario. E sono i giocatori più difficili da battere. Di solito comunque vanno in crisi quando si giocano palle pesanti e cariche di spin sulle quali non riescono ad appoggiarsi o quando gli si ruba il tempo. Comunque Sono lo spartiacque tra la quarta e la terza categoria. Infatti di solito oscillano tra il 4.1 e il 3.5 come classifica, ma ce ne sono tantii che non giocando tornei sono mine vaganti sia nei tabelloni di tornei individuali che nei campionati a squadre.
avatar
Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3163
Età : 47
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: MDC
Livello: ndo cojio cojio. So' tuttu'n taio !
Racchetta: Ora Radical G Xt MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da scottish il Mar 8 Ago 2017 - 15:49

si può sostenere quindi che la tenuta della diagonale sia più importante per la fase difensiva che per la creazione del punto?

scottish
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 36
Data d'iscrizione : 21.08.14

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1
Racchetta: Wilson Pro Open 2012 / Wilson Ultra 100cv

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da albs77 il Mar 8 Ago 2017 - 16:37

@scottish ha scritto:si può sostenere quindi che la tenuta della diagonale sia più importante per la fase difensiva che per la creazione del punto?

Secondo me si, anche se molti non saranno d'accordo, la stessa parola "tenere" indica una re-azione; o tuttalpiù si tratta di una giocata neutra, a basso rischio (rete più bassa e campo più lungo), in attesa di una opportunità.

Cambiare in lungolinea implica che ti prendi dei rischi a livello teorico, cambio angolazione e perdita della posizione, ma solo se il ritmo è alto se no nella pratica del tennis amatoriale , è quasi in vantaggio sempre chi verticalizza perchè muove l'avversario e a questi livelli difficile trovare gente che gioca bene quando deve fare più di due passi.

Se invece ti arrivano palle pesanti sulla diagonale, con solidità prossima al 100%, allora diventa tennis e li la musica cambia.
avatar
albs77
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1312
Età : 39
Data d'iscrizione : 29.11.11

Profilo giocatore
Località: Oriago di Mira
Livello: itr 4
Racchetta: Pro staff 90 2014

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da Paolo070 il Mar 8 Ago 2017 - 16:39

@albs77 ha scritto:
@scottish ha scritto:si può sostenere quindi che la tenuta della diagonale sia più importante per la fase difensiva che per la creazione del punto?

Secondo me si, anche se molti non saranno d'accordo, la stessa parola "tenere" indica una re-azione; o tuttalpiù si tratta di una giocata neutra, a basso rischio (rete più bassa e campo più lungo), in attesa di una opportunità.

Cambiare in lungolinea implica che ti prendi dei rischi a livello teorico, cambio angolazione e perdita della posizione, ma solo se il ritmo è alto se no nella pratica del tennis amatoriale , è quasi in vantaggio sempre chi verticalizza perchè muove l'avversario e a questi livelli difficile trovare gente che gioca bene quando deve fare più di due passi.

Se invece ti arrivano palle pesanti sulla diagonale, con solidità prossima al 100%, allora diventa tennis e li la musica cambia.

Esatto esatto !!!
avatar
Paolo070
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3163
Età : 47
Località : Carrara
Data d'iscrizione : 10.08.12

Profilo giocatore
Località: MDC
Livello: ndo cojio cojio. So' tuttu'n taio !
Racchetta: Ora Radical G Xt MP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da Caribbashow il Gio 24 Ago 2017 - 14:28

@Paolo070 fantastica spiegazione ! cheers
avatar
Caribbashow
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 16
Data d'iscrizione : 23.08.17

Profilo giocatore
Località: Sesto san giovanni
Livello: Itr 4.5
Racchetta: si 98 yonex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da fedmex il Gio 24 Ago 2017 - 15:34

In quarta categoria semplicemente non funziona il discorso delle diagonali: per demeriti tecnici nostri e degli avversari. La maggior parte delle volte poi gli avversari non sanno neanche il concetto di diagonali. Poi martellare sulla diagonale per aspettare il colpo accorciato per entrare lungolinea comporta un bagaglio tecnico difficile in quarta. Se volete vincere in quarta divete giocare sempre dove non c'è l'avversario: per motivi atletici e tecnici sul lungo si vince. Brutto da dire ma è così
avatar
fedmex
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 1772
Data d'iscrizione : 13.10.10

Profilo giocatore
Località: Chiavari
Livello: disastro ( ma in crescita)
Racchetta: Donnay Pro 1 GT biturbo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da Gigetto il Gio 24 Ago 2017 - 19:18

Aridatece Vet e la Satrapo's guide!!!   
avatar
Gigetto
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 34
Data d'iscrizione : 18.02.17

Profilo giocatore
Località: World
Livello: Da Paura
Racchetta: Head Speed Pro

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da Maffa il Gio 24 Ago 2017 - 21:06

@fedmex ha scritto:In quarta categoria semplicemente non funziona il discorso delle diagonali: per demeriti tecnici nostri e degli avversari. La maggior parte delle volte poi gli avversari non sanno neanche il concetto di diagonali. Poi martellare sulla diagonale per aspettare il colpo accorciato per entrare lungolinea comporta un bagaglio tecnico difficile in quarta. Se volete vincere in quarta divete giocare sempre dove non c'è l'avversario: per motivi atletici e tecnici sul lungo si vince. Brutto da dire ma è così

uhm, dipende?

Lavorare sulle geometrie serve sempre. Ammesso che il giocatore aversario sia così a digiuno di tennis che non conosca il gioco ad alta probabilità, quantomeno lo trovo più facile e utile che non provare a forzare e tirare a caso. Mettiamo che l'avversario "ignorante" pensi "vedi questo sa tirare solo in diagonale, ora lo aspetto qui": se sbaglia la posizione lo infili di lungolinea. Questo però vuol dire che tu tennista che vuole giocare sulle diagonali sai mandare la palla grossomodo dove vuoi, che probabilmente è il livello succesivo a "facciamo pallonetti che fanno il pelo all'ISS". Più lo giochi più diventi bravo e più lo giochi fino a quando non trovi un altro che lo fa uguale, o ahimè meglio, e lì ci vorrà qualcosa di più raffinato.
avatar
Maffa
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 199
Data d'iscrizione : 24.11.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da fonzio il Mar 5 Set 2017 - 17:01

Io penso che se giochi sempre sul rovescio avversario potresti finire nei guai. Metti che giochi un dritto lungolinea bruttino, magari un po' corto, chi sa un po' giocare il diagonale di rovescio (!!!) ti mette in una posizione di svantaggio nello scambio. Probabilmente la modifica che puoi fare alla tua abituale tattica sta nel dritto: mentre con il rovescio puoi continuare a giocare incrociato (sulla diagonale, che dovrebbe essere la traiettoria più sicura), con il dritto credo dovresti aspettare la palla giusta per attaccare sul rovescio avversario con il lungolinea, in quanto questo colpo è più rischioso e se non eseguito bene ti apre il fianco a brutte sorprese. (tutto ciò nel caso di avversario con tuo stesso lato dominante).
avatar
fonzio
Frequentatore
Frequentatore

Numero di messaggi : 125
Data d'iscrizione : 13.06.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.1
Racchetta: Babolat Aeroprodrive

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da Matteo1970 il Mar 5 Set 2017 - 18:41

Secondo me.... la questione è qualitativa...

a livello basso, basta mandarla sul rovescio, anche se non lo fai muovere. A livello più alto, devi farlo giocare in movimento, scomodo... non basta più fargli giocare il colpo debole...

La diagonale è una soluzione, di certo la più sicura.
avatar
Matteo1970
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 663
Età : 47
Località : Trofarello
Data d'iscrizione : 02.03.16

Profilo giocatore
Località: Trofarello (TO)
Livello: scarso
Racchetta: Yonex VCore Duel G97

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da cike77 il Mer 6 Set 2017 - 11:11

Io ho un problema simile col mio compagno abituale di gioco. Mi era stato insegnato che se in risposta sei in posizione centrale allora devi rimandare la palla nella zona centrale. Se però tiro una palla centrale, a meno che questa non sia sulla linea di fondo, il mio avversario, o mi infila con una diagonale stretta e bassa ma non profonda oppure mi costringe a correre in affanno da una parte all'altra del campo e alla fine mi fa comunque il vincente in diagonale. Ho provato a tirare all'angolo dal centro, ma a causa dei miei difetti tecnici, non sempre la palla và dove dovrebbe e anche quando succede il mio avversario non accetta lo scambio sulla diagonale, tirando o lungolinea oppure riportandomi al centro per poi usare la solita tattica.Qualche idea su come evitare di far usare questa tattica all'avversario?

cike77
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 150
Data d'iscrizione : 28.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da Dagoberto il Mer 6 Set 2017 - 14:52

@cike77 ha scritto:Io ho un problema simile col mio compagno abituale di gioco. Mi era stato insegnato che se in risposta sei in posizione centrale allora devi rimandare la palla nella zona centrale. Se però tiro una palla centrale, a meno che questa non sia sulla linea di fondo, il mio avversario, o mi infila con una diagonale stretta e bassa ma non profonda oppure mi costringe a correre in affanno da una parte all'altra del campo e alla fine mi fa comunque il vincente in diagonale. Ho provato a tirare all'angolo dal centro, ma a causa dei miei difetti tecnici, non sempre la palla và dove dovrebbe e anche quando succede il mio avversario non accetta lo scambio sulla diagonale, tirando o lungolinea oppure riportandomi al centro per poi usare la solita tattica.Qualche idea su come evitare di far usare questa tattica all'avversario?
qualche idea c'è l'ho, ma dipende da cosa sai fare tu e cosa sa fare il tuo avversario.
il dogma delle diagonali, tanto caro alla scuola spagnola, ha un punto particolarmente delicato, ripeto, se si è in grado di attaccarlo, una palla più corta, ma non necessariamente una smorzata.
quando si entra nel ritmo della diagonale, appare, spesso, anche una sorta di torpore inconsapevole nel giocaotre tutto concentrato sulla più efficace esecuzione tecnica del coplo, un po' come quando si fa a braccio di ferro che ci si focalizza al massimo sull'energia trasmessa all'arto impegnato, quindi se si è in presenza di un giocatore non particolarmente scaltro ed allenato in tal senso (chi gioca scientificamente sulle diagonali sa che questo è un aspetto da presidiare con attenzione), rompere il ritmo e la profondita del colpo -  tendenzialmente si punta ad allontanare il più possibile l'altro giocatore dal campo, quindi ci si aspetta colpi sempre più profondi e carichi - con una palla più corta destabilizza l'avversario.
cosa possa succedere dopo, dipende molto da cosa sa fare l'uno e l'altro.
se l'avversario è in grado di raggiungere la palla più corta in tempo utile con buon equilibrio, ci si può trovare nella difficoltà di gestire una palla a meta campo il cui indirizzamento non è facilmente prevedibile e un con un'area di campo ampia da presidiare, ma in questo caso il giocatore con cui si ha a che fare, presumibilmente, avrebbe anche vinto lo scontro sulla diagonale considerato la qualità con cui ha saputo gestire questa soluzione tattica.
se, invece, il colpo destabilizza l'avversario, per un 4a è possibile non saper gestire al meglio le diagonali in tal senso, si potrebbe procurare un errore o, anche nel caso la palla venissa rimessa in gioco, si dovrebbe poter contare su una palla rimessa in qualche modo e, quindi, a sua volta aggredibile, per esempio con tutto un lungo linea a qual punto non presidiato nell a profondità+, ma bisogna essere bravi a seguire la palla più corta senza esitazioni e/o lasciare parti del campo troppo sguarnite.
Insomma, non proprio una passeggiata, ma anche tenere le diagonali con un avversario allenato a farlo non è semplicissimo; prova e facci sapere cheers

Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 657
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da MarioIRA il Mer 6 Set 2017 - 15:43

domanda probabilmente banale, ma un mancino come dovrebbe comportarsi?
avatar
MarioIRA
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato

Numero di messaggi : 10
Località : Asti
Data d'iscrizione : 06.09.17

Profilo giocatore
Località: Asti
Livello: scarso
Racchetta: Head Prestige S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da Dagoberto il Mer 6 Set 2017 - 15:56

@MarioIRA ha scritto:domanda probabilmente banale, ma un mancino come dovrebbe comportarsi?
interessante, perchè nell'ambito di una sfida tra un destrorso ed un sinistrorso, tutte la filosofia  che si fonda sulle diagonali, cioè vediamo chi meglio regge a parità di difficoltà del colpo, ergo diritto contro diritto, rovescio contro rovescio, all'insegna del decretiamo chi ha i basilari più affidabili ( o, anche, chi è più macio Very Happy ) e su tale assunto tramo le mie successive strategie, si incrina non poco.
Avrò, quindi un destrorso che gioca, presumibilmente, il suo colpo migliore o più naturale o, comunque, più potente, sul  rovescio del sinistrorso, chimiamolo mancino Wink, e viceversa.
Ancora di più, quindi, potrà essere utile spezzare la trama della diagonale iniziata, magari dalla parte del proprio rovesvio, con una palla più corta o, meglio, a traiettoria più breve a sufficienza da far spostare decisamente in avanti il giocatore interessato in modo da non permettergli di attendere l'arrivo della palla per scaricare tutto lo spin voluto, ma dovrà virare verso un colpo a gestire la situazione.

Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 657
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da cike77 il Mer 6 Set 2017 - 17:13

@Dagoberto ha scritto:qualche idea c'è l'ho
Se ho capito bene, tu dici di accorciare lo scambio quando si è sulle diagonali. Il mio problema è arrivarci sulle diagonali! Come dicevo prima, il mio problema è con le palle centrali che il mio avversario trasforma in diagonali strette, a cui spesso non riesco ad arrivare. In pratica riesce a tirate all'angolo esterno all'area di servizio, cosicché io deve faticare non poco a raggiungere la palla, con la conseguenza che spesso sono sbilanciato e la butto semplicemente di là. La tattica da te descritta è sostanzialmente quella che usa il mio avversario.
Il mio dubbio è: quando sono al centro dove cavolo la tiro la palla per evitare che l'avversario mi faccio il trucchetto succitato? La tiro subito all'angolo e poi accorcio?

cike77
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 150
Data d'iscrizione : 28.01.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le diagonali in quarta cat.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum