Benvenuti sul forum di PassioneTennis dedicato a tutti coloro che praticano o si avvicinano per la prima volta al gioco del Tennis.
Da qui potete decidere di connettervi, se siete già membri del forum, o registrarvi nel caso in cui vogliate far parte anche voi del nostro gruppo.

Ricordo che la registrazione comporta dei vantaggi accessori, quali:
- interazione con gli utenti del forum postando gli argomenti o quesiti di vostro interesse;
- accesso ad alcune aree del forum riservate solo ai membri;
- accesso ai menù (altrimenti non visibili come utenti "Ospiti" non loggati) tramite i quali è possibile accedere ad altre aree del forum esclusive quali Download, Livescore ed altro...
- personalizzare i messaggi, il profilo, gestire gli argomenti sorvegliati, partecipare alle mailing list ed altro ancora
- possibilità di interagire con l'area Mercatino dell'usato
- altro...

Il tutto, naturalmente, assolutamente gratis!

Buona navigazione su Passionetennis.it
Ultimi argomenti
» Yonex VCore SV
Oggi alle 23:11 Da lorenz90

» Grigor Dimitrov
Oggi alle 23:06 Da Max1966

» Scelta racchetta
Oggi alle 22:55 Da Vale piga

» Head Graphene XT Radical S vs Head Graphene XT Instinct Lite
Oggi alle 21:55 Da dario81

» EZone 2017
Oggi alle 21:16 Da ifabricos

» Polytour Tough
Oggi alle 21:16 Da nw-t

» aiutatemi a scegliere la scarpa
Oggi alle 20:41 Da VANDERGRAF

» Concorso PT-100 - Novembre 2017
Oggi alle 20:39 Da Leutonio

» dunlop nt 3.0 2017 (308 g)
Oggi alle 18:39 Da sallac

» Pro Kennex Q+ Tour 300 2017
Oggi alle 17:44 Da mirkoc

» Grip 1.7/1.8mm peso 11g max
Oggi alle 17:06 Da adip89

» Wilson Pro Staff CV (Countervail)
Oggi alle 16:36 Da Paolo070

» Club PT57A - PT57E - PT10
Oggi alle 16:36 Da glenn uguccioni

» Requisiti e regole per l'utilizzo del "Mercatino"
Oggi alle 16:28 Da marconadal

» EZONE DR
Oggi alle 15:57 Da Paramahansa

» Consiglio per Yonex vcore duel g 100 (300g)
Oggi alle 15:32 Da Attila17

» Yonex Poly Tour Spin G 125
Oggi alle 15:25 Da Stefan63

» Nick Kyrgios
Oggi alle 14:41 Da Max1966

» PRO STAFF L CV
Oggi alle 13:37 Da MEGA77

» Telaio 100/300 comfort
Oggi alle 13:02 Da Eiffel59

» Lotto Stratosphere
Oggi alle 12:15 Da gabr179

» Luxilon Element
Oggi alle 11:31 Da ANTROB

» Corde pèer six one 16x18 2014
Oggi alle 10:45 Da kent08

» Forza Schumacher
Oggi alle 10:32 Da mattiaajduetre

» Head Radical Graphene XT S: recensioni/prestazioni? Scelta (compresa incordatura) azzeccata?
Oggi alle 10:12 Da kgb1969

» Domande sparse Starburn
Oggi alle 10:10 Da st13

» Blade 104 Serenona Williams autograph
Oggi alle 9:48 Da Victor69

» RAFTennis: nuovo circuito amatoriale
Oggi alle 9:41 Da andyvakgj

» Dubbio sensazioni corde su babolat aero pro drive
Oggi alle 9:40 Da NikRafa22

» Un saluto a tutto il forum, mi presento.
Oggi alle 9:36 Da chiaralt



Ultime dal mercatino
Link Amici




19982 Utenti registrati
187 forum attivi
672969 Messaggi
New entry: belloribello123

E' tutto relativo ... nel tennis

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da wetton76 il Dom 21 Mag 2017 - 14:43

Ciao,
volevo fare una piccola considerazione, anche alla luce delle ultime mie sortite a tennis:

l'elemento essenziale per divertirsi a tennis è avere un confronto più o meno alla pari (poi c'è pure l'empatia), altrimenti si potrebbe andare incontro a forti delusioni.

Ma attenzione, quello che ci ha mazzolato oggi (uso il plurale per rendere il concetto, ma nel mio caso è bastato un 4.5 FIT ben allenato) avrà relativamente al suo livello i suoi mazzolatori, e non è necessario che scenda in campo Djokovic Smile

Poi certo a qualcuno piace fare il fenomeno in un branco di pippe (rispetto al suo livello), ma ognuno si diverte come meglio crede ...

Mi ricordo di un personaggio da forum descritto da Sonny, "il cacciatore di vittorie" ... sembra quasi il titolo di un film con De Niro!!! Very Happy
avatar
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1149
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da Ospite il Dom 21 Mag 2017 - 16:58

diciamo che ci manca Sonny specialmente adesso che sto migliorando con i suoi esercizi.... Comunque non bisogna mai dimenticarsi di divertirsi, perchè quando inizi a pensare è l'inizio della fine...
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da wetton76 il Dom 21 Mag 2017 - 17:26

drichichi@alice.it ha scritto:Comunque non bisogna mai dimenticarsi di divertirsi, perchè quando inizi a pensare è l'inizio della fine...

Allora io sto quasi al capolinea!! Very Happy

Anche se poi rimando sempre l'abbandono del tennis ... mi dico "dopotutto, domani è un altro giorno!" Laughing
avatar
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1149
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da Ospite il Dom 21 Mag 2017 - 17:36

@wetton76 ha scritto:mi dico "dopotutto, domani è un altro giorno!
 e chi smette!!!!!!  Very Happy
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da Robbyc il Dom 21 Mag 2017 - 19:03

Riuscire a rimanere nella partita e non perdere la concentrazione è la cosa più dura per me ... specie nei periodi di scarsa fiducia quando inizio a perdere partite che non dovrei perdere.... purtroppo non trovo soluzione.... ed è difficile provare a divertirsi quando ciò avviene, non tanto per la sconfitta ma per il modo.... es: giocare bene il primo set vincendo in maniera convincente, poi spegnere il cervello ed iniziare a fare una marea di errori gratuiti senza senso in palleggio e perdere malamente il secondo e il terzo... senza che l'avversario faccia nulla per meritarseli.... questo purtroppo succede
avatar
Robbyc
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 959
Età : 41
Data d'iscrizione : 12.03.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: PD 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da Ospite il Dom 21 Mag 2017 - 19:12

@Robbyc ha scritto:Riuscire a rimanere nella partita e non perdere la concentrazione è la cosa più dura per me ... specie nei periodi di scarsa fiducia quando inizio a perdere partite che non dovrei perdere
la soluzione è non pensare. Unico obiettivo colpire la pallina.
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da wetton76 il Dom 21 Mag 2017 - 19:21

La cosa che mi frega a me, a livello mentale, è solo se ho dei dubbi su certe chiamate, discorso già ampiamente sviscerato, a quel punto perdo la concentrazione e la sicurezza nei colpi, che tiro dopo col freno a mano e sbaglio!!! La conseguenza è che di solito poi perdo!

Oggi comunque la partita è stata corretta, giusto un paio di punti abbiamo verificato, ma tutto in modo molto tranquillo ... ne trarrò forse qualche insegnamento  Wink
avatar
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1149
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da VANDERGRAF il Dom 21 Mag 2017 - 20:28

la soluzione è molto semplice, trovare le persone giuste. ne basta una. e trasformare le ansie da punteggio in sano cazzeggio. fa pure rima. essere liberi di tirare come ci pare senza che l'avversario sia un pensiero. chiaramente anche lui la deve pensare così. da questi presupposti nasce un tennis più spensierato dove si può provare a fare di tutto, anche cose che poi risultano inevitabilmente ridicole. e riderci sopra, insieme. quante persone ho visto arrivare in un circolo già con la faccia ingrugnita, ancora prima di spogliarsi. oppure prendersi continuamente in giro tra di loro, facendo finta che sia gradevole. manca il bisogno del gioco e di convidere una passione in libertà, ci si fanno troppi problemi di estetica e di orgoglio
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3712
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger e yonex

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da wetton76 il Dom 21 Mag 2017 - 21:01

Comunque vorrei un attimo ritornare in topic, il senso di questo thread era dire che nel tennis il proprio livello è sempre "relativo" alle persone con cui si gioca.

Esisterà magari uno bravo tra gli NC, ma che è pippa con i classificati (più o meno il mio livello attuale), oppure un classificato fenomeno con gli NC o giù di lì, ma che prende le scoppole dai 4.1 o da un terza!

Il tutto ovviamente desunto dalle mie ultime vicende tennistiche! Laughing


Ultima modifica di wetton76 il Dom 21 Mag 2017 - 21:03, modificato 1 volta
avatar
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1149
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da Robbyc il Dom 21 Mag 2017 - 21:02

wetton76 ha scritto:La cosa che mi frega a me, a livello mentale, è solo se ho dei dubbi su certe chiamate, discorso già ampiamente sviscerato, a quel punto perdo la concentrazione e la sicurezza nei colpi, che tiro dopo col freno a mano e sbaglio!!! La conseguenza è che di solito poi perdo!

Oggi comunque la partita è stata corretta, giusto un paio di punti abbiamo verificato, ma tutto in modo molto tranquillo ... ne trarrò forse qualche insegnamento  Wink
Ognuno ha le sue fisse, che sia paura di perdere, orgoglio , paura di farsi fregare ecc... il brutto è che sul campo da tennis vengono tutte inevitabilmente fuori... sarebbe bello potersi esprimere e liberarsi da queste cose.... c'è chi ci riesce naturalmente e chi ce deve lavorare un po sopra ma sono convinto sia possibile
avatar
Robbyc
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 959
Età : 41
Data d'iscrizione : 12.03.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: PD 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da Robbyc il Dom 21 Mag 2017 - 21:04

drichichi@alice.it ha scritto:
@Robbyc ha scritto:Riuscire a rimanere nella partita e non perdere la concentrazione è la cosa più dura per me ... specie nei periodi di scarsa fiducia quando inizio a perdere partite che non dovrei perdere
la soluzione è non pensare. Unico obiettivo colpire la pallina.
mi ci vorrebbe un bravo psicologo Doc  Very Happy
avatar
Robbyc
Assiduo
Assiduo

Numero di messaggi : 959
Età : 41
Data d'iscrizione : 12.03.11

Profilo giocatore
Località:
Livello: 4.2 FIT
Racchetta: PD 2015

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da VANDERGRAF il Dom 21 Mag 2017 - 21:26

wetton76 ha scritto:Comunque vorrei un attimo ritornare in topic, il senso di questo thread era dire che nel tennis il proprio livello è sempre "relativo" alle persone con cui si gioca.

Esisterà magari uno bravo tra gli NC, ma che è pippa con i classificati (più o meno il mio livello attuale), oppure un classificato fenomeno con gli NC o giù di lì, ma che prende le scoppole dai 4.1 o da un terza!

Il tutto ovviamente desunto dalle mie ultime vicende tennistiche! Laughing
ma io direi di ritornarci giusto 3 secondi, perchè è una cosa talmente ovvia..... Wink qualsiasi livello di qualsiasi cosa è relativo al livello con cui va ad interagire. altrimenti non esisterebbe nemmeno il concetto stesso di livello. e nel tennis ci sono anche bestie nere che vincono in particolare con alcuni giocatori (in base a determinate caratteristiche tattiche o tecnico-fisiche) e perdono magari con altri che i perdenti di cui sopra riescono a battere. è per questo che si fanno le classifiche stagionali, per compensare eventuali anomalie e vedere chi ha la meglio in un gruppo assortito di livelli e nell'arco di varie situazioni e circostanze. come del resto avviene per un campionato di calcio, non è che se una squadra è vincente negli scontri diretti poi si classifica necessariamente avanti rispetto a chi ha battuto.
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3712
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger e yonex

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da wetton76 il Dom 21 Mag 2017 - 21:33

è ovvio fino ad un certo punto!
è quando si esce fuori dal proprio livello che si fanno gli incontri ravvicinati con i "cacciatori di vittorie"  Very Happy
avatar
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1149
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da VANDERGRAF il Dom 21 Mag 2017 - 21:45

e quale sarebbe sto certo punto ? se sei costantemente forte e giochi con giocatori di livello inferiore, li batti regolarmente, a meno che non sia la tua giornata storta e la loro giornata memorabile. se invece è il contrario perdi regolarmente, con la stessa eccezione di cui sopra. se i livelli sono molto vicini il pronostico è più aperto e la gara può decidersi anche su pochi punti o piccoli dettagli. se hai carenze ad esempio sulle palle alte e ti capita uno che le gioca bene, ovviamente devi attuare una tattica che non gli permette di farle, compatibilmente con il repertorio a tua disposizione. se sei nervoso e hai di fronte un giocatore mentalmente solido, probabilmente vincerà lui. mi sembrano tutte cose abbastanza logiche. se perdiamo da uno che pensiamo giochi peggio di noi, può anche essere che quel giocatore non abbia colpi fantastici come può capitare a noi, ma resta il fatto che nel contesto di quella partita ha attuato un gioco più proficuo rispetto al nostro.
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3712
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger e yonex

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da VANDERGRAF il Dom 21 Mag 2017 - 21:56

faccio l'esempio di un giocatore mio amico con cui gioco regolarmente. ha un tiro molto pesante ma con aperture ampie e spostamenti un pò macchinosi. gli capita recentemente un giocatore che punta tutto sul rimandare di là palle con poco peso a profondità diciamo "casuale". risultato: il mio amico non trova ritmo, sbaglia molte palle, si innervosisce e perde nettamente. nulla di strano, a livello di quarta categoria. se gli fosse capitato un giocatore più simile a lui avrebbe probabilmente vinto perchè il suo gioco muscolare avrebbe prodotto ben di più. se invece, altra variabile, avesse avuto un repertorio più completo, fatto anche di abilità nel saper gestire palle poco tese e magari anche di saper rimandare dall'altra parte rotazioni back o slice invece di sparare sempre a mille in top, avrebbe perso meno punti e avrebbe costretto l'avversario a fare più errori. quindi, in questo caso, è evidente che oltre al livello conta il repertorio e la tattica, perchè se ti ostini a giocare sempre lo stesso colpo, anche quando non va bene in quel contesto, devi necessariamente cambiare strategia. e per fare questo ci vuole un approccio mentale aperto, elastico.
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3712
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger e yonex

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da wetton76 il Lun 22 Mag 2017 - 10:34

Nel mio caso il risultato sarebbe cambiato poco, anche cambiando strategia e approccio alla partita.

Ho giocato con un avversario di livello superiore, sia fisicamente che tecnicamente nella gestione dei colpi e dei movimenti. 

Sono riuscito a fare qualche bel punto e gli ho strappato anche un game, ma poc'altro avrei potuto fare con il mio tennis attuale!

Tuttavia non mi sono depresso, perchè ho pensato che anche lui avrà i suoi "mazzolatori" di turno, e non serve che scenda in campo Djokovic, basta credo un 4.1 FIT reale oppure un discreto terza, proprio per questo nel tennis tutto è relativo !  Wink
avatar
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1149
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da VANDERGRAF il Lun 22 Mag 2017 - 10:45

continuo a non capire wetton. una sconfitta è meno amara perchè tanto sai che qualcuno batterà chi ha vinto contro di te ?! boh.....mi sembra un ragionamento assurdo. una sconfitta dovrebbe essere meno amara quando sai di aver espresso comunque il meglio del tuo tennis, non perchè chi ti ha battuto prenderà a sua volta delle batoste. sinceramente, visto anche il discorso sui giudizi che pubblicano su oratennis, credo che tu ti faccia troppi problemi inutili. è ovvio che con una mentalità del genere tu ti deprima facilmente. tennisticamente parlando ovviamente. cambia approccio e prospettiva, vedrai che non è poi così brutto.
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3712
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger e yonex

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da wetton76 il Lun 22 Mag 2017 - 10:57

Vander, comunque se ritieni queste argomentazioni poco sensate, non scrivere più in questo thread e trovane un altro che ti piace di più, ciao.
avatar
wetton76
Fedelissimo
Fedelissimo

Numero di messaggi : 1149
Località : bufalotta-talenti-conca d'oro (Roma)
Data d'iscrizione : 01.06.10

Profilo giocatore
Località:
Livello: giocatore di club
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da VANDERGRAF il Lun 22 Mag 2017 - 11:01

se ti piace scrivere solo per il gusto di farlo e non vuoi prendere in considerazione alcun tipo di consiglio.......agli ordini !
avatar
VANDERGRAF
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 3712
Località : roma
Data d'iscrizione : 20.03.14

Profilo giocatore
Località: roma
Livello: 4 nc
Racchetta: slazenger e yonex

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da coccodrillo il Lun 22 Mag 2017 - 13:24

Detto molto scherzosamente, wetton si consola delle sue sconfitte, pensando che anche chi lo ha battuto a sua volta perde con altri giocatori; un'applicazione del proverbio "mal comune, mezzo gaudio".

Anche se molti non saranno d'accordo (e tanto di cappello), l'importante è divertirsi, perchè al di là del risultato, è quello che ti rimane.
Per es. io ieri ho fatto una partita con un socio del circolo che non conoscevo; ho vinto con facilità, ma sono andato a casa tutto nervoso, perchè in più di un'occasione mi ha tirato addosso quando ero a rete (cosa che reputo legittima solo sul circuito atp, non in una partita amatoriale, visti i danni che una palla in un occhio può fare). Che cosa mi è rimasto della partita di ieri? Solo un grande nervosismo e basta...
Invece la scorsa domenica ho perso un set tirato, ma alla fine ero tutto contento, perchè avevo giocato alla pari con uno dei più quotati del circolo.

coccodrillo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 201
Data d'iscrizione : 05.10.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da Ospite il Lun 22 Mag 2017 - 13:25

@wetton76 ha scritto:Sono riuscito a fare qualche bel punto e gli ho strappato anche un game, ma poc'altro avrei potuto fare con il mio tennis attuale!
tutta esperienza che ti fa crescere. io sto giocando solo con agonisti più forti di me, dai 4.3 ai 3.5, perdo si ma prima 60 60 in 30 minuti, adesso il 64 75 in 2 ore e mezzo (dai 4.3) con alcuni o il 63 61 in 90 minuti (3.5). Ma piano piano attaccherò il 3.5 in malo modo, ho capito che serve la forza della mente e non farsi coinvolgere nel loro gioco.
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da Ospite il Lun 22 Mag 2017 - 13:26

@coccodrillo ha scritto:Anche se molti non saranno d'accordo (e tanto di cappello), l'importante è divertirsi, perchè al di là del risultato, è quello che ti rimane.
vero!
@coccodrillo ha scritto:Invece la scorsa domenica ho perso un set tirato, ma alla fine ero tutto contento, perchè avevo giocato alla pari con uno dei più quotati del circolo.
verissimo!
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da coccodrillo il Lun 22 Mag 2017 - 13:29

Secondo me poi la storia del cacciatore di vittorie va presa con le molle: io conosco gente che evita di giocare con chi è più forte, per non perdere, e gioca con gente con cui la partita è combattuta; gente che gioca con persone più deboli per il gusto di vincere non ne ho mai conosciuta; anzi il difficile è proprio giocare con chi è più forte di te, che raramente "si concede"; ma questa è tutta un'altra storia...
Almeno al mio circolo c'è una sorta di selezione naturale degli avversari: mi capita di giocare coin gente più forte o più debole solo se non ci conosciamo, ma altrimenti gioco sempre con persone del mio livello.

coccodrillo
Utente attivo
Utente attivo

Numero di messaggi : 201
Data d'iscrizione : 05.10.15

Profilo giocatore
Località:
Livello:
Racchetta:

Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da Ospite il Lun 22 Mag 2017 - 13:39

@coccodrillo ha scritto:il difficile è proprio giocare con chi è più forte di te, che raramente "si concede"; ma questa è tutta un'altra storia...
bravo! condivido.
avatar
Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E' tutto relativo ... nel tennis

Messaggio Da jasper il Lun 22 Mag 2017 - 13:41

Il problema è sempre lo stesso.... ci si dimentiche che il tennis è uno sport, e a livello amatoriale bisogna prima divertirsi, possibilmente imparare, e infine contare i punti.
Io quando mi alleno cerco solo gente che può farmi stare bene, insegnandomi qualcosa e aiutandomi nell'allenamento tecnico e fisico... evito come la peste chi entra in campo con l'ossessione dei punti.... Per quello ci sono i tornei.
avatar
jasper
Veterano
Veterano

Numero di messaggi : 4139
Età : 42
Località : Liguria
Data d'iscrizione : 21.02.10

Profilo giocatore
Località: Genova
Livello: ITR 4.5 - Arrotino monomane
Racchetta: Babolat PA

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 5 1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum