Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultimi argomenti
» Errani = 3 categoria maschile???
Oggi alle 20:54 Da Theo_84

» hesacore - manico esagonale
Oggi alle 20:42 Da izio

» [Thread unico] Fabio Fognini
Oggi alle 19:18 Da Max1966

» Nuovo look delle Radical Grafene versione Touch
Oggi alle 19:15 Da nw-t

» Corde Yonex V Core Duel G 97
Oggi alle 18:20 Da ciesse

» EZone 2017
Oggi alle 18:19 Da Bebo

» Asics Court FF - 180 gr per 180 €!
Oggi alle 17:52 Da phoenixsuper

» Racchetta per ricominciare (e preservare tendine)
Oggi alle 17:49 Da alfiuzzo

» Dunlop Srixon
Oggi alle 17:32 Da gilgamesh

» Oversize Perché no?
Oggi alle 16:06 Da monitor

» Babolat pure storm
Oggi alle 14:59 Da t_waspy

» sindrome di shopping compulsivo Head Prestige S Vs Prestige XT S
Oggi alle 14:25 Da Dave71

» scarpe Lotto a Milano??
Oggi alle 12:40 Da enri69

» Telaio rigido=corda morbida?
Oggi alle 12:36 Da tennista scarso

» WILSON ULTRA 100 CV o WILSON BURN 100 CV? Differenze tra le due?
Oggi alle 11:56 Da tonino.taddei@alice.it

» Midsize addio? quali sono secondo voi i migliori 95?
Oggi alle 11:29 Da gabr179

» Forza Schumacher
Oggi alle 11:26 Da mattiaajduetre

» rossignol radian
Oggi alle 10:58 Da matty

» YONEX TENNIS FANS CLUB...sei appassionato Yonex? Ti aspettiamo..
Oggi alle 10:50 Da mattiaajduetre

» TENNIS WINNER GAME metodo TenniSans
Oggi alle 9:51 Da davenrk

» Ritrovamento racchette vintage + stima
Oggi alle 8:16 Da glenn uguccioni

» Nuova Wilson steam 99S
Oggi alle 8:12 Da Eiffel59

» Wilson Revolve Spin
Oggi alle 7:37 Da Eiffel59

» Wilson Ultra Tour
Ieri alle 23:27 Da Jonat

» Donnay Formula 100 pentacore, quali corde?
Ieri alle 22:29 Da maffo72

» nuova q5 pro
Ieri alle 21:51 Da nw-t

» Corde per Head Ti.Radical MP
Ieri alle 21:16 Da paoletto

» Bonus fedeltà: sconto 15% su Tennis Warehouse Europe
Ieri alle 20:11 Da Ursus

» Quando ti passa la voglia di prendere lezioni
Ieri alle 19:06 Da VANDERGRAF

» Cuffia rotatori infiammata
Ieri alle 11:48 Da Turbolz



I postatori più attivi del mese
Eiffel59
 
nw-t
 
FedericoFFG
 
Alessandro
 
Alex
 
Max1966
 
glenn uguccioni
 
davenrk
 
VANDERGRAF
 
fa
 

Ultime dal mercatino
Link Amici




19911 Utenti registrati
195 forum attivi
669885 Messaggi
New entry: magilla

Prima Incordatura Racchetta Legno

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da interceptor il Mar 18 Lug 2017 - 11:58

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti , premetto che incordo (per fortuna  Shocked) solo le mie racchette ... autodidatta .  Per la prima volta ho provato ad incordare una racchetta di legno presa su internet , non sapendo lo schema di incordatura mi è venuta cosi'  What a Face : 18/20

PS: Come corda ho messo un multi protennis flash 1.32  20Kg 4 nodi ( solo perche' costa poco e ho la matassa)

che dite ? ho fatto un macello ?  

Grazie

interceptor
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 344
Data d'iscrizione : 01.03.11

Profilo giocatore
Località: Vicenza
Livello: NC
Racchetta: Troppe

Tornare in alto Andare in basso


Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da zak74 il Mer 2 Ago 2017 - 21:55

kingkongy ha scritto:
Zac, secondo me, dovresti concederti il lusso di una deliziosa incordatura in budello. Poi piazzi due piastrine  da 2 grammi a ore 3 e ore 9. Fine del palo. Buon divertimento. Se poi prendi la palla un po' più in centro, risolvi il problema "radicalmente".

KK,ti ringrazio dei consigli. Ma spiacente. Il budello non è corda adatta. troppo lavoro e cure. Nemmeno per il piombo. La mia racchette oltre che essere già estremamente polarizzata ha una rigidità puntiforme elevata. Non necessita di un aumento di TW. Non dimeno alzerebbe lo SW. Per la condiction 1 sarebbe deleteria per me,essendo già border line. Per la palla al centro,ci sto lavorando.Grazie in ogni caso.

zak74
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 327
Data d'iscrizione : 07.12.12

Profilo giocatore
Località: Monza
Livello: 0.00001 ITR
Racchetta: Volkl Organix 10-325/Volkl Super G V1 Pro/Volkl V1 Classic/Volkl C10 Pro/Yonex Dr 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da Dagoberto il Gio 3 Ago 2017 - 0:13

VANDERGRAF ha scritto:scusate una semplice domanda da profano: leggevo nel corso di questa discussione che un piatto corde più grande ha più stabilità di uno piccolo. a occhio avrei detto il contrario. come si giustifica questa caratteristica ? pensavo che il piatto piccolo, a parità degli altri parametri, avesse il vantaggio di essere più "compatto" e sfarfallare meno, chiaramente con lo svantaggio di richiedere una precisione maggiore nell'impatto tra corde e palla
Vandergraf, sono argomenti complessi che richiederebbero una bella chiacchierata attorno ad un tavolo con delle birrette o del buon vino, se si preferisce, piuttosto che dei buoni distillati britannici o francesi, ma, soprattutto molto tempo a disposizione ...
Se c'è ne fosse bisogno, sottolineo, che nella fattispecie la famosa quadratura del cerchio si può ottenere in molti modi e ciò che rappresenta un possibile problema, può essere compensato da molteplici accorgimenti, come quelli, p.e., citati da King.
Il punto emerso era, però, un'altro, cioè al lordo di eventuali interventi compensativi, perchè la racchetta testata da Interceptor sembrava registrare una qualche instabilità?
Ovviamente ogni caso andrebbe analizzato individualmente e le generalizzazioni non sempre ci possono aiutare, ma possono, comunque, inquadrare un problema. Quindi, per tornare a bomba e, sempre, senza generalizzare, pensi bene a ritenere che un piatto corde più piccolo sia meno soggetto a sfarfallamenti (ottimo termine alla bisogna). Il termine compatto va a braccetto con una minore distanza tra il centro del piatto corde, il punto ideale dove colpire la palla, ed il suo perimetro esterno che limita l'estensione del punto massimo dove poter colpire una palla decentrata, nonchè fulcro ideale di rotazione del piatto corde quando sospinto a questo movimento da una palla colpita fuori centro. In altre parole, significa  dover poter andare incontro ad un momento torsionale riferito alla rotazione del piatto corde sull'asse longitudinale dell'impugnatura, di entita inferiore rispetto a piatti corde maggiori. Ripeto, è una generalizzazione ...
Questo principio di cui ti sei, giustamente, convinto è amplificato nel caso in cui si utilizzi un telaio con 1 solo fusto (cioè di vecchia concezione) ed un piatto corde più generoso, mentre non è altrettanto direttamente proporzionale nel caso di racchette così dette a V, per i motivi già spiegati. Inutile, ora, elencare gli altri vantagi di impiegare un piatto corde più grande, come tutti i sistemi non c'è quello perfetto, semmai quello perfettibile e anche nel sistema racchetta, ciò che rappresenta un vantaggio, spesso comporta l'accettazione di qualche altro svantaggio.
Ecco che intervengo i diversi correttivi a disposizione, a partire del set up del sistema corde, dalla customizzazione e vi dicendo, ma sono intercventi successivi. Io mi riferivo al telaio nature. Che ne pensi?
avatar
Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 558
Età : 56
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: amatore - ITR 4
Racchetta: Graphite: Yonex - Wood: Wilson JK e Pro Kennex Blue Ace

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da Riki66 il Gio 3 Ago 2017 - 0:15

VANDERGRAF ha scritto:scusate una semplice domanda da profano: leggevo nel corso di questa discussione che un piatto corde più grande ha più stabilità di uno piccolo. a occhio avrei detto il contrario. come si giustifica questa caratteristica ? pensavo che il piatto piccolo, a parità degli altri parametri, avesse il vantaggio di essere più "compatto" e sfarfallare meno, chiaramente con lo svantaggio di richiedere una precisione maggiore nell'impatto tra corde e palla
Osservazione giusta, nel senso che dipende molto dalle masse in gioco e da come son distribuite; conta più avere materiali che ti permettono di distribuire le masse a piacimento che la dimensione dell' ovale in assoluto,
Però in genere ovale grande vuol dire anche masse lontane dsl centro quindi maggior twist weight e corde più lunghe

Riki66
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 695
Data d'iscrizione : 12.06.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da Dagoberto il Gio 3 Ago 2017 - 0:38

kingkongy ha scritto:Dago, credimi, la mia non voleva essere una polemica fine a se stessa, ma solo una spiegazione di alcuni concetti base del tennis. 
Zac, secondo me, dovresti concederti il lusso di una deliziosa incordatura in budello. Poi piazzi due piastrine  da 2 grammi a ore 3 e ore 9. Fine del palo. Buon divertimento. Se poi prendi la palla un po' più in centro, risolvi il problema "radicalmente".
King, Alessandro ha giustamente suggerito, dopo un po', di lasciare ognuno delle proprie idee, quinmdi questo sarà il mio ultimo intervento  sulle tue considerazioni.
Vedi, di fondo , credo, abbiamo due diversi modi di intendere la questione.
Tu parkli di concetti di base del tennis, io cito principi di fisica applicata, nella generalità del mondo conosciuto.
La differenza tra i due modi di considerare la questione sta nel fatto che in fisica non ci sono principi applicabili in maniera settaria, si applicano indistintamente in natura  nel caso in cui ci siano le condizioni meccaniche, dinamiche coincidenti con il principio stesso, che si tratti di tennis, costruzione di ponti, strutture metalliche, o meccanica dei motori, effetti delle intemperie sul panorama floreale, non fa differenza.
Il tennis non ha l'esclusiva di principi meccanici dedicati.
Puoi chiamarli pippo, pluto o paperino, ma i principi coinvolti nella questione sollevata appartengono alla Meccanica dei corpi che ha usato convenzionalmente delle definizioni per distinguere i diversi principi. Il Momento torsionale o torcente, è il Momento torsionale e si applica in tutti quei casi in cui una forza applicata ad un corpo lo fa ruotare attorno ad un fulcro. Lo possiamo applicare alla possibile rotazione di un piatto corde attorno all'asse longitudinale all'impugnatura quando è colpito da una palla decentrata, come lo possiamo applicare alla possibile rotazione della racchetta sulla sua lunghezza attorno al punto dove impugnamo la presa con la mano, o poco sopra, ecc.
Sono applicazioni diverse dello stesso principio, sempre di Momento torsionale si tratta se preferisci chiamarlo con nomi diversi, fallo, ma il rischio di non capirsi permane.
Se, poi, vuoi compensare, fino ad eliminare queste condizioni sfavorevoli con una customizzazione ad hoc, nulla di male, ma è una cosa succcessiva, non cambia il valore del principio fisico.
avatar
Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 558
Età : 56
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: amatore - ITR 4
Racchetta: Graphite: Yonex - Wood: Wilson JK e Pro Kennex Blue Ace

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da kingkongy il Gio 3 Ago 2017 - 3:16

Già già ... il problema è che io e te siamo convinti di applicare perfettamente le leggi della fisica. 
Al momento, nella cerchia delle mie amicizie, non hai un solo sostenitore: un Ing strutturalista, un Ing aeronautico, un architetto e un ing informatico sostengono che stai prendendo un granchio... per tutti, gli steli sono solo massa e quindi la considerano come tale nel calcolo. Per tutti il raggio rimane invariato.
Spiacente...
Però, può essere che io abbia presentato male il problema. Io mi metto sempre in discussione. Pertanto proverò a chiedere l'opinione definitiva dell'ing Medri.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da Riki66 il Gio 3 Ago 2017 - 7:31

Infatti rimane perfettamente invariato. Quello che varia è la resistenza meccanica alla torsione e (un pò) la distribuzione delle masse

Riki66
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 695
Data d'iscrizione : 12.06.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da kingkongy il Gio 3 Ago 2017 - 9:10

Yesssssss! 
Io mi sono sforzato...uffa!
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da Dagoberto il Gio 3 Ago 2017 - 9:48

Riki66 ha scritto:Infatti rimane perfettamente invariato. Quello che varia è la resistenza meccanica alla torsione e (un pò) la distribuzione delle masse
Scusa Rikki, ma se dici che quello che varia è la resistenza meccanica alla torsione, vuoi dire che la torsione sarà meno efficace, ho capito bene?
Quindi, il risultato sarà che gli steli impiegati in una racchetta a V, o cuore aperto, renderanno un piatto corde più stabile, tenuto conto che la torsionabilità (ecco che rientra in gioco il Momento torsionale) rappresenta un elemento di instabilità, Vandergraf l'ha definito sfarfallamento, del piatto corde. Dove differisce la nostra veduta delle cose, allora?
avatar
Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 558
Età : 56
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: amatore - ITR 4
Racchetta: Graphite: Yonex - Wood: Wilson JK e Pro Kennex Blue Ace

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da Dagoberto il Gio 3 Ago 2017 - 9:57

kingkongy ha scritto:Già già ... il problema è che io e te siamo convinti di applicare perfettamente le leggi della fisica. 
Al momento, nella cerchia delle mie amicizie, non hai un solo sostenitore: un Ing strutturalista, un Ing aeronautico, un architetto e un ing informatico sostengono che stai prendendo un granchio... per tutti, gli steli sono solo massa e quindi la considerano come tale nel calcolo. Per tutti il raggio rimane invariato.
Spiacente...
Però, può essere che io abbia presentato male il problema. Io mi metto sempre in discussione. Pertanto proverò a chiedere l'opinione definitiva dell'ing Medri.
di quelli che hai citato, solo l'Ing. Strutturale (ritengo intendessi quello che nel vecchio ordinamento si chiamava Laurea in Ingegneria Civile) dovrebbe aver studiato materie coerenti con la Meccanica dei corpi. evidentemente abbiamo studiato cose diverse Rolling Eyes , fermo restando che per approfondire i principi basilari della fisica applicata non è proprio indispensabile frequentare un corso di laurea. comunque, diciamo che rimango nella mia ignoranza Smile , alla prossima.
avatar
Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 558
Età : 56
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: amatore - ITR 4
Racchetta: Graphite: Yonex - Wood: Wilson JK e Pro Kennex Blue Ace

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da kingkongy il Gio 3 Ago 2017 - 10:21

Dago: "Quindi, il risultato sarà che gli steli impiegati in una racchetta a V, o cuore aperto, renderanno un piatto corde più stabile, tenuto conto che la torsionabilità (ecco che rientra in gioco il Momento torsionale) rappresenta un elemento di instabilità, Vandergraf l'ha definito sfarfallamento, del piatto corde. Dove differisce la nostra veduta delle cose, allora?"

....E' che tu confondi la struttura, la meccanica di costruzione, la deformazione dell'oggetto (soggetto a torsione) con il Momento Torsionale. Il Momento non comprende questa variabile e non dà informazioni in merito. Solo uno studio da teste d'uovo potrebbe calcolare il Momento in relazione alla posizione del punto d'impatto con un oggetto deformabile (come appunto la racchetta)... Tu immaginati calcolare l'integrale e immaginati il "come" misurare queste differenze. La parte strumentale intendo....
Forse alla Nasa potrebbero trovare la cosa interessante...(come no?!) ma non per una racchetta da tennis! Minimo-minimo deve essere lo scacciamosche personale di Dio.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da marco61 il Gio 3 Ago 2017 - 10:37

Alessandro ha scritto:Ricordate che ognuno può intervenire a piacere nel forum portando a discussione quello che sono le proprie conoscenze e/o esperienze, il tutto condito ovviamente dal buon senso e da un lessico appropriato.
Se Tizio non è d'accordo con quello che dice Sempronio, non per forza bisogna prenderla come una cosa personale e sentirsi attaccati.

Se poi qualcuno si ostina a dire che l'ovale della racchetta è triangolare o la palla in realtà è fatta cdi polisterolo, piuttosto che metterlo alla gogna, rispettate il suo punto di vista e passate oltre. Così facendo eviteremmo di appiccare fuocherelli inutili qui e li per il forum.
Ciao Alessandro, permettimi una breve riflessione.
Questo forum è nato allo scopo di fare SANA CULTURA tennistica, almeno per quanto riguarda la mia parte e le persone che con me lo hanno avviato, e questo la sai benissimo.
Tu poi hai saputo sfruttare questo spazio tirandoci fuori qualche soldino e per questo ti dico: bravissimo, hai fatto un ottimo lavoro. E non voglio assolutamente essere sarcastico, credimi.
Mi permetterai però di difendere quelli che sono i miei ideali, per i quali scrivo qui dentro da 9 lunghi anni.

Entrando nel merito, se un utente ci vuol far credere che un telaio è quadrato esponendo inoltre le proprie teorie con noiosissime pappardelle fatte di nulla, non puoi pretendere che lo si ignori. Per due semplici motivi:

1) Se non lo si contraddice, chi si trova a leggere può pensare che quei concetti corrispondano a verità, e sono certo che nè io nè ne te saremmo felici se questo accadesse.

2) Se gli si lascia spazio, si compie un'azione che implica mancanza di rispetto nei confronti di persone che sono DAVVERO PREPARATE e che tanto hanno fatto per far crescere questo forum. I primi nomi che mi vengono in mente sono Eiffel59 e Kingkongy, ma ce ne sono tanti altri.

Per questi motivi, in qualità di ospite e nel pieno rispetto delle tue regole, interverrò ogni qualvolta lo riterrò opportuno. E lo farò con tanta più veemenza quando (come in questo caso), una persona spazia da un forum all'altro portando soltanto confusione, irritabilità e tanta ma tanta fuffa.

Un'ultima cosa: lascia perdere me che posso anche essermi sentito chiamato in causa, a fermarlo ci hanno provato anche persone molto preparate come KK, Eiffel59 e riki66.
Mi auguro che questo ti faccia riflettere.
avatar
marco61
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1077
Età : 55
Località : Sanremo
Data d'iscrizione : 07.11.08

Profilo giocatore
Località:
Livello: I.T.R. 4.5, classifica fit 4.1
Racchetta: Estusa Supra P3 115

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da Dagoberto il Gio 3 Ago 2017 - 11:00

kingkongy ha scritto:Dago: "Quindi, il risultato sarà che gli steli impiegati in una racchetta a V, o cuore aperto, renderanno un piatto corde più stabile, tenuto conto che la torsionabilità (ecco che rientra in gioco il Momento torsionale) rappresenta un elemento di instabilità, Vandergraf l'ha definito sfarfallamento, del piatto corde. Dove differisce la nostra veduta delle cose, allora?"

....E' che tu confondi la struttura, la meccanica di costruzione, la deformazione dell'oggetto (soggetto a torsione) con il Momento Torsionale. Il Momento non comprende questa variabile e non dà informazioni in merito. Solo uno studio da teste d'uovo potrebbe calcolare il Momento in relazione alla posizione del punto d'impatto con un oggetto deformabile (come appunto la racchetta)... Tu immaginati calcolare l'integrale e immaginati il "come" misurare queste differenze. La parte strumentale intendo....
Forse alla Nasa potrebbero trovare la cosa interessante...(come no?!) ma non per una racchetta da tennis! Minimo-minimo deve essere lo scacciamosche personale di Dio.

Perdonami, ma non riesco proprio a capire cosa intendi dire ... o ti esprimi male o hai davvero le idee confuse o non so cosa ... ?

- ....E' che tu confondi la struttura, la meccanica di costruzione, la deformazione dell'oggetto (soggetto a torsione) con il Momento Torsionale. Cosa vuoi dire, cosa significa, non ha nessun senso questa frase? Con Momento torsionale si intende misurare convenzionalmente l'effetto di un corpo - il piatto corde della racchetta, p.e. - solecitato ad una forza - la pallina - vedendola in un altro modo, convenzionalmente è stimare un valore proprio alla sua deformazione, virtuale o reale, ovviamente condizionata dalla struttura o meccanica di costruzione, tutti aspetti legati a doppio filo tra loro, cosa c'è da confondere?
- Il Momento non comprende questa variabile e non dà informazioni in merito. Di quale variabile stai parlando, la formula per calcolare il Momento  è molto semplice M = F x r, o decidi di applicarla o no, punto. Informazioni? quali informazioni dovrebbe dare; è una formula matematica, la applichi e ti da un risultato espresso con la sua unità di misura, questa è l'unica informazione che puoi ottenere dall'applicazione di una formula ed utilizzarla per le soluzioni conseguenti che vuoi/puoi adottare nella fase progettuale.

Il tuo sembra un esercizio di alchimia linguistica, butti la alcune parole, abbinandole a caso per far colpo, il cui significato, però, rimane alquanto oscuro scratch .
Non è che mi stai prendendo in giro mettendo li frasi a capocchia per vedere come reagisco Very Happy ?

Certo, se con i tuoi amici esperti comunichi in questo modo posso capire le risposte che ti danno cheers .
Siamo andati completamente fuotri OT, meglio tirar innanz
avatar
Dagoberto
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 558
Età : 56
Data d'iscrizione : 10.03.15

Profilo giocatore
Località:
Livello: amatore - ITR 4
Racchetta: Graphite: Yonex - Wood: Wilson JK e Pro Kennex Blue Ace

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da kingkongy il Gio 3 Ago 2017 - 11:11

Dago... la formula che proponi ha da qualche parte una "letterina" che riconduce a una deformazione dell'oggetto?

NO! Pertanto non si hanno "informazioni", ovvero valori matematici inerenti la deformazione dell'oggetto.

Dopo questa ennesima spiegazione non so proprio come spiegartela!
Il Momento NON indica la deformazione dell'oggetto in esame: lo vuoli capire o no?!

P.S. I miei amici hanno liquidato la faccenda con frasi non pubblicabili.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da zak74 il Gio 3 Ago 2017 - 11:14

Dagoberto ha scritto:
kingkongy ha scritto:Dago: "Quindi, il risultato sarà che gli steli impiegati in una racchetta a V, o cuore aperto, renderanno un piatto corde più stabile, tenuto conto che la torsionabilità (ecco che rientra in gioco il Momento torsionale) rappresenta un elemento di instabilità, Vandergraf l'ha definito sfarfallamento, del piatto corde. Dove differisce la nostra veduta delle cose, allora?"

....E' che tu confondi la struttura, la meccanica di costruzione, la deformazione dell'oggetto (soggetto a torsione) con il Momento Torsionale. Il Momento non comprende questa variabile e non dà informazioni in merito. Solo uno studio da teste d'uovo potrebbe calcolare il Momento in relazione alla posizione del punto d'impatto con un oggetto deformabile (come appunto la racchetta)... Tu immaginati calcolare l'integrale e immaginati il "come" misurare queste differenze. La parte strumentale intendo....
Forse alla Nasa potrebbero trovare la cosa interessante...(come no?!) ma non per una racchetta da tennis! Minimo-minimo deve essere lo scacciamosche personale di Dio.

Perdonami, ma non riesco proprio a capire cosa intendi dire ... o ti esprimi male o hai davvero le idee confuse o non so cosa ... ?

- ....E' che tu confondi la struttura, la meccanica di costruzione, la deformazione dell'oggetto (soggetto a torsione) con il Momento Torsionale. Cosa vuoi dire, cosa significa, non ha nessun senso questa frase? Con Momento torsionale si intende misurare convenzionalmente l'effetto di un corpo - il piatto corde della racchetta, p.e. - solecitato ad una forza - la pallina - vedendola in un altro modo, convenzionalmente è stimare un valore proprio alla sua deformazione, virtuale o reale, ovviamente condizionata dalla struttura o meccanica di costruzione, tutti aspetti legati a doppio filo tra loro, cosa c'è da confondere?
- Il Momento non comprende questa variabile e non dà informazioni in merito. Di quale variabile stai parlando, la formula per calcolare il Momento  è molto semplice M = F x r, o decidi di applicarla o no, punto. Informazioni? quali informazioni dovrebbe dare; è una formula matematica, la applichi e ti da un risultato espresso con la sua unità di misura, questa è l'unica informazione che puoi ottenere dall'applicazione di una formula ed utilizzarla per le soluzioni conseguenti che vuoi/puoi adottare nella fase progettuale.

Il tuo sembra un esercizio di alchimia linguistica, butti la alcune parole, abbinandole a caso per far colpo, il cui significato, però, rimane alquanto oscuro scratch .
Non è che mi stai prendendo in giro mettendo li frasi a capocchia per vedere come reagisco Very Happy ?

Certo, se con i tuoi amici esperti comunichi in questo modo posso capire le risposte che ti danno cheers .
Siamo andati completamente fuotri OT, meglio tirar innanz
Dagoberto. KK sta solamente cercando di dirti in tutti i modi che il momento di torsionale non prende in considerazione che la racchetta sia dotata al cuore di un solo stelo,due o a "V" o 3 nelle power arm di Volkl. 

Poi ti ribalto la domanda: Non è che ci stai prendendo in giro mettendo li frasi a capocchia per vedere come reagiamo? (senza faccina che ride)
avatar
zak74
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 327
Età : 43
Località : Monza
Data d'iscrizione : 07.12.12

Profilo giocatore
Località: Monza
Livello: 0.00001 ITR
Racchetta: Volkl Organix 10-325/Volkl Super G V1 Pro/Volkl V1 Classic/Volkl C10 Pro/Yonex Dr 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da kingkongy il Gio 3 Ago 2017 - 11:17

Il Momento torsionale di un oggetto NON dipende dalla sua struttura/resistenza/rigidità/composizione.

OVVERO

Il Momento Torsionale di una racchetta di panna montata o sterco di asino di Martinafranca, ghisa o un milione di fogli di Carbide puro (con rigidità praticamente assoluta)... può essere esattamente lo stesso.
Peccato che quella che puzza (di m....a) non fletta come quella di ghisa.

OVVERO

Monoshaft, due steli o tre...NON C'ENTRANO UNA PANNOCCHIA REALE CON IL MOMENTO TORSIONALE.

et de hoc satis


Ultima modifica di kingkongy il Gio 3 Ago 2017 - 11:19, modificato 1 volta
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da kingkongy il Gio 3 Ago 2017 - 11:18

Grazie Zak... grazie di cuore....
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da kingkongy il Gio 3 Ago 2017 - 11:25

Dago: "Cosa vuoi dire, cosa significa, non ha nessun senso questa frase? Con Momento torsionale si intende misurare convenzionalmente l'effetto di un corpo - il piatto corde della racchetta, p.e. - solecitato ad una forza - la pallina - vedendola in un altro modo, convenzionalmente è stimare un valore proprio alla sua deformazione, virtuale o reale, ovviamente condizionata dalla struttura o meccanica di costruzione, tutti aspetti legati a doppio filo tra loro, cosa c'è da confondere?"


Tutta la definizione è sbagliata. Questa è la risposta.
Chiedi pure a qualche tuo amico, visto che non ti fidi.
Tutto qui.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da zak74 il Gio 3 Ago 2017 - 12:01

kingkongy ha scritto:Grazie Zak... grazie di cuore....

Prego(a te,interiezione). E il suo sinonimo, come speranza.
avatar
zak74
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 327
Età : 43
Località : Monza
Data d'iscrizione : 07.12.12

Profilo giocatore
Località: Monza
Livello: 0.00001 ITR
Racchetta: Volkl Organix 10-325/Volkl Super G V1 Pro/Volkl V1 Classic/Volkl C10 Pro/Yonex Dr 100

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da kingkongy il Gio 3 Ago 2017 - 12:15

zak74 ha scritto:
kingkongy ha scritto:Grazie Zak... grazie di cuore....

Prego(a te,interiezione). E il suo sinonimo, come speranza.
Commento raffinato & sofisticato...
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da Riki66 il Gio 3 Ago 2017 - 14:49

Dagoberto ha scritto:
kingkongy ha scritto:Dago: "Quindi, il risultato sarà che gli steli impiegati in una racchetta a V, o cuore aperto, renderanno un piatto corde più stabile, tenuto conto che la torsionabilità (ecco che rientra in gioco il Momento torsionale) rappresenta un elemento di instabilità, Vandergraf l'ha definito sfarfallamento, del piatto corde. Dove differisce la nostra veduta delle cose, allora?"

....E' che tu confondi la struttura, la meccanica di costruzione, la deformazione dell'oggetto (soggetto a torsione) con il Momento Torsionale. Il Momento non comprende questa variabile e non dà informazioni in merito. Solo uno studio da teste d'uovo potrebbe calcolare il Momento in relazione alla posizione del punto d'impatto con un oggetto deformabile (come appunto la racchetta)... Tu immaginati calcolare l'integrale e immaginati il "come" misurare queste differenze. La parte strumentale intendo....
Forse alla Nasa potrebbero trovare la cosa interessante...(come no?!) ma non per una racchetta da tennis! Minimo-minimo deve essere lo scacciamosche personale di Dio.

Perdonami, ma non riesco proprio a capire cosa intendi dire ... o ti esprimi male o hai davvero le idee confuse o non so cosa ... ?

 Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

Il tuo sembra un esercizio di alchimia linguistica, butti la alcune parole, abbinandole a caso per far colpo, il cui significato, però, rimane alquanto oscuro scratch .

Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

E adesso bannatemi pure Very Happy

Riki66
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 695
Data d'iscrizione : 12.06.11

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da Alessandro il Ven 4 Ago 2017 - 17:09

marco61 ha scritto:
Alessandro ha scritto:Ricordate che ognuno può intervenire a piacere nel forum portando a discussione quello che sono le proprie conoscenze e/o esperienze, il tutto condito ovviamente dal buon senso e da un lessico appropriato.
Se Tizio non è d'accordo con quello che dice Sempronio, non per forza bisogna prenderla come una cosa personale e sentirsi attaccati.

Se poi qualcuno si ostina a dire che l'ovale della racchetta è triangolare o la palla in realtà è fatta cdi polisterolo, piuttosto che metterlo alla gogna, rispettate il suo punto di vista e passate oltre. Così facendo eviteremmo di appiccare fuocherelli inutili qui e li per il forum.
Ciao Alessandro, permettimi una breve riflessione.
Questo forum è nato allo scopo di fare SANA CULTURA tennistica, almeno per quanto riguarda la mia parte e le persone che con me lo hanno avviato, e questo la sai benissimo.
Tu poi hai saputo sfruttare questo spazio tirandoci fuori qualche soldino e per questo ti dico: bravissimo, hai fatto un ottimo lavoro. E non voglio assolutamente essere sarcastico, credimi.
Mi permetterai però di difendere quelli che sono i miei ideali, per i quali scrivo qui dentro da 9 lunghi anni.

Entrando nel merito, se un utente ci vuol far credere che un telaio è quadrato esponendo inoltre le proprie teorie con noiosissime pappardelle fatte di nulla, non puoi pretendere che lo si ignori. Per due semplici motivi:

1) Se non lo si contraddice, chi si trova a leggere può pensare che quei concetti corrispondano a verità, e sono certo che nè io nè ne te saremmo felici se questo accadesse.

2) Se gli si lascia spazio, si compie un'azione che implica mancanza di rispetto nei confronti di persone che sono DAVVERO PREPARATE e che tanto hanno fatto per far crescere questo forum. I primi nomi che mi vengono in mente sono Eiffel59 e Kingkongy, ma ce ne sono tanti altri.

Per questi motivi, in qualità di ospite e nel pieno rispetto delle tue regole, interverrò ogni qualvolta lo riterrò opportuno. E lo farò con tanta più veemenza quando (come in questo caso), una persona spazia da un forum all'altro portando soltanto confusione, irritabilità e tanta ma tanta fuffa.

Un'ultima cosa: lascia perdere me che posso anche essermi sentito chiamato in causa, a fermarlo ci hanno provato anche persone molto preparate come KK, Eiffel59 e riki66.
Mi auguro che questo ti faccia riflettere.

A momenti spunta anche che sono pappone e sfruttatore  Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy oltre che ricchissimo!!  Very Happy Very Happy Very Happy

Parliamo di tennis su!

_____________________________________________________________
avatar
Alessandro
Amministratore
Amministratore

Numero di messaggi : 3019
Età : 39
Località : Acireale (CT)
Data d'iscrizione : 17.11.08

Profilo giocatore
Località: Acireale (CT)
Livello:
Racchetta: Wilson Pro Staff 97LS - Head Graphene Touch Pro

https://www.passionetennis.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da Alex il Ven 4 Ago 2017 - 19:13

interceptor ha scritto:Very Happy   Hai centrato il problema....  come nella prince (che non avevo mai visto  Shocked ) . Faro' altre prove...per fortuna ci gioco 1 torneo\anno ..heheh
Complimenti per come ti sei dato da fare ad incordarla. cheers
Io ti suggerisco, visto che ci giochi 1 torneo all'anno, di metterci il budello.
E' vero che ti costa più di quello che hai pagato per il telaio ma "crepi l'avarizia!". Wink
Buon torneo! Cool
avatar
Alex
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 6386
Data d'iscrizione : 05.12.08

Profilo giocatore
Località: Mondo
Livello: ITR : 6.5
Racchetta: Wilson N-Six One Tour

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da VANDERGRAF il Ven 4 Ago 2017 - 20:37

però nessuno mi ha spiegato in parole semplici perchè un piatto corde più grande dovrebbe essere più stabile rispetto a uno più piccolo.....
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3642
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger e yonex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da kingkongy il Ven 4 Ago 2017 - 22:24

Van...non hai letto! Io l'ho spiegato almeno 5 volte.
Se il piatto è grande, l'ovale, che pesa, distribuisce le masse lontano dall'asse di rotazione. Più la massa è lontana dal centro della racchetta e più la racchetta è stabile.
Ragioniamo per assurdo: fai una racchetta sperimentale con un piatto largo un metro. In pratica i bordi distano 50 cm dal centro.
Se prendi una Maxima Torneo con le bandierine a spirale, i bordi distano 10 cm dal centro. Ok? Ci siamo?
Bene, ora colpisci una palla a 8 cm dal centro. Con la Maxima il colpo ti fa girare la racchetta, la palla ti cade sui piedi e magari ti viene una vescica...
Con la racchettona agli estrogeni hai praticamente colpito in centrissimo e ti senti un gran figo perché senza fatica hai sparato una pallina direttamente nel tinello della nonna Maria che abita a 200 metri dal tennis club.

Ovviamente ho esagerato. La nonna Maria abita fronte club house.
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da VANDERGRAF il Ven 4 Ago 2017 - 23:08

ma questo che hai appena descritto non è più una conseguenza della zona di impatto utile e dell'effetto trampolino correlato ?  la stabilità non si vede soprattutto nei colpi in opposizione, tipo risposta al servizio e volèe ?  a me viene da pensare che se devo gestire un ovale più ampio la parte dove impatto la palla è in un certo senso meno "connessa" con la zona mano-manico e quindi può risultare sì più comoda per centrare la palla e spingerla facilmente, ma anche meno sensibile nel bloccarsi in opposizione. chiaramente tranne i casi dove peso e inerzia alti contribuiscono molto a rendere il telaio stabile
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3642
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger e yonex

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima Incordatura Racchetta Legno

Messaggio Da kingkongy il Ven 4 Ago 2017 - 23:14

Il concetto di sensibilità mal si addice a una racchetta "super-stabile". E' come per gli aerei da caccia: quelli più micidiali nel combattimento manovrato sono anche quelli nati instabili, in pratica volano per miracolo.
Però bisogna intendersi sul concetto di sensibilità. Se voglio fare una stop volley, magari, colpisco fuori centro...
avatar
kingkongy
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 12657
Età : 52
Località : Nomade
Data d'iscrizione : 29.12.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: infimo
Racchetta: quella che c'è

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum